FASTWEB FAQ 4 DUMMIES
Versione 1.0

La versione ufficiale aggiornata di queste FAQ è disponibile ai seguenti indirizzi:
- http://www.cyberfast.org
- http://letteraperfastweb.cjb.net
- http://digilander.libero.it/akash2002/pc/fastweb.htm

Le FAQ sono disponibili in formato solo testo, PDF e HTML. Se le trovaste su altri siti, o in altre versioni, sappiate che NON SONO da noi ufficialmente autorizzate, quindi potrebbero essere errate e/o non aggiornate.

0 - INTRODUZIONE

0.1 - Indice

Riportiamo l'indice delle FAQ per maggior facilità di reperimento
degli argomenti:


0 - INTRODUZIONE
0.1 - Indice
0.2 - Disclaimer
0.3 - Perché questa miniguida?
0.4 - A chi è rivolta?
0.5 - Reperibilità F.A.Q più approfondite
0.6 - Ringraziamenti

1 - CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE
1.1 - Collegare i cavi
1.1.1 - La CPV
1.1.2 - Il modem DSL
1.1.3 - Ripristinare l'impianto telefonico
1.1.4 - Numero massimo telefoni collegabili
1.1.5 - Collegare i pc
1.1.6 - Numero massimo pc collegabili
1.2 - Configurazione di rete software
1.2.1 - Il cd di autoinstallazione fornito da FastWeb
1.2.2 - Windows 9x/ME
1.2.3 - Windows 2000/Xp
1.2.4 - Sistemi *nix
1.2.5 - Sistemi MAC
1.2.6 - Non impostarsi l'IP fisso!!! Perché?
1.2.7 - Il DNS del progetto .fw
1.3 - Configurazione client di posta
1.3.1 - Configurare le caselle di posta FastWeb
1.3.2 - configurare le caselle di posta preesistenti
1.3.3 - Attivare le caselle aggiuntive di FastWeb
1.4 - Configurazione client news
1.4.1 - Il newsserver di FastWeb
1.4.2 - Utilizzare newsserver pubblici
1.4.3 - Pregi/difetti delle due soluzioni
1.5 - I firewall
1.5.1 - Ma servono?
1.5.2 - Conviene utilizzarli con FastWeb
1.5.3 - Che problemi possono creare
1.5.4 - Zone Alarm
1.5.5 - Altri firewall

2 - CONFIGURAZIONE APPLICATIVI p2p
2.1- Opennap/napster
2.1.1 - Configurare i client per usare i server interni
2.1.2 - Configurare i client per usare i server esterni
2.1.3 - I server interni
2.1.4 - WinMx
2.1.5 - Pregi 15 2.1.6 - Difetti
2.1.7 - Client alternativi
2.2 - DirectConnect
2.2.1 - Introduzione [Cos'e' Direct Connect]
2.2.2 - Utilizzo [Introduzione ]
2.2.3 - Pregi
2.2.4 - Difetti
2.2.5 - Configurazione di base
2.2.6 - Impostazioni avanzate -1- [utenti esterni]
2.2.7 - Impostazioni avanzate -2- [utenti FW]
2.2.8 - Considerazioni [Condivisione tra utenti FW]
2.2.9 - Spyware [Come rimuovere gli ospiti indesiderati]
2.2.10 - Link [Dove trovo Direct Connect]
2.3 - eDonkey
2.3.1 - Pregi di eDonkey
2.3.2 - Problemi ad usare eDonkey con FastWeb
2.3.3 - Perché ho un ID basso ?
2.3.4 - Risorse per eDonkey
2.4 - Morpheus e derivati

3 - MESSAGGISTICA
3.1 - ICQ
3.1.1 - Impostazione tramite proxy
3.1.2 - Impostazione "behind a firewall"
3.1.3 - Pregi/difetti delle due configurazioni
3.1.4 - I timeout
3.2 - MSN
3.2.1 - Cosa non si riuscirà comunque ad usare
3.2.2 - La configurazione
3.2.3 - I timeout
3.3 - Eyeball Chat
3.4 - Trillian

4 - IRC
4.1 - Problemi con IRC
4.1.1 - Impostazioni
4.1.2 - Errore "too many user connected"
4.1.3 - K-line sul proxy di FastWeb
4.1.4 - Dove reperire server irc alternativi
4.1.5 - Come si sta muovendo FW in merito
4.1.6 - Il server irc interno sperimentale collegato con Ircnet
4.2 - Le DCC
4.2.1 - Esiste un'impostazione unica per tutto?
4.2.2 - Le varie impostazioni
4.2.3 - Casistiche

5 - VIDEOCONFERENZA
5.1 - Netmeeting
5.2 - Programmi alternativi

6 - IL MULTIPLAYER CON FW
6.1 - I vantaggi
6.1.1 - Il ping
6.2 - I problemi
6.2.1 - Il caso directplay
6.2.2 - Giochi funzionanti con FastWeb
6.2.3 - Cosa sta facendo FastWeb -> IP pubblico a tempo

7 - CREARE UNA LAN TRA I PROPRI PC
7.1 - Utilizzare la CPV come un HUB
7.1.1 - Come configurare i propri pc
7.1.2 - Problemi di sicurezza
7.1.3 - Limitazioni numero pc (3)
7.1.4 - Limitazioni di velocità
7.2 - Usare un HUB
7.2.1 - Cosa cambia
7.2.2 - Limitazioni che permangono
7.3 - Usare uno switch
7.3.1 - Cosa cambia rispetto all'HUB
7.3.2 - Limitazioni che permangono
7.4 - Soluzioni avanzate
7.4.1 - Utilizzare un pc come gateway più HUB o switch
7.4.2 - Router/Firewall hardware


8 - IP PRIVATO
8.1 - Maggiore sicurezza
8.2 - Problemi e limitazioni
8.3 - Soluzioni per bypassare il problema
8.3.1- Perché non esistono guide per bambini di 5 anni
8.3.2 - Accenni alle varie soluzioni
8.3.3 - Mozzarella
8.3.4 - Pomodoro
8.3.5 - Unione FastWeb con altra linea con IP pubblico
8.3.6 - Tunneling http
8.3.7- Forward delle porte
8.3.8 - Pregi/difetti delle varie soluzioni

9 - PROBLEMI DELLA RETE FASTWEB
9.1 - I timeout
9.2 - Problemi con la procedura Internet a consumo
9.3 - Problemi di telefonia - Clienti DSL
9.4 - Directplay
9.5 - Telefoni cordless supportati
9.6 - Uso di un modem analogico

10 - NOTE
10.1 - Number Portability e Fibra Ottica
10.2 - L'asterisco nelle telefonate
10.3 - I tempi di attivazione
10.4 - Servizi di antivirus e antispam

11 - RISORSE E LINK
11.1 - Altre risorse
11.2 - Link principali

12 - LEGGENDE METROPOLITANE
12.1 - Le schede Realtek non vanno con FastWeb
12.2 - L'amministratore fa bene a opporsi al cablaggio
12.3 - L'uso di router o gateway con FastWeb è illecito
12.4 - Per passare da DSL a Fibra si paga una nuova attivazione
12.5 - La bolletta del catalyst la dovete pagare voi
12.6 - I tecnici FastWeb vi cablano tutta la villa, se lo chiedete
12.7 - Tombini (AKA Pozzetti)

Torna su

0.2 - Disclaimer

Questa guida viene fornita As-is. Il coordinatore (akash) e tutti coloro che hanno contribuito alla stesura della guida non sono responsabili per danni diretti o indiretti nell'uso della guida.

Cioè: se comprate un cordless contrassegnato da questa guida come funzionante, se poi non funziona nessuno di noi ve lo ricompra!


0.3 - Perché questa miniguida?

Questa miniguida vuol essere un manabile delle possibilità, modalità di utilizzo, pregi e difetti della rete FastWeb. Non troverete approfondimenti tecnici, per i quali si rinvia alla consultazione delle FAQ ufficiali ed alla partecipazione sui forum e Newsgroup.


0.4 - A chi è rivolta?

E' rivolta principalmente ai neofiti, ed a chiunque voglia avere un manualetto di semplice utilizzo.


0.5 - Reperibilità F.A.Q più approfondite

Le FAQ ufficiali sono reperibili ai seguenti URL:

http://faq.cyberfast.org
http://planynet.hypermart.net


0.6 - Ringraziamenti

Si ringraziano tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione e tutti quelli che hanno permesso di ottenere le informazioni poi riportate in queste FAQ.

Un ringraziamento particolare va a Akash, Daniele, Well84, Lucabtg, Nym, Plany, MacMan e Guido

Torna su


1 - CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE

1.1 - Collegare i cavi

Premesso che i tecnici quando vengono a predisporre il collegamento DEVONO collegare tutti i dispositivi, lo schema è molto semplice:

1) dal PC attraverso un cavo UTP (Unshielded Twisted Pair) diritto si arriva alla presa 1 del HAG;

2) da telefono tramite normale cavo RJ11 (il classico doppino) ci si collega alla presa phone 1 dell'HAG.

Con abbonamenti in FIBRA l'HAG è collegato direttamente (o passando per un piccolo convertitore) alla presa a muro predisposta dai tecnici FW.

Nel caso di abbonamento DSL si aggiungono invece:

3) dall'uscita dell'HAG sempre con un cavo UTP dritto si entra nel modem ADSL;

4) dal modem DSL sempre con un cavo UTP dritto si va nella presa a muro predisposta dai tecnici FastWeb.

1.1.1 - La CPV

La CPV , chiamata comunemente HAG (Home Access Gateway) è il dispositivo che FW da in comodato d'uso che serve per miscelare il traffico generato dal PC (dati) ed il traffico generato dai telefoni (voce), per instradarli sulla rete di FastWeb passando attraverso il modem in caso di collegamento DSL.

Ha un ingresso (collegato alla presa a muro o al modem DSL), 3 uscite per collegare 3 pc, 2 uscite telefoniche delle quali al momento è attiva solo la phone 1.

1.1.2 - Il modem DSL

Per i clienti cablati in tecnologia DSL, il modem è l'ultimo dispositivo nella catena, per collegarsi alla rete FastWeb.

E' un Alcatel Speed Touch Home, con firmware personalizzato da FW

1.1.3 - Ripristinare l'impianto telefonico

La cosa migliore da fare dopo aver disdetto Telecom e essere stati allacciati da FW, è ripristinare il proprio impianto telefonico preesistente con il minimo sforzo.

Nel caso della DSL, il collegamento viene effettuato dai tecnici FW, comunque basta riattaccare il proprio impianto alla presa phone 1 dell'HAG

Nel caso FIBRA:

1) tagliare il cavo telecom che arriva dall'esterno; questo perché nonostante sia stato disdetto il contratto permangono sui cavi segnali che possono creare interferenze e guasti

2) collegare l'uscita phone 1 dell'HAG con l'impianto:

a) dove si è sezionato

b) a seconda dell'impianto, ci si può collegare anche a qualsiasi presa telefonica preesistente, anche utilizzando un normale doppino telefonico per continuare ad utilizzarla

1.1.4 - Numero massimo telefoni collegabili

Anche se teoricamente il numero di Telefoni collegati in serie non sia limitato, fino a 5 telefoni sicuramente non ci sono problemi.

