IIS : Installazione PHP
Questo passo è molto importante, perché abbiamo la possibilità di installare nel computer il supporto per PHP, in questo modo potremo testare i nostri script in locale.
Innanzitutto scarichiamo il file di installazione da qui:
http://www.php.net/ 
Clicchiamo sul file che abbiamo scaricato, così facendo avvieremmo l'installazione.
Nelle prime finestre che ci appariranno clicchiamo sempre su next, finché non appare questa finestra:

Qui sceglieremo il nostro host e la nostra e-mail; l'host da inserire sarà 127.0.0.1, mentre l'e-mail sarà quella che usiamo solitamente.
Dopo aver cliccato su next, ci apparirà questa finestra:

Qui sceglieremo il tipo di server che abbiamo, nel nostro caso dovremmo scegliere "Microsoft IIS 4 or Higher".
Cliccando su next verranno copiati i file e l'installazione sarà completa.
Ora passiamo alla configurazione di IIS, in modo che quest'ultimo possa leggere gli script PHP.
Andiamo su start, impostazioni, pannello di controllo. Clicchiamo prima su "Strumenti di Amministrazione" e poi su "Gestione Servizio internet microsoft". Si aprirà il menù di configurazione di IIS. Clicchiamo con il tasto destro sul nome del nostro server web, e andiamo su proprietà.
Dai menù in alto scegliamo "Home directory", e quindi clicchiamo sul bottone "Configurazione". Clicchiamo quindi su "aggiungi", e nela finestra che ci apparirà scriviamo nel primo campo di testo "c:\php\php.exe", e nel secondo ".php". Cliccando OK la configurazione sarà finta, il nostro web server ora possiede anche il supporto per PHP.

Installazione di PHP su Internet Information Services (vedi anche php.ppt)
Chi ha detto che PHP gira solo su Apache? E' vero che la piattaforma LAMP (Linux - Apache - MySQL - PHP) è ormai uno standard de facto nella fornitura di servizi web basati su PHP ma diverse sono le esigenze che ci possono portare a preferire soluzioni basate su Windows e Internet Information Services.
Infatti capita spesso che sviluppatori ASP o ASP.NET vogliano avvicinarsi al PHP. In questi casi risulta piuttosto scomodo far convivere IIS (necessario per l'esecuzione di script ASP) con Apache ed è quindi preferibile che  Internet Information Services sia in grado di supportare anche il PHP. In questo articolo vedremo proprio i passi necessari per raggiungere questo scopo. L'installazione verrà effettuata su Windows XP Professional SP2 in cui è stato precedentemente installato l'IIS 5.1.
E' doveroso a questo punto fare una premessa circa l'installazione di PHP in IIS. Questa integrazione può essere fatta in tre modi: come filtro ISAPI, attraverso le CGI oppure usando il Fast CGI.
L'installazione come filtro ISAPI garantisce buone prestazioni nell'esecuzione degli script ma può riservare spiacevoli sorprese in quanto a stabilità. Perciò tale approccio è sconsigliato.
Attraverso le CGI (Common Gateway Interface) l'IIS è in grado di chiamare il PHP ad ogni esecuzione di script, intercettarne l'output e inviarlo al browser. Se questa tecnica risulta particolarmente stabile, fornisce però prestazioni mediocri, adatte magari allo sviluppatore ma non sufficienti per la realizzazione di un server di produzione.
Infine la modalità Fast CGI è la migliore sia sul fronte delle prestazioni che della stabilità. Attualmente questa soluzione è sviluppata dalla Zend e fa parte del prodotto WinEnabler.
In questo articolo vedremo i semplici passi per integrare PHP attraverso le CGI, soluzione ottimale per lo sviluppatore anche perché a costo zero.
Impostazione del PATH
Procuriamoci il pacchetto compresso di PHP 5 scaricandolo da questa pagina.  E' molto importante non scaricare l'installer di PHP 5 poiché questo non contiene quelle estensioni che permettono, tra le altre decine di funzionalità, di connetterci a database MySQL. Scegliamo quindi il file indicato con il nome PHP 5.0.4 zip package (o una versione più recente se disponibile). Dopo averlo scaricato, creiamo la cartella "C:\php" e scompattiamo al suo interno il contenuto del pacchetto zippato di PHP 5.
Adesso, per evitare di dover spostare diverse librerie di PHP nelle cartelle di sistema, modifichiamo la variabile di sistema "Path" in modo che contenga il percorso alla cartella di PHP appena creata. Per fare ciò apriamo il "Pannello di controllo", clicchiamo sull'icona "Sistema" e nella finestra che ci apparirà portiamo in primo piano il pannello "Avanzate". Premiamo quindi il bottone "Variabili d'ambiente" per visualizzare la seguente finestra di dialogo:

Dall'elenco delle Variabili di sistema selezioniamo quella di nome "Path" come mostrato  nell'immagine precedente e clicchiamo sul tasto Modifica. A questo punto dovremo modificare il valore della variabile aggiungendo in coda la scritta ";C:\php" come mostrato di seguito. Attenzione a non dimenticare il punto e virgola!

Fatto ciò dobbiamo riavviare Windows per far si che la modifica effettuata abbia effetto.
Modifica del php.ini
Torniamo adesso nella cartella C:\php e rinominiamo il file php.ini-dist in php.ini. Questo è il file di configurazione di PHP a cui dobbiamo apportare però diverse modifiche. Apriamolo quindi con un editor di testi (il blocco note va benissimo) ed iniziamo la direttiva cgi.force_redirect, come mostrato in figura:

modifichiamo questa riga in
cgi.force_redirect = 0
ovvero togliamo il punto e virgola iniziale ed impostiamo il valore a 0.
Adesso cerchiamo la direttiva doc_root e impostiamo il suo valore a "C:\Inetpub\wwwroot" ovvero alla root directory di IIS. Dovremmo ottenere qualcosa di simile alla seguente immagine:

La prossima modifica va invece effettuata alla direttiva extension_dir il cui valore andrà impostato a "C:\php\ext" come mostrato di seguito:

Adesso dobbiamo far si che il PHP carichi alcune librerie di utilizzo comune. Ecco i passi (facoltativi) da seguire:
- togliere il punto e virgola all'inizio della direttiva "extension=php_mbstring.dll". L'estensione mbstring è necessaria al corretto funzionamento di phpMyAdmin con i set di caratteri multibyte;
- togliere il punto e virgola all'inizio della direttiva "extension=php_gd2.dll" per caricare la libreria per la manipolazione delle immagini;
- togliere il punto e virgola all'inizio della direttiva "extension=php_mysql.dll". L'estensione mysql è necessaria per l'interazione con l'omonimo database.
Infine conviene modificare anche il valore della direttiva session.save_path in modo che punti ad una cartella di files temporanei del sistema, ad esempio C:\WINDOWS\Temp, come mostrato di seguito:

Salviamo quindi il file e procediamo alla configurazione di IIS.
Configurazione di IIS
Adesso non ci rimane che istruire l'Internet Information Services affinché usi l'interprete PHP (il file php-cgi.exe) per l'esecuzione dei files con estensione ".php".
Avviamo quindi la console di IIS (Pannello di controllo -> Strumenti di Amministrazione -> Internet Information Services) ed espandiamo la struttura ad albero a sinistra fino a mostrare il "Sito Web predefinito". Clicchiamo quindi su questa icona con il tasto destro e selezioniamo la voce "Proprietà" del menù a tendina, come mostrato di seguito.

Clicchiamo sul pannello "Home directory" per ottenere la seguente schermata:

Clicchiamo ora sul bottone "configurazione" per accedere alle impostazioni di mapping, come visibile dalla seguente schermata.

Per aggiungere il supporto agli script PHP dobbiamo cliccare sul pulsante "Aggiungi" e impostare la finestra di dialogo che ci verrà presentata nel seguente modo:

Una volta impostato il percorso dell'eseguibile a "C:\php\php-cgi.exe", l'estensione a ".php" e le altre impostazioni come mostrato in figura (spuntare Tutti i verbiModulo script e Verifica l'esistenza dei files) premiamo su "Ok".
L'impostazione di IIS è terminata!
Test con phpinfo
Completati tutti i passi precedentemente descritti non ci resta che verificare il buon esito della procedura. Lo faremo realizzando un piccolo script che ci permetterà anche di avere informazioni aggiuntive sulla nostra installazione.
Apriamo il blocco note e scriviamo le seguenti istruzioni:
<?php
phpinfo();   
?>
Otterremo qualcosa di simile:

Salviamo il file appena creato nella cartella "C:\Inetpub\wwwroot\" impostando il nome a info.php. Per evitare che il blocco note automaticamente aggiunga l'estensione .txt è possibile salvare il file scrivendo il nome tra virgolette, ovvero nel campo Nome file della finestra Salva con nome scrivere "info.php". Adesso proviamo a lanciare il nostro piccolo script appena realizzato: apriamo il browser e digitiamo il seguente indirizzo: http://localhost/info.php Se tutto è stato eseguito correttamente otterremo la seguente pagina:

Attraverso questa pagina possiamo verificare diverse cose. Innanzitutto possiamo avere conferma che il file di configurazione "php.ini" sia stato correttamente caricato. Infatti il suo percorso (se non ci sono stati problemi) sarà presente tra i primi parametri visualizzati.
Scorrendo la pagina ottenuta potremo anche verificare il corretto caricamento delle estensioni (ad es. mysql, mbstring, gd) che abbiamo impostato nel php.ini.
Un'ultima nota: a volte si verificano problemi di "accesso negato" durante l'esecuzione di script PHP. Questi sono riconducibili principalmente a 2 fattori. Possono dipendere o dalle normali impostazioni sui diritti di accesso dei files in partizioni NTFS, oppure possono essere legate alle politiche di accesso del server IIS. Nel primo caso tali problemi si risolvono agendo sulle impostazioni di accesso di Windows XP relative ai file o alle cartelle coinvolte. Nel secondo caso i permessi vanno modificati dalla console di amministrazione di IIS.
L'installazione è terminata, non mi resta che augurarvi buon divertimento con IIS e PHP!


PHP: Installiamo il PHP
Il PHP originariamente era concepito come linguaggio di programmazione Web Lato Server per sistemi operativi Linux. Tuttavia, oggi e’ possibile installarlo anche sui sistemi operativi Microsoft, come Windows 9x o Windows 2000/NT. In questa guida illustreremo l’ installazione di PHP su Windows 95/98 e Windows 2000/NT.
Il PHP, può essere installato in due modi; Su Windows 95/98, tramite il Web Server Apache, mentre su Windows 2000/NT attraverso IIS 3.0 o superiore.(Internet Information Service).
Installazione su Windows95/98
La prima operazione da eseguire è scaricare il pacchetto di installazione PHP 4.3.x, e scompattare il file .zip nella directory c:\php. Nel pacchetto scompattato si trova un file di nome php.ini-dist, copiatelo ed incollatelo in c:\Windows, rinominandolo “php.ini”. Il file php.ini, contiene tutti i settaggi del Php ed è inoltre possibile attraverso questo file, attivare moltissime librerie. Ora bisogna modificare questo file in alcune sue righe:

 


Installazione di Apache/IIS e PHP
Ho deciso di scrivere questa guida visto il grande numero di richieste su questo argomento...quindi cominciamo
Installazione e configurazione di php
Scaricate PHP 4 dai link sotto:
http://www.php.net/downloads.php (Windows Binaries, Zip Package)
Unzippate il pacchetto il pacchetto in c:\php\ (può essere anche un'altra dir, basta cambiare i riferimenti successivi)
Suponiamo che Windows sia in C:\Windows\
PHP:
- andare nella cartella dove abbiamo installato PHP
- copiare il file php4ts.dll in C:\Windows\System32\
- creare una cartella C:\php\session_data\
- copiare il file php.ini-dist in C:\Windows\ e rinominarlo come php.ini
-- editare il file con notepad e modificare le seguenti righe:
--- cercare la parola "extension_dir" (senza viroglette) e modificare la directory in "C:\php\extensions"
--- cercare la parola "extension=" e decommentare (togliendo il punto e virgola all'inizio della riga) solo le righe che ci interessano (per ora se non avete particolari esigenze, basta la riga con php_gd2.dll
--- cercare la parola "session.save_path" e settate questo valore a "/php/session_data"
--- chiudere e salvare

