CheckPoint: Cos'è? Come si usa?
Convertire i PDI in formati diversi da TomTom con PoiEdit.
Come si procede per installare i punti di interesse sul Pocket PC?
Come si procede per installare i punti di interesse su TomTom GO?
Come si procede per installare i punti di interesse su Tungsten T3 palmOne?
Memorizzare i PDI al volo
Come rilevare le coordinate di un punto con i servizi WEB
Dove è possibile trovare i punti di interesse di terze parti?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domanda
·  CheckPoint: Cos'è? Come si usa?
Risposta
·  CheckPoint: Cos'è? Come si usa?
Cos'e' e a cosa serve?

CheckPOInt e' un programma che, abbinato al software di navigazione TomTom Navigator ed un ricevitore GPS, ti avverte quando sei in prossimita' di un POI (punto di interesse).
Cosa sono i POI?
I POI (Point of interests), chiamati anche PDI (punti di interesse) sono tutte quelle postazioni che possono avere una certa rilevanza per l'utente, siano essi Aeroporti, Stazioni, Punti di Rifornimento o quant'altro.
Tom Tom include una numerosa serie di POI preimpostati permette però all'utente di aggiungerne a piacimento utilizzando gli overlay.
Cosa sono gli Overlay?
Facendo un'analogia in campo ortofrutticolo possiamo vedere una mappa come una cipolla.
Nello strato piu' interno si trova lo sfondo, in quelli via via più esterni troviamo le varie strade prima le principali poi le secondarie, le locali ecc. ecc.
Questi strati sono gli Overlay, con questo metodo e' possibile scegliere quali strati visualizzare.
TomTom ci permette di scegliere se visualizzare gli Overlay piu' esterni ovvero i punti di interesse e, oltre quelli esistenti, di aggiungerne altri a nostro piacimento (massimo 40).
Come posso aggiungere Overlay?
Per aggiungere Overlay è necessario disporre di due file distinti.
Un file contenente coordinate e descrizione dei punti di interesse, con estensione .ov2, ed uno contenente l'immagine da visualizzare sul navigatore per la categoria di punti.
Questi file devono essere copiati nella cartella in cui e' installata la mappa da utilizzare.
CheckPOInt permette di sincronizzare direttamente gli Overlay con quelli del sito POIPlace, dello stesso autore, per far cio' e' necessaria la registrazione sullo stesso.
È necessario registrarsi su POIPlace per usare CheckPOInt?
No, non e' necessario.
La registrazione su tale sito serve solamente per poter scaricare gli Overlay presenti sul sito stesso, i dati presenti sul sito http://www.poigps.com/ possono essere scaricati ed utilizzati senza questo servizio.
Dove lo trovo?
CheckPoint e' un programma della OABSoftware ed e' prelevabile al sito http://checkpoint.oabsoftware.nl
Quale versione devo scaricare?
In linea di principio devi scaricare sempre l'ultima versione, attualmente la 3.2, quella per il tipo di processore/sistema operativo posseduto.
Sul sito sono disponibili anche dei messaggi vocali preparati dal prduttore del software, sfortunatamente non ci sono in italiano, ma non e' un problema in quanto e' possibile impostare dei suoni personalizzati.
Posso utilizzare dei messaggi personali?
Certamente, sul sito del produttore e' possibile scaricare i messaggi in Olandese, Inglese e Tedesco e' pero' possibile utilizzare qualsiasi file audio presente sul PocketPC per i propri messaggi impostando le proprieta' degli Overlay. (vedi sezione Configurazione Overlay)
Come si installa CheckPOInt?
Il file scaricato e' un pacchetto d'installazione tramite ActiveSync quindi basta connettere il PocketPC al proprio PC Windows e lanciarlo dal computer stesso.
Una volta verificata l'integrita' del pacchetto verra' chiesto se installarlo nella memoria principale rispondere affermativamente in quanto per un corretto funzionamento CheckPOInt deve, a detta del produttore, trovarsi in memoria e non in una scheda esterna.
Posso aggiungere POI personali?
Certo, l'aggiunta di punti di interesse puo' essere fatta direttamente da TomTom (Menu Navigatore --> Memorizza Mappa oppure impostando un tasto Hardware (Proprieta' --> Tasti Hardware) o da CheckPOInt impostando un tasto hardware a tale scopo. (per maggiori dettagli vedi la sezione Aggiunta POI personali)
CheckPOInt - Configurazione Generale
Una volta installato e lanciato il programma si puo' rimanere disorientati, apparentemente non succede niente.
Se fate attenzione alla parte inferiore dello schermo del PocketPC noterete la presenza di una nuova icona, qui la vediamo affianco a quella di ActiveSync.
Se ci tappiamo sopra comparira' il relativo menu'.