Con numeri maggiori, potrebbero esserci problemi, come il mancato squillo di uno o più apparati, dipendente dalla limitata potenza disponibile nell'HAG per l'alimentazione di telefoni.
Non è detto però che questo accada: ci sono stati segnalati molti casi di utenti con addirittura 6 o 7 telefoni perfettamente funzionanti.

1.1.5 - Collegare i pc

I propri pc possono essere connessi a una qualsiasi delle uscite dell'HAG. In caso di necessità si possono inframezzare HUB o SWITCH (vedi la sezione 7 dedicata alla rete locale). Per la configurazione del SW vedi l'apposita sezione.

1.1.6 - Numero massimo pc collegabili

Ufficialmente i computer collegabili fisicamente sono 3, mentre per i telefoni è possibile arrivare con 1 prese sull'HAG; discorso a parte vale per alcuni abbonamenti (tutto a consumo, per esempio) in cui il numero di pc è limitato contrattualmente a uno.

Per le utenze collegati in Fibra ottica c'è da fare una puntualizzazione sul discorso dei MAC address, che sono gli indirizzi univoci che ogni produttore assegna ad ogni scheda
di rete: per evitare un abuso del numero di PC collegabili FW ha adottato un sistema che disattiva alla connessione del VII MAC Address (ogni scheda ne ha uno diverso), anche se
i collegamenti sono avvenuti in giorni differenti; è quindi possibile collegare 5 pc senza problemi.

In caso di disattivazione della linea per questa ragione, la luce verde IN rimane spenta e risulta impossibile usare sia internet che il telefono. Per riattivare la linea è necessario contattare il 192913.

1.2 - Configurazione di rete software

1.2.1 - Il cd di autoinstallazione fornito da FastWeb

Data la semplicità di attivazione, il consiglio è quello di non utilizzare tale CD; inoltre tale cd installa versioni personalizzate e/o vecchie di alcuni software: consiglio di usare le ultime versioni disponibili.

1.2.2 - Windows 9x/ME

Innanzitutto bisogna configurare la propria scheda di rete nel caso non l'abbiate già fatto o avevate una configurazione preesistente diversa.

Entrare nelle proprietà di rete e selezionare nelle proprietà della scheda di rete:

a) ottieni automaticamente l'indirizzo IP;
b) disattiva DNS a meno di non volerli specificare, manualmente; in tal caso:

i) attiva DNS
ii) host -> il nome che date al vostro pc
iii dominio -> fastwebnet.it
iv) specificare i seguenti DNS:
1) 1.70.140.222
2) 213.140.2.12
3) 213.140.2.21

c) disattiva risoluzione WINS;
d) lasciare gli altri parametri come sono.

Nelle proprietà di rete generali, scegliere client di rete; dare OK e riavviare il pc.
Se non funzionasse, una volta acceso il PC verificate che vi sia stato assegnato un indirizzo IP, lo potete verificare in questo modo:

cliccate start-> esegui -> scrivere winipcfg e battete invio.

se tutto è andato nel verso giusto dovresti vedere l'indirizzo IP, la subnet mask, il DNS ed il gateway predefinito. Se non fosse stato assegnato potreste non avere configurato correttamente, oppure potrebbe esserci un problema con la linea, oppure potreste
avere qualche problema con la scheda di rete o i suoi driver (consultare le FAQ ufficiali di Plany in merito).


1.2.3 - Windows 2000/Xp

I parametri da inserire sono gli stessi che nel caso di Windows 9x/ME e vanno inseriti nelle proprietà della propria scheda di rete.

La procedura per verificare il corretto assegnamento sotto Win2000/Xp è la seguente:

start->esegui->scrivi cmd e batti invio.

Si apre la finestra DOS e scrivi ipconfig /all

1.2.4 - Sistemi *nix

I parametri da inserire sono gli stessi, avendo cura di abilitare il supporto client dhcp per l'ottenimento dell'IP in automatico.

Non è necessario riavviare come in windows; per attivare la connessione basta digitare al prompt:

/etc/rc.d/init.d/network restart

Il comando potrebbe trovarsi in posizione differente a seconda della distribuzione. Ovviamente bisogna avere privilegi di amministratore per usarlo!

Molte distribuzioni usano tool di configurazione; per essi basta segnalare di usare il dhcp e null'altro. Per gli utenti avanzati che usano a mano i file di configurazione, non ci sono bisogno di spiegazioni...

Per controllare che l'assegnamento sia avvenuto in modo corretto, nel prompt della shell scrivi ifconfig -a

1.2.5 - Sistemi MAC

Mac OSX
Per settare la connessione di FastWeb su un Macintosh con OSX bisogna compiere i seguenti passi:

Apri le "Preferenze di Sistema" dal menu Apple e poi clicca su "Network", seleziona "Ethernet Integrata" e poi clicca sul tab "TCP/IP" e nel menu accanto a Configura seleziona "Utilizzo di DHCP" e poi clicca su Applica Adesso - Riavvia il computer.

Da MacOS 8.5 a 9
Apri TCP/IP che trovi nel Pannello di controllo dal Menu Apple. Seleziona "Ethernet" nel menu accanto a "Connessione via:" e in configurazione dev'essere selezionato "Usa il server DHCP".
Riavvia per confermare le modifiche.

Se ci fossero dei problemi di connessione nel controllo TCP al campo "Ind name server" inserisci gli IP dei DNS di FastWeb (213.140.2.12/213.150.2.13)
1.2.6 - Non impostarsi l'IP fisso!!! Perché?

Il perché è molto semplice; la rete di FastWeb utilizza un sistema di assegnamento dinamico dell'indirizzo IP (DHCP); se ognuno mettesse un indirizzo statico, il DHCP non lo verrebbe a sapere ed assegnerebbe lo stesso IP a due PC contemporaneamente, causando un conflitto nella rete che porterebbe l'altro utente a non poter più usufruire di internet.

Inoltre FW ha inserito dei controlli: dopo un certo numero di conflitti che si presentano, viene disabilitata la connessione ed è necessario chiamare l'192193 per farla riattivare
(ma cosa gli raccontate?!?).

1.2.7 - Il DNS del progetto .fw

Il progetto .fw permette di assegnare al tuo IP un nome tipo NomeCheScegli.fw. Questo permette di dare ad amici o per diffonderlo pubblicamente il nome assegnato (nomechescegli.fw) anziché l'indirizzo IP, molto più difficile da ricordare!

L'IP del server DNS del progetto .fw è 1.70.140.222 e deve essere inserito come primo server DNS; ciò non crea problemi di sicurezza, visto che per tutti gli altri domini si rifà
ai server ufficiali di FW (213.140.2.12, 213.140.2.21).

NOTA: i suffissi .fw sono visibili soltanto all'interno della rete FastWeb e solo da chi ha inserito l'IP del server DNS.

Per maggiori informazioni: http://www.cyberfast.org/progettofw.php

1.3 - Configurazione client di posta

1.3.1 - Configurare le caselle di posta FastWeb

Per configurare le caselle di posta è sufficiente settare questi parametri:

a) Nome utente: campo che precede @fastwebnet.it; es: se il mio
indirizzo è mario.rossi@fastwebnet.it il campo nome utente sarà
mario.rossi
b) Password: la password che avete scelto
c) Posta in arrivo (POP3): pop.fastwebnet.it
d) Posta in uscita (SMTP): smtp.fastwebnet.it

1.3.2 - Configurare le caselle di posta preesistenti

Se avete già delle caselle di posta configurate e volete utilizzarle anche con FastWeb è sufficiente modificare le impostazioni del server in uscita (SMTP) con: smtp.fastwebnet.it

1.3.3 - Attivare le caselle aggiuntive di FastWeb

Le caselle aggiuntive possono essere attivate telefonando al servizio clienti FastWeb al numero 192193.

1.4 - Configurazione client news

1.4.1 - Il newsserver di FastWeb

Il newsserver di FastWeb è raggiungibile da questo indirizzo:

news.fastwebnet.it

1.4.2 - Utilizzare newsserver pubblici

Diversi news server sono attivi pubblicamente, il più completo resta quello di google, raggiungibile via web all'indirizzo: http://groups.google.com

Ci sono poi vari server news pubblici con interfaccia nttp standard:

a) mailgate -> https://secure.mailgate.org/subscribe
b) news.cis.dfn.de -> http://news.cis.dfn.de

Entrambi richiedono una registrazione per essere usati

1.4.3 - Pregi/difetti delle due soluzioni

Sicuramente l'utilizzo dell'accoppiata newsreader + newsserver FastWeb è la più comoda, ma ahimè ha dei difetti, il server per esempio non replica tutta la gerarchia dei binari e anche alcuni free.* Usando un newsreader con server news pubblici mancano quasi sempre i binari, ma si hanno maggiori possibilità di accesso a gruppi nuovi e/o poco
noti (soprattutto (free.*). Inoltre si è notato qualche problema di feed con il newsserver di FW, risolvibile utilizzando quelli pubblici.

Un’alternativa è compendiare le lacune usando servizi web

1.5 - I firewall

1.5.1 Ma servono?

Esistono tre tipi di firewall:
a) i firewall hardware, realizzati su macchine a parte
b) i firewall che agiscono a livello di kernel
c) i personal firewall

I personal firewall servono (a nostro parere) a ben poco; sono scarsamente configurabili, creano parecchi problemi ed inoltre non proteggono adeguatamente. Il nostro consiglio è di non usare questo tipo di firewall!!! Sono unicamente uno di quegli innumerevoli tentativi di indurre dei bisogni non reali nei consumatori per poterci guadagnare sopra... L'unica
utilità che hanno è quello di controllare quali applicazioni sul proprio pc possono accedere ad internet, ma non per proteggerci dall'esterno (e qui qualcuno ci mangerà!!! ;-) Inoltre la maggior parte si attivano solo dopo l'attivazione della connessione e il danno può essere già stato fatto...
I firewall a livello di kernel (tipo ipchains per linux, ma non quello di windows2000/XP) iniziano a proteggere meglio, sono molto più configurabili, anche se richiedono maggiore esperienza. Il difetto è che risiedono sulla stessa macchina che vogliono proteggere.
Usare un firewall hardware (sia acquistato sia usando un vecchio 486 con linux in distribuzioni ridotte) è la cosa migliore, anche se richiede un tempo maggiore di setup.

1.5.2 - Conviene utilizzarli con FastWeb ?

