Un po' di sano umorismo...

 

http://soft-land.org/storie/index.html
http://problemitecnici.splinder.com/
Cose da informatici
 
(TroobleShooting Windows: Re Boot
TroobleShooting Linux: Be Root!)
Per chi vedeva Holly & Benji (cartoon) - parodia

Slides sul CUSTOMER CARE INFORMATICO!
- Leggete e capirete cosa prova un povero tecnico informatico
Centri Assistenza Clienti
Linux - divertimento per novellini

Scienza e scienziati: ingegneri, matematici, fisici, chimici
Carabiniere
Barzelle Centri UniEuro
Il lavoro fa male!
Questione di cellulare

Varie barzellette
Storia di due suore

Dirigenti
Il manager
Video di Natale (3,6 MB)
Europei contro Italiani
Al lavoro (PDF)
Pat & Stanley: http://www.pyercoffin.com/movies_pets1.html



Se quelli che parlano male di me sapessero cosa penso io di loro parlerebbero di me ancora peggio
L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla se interpellato, il fesso parla sempre.

AVIARIA

Quando salta la corrente

DA CHE ALBERO CADESTI ?
Cerca il giorno del tuo compleanno e trova il tuo albero... una volta
localizzato, ricerca sotto la spiegazione sullo stesso. È interessante
ed in qualche modo preciso, oltre ad essere parte dell'astrologia
Celtica. Invia questo a 10 persone nell'ora che segue alla tua lettura.
Se lo fai, il tuo sogno si farà realtà. Altrimenti... diventerà il
contrario. Inusuale, no?...ma dicono che funziona... Quando saprai a che
albero appartieni, cambia l'oggetto mettendo il nome del tuo albero ed
invialo a tutti i tuoi amici.

Dic 23 ad Gen 01 - Albero di Mela
Gen 02 ad Gen 11 - Albero di Abete
Gen 12 ad Gen 24 - Albero dell'Olmo
Gen 25 a Feb 03 - Il Cipresso
Feb 04 a Feb 08 - Pioppo
Feb 09 a Feb 18 - Il Cedro
Feb 19 a Feb 28 - Il Pino
Mar 01 a Mar 10 - Il Salice piangente
Mar 11 a Mar 20 - Albero di Lime
Mar 21 - Il Rovere
Mar 22 a Mar 31 - Albero di Nocciole
Apr 01 ad Apr 10 - Albero Rowan
Apr 11 ad Apr 20 - Albero di Acero
Apr 21 ad Apr 30 - Il Noce
Mag 01 a Mag 14 - Pioppo
Mag 15 a Mag 24 - Albero di Castagno
Mag 25 a Giu 03 - Albero di Ciliegio
Giu 04 a Giu 13 - Albero Hornbeam
Giu 14 a Giu 23 - Il Fico
Giu 24 - Albero di Betulla
Giu 25 a Lug 04 - Albero di Mela
Lug 05 a Lug 14 - Albero di Abete
Lug 15 a Lug 25 - Albero dell'Olmo
Lug 26 ad Ago 04 - Il Cipresso
Ago 05 ad Ago 13 - Pioppo
Ago 14 ad Ago 23 - Il Cedro
Ago 24 a Set 02 - Il Pino
Set 03 a Set 12 - Il Salice piangente
Set 13 a Set 22 - Albero di Lime
Set 23 - L'Olivo
Set 24 ad Ott 03 - Albero di Nocciole
Ott 04 ad Ott 13 - Albero Rowan
Ott 14 ad Ott 23 - Albero di Acero
Ott 24 a Nov 11 - Il Noce
Nov 12 a Nov 21 - Albero di Castagno
Nov 22 a Dic 01 - Albero di Ciliegio
Dic 02 a Dic 11 - Albero Hornbeam
Dic 12 a Dic 21 - Il Fico
Dic 22 - Albero dell'Aia

Pioppo, l'Incertezza
È una persona con un alto senso dell'estetica, non molto sicura di sé stessa, coraggiosa solo se è necessario,necessita circondarsi di un ambiente gradevole, è molto selettiva, a volte solitaria, molto entusiasta, di natura artistica, buona organizzatrice, cerca di imparare attraverso la filosofia, fidato in qualunque situazione, assume molto seriamente le relazioni.

Albero Di Betulla, l'Ispirazione
È una persona vivace, attraente, elegante, amichevole, non pretenziosa, modesta, non gli piacciono gli eccessi, odia la cosa volgare, ama la vita nella natura e la calma, non molto appassiona, piena di immaginazione, un po' ambiziosa, cerca l'atmosfera di calma e soddisfazione.

Albero Di Abete, il Mistero
È una persona di straordinario buon gusto, dignità, sofisticata,ama la bellezza, di temperamento testarda, tende all'egoismo ma si preoccupa per chi le sta vicino, piuttosto modesta, molto ambiziosa, di molti talenti, industriosa, amante insoddisfatto, di molti amici e nemici, molto fidato.

Albero Di Acero, la Mente Aperta
Una persona rispettosa della cosa comune, piena di immaginazione ed originalità, timida e riservata, ambiziosa, orgogliosa, sicura di sé, con sete di nuove esperienze, a volte nervosa, ha molte complessità, buona memoria, impara rapidamente, con una vita amorosa complicata, gli piace impressionare.

Albero Di Nocciole, la cosa Straordinaria
È una persona affascinante, non chiede niente, molto comprensiva,sa come impressionare la gente, attiva nella lotta per cause sociali, popolare, di temperamento ed amante capriccioso, onesto e compagno tollerante, con un senso della giustizia molto preciso.

Albero Di Castagno, l'Onestà
Di bellezza inusuale, non desidera impressionare, con uno sviluppato senso della giustizia, vivace, è una persona interessante, diplomatica di nascita, tuttavia si irrita facilmente ed è molto sensibile in compagnia, molte volte per mancanza di sicurezza in sé stessa, a volte agisce con senso di superiorità, si sente incompresa, ha difficoltà per trovare partner.

Albero di Ciliegio, l'Ambizione
È una persona eccezionalmente attraente, vivace, impulsiva, esigente, non gli importano le critiche, ambiziosa, intelligente, piena di talenti, gli piace giocare col destino, può essere egoista, molto affidabile e degna di fiducia, amante fedele e prudente, a volte il cervello controlla al cuore, ma prende molto seriamente le sue relazioni.

Albero di Faggio, la Creatività
Ama piacere, lo preoccupano le apparenze, materialista, organizza bene la sua vita e la sua corsa, è una persona economa, buon leader non prende rischi non necessari, ragionevole, splendida compagna di vita, gli piace mantenere la linea (dieta) sport, etc.,

Albero HORNBEAM, il Buon Gusto
Di una bellezza molto fresca, si preoccupa per la sua apparenza e la sua condizione economica, di buon gusto, non è egoista, vive in maniera ragionevole e disciplinata, cerca bontà e conoscenza in un compagno emotivo, sogna amanti inusuali, spesso è felice coi suoi sentimenti, diffida della maggioranza delle persone, non è ma sicura delle sue decisioni, molto coscienziosa.

Albero Di Lime, il Dubbio
Accetta quello che la vita gli dà di una maniera molto complessa, odia litigare, lo stress ed il lavoro, ma lo disgusta la pigrizia e l'oziosità, è soave e sa cedere, fa sacrifici per gli amici, di molto talento ma non sufficientemente tenace per sfruttarli, si lamenta e si lamenta spesso, è una persona molto gelosa ma leale.

Albero Di Mela, l'Amore
Di carattere leggero, molto carismatica, è una persona vistosa ed attraente, di un'aura gradevole, civetta, avventuriera, sensibile, sempre innamorata, vuole amare ed essere amata, compagna fedele e tenera, molto generosa, di talenti scientifici, vive giorno per giorno, filosofa spensierata con immaginazione.

Albero Dell'Olmo, la Mentalità Nobile
Di figura gradevole, buon gusto nel vestire, di esigenze modeste, tende a non dimenticare gli errori, allegro, gli piace comandare ma non ubbidire, è un compagno onesto e fedele, gli piace prendere decisioni per gli altri, di mentalità nobile, generosa, con buon senso dell'umorismo, grande capacità pratica.

Albero ROWAN, la Sensibilità
Piena di incanto, allegro, dà senza aspettative, gli piace richiamare l'attenzione, ama la vita, le emozioni, non riposa, e gli piacciono perfino le complicazioni, è tanto dipendente come indipendente, ama piacere, è una persona artistica, appassionata, emozionale, buona compagnia, non dimentica..

Il Cedro, la Fiducia
Di una bellezza strana, sa adattarsi, ama il lusso, di buona salute, è una persona per niente timida, sicura di sé, con determinazione, ma impaziente, gli piace impressionare gli altri, di molti talenti, industriosa, salubremente ottimista, in attesa dell'unico e vero amore,capace di prendere rapidamente decisioni.

Il Cipresso, la Fedeltà
Forte, muscolare, adattabile, prende quello che la vita le offre, è una persona soddisfatta, ottimista, desidera il denaro ed il riconoscimento, odia la solitudine, è una compagnia appassionata e sempre insoddisfatta, fedele, si altera facilmente, indocile, pedante, e disinteressata.

Il Noce, la Passione
Implacabile, è una persona strana e piena di contrasti, spesso egoista, aggressiva, nobile, di orizzonti ampi, di reazioni inaspettate, spontanea, di ambizione senza limiti, per niente flessibile, è un compagno difficile e poco comune, non sempre piace ma è ammirato, con ingegno strategico, molto gelosa ed appassionata, non accetta compromessi.

L'Olivo, la Saggezza
Ama il sole, di sentimenti caldi e teneri, ragionevole, è una persona equilibrata, evita l'aggressione e la violenza, tollerante, allegra, calma, un senso ben sviluppato della giustizia, sensibile, empatica, non gelosa, gli piace leggere e la compagnia di persone sofisticate.

Il Pino, la cosa Particolare
Gli piace la compagnia gradevole, è una persona molto robusta, sa fare della sua vita qualcosa confortevole, molto attiva, naturale, di buona compagnia ma non sempre amichevole, si innamora facilmente ma la sua passione si spegne in poco tempo, si arrende facilmente, la delude tutto fino a che trova il suo ideale, è di fiducia e di carattere pratico.

Il Rovere, la Prodezza
È forte, una persona robusta di natura, coraggiosa, implacabile, indipendente, sensibile, non gli piacciono i cambiamenti, mantiene i suoi piedi ben sistemati sulla terra, e gli piace l'azione.

Il Salice piangente, la Malinconia
Una persona bella ma malinconica, attraente, molto empatica, ama le cose belle e di buon gusto, ama viaggiare, sognatrice senza riposo, capricciosa, onesta, può essere influenzata ma è difficile per lei convivere, esigente, con buona intuizione, soffre nell'amore ma a volte trova sostentamento nel suo compagno.

Il Fico, la Sensibilità
Molto forte, è una persona volenterosa, indipendente, non permette le contraddizioni o discussioni, ama la vita, la sua famiglia, i bambini e gli animali, un po' volatile socialmente, buon senso dell'umorismo, gli piace l'ozio e la pigrizia, di un talento pratico.


Un giorno un principe rientra al castello anticipatamente da una battuta di caccia perché sorpreso da un forte temporale. Sale le scale seguito dallo scudiero e arriva alla sua stanza. Aprendo la porta trova la moglie a letto con un amante, allora appoggia il fucile al muro e con un tono di voce pacato:
- Fedifraga! Concubina! Fremo e tremo di sdegno! Io che ti credevo come Cornelia madre dei Gracchi… ti ritrovo una volgare Messalina! E ciò che d’altro ho da dirti, mi rimane qui… nella strozza.
Lo scudiero meravigliato dal comportamento del principe corre a casa dalla moglie per raccontargli l’accaduto. Appena tornato a casa, spalanca la porta e trova la moglie a letto con un amante. Imbraccia il fucile, lo punta, ma mentre sta per sparare gli tornano in mente le parole del principe e, volendolo imitare, urla:
- Fotografa! Contadina! Fregno e treno de legno! Io che te credevo come ‘na cornacchia, madre de cric e croc… te ritrovo ‘na vorgare da Messina! E tutto l’altro che t’ho da di’ me rimane qui… stronza!

Cara, dovremmo risparmiare.
Se tu imparassi a cucinare potremmo licenziare il cuoco.
Sì caro, e se tu imparassi a scopare,... anche l'autista e il giardiniere!!

L'appuntato al maresciallo :
'per fare un po' di spazio in archivio possiamo bruciare i fascicoli più vecchi di 10 anni?
Il Maresciallo: 'Ottima idea, ma per sicurezza fai prima le fotocopie....'

Sciagura aerea nei pressi di Roma.
Si e' schiantato un elicottero in un cimitero.
I carabinieri hanno già estratto 685 corpi e stanno ancora scavando.....

Adamo va dal Signore.
Adamo: 'Posso farti una domanda?'
Dio: 'Dimmi pure figliolo.'
Adamo: 'Perché hai fatto Eva così bella?'
Dio: 'Perché tu la potessi amare.'
Adamo: 'E allora perché l' hai fatta così stupida?'
Dio: 'Perché lei amasse te.'

Un tipo domanda:
'Come ti chiami?'.
L'altro 'Dodododomenico ..'
'Ah. sei balbuziente?'
'No. Mio padre è balbuziente e quello dell'anagrafe è un bastardo!'

Mi hai portato in un ristorante all'aperto, ha cominciato piovere e ci
ho messo 3 ore per finire il brodo!!!

Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine, l'autista nota che Sua Santità sta ancora aspettando sul marciapiede.
"Mi scusi, Vostra Eminenza," dice l'autista,"Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?"
"Beh, per dirti la verità" risponde il Papa,"Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia."
"Mi dispiace, ma non posso permetterglielo, perderei il lavoro! E se succedesse qualcosa?"
protesta l'autista, desiderando di non essere andato al lavoro quella mattina.
"Ci sarebbero degli extra non indifferenti per te", dice il Papa.
Riluttante, l'autista sale dietro mentre il Papa si mette al volante.
L'autista si pente della sua decisione appena usciti dall'aeroporto, vedendo il Pontefice spingere l'acceleratore portando la limousine a 170 Km/h.
"La prego, rallenti, Vostra Santità!!!" Si dispera l'autista.
Ma il Papa continua a tavoletta fino a quando si sentono delle sirene.
"Oh mio Dio, mi ritireranno la patente!", piagnucola l'autista.
Il Papa accosta e tira giù il finestrino.
Il carabiniere si avvicina, da un'occhiata, torna alla moto e prende la radio.
"Devo parlare col capo..."
Il capo risponde alla radio e il carabiniere gli dice di aver fermato una limousine che andava a 170.
"Beh, sbattilo dentro!" Dice il capo.
"Non credo che vogliamo davvero farlo, è un tipo molto importante..." Dice il carabiniere.
"Una ragione di più!" Esclama il capo.
"No, intendo DAVVERO importante..." Risponde il carabiniere.
Il capo allora chiede: "Beh, chi hai lì, il Sindaco?"
"Più in alto!"
"Il Governatore?"
"Di più!"
"Va bene..." Dice il capo "Allora chi è?"
"Credo sia Dio!"
"Che cosa ti fa credere che sia Dio???"
"Ha il Papa come autista

Giovanni e Giacomo chiacchierano al bar. Giovanni: ho un dolore terribile al gomito, penso proprio che andrò da uno specialista. Allora risponde Giacomo: non buttare un sacco di soldi per una visita specialistica, alla Coop hanno un nuovo computer diagnostico che con uns prova di urina e 10€ ti da la soluzione in dieci secondi. Allora Giovanni con una provetta di urina si reca alla coop... Inserisce 10€ e l'urina nell'apposito contenitore e in dieci secondi ha il referto: lei ha il gomito del tennista, si consiglia bagni in acqua calda e niente sforzi, in un paio di settimane sarà a posto. Grazie per essere stati alla coop. Ore più tardi ancora stupito per la nuova tecnica si chiede SE riesce a fregare il computer e cosi mescola : acqua di rubinetto, feci del cane, urine della figlia e della moglie e per finire il proprio sperma. Inserisce 10€ e il miscuglio nel computer e dopo dieci secondi il referto:
1- L'acqua di casa ė troppo dura, usare anticalcare, reparto casalinghi.
2- Il cane ha contratto un fungo all'addome, usare shampoo fungicida, reparto animali secondo piano.
3- Sua figlia FA uso di cocaina, portarla al Più presto in un centro di disintossicazione.
4- Sua moglie ė incinta: gemelli, non sono suoi, cercarsi un avvocato.
5- Se non la smette di farsi le seghe il gomito del tennista non guarirà mai.
Grazie per essere stati alla coop.

LA COLOMBA...È L’UCCELLO DELLA PACE.
LA DONNA...È LA PACE DELL’UCCELLO.
L’UOMO...CERCA LA PACE PER IL SUO UCCELLO.
IL SINGLE...NON LASCIA IN PACE IL SUO UCCELLO.
LA SINGLE...CONOSCE L’UCCELLO, MA NON LA PACE.
LA DIVORZIATA...HA PERSO LA PACE E L’UCCELLO.
LA VEDOVA...LE È MORTO L’UCCELLO E NON VIVE IN PACE.
IL VEDOVO...HA PERSO LA PACE DELL’UCCELLO.
LA MOGLIE..HA MESSO AL SICURO L’UCCELLO E LA PACE.
IL MARITO...HA TROVATO LA PACE PER L’UCCELLO.
L’ANZIANO...HA SEMPRE L’UCCELLO IN PACE.
L’ANZIANA...DOVREBBE ESSERE IN PACE MA PENSA SEMPRE ALL’UCCELLO.
LA CHECCA...VUOLE LA PACE DAVANTI E L’UCCELLO DI DIETRO.
MANDA SUBITO UNA COPIA
AD ALMENO TRE AMICI E TRE AMICHE,
O TI MORIRÀ L’UCCELLO IN MANO
E NON AVRAI MAI PACE
E SE SEI DONNA PERDERAI L UCCELLO CHE TI PIACE!
ODIO LE CATENE,
MA QUESTA VOLTA LA MANDO, PERCHÉ...
CON L’UCCELLO NON SI SCHERZA.

SE CAMMINARE FOSSE VERAMENTE SALUTARE,  IL POSTINO SAREBBE IMMORTALE.
LA BALENA NUOTA GIORNO E NOTTE, MANGIA SOLO PESCE E BEVE SOLO ACQUA. EPPURE È GRASSA.
IL CONIGLIO CORRE E SALTA COME UN FORSENNATO. MA VIVE SOLTANTO 10 ANNI.
LA TARTARUGA NON CORRE, NON FA NIENTE…E VIVE 450 ANNI.
CONCLUSIONE:
VAFFANKULO ALLA DIETA E ALLA GINNASTICA !..
W LA VITA !!
CONSIGLIO : Quando sei in crisi perchè, al lavoro, niente va come vorresti, fai questo:
fermati ad una farmacia e compra un termometro rettale 'Johnson&Johnson' (proprio questa marca, non altre!)
Aprilo. ..... Leggi le istruzioni. .....
Troverai questa frase :
ogni termometro rettale della Johnson & Johnson è stato personalmente provato nella nostra fabbrica!
Ora, chiudi gli occhi.
Ripeti ad alta voce per 5 volte:
'sono felice di non lavorare nel reparto controllo di qualità di Johnson & Johnson'.
Ora ridi!
rimanda questo messaggio ai tuoi amici. Ne muori dalla voglia e ricorda sempre che .......ci sono lavori peggiori del tuo...

Un bambino domanda al padre: papà che cos'è la politica!. Il padre risponde : Io porta i soldi a casa per cui sono i Capitalismo ; tua madre gestisce il denaro, quindi è il Governo. Il nonno controlla che tutto sia regolare per cui è il Sindacato. La nostra cameriera e' la classe operaia. Noi tutti ci preoccupiamo che tu stia bene perciò tu sei il Popolo.
Il tuo fratellino che porta ancora i pannolini e' il Futuro. Hai capito?
Il piccolo ci pensa su e dice a suo padre che vuole dormirci sopra una notte.
Nella notte il bambino viene svegliato dal fratellino che piange perché ha sporcato il pannolino. Visto che non sa cosa fare, va nella camera dei genitori. Li c'è sua madre che dorme profondamente e lui non riesce a svegliarla. Così va in camera della cameriera, dove trova suo padre che se la spassa con lei, mentre il nonno sbircia dalla finestra!!! Tutti sono così occupati che non si accorgono della presenza del bambino. Perciò il piccolo decide di tornare a dormire. Il mattino dopo il padre gli chiede se ora sa spiegargli in poche parole che cos'è la politica. Si, risponde il bambino.
Il Capitalismo approfitta della Classe Operaia. Il Sindacato sta a guardare. Nel frattempo il Governo dorme e il Popolo viene completamente ignorato. E il Futuro e' nella merda. QUESTA E' LA Politica.

Un giorno non ce l'ho fatta più, ho preso la mia ragazza e le ho detto:
'Cara, io sto con te perché mi accontento.'
E lei mi ha risposto: 'Io invece non mi accontento: sto anche con un altro.'

Un ingegnere, un contabile, un chimico, un informatico e un dipendente statale si incontrano e ognuno di loro si vanta di avere un cane meraviglioso.
Per dimostrarlo, l'ingegnere chiama la sua cagnetta: "Radicequadrata, facci vedere cosa sai fare!"
Il cane trotterella verso la lavagna e disegna un quadrato, un cerchio e un triangolo.
Il contabile dice al suo cane: "Attivopassivo, mostraci le tue competenze!"
Il cane va in cucina, torna con una dozzina di biscotti e li ordina in tre pile uguali, ciascuna con quattro biscotti.
Il chimico dice: "Fialetta, fai il tuo numero!"
Il cane apre il frigo, prende un litro di latte, un bicchiere da 10 cl e vi versa esattamente 8 cl di latte senza farne cadere una goccia.
L'informatico è ormai sicuro di soppiantarli tutti: "Discofisso, impressionali!"
Il cane si piazza davanti al computer, lo avvia, fa partire un antivirus, spedisce una e-mail ed installa un nuovo gioco.
I quattro guardano lo statale e gli chiedono:
"Il tuo cane cosa sa fare?" Lo statale, con un sorriso, dice:
"Pausacaffè, facci vedere i tuoi talenti!"
Il cane si alza, mangia i biscotti, beve il latte, cancella tutti i files dal computer, si tromba la cagnetta dell'ingegnere e giura che, facendolo, si è fatto male alla schiena, compila il formulario di incidente sul lavoro e prende un congedo per malattia di sei mesi...

Il sindaco di un comune decide di far ritinteggiare la sede comunale. Chiama per un preventivo un tedesco che gli propone 3000 €, in francese gliene propone 6000 € e un italiano 9000 €. Vista la notevole differenza li chiama uno ad uno per chiarire: il tedesco dice: "1000 € per la manodopera, 1000 € per i materiali e 1000€ il guadagno", il francese pone 2000€ per la manodopera, 2000€ per i materiali molto più pregiati e 2000€ il guadagno. Lo stesso chiarimento viene chiesto all'italiano che si giustifica: "3000€ li diamo al sindaco, 3000€ il mio guadagno e 3000€ li diamo al tedesco che farà il lavoro"!!!