Come prima cosa direi di impostare la lingua cosi' da vedere i prossimi passaggi direttamente in italiano.
Per fare cio' e' sufficiente tappare sulla voce International settings...

Qui' è possibile scegliere la lingua tra quelle disponibili, scegliamo Italiano, e l'unita' di misura da utilizzare, Kilometers, chilometri orari e Miles miglia all'ora.
Nelle Impostazioni generali... e' possibile definire una serie di parametri "standard".

Controlla PDI ogni indica ogni quanto tempo il programma deve controllare la vicinanza ai punti di interesse, puo' variare da mezzo a cinque secondi.
Pulsante di salvataggio PDI permette di assegnare ad uno dei tasti hardware del vostro palmare.
Avvia automaticamente TomTom Navigator all'avvio di CheckPOInt permette di lanciare contemporanente al programma anche il programma di navigazione.
Ferma automaticamente CheckPOInt all'uscita da TomTom Navigator permette di terminare il programma quando si termina la navigazione.
Le Impostazioni overlay… sono la parte piu' importante di tutta la configurazione e gli viene dedicata una sezione a parte.
Si presenta con una rappresentazione a “gruppi” di categorie di appartenenza, qui vedete solo due overlay che non sono sincronizzati con il database di POIPlace ma sono presi direttamente dal sito http://www.poigps.com/.

Le Impostazioni internet servono ad indicare a CheckPOInt in quale modo accedere ad internet per effettuare la sincronizzazione dei POI con POIPlace (solo con POIPlace). Di default il collegamento viene effettuato alla stessa stregua di Internet Explorer e' pero' possibile configurare un proxy specifico nel caso ci troviamo in una lan.
Nelle Impostazioni di sincronizzazione devono essere inserite l’e-mail ed il codice fornito da POIPlace dopo la registrazione.
CheckPOInt - Configurazione Overlay
Per ogni overlay si può decidere se rilevarlo o meno e che messaggio inviare all’utente all’approssimarsi del punto in questione.
 

Rilevamento
Questo pannello ci permette di definire se l’overlay dovra' essere controllato e con quale angolo si dovra' verificarne la presenza.
L’angolo di rilevamento e' un dato molto importante in quanto indica al programma il margine operativo per la ricerca dei punti.
Se pensiamo linearmente si puo' credere che l’angolo di rilevamento serva a poco o nulla in realta' esso e' molto importante.
Sembrerebbe che abbia poco valore se procediamo su un rettilineo e ci interessa rilevare solamente i punti lungo la nostra strada ma cosa succede se il punto che ci interessa e' leggermente rientrato? Esso non verrebbe preso in considerazione anche se ci interesserebbe che ci venisse segnalato (pensiamo ad un ristorante quando abbiamo una fame da lupi).
Nella maggior parte dei casi comunque le strade non sono rettilinee, di rettilinei ne conosco ben pochi e comunque non troppo lunghi in questo caso se diamo un angolo di rilevamento stretto o nullo ed il punto di nostro interesse e' situato subito dietro un tornante il programma non ci avvertira' per tempo o non ci avvertira' affatto in quanto non visibile.
L’angolo di rilevamento e' impostabile da un minimo di 10 gradi ad un massimo di 90 consentendoci di determinare quanto sia importante l’informazione in questione.

Avvisi
Per ogni overlay sono impostabili 3 avvisi distinti due avvisi di prossimita' (primo ed ultimo avviso) ed uno di velocita'.
Il messaggio che si desidera deve essere disponibile sul dispositivo ed e' un semplice file audio con estensione .wav registrabile anche tramite il registratore di suoni del PocketPC stesso.

  • Avvisi di prossimita'
    Questo tipo di avvisi viene fornito solamente se viene richiesto espressamente selezionando l’apposita checkbox (il quadratino affianco alla scritta Fornisci xxxx avviso).
    Vengono dati tra i 5 ed i 60 secondi prima di arrivare ad un punto di interesse.
     