Con FW siamo già protetti da tutto il resto del mondo; gli attacchi possono venire solo da altri utenti FW. Sinceramente per la maggior parte degli utenti penso che sia opportuno usare soluzioni sicure per eventuali condivisione di risorse della propria rete locale o di disabilitarle; un hacker non sarà mai interessato al vostro pc e un lamer non farai
mai tanti danni perché non è capace!!!
Tutto ciò premesso che non abbiate cose preziose o ultrasegrete da proteggere.

1.5.3 - Che problemi possono creare

Abbiamo sentito i problemi più disparati: i firewall creano problemi se non li si sa configurare; bloccando comunicazioni che sono essenziali si può non riuscire ad utilizzare alcune applicazioni o addirittura la connessione (qualcuno è riuscito a bloccare i pacchetti necessari per l'assegnazione dell'IP o per la risoluzione dei nomi di dominio!!!)

1.5.4 - Zone Alarm

Zone Alarm è un altro software PF (Personal Firewall), cioè firewall installato sulla stesso computer da difendere.
E' presente nel Cd fornito da FastWeb, ma consigliamo di scaricare sempre la versione più aggiornata dal sito ufficiale.
La sua configurazione, dopo l'installazione, è molto semplice, in quanto di per sé non ha bisogno di particolari settaggi.
Quando Zone Alarm è attivo, qualsiasi applicazione che cerca di connettersi alla rete (sia una LAN che internet) viene intercettata e si apre una finestrella, da cui si può scegliere se permettere o negare l'accesso. C'è una checkbox inoltre che permette di rendere permanente la scelta, quindi se selezioniamo questa opzione, la prossima volta che il programma cercherà di connettersi alla rete Zone Alarm non aprirà più la finestra ma eseguirà l'ordine che gli abbiamo impostato.
Zone Alarm esiste in versione gratuita o a pagamento.
Il sito ufficiale di zone alarm è www.zonelabs.com

1.5.5 - Altri firewall

Ci sono parecchie soluzioni, con varie modalità di licenza e reperibilità:

a) Tiny Personal Firewall:
b) AtGuard:
c) eSafe: http://www.esafedesktop.com
d) Norton Personal Firewall: www.symantec.com
e) McAfee FireWall: www.mcafee.com
f ) BlackIce:

Torna su

2 - CONFIGURAZIONE APPLICATIVI p2p

2.1 - Opennap/napster

I client opennap/napster funzionano senza problemi con FW, l'unica cosa è avere l'accortezza di utilizzare le impostazioni idonee al tipo di server a cui ci si vuole connettere.

2.1.1 - Configurare i client per usare i server interni

Per usare questi client per i server interni basta configurarli come prima di avere FW, ovvero specificano la porta da utilizzare per il trasferimento dei file, senza usare proxy oppure impostazioni 'behind a firewall'.

Bisogna ovviamente inserire gli indirizzi del/i server che si vogliono utilizzare; una lista aggiornata su http://www.cyberfast.org.

2.1.2 - Configurare i client per usare i server esterni

Selezionare la voce 'behind a firewall', in modo da poter scaricare e uploadare senza problemi. Occhio non potete scaricare da un altro utente che utilizzi le stesse impostazioni, quindi NON usate questa impostazioni per i server interni!!!

2.1.3 - Server interni

il più importante e frequentato (abbattuta la soglia dei 2000 utenti) è sicuramente Vulcano raggiungibile a questo indirizzo: vulcano.homeip.net porta 8888.

Altri server minori ma di solito sempre attivi:

aperitivi.homeip.net
casarossi.homeip.net
drumaworld.homeip.net

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito www.cyberfast.org nella sezione "risorse".

2.1.4 - Winmx

Winmx è attualmente all'interno della rete FastWeb, il software p2p maggiormente utilizzato; è un client opennap per windows. Lo si può scaricare al seguente url: http://www.winmx.com. Consigliamo l’uso della versione più aggiornata.

2.1.5 - Pregi

Opennap è basato sul protocollo di napster, il primo programma p2p di grandissima diffusione. Ha dalla sua parte una grossa stabilità ed è ampiamente collaudato; ci sono moltissimi server in rete che sfruttano questo tipo di protocollo. I client sono in genere molto snelli e leggeri. In genere sono implementate funzioni di chat legati ai server.

All'interno di FW assume una grossa importanza, in quanto è stato il primo tipo di server ad essere messo online ed ha subito riscontrato un grosso successo, con moltissimi utenti sempre connessi.

2.1.6 - Difetti

I principali difetti di winmx sono la gestione della coda di scaricamento che sembra non essere molto funzionale; inoltre le funzioni di download multiplo non funzionano sui server OpenNap (e quindi su quelli interni FastWeb) e quelle di resume richiedono l'intervento manuale dell'utente (con risultati non sempre molto felici).

2.1.7 - Client alternativi

Ci sono molti client alternativi a winmx, uno di quelli che va per la maggiore è Dagsta (http://www.dagsta.com/en/), un programma scritto in Java, totalmente compatibile con il server Vulcano. Soffre di qualche difetto di gioventù, ma è sicuramente una valida alternativa da tenere presente.

Passando sul fronte linux uno dei più utilizzati è lopster (http://lopster.sourceforge.net).

Altri client opennap possono essere facilmente reperiti in Rete.

 

2.2 - Direct Connect

2.2.1 - Introduzione [Cos'e' Direct Connect]

Direct Connect e' un software P2P per la condivisione di file. Ci si può trovare di tutto. Con DC e le giuste impostazioni si possono condividere file tra utenti FastWeb!!!! Il tutto funziona bene ed e'molto veloce [600KB/sec]

2.2.2 - Utilizzo [Introduzione ]

Gli utenti sono raggruppati in "hub". Ogni ha hub ha sue regole sui file che si possono condividere e sulle modalità di accesso. Tipicamente c'e' una indicazione sul genere dei file [ es. divx] e un vincolo sul quantità minima di file condivisi [es. 1GB]
Questa politica fa si che ci sia una quantità impressionate di materiale condiviso [ogni tanto qualcuno fa il furbo, ma comunque la cosa funziona].
All'inizio ci si trova un po' spaesati viste certi funzioni e modalità non molto intuitive ma si prende subito la mano.

2.2.3 - Pregi

I principali pregi di Direct Connect sono le performance molto elevate e il diverso sistema di gestione dei download. Infatti non esistono code come su winmx, ma piuttosto slot, delle "porte" che ogni utente deve aprire (generalmente almeno 3). Il funzionamento è molto semplice, dopo aver fatto la ricerca del file desiderato si verifica che l'utente che ha a disposizione il file abbia almeno uno slot libero, se cosi è si può iniziare a scaricare subito!

2.2.4 - Difetti

Il difetto principale di Direct Connect è relativo all'impossibilità di decidere la banda da impegnare per il download / upload. Questo, per gli utenti cablati in tecnologia DSL può essere scomodo, in quanto potrebbe portare all'inutilizzo temporaneo del telefono in caso di upload (scaricamenti da altri client di files presenti sul proprio PC), fino a che FastWeb non risolverà il problema.

2.2.5 - Configurazione di base

DC è un programma molto semplice da usare: per prima cosa devi installarlo (questa fase non dovrebbe essere difficile); aperto il programma dovete selezionare dal menu in alto "Settings"; vi troverete davanti alla sezione "Personal Information" dove dovrete inserire cose molto semplici come:

- "My Nickname"
(un nome vero o di vostra fantasia che verrà visualizzato da tutti gli utenti di DC)

- "My E-Mail Address"
(il vostro indirizzo e-mail non è obbligatorio inserirlo)

- "File Description"
(la descrizione dei file che andrete a condividere anche questo non è obbligatorio)

- "My Connection Speed"
(il vostro tipo di connessione: per FastWeb, inserire T1)

Nella sezione "File transfers" dovete inserire:

- Il nome della cartella in cui volete salvare i file che scaricate

- Il nome delle cartelle che volete condividere con gli altri utenti (questo parametro è indispensabile)

- Il numero di "slot", ovvero quante porte volete mettere a disposizione degli altri user, insomma serve a determinare il numero di persone che possono scaricare simultaneamente dal tuo pc.

Nella sezione "Interface" è tutto impostato automaticamente il nostro consiglio è di lasciarlo impostato in quel modo fino a quando non diventerete degli user esperti e avrete
delle particolari esigenze.

2.2.6 - Impostazioni avanzate -1- [Uso con utenti esterni a FW]

Settings -> connection, deselezionate "Use Direct Connect In Active Mode" e selezionate
"Use Connect In Passive Mode"

2.2.7 - Impostazioni avanzate -2- [Condivisione di file con utenti FW !! ]

Settings -> connection, deselezionate "Use Connect In Passive Mode" e selezionate
"Use Direct Connect In Active Mode"

2.2.8 - Considerazioni [Condivisione di file tra utenti FW ]

Direct Connect soffre come tutti i programmi P2P delle limitazioni dovute all'IP privato, e fin qui nulla di nuovo. Il vantaggio di DC e' che impostato in "ACTIVE MODE" non consente più di scaricare da utenti non FW ma in compenso funziona ottimamente all'interno della rete FastWeb dove l'IP privato non e' più una limitazione. [si può switchare tra ACTIVE e PASSIVE MODE in tempo reale senza perder connessioni.]

Per chi non l'avesse ancora provato DC fornisce in una sola schermata:

- Chat fra gli utenti [privata e pubblica]
- Elenco degli utenti
- Funzionalità di ricerca dei file
- Possibilità di browsing dei file degli altri utenti.

Al momento l'Hub frequentato abitualmente da utenti FastWeb è Italian Leechers [poochie2.d2g.com]. Nell'elenco degli Hub e' verso il fondo [verso i 15/25 utenti per intenderci]. Un altro Hub che vi consigliamo è Italian FastWeb. L'indirizzo del server è
fastweb.dnsalias.net:33000, mentre per informazioni potete consultare il sito ufficiale
http://fastweb.dynip.com/

Il tutto funziona bene e le velocità di Download tra utenti FW sono dell'ordine dei 600KB/sec.

2.2.9 - Spyware [Come rimuovere gli ospiti indesiderati]

Sembra che DC come molti altri software adware abbia al suo interno degli spyware.

[uno spyware e' un programma che monitorizza quello che facciamo con il nostro pc per creare un nostro profilo in modo da visualizzare i banner più adatti]

Sebbene non sia solo una pezza consigliamo a tutti [anche chi non usa DC] di utilizzare Ad-Aware [www.lavasoftusa.com/]. E' un software free che consente di individuare e rimuovere [fa il back-up dei dati rimossi!!] gli spyware eventualmente presenti sul pc. Non cedete sia un problema vostro? provate un ctr-alt-canc e vedete se c'e' "SaveNow" tra i processi: quelli sono 16MB [si 16 megabyte] della vostra memoria occupati da uno di questi software.

2.2.10 - Link [Dove trovo Direct Connect]

[Home page] www.neo-modus.com/
[Download page] www.neo-modus.com/?page=Download


2.3 - eDonkey

eDonkey è un programma di file sharing abbastanza recente, anche se integra funzionalità molte avanzate.