Una suora va dal medico: “Dottore, ho un attacco di singhiozzo terribile, sono già due giorni. Non riesco a mangiare e men che meno a dormire”.
Il medico “Stia calma che adesso la controllo”. Terminata la visita le dice: “Ma sorella, lei è incinta!” La sorella si alza immediatamente e presa dal panico esce di corsa dall’ambulatorio. Un’ora dopo il medico riceve una telefonata dalla madre superiora del convento: “Dottore, ma che cosa ha detto a sorella Carmen?”. “Madre superiora, sorella Carmen aveva un attacco molto forte di singhiozzo e per guarire questa malattia la cura migliore sono dei grossi spaventi e così le ho detto che era incinta. Ha smesso di singhiozzare?” Sì, sorella Carmen ha smesso di singhiozzare ma padre Paolo si è buttato dalla finestra”.

Carcere Vs Ufficio, dove si vive meglio ?
La crescente voglia della gente di maggior tempo libero, attraverso il downshifting od il telelavoro, si può riassumere in questo simpatico, ma tragicamente vero, confronto tra la vita trascorsa in carcere e quella passata dentro l’ufficio.
In fin dei conti, la differenza è veramente minima:
GALERA= trascorri la maggior parte del tempo in una cella di 2×3 metri
UFFICIO= trascorri la maggior parte del tempo in una postazione di 2×2 metri
GALERA= ricevi 3 pasti al giorno
UFFICIO= hai soltanto una pausa per un unico pasto e devi anche pagarlo
GALERA= per buona condotta ricevi giorni liberi
UFFICIO= per buona condotta ti ricompensano con più lavoro
GALERA= il sorvegliante apre e chiude tutte le porte per te
UFFICIO = devi portare un tesserino e aprire e chiudere tutte le porte da solo
GALERA= puoi guardare la televisione e fare giochini
UFFICIO= se guardi la tv e fai giochini ti licenziano in tronco
GALERA= hai il tuo gabinetto personale
UFFICIO= devi condividere il gabinetto con altri
GALERA= puoi ricevere visite da amici e parenti
UFFICIO= con la famiglia e gli amici non ci puoi nemmeno parlare
GALERA= tutto è pagato coi soldi dei contribuenti e per questo non devi nemmeno lavorare
UFFICIO= le spese sono a tuo carico e ti tolgono i contributi dallo stipendio per pagare i carcerati
GALERA= hai del personale di sorveglianza
UFFICIO= qui vengono chiamati “manager”
GALERA= vivi sempre nello stesso posto senza perdere tempo in spostamenti
UFFICIO= auto, moto, bus, treno, ecc.ecc. 2 ore di viaggio infernali
GALERA= condanna massima : 30 anni
UFFICIO= condanna minima: 40 anni

Cenerentola ora ha 75 anni, e si trova agli sgoccioli di una vita passata felicemente assieme a suo marito, il Principe Azzurro, che è morto da pochi anni.
Passa le sue giornate nel terrazzo di casa sua, seduta in una sedia a dondolo, osservando il mondo con il suo gattone Bob sulle ginocchia, felice.
Una bella sera, da dentro a una nuvola scende all’improvviso la Fata Madrina.
Cenerentola le domanda:
- Cara Fata Madrina!! Dopo tanti anni ti rivedo!! Cosa ci fai qui?
E la Fata risponde:
-Cenerentola, dall’ultima volta che ti ho vista hai vissuto una vita esemplare. C’è qualcosa che io potrei fare per te? Qualche desiderio che ti potrei concedere?
Cenerentola è confusa, allegra e arrossendo dall’emozione, dopo aver pensato per un po’ mormora:
- Mi piacerebbe essere immensamente ricca. In un istante la sua vecchia sedia a dondolo diventa d’oro massiccio. Cenerentola è impressionata.
Il suo fedele gatto Bob si spaventa e si allontana dalla sedia.
Cenerentola grida:
- Grazie Madrina!
La Fata allora dice:
-Non è niente, te lo meriti! cosa ti piacerebbe come secondo desiderio?
Cenerentola china il capo, osserva le impronte che il tempo ha lasciato nel suo corpo, e dice:
- Mi piacerebbe essere giovane e bella di nuovo…
Quasi contemporaneamente, lei si ritrova la sua bellezza giovanile.
Cenerentola comincia allora a sentire cose che ormai non ricordava quasi più: passione, ardore, ecc.
Allora la Fata le dice:
-Ti resta un ultimo desiderio. Che cosa vuoi?
Cenerentola osserva il suo povero micione spaventato e dice:
- Vorrei che tu trasformassi il mio fedele Bob in un bellissimo giovanotto.
Magicamente, Bob si trasforma in un magnifico uomo, così bello che le rondini non possono evitare di fermare il loro volo per fermarsi ad ammirarlo. La Fata Madrina dice:
-Auguri, Cenerentola. Goditi la tua nuova vita.
E parte veloce come una scintilla.
Durante qualche magico istante, Cenerentola e Bob si guardano con tenerezza. Poi Bob le si avvicina, la prende tra le sue possenti braccia e le mormora teneramente nell’orecchio: ………… Scommetto che sei pentita di avermi castrato!!

Le palle del mouse (una lettera vera della IBM – da morire dalle risate!!)
Come sapete il mouse dei computer si chiama in francese «souris», in spagnolo «raton», in tedesco «maus» e solo noi, invece di chiamarlo «topo», lo chiamiamo «mouse».
Gli americani della IBM non lo sapevano e hanno tradotto un po’ troppo letteralmente un loro manuale di istruzioni distribuito in tutte le filiali del mondo, tra cui quella italiana…
Il seguente è un memorandum, realmente distribuito agli impiegati di tutte le filiali statunitensi IBM (nelle intenzioni di chi lo ha scritto è assolutamente serio, la traduzione è stata fatta dagli americani per gli impiegati della IBM Italia).
Le palle dei topi sono da oggi disponibili come parti di ricambio. Se il vostro topo ha difficoltà a funzionare correttamente, o funziona a scatti, è possibile che esso abbia bisogno di una palla di ricambio. A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, è sempre consigliabile che essa sia eseguita da personale esperto.
Prima di procedere, determinate di che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare ciò basta esaminare la sua parte inferiore. Le palle dei topi americani sono normalmente più grandi e più dure di quelle dei topi d’oltreoceano. La procedura di rimozione di una palla varia a seconda della marca del topo. La protezione delle palle dei topi d’oltreoceano può essere semplicemente fatta saltare via con un fermacarte, mentre sulla protezione delle palle dei topi americani deve essere prima esercitata una torsione in senso orario o antiorario. Normalmente le palle dei topi non si caricano di elettricità statica, ma è comunque meglio trattarle con cautela, così da evitare scariche impreviste. Una volta effettuata la sostituzione il topo può essere utilizzato immediatamente.
Si raccomanda al personale esperto di portare costantemente con se un paio di palle di riserva, così da garantire sempre la massima soddisfazione dei clienti.
Nel caso in cui le palle di ricambio scarseggino, è possibile inviarne richiesta alla distribuzione centrale utilizzando i seguenti codici:
PIN 33F8462 – Palle per topi americani
PIN 33F8461 – Palle per topi stranieri

- Tutte queste docce gelate e nessuno che crepi per ipotermia. Che delusione.
- Finalmente ho fatto il primo bagno dell’anno. Ah, e com’era il mare? Quale mare?
- Ma a voi la necrofilia non vi turba? Pensateci, ci sono cadaveri che scopano più di voi !!
- In un mondo parallelo, le nuvole guardano gli uomini e dicono “quello ha la forma di uno stronzo”.
- Se siete belli dentro lo stabilirà l’autopsia.
- E che in fondo le donne assomigliano molto ai cinesi. Non le capisce nessuno e comandano il mondo.
- Il bello di essere donna è che ogni 28 giorni circa hai una settimana a disposizione per mandare tutti a fanculo.
- Capisci che non é giornata quando anche Ace Gentile ti manda affanculo.
- Nella sua grandezza, Dio ha creato per ognuno un compagno di vita perfetto. Poi ha spento la luce, mescolato tutto e comprato i pop corn.
- Salve vorremmo parlare con lei di Dio. Che ha combinato stavolta?

Una nonna di 98 anni, è sul letto di morte e fa un'ultima confidenza al marito di 99 anni che è schiacciato dal dispiacere.
Gerardo, mio piccolo Gegè, prima di chiudere per sempre gli occhi voglio rivelarti un segreto. Vai nel granaio e sulla terza traversa di sinistra troverai un cartone. Vai cercalo.
Il marito sorpreso, sale a fatica nel granaio e dopo 5 minuti ritorna in camera con la scatola.La apre e trova dentro 2 piccole scatole :
una contiene 3 uova e l'altra 250.000,00 euro.Alla vista dei soldi gli occhi si illuminano.
- Dimmi dolcezza cosa significano le 3 uova?
- Sai Gerardo, da 78 anni che siamo sposati, ogni volta che facendo l'amore io non arrivavo all'orgasmo, mettevo da parte 1 uovo.
Gerardo resta soddisfatto nel sapere che in 78 anni di matrimonio ha sbagliato solo 3 volte, allora domanda:
- E i 250.000 euro che significano?
- Beh, ogni volta che raggiungevo 12 uova, le andavo a vendere!

Un'anziana coppia acquista una casetta in un paesino nel Sud della Francia per trascorrere gli ultimi anni.
Dopo qualche mese il marito incontra il sindaco del villaggio che gli chiede:
"Come va? Non vi annoiate troppo spero. Come trascorrete le vostre giornate?"
L'anziano risponde:
"Alle 7 sveglia: attività sessuale.
Colazione, ri-attività sessuale, doccia.
Andiamo al mercato, alle 11 ritorno, attività sessuale, preparazione del pranzo.
Aperitivo, pasto, attività sessuale al dessert.
Alle 3 piccola passeggiata con la signora.
Alle 6 ritorno: attività sessuale per non perdere l'abitudine.
Alle 7 cena leggera, una minestra, un pezzo di formaggio e un po' di attività sessuale.
Alle 8 e 30 circa ri-attività sessuale mentre laviamo i piatti.
Alle 9 andiamo a letto perché siamo stanchi."
Il sindaco stupefatto domanda:
"Ma quanti anni avete?"
"Io 84 e Margherita 78"
"Ma complimenti!" dice il sindaco "Ma, esattamente, cosa intende per "attività sessuale"?"
"Mi rompe i coglioni!"

Sala parto: si sta sperimentando una nuova macchina che e' in grado di trasferire, in percentuali variabili, il dolore del parto dalla madre al padre del bimbo.
La donna entra in travaglio e così comincia l'esperimento.
Si inizia con una prova d'assaggio trasferendo solo il 10% del dolore.
Padre impassibile.
Allora passano al 25%. Sempre impassibile.
Sbalorditi, i medici provano a passare al 60%.
Sempre nessuna reazione da parte del padre.
Eccitatissimi dato il risultato, i medici decidono di trasferire tutto il dolore al padre passando quindi al 100%.
Il bimbo nasce sano e bello.
La madre sta benissimo, felice di non aver avuto il minimo dolore.
La famigliola torna a casa, una bellissima villetta in campagna, e trovano l'idraulico stecchito sul vialetto!

C’e’ una coppia sposata da 20 anni…
Ogni volta che vogliono fare l’amore, il marito insiste nel tenere le luci spente.
Dopo 20 anni la moglie ritiene che cio’ sia ridicolo.
Decide quindi di smetterla con questa folle abitudine.
Una sera, nel bel mezzo di una sessione di fuoco, selvaggia e romantica,accende la luce.
Guarda giu’ e… vede il marito che tiene in mano un dispositivo a batterie…. un vibratore, morbido, bellissimo e piu’ grande di un vero membro. La donna a questo punto da’ in escandescenze.
– Tu, impotente bastardo! – grida lei – Come hai potuto mentirmi per tutti questi anni?
Esigo che tu mi dia una spiegazione!
Il marito alza la testa, la guarda fisso negli occhi e calmo risponde:
– Io ti spiego il vibratore… se tu mi spieghi i bambini.

Due carabinieri vivono in due palazzi uno di fronte all'altro.
Un giorno uno dice all'altro: "Hei Caputo, sei proprio un cojone cretino!!! La sera faresti meglio a chiudere le persiane. Ieri ti ho visto mentre scopavi con tua moglie!".
E l'altro:
"Guarda che il cojone sei tu! Io ieri non ero neppure a casa!!!"

In un ascensore di un Grand Hotel di Roma entra una bella bionda vestita molto elegantemente. Insieme a lei entra una cameriera. La cameriera sente un profumo intenso nell’ascensore, e comincia ad annusare. Al che la bella bionda dice con voce calda e sensuale: “Acqua di vose del maestvo Chapel. Compvato a Pavigi a Natale. 50 euvo al millilitvo. L’ascensore intanto sale. Si ferma al decimo piano ed entra una bellissima bruna anche lei tutta elegante e stratirata. Un altro intenso odore si diffonde nell’ascensore. La biondona e la cameriera annusano. La bruna: “Fiovi di Chantel Lugavz, compvato a New Yovk. 51 dollavi al millilitvo”. L’ascensore sale. Arrivati al 15° piano si sente un enorme boato… BROOOOOOOOMMMMM!!!. La cameriera: “Broccoli, 50 centesimi ar ciuffo”.

Una suora viene colta di sorpresa da un diluvio su una strada di campagna.
Una macchina elegantissima si accosta, il finestrino scende e una bellissima signora offre un passaggio alla suora.
La suora tutta bagnata accetta l`offerta e sale. Sull`auto, rimane stupita dal lusso e dall`eleganza della signora. Timidamente chiede: “Mi scusi l`indiscrezione signora, ma… quella collana è veramente bellissima… è costata molto?”
La signora, per nulla imbarazzata: “Bè, le dirò, mi è costata abbastanza… almeno tre notti d`amore con un amico commenda…”
La suora arrossisce e tace. Dopo un po`, però: “Ehm, signora… mi scusi ancora, ma… quella pelliccia che indossa… è costata molto?”
La signora: “Ehhhh… questa almeno dieci notti d`amore con un attore”
La suora arrossisce e tace. Quasi arrivate a destinazione però, la suora decide di fare l`ultima domanda: “Signora, mi scusi ancora, ma quanto le è costata questa meravigliosa macchina?”
La signora: “Eh, non me ne parli… un paio di mesi di notti d`amore con un ambasciatore”
La suora tace, e arrivate al convento, saluta con gratitudine la signora e torna alla sua misera cella. Nel cuore della notte, ormai a letto, sente bussare timidamente alla porta. Persa ogni timidezza, la suora urla: “A don Lucrezio! ma vaff….ulo te e le figurine dei santini!!!!!!!!!”

Un uomo sta guidando moderatamente in una stradina di campagna... ad un certo punto un carabiniere lo ferma. "Le devo fare una multa per eccesso di velocità!" dice il carabiniere. Al che l'uomo lo supplica di non farla... allora il carabiniere gli dice: "Senta... a me piacciono molto gli indovinelli. Se lei sa rispondere esattamente a questo indovinello, non le farò la multa!" allora l'uomo si prepara tutto concentrato e esorta il carabiniere a fargli l'indovinello. "In una stradina buia si vedono due fari... che cos'è?" dice il carabiniere e l'uomo risponde: "Come che cos'è... è una macchina!" e il carabiniere ribatte: "Troppo generico... poteva essere una Punto o una BMW... mi dispiace le devo fare la multa!" L'uomo si mette a supplicare il carabiniere per una domanda di riserva così il carabiniere gliela fa. "In una stradina buia si vede un faro... che cos'è?" e l'uomo risponde: "Come che cos'è... è un motorino!" Ma il carabiniere facendo la multa dice: "Mi dispiace... troppo generico.. poteva essere una Vespa o un Ciao. Devo farle la multa!" così l'uomo un po' seccato accetta la multa e poi dice: "Senta signor carabiniere... lei mi ha fatto la multa ma visto che gli piacciono tanto gli indovinelli, posso fargliene uno io?" il carabiniere molto orgoglioso ascolta l'uomo. "In una stradina buia ci sono dei fuocherelli ai margini della strada... cosa sono?" e il carabiniere prontamente: "Come cosa sono... sono prostitute!" e l'uomo: "Eh... mi dispiace... troppo generico... potevano essere tua moglie, tua madre, tua figlia, tua sorella..."

Lavorare la domenica mattina è come andare in paradiso e trovare le tue 72 vergini.
46 vogliono andare da Ikea.
13 stanno al telefono con la madre.
4 stanno ascoltando Gigi D'Alessio.
1 urla "Facile.it! Facile.it! Facile.it!".
8 vogliono cambiare il colore delle pareti.
TUTTE pensano sia colpa tua.

Una mamma di quattro figli invita la suocera a pranzo quando il marito è a lavoro per fraternizzare, e durante il pranzo Matilde chiede alla mamma come è nato il fratello Fred e la madre imbarazzata risponde: “è arrivata un’aquila e l’ha posato sul davanzale”.
Poi Matilde chiede come è nata la sorella Federica e la mamma più imbarazzata di prima risponde: “è arrivato un pellicano e l’ha posata sul davanzale”.
Dopo Matilde chiede com’è nato il Fratello Marco e la mamma risponde: “è arrivato un condor e lo ha posato sul davanzale”.
Infine la bambina chiede com’è nata e la madre risponde: “é arrivata una cicogna e ti ha posato sul davanzale”…la suocera alla fine con un ghigno malefico stampato in faccia dice: “Sapevo che erano uccelli diversi”.

“Ospedale policlinico, sera, gabinetto di oculistica. Non ci sono piu’ pazienti da visitare. Il dottore sta raccogliendo le sue ultime carte prima di andarsene a casa, quando entra una ragazza bellissima, con una minigonna vertiginosa, fasciata in un abitino attillatissimo che mette in risalto il suo seno granitico. “Buonasera”, la saluta il dottore, incantato: “desidera? “. “Dottore”, fa lei avvicinandosi, “me lo metta nel culo”. “Pre… prego? Fo… Forse non ho capito bene”, balbetta lui. “Dottore, me lo metta nel culo”, ripete lei, cominciando a spogliarsi. “No… no… forse c’è un equivoco: forse lei deve andare dal proctologo al secondo piano… o forse dal ginecologo al quinto… guardi che io sono un oculista” dice il dottore, che ormai suda, emozionatissimo. “Dottore, me lo metta nel culo” insiste lei, adagiandosi nuda – e prona – sul lettino. “Signorina… guardi che sono un oculista ma non sono fatto di legno… sono anch’io un uomo”. “Dottore, me lo metta nel culo!”, lei, implacabile. “Va bene! Se l’e voluto!” E pamm! Un primo colpo. “Più forte dottore, più forte”. Il dottore prende un metro di rincorsa: ripamm! “Ancora più forte dottore, la prego”. Dieci metri di rincorsa, e RIRIPAMM! “Ecco dottore. A questo punto mi lacrimano sempre gli occhi: è normale? ”

La CIA deve inviare in missione segreta un killer : dopo una durissima selezione restano tre candidati, due uomini ed una donna. Al primo dei due uomini viene proposta la prova finale :"prendi questa calibro 45 e vai nella stanza accanto, troverai tua moglie seduta su una sedia, entra e uccidila!
"Ma - obietta l'uomo - non potete chiedermi di uccidere mia moglie! !! Mi rifiuto di farlo!"
"Peccato - dice l 'esaminatore - questa prova era per valutare il tuo livello di obbedienza agli ordini, e l'hai fallita!"
Viene fatto entrare il secondo uomo, e anche lui viene detto :"eccoti una calibro 45, nella stanza accanto c'è tua moglie seduta su una sedia, entra e ammazzala!". L'uomo prende la pistola, entra nella stanza, ci rimane qualche minuto poi esce stravolto: "Non posso...non posso farlo!. Non posso uccidere mia moglie!". "Anche tu non sai obbedire agli ordini, non sei affidabile, vattene!".
Viene fatta entrare la donna, anche a lei viene data la calibro 45 con gli stessi ordini :"entra nella stanza accanto, tuo marito è seduto su una sedia e tu devi ucciderlo! !!!". La donna entra nella stanza, e prima ancora che la porta sia chiusa si sentono degli spari BANG BANG BANG BANG. ...poi ancora BANG BANG BANG. ...poi ancora, sino a finire il caricatore. ...poi si sentono urla, rumore di lotta e di mobili sfasciati. ...poi il silenzio.
La donna esce dalla stanza, butta per terra la pistola e esclama :"QUESTI PROIETTILI DI MERDA ERANO A SALVE! ,HO DOVUTO AMMAZZARE IL BASTARDO A COLPI DI SEDIA!".?

Tra due vecchi amici:
– “sai che differenza c’è tra te ed un prete?”
– “quale?”
– “se un prete fa una scopata fa peccato se la fai tu fai un miracolo!”

Una casalinga confida all’amica incontrata al mercato le proprie frustrazioni:
– Sai, con mio marito non è che poi vada così male, ma lui è sempre svogliato e soprattutto ormai non mi guarda quasi più. Figurati che quando torna a casa la sera, tutto quello che sa dirmi è: “Aò! Che se magna stasera?”.
– Sai, Piera, gli uomini sono tutti un po’ uguali, così infantili e
prevedibili. Anch’io avevo il tuo problema, ma sono riuscita a
risolverlo in un modo semplicissimo…
– Davvero, Fausta? Ma come? Dimmi tutto, che ci voglio provare anch’io!
– Guarda, comprati un completino nero un po’ “aggressivo” e soprattutto una mascherina nera! Gli apri la porta vestita così e… l’effetto è assicurato!

Nel deserto ci sono due missionari, un Frate e una Suora su due cammelli.
Il cammello del Frate si ferma e muore.
Il Frate dice : “Mettiamo tutti i bagagli sul tuo!”
La Suora accetta… Dopo un po’ l’altro cammello ormai schiacciato dai bagagli si ferma. Il sole diventa caldo e i due usano le loro tuniche per farsi ombra… Il Frate vedendo la Suora nuda diventa matto e dice:
“Sorella , ma cos’è quella cosa che ha li in mezzo?” “Tutta carne morta” risponde lei.
Dopo un po’ anche la Suora fa la stessa domanda al Frate. Lui risponde: “E’ un coso che fa resuscitare la carne morta” e la suora:
“Brutto scemo, non potevi metterlo nel culo al cammello, così era ancora vivo e potevamo andarcene a casa!!!”.

C’è un prete che sta facendo la doccia e però si accorge che non ci sono le saponette!!
Allora esce nudo dalla doccia e va nel convento accanto di suore e quando esce dalla stanza passano alcune suore allora si ferma e si mette fermo e fa la statua;
la prima suora gli si avvicina e gli tira “l’uccello” e cade una saponetta, allora le suore pensano che sia un distributore di saponette e la seconda gli tira ancora “l’uccello” e gli cade un’altra saponetta
così provano anche le altre..
poi prova l’ultima, tira ma non scende niente…allora continua a tirare ed infine
dice alle altre: “a me è uscito il sapone liquido!”.