  • Avviso di velocita'
    Viene fornito solamente se, all’approssimarsi al punto di interesse indicato, si procede ad una velocita' di marcia superiore a quella impostata (variabile tra i 10 ed i 140 km orari).
    Questo avviso può essere soppresso impostando a (nessuno) il limite di velocità.

     
  • La scelta del file audio da associare agli avvisi si effettua tappando sul pulsante con i tre puntini e selezionando il file desiderato.
  • CheckPOInt - Aggiunta POI Personali

    Quando si aggiungono POI personali tramite CheckPOInt si puo' scegliere tra 3 tipologie diverse, le traduzioni non gli sono riuscite troppo bene, se non si seleziona niente per qualche secondo la schermata sparisce e viene impostato sull’overlay CheckPoint.

    Se, sul menu, selezionamo la voce PDI salvati otterremo una lista dei punti salvati attraverso CheckPOInt da qui potremo visualizzare sulla mappa od impostare le proprietà di ogni punto (coordinate ed overlay di appartenenza).

     


     

    Domanda
    ·  Convertire i PDI in formati diversi da TomTom con PoiEdit.
    Risposta
    ·  Convertire i PDI in formati diversi da TomTom con PoiEdit.
    Installare Poiedit sul pc dopo averlo prelevato da http://www.poiedit.com/
    Avviare Poiedit e selezionare la voce di menu "Batch convert" dalla sezione "Tools"

    Selezionare il tipo di file sorgente dall'elenco "Source format" (TomTom binary .ov2)
    Selezionare la cartella ove si trovano i PDI da convertire cliccando sull'icona (Source Directory)

    Indicare la directory attraverso il pannello che apparirà

    Ripetere le ultime due operazioni anche dal lato destro (destination directory) e qui indicare la cartella ove si vuole memorizzare il files convertiti.
    Sempre nel lato destro, selezionare dall'elenco "Destination format" il tipo di formato in cui convertire i files (per i GPS Garmin selezionare GPS Exange Format che è il formato importabile dal Mapsource)

    Completare la conversione cliccando sul tasto "Convert" 

     


     

    Domanda
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse sul Pocket PC?
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse su TomTom GO?
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse su Tungsten T3 palmOne?
    Risposta
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse sul Pocket PC?
    FAQ ORIGINALE TRATTA DAL SITO WWW.TOMTOM.COM
    Per ottenere il massimo da TomTom Navigator, seguire le istruzioni riportate sotto per installare punti di interesse aggiuntivi (musei, ristoranti, aeroporti, ecc.).
    Un database dei punti di interesse è costituito da:
    un file con estensione .OV2 (ad esempio mcdonald_s.ov2)
    in alcuni casi, anche un file abbinato con estensione .BMP (ad esempio mcdonald_s.bmp)
    Fare clic qui per maggiori informazioni su dove trovare nuovi punti di interesse.
    Fase 1. Scaricare il file dei punti di interesse

    Scaricare il file zip dei punti di interesse. Quando viene richiesto, fare clic su Salva per salvare il file sul computer. Salvare il file all'interno di una cartella facilmente individuabile durante la fase 3 dell'installazione, ad esempio in Desktop o Documenti. Estrarre il contenuto del file.
    Fase 2. Collegare il proprio dispositivo al PC tramite ActiveSync
    Il Pocket PC è collegato se l'icona di ActiveSync visualizzata nella barra delle attività è verde.

    Fase 3. Copiare i file dei punti di interesse dal PC
    Accedere alla directory del disco locale del PC in cui sono stati archiviati o scaricati i file del database dei punti di interesse (file .OV2 e in alcuni casi .BMP)
    Selezionare e copiare i file del database dei punti di interesse

    Fase 4. Copiare i file dei punti di interesse sul Pocket PC
    Sul PC, accedere a ; fare clic su ;
    fare clic su .
    Accedere quindi alla scheda di memoria, se la mappa è stata installata sulla scheda di memoria. Se la mappa è installata sul Pocket PC, selezionare Documenti e il nome del paese.

    Accedere quindi alla directory delle mappe, ad esempio alla cartella ;
    "Incollare" i file dei punti di interesse all'interno della cartella.

    I file dei punti di interesse sono ora copiati all'interno della cartella. Siete pronti per partire con go e per utilizzare i nuovi punti di interesse sul Pocket PC.