2.3.1 - Pregi di eDonkey

Il pregio maggiore di eDonkey è quello del supporto completo del download multiplo di file (quindi lo scaricamento multiplo di pezzi dello stesso file da più utenti, massimizzando cosi l'efficienza del download). Tale funzionalità è molto avanzata, visto che non si basa minimamente sul nome del file, ma è legata ad un ID creato in base ai bit del file e non su dati che potrebbero corrispondere su file diversi; inoltre permette il download anche da utenti che non hanno ancora terminato il download del file, ma che hanno una parte che
non possediamo: questo permette una più rapida diffusione dei file rari.

Ottime anche le funzionalità di resume, che permettono il resume automatico e senza errori dei download interrotti.
Gestisce in automatico le connessioni anche nel caso in cui uno sia connesso tramite un firewall o un sistema nattato, ottimo per gli utenti FW che non dovranno mai cambiare le impostazioni.
2.3.2 - Problemi ad usare eDonkey con FW

Purtroppo eDonkey gestisce le code non solo in base all'ordine di richiesta, ma anche in base alla dimensione del file (ottimo per non aspettare ore per file piccolissimi) e a un ordine di priorità legato ad ogni utente (il famoso ID); purtroppo rilevando l'IP privato che costringe a utilizzare solo connessioni verso altri utenti, senza mai accettare connessioni entranti, eDonkey assegna a tutti gli utenti FW un ID basso (= bassa priorità).

2.3.3 - Perché ho un ID basso

Vedi il punto precedente (effettivamente questo punto era evitabile :D)

2.3.4 - Risorse per eDonkey

Il sito http://digilander.iol.it/fastdonkey contiene tutto quello che potete desiderare di
sapere su risorse interne per eDonkey. Vi rimandiamo lì, quindi.

2.4 - Morpheus e derivati

Per l'utilizzo di Morpheus (www.morpheus.com) e derivati non è necessario alcuna impostazione in particolare, soltanto connettersi e scaricare come prima.
Tra i programmi principali simili a Morpheus ricordiamo Kazaa (www.kazaa.com)
e Grokster (www.grokster.com)

Torna su


3 - MESSAGGISTICA

3.1 - ICQ

3.1.1 - Impostazione tramite proxy

Il proxy da utilizzare è quello ufficiale di FastWeb:

IP: 10.31.254.64 oppure 10.31.254.65
porta: 1080
Tipo : socks5

oppure

IP: 10.31.254.65
porta: 1080
Tipo : socks4

Attenzione! per la MAN di Torino in DSL è possibile che questi due indirizzi non siano raggiungibili: in tal caso siete pregati di comunicarcelo in modo da far pervenire tale segnalazione direttamente ai tecnici di FastWeb che risolveranno il problema.

3.1.2 - Impostazione "behind a firewall"

==========PARAMETRI============

ICQ -> Preferences -> Connections

A) General:
1) Connection Type: "Permanent"
2) Firewall IP Setting: "Always Use External IP"

B) Server:
1) ICQ Server -> a) Host: "login.icq.com"
b) Port : "5190"
2) Proxy Settings: "Using Firewall" -> "Not Using Proxy"
3) Keep connection alive: non contrassegnato

C) Firewall (NB: qui indico solo i campi da contrassegnare o da riempire;
gli altri vanno lasciati vuoti e non selezionati):
1) Socks 4 -> Port: "1080"
2) Socks 5 -> a) Port: "1080"
b) "Use proxy to resolve hostnames"
3) a) Port: "8080"
b) "Use proxy to resolve hostnames


D) User:

1) Selezionare "Use server proxy settings"

E) Per tutti gli utenti FW (anche per l'altro tuo pc) Alert/Accept Modes -> Accept -> Use Internal IP

===========================

Nel caso qualcosa non funzionasse provate a modificare:

D) Preferences ->Connection ->User:
se "Use server proxy settings" non ti funziona,
seleziona -> "Not Using proxy"
"Use dynamically allocated port numbers"

===========================

Inoltre se avessi più amici con fw di quelli esterni puoi invertire "internal IP" con "external IP" e viceversa ed il punto e sarebbe da applicare agli utenti esterni... vedi tu come ti è più comodo

3.1.3 - Pregi/difetti delle due configurazioni

La prima configurazione è più semplice, veloce e che non richiede ulteriori aggiustamenti.

Ci sono alcuni client che non permettono l'utilizzo dei socks oppure che creano alcuni problemi utilizzandoli; inoltre si possono verificare alcune situazioni che danno altri problemi: in questi casi consiglio di provare le altre impostazioni. Infine l'utilizzo del socks aumenta leggermente la latenza e riduce la velocità di download dei file; senza contare che se il proxy non funzionasse sarebbe impossibile l'utilizzo di ICQ.

3.1.4 - I timeout

La presenza dei timeout introdotti a FastWeb ha penalizzato alcuni client ICQ che non consentono l'utilizzo del server proxy e funzioni di keepalive. Attualmente su nostra richiesta FW ha modificato il tempo di timeout sulla porta usata da ICQ in 1000s al posto dei 300s precedenti, in modo che l'effetto sia meno fastidioso; se rilevaste impostazioni diverse, comunicatecelo.

3.2 - MSN

3.2.1 - Cosa non si riuscirà comunque ad usare

Purtroppo al momento non esiste una configurazione valida per il trasferimento dei files da o verso utenti fuori dalla rete di FW.

3.2.2 - La configurazione

Il proxy da utilizzare è quello ufficiale di FastWeb:

IP: 10.31.254.64 oppure 10.31.254.65
porta: 1080
Tipo : socks5

oppure

IP: 10.31.254.65
porta: 1080
Tipo : socks4

Attenzione! per la MAN di Torino in DSL è possibile che questi due indirizzi non siano raggiungibili: in tal caso siete pregati di comunicarcelo in modo da far pervenire tale segnalazione direttamente ai tecnici di FastWeb che risolveranno il problema.

3.2.3 - I timeout

La presenza dei timeout introdotti a FastWeb ha penalizzato i client MSN che si disconnettono continuamente. Attualmente su nostra richiesta FW ha modificato il tempo di timeout sulla porta usata da MSN in 1000s al posto dei 300s precedenti, in modo che l'effetto sia meno fastidioso; se rilevaste impostazioni diverse, comunicatecelo.

3.3 - EyeBall Chat

Eyeball Chat è un programma che permette di chattare sia in modalità "testo" che in audio/video conferenza. Esattamente come MSN, con la semplice differenza che Eyeball funziona perfettamente con FastWeb, mentre MSN ha spesso molti problemi.

Non ha bisogno di particolari configurazioni, basta collegarsi al sito www.eyeballchat.com, scaricare il client, registrarsi (con una semplice procedura simile a quella di ICQ). A questo punto si potrà trasferire files e fare audio/videoconferenza sulla rete Eyeball (quindi solo con altri amici che usano Eyeball). Inoltre Eyeball si collega anche alle reti di MSN, AIM e Yahoo, ma su queste reti permangono i problemi con il trasferimento di files.

3.4 - Trillian

Trillian è un programma gratuito molto comodo, in quanto permette, con una sola interfaccia, minimizzando quindi lo spreco di risorse, di collegarsi alle seguenti reti: ICQ, MSN, AIM, Yahoo Messenger e IRC. Capite quindi che la versatilità di questo programma ne fanno uno dei migliori client multichat attualmente disponibili in Rete. Per quanto riguarda la parte relativa alle chat, funziona perfettamente con le opzioni di default. Per trasferire files è necessario invece impostare il socks server (vedi istruzioni nei punti precedenti) sotto "Preferences -> Proxy". Trillian è scaricabile all'indirizzo www.trillian.cc.

Torna su

4 - IRC

IRC, acronimo di Internet Relay Chat, sebbene più vecchio e con meno servizi delle nuove chat in stile ICQ, è ancora il metodo più usato nel mondo per chattare.
Vediamo quindi quali sono i problemi con FastWeb.

4.1 - Problemi con IRC

I problemi con IRC si possono riassumere in due categorie:
- problemi di connessione;
- problemi con le DCC.
Per i primi non si può dare la colpa totalmente a FW, visto che il problema nasce da dubbie misure prese dai gestori di molti server IRC in nome della sicurezza! Il problema con le DCC è invece legato al problema dell'IP privato. Di questi problemi parleremo nei punti successivi, dopo aver illustrato le impostazioni da usare normalmente.

4.1.1 - Le impostazioni

Configurazione BASE di mIRC e client con impostazioni simili:
# Local Info:
- On connect, always get Localhost & IP Address
- Lookup method: server
# Identd:
- Enable Ident server
- User ID: quello che ti pare
- System: UNIX - Port: 113
- Show Ident requests
- Enable only when connecting
# Firewall:
- Don't use SOCKS firewall (tutte le caselle vuote e non spuntate)

Configurazione PROXY di mIRC e client con impostazioni simili:
come la base, ma bisogna impostare:
# Firewall:
- Use SOCKS firewall (dati proxy inseriti)
- DCC through firewall
I dati del proxy sono:
- Host: 10.31.254.64 (10.31.254.65)
- Port : 1080
- Type : SOCKS 5 (SOCKS 4)

Configurazione PRIVATA di mIRC e client con impostazioni simili:
come la base, ma bisogna impostare:
# Local Info:
- On connect, always get Localhost & IP Address
- Lookup method: local

Consigliamo di utilizzare la base a meno di non voler utilizzare le altre per risolvere uno dei problemi illustrati nei punti successivi.

4.1.2 - Errore "too many host connection (global/local)"

Tale errore (o varianti) si presenta per un problema che è legato all'architettura della rete FastWeb: in pratica in una "zona" diversi utenti si collegano ad Internet tramite una "centralina" sola, chiamata NAT. I server IRC a cui vi collegate, quindi, vedranno l'indirizzo IP di tale NAT, e non il vostro. Sulle reti IRCNET italiane (i server della famiglia TIN, Edison, etc...) è stata imposta una limitazione che l'autore di questa sezione considera discutibile: il server accetta soltanto 2 o poco più connessioni dallo stesso IP.
Capite quindi che, soprattutto se siete in una zona molto affollata, se altri due o tre vostri "vicini" sono collegati allo stesso server voi restate fuori. Ripeto: il problema si presenta soltanto sulle reti IRCNET italiane, a causa della politica dei loro admins.

Collegarsi a reti come l'ottima AzzurraNET, UnderNET, EFNET o DALNET invece non crea nessun problema.

4.1.3 - K-line sul proxy di FastWeb

Bene, una soluzione al problema citato sopra esisteva: utilizzare il famoso proxy di FastWeb per connettersi al server e aggirare così la limitazione.
Ho scritto esisteva, perché anche questa via è stata bloccata dagli admins dei server IRCNET italiani imponendo una cosiddetta "k-line" sull'IP del proxy di FastWeb. K-line è l'acronimo di Kick-Line: in parole povere chiunque tenti di collegarsi al server usando il proxy di FastWeb è cacciato fuori (la connessione viene rifiutata). In inglese tale pratica è detta "Kick", da qui il termine k-line.