Le Donne:
Quelle simpatiche, sono brutte.
Quelle belle, sono stronze.
Quelle belle e simpatiche, sono lesbiche.
Quelle belle, simpatiche ed eterosessuali, sono fidanzate.
Quelle non bellissime ma simpatiche, non hanno cervello.
Quelle non bellissime, simpatiche e ricche, credono che stiamo con loro solo per i soldi.
Quelle belle e senza soldi ci stanno dietro per i nostri soldi.
Quelle belle, non simpaticissime e ragionevolmente eterosessuali, non ci considerano sufficientemente carini per stare con loro.
Quelle che ci considerano carini, che sono abbastanza simpatiche e hanno soldi, sono frivole.
Le donne che sono ragionevolmente carine, ragionevolmente benestanti, ragionevolmente simpatiche, sono timide e NON TE LA DANNO MAI PRIMA DEL MATRIMONIO!
Le donne che vogliono prendere sempre loro l’iniziativa, perdono automaticamente l’interesse quando siamo noi a prendere l’iniziativa.
Le donne che pretendono che prendiamo noi l’iniziativa quando lo facciamo fanno di tutto per smontarti e fuggono a gambe levate.
MA CHI LE CAPISCE QUESTE DONNE?
Se sei tenero con loro… sei un idiota mollicone.
Se non lo sei… sei un’insensibile.
Se non ti curi del tuo aspetto… sei trasandato.
Se ti curi troppo… vuoi fare il piacione.
Se non lavori… sei un nullafacente.
Se lavori (e per questo non sei mai a casa)… s’incavolano.
Se devono sempre pulire loro la casa (perché tu sei al lavoro)… ti sei fatto la serva.
Se gli vuoi dare una mano… “Levati che faccio da sola!”
Se qualche volta pagano loro… te ne stai approfittando.
Se paghi tu… poi pretendono di fare le mantenute.
Se vuoi andare a letto con loro… sei un porco.
Se non ci provi… sei gay.
Se loro fanno carriera… è per le loro capacità.
Se la fai tu… è perché viviamo in un mondo maschilista.
Se loro escono con altri… è perché sono amici.
Se tu esci con altre… sei infedele.
Se esci con una donna senza soldi… sei un opportunista.
Se esci con una ricca… sei un cercatore di dote.
Se a 30 anni non si sposano… diventano delle zitelle acide non sapendo che la vita è appena iniziata.
Se tu a 30 anni non ti sei sposato… sei uno attaccato alle gonne di mammà.
Se sei di cattivo umore… sei stronzo.
Se lo sono loro… poverine, hanno il mal di pancia!
Se sei brutto… non ti degnano di uno sguardo.
Se sei bello e intelligente… sei sicuramente uno sciupafemmine.
Se ti fanno le corna e stai ancora con loro… più stupido non potresti essere.
Se lo fanno e le sbatti fuori a calci… non le hai mai volute capire.
Se hanno un’amante… è perché tu non gli hai mai prestato tutte le attenzioni e le cure che ti chiedevano.
Se l’amante è il tuo… sei un bastardo!
Se sono insopportabili… cerca di capirle, hanno avuto una giornataccia!
Se lo sei tu… “Non mi vuoi più bene!”
COME SI PUO SPERARE DI CAPIRLE SE LORO STESSE NON RIESCONO A FARLO?
UOMINI
Giusto per capirci: Quelli bravi, sono brutti. Quelli belli, sono cattivi.
Quelli belli e bravi, sono gay.
Quelli belli, bravi ed eterosessuali, sono sposati.
Quelli non bellissimi ma bravi, non hanno soldi. Quelli non bellissimi, bravi e con soldi, credono che stiamo con loro solo per i soldi.
Quelli belli e senza soldi ci stanno dietro per i nostri soldi. Quelli belli, non bravissimi e ragionevolmente eterosessuali, non ci considerano sufficientemente carine per stare con loro. Quelli che ci considerano carine, che sono abbastanza bravi e hanno soldi, sono codardi.
Gli uomini che sono ragionevolmente carini, ragionevolmente benestanti, ragionevolmente bravi, sono timidi e NON PRENDONO MAI L’INIZIATIVA!
Gli uomini che non prendono mai l’iniziativa, perdono automaticamente l’interesse quando siamo noi a prendere l’iniziativa.
Ma chi li capisce questi uomini?
Se sei tenera con loro… sei una stupidina.
Se non lo sei… sei un’insensibile.
Se non ti curi del tuo aspetto… sei trasandata.
Se ti curi troppo… vuoi fare la ### con un altro.
Se non lavori… sei una semplice casalinga.
Se lavori (e guadagni più di loro)… si incavolano.
Se devono sempre pagare loro… è un approffittarsene.
Se paghi tu… si sentono sminuiti.
Se vai a letto con loro… sei poco seria.
Se non ci vai… non li ami.
Se loro fanno carriera… è per le loro capacità.
Se la fai tu… è perché sei andata a letto con il capo.
Se loro escono con altre… fa parte della loro natura.
Se tu esci con altri… sei infedele.
Se esci con un uomo senza soldi… sei una stupida.
Se esci con un miliardario… sei un’interessata.
Se a 30 anni non si sposano… diventano dei single ricercatissimi.
Se tu a 30 anni non ti sei sposata… ormai hai perso il treno.
Se sei di cattivo umore… sei una nevrotica.
Se lo sono loro… poverini, non li capisci!
Se sei brutta… non ti degnano di uno sguardo.
Se sei bella e intelligente… ti temono.
Se ti fanno le corna e stai ancora con loro… più stupida non potresti essere.
Se lo fanno e li prendi a calci… non hai pazienza.
Se hanno un’amante… è perché a casa loro non trovano ciò di cui hanno bisogno.
Se l’amante è il tuo… sei una ###!
Se loro vanno in giro con una più giovane… bravo, bravo, bravo! Se lo fai tu… è perché hai bisogno che ti facciano il “favoretto”!
Se sono insopportabili… cerca di capirli, hanno avuto una giornataccia!
Se lo sei tu… hai le mestruazioni!
COME SI PUO SPERARE DI CAPIRLI SE LORO STESSI NON RIESCONO A FARLO?

Una coppia viene invitata ad una festa mascherata. Lei però, colpita da una terribile emicrania, chiede al marito di andar alla festa da solo. Così lui prende il suo costume e va'. La moglie però dopo aver dormito un'oretta, sentendosi meglio decide di raggiungerlo. Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume decide di divertirsi osservando come si comporta quando è solo.
Giunta alla festa, scorge suo marito in pista a ballare e civettare con tutte quelle che incontra. Lei decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza. Alla fine lui non resiste, la trascina in uno stanzino buio e la scopa in tutti i modi.
Senza dire nulla né levarsi la maschera i due si allontanano; lei perfidamente corre a casa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto, per vedere come si comporta lui al ritorno.
Quando lui rientra, lei fingendosi appena risvegliata gli chiede com'è andata. Lui le fa, "come al solito, lo sai senza di te non mi diverto mai ". Allora lei insiste, "Hai ballato molto? " e lui ribatte, "te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato ho incontrato Pietro, Antonio, Giovanni ed altri amici, siamo subito saliti in mansarda ed abbiamo giocato a poker tutta la sera, non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo sia stata una bella festa perché il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito da matti! "?

IL GORILLA ECCITATO
Una coppia va a visitare lo zoo e passa davanti alla gabbia di un gorilla maschio.
"Andrea " dice la donna :"sapevi che i gorilla sono gli animali più simili all'essere umano in relazione al loro comportamento? .Guarda, adesso gli mostro una tetta, approfittando che non c'è tanta gente, è sicuro che si eccitera' come un uomo ".
Maria gli mostra il seno e il gorilla inizia in effetti ad eccitarsi e muovere le sbarre della gabbia.
" capisci? " dice la donna "adesso mi rendo conto perché sei così, gli uomini non riescono a controllare i propri istinti, così come i gorilla. "
Andrea le dice "adesso mostragli tutte e due le tette, vediamo cosa succede ". La donna gli mostra le due tette e il gorilla si eccita ancora di più e diventa disperato per uscire. Andrea aggiunge :" incredibile come reagisce il gorilla, adesso tira su' la gonna e mostragli il sedere ". La donna tira su' la gonna e gli mostra il sedere.
A questo punto il gorilla completamente pazzo rompe le sbarre della gabbia, prende la donna e inizia a svestirla. ....
"Andrea! !!!Cosa faccio! ? AIUTO! !!!"
E Andrea le dice :"Adesso spiegagli a questo cazzo di gorilla. ...che non hai voglia. .....
...che ti fa male la testa
...che sei stanca
...che ti fa male la gola
...che oggi hai lavorato tantooooooo
...che così presto no
...che è un po tardi
...che vuoi che ti capisca come donna
...che sei depressa
...che sei in uno di quei giorni difficili
...che hai avuto una settimana difficile
...che vuoi che ti abbracci soltanto
...che sei un po tesa
...che domani ti devi alzare presto
...che oggi ti sei alzata troppo presto
...che hai camminato come una pazza e hai i piedi a pezzi
...che oggi ti senti di dare e ricevere solo coccole
...che sei un po tesa e vorresti solo un po di massaggi e relax. ...
Vediamo se LUI CAPISCE. ....

INDIANI E COWBOY
Un gruppo di indiani cattura un cowboy e se lo portano al campo per incontrare il capo. Il capo dice al cowboy :" stai per morire. Ma ci sentiamo dispiaciuti per te, così ti daremo un desiderio al giorno, per tre giorni. Al tramonto del terzo giorno, morirai. Qual'è il tuo primo desiderio? ".
Il cowboy risponde :" voglio vedere il mio cavallo. ...."
Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy gli afferra l'orecchio e ci bisbiglia dentro qualcosa, quindi gli dà una pacca sul posteriore. Il cavallo parte a razzo.
Due ore più tardi il cavallo è di ritorno con una bionda, nuda. Lei salta giù dal cavallo ed entra nel teepee con il cowboy. Gli indiani si guardano tra loro in modo significativo :" tipico uomo bianco. ..riesce a pensare solo a una cosa. ....".
Il secondo giorno, il capo gli chiede : "il tuo desiderio di oggi qual'è? ".
Il cowboy dice :" voglio vedere di nuovo il mio cavallo! "
Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy si piega verso il cavallo e gli bisbiglia qualcosa nell'orecchio, quindi gli da una pacca sul posteriore.
Due ore più tardi, il cavallo è di ritorno con una rossa, nuda. Questa scende e va nel teepee con il cowboy.
Gli indiani scuotono la testa : " tipico uomo bianco. ...domani morirà e riesce a pensare solo a una cosa. ....."
Arriva l'ultimo giorno, e il capo chiede :" quello di oggi è il tuo ultimo desiderio, uomo bianco. Che cosa vuoi? "
Il cowboy risponde. :" voglio vedere di nuovo il mio cavallo! "
Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy lo afferra per entrambe le orecchie, gliele torce con forza e grida :" cazzo, leggimi bene le labbra! FUGA, dannazione ho detto F U G A!!!!!!".

GIGI E L'HARLEY DAVIDSON
Gigi è un ragazzo appassionato di motociclette, vuole comprare una Harley Davidson.
Spulcia diversi annunci, ne trova uno interessante e va a vedere la moto che trova in condizioni perfette: motore a posto e cromature brillanti,da sembrare nuova...
"Ho un segreto!", spiega il vecchio proprietario. "Basta che ungi con della vaselina le parti cromate quando piove e la moto resterà perfetta!"
Gigi compra subito la moto e tutto contento se ne va a casa.
La stessa sera la sua ragazza lo invita a cena a casa sua e lui decide di
andare con la moto nuova.
Arrivato a casa della ragazza, lei lo accoglie sulla porta e gli dice:
"Non stupirti se a tavola nessuno parlerà, nella mia famiglia è usanza che il primo che parla laverà i piatti."
Gigi entra e vede pile di piatti sporchi dappertutto: in cucina, in salotto,
in bagno...
Si siede a tavola con la sua ragazza, i genitori e la zia.
Comincia la cena e nessuno parla.
Arrivati al secondo, Gigi adocchia la sua ragazza e pensa: "Voglio proprio vedere se non dicono niente..."
La corica sul tavolo, la spoglia e fanno l`amore.
Nessuno dice niente.
Ripresa la cena, dopo un po`, Gigi adocchia la giovane zia e pensa:
"Stavolta qualcuno dirà qualcosa...".
La sdraia sul tavolo e si fa anche lei. Incredibilmente, nessuno apre bocca.
Allora Gigi da una bella occhiata alla matura, ma ancora attraente madre della ragazza,la stende sul tavolo e tromba anche con lei. Neanche un parola.
Mentre prendono il caffè, in un silenzio sempre più imbarazzante, Gigi sente un tuono, guarda fuori dalla finestra e vede che piove.
Ricordandosi della sua nuova moto, tira fuori il tubetto di vaselina, al che
il padre della ragazza sbotta:
"E vabbè, basta!!! Li lavo io`questi cazzo di piatti!!!"

IL MAIALE E IL CAVALLO
Un fattore comprò un esemplare stupendo di cavallo da monta; pur avendolo pagato una fortuna, dopo un mese il cavallo si ammalò. Così il fattore disperato chiamò il veterinario. "Il suo cavallo ha un virus e deve prendere queste medicine per 3 giorni; dopo il terzo giorno vengo a controllare: se non si sarà ripreso dovremo abbatterlo." Il porco lì vicino ascoltò tutta la conversazione.
Dopo il primo giorno di medicinali tutto era come prima. Il porco si avvicinò al cavallo e gli disse: "Forza amico, alzati!" Il secondo giorno la stessa cosa, ma il cavallo non reagì. "Dai amico, alzati, altrimenti dovrai morire !" lo avvisò il porco. Anche il terzo giorno gli diedero li medicinali ma... niente !
Il veterinario arrivò e disse al fattore: "Purtroppo non abbiamo scelta, i medicinali non sono stati sufficienti: dobbiamo abbatterlo perché ha un virus molto grave e potrebbe contagiare gli altri cavalli !"
Il porco sentendolo, corse verso il cavallo per avvisarlo: "Coraggio vecchio mio, il veterinario è arrivato, forza, ora o mai più ! Alzati subito, dai !"
Subito il cavallo ebbe un sussulto, si alzò e cominciò a correre. "Miracolo ! Dobbiamo festeggiare" gridò il fattore "Facciamo una festa, ammazziamo il maiale!"
Morale: fatti sempre i cazzi tuoi!

LA LAMPADA DI ALADINO
Un tizio passa davanti ad un negozio di antiquariato e vede una lampada antica esposta in vetrina con accanto il cartellino "1000€, lampada di Aladino ".
Subito si precipita nel negozio per chiedere informazioni e dietro al banco c'è una signora di mezza età che gli assicura che l'articolo è un vero affare!
Rassicurato dalla commerciante, compra la lampada e subito corre a casa per provarla. ....
Strofina e strofina compare il genio che gli dice :"ordina padrone. ..."
"Beh. .....vorrei un miliardo! ".
Il genio batte le mani, scompare in una nuvola rosa e al suo posto compare un biliardo. ....
Il tizio incazzato come una biscia ritorna dalla negoziante :" Sta lampada di Aladino non funziona, io ho chiesto un miliardo e mi è stato dato un biliardo. ..., che me ne faccio io di un biliardo che neppure sono capace a giocarci? ???"
La signorotta dietro il banco lo guarda con aria di compatimento e gli dice di seguirlo nel retro del negozio. ....
Giunto in una stanza in penombra l'uomo vede una gabbia coperta con un telo che la signora solleva. ....e dentro c'è un piccolo ometto che quando li vede inizia a urlare dietro una serie di insulti e oscenità, perdendo bava dalla bocca.
Sconcertato, guarda la negoziante e le chiede :"e quel coso che sarebbe? "
La negoziante lo riguarda con aria triste e gli risponde :"Mah, secondo lei avevo chiesto un PAZZO di 30 centimetri??

La tecnica della CARTA IGIENICA
Appena uscita dalla doccia mi guardo allo specchio e penso ad alta voce:
-"Che bello sarebbe avere le tette più grosse!!!"
Mio marito, che ha sentito, invece di dire:
-"Ma non è vero!"
Come suo solito dice:
-"Se vuoi che ti crescano, devi passare un pezzo di carta igienica in mezzo alle tette per alcuni secondi".
Molto dubbiosa, ma decisa a provare tutto, prendo un pezzo di carta igienica e me lo passo in mezzo alle tette per alcuni secondi.
Gli chiedo:
-" Ma quanto tempo ci vorrà?"
E lui mi rispose:
-" Devi farlo tutti i giorni, per alcuni anni".
-" Ma davvero credi che passa do un pezzo di carta igienica in mezzo alle tette tutti i giorno mi diventeranno più grosse dopo alcuni anni?
-"Se ha funzionato per il culo, perché no?"
Dopo questa risposta mio marito è ancora vivo.
Con alcuni mesi di terapia, forse tornerà a camminare...

 Cosa fai nella vita?
- Mi occupo della ripresa economica dei piccoli locali commerciali!
- Cioè?
- Vado tutti i giorni al BAR!

L'ATTREZZO PER SIGNORE
Una donna torna dagli Stati Uniti in aereo e accanto a lei è seduto un prete.
- Padre - dice lei - posso chiederle un grande piacere?
- Certo figliola, se posso ...
- Vede, padre, ho comprato un rasoio-depilatore per donne fantastico ma molto caro e temo di dover pagare una tassa piuttosto alta alla dogana visto che è nuovo e non è mai stato usato. Non potrebbe per cortesia nasconderlo sotto la sua tunica?
- Certo che posso, figliola, l'unico problema è che, essendo un prete, non posso dire bugie.
- Va bene - pensa la donna - in un qualche modo se la saprà cavare e gli consegna il rasoio.
In aeroporto il doganiere chiede al prete se ha qualcosa da dichiarare, al che il prete risponde :- Dalla testa fino al giro vita, nulla, risponde il prete.
Un tantino sorpreso dalla risposta il doganiere replica : mi scusi, ma .... dal giro vita in giù?
- La, - risponde il prete - ho un "attrezzo per signore" che però non è mai stato usato ....
Il doganiere scoppia a ridere e fa : "Eddai, avanti il prossimo !"

Teresa aveva perso la speranza di riuscire a far perdere il vizio al marito Paolo di tornare a casa con gli acquisti più strani. Un giorno tornò a casa con l’ennesimo strano acquisto, un robot con la capacità di individuare le bugie. Erano circa le 5.30 di pomeriggio quando Tommaso, il figlioletto di 11, anni tornò a casa da scuola con 2 ore di ritardo.
Dove sei stato? - le chiese Paolo. - Perché sei arrivato a casa 2 ore dopo?
Siamo stati in libreria a lavorare ad un progetto scolastico disse Tommaso.
Il robot girò intorno al tavolo e con uno sberlone scaraventò Tommaso giù dalla sedia.
Questa è una macchina della verità caro figlio - disse John, - adesso dicci dove sei stato veramente dopo la scuola.
Siamo stati a casa di Roberto a guardare un film.
Cosa avete guardato? - chiese Teresa.
I dieci Comandamenti - rispose Tommaso.
Il robot girò intorno al tavolo e con uno sberlone riscaraventò Tommaso giù dalla sedia.
Con la voce tremante Tommaso si alzò e disse: “Mi spiace, ho mentito, in realtà abbiamo visto un film intitolato “la regina del sesso”.
Mi vergogno di te! - disse Paolo - alla tua età io non ho mai mentito ai miei genitori!
Il robot girò intorno al tavolo e con uno sberlone quasi scaraventò Paolo giù dalla sedia.
Teresa, piegata in due dalle risate, disse: “questa te la sei proprio cercata, non puoi neanche arrabbiarti troppo con lui, dopotutto è tuo figlio.
Il robot girò intorno al tavolo si avvicinò a Teresa e con uno sberlone la scaraventò giù dalla sedia.

Le Donne:
Quelle simpatiche, sono brutte.
Quelle belle, sono stronze.
Quelle belle e simpatiche, sono lesbiche.
Quelle belle, simpatiche ed eterosessuali, sono fidanzate.
Quelle non bellissime ma simpatiche, non hanno cervello.
Quelle non bellissime, simpatiche e ricche, credono che stiamo con loro solo per i soldi.
Quelle belle e senza soldi ci stanno dietro per i nostri soldi.
Quelle belle, non simpaticissime e ragionevolmente eterosessuali, non ci considerano sufficientemente carini per stare con loro.
Quelle che ci considerano carini, che sono abbastanza simpatiche e hanno soldi, sono frivole.
Le donne che sono ragionevolmente carine, ragionevolmente benestanti, ragionevolmente simpatiche, sono timide e NON TE LA DANNO MAI PRIMA DEL MATRIMONIO!
Le donne che vogliono prendere sempre loro l’iniziativa, perdono automaticamente l’interesse quando siamo noi a prendere l’iniziativa.
Le donne che pretendono che prendiamo noi l’iniziativa quando lo facciamo fanno di tutto per smontarti e fuggono a gambe levate.
MA CHI LE CAPISCE QUESTE DONNE?
Se sei tenero con loro… sei un idiota mollicone.
Se non lo sei… sei un’insensibile.
Se non ti curi del tuo aspetto… sei trasandato.
Se ti curi troppo… vuoi fare il piacione.
Se non lavori… sei un nullafacente.
Se lavori (e per questo non sei mai a casa)… s’incavolano.
Se devono sempre pulire loro la casa (perché tu sei al lavoro)… ti sei fatto la serva.
Se gli vuoi dare una mano… “Levati che faccio da sola!”
Se qualche volta pagano loro… te ne stai approfittando.
Se paghi tu… poi pretendono di fare le mantenute.
Se vuoi andare a letto con loro… sei un porco.
Se non ci provi… sei gay.
Se loro fanno carriera… è per le loro capacità.
Se la fai tu… è perché viviamo in un mondo maschilista.
Se loro escono con altri… è perché sono amici.
Se tu esci con altre… sei infedele.
Se esci con una donna senza soldi… sei un opportunista.
Se esci con una ricca… sei un cercatore di dote.
Se a 30 anni non si sposano… diventano delle zitelle acide non sapendo che la vita è appena iniziata.
Se tu a 30 anni non ti sei sposato… sei uno attaccato alle gonne di mammà.
Se sei di cattivo umore… sei stronzo.
Se lo sono loro… poverine, hanno il mal di pancia!
Se sei brutto… non ti degnano di uno sguardo.
Se sei bello e intelligente… sei sicuramente uno sciupafemmine.
Se ti fanno le corna e stai ancora con loro… più stupido non potresti essere.
Se lo fanno e le sbatti fuori a calci… non le hai mai volute capire.
Se hanno un’amante… è perché tu non gli hai mai prestato tutte le attenzioni e le cure che ti chiedevano.
Se l’amante è il tuo… sei un bastardo!
Se sono insopportabili… cerca di capirle, hanno avuto una giornataccia!
Se lo sei tu… “Non mi vuoi più bene!”

- Amore mi fai vedere il tuo telefono?
- Va bene ma prima dammi un abbraccio.
- Perché?
- Perché mi mancherai tanto!

Ciao amore, come sto senza trucco? E TU CHI CAZZO SEI?

Un passerotto si lancia dal nido e, con pochi rudimenti ricevuti dai genitori, comincia a esplorare il mondo.
Un giorno incontra un cane e gli chiede:
- "Tu chi sei?"
E il cane:
- "Sono il cane lupo!"
Il passerotto:
- "Non può essere! Uno, o è cane o è lupo!"
E il cane con tanta pazienza gli spiega:
- "Mia mamma era una lupa, mio papà un cane, hanno fatto sesso e sono nato io, il cane lupo!"
Il passerotto si reca perplesso presso un ruscello per bere e qui vede un pesce:
- "E tu chi sei?"
E il pesce:
- "Sono la trota salmonata!"
- "Non è possibile, uno, o è trota o è salmone!"
E la trota:
- "Mia mamma era trota, papà salmone, hanno fatto sesso e sono nata io!"
L'uccellino perplesso si gira e vede un insetto:
- "E tu chi sei?"
E l'insetto:
- "Sono la zanzara tigre."
E il passerotto:
- "Mavvaffanculo!"