Installazione e configurazione di Apache 2.0
Scaricate Apache 2.0 dai link sotto:
http://httpd.apache.org/download.cgi (Win32 Binary (MSI Installer): apache_2.0.xx-win32-x86-no_ssl.msi)
Installate il pacchetto in C:\Programmi\Apache Group\ (può essere anche un'altra dir, basta cambiare i riferimenti successivi)
Apache:
- entrare nella cartella C:\Programmi\Apache Group\Apache2\conf
- editare il file httpd.conf con notepad
-- cercare una lista di righe contenenti la parola "LoadModule"
-- inserire in cima la riga: "LoadModule php4_module c:/php/sapi/php4apache2.dll"
-- cercare una riga che inizia con la parola "DirectoryIndex"
-- modificatela in questo modo: "DirectoryIndex index.html index.html.var index.php"
-- cercate la riga: "AddType application/x-gzip .gz .tgz" ed inseriteci sotto queste righe:
AddType application/x-httpd-php .php3
AddType application/x-httpd-php .php4
AddType application/x-httpd-php .php
-- chiudete e salvate
Ecco fatto... Tutto è pronto... Basta avviare Apache dall'apposita utility nella system tray e siete a cavallo...

Installazione e configurazione di Internet Informaiton Server
Installazione di IIS:
- Disconnettersi da Internet (importante, per non prendersi virus), in alternativa chiudete la porta 80 sul firewall
- Pannello di controllo -> Installazione applicazioni -> Installazione Componenti di Windows (su XP) -> mettere il CD di Widnows -> Dettagli su Internet Information Services -> Selezionare tutto tranne Servizio FTP e Servizio SMTP -> Avanti e terminare l'installazione
- Riavviate
- Riapplicate l'ultimo service pack del vostro sistema operativo e riapplicate tutte le patch di sicurezza successive a quel determinato service pack
- Riavviate
- Riconnettetevi ad Internet (se vi siete disconnessi) ed andate su Windows Update ed applicate tutte le patch
- Riavviate

Configurazione di php su IIS:
- Pannello di Controllo -> Prestazioni e manutenzione (solo su XP) -> Strumenti di amministrazione
A questo punto i nomi sono molteplici e variano a seocnda delle varie versioni di Windows: Gestione dei servizi internet Microsoft, Internet Information Services. Comunque l'icona è questa qua:
-- Espandere i rami fino ad arrivare a "Sito web predefinito"
--- Tasto destro su "Sito web di amministrazine" -> Arresta
--- Tasto destro su "Sito web predefinito" (o comunque quello su cui volete installare php, se lo volete installare su tutti fatelo su "Siti web") -> Proprietà
---- Scegliere il tab Home Directory -> Configurazione
----- Aggiungi
------ Scegliere c:\php\sapi\php4isapi.dll con sfoglia (selezionare *.dll come tipo di file)
------ Estensione: .php -> Ok
----- Ok
---- Scegliere il tab "Documenti" e aggiungere "index.php" alle pagine di default
---- Ok
--- Arrestare (se necessario) e avviare "Sito web predefinito" e chiudete tutto

La configurazione è terminata. Consiglio di non avviare IIS con la macchina (ovviamente solo se è una macchina per testare le pagine in locale):
- Strumenti di amministrazione -> Servizi
-- Cercare "Pubblicazione sul web" (XP) o "Servizio di pubblicazione web" (2000), tasto destro -> Proprietà
--- Tipo di avvio: Manuale -> Ok
- Per riavviare il servizio (quando ci serve) si può passare da "Servizi" (tasto destro sul servizio -> Avvia) o tasto destro su "Sito web predefinito" -> Avvia

Come testare l'avvenuta installazione
Potrete accedere al vostro server web in locale attraverso l'indirizzo: http://127.0.0.1/
Per testare php create un file test.php in C:\Programmi\Apache Group\Apache2\htdocs\ (Apache) o in c:\InetPub\wwwroot\ (IIS)contenente quanto segue:
Codice PHP:
<html>
<body>
<?php phpinfo(); ?>
</body>
</html>

Accedete al file sopra tramite l'indirizzo: http://127.0.0.1/test.php e, se tutto funzionerà, vi apparirà una lista delle caratteristiche e la configurazione del PHP installato.