4.1.4 - Dove reperire server irc alternativi

Per collegarsi a canali che sono sui server di IRCNET per ora c'è poco da fare, tranne utilizzare il lodevole, ma ancora sperimentale e comunque non ufficiale server dell'utente Maurjzjo (vedere punto 4.1.6)

Ecco 2 URL per trovare elenchi:
- http://www.irchelp.org
- http://irc.tu-ilmenau.de/all_servers

In alternativa, se potete, vi consigliamo di utilizzare le reti IRC alternative, in particolare AzzurraNET.

4.1.5 - Come si sta muovendo FW in merito

Innanzitutto diciamo che FastWeb è stata contattata ufficiosamente dagli amministratori dei server di AzzurraNET per una proposta di collaborazione. Tali signori, invece di porre limitazioni assurde, hanno pensato di cercare una soluzione comune.
Inoltre FastWeb sta cercando di creare un server IRCNET ufficiale "linkato", come si dice in gergo, a quelli della rete TIN/Edison. Dipende però dagli admin di tale rete accettare o
meno il link.

4.1.6 - Il server irc interno sperimentale collegato con ircnet

E' stato creato da un gruppo di utenti un server sperimentale collegato con ircnet e senza problemi di collegamento.
L'indirizzo di tale server è: irc.fastwebforum2.cjb.net.
Per collegarvi a chat di IRCNet, dovete registrarvi. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo http://mauryzio.interfree.it/forum/fastland.htm o sul forum di Maurjzjo, http://fastwebforum.cjb.net

4.2 - Le DCC

Le DCC sono un famoso metodo di scambio di file, nonché di chat privata

I problemi con le DCC nascono ancora una volta dal fatto che si ha l'IP privato. Nei paragrafi successivi vedremo di fare un po' di chiarezza.

4.2.1 - Esiste un'impostazione unica per tutto?

Purtroppo non è possibile utilizzare una configurazione che funziona sempre, anche se cambiando configurazioni si può fare tutto. Il nostro consiglio è impostare la configurazione che copre la maggior parte del nostro utilizzo ed eventualmente modificare in caso di necessità.

4.2.2 - Le varie impostazioni

Le varie impostazioni sono elencate al punto 4.1.1 (BASE, PROXY e PRIVATA)

4.2.3 - Casistiche

Riportiamo una tabella che illustra quali trasferimenti è possibile
effettuare utilizzando le varie configurazioni.

 
FW IP privato
FW IP pubblico
FW Proxy
Esterno
BASE
Ricevi
-
-
Ricevi
PROXY
Ricevi
-
-
Invia / Ricevi
PRIVATA
Invia / Ricevi
Invia
Invia
Ricevi

 

Torna su

5 - VIDEO CONFERENZA

5.1 - NetMeeting

NetMeeting è il famoso programma Microsoft nato per fare audio/videoconferenza
tra diversi utenti collegati ad Internet, con WebCam o microfono.
Il programma funziona perfettamente con FastWeb, tranne alcune limitazioni:

- per ovvi motivi, non è possibile essere chiamati da utenti esterni a FastWeb, in quanto
il nostro IP non è visibile su Internet. Se si vuole fare videoconferenza con un utente non
FastWeb, è necessario quindi chiamarlo noi.

- non è possibile utilizzare i server ILS (elenco directory utenti), comuni, in quanto sono esterni alla rete FastWeb. Rimane comunque possibile fare videoconferenza con utenti di cui si conosce l'IP, o utilizzare il server ILS di FastWeb, all'indirizzo face2face.fastwebnet.it, accessibile ovviamente solo a utenti FastWeb.

- i servizi (poco usati, per altro) di lavagna o trasferimento files potrebbero non funzionare.

5.2 - Programmi alternativi

Programmi alternativi a NetMeeting, che consentono funzioni di audio/video conferenza anche con utenti non FastWeb (ed è possibile anche essere chiamati) sono:

- Eyeball (vedere punto 3.3)
- iVisit: simile ad Eyeball, permette audio/videoconferenza su un suo server dedicato. E'
possibile quindi gestire una contact list di utenti sia interni che esterni a FW. A differenza di Eyeball non offre connettività con reti esterne quali MSN o AIM.

Torna su


6 - IL MULTIPLAYER CON FW

6.1 - I vantaggi

Le connessioni FastWeb sia Fibra ottica che DSL permettono, rispetto a qualsiasi altro carrier, un tempo di latenza molto basso e delle prestazioni ottime per i giochi supportati.

6.1.1 - Il ping

Il ping è una forma di misurazione del tempo di latenza, ovvero del tempo che un pacchetto minimo impiega per andare a destinazione e tornare al mittente; esso è importante perché è legato alle prestazioni, soprattutto per applicazioni in tempo reale come i giochi. Ad un valore di Ping basso corrispondono prestazioni elevate, mentre più è alto più tempo dovete aspettare perché le informazioni giungano al vostro pc, indipendentemente dalla banda a disposizione

Il comando è presente sia su Windows che su *nix con la sintassi:

ping <Indirizzo IP destinatario>

6.2 - I problemi

Alcuni giochi purtroppo, per via di una programmazione del protocollo Multiplayer fuori standard, non funzionano in tale modalità con la connessione FW; principalmente sono i giochi che si appoggiano alle DirectPlay Microsoft per le funzioni di rete.

L'elenco dei giochi al momento testati e funzionanti è riportato nella sezione 6.2.2. Un elenco aggiornato con le segnalazioni degli utenti è presente nel forum al seguente indirizzo: http://forum.cyberfast.org/viewtopic.php?t=20

6.2.1 - Il caso directplay

Il DirectPlay è il protocollo incriminato che non funziona con FW; è quello utilizzato da Microsoft per i propri giochi, ma ci sono anche giochi di terze parte che ne fanno uso.

Il motivo per cui non funziona è dovuto al fatto che il protocollo cerca di aprire una connessione diretta tra l'host ed il PC che cerca di connettersi (cosa che non dovrebbe succedere in un'architettura client/server, ma solo nel p2p). Questo è inutile e la riprova è data dal fatto che molti altri giochi funzionano benissimo, non utilizzando questa modalità.

Le ragioni di questo dubbio comportamento si possono intuire, anche se non esistono conferme... l'unica cosa certa è che risulta impossibile giocare a tali giochi


6.2.2 - Giochi funzionanti con FW

Riportiamo una lista di giochi che funzionano sicuramente con FW in multiplayer; questa lista è ben lungi dall'essere completa: questi sono solo i giochi che abbiamo provato.

Se volete segnalare altri giochi funzionanti e per ottenere una lista aggiornata, fate riferimento al seguente post del forum: http://forum.cyberfast.org/viewtopic.php?t=20

AnarchyOnline
C&C Renegade
Counter Stike (Half Life)
Daikatana
Dark Age of Camelot
Deus Ex
Diablo
Diablo 2
Everquest
FIFA 2002
Ghost Recon - anche espansione Desert Siege
Grand Prix Legends
IL 2 Sturmovik ( via server Hyperlobby )
Jedi Knight 2 : Jedi outcast
Mech Commander
Medal of Honor Allied Assault
Madden2002
Operation Flashpoint (1.46 e 1.20)
Quake 1
Quake 2
Quake 3
Rally Trophy
Return to Castle wolfenstein
Rune
Serious Sam
Shogun - Total War
Soldier of Fortune
Soldier of Fortune 2
Starcraft
Team Fortress
Tribes 1
Tribes 2
Ultima on Line
Unreal
Unreal tournament
Warcraft 2

Nota per Flight Simulator: sebbene il multiplayer di Flight simulator non funzioni, per chi si voglia collegare ad IVAO è fattibile senza problemi utilizzando Squawkbox. Allo stesso modo, con una procedura poco più complicata, è possibile giocare in MP con un altro amico.
6.2.3 - Cosa sta facendo FW -> IP pubblico a tempo
Sono allo studio da parte di FW di soluzioni per tamponare il problema che può causare l'indirizzo IP privato: poter avere per un periodo limitato, a pagamento, un IP pubblico. Al riguardo non si sa molto: sembra che sarà possibile l'utilizzo dell'IP pubblico con tariffazione al secondo oppure a giorno (per comunque non più di 10/20gg al mese). Costi,
periodi di attivazione e dettagli vari non sono noti.

Torna su

 

7 - CREARE UNA LAN TRA I PROPRI PC

In questo capitolo analizzeremo le problematiche relative alla creazione di una LAN interna tra i propri PC. Innanzitutto: perché? Se si ha più di un PC e con FastWeb si scaricano files molto grossi, può sorgere la necessità di dover trasferire questi files da un pc all'altro. E su un dischetto non ci stanno!!!

7.1 - Utilizzare la CPV come un HUB

La CPV, o HAG, è quell'apparecchietto grigio che vi hanno portato in casa i tecnici FastWeb, con tante lucine colorate. Per quanto riguarda la parte da collegare ai PC si comporta esattamente come un HUB 10MBit/s half-duplex.

7.1.1 - Come configurare i propri pc

Condividere le risorse attraverso l'HAG è molto semplice: basta collegarli tutti all'HAG (l'avete già fatto per collegarvi a FastWeb? Bene!) e attivare la condivisione delle risorse che volete rendere disponibili sulla LAN. La procedura per farlo varia a seconda del sistema operativo utilizzato.

Riportiamo di seguito la procedura di base per sistemi Windows.

- Andate sulle impostazioni della vostra connessione FastWeb (Risorse di Rete-Proprietà)
- Selezionare "Condivisione Files e stampanti"
- Selezionare "Attiva condivisione di files" e "Attiva condivisione stampanti"
- Eventualmente, se il sistema lo richiede, riavviare
- Andate su Risorse del computer
- Selezionate il disco o la cartella che volete condividere
- Fate click con il tasto destro e selezionare "condivisione"
- Vi apparirà una schermata in cui impostare varie opzioni di condivisione,
per esempio il nome che volete dare alla condivisione, se volete che gli utenti
che vi accedono possano modificare i files, etc...

Questa procedura può variare leggermente tra i vari sistemi Windows, ma le basi sono comunque sempre le stesse.

7.1.2 - Problemi di sicurezza

La procedura appena descritta però, non solo renderà disponibili i vostri files sulla vostra piccola LAN, ma a causa dell'architettura di questo tipo di condivisioni anche sull'intera rete FastWeb. E' chiaro che questo può essere comodo, in alcuni casi, ma anche molto spiacevole.