Il direttore di una società petrolifera viene inviato per una missione di due anni in un giacimento in pieno deserto.
Dopo essere stato accolto formalmente dagli altri dirigenti, ordina ad un impiegato di accompagnarlo a visitare i vari edifici, per potersi ambientare.
L'impiegato, durante la perlustrazione, dice: 'Ecco, signore, laggiù risiede la direzione. A destra, ci sono le camerate degli operai. A sinistra, l'alloggio dei dirigenti....ecc'.
Il direttore nota che l'impiegato non gli ha parlato di una porticina.
Allora chiede spiegazioni: 'Cosa c'è dentro quella porta?.'
Impiegato: 'Ah, quella è una specie di stalla. Dentro c'è una cammella.'
Direttore: 'E che ci fate con una cammella?'
Impiegato: 'Beh... ehm... signore, vede, noi quaggiù non vediamo mai una donna... Allora, quando abbiamo voglia di... andiamo con la cammella....'
Direttore: 'Con la cammella?.'
Impiegato: 'Sì, sì. Anzi, se pure lei dovesse aver bisogno di andare a... chieda tranquillamente le chiavi a me.'
Direttore: 'Ma come si permette!?! Io, con la cammella non ci andrò mai!'
Impiegato: 'Faccia come vuole. Noi .. siamo sempre rimasti soddisfatti.'
Dopo un anno, il direttore non ce la fa più. Ha bisogno di...!
Va dall'impiegato e si fa dare le chiavi. Di nascosto, entra dentro la stalla e fremente di passione, chiude a chiave la porta. Si gira e la vede.
La cammella! Un po' vecchia. Un po' malandata. Ma nelle condizioni in cui si sente... diciamo... può essere piacevole. Il direttore pensa. 'Ma sì! Chi se ne frega.
Una trombata vale l'altra. Mi bendo gli occhi e via!' E così fa.
Dopo 30 minuti, e dopo essersene fatte almeno tre con la cammella riporta le chiavi all'impiegato, che stupito gli chiede: 'Non ce ce l'ha fatta eh? Non c'è più andato, con la cammella!'
Direttore: 'Come no!? Certo che ci sono andato'.
Impiegato: 'Ma come? In mezz'ora?.'
Direttore: 'Sì, perché? Voi quanto ci mettete?.'
Impiegato:'Beh, di solito per andare con la cammella in paese, trovare una mignotta, trombarsela e tornare qui ci mettiamo almeno un paio d'ore!'.

Tra due vecchi amici:
– “sai che differenza c’è tra te ed un prete?”
– “quale?”
– “se un prete fa una scopata fa peccato se la fai tu fai un miracolo!”

James Bond si trova al bancone di un bar impegnato a regolare il suo orologio…
James Bond si trova al bancone di un bar impegnato a regolare il suo orologio… Clic, clac, bip, bip…
Ad un tratto si avvicina una signora avvenente che lo riconosce e tenta di attaccare bottone…
-”Scusi, ma lei non è il famoso James Bond”
-”Esatto pupa!” – le risponde distrattamente continuando a maneggiare il suo orologio… clic, clac, bip…
-”E suppongo che l’orologio che maneggiate sia uno dei vostri strumenti infernali super-avanzati?!”
-”Esatto anche questo pupa!” – e continua a regolare il suo orologio… clic, clac, bip…
-”E a che serve se non sono indiscreta?”
-”Mi informa in tempo reale di quello che avviene intorno a me…” - clic, clac, bip, bip…
-”E cosa succede intorno a lei in questo momento Sig. Bond?”
-”Vede ad esempio in questo momento mi segnala che lei non porta le mutande…” bip, bip, clic…
-”Hahahaha!!, buttate via il vostro orologio Sig. Bond, perché le ho le mutande…” - Esclama la signora, mostrandogli gli slip…
E James Bond risponde -”Proprio come pesavo… va’ avanti di un’ora…” clic, clic, bip…

Conoscete Stopàj? Vi raccontiamo una storia di Giuseppe Mezzadri:
A Stopàj, ubriaco fradicio, cade il cappello.
"Ven su!", dice al cappello, che però resta per terra.
"Ven su", gli ripete, ma il cappello resta dov'è. Allora gli lancia le chiavi di casa e gli dice:
"To 'l ciävi. Quand tsi stuff äd stär lì a t'gnirè in ca' da ti"

Rapporti a distanza
Una manager in carriera, da alcuni giorni si trovava a Parigi per motivi di lavoro. Un giorno riceve una lettera dal suo fidanzato, che vive in Italia, nella quale c’era scritto:
“Cara Giulia, non sopporto più questa situazione, e ho deciso di interrompere la nostra relazione.
La distanza che ci separa è troppo grande. Devo ammettere che ti sono stato infedele 10 volte da quando te ne sei andata, e tu non meriti questo. Mi dispiace.
Per favore, mi potresti restituire la foto che ti ho mandato?
Con amore. Luigi”
La donna, molto ferita, chiese a tutte le sue colleghe di lavoro che le regalassero le foto dei loro fidanzati, amici, zii, cugini, fratelli, ecc…
Insieme alla foto di Luigi, mise in una busta anche tutte quelle regalatele dalle amiche, circa 57 foto in tutto. E una nota che diceva:
“Luigi, perdonami, non riesco a ricordarmi chi cazzo sei! Cerca la tua foto nel pacchetto e restituiscimi il resto!”

Il Dr. Watson mette in mostra la sua capacità di ragionamento
Sherlock Holmes e il Dr. Watson sono in campeggio. Poco dopo aver cenato, entrano in tenda e si mettono a dormire.
Alcune ore dopo, Holmes si sveglia e, col gomito, sveglia il suo fedele amico:
“Watson, scusi se l’ho svegliata, ma… vede il cielo?”
Watson replica: “Oh yes, e vedo anche milioni di stelle”
Holmes:”E ciò, cosa la induce a pensare?”
Watson riflette per qualche minuto, poi risponde:
“Dal punto di vista astronomico, ciò mi dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di pianeti.
Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno è nella costellazione del Leone.
Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto.
Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo solo degli esseri piccoli ed insignificanti.
Dal punto di vista metereologico, presumo domani sia una bella giornata.
Lei invece cosa ne deduce?”
“Watson… vaffanculo… Non vede che ci hanno fottuto la tenda!!?”

L’ubriaco
Un ubriaco entra in un bar e dice al barista: “Barista! Versa da bere a tutti i clienti, bevine uno anche tu, e poi portami il conto!”.
Il barista esegue e presenta il conto all’ubriaco che gli risponde: “Ma io non ho bevuto niente, cosa vuoi da me…?!?”.
Al che il barista si incazza, lo pesta e poi lo butta in mezzo alla strada.
Il giorno dopo lo stesso ubriaco entra nello stesso bar e dice: “Barista! Versa da bere a tutti i clienti, serviti anche tu e poi portami il conto!”.
Il barista pensa che il tipo non può essere così pazzo da rifare lo stesso scherzetto, così esegue, e mostra alla fine il conto all’ubriaco, che gli risponde: “Ma perche’ insisti?!? Se ti dico che non ho bevuto niente!”.
Il barista allora si incazza davvero tanto, travolge di botte l’ubriaco e lo butta fuori a calci in culo.
Il giorno dopo ancora lo stesso ubriaco entra ancora una volta nello stesso bar, e dice: “Barista! Versa da bere a tutti i clienti, e poi portami il conto!”.
Il barista rimane stupito, si avvicina all’ubriaco e gli chiede: “E come mai stavolta a me niente?!?”.
E lui: “Perché tu quando bevi diventi violento!!”.

L’uomo scoprì i colori e inventò la pittura,
la Donna scoprì la pittura ed inventò il trucco
L’uomo scoprì le armi e inventò la caccia,
la Donna scoprì la caccia e inventò le pellicce
L’uomo scoprì l’agricoltura e inventò il cibo,
la Donna scoprì il cibo e inventò la dieta
L’uomo scoprì la parola e inventò la conversazione,
la Donna scoprì la conversazione e inventò il gossip
L’uomo scoprì l’amicizia e inventò l’amore,
la Donna scoprì l’amore e inventò il matrimonio
L’uomo scoprì la Donna e inventò il sesso,
la Donna scoprì il sesso e inventò il mal di testa
L’uomo scoprì il commercio e inventò il denaro,
la Donna scoprì il denaro eee… beh, da allora non funziona più niente

Ho talmente tanta sonno che la prima pecora m'ha detto:
- Senti , io le altre neanche le chiamo ...
Buonanotte!!!

STORIA DEL CAVALLO, DELL'OCA E DEL PORSCHE CAYENNE
Un cavallo e un'oca stanno passeggiando nel bosco quando, all'improvviso, il cavallo finisce nelle sabbie mobili.
Non riuscendo ad uscire, il cavallo dice all'oca di tornare alla fattoria a prendere il Porsche Cayenne del padrone.
L'oca torna con il Cayenne, il cavallo si aggrappa e riesce a mettersi in salvo.Il giorno dopo, per vedere se il cavallo è un amico riconoscente, l'oca torna nel bosco insieme al cavallo e finisce di proposito dentro alle sabbie mobili.
L'oca chiede aiuto al cavallo, chiedendogli di andare a prendere il Cayenne. Invece il cavallo apre le gambe e porge il suo pisello all'oca. L'oca si aggrappa e si salva.
MORALE:
Se hai il pisello lungo, non serve un Porsche Cayenne per rimorchiare un'oca

La moglie scrive : Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio. Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo. Queste due ultime settimane sono state un inferno. Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’ stata solo la tua ultima cavolata. La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita. Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più. Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.
Buona fortuna!
Firmato: la tua ex moglie
P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme
Il marito risponde:
Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera. E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ideale di brava moglie, a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata. Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.
Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”. Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino. Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello, perchè ho smesso di mangiare maiale sedici anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’etichetta del prezzo era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello 50 euro l’altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.
Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.
Abbi cura di te!
Firmato: ricco come il demonio e libero
P.s.: non so se te l’ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo.. Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema.

- Motivo della visita ?
- Ho l'idea fissa che nessuno mi ascolti quando parlo.
- Motivo della visita?

- Cosa fai nella vita?
- Aspetto il treno giusto.
- E poi?
- Poi salgo e mi siedo nel posto sbagliato.

Scende?
No, sono davanti alle porte dell'autobus per non farvi scendere alle vostre fermate. Rimarremo tutti qui e diventeremo una famiglia.

Un tale si reca ad un safari e si porta dietro un pregiato e furbo cane da caccia. Il cane però dopo un po’ si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta. Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa. "Azz, adesso sono nei guai... devo pensare qualcosa". Nota lì vicino alcune ossa di un animale morto, si mette a mordicchiarle e quando la pantera e vicina dice ad alta voce: "Ah, che buona pantera che mi sono divorato!". La pantera frena bruscamente e si da a gambe levate, pensando: "Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!". Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l`accaduto. Allora la pantera arrabbiatissima dice: "cane, adesso me la paghi! Ora vedrai chi spaventa chi!". Poi si rivolge alla scimmia e le dice: "seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui" e partono in quarta in direzione del cane. Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa: "maledetta scimmia! Adesso come faccio? Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa!". Invece di scappare, il cane di siede dando le spalle alla pantera come se non l`avesse vista e quando questa è sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce: "brutta scimmia! E` più di mezz`ora che l`ho mandata a cercarmi un`altra pantera e ancora non arriva!!".

Un camionista viaggia di notte per una strada di campagna.
Ad un tratto si accorge che c'è un omino rosso sul bordo della strada.
Allora il camionista si ferma, scende, si avvicina e nota che l'omino sta piangendo.
A quel punto gli domanda :"Perchè piangi, omino rosso?"
"Sai", gli risponde l'omino "io vengo da Marte, sono ricchione e ho tanta fame".
"Guarda, io posso darti il mio panino, ma non posso fare altro per te" gli dice il camionista.
Gli da il panino e riparte.
Dopo un pò vede un omino verde a bordo strada.
Si ferma, scende, si avvicina e vede che anche l'omino verde piange.
"Perchè piangi, omino verde?"
"Sai", gli risponde l'omino "io vengo da Venere, sono ricchione, e ho tanta sete".
"Guarda, io posso darti la mia Coca-Cola, ma non posso fare altro per te gli dice il camionista.
Gli da la lattina e riparte.
Dopo un altro pò vede a bordo strada un omino blu.
Allora si avvicina e gli chiede: "E tu, piccolo ricchione, da quale pianeta vieni?"
"Favorisca patente e libretto, prego"

Le ere più lunghe della storia della TERRA!
- Paleozoico
- Mesozoico
- Sta scrivendo...
- Amore, mi do una sistemata e arrivo!

Quindi ricapitolando:
- se c'è la taglia non c'è il colore
- se c'è il colore non c'è la taglia
- se ci sono taglia e colore ti sta di merda

Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura... Guidava la mia ragazza!

LUI: Amore ti sei ingrassata, non credi?
LEI: Non mi dici mai cose dolci!
LUI: No altrimenti te le mangi!

Dio computer, che sei nei desktop, sia santificato il tuo socket, venga il tuo hard disk, sia fatta
la tua ram, come nel bios così nel case, esegui oggi il nostro benchmark quotidiano e rimetti a noi i
nostri file, come noi li rimettiamo ai nostri seeder; e non ci indurre in console, ma liberaci dai bug.
INVIO

Non farmi preoccupare...quando arrivi a Fanculo fammi uno squillo!

Un'anziana coppia acquista una casetta in un paesino nel sud della Francia perr trascrorrervi gli ultimi anni.
Dopo qualche mese il marito incontra il sindaco del villaggio che gli chiede: " Come va? Non vi annoiate troppo spero. Come trascorrete le vostre giornate?"
L'anziano risponde: " Alle 7 sveglia, attività sessuale. Colazione e riattività sessuale, doccia.
Andiamo al mercato, alle 11 ritorno, attività sessuale, preparazione del pranzo.
Aperitivo, pasto, riattività sessuale al dessert.
Alle 3 piccola passeggiata con la signora.
Alle 6 ritorno, attività sessuale per non perdere il ritmo.
Alle 7 cena leggera, una minestra, un pezzo di formaggio e un po di attività sessuale.
Alle 8,30 riattività sessuale mentre laviamo i piatti.
Alle 9 andiamo a letto perchè siamo stanchi.
Il sindaco stupefatto domanda: " Ma quanti anni avete?"
" Io 84 e Margherita 78"
"Ma complimenti !!" dice il sindaco.
" Ma, esattamente, cosa intende per attività sessuale"
" MI ROMPE I COGLIONI "

Cos’è la politica ?
Papà, devo fare un lavoro per scuola… posso farti una domanda ?
Certamente figlio mio, qual è la domanda ?
Cos’è la politica, papà ?
Bene… la politica coinvolge il Popolo, il Governo, il Potere economico, la Classe lavoratrice e il Futuro del Paese.
Non ho capito papà, puoi spiegarmi ?
Bene, ti faccio un esempio con la nostra casa:
Io sono quello che guadagna i soldi per la nostra casa, quindi io sono il Potere Economico.
Tua madre amministra e spende questi soldi, quindi lei è il Governo.
Siccome io e tua madre provvediamo alle tue necessità tu sei il Popolo.
Il tuo fratellino è il Futuro del Paese.
Maria, la baby-sitter del tuo fratellino è la Classe Lavoratrice.
Hai capito, figlio mio ?
Più o meno, papà… ci devo pensare.
La notte seguente, il ragazzino, svegliato dal pianto del fratellino, andò a vedere cosa stava succedendo…
Scoprì che il fratellino piangeva perché “l’aveva fatta” aveva riempito il pannolino e si era sporcato dappertutto.
Allora si recò nella camera dei genitori e vide sua madre che stava dormendo profondamente.
Andò nella stanza della baby-sitter e vide, attraverso la porta appena incostata, suo padre che faceva sesso con lei.
Siccome i due non si accorgevano che lui stava battendo alla porta cercando di farsi sentire, sconsolato e rassegnato tornò nella sua camera a dormire.
La mattina seguente, durante la colazione, disse al padre:
Papà, ora credo di aver capito cos’è la politica…
Ottimo figlio mio, allora dimmi con parole tue.
Bene papà, credo che sia così:
Nel momento in cui il potere economico si fotte la classe lavoratrice il governo dorme profondamente, il popolo è completamente ignorato e il futuro del paese è completamente nella merda !!!

Un allevatore viene avvicinato da un ispettore:
"Scusi, cosa mangiano le sue galline?"
"La miglior carne in scatola del mercato"
"Ahi, le devo fare la multa, noi siamo contro la carne in scatola, non fa bene!"
Qualche giorno dopo arriva un altro ispettore, che chiede
"Cosa mangiano le sue galline?"
"Giusto qualche avanzo, per risparmiare..."
"No, questo e' maltrattamento degli animali, le devo fare la multa!"
Ancora, qualche giorno dopo, ne arriva un altro:
"Cosa mangiano le sue galline?"
"Oh, guardi io gli do' cinque euro, si comprano quel che gli pare!"

Un giovane ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista: Buon giorno, mi dia un preservativo. La mia ragazza mi ha invitato a cena stasera e credo che si aspetta qualcosa da me. Il farmacista gli da il preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice: Me ne dia un altro, perché la sorella della mia ragazza che è molto carina anche lei incrocia sempre le gambe in maniera provocante quando mi vede e credo che si aspetta qualcosa da me. Il farmacista gli da un secondo preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice: Me ne dia ancora un altro perché la madre della mia fidanzata non è niente male e quando mi vede, fa sempre delle allusioni.. Siccome mi invita a cena, credo si aspetta qualcosa da me. Alla cena, il ragazzo è seduto con la ragazza alla sua sinistra, la sorella a destra e la madre di fronte. Quando arriva il padre il ragazzo abbassa la testa e comincia a pregare: Signore, benedica questa cena, grazie per quello che ci dai ecc… Dopo un minuto il ragazzo sta ancora pregando: Grazie signore per la tua bontà blablabla… Passano ancora dieci minuti e il ragazzo sta sempre pregando con la testa abbassata. Si guardano tutti molto sorpresi e la fidanzata è ancora più sorpresa degli altri. Si avvicina al ragazzo e gli dice nell'orecchio: non sapevo che fossi così credente. E lui risponde: non sapevo che tuo padre fosse farmacista!

Undici persone si trovano appese alla corda di un elicottero: dieci uomini e una donna. Dal momento che la corda non era sufficientemente resistente per sostenere tutte e undici le persone, decisero che uno doveva lasciarsi cadere nel vuoto altrimenti sarebbero dovuti morire tutti. Non riuscivano a mettersi d'accordo su chi dovesse compiere il gesto fino a quando la donna non tenne un commovente discorso dicendo che sarebbe stata lei a lasciare andare volontariamente la corda dal momento che le donne sono abituate a rinunciare a tutto per i loro figli e i loro uomini, regalare tutto agli uomini senza ricevere nulla in cambio. Appena finì di parlare, tutti gli uomini iniziarono a battere le mani. NON SOTTOVALUTATE MAI IL POTERE DI UNA DONNA!

C’erano due suore…
una era soprannominata Sorella Matematica (SM) e l’altra era soprannominata Sorella Logica (SL). Sta facendosi buio e le due suore sono ancora lontane dal convento. SM: Hai notato che un uomo ci sta seguendo da esattamente 38 minuti e mezzo? Mi chiedo cosa voglia da noi… SL: È logico. Ci vuole ****.
SM: Oh, no! Di questo passo ci raggiungerà in 15 minuti al massimo. Cosa possiamo fare? SL: La sola cosa logica da fare è camminare più veloce.
Poco più tardi…
SM: Non sta funzionando…
SL: Naturalmente non funziona. L’uomo ha fatto la sola cosa logica: ha cominciato a camminare più velocemente anche lui.
SM: E allora cosa facciamo? Di questo passo ci raggiungerà in un minuto!
SL: La sola cosa logica da fare è dividersi: tu vai da questa parte e io da quest’altra. Non può seguirci entrambe.
Così l’uomo decide di seguire Sorella Logica.
Sorella Matematica arriva al convento e comincia a preoccuparsi per Sorella Logica.
Infine Sorella Logica arriva.
SM: Sorella Logica! Grazie al cielo sei qui! Cosa è successo?
SL: È successa la sola cosa logica: l’uomo non poteva seguire entrambe e così ha seguito me.
SM: Sì, sì! Ma cosa è successo dopo?
SL: La sola cosa logica: io ho cominciato a correre più veloce che potevo e lui ha cominciato a correre più veloce che poteva.
SM: E?
SL : Ed è successa la sola cosa logica: mi ha raggiunta.
SM : Oh, signore! Cosa hai fatto?
SL : La sola cosa logica da fare: mi sono alzata il vestito.
SM : Oh, Sorella! Cosa ha fatto l’uomo?
SL: La sola cosa logica da fare: si è tirato giù i pantaloni.
SM: Oh, no! Cosa è successo dopo?
SL : Non è logico, sorella? Una suora con il vestito alzato corre più veloce di un uomo con i pantaloni abbassati.
E per quelli che pensavano fosse una barzelletta sporca, subito 2 avemarie

COME FARSI LA DOCCIA…! Donne vs Uomini.
LA DOCCIA DI UNA DONNA: 1 Si toglie i vestiti e li mette nella cesta della roba sporca secondo un rigoroso ordine cromatico 2Cammina verso il bagno con il suo accappatoio. Appena vede il marito/fidanzato, si copre bene e si chiude rapidamente in bagno. 3. Si ferma di fronte allo specchio e analizza il suo fisico. Ingrossa la pancia per poter rompere un po più i cosiddetti al marito/fidanzato su quanto è grassa. 4. Cerca un asciugamano per il viso, uno per le braccia, uno per le gambe, uno per la schiena e una spugna. 5. Entra nella doccia e apre l’ acqua. 6. Si lava i capelli con uno shampoo a base di avocado e miele con 83 vitamine.
7. Si lava di nuovo i capelli con uno shampoo a base di avocado e miele con 83 vitamine.
8. Si passa un balsamo alle erbe tropicali e si massaggia per 10 minuti.
9. Si lava il viso con un sapone alla pesca con frutti di bosco fino a quando le guance non raggiungono un colore rosso fuoco.
10. Si lava il resto del corpo con un sapone alle noci e fragole.
11. Si incazza come una bestia quando il marito/fidanzato tira l’ acqua del cesso perché il getto della doccia perde pressione.
12. Chiude l’ acqua ed esce dalla doccia.
13. Si asciuga con un asciugamano dalle dimensioni dell’ Africa.
14. Si passa una crema rivitalizzante, rinforzante, rassodante e idratante per 15 minuti.
15. Si toglie i peli dalle ascelle e dalle gambe. Pensa a lungo sullopportunità di radersi le parti intime, poi decide che è meglio andare dallestetista.
16. Si scruta con feroce attenzione tutto il corpo cercando brufoli e punti neri, dopodiché li distrugge con le unghie o pinzette.
17. Esce dal bagno.
18. Appena vede il marito /fidanzato, si copre bene e si getta in camera e passa unora e mezza vestendosi.
Tempo totale: 2h 42m, fonte: F.I.C.D. (Federazione Italiana Cronometristi Doccia)
LA DOCCIA DI UN UOMO
1. Si toglie i vestiti mentre è ancora a letto e li getta per terra.
2. Va nudo verso il bagno. Se vede sua moglie/fidanzata le mostra orgoglioso la proboscide facendo un rumoroso barrito.
3. Si ferma di fronte allo specchio per analizzare il fisico. Ingrossa la pancia. Guarda fiero le misure del suo uccello, si gratta le palle e si annusa le mani per lultima volte prima di lavarsi.
4. Entra nella doccia.
5. Si lava la faccia con il primo sapone che vede.
6. Ride come un cretino per come rimbomba la scoreggia che ha appena tirato.
7. Si lava i cosiddetti e il sedere, curandosi di lasciare qualche pelo sul sapone.
8. Si lava i capelli con qualsiasi shampoo (spesso si confonde e usa il detergente intimo della moglie/fidanzata).
9. Piscia nella doccia facendo finta di essere Grisù alle prese con un enorme incendio.
10. Esce dalla doccia senza rendersi conto che ha bagnato ovunque perché ha lasciato la tendina fuori dalla doccia.
11. Non si pettina.
12. Si asciuga un po.
13. Si guarda di nuovo allo specchio facendo lelicottero con il pistolino.
14. Esce lasciando il bagno tutto bagnato.
15. Torna il camera con un asciugamano alla vita. Se vede la partner si toglie lasciugamano e le mostra orgoglioso la proboscide facendo un rumoroso barrito.
16. Getta lasciugamano bagnato sul letto e si veste in due minuti.
Tempo totale: almeno 2h di anticipo rispetto alla donna, che poi si lamenta se ci si addormenta sul divano durante l’ attesa

Un tale entra in un supermercato e nota una bella donna che lo guarda con insistenza.Si fa coraggio e le chiede:
"Scusi, forse ci conosciamo?"
La signora risponde:
"Credo che lei sia il padre di uno dei miei bambini."
Lui ci pensa su un minuto, poi gli viene il dubbio che il bambino di cui lei parla possa essere il frutto dell´unica volta che tradì sua moglie.
Così chiede alla donna:
"Tu sei la stripper che saltò fuori dalla torta alla festa d´addio al
celibato del mio miglior amico. Cinque anni fa? Sai, quella che scopai sul tavolo di fronte alla piscina, mentre la tua amica mi frustava le natiche scoperte?"
La donna lo guarda inorridita e sdegnata risponde:
"No, io sono la maestra di suo figlio"

Durante una visita ad un Manicomio, un visitatore domandò al Direttore come facessero a stabilire se un paziente dovesse essere ricoverato.
'Vede', rispose il Direttore, 'riempiamo una vasca da bagno e quindi forniamo al paziente un cucchiaino da caffé, una tazza da tè ed un secchio e gli chiediamo di svuotarla.....'
'Ahhh capisco...' disse il visitatore. 'Una persona normale userebbe il secchio perchè è più grande...'
'No'. Disse il Direttore. 'Una persona normale toglierebbe il tappo! Preferisce un letto vicino alla finestra?'