    Fase 5. Visualizzare i punti di interesse su TomTom Navigator

    Per attivare i punti di interesse in TomTom Navigator, selezionarli nelle categorie PDI. I punti di interesse saranno così visualizzati sullo schermo di TomTom Navigator, sia nelle mappe 3D che nelle mappe 2D.
    Anche se si è scelto di non visualizzare i punti di interesse sullo schermo, ora è comunque possibile "navigare" verso i punti di interesse disponibili, trovare i punti di interesse vicini alla propria posizione, ecc.
    Risoluzione dei problemi:

    • Il file .OV2 non si trova nella stessa directory della mappa: vedere Fase 4.
    • Il file .OV2 non contiene punti di interesse, o per lo meno non quelli compresi nella mappa
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse su TomTom GO?
    FAQ ORIGINALE TRATTA DAL SITO
    WWW.TOMTOM.TOM
    Per ottenere il massimo da TomTom GO, seguire le istruzioni riportate sotto per installare punti di interesse aggiuntivi (musei, ristoranti, aeroporti, ecc.).
    Un database dei punti di interesse è costituito da:
    un file con estensione .OV2 (ad esempio mcdonald_s.ov2)
    in alcuni casi, anche un file abbinato con estensione .BMP (ad esempio mcdonald_s.bmp)

    Fare clic qui per maggiori informazioni su dove trovare nuovi punti di interesse.
    Fase 1. Scaricare il file dei punti di interesse
    Scaricare il file zip dei punti di interesse. Quando viene richiesto, fare clic su Salva per salvare il file sul computer. Salvare il file all'interno di una cartella facilmente individuabile durante la fase 3 dell'installazione, ad esempio in Desktop o Documenti. Estrarre il contenuto del file.
    Fase 2. Collegare TomTom GO al PC
    Collegare TomTom GO al PC mediante il cavo USB in dotazione. Verificare che TomTom GO sia alimentato mediante l’adattatore CA.

    TomTom GO è ora visualizzato in
    come .

    Fase 3. Copiare i file dei punti di interesse dal PC

    Accedere alla directory del disco locale del PC in cui sono stati archiviati o scaricati i file del database dei punti di interesse (file .OV2 e in alcuni casi .BMP)
    Selezionare e copiare i file del database dei punti di interesse

    Fase 4. Copiare i file dei punti di interesse su TomTom GO
    Sul PC, accedere a ;
    Accedere al ;
    Accedere quindi alla directory delle mappe, ad esempio alla cartella ;
    "Incollare" i file dei punti di interesse all'interno della cartella.

    I file dei punti di interesse sono ora copiati all'interno della cartella. Siete pronti per partire con GO e per utilizzare i nuovi punti di interesse su TomTom GO.

    Fase 5. Visualizzare i punti di interesse su TomTom GO

    Per attivare i punti di interesse in TomTom GO, selezionarli nelle categorie PDI. I punti di interesse saranno così visualizzati sullo schermo di TomTom GO, sia nelle mappe 3D che nelle mappe 2D.
    Anche se si è scelto di non visualizzare i punti di interesse sullo schermo, ora è comunque possibile "navigare" verso i punti di interesse disponibili, trovare i punti di interesse vicini alla propria posizione, ecc.
    Risoluzione dei problemi:
    • Il file .OV2 non si trova nella stessa directory della mappa: vedere Fase 4.
    • Il file .OV2 non contiene punti di interesse, o per lo meno non quelli compresi nella mappa
    • State utilizzando una versione di TomTom GO precedente alla versione 4.40: fare clic qui per aggiornare il programma con la versione più recente.
    ·  Come si procede per installare i punti di interesse su Tungsten T3 palmOne?
    FAQ ORIGINALE TRATTA DAL SITO WWW.TOMTOM.COM

    Per ottenere il massimo dal Tungsten T3 palmOne, sono disponibili due diversi metodi per installare punti di interesse aggiuntivi (musei, ristoranti, aeroporti, ecc.):

    Un database dei punti di interesse è costituito da:
    un file con estensione .OV2 (ad esempio mcdonald_s.ov2)
    in alcuni casi, anche un file con estensione .BMP (ad esempio mcdonald_s.bmp)

    Fare clic qui per maggiori informazioni su dove trovare nuovi punti di interesse.
    Installazione di punti di interesse mediante un lettore di schede

    Fase 1. Scaricare il file dei punti di interesse

    Scaricare il file zip dei punti di interesse. Quando viene richiesto, fare clic su Salva per salvare il file sul computer. Salvare il file all'interno di una cartella facilmente individuabile durante la fase 3 dell'installazione, ad esempio in Desktop o Documenti. Estrarre il contenuto del file.
    Fase 2. Copiare i file dei punti di interesse dal PC
    Accedere alla directory del disco locale del PC in cui sono stati archiviati o scaricati i file del database dei punti di interesse (file .OV2 ed eventualmente .BMP).
    Selezionare e copiare i file del database dei punti di interesse.

