Come installare OS X 10.4.3 su un normale PC

ATTENZIONE — Questa guida ha più di un anno e contiene informazioni obsolete.
Di cosa si tratta? — E’ una traduzione ripulita di un documento non più disponibile (vedi sotto).
E’ una guida per mostrare agli sviluppatori autorizzati come potrebbero installare OS X per x86 development (per farlo devono comunque esserne legalmente in possesso) sui vecchi PC. Le seguenti informazioni vengono pubblicate a scopo puramente didascalico. Non chiedetemi “come si fa a… “, perché io non l’ho fatto e (lo dico sul serio) non lo farò! Questa procedura non è affatto semplice (e soprattutto safe) quindi anche se siete convinti di essere in gamba non provate a seguirla senza, come minimo, aver fatto un backup dei dati della vostra macchina.
Per funzionare richiede almeno un microprocessore di architettura x86 con SSE2 (SSE3 per il supporto di tutte le funzionalità) - quindi un Pentium III, oppure un Pentium 4, oppure un Athlon recente. Per maggiori informazioni su queste (estensioni di) architetture vi rimando qui e qui.
Ok, cominciamo.

Gli strumenti necessari:

La guida:

  1. Creare una partizione con almenno 6GB di spazio utilizzando Partition Magic.
  2. Chiudere Partition Magic. Selezionare START > Esegui… e lanciare diskpart.
  3. Scrivere (ricordarsi di premere enter alla fine di ogni linea):

    list disk
    select disk [il numero del disco scelto]
    create partition primary id=af

  4. Chiudere la finestra di cmd.
  5. Convertire macosx_10.4.3_8f1111_for_dtk_userdvd.dmg in una normale ISO utilizzando ultraISO (oppure un software simile).
  6. Applicare la patch ppf (di JaS) utilizzando ppf-o-matic3.exe.
  7. Masterizzare il file ISO su un DVD scrivibile (+R o -R).
  8. Lanciare Partition Magic (ancora…)
  9. ADESSO ATTENZIONE! Assicuratevi di possedere un discketto bootabile con sopra fdisk (spfdisk è meglio), in questo modo potrete cambiare la partizione attiva se le cose non andassero subito per il meglio. Il passo successivo sarà l’installazione, quindi occhio che non potrete utilizzare il vostro computer per un’ora circa.
  10. Sempre in PM - Cliccate col tasto destro sulla nuova partizione (quella da 6GB) per settarla active.
  11. Partition Magic vi chiderà di riavviare il computer… error (la partizione attiva è vuota, non preoccupatevi)…
  12. Inserire il DVD (che avete fatto) con OS X nel drive, e riavviare il PC.
  13. Seguire la procedura di installazione.
  14. Quando OS X si sarà caricato, riavviare il computer. Se il boot verrà fatto bene saltare alla fine.

    Se riceverete un “HFS+ Partition error” o volete sapere come creare un dual boot leggete i passi seguenti…

  15. Inserire il dischetto con fdisk. Settare come attiva la partizione in cui risiede Windows.
  16. Effettuare il boot di Windows.
  17. Installare Acronis Disk Director Suite, installare OS selector.
  18. Far partire OS selector, configurarlo (seguendo il wizard) quindi riavviare il computer.
  19. Dopo il reboot si visualizzarà il dual boot menu e avrete la possibilità di far partire OS X.

Trovo che sia interessante soprattutto perché la sua fattibilità dimostra che non ci sono poi così tante differenze tra l’architettura “standard” della Intel e i nuovi Mac. Per alcuni potrà non sembrare difficile, ma ripeto - Non provate a seguire la procedura se non sapete davvero cosa state facendo! … A vostro rischio e pericolo.
Se siete dei normalissimi lettori interessati alle nuove macchine della Apple vi consiglio di cominciare a mettere via i soldi per acquistare il nuovo iMac (Core Duo).
Se state cercando un sistema operativo alternativo (a Windows) per il vostro PC, vi consiglio caldamente di informarvi sulle nuove distribuzioni di Linux - l’ottima Ubuntu per esempio.
Se invece volete provare a far giarare Mac OS X sul vostro PC e possedete la versione (per Mac) di Tiger o Panther, potete provare l’ottimo PearPC (PowerPC Architecture Emulator).