Un tecnico che è stato chiamato per aggiustare un computer molto grande ed estremamente complesso, un computer dal valore di 300.000 di euro.
Seduto di fronte allo schermo, preme un paio di tasti, asserisce con la testa, mormora qualcosa a se stesso e spegne il computer.
A quel punto estrae un piccolo cacciavite dalla tasca e, dopo aver fatto girare una minuscola vite di un giro e mezzo, riaccende il computer e verifica che funzioni perfettamente.
Il presidente dell’azienda è felicissimo e si offre di pagare il conto immediatamente.
“Quanto le devo?” chiede
“Sono 1.000,00 euro per cortesia” risponde l’ingegnere.
“1000,00 euro? mille euro per pochi minuti di lavoro? mille euro per stringere una semplicissima vitina? mi rendo conto che il computer vale 300.000 euro, ma mille euro mi sembra una cifra davvero esagerata!! Pagherò solamente se mi manda la fattura dettagliata che giustifichi una cifra del genere”.
Il tecnico acconsente con un cenno e se ne va…
Il mattino dopo il presidente riceve la fattura, la legge attentamente, asserisce con la testa e la paga immediatamente, senza una lamentela.
La fattura diceva:
SERVIZI EFFETTUATI:
PER AVVITAMENTO DI UNA VITINA EURO 1,00
PER SAPERE QUALE VITE AVVITARE EURO 999,00

LETTERA DI UNA MOGLIE CHE LASCIA IL MARITO .. LEGGI LA RISPOSTALa moglie scrive : Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio. Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo. Queste due ultime settimane sono state un inferno. Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’ stata solo la tua ultima cavolata. La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita. Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più. Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.
Buona fortuna!
Firmato: la tua ex moglie
P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme
Il marito risponde:
Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera. E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ideale di brava moglie, a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata. Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.
Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”. Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino. Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello, perchè ho smesso di mangiare maiale sedici anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’etichetta del prezzo era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello 50 euro l’altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.
Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.
Abbi cura di te!
Firmato: ricco come il demonio e libero
P.s.: non so se te l’ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo.. Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema.

Sono indeciso se contare le pecore o le gocce di lexotan...

Un puteo dell'era moderna ghe domanda a so papa? :
- Papa' , ma mi , come so' nato ?
- Ara more, ti vedi , to papa' ga conosuo to mama in Chat , piu' tardi
ea' mama co el papa' se ga incontra' in un Cyber cafe' , e in bagno ea' mama voeva far un per de Dowmload dal Joystick del papa' . Quando dopo el papa' gera pronto par L' upload , se gavemo accorto improvivsamente che no gavevimo instaea' nessun Firewall ..... ma purtroppo gera massa tardi par premer Cancel o Escape e ea' finestra " "vuoi veramente eseguire l'upload?" ea' gavevimo gia' disattivada all'inissio sotto opssion e proprieta' . L'antivirus de to mama da tempo no fasseva piu' L'update , e no ga riconossuo el Blaster worm del papa' . Cussi' gavemo strucca' el tasto Enter e a ea' mama se ga verto na finestra co ea' comunicassion : " tempo previsto per il download : 9 mesi! "

Simpatiche differenze Uomo/Donna: Allo sportello del bancomat . . .
Istruzioni per l’uomo medio:
1. Avvicinarsi con l’autovettura al bancomat.
2. Abbassare il finestrino.
3. Inserire la carta nel bancomat e digitare il PIN.
4. Digitare l’importo desiderato.
5. Ritirare la carta, il contante e la ricevuta.
Istruzioni per la donna media:
1. Avvicinarsi con l’autovettura al bancomat.
2. Fare retromarcia fino ad allineare il finestrino al bancomat.
3. Riavviare il motore che nel frattempo si è spento.
4. Abbassare il finestrino.
5. Trovare la borsetta e svuotare tutto il contenuto sul sedile passeggeri per trovare la carta.
6. Localizzare la trousse e controllare il trucco sullo specchietto retrovisore.
7. Provare a inserire la carta nel bancomat.
8. Aprire lo sportello per facilitare l’accesso al bancomat a causa dell’eccessiva distanza dell’automobile.
9. Inserire la carta.
10. Reinserire la carta nel verso giusto.
11. Risvuotare la borsetta per cercare l’agenda con il PIN scritto sul retro della pagina di copertina.
12. Digitare il PIN.
13. Premere “Cancel” e digitare il PIN corretto.
14. Digitare l’importo desiderato.
15. Ricontrollare il trucco nello specchietto retrovisore.
16. Ritirare il contante e la ricevuta.
17. Svuotare ancora la borsetta per trovare il portafogli e riporci il contante.
18. Riporre la ricevuta insieme al blocchetto degli assegni.
19. Ricontrollare il trucco ancora una volta.
20. Ripartire e percorrere due metri.
21. Fare retromarcia fino al bancomat.
22. Ritirare la carta.
23. Risvuotare la borsetta, trovare il portafoglio e collocare la carta nell’apposito comparto.
24. Ricontrollare il trucco.
25. Riavviare il motore che nel frattempo si è spento.
26. Guidare per cinque o sei chilometri.
27. Togliere il freno a mano.
28. Chiudere il finestrino.
29. Ripartire.

Due extraterrestri, lui alto e muscoloso, lei tutta curve, atterrano vicino alla villa di due terrestri che, passati i primi attimi di paura, cercano di fraternizzare.
I terrestri offrono loro cibo, poi chiacchierano e alla sera decidono di fare all’amore scambiandosi di coppia.
Così in camera da letto i due si spogliano, ma per la donna terrestre c’è una grande delusione: l'alieno possiede un cosino minuscolo.
L'alieno però si tira l'orecchio destro e, meraviglia, il suo cosino si allunga a dismisura.
La donna spalanca gli occhi: "Sì, ora non è male come lunghezza, però è un po' misero come diametro...".
Allora l'alieno si tira l'orecchio sinistro e il suo coso si allarga e diventa enorme.
Così per tutta la notte fanno l’amore.
La mattina dopo i 4 fanno colazione e poi i due alieni ripartono.
La donna allora si rivolge al marito: "Caro, è stata una esperienza spaziale... e a te, dimmi, come è andata?".
"Non saprei, che strane abitudini! Per tutta la notte non ha fatto che tirarmi le orecchie!"

"Il problema grosso, fra di noi, era che frequentavamo ambienti diversi.
Lei li frequentava tutti, io nessuno."

Gli UOMINI di fronte a un paio di TETTE:
Lo stritolatore:
Quello che stringe stringe, quasi volesse testare la soglia del dolore e calcolare quanti minuti passano da un'espressione "mugugliosa" a una sberla sulla faccia...oooohhh no so' de gomma!
L'infante:
Quello che inizia un gioco erotico con le labbra sul seno e improvvisamente regredisce a stato di poppante...guarda che non esce niente, è inutile che continui!
Il panettiere:
Quello che le manipola, le impasta...e che ricorda tanto tua nonna mentre preparava la pasta per le tagliatelle...è inutile che insisti, rimangono sempre di quella forma lì!
Il sismografo:
Quello che le prende tra le mani e le shakera e poi guarda estasiato il tremolio e il ritorno alla normalità. Sì, bravo, bravo...non sono finte e perció fanno effetto budino...bravo, bravo...
Diabolik
Quello che prende i capezzoli tra indice e pollice e gira, appoggiando la faccia su un seno, come se volesse aprire una cassaforte...quando smetti di giocare ti spiego come si entra?

Un avvocato e una bionda mozzafiato sono seduti vicini sul treno. L’avvocato si sporge verso la ragazza e le chiede se vuole fare un giochino con lui. Lei in realtà preferirebbe fare un sonnellino, ma lui insiste dicendo che il gioco è facile e molto divertente. Il gioco consisterebbe in questo:
– Io le faccio una domanda e se lei non sa rispondere, mi dà 5 euro, e viceversa…
La ragazza cortesemente risponde che vorrebbe riposare un po’, ma l’avvocato insiste:
– Okay, facciamo così, se lei non sa la risposta, mi dà 5 euro, ma se sono io a non saper rispondere, gliene do 500!
Pensando di avere a che fare con una biondona è convinto di poter vincere facilmente il gioco. A questa proposta la bionda si vede obbligata ad accettare la sfida, se non altro perchè una volta
finito il gioco potrà dormire un po’. E allora l’avvocato inizia con la prima domanda:
– Qual ‘è la distanza tra la terra e la luna?
Senza dire una parola la bionda tira fuori dalla borsetta una banconota da 5 euro e la porge all’avvocato. Ora tocca a lei, che chiede all’avvocato:
– Qual ‘è quella cosa che sale per una collina con tre gambe e scende con quattro?
L’avvocato la guarda sbalordito: comincia a cercare sul computer, si collega a Internet per cercare la risposta, ma non la trova. Poi manda delle e-mail a varie persone, ma nessuno gli sa dare la risposta.
Dopo un’ora sveglia la signorina bionda e le dà i 500 euro che le spettano. Lei ringrazia educatamente e si rimette a dormire.
L’avvocato, scocciatissimo, la scuote e le chiede:
– Bè, ma allora qual ‘è la risposta?
Senza dire una parola, la bionda prende 5 euro dal portafoglio, li porge all’avvocato e si rimette a dormire.

Domanda:
ma se la gallina cova rancore, i pulcini nascono incazzati???....naaaaaaaaaa....

Due giovani sposi stanno giocando a golf, quando durante un tiro di avvicinamento ad una buca la moglie sbaglia completamente il colpo e manda la palla a rompere il vetro di una villa lì vicino.
Preoccupati i due si avvicinano con cautela alla casa e rimangono stupiti di quanto sia bella. Intimoriti per il danno che la palla potrebbe avere provocato e preoccupati per un eventuale risarcimento, decidono comunque di suonare alla porta. Non avendo risposta e notato che l’uscio è aperto, lo varcano piano piano. Entrati nello splendido salone notano una antica bottiglia rotta vicino alla finestra. All’improvviso un distinto signore di mezza età, vestito in modo molto arabeggiante, si presenta loro dicendo:
- Grazie per avermi liberato. Erano 5000 anni che vivevo rinchiuso in quella bottiglia. Ora posso esaudire tre desideri: due li lascio a voi, uno a testa, ma il terzo spetta a me!
Il marito senza neanche pensarci dice:
- Voglio uno stipendio da 100.000 euro al mese per il resto della vita!
La moglie lo segue:
- Voglio una casa di mia proprietà in ogni stato del mondo!
Ed il genio:
- E sia! Il mio desiderio invece è quello di fare sesso con la signora… sapete com’è… dopo 5000 anni di astinenza…
Marito e moglie convengono che con tutto quello che ci guadagnano, vale la pena di sacrificarsi un po’, così lei si apparta con il genio… Due ore dopo, finito il tutto, il genio, accesa la sigaretta comodamente adagiato tra le lenzuola, si rivolge alla donna:
- Quanti anni ha tuo marito?
- 35… perché?
- E tu?
- 33, ma perché?
- Non vi sembra che alla vostra età sia il caso di smettere di credere ai geni delle bottiglie?

Cos’è la politica ?
Papà, devo fare un lavoro per scuola… posso farti una domanda ?
Certamente figlio mio, qual è la domanda ?
Cos’è la politica, papà ?
Bene… la politica coinvolge il Popolo, il Governo, il Potere economico, la Classe lavoratrice e il Futuro del Paese.
Non ho capito papà, puoi spiegarmi ?
Bene, ti faccio un esempio con la nostra casa:
Io sono quello che guadagna i soldi per la nostra casa, quindi io sono il Potere Economico.
Tua madre amministra e spende questi soldi, quindi lei è il Governo.
Siccome io e tua madre provvediamo alle tue necessità tu sei il Popolo.
Il tuo fratellino è il Futuro del Paese.
Maria, la baby-sitter del tuo fratellino è la Classe Lavoratrice.
Hai capito, figlio mio ?
Più o meno, papà… ci devo pensare.
La notte seguente, il ragazzino, svegliato dal pianto del fratellino, andò a vedere cosa stava succedendo…
Scoprì che il fratellino piangeva perché “l’aveva fatta” aveva riempito il pannolino e si era sporcato dappertutto.
Allora si recò nella camera dei genitori e vide sua madre che stava dormendo profondamente.
Andò nella stanza della baby-sitter e vide, attraverso la porta appena incostata, suo padre che faceva sesso con lei.
Siccome i due non si accorgevano che lui stava battendo alla porta cercando di farsi sentire, sconsolato e rassegnato tornò nella sua camera a dormire.
La mattina seguente, durante la colazione, disse al padre:
Papà, ora credo di aver capito cos’è la politica…
Ottimo figlio mio, allora dimmi con parole tue.
Bene papà, credo che sia così:
Nel momento in cui il potere economico si fotte la classe lavoratrice il governo dorme profondamente, il popolo è completamente ignorato e il futuro del paese è completamente nella merda !!!

PSICHIATRIA
il test della vasca da bagno.
Durante una visita ad un reparto psichiatrico, un visitatore domandò al capo sala come facessero a stabilire se un paziente dovesse essere ricoverato.
"Vede", rispose il capo sala, "riempiamo una vasca da bagno e quindi forniamo al paziente un cucchiaino da caffé, una tazza da tè ed un secchio e gli chiediamo di svuotarla....."
"Ahhh capisco..." disse il visitatore. "Una persona normale userebbe il secchio perchè è più grande..."
"No". Disse il Direttore. "Una persona normale toglierebbe il tappo! Preferisce un letto vicino alla finestra?"

Una suora anziana ed una suora giovane stanno camminando serenamente di sera quando tutto ad un tratto si accorgono di essere seguite da un losco figuro. Le suore allora accelerano decisamente il loro passo, ma anche il brutto ceffo fa lo stesso.
La suora giovane dice allora alla suora anziana:
- “Separiamoci, così che questo individuo potrà seguire solo una di noi!”
La suora anziana acconsente e l’uomo decide di continuare a seguire la suora giovane. La suora anziana si rifugia subito nel convento, dove attende molto preoccupata che arrivi anche la sua collega giovane.
Ad un tratto si spalanca la porta del convento e la suora giovane compare tutta trafelata e con il volto rosso.
La suora anziana chiede subito:
- “Allora, che cosa è successo?!”
- “Beh” – risponde – “quel tizio ha continuato a seguirmi fino a quando non mi ha raggiunta”.
- “Oh Mater Dei! E poi?”
- “Mi ha intrappolata in un angolo!”
- “Oh Maria Immacolata! Tu allora cosa hai fatto?!”
- “Ho pregato. Poi mi sono alzata la veste!”
- “Oh Vergine Santissima! E lui?!”
- “Si è abbassato i pantaloni!”
- “Oh Dio Misericordioso! E poi?!”
- “E poi… E poi… Non lo sai che una suora con la veste alzata corre più velocemente di un uomo con i pantaloni abbassati?”

Un tizio e’ da sempre un irriducibile ottimista, qualsiasi cosa accada lui esclama sempre ‘poteva andare peggio’. Un bel giorno i suoi amici decidono di fargli uno scherzo e metterlo in condizione di non poter affermare che “poteva andare peggio”.
Quindi, riuniti al bar, uno gli dice: “Hai sentito di Mario?”. Lui: “No, che e’ successo?”. L’amico racconta che questo Mario, in tarda mattinata è tornato a casa prima del solito, ha trovato la moglie a letto con un altro, ha perso il controllo ed ha ammazzato l’amante della moglie, poi, disperato, ha ucciso anche la moglie e quindi si è impiccato al lampadario dopo aver incendiato la casa.
Il tizio, imperturbabile, esclama: “Beh, poteva anche andare peggio”, “MA COSA DICI !” gridano i suoi amici “come poteva succedere qualcosa peggio di questa grave tragedia!!”.
Sempre composto l’ottimista dice: “Se Mario fosse rientrato a casa ieri sera, a letto con sua moglie c’ero IO !!!”

Un pastore è innamorato di una “pastora” che vede ogni sabato quando porta a pascolare il suo gregge di pecore. Non avendo esperienza in termini di approcci, un sabato semplicemente si avvicina alla “pastora” e le chiede:
“Ciao, vuoi trombare?” La pastora offesa rifila al pastore uno schiaffo e un cazzotto in un occhio.
Il giorno dopo livido il nostro pastore va in città a fare spese e incontra un sua amico di città, vedendolo livido li chiede che è successo e il pastore racconta che si è innamorato di una bella pastora, ma quando le ha chiesto di trombare è stato malmenato.
“Ma tu proprio con le donne non ci sai fare!! Io sono un uomo di mondo e di città ti dirò io come devi fare per conquistare la tua bella pastora. Quando sarà sabato ti avvicini a lei e cerchi di aprire il discorso, le chiederai:”Ciao che bel gregge che hai è tuo?” lei dirà di si così parlerete un pò del lavoro del tempo e delle vostre pecore, poi la inviterai a cena fuori, la porterai ad un bel ristorante, offrile cena e vino, dopo potrete andare a fare una passeggiata romantica lungo il fiume e a tarda sera le chiederai se vuole venire da te per bere qualcosa, una volta a casa metti un pò di musica di sottofondo, offrile da bere e finalmente se la vedrai ben disposta potrai copulare. Capito tutto?”
Il pastore ringrazia l’amico un pò perplesso, ma convinto sul da farsi.
Il sabato porta il suo gregge a pascolare e quando vede la bella pastora si avvicina timidamente: “Ciao che bel gregge che hai, è tuo?”, “No!”, “MENOMALE SI TROMBA SUBITO!!!!!”

Tanto va la GATTA al LARDO che diventa OBESA e si mette i LEGGINS!

-Amore non piangere diventi brutta quando piangi.
-Ma io non sto piangendo....
- Ah !!!

COME VA?
1. Icaro: "Uno schianto"
2. Proserpina: "Mi sento giù"
3. Prometeo: "Mi rode..."
4. Teseo: "Finché mi danno corda..."
5. Edipo: "La mamma è contenta"
6. Damocle: "Potrebbe andar peggio"
7. Priapo: "Cazzi miei"
8. Ulisse: "Siamo a cavallo"
9. Omero: "Me la vedo nera"
10. Eraclito: "Va, va..."
11. Parmenide: "Non va"
12. Talete: "Ho l'acqua alla gola"
13. Epimenide: "Mentirei se glielo dicessi"
14. Gorgia: "Mah!"
15. Demostene: "Difficile a dirsi"
16. Pitagora: "Tutto quadra"
17. Ippocrate: "Finché c'è la salute..."
18. Socrate: "Non so"
19. Diogene: "Da cani"
20. Platone: "Idealmente"
21. Aristotele: "Mi sento in forma"
22. Plotino: "Da Dio"
23. Catilina: "Finché dura..."
24. Epicuro: "Di traverso"
25. Muzio Scevola: "Se solo mi dessero una mano..."
26. Attilio Regolo: "Sono in una botte di ferro"
27. Fabio Massimo: "Un momento..."
28. Giulio Cesare: "Sa, si vive per i figli, e poi marzo è il mio mese preferito..."
29. Lucifero: "Come Dio comanda"
30. Giobbe: "Non mi lamento, basta aver pazienza"
31. Geremia: "Sapesse, ora le dico..."
32. Noè: "Guardi che mare..."
33. Onan: "Mi accontento"
34. Mosè: "Facendo le corna..."
35. Cheope: "A me basta un posticino al sole..."
36. Sheherazade: "In breve, ora le dico..."
37. Boezio: "Mi consolo"
38. Carlo Magno: "Francamente bene"
39. Dante: "Sono al settimo cielo"
40. Giovanna d'Arco: "Si suda"
41. San Tommaso: "Tutto sommato bene"
42. Erasmo: "Bene da matti"
43. Colombo: "Si tira avanti"
44. Lucrezia Borgia: "Prima beve qualcosa?"
45. Giordano Bruno: "Infinitamente bene"
46. Lorenzo de' Medici: "Magnificamente"
47. Cartesio: "Bene, penso"
48. Berkeley: "Bene, mi sembra"
49. Hume: "Credo bene"
50. Pascal: "Sa, ho tanti pensieri..."
51. Enrico VIII: "Io bene, è mia moglie che..."
52. Galileo: "Gira bene"
53. Torricelli: "Tra alti e bassi"
54. Pontorno: "In una bella maniera"
55. Desdemona: "Dormo tra due guanciali..."
56. Newton: "Regolarmente"
57. Leibniz: "Non potrebbe andar meglio"
58. Spinoza: "In sostanza, bene"
59. Hobbes: "Tempo da lupi"
60. Vico: "Va e viene"
61. Papin: "Ho la pressione alta"
62. Montgolfier: "Ho la pressione bassa"
63. Franklin: "Mi sento elettrizzato"
64. Robespierre: "Cè da perderci la testa"
65. Marat: "Un bagno"
66. Casanova: "Vengo"
67. Goethe: "C'è poca luce"
68. Beethoven: "Non mi sento bene"
69. Shubert: "Non mi interrompa, per Dio"
70. Novalis: "Un sogno"
71. Leopardi: "Sfotte?"
72. Foscolo: "Dopo morto, meglio"
73. Manzoni: "Grazie a Dio, bene"
74. Sacher-Masoch: "Grazie a Dio, male"
75. Sade: "A me bene"
76. D'Alambert e Diderot: "Non si può dire in due parole"
77. Kant: "Situazione critica"
78. Hegel: "In sintesi, bene"
79. Schopenhauer: "La volontà non manca"
80. Cambronne: "Boccaccia mia..."
81. Marx: "Andrà meglio..."
82. Carlo Alberto: "A carte 48"
83. Paganini: "L'ho già detto"
84. Darwin: "Ci si adatta"
85. Livingstone: "Mi sento un po' perso"
86. Nievo: "Le dirò, da piccolo..."
87. Nietzsche: "Al di là del bene, grazie"
88. Mallarme': "Sono andato in bianco"
89. Proust: "Diamo tempo al tempo"
90. Henry James: "Secondo i punti di vista"
91. Kafka: "Mi sento un verme"
92. Musil: "Così così"
93. Joyce: "Fine yes yes yes"
94. Nobel: "Sono in pieno boom"
95. Larousse: "In poche parole, male"
96. Curie: "Sono raggiante"
97. Dracula: "Sono in vena"
98. Croce: "Non possiamo non dirci in buone condizioni di spirito"
99. Picasso: "Va a periodi"
100. Lenin: "Cosa vuole che faccia?"
101. Hitler: "Forse ho trovato la soluzione"
102. Heisemberg: "Dipende"
103. Pirandello: "Secondo chi?"
104. Sotheby: "D'incanto"
105. Bloch: "Spero bene"
106. Freud: "Dica lei"
107. D'Annunzio: "Va che è un piacere"
108. Popper: "Provi che vado male"
109. Ungaretti: "Bene (a capo) grazie"
110. Fermi: "O la va o la spacca"
111. Camus: "Di peste"
112. Matusalemme: "Tiro a campare"
113. Lazzaro: "Mi sento rivivere"
114. Giuda: "Al bacio"
115. Ponzio Pilato: "Fate voi"
116. San Pietro: "Mi sento un cerchio alla testa"
117. Nerone: "Guardi che luce"
118. Maometto: "Male, vado in montagna"
119. Savonarola: "E' il fumo che mi fa male"
120. Orlando "Scusi, vado di furia"
121. Cyrano: "A naso, bene"
122. Volta: "Più o meno"
123. Pietro Micca: "Non ha letto che è vietato fumare"
124. Jacquard: "Faccio la spola"
125. Malthus: "Cè una ressa..."
126. Bellini: "Secondo la norma"
127. Lumiere: "Attento al treno!"
128. Gandhi: "L'appetito non manca"
129. Agatha Christie: "Indovini"
130. Einstein: "Rispetto a chi?"
131. Stakanov: "Non vedo l'ora che arrivi ferragosto..."
132. Rubbia: "Come fisico, bene"
133. Sig.ra Riello: "Sono stufa!"
134. La Palisse: "Va esattamente nella maniera in cui va"
135. Shakespeare: "Ho un problema: va bene o non va bene?"
136. Alice: "Una meraviglia"
137. Dr. Zap: "Bene, la sai l'ultima?"
138. Verga: "Di malavoglia"
139: Heidegger: "Quante chiacchiere!"
140. Grimm: "Una favola!"
141. Casanova: "Vengo!"