Apache e IIS così come sono configurati non possono girare insieme... Per far sì che questo avvenga bisogna cambiare la porta di uno dei due...
Per Apache:
- Aprire il file httpd.conf
-- Cercare Listen e modificare 80 con il numero di porta desiderato
- Salvare e riavviare Apache

Per IIS:
- Proprietà su "Sito web predefinito"
-- Tab "Sito web" -> Porta e scegliere la nuova porta -> Ok
- Rivviare il servizio di IIS

Per accedere al sito web con la porta modificata (se la porta ad esempio è la 8080): http://127.0.0.1:8080/

Ovviamente queste configurazioni sono molto basilari...e servono più che altro per entrare in contatto con il modno di php...

Windows NT/2000/XP con IIS 4 o successivi
Seguire queste istruzioni per installare il PHP su sistemi NT/2000/XP con IIS 4 o successivi. Si hanno a disposizione due opzioni. Una consiste nell'impostare il PHP come CGI, l'altra consiste nell'usare il modulo ISAPI.
In emtranbi i casi occorre avviare la Microsoft Management Console (può essere presente come 'Internet Services Manager', sia nel Windows NT 4.0 Option Pack o nel Pannello di controllo (Control Panel)=>Administrative Tools sotto Windows 2000/XP). Quindi click destro sul nodo Web server (questo molto probabilmente comparirà come 'Default Web Server'), e selezionare 'Proprietà' ('Properties').
Se si desidera installare il PHP come CGI seguire i seguenti passi:
* Sotto 'Home Directory', 'Virtual Directory', o 'Directory', cliccare sul bottone 'Configuration', ed entrare in App Mappings.
* Premere Add, e nel box Executable digitare. c:\php\php.exe (assumendo che il PHP si trovi in c:\php\).
* Nel box Extension, digitare l'estensione dei file che si vuole associare come script PHP. Lasciare bianco 'Method exclusions' e selezionare il checkbox Script engine. Si potrebbe anche selezionare il box 'check that file exists', con una ridotta penalizzazione nella velocità, IIS (o PWS) controlleranno che lo script esista ed eseguiranno l'autentificazione prima di lanciare il PHP. Questo significa avere più errori di tipo 404 piuttosto che avere degli errori CGI dovuti al fatto che il PHP non ha dato in output alcun dato.
Occorre eseguire il passo precedente per ogni estensione che si desideri associare al PHP. .php and .phtml sono le più comuni, anche .php3 può essere richiesta per compatibilità verso il passato.
* Impostare le opzioni di sicurezza. (Può essere fatto dal Internet Service Manager), e se il server utilizza come file system NTFS, aggiungere i diritti di esecuzione per I_USR alla directory che contiene il php.exe. 
Per impostare il modulo ISAPI occorre:
* Se non si desidera eseguire l'autenticazione HTTP con il PHP, si può (si dovrebbe) saltare questo passo. Nei filtri ISAPI, aggiungere un nuovo filtro. Indicare PHP come nome del filtro, e indicare il percorso di php4isapi.dll.
* Nella 'Home Directory', cliccare sul bottone 'Configuration'. Aggiungere una nuova riga nel 'Application Mappings'. Indicare il percorso di php4isapi.dll come Executable, dare .php come estensione, lasciare bianco Method exclusions, e selezionare il checkbox Script engine.
* Fermare completamente IIS (NET STOP iisadmin)
* Attivare IIS (NET START w3svc) 

IIS : Installazione MySQL
Innanzitutto è necessario procurarsi l'ultima versione di MySql per Windows dal sito www.mysql.com . 
Compattiamo il file scaricato in una directory temporanea, ed eseguiamo il file setup.exe.
La procedura di installazione è molto semplice ed automatica, basta leggere le informazioni visualizzate sullo schermo, effettuare le scelte richieste e cliccare su Next.
Dopo pochi istanti MySQL verrà installato nella cartella c:\mysql.
Una volta terminata l'installazione, MySQL lancerà in background WinMySqlAdmin, un ottimo tool per l'amministrazione del database.
Per eseguirlo ricercare e lanciare all'interno della cartella C:\mysql\bin\ il file winmysqladmin.exe
Appena lanciato, il programma ci chiederà di inserire un username ed una password, che verranno poi utlizzati per la connessione al database.
Nota: l'host di MySql è 127.0.0.1