La soluzione tramite HAG è quindi altamente sconsigliata, molto più sicure sono quelle del punto 7.4, ma ne parleremo in seguito.
Non disperatevi, però: se proprio non volete imparare tecniche più avanzate, potete ovviare al problema impostando delle password di condivisione (se state usando sistemi Windows 9x/ME) oppure dei permessi di accesso alla cartella (per tutti gli altri sistemi Windows e *NIX). In pratica quello che dovete fare è andare nelle proprietà di condivisione: lì a seconda del sistema troverete l'opzione per impostare una password di lettura scrittura (per esempio in Windows 9x), oppure per impostare quali utenti hanno l'accesso alla condivisione (di default "Everyone": va tolto l'utente "Everyone" e vanno impostati i singoli utenti che usano i vari pc della vostra LAN).

Potete inoltre usare un Firewall software (tipo ZoneAlarm, incluso nel cd di FastWeb), che però vi consigliamo di usare con attenzione in quanto un'errata configurazione del Firewall può creare grossi problemi alla vostra connessione. In tal caso dovreste dare il permesso
di accedere alle porte 137,138,139 soltanto agli IP dei vostri PC

7.1.3 - Limitazioni numero pc (3)

Se avete un paio di PC questa limitazione non vi darà problemi, ma se ne avete di più, forse questo punto vi interessa: l'HAG di FastWeb infatti ha solo 3 uscite per collegare PC e altri apparati (VideoStation). Per aggirare la limitazione leggete i prossimi punti.

7.1.4 - Limitazioni di velocità

Ultimo problema legato all'uso dell'HAG: la velocità. L'HAG è impostato per trasferire dati a un massimo di 10 Mbit/s half-duplex (cioè la stessa velocità di FastWeb).

Una LAN normale ormai, invece, va a 100 Mbit/s e full-duplex, cioè fino a 20 volte più veloce. Se trasferite files piccoli, oppure usate la condivisione raramente, la minore velocità non vi darà problemi, negli altri casi la limitazione si nota molto. Inoltre, visto che usate lo stesso apparecchio per FastWeb e LAN, la banda delle due connessioni è condivisa. Per le casalinghe di Voghera, spiego che questo, in parole povere, significa che se state scaricando da FastWeb il trasferimento di files tra i vostri PC risulterà rallentato, e viceversa.


7.2 - Usare un HUB

Siete arrivati fino a qui ? Bene, significa che volete qualcosa di più.

Vediamo cosa succede, quindi, collegando un HUB all'HAG. Intanto: cos'è un HUB? Un HUB è un dispositivo che prende il segnale proveniente da un pc e lo invia a tutti i pc ad esso collegati: in pratica è semplicemente un "moltiplicatore" di porte. Vi sono versioni a
2/4/8/16....porte, a seconda delle vostre esigenze.

L'HAG contiene un HUB al proprio interno (con soltanto un ingresso e tre uscite), più tanti altri apparecchi che al momento non ci interessano...

Il collegamento tra l'HUB e L'HAG deve essere effettuato in uno dei due seguenti modi, anche se il primo è preferibile:

1) con un cavo UTP diritto collegare la porta uplink dell'HUB (avendo cura di averla eventualmente abilitata) ad una qualsiasi porta out dell'HAG;
2) nel caso non si possegga la porta uplink con cavo UTP incrociato collegare un'uscita qualsiasi dell'HAG ad una porta qualsiasi dell'HUB.

7.2.1 - Cosa cambia ?

Due cose fondamentali:

a) Potrete collegare più di 3 PC, ricordando però che per il collegamento in fibra permane il limite di 5 PC (o apparati) collegabili direttamente.
b) Molti HUB attuali, al contrario di quelli di un tempo, permettono di gestire il traffico a 100 Mbit anche su reti con uno o più rami a 10 Mbit. Quindi al contrario della soluzione con solo l'HAG, se collegate tutti i pc all'HUB avrete una rete locale a 100 Mbit.

7.2.2 - Limitazioni che permangono
Rimane ancora il problema fondamentale, quello dell'insicurezza della vostra rete, che è molto esposta agli attacchi esterni.

Inoltre non potete comunque collegare più di 5 PC se avete la fibra e con HUB non DualSwitch la velocità rimane limitata a quella dell'HAG: 10MBit/s half-duplex.

7.3 - Usare uno switch

Facciamo un passo avanti: uno switch si differenzia da un HUB per il fatto che è "intelligente": no, non vi parla quando avete dei problemi, però invece di inviare tutti i dati ricevuti a tutti i PC collegati (come fanno gli HUB), li invia solo al PC destinatario.

Questo permette di abbattere notevolmente il traffico sulla rete, se avete una LAN con diversi terminali e offre alcuni vantaggi.


7.3.1 - Cosa cambia rispetto all'HUB ?

Cosa cambia, dunque? Rispetto agli HUB attuali, e soprattutto se avete una LAN piccola (2-5 PC) molto poco. Rimane comunque il fatto che gli switch sono soluzioni più avanzate, e attualmente si trovano a prezzi non molto più alti di quelli degli HUB.

Bisogna considerare inoltre che i trasferimenti tra due pc in rete locale non influiscono minimamente sul terzo che scarica da internet, cosa che succede con l'HUB.
Senza contare il fatto che a questo punto non si creano problemi di gestione delle due velocità, cosa che può succedere utilizzando gli HUB.

Ultima cosa da notare per la sicurezza: i trasferimenti della rete local non vengono inviati allo switch in cantina, come invece succede utilizzando gli HUB e questo garantisce una maggior misura di sicurezza.

7.3.2 - Limitazioni che permangono

Come nel caso degli HUB permangono le limitazioni sul numero di PC collegabili e sulla scarsa sicurezza.

7.4 - Soluzioni avanzate

Non vi sono bastate le soluzioni precedenti? Siete proprio dei duri. Bene, analizziamo allora come eliminare una volta per tutte le varie limitazioni.

ATTENZIONE: Le soluzioni seguenti sono ILLECITE nel caso di contratti aziendali con pagamento in base al numero di PC collegati se viene sforato tale limite. Vi preghiamo quindi di utilizzarle solo se avete un abbonamento residenziale oppure in caso vogliate garantire maggiore sicurezza e controllo alla vostra azienda senza violare il limite di macchine connesse (dovete contare il gateway/firewall, più tutti i pc che rimangono collegati direttamente o indirettamente ad esso).

7.4.1 - Utilizzare un pc come gateway più HUB o switch

Il passo successivo, è quello di utilizzare un pc come gateway per la vostra LAN. Cos'è un gateway? Un gateway è un apparecchiatura che permette di condividere a più terminali (gli altri pc della rete) una singola connessione Internet. Vediamo in pratica come fare.

Prima di tutto, dovete dotarvi di una scheda di rete aggiuntiva, da montare su uno qualunque dei PC della vostra LAN (scegliete quello che più facilmente può rimanere acceso quando vi serve collegarvi a Internet) e un HUB o uno switch (le motivazioni della scelta tra HUB o switch sono quelle che vi ho spiegato in precedenza: lo switch è più intelligente, ma per una rete piccola basta tranquillamente un HUB).

Montate la scheda di rete aggiuntiva sul pc che volete usare come gateway. Ora, collegate tutti i PC al nuovo HUB, e poi collegate solo il computer che avete scelto come gateway all'HAG di FastWeb.


Semplice no? Bene, ora dovete andare sul gateway e configurarlo in modo che condivida la connessione (su Win2000/Xp c'è l'opzione "Condividi questa connessione, su Win9x/ME dovete abilitare l'opzione "Internet Connection Sharing", su altri sistemi è un po' più complesso, comunque affidatevi ai vostri manuali). Questo per quanto riguarda la connessione "FastWeb", mentre per quanto riguarda la connessione "LAN" (l'altra scheda di rete) dovete impostare, nelle opzioni del protocollo TCP/IP (solitamente sotto "proprietà di rete" o "proprietà della connessione") l'opzione "specifica indirizzo IP" e inserire questi dati:
IP: 192.168.0.1
NETMASK: 255.255.255.0

Fatto questo ora andate su i terminali (cioè gli altri PC della rete) ed eseguite su ognuno questi semplici passi:

1) andate nelle proprietà di rete
2) Selezionate l'opzione "specifica manualmente indirizzo IP"
3) Impostate un indirizzo IP a partire da 192.168.0.2 sul primo, .3 sul secondo, e così via...
4) Impostate il valore 255.255.255.0 nella casella "NETMASK"
5) Impostate l'indirizzo del gateway (cioè 192.168.0.1) nella casella "Gateway Predefinito"
6) Impostate lo stesso indirizzo nella casella "Server DNS".

Eventualmente, se richiesto, riavviate le macchine: scoprirete che, se il gateway è acceso potete navigare su Internet da tutti i PC della rete, pur restando la LAN e FastWeb due settori distinti. Questo elimina i problemi della sicurezza, della velocità e del numero di PC
collegabili (con un gateway potete teoricamente collegare infiniti PC).

Ora ovviamente non vi resta che condividere, come già spiegato, le risorse sui vari PC (facendo attenzione, sul gateway, a non condividerle sulla connessione FastWeb ma su quella "LAN"!!!)

7.4.2 - Router/Firewall hardware

Un Router/Firewall hardware non è altro che un computer dedicato che fa le stesse cose di un PC configurato come Gateway, e in più può essere impostato in modo da garantire ancora maggior sicurezza (con opzioni avanzate di cui qui non discutiamo). Si distinguono due tipologie:

1) Router Hardware composto da un PC, anche vecchio, con sistema operativo Linux o equivalente e opportunamente configurato.
2) Router Hardware composto da un piccolo apparato, grande come un HUB, che non è altro che un piccolissimo computer che fa le stesse cose del PC al punto 1).

I vantaggi di usare questo tipo di apparecchio?
Beh, può rimanere acceso sempre, senza darvi fastidio con il classico rumore di un PC e può essere posizionato ovunque, visto che è molto più piccolo di un PC.
La trattazione di maggiori specifiche riguardo questi apparati esula da questo testo; sappiate soltanto che è la soluzione più sicura e migliore per organizzare la propria connessione, sempre che siate disposti a dedicarci un po' di tempo oppure spenderci un po' di soldi!

Torna su


8 - IP PRIVATO

8.1 - Maggiore sicurezza

L'utilizzo dell'indirizzamento Privato degli IP è senz'altro molto più sicuro; infatti, rispetto ad un indirizzamento pubblico, il nostro IP non è visibile direttamente su internet, infatti ogni utente FW esce su internet con l'IP del NAT/PAT (Network Address Translator / Port Address Translator), se volete verificare con quale IP siete visibili potete utilizzare il servizio al sito http://www.whatismyipaddress.com.


8.2 - Problemi e limitazioni

Chiaramente non ci sono solo vantaggi ad avere l'IP privato, ma anche delle limitazioni. La principale è che, proprio per il fatto che non siamo visibili con un IP pubblico, non potremo mai farci contattare direttamente, regola che vale per tutti i software, a partire dai giochi piuttosto che i Software di videoconferenza, remote control, p2p ecc.