Lei: Amore cosa mi regalerai per SAN VALENTINO?
Lui: La vedi quella ferrari rossa parcheggiata laggiù?
Lei: Oddio che bella!
Lui: Una maglietta dello stesso colore!

REGOLE del GATTO
BAGNI: Accompagna sempre gli ospiti al bagno. Non è necessario fare nulla. Basta sedersi e guardare.
PORTE: Impedire ogni porta chiusa. Per ottenere l’apertura della porta: stare in piedi sulle zampe posteriori e martellare con le zampe anteriori. Una volta che la porta è aperta, non è necessario usarla. Dopo aver fatto aprire una porta che dà all'esterno, restare in piedi a metà strada tra dentro e fuori e pensare a cose diverse. Importante soprattutto quando fa freddo, pioggia, neve, o è tempo di zanzare.
SEDIE E TAPPETI: Se devi vomitare, sforzati di arrivare a una sedia. Se non è possibile arriva almeno a un tappeto orientale. Se non c'è tappeto orientale, vomita sulla scopa. Quando vomiti sul tappeto, assicurati di eseguire il backup alla giusta distanza (calcola un piede umano scalzo)
AIUTARE !!! Se uno dei tuoi umani è impegnato in qualche attività e l'altro è inattivo, stare con quello occupato. Questo si chiama 'aiutare' … Di seguito sono riportate le regole relative:
> Umano che cucina: sedersi dietro il tallone sinistro del cuoco. Non potrai essere visto e hai maggiori possibilità di essere calpestato e quindi preso in braccio e consolato
> Umano che legge : infilarsi possibilmente sotto il mento, tra gli occhi e il libro, a meno che non ti possa sdraiare su tutto il libro
> Umano che sbriga lavoro di ufficio : sdraiarsi sul lavoro da eseguire nel modo ottimale, in modo da oscurare la maggior parte del lavoro, o almeno pretendere di dormire, ma ogni tanto allungare una zampa e buttar giù la matita o la penna.
> Umani impegnati a pagare le bollette o che lavorano sulle imposte sul reddito o che scrivono auguri di Natale : tenere a mente l'obiettivo, bisogna aiutare! In primo luogo, sedersi sulla carta in lavorazione. Se sloggiato, guardare tristemente dal lato del tavolo. Quando l'attività procede bene, rotolarsi sulle carte, disperdendole al meglio delle capacità. Se di nuovo sloggiato, spingere giù dal tavolo penne, matite e gomme, preferibilmente una alla volta.
> Umano con il giornale aperto: assicurati di saltare sul retro del foglio. Gli esseri umani lo adorano
> Umano impegnato al computer : saltare sulla scrivania, camminare su tutta la tastiera, scagliarsi verso il puntatore del mouse sullo schermo e quindi accoccolarsi in grembo e tra le braccia, per aiutarlo a digitare meglio
CAMMINARE: Sfrecciare in modo rapido e il più vicino possibile davanti all’umano, specialmente
• sulle scale
• quando ha qualcosa in braccio
• al buio
• appena alzato la mattina.
Aiuterà la sua capacità di coordinamento.
DORMIRE: dormirgli/le sempre sopra perché non possa muoversi
LETTIERA: Quando si usa la lettiera, assicurarsi di calciare i sassetti il più lontano possibile dalla cassetta. Gli umani amano la sensazione dei sassetti per gatti tra le dita dei piedi.
NASCONDIGLI: Ogni tanto, nascondersi in un luogo dove gli umani non possano trovarti. Stare lì almeno per tre o quattro ore... Il pensiero che tu sia scappato o ti sia perduto li porterà al panico totale (gli piace tanto!) Una volta ricomparso, gli umani ti ricopriranno di amore e baci e probabilmente otterrai dei bocconcini.
Un ultimo pensiero: quando capita l'occasione, avvicinarsi il più possibile a un umano, in particolare alla sua faccia, girarsi, e offrire il sedere. Agli esseri umani piace molto, vedi di farlo spesso.

Una suora fa’ l’autostop e viene raccolta da un camionista.
Il camionista: “Come si chiama?”
La suora: “Suor Maria”
“Dove deve andare?” – gli dice il camionista.
E la suora: “Assisi”
E lui: “Io la posso portare però dobbiamo fare l’amore!”
E lei: “Non posso mi sono votata a Dio”
“Allora deve scendere” – gli risponde lui.
La suora pensa che è notte, che piove, che è sola è di malavoglia accetta ….dopo che si è concessa il camionista sente la suora che prega: “Dio perdonami per aver peccato tre volte!”
E il camionista: “Ma noi l’abbiamo fatto solo una volta?”
E la suora: “Si ma fino ad Assisi la strada è lunga!”

- Sa dottore, non è per me, ma per mio marito, sembra che perda colpi, non riesce più a concludere niente. Mi aiuti… non so più cosa fare!
– Si spogli signora.
- Ma… è per mio marito, non per me!
- Non si preoccupi signora… farò diventare suo marito un TORO!!!
- Mi fa molto piacere dottore… ma… perché mi devo spogliare io?
- Signora cara… lo vuole far diventare un toro? E allora tanto per cominciare gli facciamo le corna

UN TIPO VA DA UN PASTORE E DICE... MI SCUSI BUON UOMO AVREI BISOGNO DI UNA PECORELLA...
PREGO LA SCELGA PURE RISPONDE IL PASTORE... MMM ALLORA, VEDIAMO, SI VOGLIO QUELLA NERA !!! - MI SCUSI MA LEI PER CASO E' UN CARABINIERE ??? - SI... COME HA FATTO A CAPIRLO ??? > BE' SOLO UN CARABINIERE TRA 100 PECORE POTEVA SCEGLIERE IL CANE !!

La suora Madre: "Abbiamo trovato un un paio di mutande da uomo!". Le suore: "OoooHhhh!"; la suora in fondo: "Hihihihihihi!".
La suora Madre: "C'era anche un profilattico!". Le suore: "OoooHhhh!"; la suora in fondo: "Hihihihihihi!". La suora Madre: "Il profilattico era bucato!". Le suore: "Hihihihihihihihi!"; la suora in fondo: "OoooHhhh!".

Una coppia si reca in vacanza sulle rive di un bel laghetto.
Il marito ama andare a pescare in barca sul lago, mentre alla moglie piace leggere un bel libro.
Una mattina il marito decide di restarsene a casa a dormire e allora la moglie decide di prendere la barca e di andare a leggere un buon libro in mezzo al lago.
Mentre sta leggendo viene affiancata dalla barca della Guardia Costiera e il militare le chiede cosa stia facendo.
Lei candidamente gli risponde: “Sto leggendo il mio libro”.
Il militare le dice che lei si trova in una zona in cui è vietato pescare.
Lei, sempre candidamente, gli risponde: “Va bene, ma io non sto pescando”.
Il militare replica: “Ma lei possiede tutto l’equipaggiamento. Le devo fare la multa!”.
Allora la donna, stanca della poca ragionevolezza del militare, gli dice: “Se lei mi fa la multa io l’accuserò di avermi violentato”.
Il militare, scioccato, replica: “Ma io non vi ho neppure toccato!”.
E la donna: “Certo! Ma lei ha tutto l’equipaggiamento!”.

Un uomo va dal dottore per fare delle analisi e questi gli dice di tornare l’indomani a digiuno. L’indomani il tizio si dimentica di stare a digiuno e fa colazione con un cappuccino ed un cornetto. Poi si ricorda che il dottore si era raccomandato del digiuno, ma pensa: “Che ne sa lui se ho mangiato. Vado lo stesso”. Cosi’ dal dottore: “Faccia le urine qua dentro e me le porti. Il bagno e’ la”. L’uomo va, piscia e torna soddisfatto. Il dottore analizza ad occhio nudo controluce il barattoletto, si fa serio e dice: ” Ma scusi, non mi faccia perdere tempo, mi ero raccomandato tanto. Invece lei ha preso un cappuccino ed un cornetto. Torni domani, ma stavolta proprio digiuno !”. Il giorno dopo l’uomo si concentra, si veste, si prepara, e mentre esce si sbaglia e beve un caffe’ senza zucchero. Poi ci pensa e: “Cazzzzzo! Non dovevo, ma vabe’, e’ solo liquido, anche senza zucchero. Non puo’ accorgersene”. Torna dal dottore, riempie il barattolino, lo consegna e il dottore: ” Aaaahh! Ci risiamo! Non vuole capire! Lei questa mattina ha preso un caffe’ senza zucchero. Basta! Torni domani!”. Nuova mattina. L’uomo si sveglia, si prepara in fretta, uscendo vede un cracker e se lo mangia. Poi pensa: “No! Non posso fare questa figura. Ora ci penso io !”. Sveglia la figlia di 15 anni, la fa pisciare in un barattolino, poi guarda e pensa che e’ troppo limpida, cosi’ scende in garage, prende una goccia d’olio dal motore della macchina, lo mette nella pipi’, agita, la guarda e dice: “Perfetta!”. Si reca dal dottore, gli consegna il barattolino, tutto soddisfatto e sorridente, e si mette da una parte ad aspettare la risposta. Il dottore comincia a guardare, si avvicina, agita un po’ il liquame, poi si avvicina all’uomo e dice: “Io non so cosa ha da ridere uno come lei … con una figlia di 15 anni incinta e la macchina con il motore oramai fuso!”.

Il Primo giorno, Dio creò la Mucca e disse: "Dovrai andare nei campi con il Contadino, soffrire tutto il giorno sotto il Sole, figliare in continuazione e farti spremere tutto il Latte possibile: ti concedo un'aspettativa di vita di 60 anni".
La Mucca rispose: "Una vita così disgraziata me la vuoi far vivere per 60 anni? Guarda, 20 vanno benissimo, tieniti pure gli altri 40".
E così fu.
Il Secondo giorno, Dio creò il Cane e disse: "Dovrai sedere tutto il giorno dietro l'ingresso della Casa dell'uomo, abbaiando a chiunque si avvicini. Ti assegno un'aspettativa di vita di 20 anni".
Il Cane replicò: "20 anni a rompermi le scatole e a romperle agli altri? Guarda, 10 sono più che sufficienti, tieniti pure gli altri".
E così fu.
Il Terzo giorno, Dio creò la Scimmia e disse: "Dovrai divertire la gente, fare il pagliaccio ed assumere le espressioni più idiote per farla ridere. Vivrai 20 anni".
La scimmia obiettò: "20 anni a fare il cretino? Mi associo al cane e te ne restituisco 10".
E così fu.
Infine, Dio creò l'Uomo e disse: "Tu non lavorerai, non farai altro che mangiare, dormire e divertirti come un matto. Ti assegno 20 anni di vita".
E l'Uomo, implorante: "Come, 20 anni... solo 20 anni di questo Bengodi? Senti, ho saputo che la Mucca ti ha restituito 40 anni, il Cane 10 e la Scimmia altri 10, sommati ai miei 20 farebbero 80, dalli tutti a me!"
E così fu.
Ecco perché per i primi 20 anni della nostra vita non facciamo altro che mangiare, dormire, giocare, godercela e non fare nulla, per i successivi 40 lavoriamo come bestie per mantenere la famiglia, per gli ulteriori 10 facciamo i cretini per far divertire i nipotini e gli ultimi 10 li passiamo rompendo le scatole a tutti!!!

IL CAVALLO e L'OCA "storiella con morale"
Un cavallo e un'oca giocavano in una prateria.
Improvvisamente il cavallo cade in una pozzanghera melmosa e, non riuscendo a tirarsi fuori da solo, chiede aiuto all'oca.
Allora l'oca va a cercare il contadino ma, non trovandolo, decide di prendere il suo Porsche Cayenne la guida fino alla pozzanghera, attacca una corda al paraurti e la lancia al suo amico cavallo.
Fa retromarcia e riesce a salvarlo.
Qualche giorno piu' tardi, l'oca e il cavallo giocano nuovamente nel prato, e questa volta e' l'oca a cadere nella pozzanghera.
Chiede aiuto al suo compagno di gioco e gli urla di andare a prendere il Cayenne.
Il cavallo, fiero di se stesso risponde: "Non c'è bisogno gioia, ci penso io!"
Stira in tutta la lunghezza il suo pene equino e gli dice: "Attaccati che ti tiro fuori".
L'oca ubbidisce, e si tira fuori sana e salva.
MORALE: se ce l'hai come un cavallo non ti serve un Porsche per rimorchiare un'oca.

Undici persone si trovano appese alla corda di un elicottero: sono dieci uomini e una donna.
Dal momento che la corda non era sufficientemente resistente per sostenere tutte e undici le persone, decisero che uno doveva lasciarsi cadere nel vuoto altrimenti sarebbero dovuti morire tutti.
Non riuscivano a mettersi d’accordo su chi dovesse
compiere il gesto fino a quando la donna non tenne un commovente discorso dicendo che sarebbe stata lei a lasciare volontariamente la corda dal momento che le donne sono abituate a rinunciare a tutto per i loro figli e i loro uomini
e a regalare tutto agli uomini senza ricevere nulla in cambio.
Appena finì di parlare, tutti gli uomini iniziarono a battere le mani….
Morale: Non sottovalutate mai il potere di una donna…

Cercando l'amante sotto il letto...
- Tre carabinieri si ritrovano a parlare della fedelta' delle rispettive mogli. "Oh ragazzi, secondo me mia moglie se la fa con un muratore!". "Nooo, ma non e' possibile! Ma come fai a dirlo?". "Beh sai, tutte le sere vado a casa, guardo sotto il letto, e vedo delle cazzuole, della calce, dei mattoni". Interviene il secondo carabiniere: "Oh mah, lo sai che allora mia moglie forse va a letto con un macellaio?". "E perche'?". "Mah, anch'io la sera guardo sotto il letto e vedo dei coltelli, degli ossi, della carne". Allora il terzo carabiniere, sbiancato in volto guarda gli altri e fa: "Ma ragazzi, allora mia moglie va a letto con un cavallo!". "Ma come con un cavallo, ma cosa dici!". "No non sono proprio sicuro. Pensa che tutte le sere quando vado a casa e guardo sotto il letto trovo il fantino!"

Coppia a letto ... Lei sente il marito che comincia ad accarezzarla come non faceva da tempo . Le sfiora prima il collo , la schiena , fino ai reni . Le accarezza le spalle i seni si ferma sul pube . Poi sposta lentamente la mano verso l'interno coscia, poi ancora su , sul fianco fino a sfiorare il seno poi giu' delicatamente fino al polpaccio . Fa la stessa cosa dall'altra parte e ad un certo punto si ferma e senza dire una parola accende la tv . La moglie visibilmente eccitata chiede al marito " Perche' ti sei fermato ?"
Lui " Ho trovato il telecomando."

Una signora va dal dottore e questo la fa accomodare.
Poi il dottore dice:
– Signora si tolga il reggiseno
e la signora dice
– Ma cosi vede le mie prugne
– E va bene allora si tolga le mutande
e la signora
– Ma cosi mi vede la mia fragolina
e il dottore dice
– Con tutta questa frutta mi ha fatto svegliare la banana!

Un uomo torna a casa dal lavoro e, siccome sente urla e gemiti provenire dall'appartamento di un altro inquilino, dice al figlio:
"Basta, non se ne può più di tutto questo casino! Adesso vado da quello di sopra e gli dico di piantarla di fare così tanto rumore quando fa l'amore con le sue amanti!"
"E' già andata la mamma, prima, a dirglielo" gli dice il figlio.
"Ah, bene! E lui che ha detto?"
"Non lo so, la mamma non è ancora tornata.

Arturo, un giovane camionista, si ferma ad un autogrill per andare al bagno. Quando entra nella toilette trova il primo bagno occupato, ed entra perciò nel secondo.
Appena si siede sulla tazza del vaso, sente una voce provenire dall’altro bagno.
“Ciao, come va?”
Arturo di solito non è un tipo che dà confidenza agli sconosciuti, e non ama molto fraternizzare col prossimo, tuttavia quel giorno, si sentiva allegro, e decise così di rispondere:
“Mah, si tira avanti…”
E l’altro: “E cosa fai di bello?”
Ad Arturo quella situazione sembrava un po’ bizzarra, ma rispose ancora:
“Beh, quel che fai tu… sto facendo la cacca…”
A quel punto, dall’altro bagno si sente bestemmiare, e il tipo irritatissimo:
“Senti, ti richiamo più tardi, che qui a fianco c’è un coglione che sta rispondendo a tutte le mie domande!"

Ad una festa una ragazza ed un ragazzo si incontrano e cominciano a parlare. Lei sente che tra di loro c'è un certo feeling. A fine serata lui la invita ad andare a casa sua e lei accetta. Arrivati sul posto, lui le fa visitare l'appartamento. Lei nota con stupore che nella stanza da letto ci sono diverse mensole (larghe quanto il muro) riempite di pupazzetti di peluche. Dei piccoli orsetti su quella più bassa, dei pupazzetti di taglia media su quella centrale e peluche enormi sulla mensola più alta. La ragazza è molto sorpresa di vedere questa strana collezione ed allo stesso tempo ne deduce che il ragazzo deve avere una grande sensibilità e tutto questo le fa molta tenerezza. A questo punto, lei si gira, lo prende tra le sue braccia, lo bacia e fanno l'amore.
Al mattino, lei si sveglia, lo guarda e gli dice: - Allora? Contento?
Lui ci pensa un attimo, la guarda e le dice: - Non c'è male! Puoi prendere uno dei premi che si trovano sulla mensola centrale..."

Una donna arriva di corsa a casa, spalanca la porta e tutta agitata ed emozionata urla:
“Caro! Prepara le valigie! Si parte: ho appena vinto al superenalotto 100 milioni di euro!
”Risponde il marito “valigie per la montagna? o per il mare?”
“E chi se ne frega! Basta che ti togli in fretta dalle scatole!!!

Due sposini partono in treno x il viaggio di nozze,lei dorme sopra e lui sotto , spente le luci si sente un rumore
Lui: cara cosa è successo?
Lei: nulla mi è caduto l'occhio finto
un momento dopo si sente un tonfo , lui accende la luce e sul pavimento vede un braccio...
Lui:cara cosa è successo?
Lei: amore il braccio mi dava un po' fastidio contro la parete e ho dovuto liberarmene!
silenzio x un po' finche si sente un cigolio strano...
Lui: questo treno è vecchio e arrugginito!
Lei: no caro non è il treno ma le viti della mia gamba che sto togliendo che han bisogno di olio!buonanotte.
passa qualche minuto e lei dice: caro sai mi è venuta voglia di fare all'amore! e lui: ok cara buttamela giu'!

Una coppia di sposini in viaggio di nozze cerca una cabina nel vagone letto. Finalmente la trovano e subito si chiudono dentro...
Il signore che aveva lasciato da poco quella cabina torna indietro per recuperare l'ombrello dimenticato ma fuori della cabina trova il controllore che gli chiede di aspettare un pò visto che gli sposini erano appena entrati.
Questi aspetta e dopo un pò sente delle voci...
"Di chi è questa bocca, eh? Di chi è?"
"E' tua amore, solo tua..."
"Di chi sono questi seni, eh? Di chi sono?"
"Sono tuoi, amore, solo tuoi..."
"Di chi è questo culetto, eh? Di chi è?"
" E' tuo amore, solo tuo..."
" E di chi é..."
Da fuori...
"Scusate, quando arrivate all'ombrello...quello è mio

CARA, DOLCE, VECCHIA FIAT
- Come si fa a raddoppiare il valore di una FIAT?
- Basta fare il pieno di benzina!
==========
- Che differenza c'è fra una FIAT e un cane guida?
- Nessuna... bisogna essere ciechi per comprarli.
==========
- Si può mettere della benzina senza piombo nella FIAT?
- Meglio di no, sennò basta un po' di vento e decolla!
==========
- Che cosa c'è scritto nell'ultima pagina del libretto di istruzioni di una FIAT?
- L'orario degli autobus.
==========
- Quante persone ci stanno in una FIAT?
- Dipende dalla grandezza del carro attrezzi!
==========
- Dove si trova la ruota di scorta di una FIAT?
- Non c'è, in caso di bisogno si usa il volante!
==========
- A cosa serve lo sbrinatore sul lunotto posteriore di una FIAT?
- A non aver freddo alle mani quando si spinge...
==========
- Qual è la parte più piccola di una FIAT?
- Il cervello del proprietario.
==========
- Quante persone ci vogliono per fabbricare una FIAT?
- Due: una piega l'altra incolla.
==========
- Come si riconosce una vecchia FIAT?
- Dall'adesivo "TORINO Campione" incollato sul vetro.
==========
- Perché due conducenti di FIAT non si salutano quando si incontrano?
- Perchè si sono già visti la mattina dal meccanico...
==========
- Cos'è una FIAT GTI?
- Una FIAT con Garantiti Tappetini Inclusi!