PHP
Con IIS e possibile testare in locale gli script PHP. Per poterlo fare, andate al sito http://www.php.net/downloads.php e scaricate l'ultima versione di PHP disponibile. Fatto questo, lanciate il programma di installazione e seguite le schermate a video, inserendo man mano che vi saranno richiesti i seguenti dati:
- host: 127.0.0.1.
- Email: inserita il vostro indirizzo email.
- Quando vi apparira' la finesta di scelta del vostro web server, selezionate: "Microsoft IIS 4 or Higher".
Installato PHP, passiamo alla configurazione di IIS in modo da adattarlo al PHP.
Seguite questo percorso: start -> impostazioni _> pannello di controllo. Cliccate prima su "Strumenti di Amministrazione" -> "Gestione Servizio internet microsoft". Nella nuova finestra che si aprira' cliccate con il tasto destro del mouse sul nome che avete dato al vostro server e selezionate dal menu contestuale l'opzione "Proprieta'".
Dal menu in alto selezionate "Home directory" -> "Configurazione". Clicchite ora su "aggiungi", e nella nuova finestra che si aprira' scrivete nel primo textbox "c:\php\php.exe", e nel secondo ".php". Cliccate su ok e avrete finito di configurare IIS per PHP!

MySQL
Andate sul sito http://www.mysql.com/downloads/index.html e scaricate l'ultima versione di MySQL per Windows. Decomprimete il file scaricato in una cartella temporanea (suggerisco c:\Windows\Temp) ed eseguite il file setup.exe.
Per installare il programma, e' sufficiente seguire le istruzioni a video, ed aspettare che venga installato nella cartella c:\mysql.
Una volta terminata l'installazione, MySQL lancera' automaticamente in background WinMySqlAdmin (uno dei migliori tool per l'amministrazione di questo database). Per eseguirlo andate nella cartella C:\mysql\bin\ e lanciate il file winmysqladmin.exe. Nella nuova finestra che si aprira' vi sara' richiesto di inserire username e password che verranno poi utilizzati per la connesione al database!
==================
L'operazione di installazione del mySql la si può ritenere un'operazione molto semplice e senza tante difficoltà in ambiente windows.
Installare il mySql in ambiente windows, non è molto complicato. Basta infatti seguire nell'ordine indicato i seguenti punti.
1. Collegarsi al sito web del mySql (www.mysql.com)
2. Una volta avuto accesso al sito di mySql.com, basta accedere alla sezione download e scaricare (l'ordine non è importante nel download) la versione del mySql desiderata ed i driver myOdbc corretti per il proprio sistema operativo. Per la stesura di questa guida, utilizzerò il mySql versione 3.23.41 e MyOdbc versione 2.5.
3. Dopo aver scaricato i due pacchetti indicati nel punto precedente, è possibile sconnettersi da Internet per procedere con l'installazione.
4. Come primo passo, installiamo il mySql e per far ciò scompattiamo (tramite winzip o software simili) il tutto in una cartella che verrà successivamente cancellata. Una volta fatto eseguiamo il file setup.exe. Ora basta seguire le indicazioni dell'installazione e aspettare che i file vengano copiati correttamente nel nostro sistema. Consiglio di tenere come directory per l'installazione quella fornita dal software: c:\mysql.
5. Dopo aver svolto il punto appena illustrato, basta installare i driver ODBC e verificare che siano stati installati correttamente.
Una volta terminate tutte le operazioni, è consigliabile riavviare la propria macchina per render attive le modifiche nel sistema operativo. Una volta ritornati in vindows, svolgete le seguenti operazioni:
1. Risorse del computer
2. Portarsi nella directory dove avete installato il mySql. Se avete lasciato (come ho consigliato) la directory predefinita, basta recarsi in c:\mySql.
3. Una volta immessi in tale cartella, accedere alla sotto-cartella bin )
4. All'interno di tale cartella, possiamo osservare una serie di file. Ora dobbiamo cercare il file nominato winmysqladmin.exe ed eseguirlo tramite un doppio click del mouse.
5. Una volta effettuato il doppio click, apparirà (se l'installazione è stata effettuata correttamente) una maschera che chiede di immettere nome utente e password. Tale maschera appare solo la prima volta che si esegue il mySql. I dati forniti servono per poter accedere ai dati presenti nel database mySql interessato al sito web. Per comodità di lavoro utilizzerò nome utente e password: innovatel.
6. Dopo aver confermato i dati immessi, apparirà la videata del mySql. Per il corretto funzionamento è necessario che appaia la seguente (o una simile) scritta nella sezione myOdbc