8.3 - Soluzioni per bypassare il problema

Esistono vari escamotages, alcuni di essi sul filo della legalità; ne diamo un accenno nei punti seguenti.

8.3.1 - Perché non esistono guide per bambini di 5 anni ?

Le possibilità di aggirare il problema esistono ma sono riservate a persone con una certa esperienza in networking, dato che le tematiche sono di difficoltà abbastanza elevata.

Non esistono quindi guide per bambini di 5 anni perché non sarebbe possibile scriverle, visto la necessità di ampie nozioni (sarebbero troppo lunghe e complesse) e la capacità di adattamento che ognuno deve fare nelle varie soluzioni (non esistono formule generali, ma è necessaria la capacità di adattarsi)

8.3.2 - Accenni alle varie soluzioni

Stavamo dicendo che esistono vari metodi, ognuno con i suoi pro e i suoi contro:

- mozzarella
- pomodoro
- unione di FW con un'altra linea con IP pubblico
- tunneling http
- forward delle porte

8.3.3 - Mozzarella

Mozzarella è un piccolo programma scritto in origine in C e riservato a S.O. Linux. Attualmente l'ultima versione disponibile è la 2.0alpha ancora in fase di sviluppo (ma sufficientemente stabile) che include oltre ai sorgenti, un compilato per linux e per Win (è necessario installare una dll nel sistema); per sistemi mac, mozzarella può essere compilato su quelli che si basano su BSD; in generale su BSD e Unix funziona. La versione per windows ha qualche piccola limitazione.

Utilizza una caratteristica del sistema di collegamento via FTP che non stiamo ad illustrare; per il funzionamento richiede di appoggiarsi ad un server ftp esterno su cui si hanno i permessi di ingresso: su tale ftp viene occupata una banda di 0,2/2Kbyte per ogni sessione aperta sul server.

Il risultato è di poter aprire una o più porte sul router di FW, instradate direttamente verso il proprio PC

8.3.4 - Pomodoro

Nato dopo Mozzarella, Pomodoro ne utilizza una tecnica simile, ma è un po' più "invasivo" in quanto effettua un port scan, pratica non propriamente ben vista dagli amministratori della rete FW. Proprio per questo motivo, al momento lo sviluppo di pomodoro si è fermato come anche sono stati tolti gli eseguibili e i sorgenti.

Ultime notizie danno la ripresa del progetto pomodoro, anche se con modi di distribuzione diversi e privato di funzionalità di port scan.

8.3.5 - Unione FW con altra linea con IP pubblico.

L'idea base è molto semplice, anche se la realizzazione è esattamente l'opposto: è il sistema più complesso e lungo da realizzare.
L'idea si basa sull'addizione della linea di FW con un'altra con IP pubblico, utilizzando la linea FW in uscita e la linea con IP pubblico in entrata. Ci sono due possibili strade per tale realizzazione:

- IP spoofing/forging.
- bonding delle connessioni;

Il primo consiste nella variazione dell'indirizzo IP di provenienza dei pacchetti inviati in una connessione, agendo direttamente sui RAW SOCKET; per varie ragioni che non voglio approfondire in questa sede è considerato un abuso della connessione (ogni responsabilità nel suo utilizzo è esclusivamente vostra) e comporta rischi per la sicurezza.

Il secondo sistema è un unione di due connessioni in un'unica connessione virtuale; il bonding delle connessioni è supportato nativamente su sistemi *nix, mentre in ambito windows è necessario ricorrere a sistemi di terze parti. Esistono anche sistemi hardware
preposti a tale scopo, ma sono molto costosi visto che sono indirizzati ad aziende di in certo tipo che li utilizzano per load balancing. Il bonding delle connessioni può richiedere in alcuni casi impostazioni particolari lato client ed è quindi inusabile per alcuni protocolli.
8.3.6 - Tunneling http

Il tunneling http si basa sull'utilizzo di particolari software che consentono di inviare pacchetti TCP incapsulati, tramite una connessione tra due pc; la situazione che si deve realizzare è la seguente:

- pc remoto con IP pubblico:
i) porte necessarie aperte
ii) server di tunneling http

- pc FW
i) client di tunneling http connesso al server
ii) server che si vuole utilizzare

Ci sono vari software che si possono utilizzare, cercate su Tucows e ne troverete vari. Naturalmente per poterli utilizzare è necessario avere un pc con IP pubblico dove si possa installare il server di tunneling; tale server occupa sia upload sia in download la banda di
ogni singolo trasferimento!!!

Maggiori info su: http://www.http-tunnel.com/HT_Support.asp

8.3.7 - Forward delle porte

Per tale sistema ci si appoggia ad una shell remota su cui si ha un account con adeguati permessi (ne esistono anche di gratuite) e si sfrutta un opzione di connessione che permette il forwarding delle porte.

Il meccanismo è molto simile al tunneling http, anche se sfrutta meccanismi diversi e non ha necessita di installare server non standard.

Ancora una volta si sfrutta la banda della shell remota.

8.3.8 - Pregi/difetti delle varie soluzioni

Sicuramente le soluzioni sopra descritte possono andare bene per alcuni servizi (WWW e FTP principalmente), soffrono di problemi di stabilità e funzionamento. Inoltre, per i giochi sono assolutamente improponibili in quanto aggiungono latenza nella risposta e quindi diminuiscono le performance del collegamento, rendendo di fatto impossibile giocare.

L'unica soluzione che non soffre di alcuno di questi problemi è quella di addizione di una linea FW con un'altra con IP pubblico; questa però può non essere la soluzione ideale, visto che comunque richiede di avere due connessioni ed è penalizzata dalle prestazione della connessione non FW: la maggior parte delle volte la difficoltà di realizzazione e il quasi nullo incremento di velocità, rende ideale utilizzare unicamente la connessione non FW (ftp e sistemi analoghi a parte).

Torna su


9 - PROBLEMI DELLA RETE FASTWEB

9.1 - I timeout

La pratica del timeout ha portato più problemi che benefici, infatti purtroppo, in caso di inattività la connessione va in timeout, causando la disconnessione dal server. Di fatto tutti i software di messaggistica si scollegano dai server, causando la necessità di ricollegarsi. La via per ovviare a questo problema è quella di usare i proxy ufficiali di FW, oppure impostare opzioni di keep alive.
In seguito ad alcune nostre proteste i tempi di timeout sono stati modificati (erano di 60s); attualmente i tempi sono 300s per tutte le porte, tranne per alcune per le quali il tempo è stato aumentato a 1000s: queste porte sono quelle comunemente utilizzate dai programmi
che creavano più problemi (ICQ, MSN, IRC, FTP, ...). Se rilevaste impostazioni diverse siete pregati di comunicarcelo in modo da far presente la situazione a FW e correggere la situazione.
In caso la cosa creasse problemi nelle FAQ ufficiali di Plany sono indicati alcuni sistemi per arginare il problema con alcuni programmi.

9.2 - Problemi con la procedura Internet a consumo

La procedura Internet a consumo è veramente molto scomoda; FW è allo studio di una soluzione più pratica e veloce, ma al momento non è ancora approdata a nulla: se aveste idee, scriveteci!

9.3 - Problemi di telefonia - Clienti DSL

Il tallone d'Achille per i clienti DSL è la telefonia Voice Over IP. Come sappiamo tutto il traffico voce e dati viene miscelato e convertito in pacchetti IP. Questo causa, in caso di saturazione della banda da parte del PC, problemi vari sulla fonia; trasmissione a "strappi", oppure disturbata, con echi, nella peggiore delle ipotesi, impossibilità dall'esterno di essere contattati.
Il problema è stato in parte risolto da FW; FW ha inserito un meccanismo di priorità dei pacchetti VOIP rispetto ai dati internet per quanto riguarda il download. Questo ha portato alla soluzione del problema di fonia in caso di forte download, al prezzo di un calo di banda massima utilizzabile per internet (che viene mantenuta riservata per il telefono).
Per quanto riguarda l'upload la soluzione è più complessa perché deve essere integrata nell'HAG, non progettato per questa; FW è allo studio di una nuova versione del firmware di questo apparecchio, che però necessita di tempi di sviluppo, test e debugging: i tempi potranno essere un po' lunghi, comunque il problema verrà risolto (si parla anche di sostituzione dell'HAG con un nuovo modello per tutti i clienti DSL, ovviamente gratuitamente)
Il problema legato all'upload è comunque minore rispetto a quello del download, visto che permette comunque di ricevere la chiamata: la qualità audio risultante rimane comunque deteriorata (la persona non FW sente male e il cliente FW sente un eco, in genere). Si può ovviare impostando, per i software che prevedono l'opzione, una limitazione dell'uso della banda a disposizione in upload (ad un valore intorno ai 30Kbyte/s; è meglio fare dei test, visto che la soglia è diversa da abbonato ad abbonato), in modo da lasciare che il traffico voce possa essere instradato correttamente.

9.4 - Directplay

Ce ne sarebbe da scrivere!! Comunque vi basti sapere che purtroppo le Direct Play non sono supportate con la politica dell'IP privato di FW. Cosa è il Direct Play? è il protocollo sviluppato da Microsoft, contenuto nelle DirectX, che si occupa del collegamento in Multiplayer. La colpa del mancato funzionamento non è imputabile direttamente a FW, ma ad una dubbia programmazione del protocollo. Infatti, a differenza di tanti altri che invece funzionano perfettamente, il Direct Play richiede un collegamento punto - punto tra il server che ospita il gioco ed il client che cerca di accedere. Sapendo che il nostro Indirizzo IP non è visibile da Internet (ovvero FUORI dalla rete FastWeb) è chiaro che questo meccanismo non funzioni. Resta fermo il fatto che invece tutto funziona tra 2 o più giocatori all'interno di FW. Il problema è attualmente allo studio di FW per la sua risoluzione, ma sembra che sia di difficile implementazione, in quanto necessiterebbe dell'apertura di troppe porte che andrebbero in conflitto con la politica di sicurezza della rete.

Maggiori info ai punti 6.x

9.5 - Telefoni cordless supportati

Sembra che alcuni telefoni cordless non funzionino con FW. Qui un piccolo elenco il più possibile dettagliato per non andare incontro a problemi! L'elenco ovviamente non è completo, ma comprende solo i telefoni che sono da noi stati utilizzati senza problemi.