il documento originale: link
una miniera di informazioni: OSx86 Project Forum
alternative consigliate: Unofficial Ubuntu 5.10 Starter Guide


Installare Mac OS-X Tiger sul normale PC di casa
Di cosa si tratta?
Questa guida è l'insieme di più guide e si ripropone come risultato quello di installare Tiger OS-X su una piattaforma Intel ottenendo in questo modo un Dual Boot OSX/XP su un unico Disco Rigido diviso in due partizioni.
L'installazione verrà effettuata completamente da Windows.
Di cosa abbiamo bisogno?
1. "tiger-x86.tar.bz2", Sistema Operativo Tiger OS-X (fate una ricerca sul web o sul mulo per scaricarlo, non fornisco link per evitare problemi legali)
2. "Partition Magic 8", il software per eccellenza che utilizzeremo per partizionare il nostro disco rigido
3. "dd per Windows", servirà per l'installazione dell' OS-X da Windows: Scarica il DD per Windows
4. "chain0", successivamente vedremo il suo utilizzo: Scarica il file Chain0
5. Almeno 7 Giga di spazio libero, seguendo questa guida potrete, in seguito, utilizzare anche l'intero disco per mac OS-X (andando, se lo vorrete, ad eliminare completamente Windows)
6. Un Backup di tutti i files importanti presenti sul vostro disco, precauzione ovviamente dovuta
Passo -1- Creare una nuova partizione
1.1 - Installare Partition Magic (al momento non ho contratti con nessuna Software House produttrice di programmi per il partizionamento quindi potete utilizzare quel che vi pare, utilizzo Partition Magic in quanto abbastanza intuitivo ed esteticamente gradevole smile6.gif);
1.2 - Ridimensionare il disco rigido con Partition Magic in modo tale da avere almeno 7 Giga di spazio non allocato;
1.3 - Esci da Partition Magic;
1.4 - Clicca su "Start > Esegui" e scrivi "Diskpart". Clicca su "OK" si aprirà una sessione DOS;
1.5 - Scrivere nella sessione DOS: "list disk", una volta ottenuta la lista dei dischi: "select disk (numero del tuo disco)", generalmente questo numero è 0, ESEMPIO DIGITAZIONE: "select disk 0";
1.6 - A questo punto digitate "create partition primary size=6660 id=af" in modo da creare automaticamente la nuova partizione (che utilizzerà lo spazio inizialmente liberato nel Punto 1.2);
1.7 - Digitare "list partition", se avete fatto tutto in maniera corretta dovreste vedere la vecchia partizione e la nuova appena creata.
Passo -2- Copiare l'immagine tiger-x86 sulla nuova partizione
2.1 - Estrarre il file scaricato "tiger-x86.tar.bz2" in una nuova cartella;
2.2 - Estrarre il contenuto del file "dd per Windows" nella cartella "tiger-x86" (la cartella appena creata dall'estrazione di "tiger-x86.tar.bz2");
2.3 - Clicca su "Start > Esegui" e digita "cmd", "OK";
2.4 - "cd" fino alla directory contenente l'immagine di tiger-x86, ESEMPIO DIGITAZIONE NEL CASO AVESTE ESTRATTO L'ARCHIVIO "tiger-x86.tar.bz2" in "C:": "cd c:";
2.5 - Digitare "dd if=tiger-x86-flat.img of=\\?\Device\Harddisk0\PartitionX bs=512 skip=63", IMPORTANTE: sostituire la X dopo "Partition" con il numero della partizione creata (la potete individuare nel Punto 1.7). Se selezioniamo la partizione errata otterremo un errore e potremo selezionare un altro numero fino a quando non selezioneremo la partizione corretta;
2.6 - Siamo giunti alla parte più dura della guida, la PAZIENZA smile6.gif: in questo momento stà avvenendo l'installazione dell'OS-X sulla nuova partizione, tale operazione può richiedere dai 10 minuti fino a 2 ore (personalmente ci ho messo 1 ora).
Passo -3- Impostare il Dual Boot
Premessa: se siete arrivati fino a qui siete a buon punto. L'installazione dell'OS-X sulla vostra macchine è stata completata e avrete bisogno di massimo 5 minuti per completare i punti seguenti e utilizzare, finalmente, il nuovo Sistema Operativo.
3.1 - Copiare il file "chain0" precedentemente scaricato nella root di Windows (vi faccio presente che la root di windows è semplicemente la directory "C:");
3.2 - Aprire il file "boot.ini" (lo trovate in "C:\boot.ini");
3.3 - Aggiungere la seguente linea: C:\chain0=”Mac OS x86= (includendo i quotes!);
3.4 - Clicca su "Start > Esegui" e digita "msconfig", "OK";
3.5 - Selezionate la tabella BOOT.INI e cliccate su "Verifica percorsi d'avvio", se tutti i persorsi d'avvio sono corretti riavviate Windows e selezionate MAC-OSX nel Boot Loader che vi apparirà (avete una roba tipo 10 secondi per selezionarlo, se non effettuerete nessuna operazione verrà automaticamente avviato Windows).
IMPORTANTE: evitate ASSOLUTAMENTE di aggiornare il QUICKTIME del Tiger, se lo faceste sarete costretti a formattare e ripetere il tutto.
Adesso avete un OSX funzionante installato sulla vostra macchina Intel! **
** N.B. = Non assicuro che il MAC OS X funzioni perfettamente sul vostro pc, dipende da vari fattori. Si potrebbero trovare driver per alcune schede video come per altre non si potrebbero trovare, schede audio, di rete, ecc... Se volete provate. Se qualche hardware non dovesse funzionare provate a cercare i driver in rete se non già installati automaticamente.