    Fase 3. Copiare i file dei punti di interesse sul lettore di schede

    Sul PC, accedere a .
    Accedere al disco della scheda SD.
    Accedere quindi alla directory delle mappe, ad esempio la cartella .
    "Incollare" i file dei punti di interesse all'interno della cartella.

    I file dei punti di interesse sono ora copiati all'interno della cartella ed è possibile utilizzare i nuovi punti di interesse sul Tungsten T3 palmOne.

    Fase 4. Visualizzare i punti di interesse

    Per attivare i punti di interesse sul Tungsten T3, selezionarli nelle categorie PDI. I punti di interesse saranno così visualizzati sia nelle mappe 3D che nelle mappe 2D. Anche se si è scelto di non visualizzare i punti di interesse sullo schermo, ora è comunque possibile "navigare" verso i punti di interesse disponibili, trovare i punti di interesse vicini alla propria posizione, ecc.
    Risoluzione dei problemi:

    • Il file .OV2 non si trova nella stessa directory della mappa: vedere Fase 3.
    • Il file .OV2 non contiene punti di interesse, o per lo meno non all'interno della mappa.
    • Si sta utilizzando una versione di TomTom Navigator per Palm precedente alla versione 4.40. Fare clic qui per effettuare l'aggiornamento alla versione più recente.

    Installazione di punti di interesse mediante Pilot Install
    Nota: Pilot Install non è un prodotto TomTom. Per richiedere assistenza, contattare il produttore.
    Fase 1. Scaricare Pilot Install.
    Fase 2. Installare Pilot Install sul PC.
    Fase 3.
    Scaricare il file zip dei punti di interesse. Quando viene richiesto, fare clic su Salva per salvare il file sul computer. Salvare il file all'interno di una cartella facilmente individuabile durante la fase 3 dell'installazione, ad esempio in Desktop o Documenti. Estrarre il contenuto del file.
    Fase 4.
    Aprire Pilot Install.

    Fase 5.
    Selezionare "Add to Card" (Aggiungi alla scheda). Accedere alla directory del PC in cui sono stati archiviati o scaricati i file del database dei punti di interesse (file .OV2 ed eventualmente .BMP).

    Fase 6.
    Dal menu "Options" (Opzioni), selezionare Expansion card installation directory... (Directory di installazione scheda di espansione).

    Fase 7.
    Digitare il nome esatto (attenzione!) della cartella delle mappe in cui si desidera archiviare i PDI:

    Benelux-Map
    Deutschland-Map
    Great_Britain-Map
    Spain-Map/Iberia-Map
    Scandinavia-Map
    Italia-Map
    France-Map
    Alpen-Map
    Risoluzione dei problemi

    Per controllare quale versione di TomTom Navigator per Palm è installata:
    Fare clic in basso a destra nella visuale Mappa di TomTom Navigator sul Tungsten T3. La versione è indicata sul lato destro dello schermo.

    Fase 8.
    Eseguire una sincronizzazione Hotsync®. I file dei punti di interesse sono ora copiati all'interno della cartella ed è possibile utilizzare i nuovi punti di interesse sul Tungsten T3 palmOne.
    Fase 9. Visualizzare i punti di interesse sul Tungsten 3 palmOne.
    Per attivare i punti di interesse sul Tungsten 3, selezionarli nelle categorie PDI. I punti di interesse saranno così visualizzati sia nelle mappe 3D che nelle mappe 2D.
    Anche se si è scelto di non visualizzare i punti di interesse sullo schermo, ora è comunque possibile "navigare" verso i punti di interesse disponibili, trovare i punti di interesse vicini alla propria posizione, ecc.

