Usb 3.0 SuperSpeed: ecco il nuovo standard
Connettori: aggiunta “un’appendice” per cellulari e stampanti
All’interno del connettore Usb di tipo A c’è abbastanza spazio per contenere i cinque pin SuperSpeed aggiuntivi, mentre esteriormente la forma rimane invariata. Per evidenziare la differenza rispetto allo Usb 2.0, i connettori 3.0 saranno di colore blu (si vedano le immagini della nostra foto-gallery USB 3.0 SuperSpeed). I connettori Usb 2.0, invece, sono neri, bianchi o grigi. Il connettore Usb di tipo B, utilizzato per stampanti e hard disk esterni, rimane invariato, solo che viene ampliato leggermente in altezza per creare lo spazio per i pin aggiuntivi.
Il connettore Micro Usb di tipo AB, concepito per dispositivi di piccole dimensioni come fotocamere digitali e telefonini, rimane uguale: nel piccolo connettore infatti non c’è abbastanza posto per ulteriori connessioni. Viene quindi provvisto di un’appendice in cui possono essere alloggiati i pin SuperSpeed (si veda l’ultimo connettore a destra in alto).
Funzionalità: routing dei dati e nuove modalità di risparmio energetico
Un’altra innovazione dello Usb 3.0 è il modo in cui vengono distribuiti i dati all’interno del circuito Usb. In linea di principio, con lo standard Usb attuale si possono connettere fino a 127 dispositivi a una porta Usb; in base a questo schema i dati in uscita vengono trasmessi tutti a ciascun dispositivo (polling). Con lo Usb 3.0, si procede in modo più mirato: i dati vengono trasmessi attraverso l’hub Usb solo al dispositivo di destinazione (routing).
Ciò permette di risparmiare banda di trasmissione, consentendo nuove forme di risparmio energetico. Vi sono, infatti, quattro diversi sleep mode per i dispositivi connessi. Nello standard Usb 2.0, invece, qualsiasi dispositivo riceve il pacchetto dati inviato, quindi rimane costantemente operativo.
Le nuove funzioni per il trasferimento dei dati – il routing e le quattro modalità di riposo – richiedono anche nuovi hub Usb, composti da due componenti: uno è destinato al SuperSpeed, mentre il secondo è dedicato a tutte le altre velocità.
Un’altra novità delle specifiche Usb 3.0 è la seguente: ciascun dispositivo dispone ora di 150 mA di intensità di corrente, invece dei 100 mA dello standard Usb 2.0 che può essere aumentata fino a 500 mA. Con lo Usb 3.0, invece, è possibile raggiungere un’intensità di energia massima pari a 900 mA.
Ciò non basta per un hard disk esterno da 3,5 pollici, ma stabilizza il flusso di corrente per dispositivi più piccoli, come i dischi esterni da 2,5 pollici.
INFO: www.usb.org

Comparison of Data Transfer Rate

USB version
Data Transfer Rate)
(Throughput
USB1.0
(12Mbps)
(1MB/s)
USB2.0
(480Mbps)
(30MB/s)
USB3.0
(5Gbps)
(over 300MB/s)
Media (Data Size) Transfer Time
Song / Pic (4 MB) 5.3 sec 0.1 sec 0.01 sec
256 Flash (256 MB) 5.7 min 8.5 sec 0.8 sec
USB Flash (1 GB) 22 min 33 sec 3.3 sec
SD-Movie (6 GB) 2.2 hr 3.3 min 20 sec
USB Flash (16 GB) 5.9 hr 8.9 min 53.3 sec
HD-Movie (25GB) 9.3 hr 13.9 min 70 sec

 

 

 

 

 

 

Connessioni a confronto

  USB 1.1 USB 2.0 USB 3.0 Firewire S400 Firewire S800
Velocità di trasmissione 12 Mbit/s 480 Mbit/s 4,8 Gbit/s 400 Mbit/s 800 Mbit/s
Numero di dispositivi collegabili 127 127 127 64000 64000
Rimozione a caldo
Trasmissione isocrona
Alimentazione Bus
Plug&Play
Topologia rete Hub Hub Hub Daisy Chain Daisy Chain

Com'è fatto l'USB 3.0
I connettori del nuovo standard contengono sia i pin della versione 2.0 sia quelli della 3.0, che adottano un sistema di trasferimento dati differenziale per minimizzare gli errori

PIN Nome Descrizione
1 VBUS Cavo per l'alimentazione a 5 volt dell'USB
2 D- Conduttore dati
3 D+ Conduttore dati
4 GND Messa a terra
5 USB3 RX Conduttore 1 di ricezione dati (differenziale)
6 USB3 RX Conduttore 2 di ricezione dati (differenziale)
7 GND Messa a terra
8 USB3 TX Conduttore 1 di trasmissione dati (differenziale)
9 USB3 TX Conduttore 2 di trasmissione dati (differenziale)