Installare Mac OS X su di un normale PC
La news non è… nuova, ma ormai sono disponibili molti tutorial che insegnano ad installare OS X di Apple su di un computer x86, e la procedura è ora riproducibile da (quasi) qualsiasi utente PC.
Voglio ricordare a tutti che è illegale installare ed utilizzare OS X senza una licenza valida. Non prendo alcuna responsabilità per qualsiasi utilizzo illecito di questo tutorial.
Inoltre, tenete conto che la procedura che segue può causare una perdita di dati, quindi seguitela solo se sapete cosa state facendo.
Vedremo come installare OS X su di una macchina con Windows XP, su di una partizione dedicata da 7Gb. Quindi preparate il vostro hard disk con:
- La prima partizione, primaria e bootabile, con una normale installazione di Win XP;
- Una seconda partizione primaria e vuota, NTFS;
- Qualsiasi altra partizione.
Fate riferimento ad altre documentazioni, se non sapete gestire le partizioni di un hard disk. E’ possibile utilizzare, per esempio, Partition Magic per cambiarle… in ogni caso se non avete esperienza sufficiente per partizionare, il mio consiglio è di fermarsi subito
Quindi occorrono alcuni software:
1. Un CD Live di Ubuntu Linux: è possibile ottenerlo, o scaricarlo… è gratis. Una valida alternativa che ho trovato è Knoppix STD: da usare in caso di problemi con Ubuntu;
2. VmWare Workstation è un’applicazione commerciale, ma è disponibile una versione trial gratuita;
3. La Linux OS X distro di Deadmoo: disponibile sui circuiti P2P, solitamente sotto il nome di file tiger-x86.tar.bz2. Voglio ricordare ancora che non avete diritto di scaricarla e di usarla, in assenza di una valida licenza dell’OS X di Apple.
- Boot dal CD Live di Ubuntu (o Knoppix);
- Aprite una finestra del Terminale: dopo aver acquisito i diritti amministrativi (dovrebbe essere sufficiente scrivere il comando “sudo su“)… scrivete:
cfdisk /dev/hda
- Si aprirà l’utility CFdisk: scegliete la partizione dove prevedete di installare OS X (dovrebbe essere la seconda ma… fate attenzione!) e scegliete “TYPE”. Ora scrivete “AF” (senza virgolette, ovviamente) come tipo, e confermate scegliendo “WRITE”. La partizione scelta verrà svuotata e il suo tipo verrà impostato a AF (Apple Format).
Ora riavviate, tornando a Windows XP, installate e avviate VmWare.
Create una nuova virtual machine di tipo “FreeBSD”. Quando viene chiesto di scegliere l’hard disk primario per la macchina virtuale, scegliete il vostro hard disk fisico; Aggiungete anche un secondo disco alla virtual machine: il drive virtuale all’interno dell’archivio di Deadmoo; inserite il vostro CD di Ubuntu e assicuratevi che il vostro lettore fisico di DVD/CD-rom sia abilitato nella macchina virtuale.
Avviate quindi la virtual machine e premete ESC non appena questa parte, per entrare nel menu di boot: scegliete il boot da CD. Ubuntu dovrebbe partire nella finestra della macchina virtuale. Al contrario, se vedete partire Windows, spegnete immediatamente la macchina virtuale e controllate le impostazioni del CD-Rom (in questo caso, il boot da CD non è partito e il vostro Windows XP sta partendo dentro se stesso!).
Quando Ubuntu è pronto, aprite una finestra del terminale e scrivete un comando come questo:
dd if=/dev/hdb1 of=/dev/hda2/ bs=8192
hdb (secondo hard disk) dovrebbe essere l’immagine montata di Deadmoo: la nostra sorgente;
hda2 dovrebbe essere la seconda partizione del primo hard disk (il nostro disco fisico): la destinazione.
CAMBIATE HDB1 e HDA2 con LE VOSTRE IMPOSTAZIONI!
Se non siete sicuri
riguardo alle partizioni, scrivete:
fdisk /dev/hda -l
per ottenere una lista dei drive connessi e dei relativi identificatori di partizione.
Questo processo prenderà circa 5-10 minuti. Alla fine, potete spegnere la macchina virtuale.
Scaricate questo file (http://riccardo.raneri.it/blog/eng/wp-content/uploads/2006/08/chain0.rar)
Contiene un file denominato chain0. Estraetelo nella radice della vostra partizione C:\ e aggiungete la linea seguente:
C:\chain0=”Mac OS X”
al vostro file C:\boot.ini.
Ora riavviate il vostro PC e scegliete Mac OS X alla schermata di boot. Quindi “Darwin boot” vi chiederà di scegliere la partizione dove Mac OS X è installato: sceglietela utilizzando i tasti freccia.
Ora provate a scrivere -s e premere invio. Se tutto va come deve andare, al prompt scrivete:
sh /etc/rc
passwd curtis
passwd root
e inserite la vostra nuova password, quando vi viene chiesta. Se qualcosa non funziona, provate a bootare con -x oppure senza argomenti.
Tenete conto del fatto che a volte è necessario avviare diverse volte (con -s, -x, o senza argomenti) per riuscire ad avviare OS X correttamente… Non ne conosco il motivo, ma capita!