La moglie trova un bigliettino con scritto il nome di una donna nella giacca del marito.
La sera, come il marito mette piede in casa, la moglie gli sferra una padellata in testa.
Il marito:
– Uhè, Maria, ma che fai? Sei diventata pazza?
– Ah io sono pazza?!? Ho trovato un biglietto nella tua giacca!
Il marito, elaborando velocemente:
– Ma no, Maria, a cosa pensi! E’ il nome del cavallo che io e i miei amici abbiamo scommesso alle corse.. mica e’ una donna!
La moglie dispiaciuta:
– Ah scusa Pasquale, non volevo… lo sai come è la gelosia!
Il giorno dopo il marito torna a casa, apre la porta e subito dopo gli arriva un’altra padellata in testa.
– Maria un’altra volta?! E adesso cosa è successo?
– PASQUALE TI HA TELEFONATO IL CAVALLO!

Una suora va dal medico:
“Dottore, ho un attacco di singhiozzo terribile, sono già due giorni. Non riesco a mangiare e men che meno a dormire”
“Stia calma che adesso la controllo”
Terminata la visita le dice:
“Ma sorella, lei è incinta!!”...
La sorella si alza immediatamente e presa dal panico esce di corsa dall’ambulatorio.
Un’ora dopo il medico riceve una telefonata dalla madre superiora del convento:
“Dottore, ma che cosa ha detto a sorella Carmen?”
“Madre superiora, sorella Carmen aveva un attacco molto forte di singhiozzo e per guarire questa malattia la cura migliore sono dei grossi spaventi e così le ho detto che era incinta. Ha smesso di singhiozzare?”
“Sì, sorella Carmen ha smesso di singhiozzare ma padre Paolo si è buttato dalla finestra…”

Pizzeria Google
- Pizzeria Google, buona sera…
– Pizzeria cosa?
– Pizzeria Google, signore. Cosa vuole ordinare?
– Ma, questo non era il numero della pizzeria Gino?
– Si signore, ma Google ha comprato la pizzeria e ora il servizio è più completo.
– Va bé, posso ordinare?
– Certo signor Rossi. Vuole la solita pizza?
– La solita pizza, ma lei sa mio nome? Lei mi conosce?
– E per l’identificatore di chiamate, controllando il suo numero di telefono le ultime 37 volte che ha ordinato una pizza, ha ordinato quattro formaggi.
– Non me lo sarei mai immaginato… voglio proprio la quattro formaggi!
– Signore, posso darle un suggerimento?
– Certo! Avete una nuova pizza nel menù?
– No signore, il menu non è diverso da prima, ma mi permetterei di suggerirle una pizza alla ricotta e rucola.
– Ricotta?!! Rucola?!! Nooooo! Io odio queste cose.
– Ma signore, è una cosa buona per la sua salute, e anche perché il suo colesterolo non va così bene.
– Cosa?!!
– Abbiamo l’informazione dal laboratorio dove ha fatto le sue analisi, incrociando il suo nome e il suo telefono possiamo vedere il livello del colesterolo…
– Non voglio una pizza così, anche perché prendo la mia medicina per il colesterolo e posso mangiare quello che voglio.
– Signore, mi dispiace ma lei non ha preso la sua medicina ultimamente.
– Come lo sa? Ma lei mi sta guardando tutto il tempo?!
– Abbiamo accesso ai dati di tutte le farmacie della città. L’ultima volta che ha comprato la sua medicina fu tre mesi fa e la scatola contiene solo trenta compresse.
– E’ vero, porca miseria, ma lei come lo sa?
– Per la sua carta di credito…
– Cosaaaaa?!!
– Lei compra sempre la sua medicina nella farmacia Sori che le fa degli sconti se paga con la carta di credito della banca BANK. Grazie ai dati che abbiamo nel nostro data base sui suoi movimenti con la carta di credito, sappiamo che da tre mesi lei non ha comprato niente in questa farmacia. Ma l’ha utilizzata in altri negozi, questo vuol dire che non l’ha persa.
– E se avessi pagato in contante in farmacia?? Cosa mi dici ora??
– Lei paga 800 euro in contante alla sua domestica tutti i mesi e il resto delle spese le fa con la carta di credito.
– Come sa quanto pago la domestica??
– Lei paga i contributi e le tasse.
– Ma vai a c…!!
– Signore mi dispiace, ma è tutto nello schermo. Ho il dovere di aiutarla. Credo che lei dovrebbe chiedere un appuntamento con il suo dottore, già che a quello scorso lei non è andato e portargli i risultati delle analisi, cosi le può cambiare i farmaci.
– Senti caro, sono stanco, non ce la faccio più, sono stufo di INTERNET, del PC, del XXI secolo, della mancanza della Privacy, dei DATA BASE, di questo paese e di tutti voi!!!
– Ma, signore…
– Stai zitto!!! Me ne vado lontano da qui. In un paese dove non ci sia INTERNET, né computer, né telefono e né gente che mi controlla!!!
– Ho capito…
– Userò la mia carta di credito per l’ultima volta per comprare un biglietto aereo e andarmene via il più lontano possibile!
– Va bene, signor Rossi.
– Puoi cancellare la mia pizza!
– Nessun problema, già cancellata. Solo una ultima cosa…
– Cosa vuoi?!!!
– Ha il passaporto scaduto…

1. MACCHINA DEL CAFFE’:
UOMO: inserisce la chiavetta, inserisce una banconota da 5 euro, prende il caffè, offre il caffè a tutti i presenti.
DONNA: verifica il prezzo del caffè (26 centesimi), inserisce una moneta da 10 centesimi, inserisce un’altra moneta da 10 centesimi, inserisce una moneta da 5 centesimi, inserisce una moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, passa un uomo che la informa che la macchinetta non accetta monete da 1 centesimo, fruga nel borsellino ma non ha più monete, non ha nemmeno banconote di piccolo taglio, “non lascerò mai 25 centesimi in questa maledetta macchinetta”, inserisce una banconota da 20 euro, prende un cappuccino con cioccolata (premuto il tasto sbagliato); costo totale dell’operazione 20 euro e 25 centesimi.
2. FOTOCOPIATRICE:
UOMO: inserisce il plico di 10 fogli nell’apposita fessura, seleziona la modalità fronte/retro, preme start, mentre la fotocopiatrice fa il suo dovere sbircia fra le gambe della segretaria, preleva le 10 copie fronte/retro e gli originali, ritorna in ufficio fischiettando.
DONNA: apre il coperchio della fotocopiatrice, appoggia l’originale sul vetro, chiude il coperchio, preme start, preleva la fotocopia, apre il cassetto per la carta, inserisce la fotocopia capovolta, riapre il coperchio della fotocopiatrice, gira l’originale sul retro, chiude il coperchio, preme start, preleva la fotocopia accorgendosi che entrambe le facciate dell’originale sono state fotocopiate sullo stesso lato, impreca contro la macchina, riposiziona l’originale sul vetro, preme start, preleva la fotocopia, riapre il cassetto della carta, inserisce la fotocopia (a caso, in quanto non ricorda come l’aveva posizionata precedentemente quando aveva sbagliato), apre il coperchio, gira l’originale sul retro, preme start, prega di essere riuscita a copiare fronte/retro, ripete tutte le operazioni precedenti per ogni copia, preleva le tutte le copie, ritorna in ufficio, ritorna alla fotocopiatrice a prendere gli originali, ritorna in ufficio stremata.

LE QUALITA' DEL MARITO PERFETTO
Buono
Educato
Naturale
======
Dolce
Originale
Tuttofare
Altruista
Tranquillo
Ottimista
In alternativa leggi le lettere in maiuscolo, può bastare anche solo quella qualità!

Adamo ciondolava su un ramo d'albero nel giardino dell'Eden e si sentiva molto solo. Allora Dio gli chiese:
"Che cos'è che non va?"
Rispose Adamo:
"Non ho nessuno con cui parlare"
Allora Dio disse che intendeva creargli una compagna che sarebbe stata una donna.
"Essa non dirà mai di avere mal di testa e ti concederà amore e passione ogni qual volta glielo chiederai." E aggiunse: "Questa bella donna metterà insieme il cibo per te e te lo cucinerà, e quando scoprirai i vestiti, lei imparerà a lavarteli. Ella sarà d'accordo con te su ogni tua decisione che tu voglia prendere, non ti scoccerà mai e sarà sempre la prima ad ammettere che ha sbagliato quando tu non sarai d'accordo con lei. Ti loderà ed alleverà i bambini; non ti chiederà di alzarti di notte per prenderti cura di loro."
Allora Adamo chiese a Dio:
"Ma quanto mi costa una donna siffatta?"
Dio rispose:
"Un braccio ed una gamba"
Adamo restò pensieroso per un momento poi chiese:
"Che cosa posso avere per una costola?"
Il resto... è storia!

In clinica, il giovane papà entra in camera della giovane mamma.
Il bambino nella culla è tutto nero.
Di fronte alla faccia interrogativa del marito, la mamma spiega:
– Comprendo la tua sorpresa, ma vedi, ho riflettuto molto e ho capito perché nostro figlio è nero: tu sai che quando ero piccola, mio padre lavorava in Costa d’Avorio, e mia madre aveva trovato una balia nera. I geni del suo latte sono passati nel mio sangue ed ecco perché nostro figlio è nero.
– Davvero? E’ per questo? Sei proprio sicura? Oh, cara, come ti amo!
E il giovane papà va ad annunciare la nascita del bambino ai suoi genitori.
Sua madre: – E’ nato? Come sono contenta! E dimmi, ti somiglia?
– A dire la verità, è nero… ma c’è una spiegazione. Sai che quando tua nuora era piccola, suo padre lavorava in Costa d’Avorio, e sua madre aveva trovato una balia nera. I geni del suo latte sono passati nel suo sangue ed ecco perché il bambino è nero.
– Ah, sì, capisco. E’ successo lo stesso a te: quando eri piccolo ti ho dato del latte di mucca, i suoi geni sono passati nel tuo sangue ed è per questo che sei cornuto!

Ogni americano ha una bandiera USA.
Ogni inglese ha una fotografia dei reali.
Ogni italiano ha una cartella di EQUITALIA!

Un ragazzo già grande accompagna il padre a fare spese in un supermercato e davanti a uno scaffale di preservativi chiede al padre: "Papà, perché i preservativi sono in confezioni da 3, da 6 e da 12?" "Vedi figliolo, ti spiego come li compravo io, finché ero al liceo come te mi bastava quella da 3 così ne avevo due per il Sabato e uno per la Domenica; invece quella da sei la compravo quando frequentavo l'università, due al Venerdì, due al Sabato, e due alla Domenica" "Ho capito, papà.... e quella da dodici?" "Ah, quella serve poi quando sei sposato, uno a Gennaio, uno a Febbraio, uno a Marzo...."

Una coppia è stata invitata a una festa in maschere e costumi . A lei faceva molto male la testa e chiese al marito di andarci da solo.
Lui protestò , ma lei gli disse che avrebbe preso l’aspirina e sarebbe andata di corsa a letto e non c’era bisogno che lui rimanesse a casa. Così il marito indossò costume e se ne andò .
La donna , dopo un'ora di sonno si sveglio completamente ristabilita, i dolori erano ormai passati . Così decise anche lei di indossare il costume e pensò che sarebbe stato divertente andare alla festa senza che il marito la riconoscesse e vedere come si comportava.
Appena arrivata vide il marito danzare con ogni donna presente, toccandole e baciandole leggermente di qua e di la, a quel punto la moglie si avvicinò e cominciò a sedurlo proponendogli di lasciare la festa.
In un attimo i due furono in macchina a fare sesso e dopo aver terminato lei tornò in fretta a casa per vedere che scusa avrebbe inventato il marito.
Quando entrò lei era seduta nel letto a leggere, lui le chiese come mai era sveglia e lei gli rispose che quando lui non c’è non riesce a dormire tranquilla.
Hai ballato molto chiese lei?
No rispose lui, solo una mezzora, poi ho incontrato Antonio, Giovanni e altri ragazzi e siamo andati al piano di sopra a giocare a poker tutta la notte. Non crederai a quello che è successo al ragazzo a cui ho prestato il costume!

Pierino ha comunicato alla madre che ha preso l’insufficienza in Italiano.
– Ma cosa hai scritto?
Pierino tira fuori il suo quaderno ed inizia a leggere:
– Un giorno vado a scuola e davanti a me vedo un pezzo di merda. La merda un po’ verdastra, deve essere di Marco perché a lui piacciono tanto le verdure. Continuo la mia camminata verso la scuola e dopo un po’ vedo un’altra merda. Questa qui di un colore marrone scuro; sicuramente apparteneva a Simone perché lui va matto per il cioccolato fondente. Vado avanti e ne trovo un’altra, molto, ma molto grande. Era sicuramente di Giovanni; è molto grasso e mangia tanto.
– Ma scusa Pierino, qual’era il tema del compito?
– Un vero amico si riconosce nel bisogno.

Due suore fanno l’autostop. Con grande stridore di gomme un camion si ferma e, dopo i soliti convenevoli sulla destinazione, le suore salgono. Dopo un po’ per rompere il ghiaccio una delle due suore chiede: “Come si chiama, buon uomo?”. Al che l’energumeno risponde, con voce roca ma potente: “Io me chiamo come quella cosa che a voi piace de ave’ tra le mani tutto r’giorno”. Le due suore si guardano sgomente e nessuna ha piu’ il coraggio di proferire verbo. Giunte a destinazione, le suore scendono, ma le regole dell’educazione le obbligano a ringraziare e salutare. Al che l’altra suora si fa coraggio: “Beh, allora grazie e arrivederci, signor Pisello!”. “Ma quale Pisello! Io me chiamo Rosario!!”.

Lui: “Ma lei è certo che il computer sa tutto?”. Tecnico: “Certo, basta fargli qualsiasi domanda”. Lui: “Bene, mia moglie mi tradisce?”. Computer: “No”. Lui: “Non è possibile, l’ho vista a letto con un uomo”. Computer: “No, non ti tradisce”. Lui rivolgendosi al tecnico: “Queste macchine non valgono niente. Ho visto mia moglie a letto con un altro uomo, vogliamo mettere in dubbio la mia parola?!”. Computer: “Cretino! Lei non ti tradisce, lo fa per mestiere!”.

Ogni anno, il 24 Dicembre mattina, un Gamberone si sveglia e sa che dovrà correre più veloce di un Calamaro altrimenti finirà nella frittura...
ogni anno, il 24 Dicembre mattina, un Calamaro si sveglia e sa che dovrà correre più veloce di un Gamberone altrimenti finirà nella frittura...
Non importa che tu sia Gamberone o Calamaro, l'importante è che tu sappia di avere le ore contate!

Prendi una donna trattala male
-Fatto!
Lascia che ti aspetti per ore
-Fatto!
Non farti vivo
-Fatto!
Bene ...ora lei sta con un certo Mario.... buon pomeriggio !!!

2 scheletri decidono di fare un giro in moto.
"Aspettami che prendo il cappotto!"
"Ma che cosa ci fai col cappotto? non puoi sentire freddo sei morto!!!"
"Hai ragione allora prendo il casco!"
"Ma allora sei scemo!sei già morto,anche se cadi non ti puoi farti male!"
Allora il primo scheletro corre nella tomba e poco dopo esce con la lapide sotto braccio...
"Ma cosa diavolo fai con la lapide?"
"Il cappotto non me l'hai fatto prendere,il casco nemmeno,almeno fammi portare i documenti!"

FRASI ESTRATTE DA ALCUNI VERBALI DEI CARABINIERI
- Entravamo nella stalla e rinvenivamo sette mucche di cui una toro.
- Notavamo autovettura BMW sospetta e ci ponevamo all'inseguimento con la vettura (FIAT Panda) di servizio; nonostante l'impegno profuso, autovettura sospetta si dileguava.
- Stava con una prostituta vicino ad un lampione e sosteneva di aver preso lucciole per lanterne.
- Durante l'identificazione, il Fornasari assumeva una sudorazione sul corpo non consona al momento (stante che erano le due di notte) e alla stagione (inverno).

La giovane sposa dice al marito: “Caro, so che non è colpa tua se non trovi lavoro, però io mi vergogno”. “E perché ti vergogni amore?”. “Perché viviamo alle spalle della mia famiglia. Mio padre ci paga l’affitto, mamma fa la spesa per noi, mia sorella ci compra i vestiti, e la zia ci ha regalato l’automobile”. “Hai ragione, amore, e sai cosa significa questo?”. “Che anche tu hai dei rimorsi?”. “No! Significa che quello stronzo di tuo fratello, non ha mai fatto niente per noi”.

Un anziano signore, prima di morire, decide di togliersi un vecchio sfizio: fare un giro su un aereo acrobatico.
Si reca pertanto nell'aeroporto piu' vicino ed offre ad un famoso e spericolato pilota una congrua somma di denaro.
Dopo i preparativi avviene il decollo con una brusca salita verso il cielo.
Il vecchietto per nulla sorpreso dice al pilota: "Questo me l'aspettavo".
Il pilota sorpreso con una rapida discesa porta l'aereo in picchiata sorvolando l'aeroporto e il vecchietto ripete: "Anche questo me l'aspettavo".
Per ultimo l'aereo si mette a testa in giu' e il vecchietto dice: "Questo non me l'aspettavo".
Poco dopo l'aereo atterra e il pilota chiede al vecchio: "Mi tolga una curiosita'. Perche' in volo diceva 'questo me l'aspettavo', 'questo non me l'aspettavo' ?".
E il vecchietto: "Le spiego: la prima volta mi sono fatto la pipi' addosso e me l'aspettavo, la seconda volta me la sono fatta proprio tutta addosso e anche questa me l'aspettavo, ma quando ha volato a testa in giu', mi e' venuta fuori dal colletto della camicia e quello proprio non me l'aspettavo".

Due pescatori si incontrano al bar:
"ciao Arturo come ti và la pesca?"
Bè caro Giacomo non mi posso lamentare: l`altro giorno pescavo a fondo nel lago, erano quasi due ore che non prendevo niente quando ad un tratto sento uno strattone, subito recupero la lenza e tira tira tira ho preso un`anguilla lunga quasi tre metri. E a te come và?"
"non male, ieri l`altro pescavo al lago ad un certo punto ho sentito un peso sulla lenza ed ho subito recuperato: ho tirato sù una bicicletta con il faro acceso."
"E la madonna..." dice Giacomo
"la madonna un corno" risponde Arturo
"tu accorcia l`anguilla ed io spengo il faro della bicicletta..."

Gigi è appassionato di motociclette, vuole comprare una Harley Davidson. Spulcia diversi annunci, ne trova uno interessante e va a vedere il mezzo. La moto è in condizioni perfette: cromature brillanti e motore a posto, sembra nuova. “Ho un segreto!” spiega il vecchio proprietario “basta che ungi con la vaselina le parti cromate quando piove e la moto resterà perfetta!” Gigi compra la moto e tutto contento se ne va a casa. La stessa sera la sua ragazza lo invita a cena a casa sua e lui decide di andare con la moto nuova. Arrivato a casa della ragazza, lei lo accoglie sulla porta e gli dice: “Non stupirti se a tavola nessuno parlerà, nella mia famiglia è usanza che il primo che parla laverà i piatti.” Gigi entra e vede pile di piatti sporchi dappertutto: in cucina, in salotto, in bagno… Si siede a tavola con la sua ragazza, i
genitori e la zia. Comincia la cena e nessuno parla. Arrivati al secondo, Gigi adocchia la sua ragazza e pensa: “Voglio proprio vedere se non dicono niente…” La corica sul tavolo e se la fa. Nessuno parla. Dopo un po’, Gigi adocchia la giovane zia e pensa “Stavolta qualcuno
dirà qualcosa…” La sdraia sul tavolo e si fa anche lei. Nessuno apre bocca. Alla fine Gigi da una bella occhiata alla matura, ma ancora prestante madre della ragazza, la mette sul tavolo e si fa anche lei. Niente. Mentre prendono il caffè, in un silenzio sempre più
imbarazzante, Gigi sente un tuono, guarda fuori dalla finestra e vede che piove. Ricordandosi della sua nuova moto, tira fuori il tubetto di vaselina, al ché il padre della ragazza sbotta: “E vabbé, basta!!! Li lavo io ‘sti ***** di piatti!!!

Una signora va in Comune, seguita da 15 bambini. Vuole chiedere una sovvenzione governativa per famiglie numerose.
“Oh!”, dice l’impiegata allo sportello, “Sono tutti suoi?”
“Sì, sono tutti miei!”, dice la madre, scocciata perché ha sentito questa domanda già mille volte.
Torna dai bambini e comanda: “Siediti, Andrea!”, e tutti i bambini si siedono.
“Allora”, dice l’impiegata, “Compiliamo insieme questa richiesta. Prima di tutto ho bisogno dei nomi di tutti i bambini!”
“Questo è il più vecchio – si chiama Andrea!”
“Bene. Il prossimo?”
“Anche questo qua si chiama Andrea!”
L’impiegata alza il sopracciglio. E scrive un figlio dopo l’altro: i quattro più vecchi si chiamano tutti Andrea. Poi viene la figlia la più vecchia; anche lei si chiama Andrea.
“Ho capito”, dice l’impiegata, “Lei ha chiamato ‘Andrea’ tutti i suoi figli!?”
“Sì, questo semplifica molto le cose. Quando è ora che i bambini si alzino e vadano a scuola, io grido: ‘Andrea! Alzarsi!’ E se la cena è pronta, anche in quel caso grido solo: ‘Andrea! Mangiare!’.
E se uno dei bambini vuole correre sulla strada io grido solamente: ‘Andrea! Stop!’ e tutti i bambini si fermano. Dare a tutti bambini il nome ‘Andrea’ è stata l’idea migliore delle mia vita!”
L’impiegata riflette un momento, aggrotta le sopracciglia e domanda pensosa: “E che cosa succede se lei vuole chiamare solamente un bambino e non tutta la truppa?”
“Molto semplice: lo chiamo con il suo cognome!”

FIGHE DI LEGNO: ecco dieci tipi diversi
Cosa significa “figa di legno”? Si tratta di donne che si caratterizzano per comportamenti particolari ma anche per il modo di vestire o di apparire. Vediamo insieme dieci tipi diversi di fighe di legno:
- Truciolato: se la tira, fino a quando non le offrono da bere per poi rivelarsi per ciò che è realmente, ovvero scarto del legno. Bella ma non di qualità, buona per una sera e non di più.
- Compensato: Preziosa fuori, truciolato dentro; di ragazze così se ne trovano in quantità industriali. E' solita tirarsela ma non ha nulla da offrire. Da evitare.
- Castagno: regina nel luogo nel quale vive, tanto da lasciare a bocca aperta i suoi innumerevoli spasimanti. Come esce fuori dalla sua giurisdizione, non se la fila più nessuna.
- Abete: sta antipatica a tutti senza fare nulla in particolare; questa è la sua natura con quel misto di antipatia e supponenza, talvolta anche arrogante. Esteticamente? Carina e nulla più. Pronta a cadere nel dimenticatoio.
- Palissandro: vocina stridula ed inutile, sempre super profumata... Un marchio di fabbrica. Super esperta nell'arte della seduzione, le piace godersi la vita ed aperta nuove prospettive. Se deciderà che sei al suo livello ti farà vivere un’esperienza indimenticabile. SE.
- Massello: è la donna forte, tutta d’un pezzo, difficile da trovare. Faticoso non rimanere in soggezione davanti a lei, ed è inarrivabile. Punto.
- Radica: è la donna che esce di casa solo se vestita alla moda, atteggiandosi come una primadonna. Il Lei e il suo ego vanno a braccetto e mai si separeranno: probabilmente si concederà solo a lui. Se passa davanti a uno specchio non può fare a meno di ammirarsi, pensando di essere l’inarrivabile. Sbaglia.
- Ciliegio: donna concreta, che resiste a tutto. E’ anticonformista e dallo stile inimitabile: qui sta la sua forza che a rende quasi inarrivabile, anche per il miglior latin lover in circolazione. Osa, tanto.
- Mogano: donna ‘pregiata’, consapevole di essere un esemplare unico. Bella si, ma con emozioni e classe che la rendono unica. Sarà difficile averla da lei. E’ la donna che tutti vorrebbero ma che solo pochi hanno il privilegio di avvicinare.
- Ebano: è la donna in via di estinzione. Interamente da ammirare, con il suo fare maestoso e una spanna superiore a tutte le altre categorie. Aliene forse, di un altro pianeta.