    Risoluzione dei problemi:

    • Le prime versioni su CD-ROM di TomTom Navigator utilizzano nomi diversi per le cartelle delle mappe; inserire:
      Benelux Navigator Map
      Deutschland Navigator Mapap
      Great_Britain Navigator Map
      Spain Navigator Map/Iberia Navigator Map
      Scandinavia Navigator Map
      Italia Navigator Map
      France Navigator Map
      South Navigator Map
    • Il file .OV2 non si trova nella stessa directory della mappa: vedere Fase 3.
    • Il file .OV2 non contiene punti di interesse, o per lo meno non all'interno della mappa.
    • Si sta utilizzando una versione di TomTom Navigator per Palm precedente alla versione 4.40. Fare clic qui per effettuare l'aggiornamento alla versione più recente.

     


     

    Domanda
    ·  Memorizzare i PDI al volo
    Risposta
    ·  Memorizzare i PDI al volo
    Questa procedura mostra come memorizzare al volo dei PDI, come autovelox e photored semafori, usando TomTom Navigator e CheckPoint 3.2:
    Innazitutto, scaricare il programma CheckPoint 3.2 dal sito della OAB software da questa pagina
    Dopo averlo installato sul Pocket PC, lanciatelo e lanciate anche TomTom Navigator,
    Noteremo subito che nella schermata di TomTom Navigator si è aggiunta l'icona di CheckPoint in basso a destra.
    Clicchiamo col pennino sull'icona di CheckPoint e l'immagine che si presenterà ai nostri occhi sarà questa:

    Clicchiamo nuovamente su Impostazioni Generali ed accederemo a quest'altra videata:

    Settiamo i campi come nell'imagine (Avvia Automaticamente e Ferma Automaticamente sono facoltativi, ma si consiglia di attivarli per avviare e chiudere CheckPoint quando si avvia TomTom Navigator, senza doverlo avviare a parte. Il pulsante di salvataggio indicato in questo caso è il primo a sinistra del PocketPC che normalmente serve per accedere direttamente al Calendario. A scelta si può selezionare uno dei quattro pulsanti frontali, purchè ci si ricordi qual'è quello che abbiamo assegnato al salvataggio di CheckPoint. Questo settaggio influisce solo quando viene lanciato TomTom Navigator e CheckPoint ed una volta chiusi, il tasto aprirà nuovamente il Calendario).
    A questo punto clicchiamo su OK ed abbiamo settato CheckPoint.
    Come memorizzare un PDI mentre stiamo percorrendo una strada ?
    Abbiamo impostato il nostro itinerario e stiamo visualizzando il nostro percorso

    Stiamo percorrendo una strada e notiamo un PDI che vogliamo memorizzare, quindi premiamo il tasto numero 1

    ed apparirà questa prima schermata di CheckPoint

    Scegliamo il tipo di PDI da memorizzare (la traduzione italiana del programma traduce Autovelox come Camera di Velocità, Photored Semafori come Camera della luce rossa e Autovelox+Semaforo come Camera della luce rossa e di velocità).
    Supponiamo che il nostro PDI sia un autovelox.
    Clicchiamo su Camera di Velocità (non serve il pennino perchè le icone sono molto grandi, si può selezionare anche con la punta di un'unghia) ed apparirà questa schermata:

    Quindi Clicchiamo sul limite di velocità che in quel momento è presente sulla strada che stiamo percorrendo, ed abbiamo memorizzato il nostro primo PDI Autovelox con CheckPoint.
    Per visualizzarlo su TomTom Navigator, dovremo andare su Proprietà di TomTom Navigator e spuntare nella sezione PDI le voci Speedcamera (che sono quelle create da CheckPoint):

    da adesso vedremo sulla nostra mappa i punti di intereresse salvati con CheckPoint:

    Come recuperare i PDI salvati ed inviarli a PoiGPS.com
    Con quello che stiamo facendo (anche questa guida), mi pare sia giusto inviarci i PDI salvati per poterli condividere con la community di PoiGPS.com (se non lo farà nessuno, neanche tu potrai avere PDI aggiornati...)
    Colleghiamo il nostro PocketPC al Computer tramite il cavo USB o il Bluetooth ed attendiamo che si attivi la sincronizzazione con ActiveSync.
    Andiamo su Risorse del computer e clicchiamo sull'icona relativa al Palmare

    clicchiamo ed accediamo prima ad una seconda icona di palmare e poi alla cartella dove abbiamo memorizzato la mappa italiana di TomTom Navigator (solitamente Storage Card e poi Italia Navigator Map)

    per ottenere questo tipo di visualizzazione, andiamo in alto sulla barra di Risorse del Computer e dal menu Visualizza, selezionemo Dettagli, quindi clicchiamo sulla colonna Nome in modo che la freccetta abbia la punta rivolta verso l'alto.
    Dopo aver identificato i nostri files (vedi figura sopra), li selezioniamo cliccando con il mouse e tenendo premuto il tasto CTRL (selezione multipla) e quindi premiamo il tasto destro del mouse:

    Selezioniamo copia, quindi, chiudiamo Risorse del computer, andiamo sul desktop, o su un'altra cartella che decidiamo si usare, e premendo ancora il tasto destro del mouse, stavolta selezioniamo Incolla. Abbiamo così trasferito i nostri PDI nel computer. Adesso non ci rimane altro da fare che, con il nostro programma di posta elettronica inviare un'email all'indirizzo pdi@poigps.com ed allegare i files estratti dal palmare.

     


     

    Domanda
    ·  Come rilevare le coordinate di un punto con i servizi WEB
    Risposta
    ·  Come rilevare le coordinate di un punto con i servizi WEB
    Per rilevare le coordinate di una determinata posizione, se non si hanno programmi di cartografia, si possono utilizzare alcuni servizi on-line tipo Tuttocittà che oltre a fornire la mappa forniscono le coordinate.
    Come si procede:
    Andare al sito di
    Tuttocittà e compilare il form Mappa con i dati della città, la via ed il numero civico:


    quindi
    cliccare su CreaMappa ed attendere il caricamento della pagina.

    fino
    a qui nulla di particolare: è un normalissimo servizio di mappe on-line, ma, esaminando la barra dell’indirizzo, notiamo che l’url di questa pagina è formato dalla seguente stringa:
    http://www.tuttocitta.it/tc/mappa.jsp?com1=palermo+%28pa%29&to1=via+roma&civ1=131&rg=18&pv=pa&cx=13.3646&cy=38.11416&lx=13.3646&ly=38.11416&z=0.6&lv=1&ct=&st=&cs=&nm=&al=246118&type=null&d=1
    I parametri cx e cy (le assi cartesiane) non sono altro che Longitudine e Latitudine.
    Quindi nel nostro form di Aggiornamento Punti di Interesse andremo ad inserire le coordinate appena ricavate.

    Se
    però la posizione da rilevare non è quella fornita tramite indirizzo, ma una ricavata “ad occhio” in un punto magari extraurbano (p.es. un autovelox fuori città), come facciamo a ricavarci le coordinate? 
    Semplice:
    Attraverso i comandi di Zoom e di spostamento della Mappa di Tuttocittà, ci portiamo sulla località desiderata fino al punto X di cui dobbiamo rilevarne le coordinate (si consiglia di orientarsi con gli incroci o curve particolari) e clicchiamo sul punto.
    Apparirà questa finestra

    Selezioniamo Centra qui ed il browser oltre a centrare la mappa sul punto prescelto, aggiornerà la stringa dell’URL nella barra dell’indirizzo fornendoci le nuove coordinate attraverso il metodo di lettura riportato prima (evidenziato in rosso).

     


    http://www.pocketgpsworld.com
    http://www.autoitalia.it/pdi/gps-pdi.asp

    Domanda  
    Dove è possibile trovare i punti di interesse di terze parti?
     
    Risposta  
    Qui potete trovare i punti di interesse di terze parti

     

    AT

    BE

    DK

    FI

    FR

    DE

    IE

    IT

    LU

    NL

    NO

    PT

    ES

    SE

    CH

    GB

    US

    PocketGPSWorld.com

    X

    X

    X

     

    X

    X

    X

    X

    X

    X

     

     

    X

    X

    X

    X

    X

    POIHandler.com

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    X

    PocketGPS UK Safety Camera

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

    Pocketnavigation.de

    X

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

     

    Radarfalle.de

    X

    X

     

     

     

    X

     

     

     

    X

     

     

     

     

    X

     

     

    LPGmap.co.uk

     

     

     

     

    X

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

    DerVoss.de

     

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Flitspaal.nu

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

    Le PocketPc Radars France

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    PocketPCItalia.com

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Poigps.com

     

     

     

     

     

     

     

    X

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Dnote.nl

    This freeware program manages all of your POI files from your desktop PC

    CheckPOInt.nl

    This free application gives you an audible warning when you approach a POI