How to Install Mac OS X 10 3 (Panther) on Your Windows PC
You can install Mac OS X on your Windows PC. A small software package called PearPC emulates the Mac hardware on your PC. You can even install many Mac programs.
F.A.Q.
Q: Isn't Mac OS X 10.4 (Tiger) the latest version?
A: Yes it is, but installing Tiger requires additional steps. I'll explain that in a different article.
Q: Where do I get OS X 10.3 if its an old version?
A: eBay.
Q: How fast does it run?
A: Very slooooowwww. This is by no means a replacment for using Windows, but it is fun to play around with. My laptop with an AMD Athlon XP 2400 and 1GB RAM runs PearPC/OS X so slow its painfull. My desktop with a AMD Athlon 64bit 3500 and 2GB of RAM runs it slow, but its bearable.
Q: Can I keep Windows XP installed on my computer?
A: Yes, you have to. PearPC is emulation software that runs under Windows or Linux.
Q: Is this the real thing, or does it just make Window XP look like OS X?
A: Its the real thing. Mac OS X runs inside a Window (or fullscreen) while running Windows.
Q: Can I surf the web using PearPC/Mac OS X 10.3?
A: Yes, you will have to setup networking which I'll explain in a different howto.
Q: Can I watch videos and listen to music using PearPC/Mac OS X 10.3?
A: Yes and no. You can watch video (although it will be slow), but PearPC doesn't support audio yet.

