Configurazioni RAID

Tipo RAID Num.Min.Dischi Descrizione Ridondanza Prestazioni Fault Tolleranza Applicazioni Idonee
0 2 Striping (parallelismo senza ridondanza) Nessuna Aumentano grazie al parallelismo fra dischi, controller e canali DMA Nessuna Applicazioni ad alta intensità di banda, per es. applicazioni video
1 2 Mirroring + Duplexing 100%
Richiede almeno 2 dischi
Su ogni tandem: raddoppiano in lettura, invariate in scrittura Elevata. A certe condizioni sono sopportabili guasti multipli simultanei Applicazioni che richiedono alta disponibilità
2 - Parallelismo + Codici a correzione d'errore (ECC) Elevato ma minore di Raid 1. Interi dischi sono dedicati alla memorizzazione dei codici ECC Aumento delle prestazioni read/write direttamente proporzionale al parallelismo esistente sul gruppo dei dischi dati Corregge al volo errori singoli in una "parola" dati Non è commercialmente conveniente a causa dell'elevata ridondanza hardware
3 3 Parallelismo è parità XOR a livello di stripe (generata durante le scritture, verificata durante le letture) Basso
Richiede N+1drive
Aumento delle prestazioni in lettura direttamente proporzionale al parallelismo esistente sul gruppo dei dischi dati. Corregge al volo gli errori senza rallentare il servizio Applicazioni ad alta intensità di banda con requisiti di disponibilità
4 3 Parallelismo + parità a livello di blocco (generata durante le scritture, verificata durante le letture) Basso
Richiede N+1 drive
La granularità a livello di blocco fa sì che ogni richiesta di lettura o di scrittura interessi un solo disco. Ciò permette potenzialmente di trattare più richieste in parallelo cosa impossibile con RAID 3. Il singolo disco per la parità diventa però il collo di bottiglia (specialmente in scrittura) La correzione degli errori ha le stesse potenzialità di RAID 3 ma avviene più lentamente Applicazione RAID 3 bisogna di un aumento di prestazioni soprattutto in lettura.
5 3 Parallelismo + informazioni di parità distribuite fra i dischi dati. Basso
Richiede N+1 drive
Massime prestazioni in lettura; medie in scrittura La correzione degli errori ha un impatto moderato sulle prestazioni. In caso di guasto a un disco la sua ricostruzione è più difficoltosa che in altri schemi File servers, application servers, web servers, databse servers
6 4 Parallelismo + parità distribuita fra i dischi + ECC distribuiti fra i dischi Superiore all'overhead richiesto da RAID 5.
Richiede N+2 drive
Prestazioni elevate a condizione che il controller sia veloce a generare e verificare i codici ECC Estrema protezione e sicurezza con il minimo overhead possibile. Resiste anche a due guasti di disco simultanei. Applicazioni mission critical
10 4 I dati sono gestiti in striping su un tandem e in mirroring su un secondo tandem Richiede 2N drive Veloce come un RAID 0 ma più affidabile Sicuro come un RAID 1 ma più veloce Applicazioni ad alte prestazioni con requisiti di disponibilità
50 5 Abbinamento di uno schema RAID 3 e di un RAID 0 Molto elevata Prestazioni elevate come in RAID 0 Sicuro come un RAID 3 ma più veloce  
0+1 4 Mirroring di due tandem i cui dischi sono gestiti in striping Richiede 2N drive Prestazioni elevate come con RAID 0 Come RAID 5
Un singolo guasto rende l'intero array equivalente ad uno schema RAID 0
Applicazioni che richiedono alte prestazioni ma non necessariamente la massima disponibilità.