Philips Xalio 200
Philips Kala
Brondi Foster CT1
Brondi millennio s
Brondi Meeting VV
SAMSUNG SP-R5210
Swatch Cordless II AB
Promelit Twinny magic dect
Siemens Gigaset
Siemens Gigaset 2011
Siemens Gigaset 4015 Comfort
Siemens-telecom Totem View
Siemens-Telecom Pocket View
Siemens Gigaset 2000s
Siemens Telecom Dectop Free
HiTel Moio 314
HiTel voice express 975
Master Minidect cordless dect/gap

Se volete segnalare altri telefoni oppure avere un elenco di telefoni
funzionanti aggiornati, consultate questo post:
http://forum.cyberfast.org/viewtopic.php?p=2456#2456
I telefoni che hanno dato problemi sono alcuni modelli di Brondi (di cui purtroppo non abbiamo i dati esatti). Sconsigliamo quindi l'acquisto di cordless Brondi, fermo restando che questi elenchi sono soltanto indicativi.
9.6 Uso di modem analogico

La linea voce di FastWeb non è come le normali linee telefoniche su doppino: infatti
anche il traffico voce viene convertito in dati e inviato sulla rete FastWeb. Questo purtroppo crea alcuni problemi con l'utilizzo di modem analogici. Infatti non è possibile effettuare collegamenti analogici superiori a 28.800 bps su linea Fibra, mentre su linea DSL si superano a stento i 2400 bps. Per chi non capisce queste sigle, significa che su linea DSL l'uso di modem è in pratica impossibile, mentre su linea fibra la connessione risulta comunque lenta rispetto agli standard analogici attuali, ed è comunque altamente instabile.
Consigliamo quindi di non utilizzare un modem su linea FastWeb. Se proprio ne avete bisogno, per poter effettuare una connessione dovete "disabilitare" manualmente i protocolli di comunicazione più recenti (V.90, 56Flex, V34, etc....) fino a che la connessione risulta possibile. Per farlo, dovete inserire una stringa apposita, che è diversa da modello a modello, e quindi va ricercata nel manuale del vostro modem, nel campo
Modem->Proprietà->Connessione->Avanzate->Altre Impostazioni.
Ricordiamo inoltre che l’uso di modem analogici con abbonamento “Voce Senza Limiti” è esplicitamente vietato da clausole contrattuali.

Torna su

10 - NOTE

10.1 - Number Portability e Fibra Ottica

La questione non è proprio rosea.... la buona notizia è che sicuramente la procedura è attiva, ma sembra che l'altro gestore di telefonia (TI) abbia concesso un numero molto basso di attivazioni per ogni giorno. Considerando che la coda di attesa è parecchio lunga, bisogna avere pazienza che si smaltisca pian piano.

Al momento, a parte casi sporadici in un senso piuttosto che nell'altro, da testimonianze sul forum, il tempo medio di attesa è di circa 6 mesi.
In questo frangente di tempo si dovrà ancora pagare il canone a Telecom per la linea.
Per DSL il passaggio avviene invece contestualmente all'attivazione.

10.2 - L'asterisco nelle telefonate

Da qualche mese a questa parte è possibile postporre l'asterisco al numero di telefono composto per velocizzare la connessione ed evitare l'attesa di qualche secondo per prendere la linea.


10.3 - I tempi di attivazione

Salvo impedimenti tecnici i tempi di attivazione sono di circa 3/4 mesi.

10.4 - Servizi di antivirus e antispam

Antivirus

Il servizio di antivirus permette ai clienti che utilizzano caselle di posta elettronica FastWeb di proteggere le loro caselle da tutti i virus informatici più diffusi.
Come funziona:

* Tutti i messaggi di posta elettronica in entrata vengono filtrati dal server di posta
* I messaggi infetti vengono bloccati, il virus viene eliminato e alla casella di posta vengono recapitati solo i messaggi ripuliti con la componente testuale
* In caso di virus sconosciuti, o files non identificati, l'utente viene avvisato di procedere all'apertura del file solo dopo aver eseguito le opportune verifiche
* I destinatari di messaggi riparati ricevono un avviso che notifica il buon esito dell'operazione
* I messaggi vengono "controllati" prima di essere depositati sul server, quindi anche scaricandoli con POP3 o IMAP risultano "puliti"

Antispam

Tutti i messaggi inviati alle caselle di posta elettronica FastWeb vengono analizzati e filtrati. I messaggi identificati come "indesiderati" vengono automaticamente eliminati, oppure a scelta dell'utente, vengono conservati in un apposita cartella chiamata “posta indesiderata”.
La cartella posta indesiderata può essere visualizzata solo in caso di collegamento via IMAP e/o via Web. Scaricando i messaggi con protocollo POP3 vedo solo i messaggi che non sono stati "filtrati" (cartella "Posta in arrivo").

Torna su


11 - RISORSE E LINK


11.1 - Altre risorse

* http://www.cyberfast.org
Sito di informazione su FW gestito da Nym
Ospita la versione ufficiale e aggiornata di queste FAQ

* http://www.letteraperfastweb.cjb.net/
Sito con informazioni aggiornate sui servizi di FastWeb
Ospita la versione ufficiale e aggiornata di queste FAQ

* http://digilander.iol.it/akash2002
Sito di Akash, il coordinatore delle FAQ4Dummies
Ospita la versione ufficiale e aggiornata di queste FAQ

* http://forum.cyberfast.org
Forum non moderato gestito da Nym e Lucabtg

* http://fastwebforum.cjb.net
Forum non moderato gestito da Maurjzjo

* http://pub44.ezboard.com/fplanynetfrm2
Forum moderato a priori gestito da Plany

* http://faq.cyberfast.org
FAQ su FastWeb

* http://plany.hypermart.com
FAQ su FastWeb con popup

* http://www.cyberfast.org/progettofw.php
Pagine dal progetto .fw

* http://doc.cyberfast.org/index.php
Pagina dove reperire la documentazione ufficiale + altri utili documenti

* http://digilander.iol.it/serverside/
Pagina dedicata ai server interni e alla loro configurazione

* http://digilander.iol.it/fastdonkey/
Pagine per la configurazione di eDonkey

* http://fastweb.dynip.com
E’ il sito ufficiale di Italian FastWeb, un Hub di Direct Connect, che offre molte informazioni su Direct Connect

11.2 - Link principali

* http://fastmail.fastwebnet.it/mail/main
Pagina di accesso alla Fast mail

* http://ccare.fastweb.it
Verifica Stato attivazione

* http://billing.fastwebnet.it/fwpages/iol/internet_login.jsp
Accesso diretto al conto on line

* http://billing.fastwebnet.it/fwpages/ima/index.jsp
Accesso al tuo abbonamento

* http://www.fastweb.it/guida/elenco/main.php3
Elenco telefonico FastWeb

* http://www.fastweb.it/guida/changeorder/splashpage.php
Pagina per il noleggio di apparati video

* http://www.fastweb.it/guida/customer/customer.html
Form per valutare i servizi FastWeb

* http://tucows.fastwebnet.it
Mirror Interno di Tucows

Torna su


12 - LEGGENDE METROPOLITANE

Tutto quello che potrebbero dirvi, e a cui non dovete credere.

12.1 - Le schede Realtek non vanno con FastWeb

Parlando con il servizio clienti, potrebbe capitarvi che qualcuno vi dica che le schede
di rete con chipset Realtek (quelle più economiche) non funzionano con FastWeb. Non
è assolutamente vero, ovviamente, in quanto FastWeb ha la stessa architettura di base
di una rete locale, quindi non c'è motivo per cui le schede Realtek non debbano funzionare. Solo in rarissimi casi sono stati riscontrati problemi, risolvibili comunque scaricando i driver più aggiornati.

12.2 - L'amministratore fa bene a opporsi al cablaggio

Qualche sedicente personaggio può abbindolarvi dicendo che il vostro amministratore fa bene a rifiutare di autorizzare i lavori di FastWeb perché le società che lavorano in appalto con FastWeb fanno molti danni. Purtroppo si sa, quando si fanno lavori in un condominio è
possibile che ci siano dei danni, in ogni caso però l'amministratore NON PUO' opporsi ai lavori (così come specificato nel documento disponibile sul sito www.cyberfast.org).
In caso di danni FastWeb risponde di tutto quello che i suoi operai hanno causato. Opponendosi ai lavori l'amministratore è passibile di denuncia, ricordatelo. L'unico motivo per cui FastWeb richiede l'autorizzazione formale all'amministratore e per verificare che il progetto non vada a ledere proprietà private di condomini. Escluso questo caso molto particolare, e raro, l'amministratore deve autorizzare i lavori.

12.3 - L'uso di router o gateway con FastWeb è illecito

Anche questa "verità" è promossa da un sedicente individuo di cui non farò il nome. E'
ovviamente falso. Nonostante sia vero che l'uso di router permette di aggirare il famoso limite dei MAC address, questo non significa che FastWeb non ne permetta l'uso, ovviamente senza fini di lucro, e non su abbonamenti aziendali con costo relativo al numero di pc collegati !!!

12.4 - Per passare da DSL a Fibra si paga una nuova attivazione

Falsa anche questa notizia spacciata da alcuni operatori del servizio clienti. La procedura
per il passaggio da DSL a Fibra è questa:

a) Per i nuovi abbonati il passaggio è automatico, appena disponibile la fibra si viene contattati e i tecnici escono a fare i lavori di cablaggio.
b) Per i vecchi abbonati (diciamo prima di maggio/giugno 2002), è necessario stipulare
un nuovo contratto, ma ugualmente non si paga una nuova attivazione.
Su http://doc.cyberfast.org è disponibile la copia di un documento pubblicitario distribuito da FastWeb che attesta, nero su bianco, che il passaggio DSL --> Fibra è gratuito.

12.5 - La bolletta del catalyst la dovete pagare voi

Falsissimo. FastWeb è obbligata a installare un nuovo contatore richiedendolo alla società elettrica della vostra città. E' FastWeb, quindi, che paga la bolletta del vostro catalyst.

12.6 - I tecnici FastWeb vi cablano tutta la villa, se lo chiedete

Anche questo non è del tutto vero. I tecnici FastWeb sono tenuti per contratto a installare gli apparati e a testare la linea con il loro portatile, facendovi firmare il foglio di collaudo (in caso di installazione Fibra). Inoltre vi lasciano, gratuitamente e su richiesta, il cavo categoria 5 necessario al cablaggio dei vostri computer. Non sono obbligati però a cablarvi tutta la casa, anche perchè questo allungherebbe di parecchio i tempi di installazione. Ciò non toglie che molto spesso, se lo chiedete, i tecnici acconsentano a realizzarvi le opere di cablaggio (non murarie, ovviamente !!!)

12.7 - Tombini (aka "pozzetti")

Il fatto di avere un tombino FastWeb/MetroWeb vicino non significa necessariamente che stia per arrivare la fibra, o che arrivi a breve.
Potrebbe essere rete di backbone, o business, o arrivare comunque dopo mesi e mesi.

Questo documento è protetto da copyright © 2002 Andrea Richetta, Daniele Savi, Nym, Lucabtg, Angelo Berio.
E' permessa la copia, distribuzione o modifica di questo documento in accordo con i termini della GNU Free Documentation License, versione 1.1 o successive. Una copia della licenza è scaricabile dal sito http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html

Sito di riferimento: http://www.cyberfast.org
mirror#1 http://letteraperfastweb.cjb.net
mirror#2 http://digilander.libero.it/akash2002/pc/fastweb.htm