Things You'll Need

Steps

1. Decompress the PearPC archive into a directory such as "C:\PearPC".

2. Create your ISO file from the Mac OS X 10.3 installation CD 1 using your favorite burning/ripping software. You can find documentation at the software's website for creating ISO image files.

3. Save the ISO file to the PearPC directory as "macosx10.3.iso".

4. Install the PearPC Control Panel and start it up. Click "File">"Create Virtual Hard Drive". When the window opens, under "Hard Drive Size", move the slider till you get the virtual size you want. 3GB is plenty to install the operating system.

5. Click "Browse". Browse your way to the PearPC directory, and save the HD image as "MacHD3GB.img". Once you've done that, click "Create Hard Disk".

6. Click "File">"New Configuration File" with the PearPC Control Panel. A Wizard pops up.

7. Now that you're looking at the Wizard window, click "Continue". Next to "PearPC Specifics", click "Browse", and find "ppc.exe" which is in the PearPC directory you extracted it to. Use which ever one of the icons you want to.

8. Under "Primary IDE Device", click "Browse", and find the hard drive image we just created, "MacHD3GB.img".

9. Under "Memory Size" move the slider to how much virtual RAM you want Mac OS X to have. You can get by with 128MB, but 256MB or 512MB is better. Its ok to set this higher than the amount of actual RAM you have installed in your computer.

10. Click "Continue".

11. Under "PearPC Additional Options", set the video mode you want. If you are using 1024x768 with Windows, you can you can use it for PearPC. You must pick "32" for the color depth. There is a small bug in the PearPC Control Panel, that if you pick "16", PearPC will not start. For "Video Driver", put either "video.x", or the full path to the file, which should be "C:\PearPC\video.x". CPU PVR should be set to "G3". Thats the PowerPC processor you going to emulate. Even though you can pick "G4", don't, PearPC won't work. Leave "Fullscreen Key Combo" and "Mouse Grab Combo" to their defaults.

12. We're not going to setup Networking with this howto, so leave "Enable Networking" unchecked.

13. Leave everything else on this window the default. Click "Finish".

14. On the last window, enter a name for this PearPC configuration. Just name it "Mac OS X Panther". For location, leave the filename pearpc.cfg, but save it in the same directory as PearPC, which should be "C:\PearPC".

15. Click "Finish".

16. Unfortunatly, the PearPC Control Panel isn't perfect. We need to make a small change to the pearpc.cfg file we created with it. Open My Computer, and browse to your PearPC directory. Open the file "pearpc.cfg" with Notepad. Add these 3 lines to the bottom of the file:

pci_ide0_slave_installed = 1
pci_ide0_slave_image = "C:\PearPC\macosx10.3.iso"
pci_ide0_slave_type = "cdrom"

Save the file and close Notepad.

17. Now its time to run PearPC and install Mac OS X. Double-click the "Mac OS X" icon in the PearPC Control Panel (or whatever you named it). This starts PearPC. You'll be given a couple options on which drive to boot from, the HD, or CDROM. Choose CDROM.

18. Mac OS X 10.3 should start installing itself. When prompted, choose to format the HD. THIS IS NOT YOUR ACTUAL HD, BUT THE VIRTUAL 3GB HD.

19. Follow all the instructions. Once Mac OS X 10.3 has been installed, you're done! You can now run OS X at any time by running the PearPC Control Panel and clicking the Mac OS X icon. From now on, choose HD instead of CDROM. Once the OS has been installed, you don't need to select the CDROM ISO again.

Resources

Tips


Links
http://www.maconintel.com/