Un signore con delle orecchie enormi, stanco di sentirsi anormale decide di andare dal chirurgo plastico per eliminare questo suo problema. Il medico lo visita, e al termine:
– Guardi lei ha delle orecchie troppo grandi non possiamo operare con della semplice chirurgia plastica dovremo fare un trapianto.
Il paziente un po’ perplesso ma disperato accetta la proposta del medico.
Attende pazientemente un donatore, finché un bel giorno viene chiamato in ospedale. Lo operano e dopo alcuni giorni gli tolgono le bende. Il signore tutto soddisfatto per le sue orecchie nuove se ne torna a casa.
La settimana dopo il medico si vede arrivare in ambulatorio il signore dalle grandi orecchie.
– Buongiorno mi dica c’è qualcosa che non và ?
– Dottore perché mi ha trapiantato le orecchie di una donna ?
Il medico un po’ sorpreso:
– Mi scusi ma come ha fatto a capire che erano orecchie di un donna ?
– Perché sento tutto ma non capisco un cazzo.

Caro amico, qualche giorno fa mi è capitata una cosa veramente insolita. Come sai sto per sposarmi, e mi sono recato a casa della mia fidanzata per discutere con sua madre della lista nozze. Ci siamo resi conto che avevamo inserito troppe cose nella lista, e così ne abbiamo approfittato per tagliare qualche voce qua e là. A un certo punto la mia futura suocera ha cominciato a guardarmi, e mi ha detto che entro un mese sarei stato un uomo sposato e che avrebbe sempre desiderato fare del sesso con me! Come sai è una donna ancora molto bella, e con un fisico notevole! Lei a quel punto si è tolta il maglione, restando con una camicetta sbottonatissima e guardandomi intensamente negli occhi... ho deciso subito cosa fare, e sono uscito in fretta dalla casa! Appena fuori ho trovato suo marito, nonché mio futuro suocero, appoggiato alla mia auto che, sorridendo, mi ha stretto la mano. Lei è uscita e insieme mi hanno d etto che era una prova per capire se io ero una persona di cui potersi fidare e che a quel punto erano felicissimi per la figlia perché avrebbe avuto un marito stupendo. Ora dimmi, caro Antonio, dici che alla mia fidanzata glielo devo dire che io ero uscito a prendere i preservativi in macchina???

C'era un uomo che aveva lavorato tutta la vita, aveva risparmiato tutti i suoi soldi, e quando si trattava di spenderli era un vero 'avaro.' Poco prima di morire, disse alla moglie.... 'Quando muoio, voglio che tu prenda tutti i miei soldi e li metta nella bara con me. Me li voglio portare con me nell'aldilà.' E così si fece promettere con tutto il cuore dalla moglie, che quando sarebbe morto lei avrebbe messo tutti i suoi soldi nella cassa con lui.
Beh, poi morì. Al funerale, era steso nella bara con vicino la moglie, vestita di nero, seduta affianco alla sua migliore amica. Quando fu finita la cerimonia, e si preparavano a chiudere la bara, la moglie disse, 'Aspettate un momento!' Aveva una piccola scatola di metallo; si avvicinò con la scatola e la mise nella cassa. Chiusero la bara e la portarono via. E quindi la sua amica le disse: 'Ragazza, sapevo che non eri così tonta da mettere tutto quel denaro la dentro con tuo marito.' La moglie fedele rispose, Senti, io sono una persona
credente; non posso tornare sulle mie parole. Gli ho promesso che avrei messo quei soldi nella bara con lui.' Vuoi dire che hai messo tutto quel denaro li dentro con lui!?!?!? 'Certo che l'ho fatto', disse la moglie. Ho preso tutto, l'ho messo sul mio conto, e gli ho fatto un assegno....... Se riesce a incassarlo se li può spendere tutti.'

Un italiano, un turco ed uno scozzese muoiono e si trovano di fronte a San Pietro che gli dice: "Voi meritate di andare all'Inferno, ma oggi sono molto buono
e perciò vi concedo una seconda possibilità e vi farò tornare sulla Terra.
Ma dovrete rinunciare al vostro più grande vizio.
Tu, italiano, dovrai dire no alla gola! Tu, scozzese, dovrai dire no all'avarizia! Tu, turco, dovrai dire di no alla sodomia!".
Ritornati sulla Terra i tre arrivano davanti ad un ristorante.
L'italiano vede le splendide portate, prova a resistere, ma alla fine entra.
Gli altri due: "No! Non lo fare! Ricordati di San Pietro!", ma l'italiano entra e, appena varcata la soglia... paff... scompare.
Gli altri due proseguono, e lo scozzese vede per terra un portafoglio gonfio di soldi.
Anche lui tenta di resistere, ma alla fine decide di prenderlo.
Il turco gli grida: "No! Non farlo!".
Ma lo scozzese non resiste alla tentazione e, proprio mentre si china a raccogliere il portafoglio...paff ... scompare il turco.

Un ragazzo possiede un organo sessuale molto lungo, ma ha l'handicap di essere balbuziente, il che gli rende difficile abbordare le ragazze.
Un giorno non ne può più e decide di fare qualche cosa per cui va dal dottore: "Aaaappena aaaapro la bobobocca le dooonne fufuggono! No... non popotrò mamai
seservirmi di queeeello di cui Dio mimi ha dodotato!".
E il dottore: "Non è grave.
Voi conoscete senza dubbio il rapporto fra corde vocali e organo sessuale.
Basterà con una piccola operazione tagliare il pene e la voce tornerà normale". Dopo l'intervento effettivamente il ragazzo non balbetta più, ma una
settimana dopo ritorna dal dottore per lamentarsi: "Dottore, è orribile.
Ora con quello che mi resta non posso fare grandi cose. Potreste rendermi il pene lungo come prima?".
E il dottore: "Tr...Tr... Troppo ta...tardi!".

Una coppia con 4 figlioli piccini vive in un monolocale...
Sempre i figlioli tra le scatole e non riuscivano mai a fare l'amore, cosi' un giorno il marito dice alla moglie: "senti, quando fai da mangiare fai finta di
tagliarti un dito, cosi' vai in bagno io vengo a medicarti e facciamo l'amore".
La moglie acconsente. Mentre taglia il pane...: "ohi ohi mi sono tagliata ragazzi, chiamate il babbo che venga a medicarmi!"
Entra in bagno, arriva il babbo chiude la porta e fanno sesso! Il figlio più grande curioso, guarda dal buco della serratura.
Dopo un po' tutto spaurito, si gira verso i fratelli e fa': Ragazzi se vi tagliate state ZITTI senno' il babbo vi incula tutti !!!

Un piede e un pene si mettono a chiaccherare…
Il pene: “Ehi,allora,come va?”
Il piede: “Una meraviglia!Il mio padrone tratta me e mio fratello in maniera squisita!Pensa che tutte le sere ci fa il bagno,ci mette il borotalco
profumato…anche se ci usa tutto il giorno,alla sera ci cura sempre e stiamo davvero bene!E tu,come stai?”
Il pene: “Guarda,lasciamo stare…tutto il giorno sto a testa in giù,avvolto nella stoffa che mi sembra di soffocare…x non parlare di quando il padrone mi
porta alla grotta…”
Il piede: “Alla grotta??!!??”
Il pene: “Sì,certe sere,quando già sono stanco di stare tutto il giorno a testa in giù,e finalmente mi posso sdraiare,mi fa alzare in piedi e mi porta in
questa grotta…e continua a farmi entrare e uscire,entrare e uscire,entrare e uscire…”
Il piede: “Terribile!E poi che succede?”
Il pene: “E che deve succedere?A un certo punto mi sento male,vomito e svengo!!”

"Hai 19 anni e già bevi la birra?"
-Sai mio nonno ha campato fino a 100 anni-
"Bevendo alcol?"
-No facendosi i cazzi suoi

OFFERTE DI LAVORO!
- Cercasi Human Resources Manager For Professional High School (bidello per istituto tecnico). Al candidato sono richieste competenze pregresse nel campo del Corridor Controlling, della Bathrooms Bonification e della Food and Drugs Administration. Si richiede conoscenza approfondita della stampa specialistica (Gazzetta dello Sport, Stadio, Cronaca Vera ecc.) Al ruolo primario si aggiunge anche l'incarico di Sales Manager per il settore Bakery and Soft Drinks (vendita schiacciatine e sprait). Remunerazione base con integrazione di Stock Option (possibilità di andarsi a fare un cognacchino al bar se il casino lo permette). Sono requisiti preferenziali la conoscenza delle lingue magrebine e il porto d'armi.
- Dinamica società che sviluppa ambienti integrati per l'E-Commerce Mobility cerca Key&Doors Manager (portiere) per il suo dipartimento Logistic. Il K&DM lavorerà in staff con il Car Layout Advisor (posteggiatore) e risponderà direttamente al Condominium Administrator. Time consumers astenersi!
- Azienda in forte crescita con data center nell'India centrale cerca Workforce Integration Manager (guardiano dei programmatori extracomunitari) con provata esperienza di valorizzazione delle risorse umane. E' richiesta esperienza nell'uso di metodologie Stick and Carrot (bastone e carota) e/o Master in SEC (Sistemi di Elusione Contributiva). Inviare curriculum vergato a mano.
- Società assistenza telefonica clienti cerca un Excuse Diversification Manager (contaballe) per il suo Call Center, con spiccate attitudini alle customer- relationships. Costituiscono titolo preferenziale: esperienza settore assicurativo; falsa laurea in psicologia; conoscenza intima dell'Amministratore Delegato.
- Primario Internet-Cafè cerca Cheese Distribution Leader (CDL). Il candidato ideale, opera in stretta collaborazione con lo SCD (Spaghetti Cooking Departement) per cospargere i piatti con il grana. Costituisce fondamentale prerequisito esperienza precedente nel settore della semina o distribuzione di mangime ai piccioni nel parco.
- Principale operatore del settore telecomunicazioni cerca un Main Competitor Sputtaner (MCS). L'MCS avvicina i clienti della concorrenza e parla male dei loro attuali fornitori. Il candidato ideale ha esperienze di call center, spionaggio industriale e/o vendita del Colosseo. Costituisce titolo preferenziale la disponibilità al suicidio se scoperti.

Una principessa scappa dalla casa del cattivo che l'aveva rapita. dopo aver corso per ore si trova davanti ad una casetta nel bosco. Decide di bussare e le apre un bambino.
La principessa chiede:"Caro bambini c'è la mamma?"
E lui risponde:"no è uscita quando è entrato il papà"
"Quindi c'è il papà?"
"no. Se n'è andato quando è entrata la nonna"
"e allora c'è la nonna?"
"é uscita quando sono entrato io".
La principessa perde la pazienza e dice:
Ma allora chi cavolo ci abita qui?!"
Il bambino:
"Veramente la casa è laggiù dietro gli alberi..
Questo è il gabinetto".

Un africano è nudo sulla spiaggia con la sua fidanzata...
la ragazza gli chiede: "Amore posso giocare con il tuo pisello?".
lui: "Si ma non allontanarti troppo".

Ti desidero, voglio trascinarti a letto, piegarti, farti sudare, prenderti da farti incendiare il corpo... Ti aspetto: tua influenza.

In Paradiso due amici si incontrano.
- Ue, Pasquale.
- Ue, Nicola.
- Ue, Pasquale, come mai pure tu qua? Eppure ieri eravamo vivi tutti `e due. Mamma mia, se sapessi perché io sono morto. Pasquale... io sono morto di gioia!!! Infatti mi avevano detto che mia moglie mi faceva le corna: allora sono tornato a casa prima, ho visto mia moglie dentro al letto, perciò ho guardato nell`armadio... non c`era nessuno; poi sono andato nel soggiorno... non c`era nessuno; nella cucina... non c`era nessuno, giù in garage... non c`era nessuno. Allora dalla gioia che mia moglie non mi faceva le corna m'è venuto un infarto e sono morto...
L`amico lo guarda e fa: - Cretino! Se guardavi anche nel congelatore, a quest`ora eravamo vivi tutti e due...

Un giorno un fioraio andò dal barbiere per un taglio di capelli. Dopo che ebbe finito chiese il conto e il barbiere rispose: "Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità." Il fioraio grato, lasciò il locale. Quando il barbiere andò ad aprire l'attività, la mattina seguente, trovò una nota di ringraziamento e una dozzina di rose davanti alla porta.
Poi venne un fornaio per un taglio di capelli e quando è andò a pagare, il barbiere disse: "Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità." Il fornaio, molto felice se ne andò. La mattina dopo, quando il barbiere tornò al negozio, trovò una nota di ringraziamento e una dozzina di ciambelle che lo aspettava sulla porta. Poi un Senatore si recò a tagliare i capelli e quando era sul punto di pagare ancora una volta il barbiere: "Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità." Il Senatore si allontanò estremamente contento.
Il giorno dopo, quando il barbiere andò ad aprire il locale, c'erano una dozzina di Senatori, 10 Deputati, 15 Consiglieri Regionali, il Sindaco e diversi Consiglieri Comunali, alcuni dei quali con la moglie e i bambini al seguito, facendo la fila per tagliare i capelli gratis.

Se vuoi conquistare una donna: falle complimenti, ascoltala, falle regali, proteggila, riempila di coccole, passa molto tempo insieme a lei, portala a cena fuori, sostienila, preoccupati delle sue cose, baciala, accarezzala, sopportala quando e' in crisi.
Se vuoi conquistare un uomo: spogliati e portagli una birra.

Un bambino al ritorno da scuola confessa al padre: "Ho preso tre all'interrogazione".
"E come mai ?".
E il bambino: "Non ho risposto ad una domanda difficile: la maestra mi ha chiesto il nome di Volta".
"Ma come, non lo sapevi ?".
"No, perché te lo sai ?".
"Ma certo, chi non lo conosce...".
"E qual è ?".
"GIONTRA!!".

Era una ragazza tanto brutta, ma tanto brutta che non riusciva a trovare un fidanzato. Disperata, chiese aiuto a una veggente, che dopo aver consultato la sfera le disse: "Cara mia, vedo che in questa vita non avrai fortuna in amore. Però ho una buona notizia, nella prossima vita sarai bellissima e gli uomini cadranno ai tuoi piedi a dozzine". La ragazza uscì risollevata e contenta, pensando al suo radioso futuro. Mentre camminava notò un alto cavalcavia sull'autostrada e lo raggiunse. Prima avesse teminato questa vita, pensò, prima avrebbe cominciato la prossima. Chiuse gli occhi e si lanciò nel vuoto, ma sfortunatamente cadde sopra un camion di banane che passava di sotto, e il colpo la fece svenire. Quando si risvegliò, ancora intontita, credendo fermamente di trovarsi nella nuova vita, prima di aprire gli occhi palpò le banane tutt'intorno, fece un grande sorriso e felice esclamò: "Calma ragazzi, calma... uno alla volta!".

Un elefante passando sopra a un formicaio lo distrugge per cui le formiche infuriate gli saltano addosso, ma lui con un colpo di proboscide se le scrolla tutte di dosso tranne una che gli rimane sul collo.
Le altre da sotto le gridano: “Strozzalo!”....ahahah!!!

Avendo notato la cerniera dei pantaloni del suo capo aperta la segretaria imbarazzata gli dice:
La porta del garage è rimasta aperta.
Il direttore perplesso non comprende fino a che lei non glielo mostra. Chiude velocemente la zip e le dice:
Spero che non abbia intravisto la mia Super Cadillac Extra Lusso...
No, risponde lei, solo una vecchia Volkswagen rosa con due gomme bucate.

In una famiglia, composta da padre, madre e figlio è al servizio una cameriera che si chiama Domenica, solo che il servizio della cameriera si estende alle voglie del ragazzo.
Un giorno il ragazzo fa un viaggetto, nel frattempo va a trovarli uno zio napoletano e per non fare occupare la stanza del ragazzo mandano Domenica in albergo e lo zio si sistema nella stanza della cameriera.
Il ragazzo torna di notte, arrapatissimo, entra in casa, va nella stanza di Domenica e senza nemmeno accendere la luce sodomizza quella che crede la cameriera!
Lo zio esce dal letto come un pazzo accende la luce e vede il nipote:
Guagliò, ma che è successo? Sei impazzito?
Il ragazzo mortificatissimo si giustifica:
Zio scusa, scusami tanto ma io credevo che fosse DOMENICA.
E lo zio:
si, ma a parte il fatto che oggi è sabato... chi ti ha detto che io la domenica me lo faccio mettere nel culo?

Sono passati alcuni anni da quando Betty ha perso il marito e non l’ha ancora dimenticato: cio’ l’ha portata ad una forte depressione. Per farle superare il lungo momento critico la figlia le presenta un distinto signore che lei comincia a frequentare. Dopo qualche settimana i due sembrano piacersi a vicenda, finche’ l’uomo la invita finalmente a passare un week-end da soli in una sua casa di montagna. Lei accetta e la prima notte lui si spoglia del tutto nudo, mentre lei si presenta nuda, ma con un paio di mutandine nere. Lui la guarda e le chiede: “Perche’ le mutandine?”. E lei: “Il mio seno e il mio corpo sono a tua disposizione, ma la’ sotto io sono ancora in lutto”. L’uomo capisce che per quella notte non c’e’ niente da fare. La notte successiva la scena e’ la stessa: lei nuda con le mutandine nere e lui completamente nudo, ma con un profilattico nero.
Lei lo guarda e gli chiede: “Che cos’e’ quel preservativo nero?”.
Lui replica: “Vorrei venire a porgere le mie condoglianze”.

Un uomo entra nel suo ristorante preferito e si siede al solito tavolo. Si guarda intorno e nota seduta in un tavolo vicino una donna bellissima, completamente sola. Il tipo chiama il cameriere e gli chiede di mandare alla donna una bottiglia del Merlot più costoso del ristorante, pensando che se la donna avesse accettato la bottiglia sarebbe caduta ai suoi piedi. Il cameriere porta la bottiglia al tavolo della signora e le dice indicando l’uomo:
“Questa è da parte del signore seduto a quel tavolo”
La donna guarda la bottiglia con freddezza in un secondo e decide di mandare un biglietto all’uomo. La da al cameriere e questo la porta al destinatario. Sul biglietto c’e’ scritto:
“Affinché io accetti questa bottiglia, lei dovrebbe avere un Mercedes nel suo garage, un milione di dollari in banca e 20 cm nei pantaloni”
Dopo aver letto il biglietto, l’uomo ci pensa un secondo e decide di rispondere. Dà un nuovo biglietto al cameriere e gli chiede di portarlo alla donna. Sul biglietto c’e’ scritto:
“Per eseguire i suoi desideri, potrei vendere la mia Ferrari Modena 360 e anche il mio BMW 850 SL, per rimanere solo con il Mercedes 600 nel garage. Potrei anche donare 12 dei miei 13 milioni di dollari che ho in banca… Ma… neanche per una donna bella come lei me lo taglierei di 5 cm”. PS. RIMANDAMI LA BOTTIGLIA

Un gruppo di motociclisti seduti a bere una birra in un bar, vedono passare un centauro che grida forte:
"C'E' NESSUNO CHE HA UNA MOTO COME LA MIA"
Questi qui seduti lo guardano esterefatti, ma nessuno si scompone. Questo all'incrocio si gira torna indietro e rifà la stessa domanda: "C'E' NESSUNO CHE HA UNA MOTO COME LA MIA", urlando e sfrecciando.
Fatto sta che si alza un motociclista grande e grosso e dice:
"Se torna indietro ci penso io".
Quello all'incrocio si gira e torna indietro, rifà la stessa domanda urlando:
"C'E' NESSUNO CHE HA UNA MOTO COME LA MIA"
Il motociclista grande e grosso dice:
"SI', IO CE L'HO!!!"
E l'altro:
"COME SI SPEGNEEEE!!!"

Un uomo entra in un bar con il cane, si dirige al bancone ed ordina qualcosa da bere. Il barista gli dice: "Guardi che i cani non possono entrare in questo locale".
L'uomo, senza battere ciglio, risponde: "Ma questo è il mio cane guida, io sono cieco." "Mi scusi", dice il barista, "Sono mortificato, non me n'ero accorto!"
Poco dopo, entra un altro uomo nel bar con un chihuahua, proprio nel momento in cui il primo cliente sta uscendo. Prontamente, questi suggerisce al nuovo avventore: "Dica che è un cane guida, se no non la fanno entrare!" L'uomo ringrazia e si dirige verso il bancone.
Vedendolo, il barista si affretta a dirgli: "I cani non possono entrare in questo locale!" L'uomo risponde prontamente: "Ma questo è il mio cane guida, sono cieco."
Il barista ribatte: "Non credo proprio, i chihuahua non sono cani per non vedenti!" L'uomo si ferma per mezzo secondo e poi risponde: "Che cosa? Mi hanno dato un chihuahua??"

Una bambina entra in un negozio di giocattoli per comprare una Barbie, ma possiede solo 20 Euro.
Allora chiede all'impiegato: "Quanto costa la Barbie Ballerina?". "40 Euro".
La bambina amareggiata chiede ancora: "E quanto costa la Barbie Impiegata?". "40 Euro".
"E la Barbie maestra?". "40 Euro".
"E la Barbie contadina?". 40 Euro".
"E la Barbie Divorziata?".
E l'impiegato: "Beh, quella costa 200 Euro".
"Mah, signore, perche' mai la Barbie divorziata costa tanto?".
E il venditore:
"Perche' si porta con se' la casa di Ken, l'auto di Ken, la barca di Ken..."

Un tizio passeggia per strada e vede due carabinieri con un metro in mano che osservano perplessi un palo molto alto, si avvicina e chiede quale sia il problema: "Dobbiamo misurare l'altezza di questo palo ma non sappiamo come fare" - "Nessun problema", dice il tizio che da un calcio poderoso al palo, lo fa cadere e con il metro dei carabinieri si mette a misurarlo: " tre metri, quattro metri, cinque metri e sessantacinque; ecco fatto agenti!", saluta e se ne va. I carabinieri lo guardano andar via ed uno dice all'altro: " ma questo è scemo,io volevo sapere quanto era alto, mica quanto era lungo!"

Un uomo decide di passare un bel pomeriggio con la segretaria.
La porta fuori a pranzo e poi a casa di Lei.
Dopo tre ore di sesso scatenato l”uomo si reca in bagno e nota con orrore che la sua segretaria le ha lasciato un vistoso succhiotto sul collo.
Disperato pensa come potersi giustificare con la moglie.
Arriva a casa e gli si fa incontro il cane per fargli le feste.
L”uomo allora coglie la palla al balzo e finge di lottare con il cane stesso.
Dopo un pò si alza e dice alla moglie:
Guarda, cara, cosa mi ha fatto il cane al collo! – mostrandole il succhiotto.
E lei, aprendosi la camicetta:
Cavolo, anche a te?, guarda cosa mi ha fatto alle tette!!!

Il napoletano, il francese e la gomma da masticare
Un napoletano in Francia sta consumando il suo “petit dejuner” (caffé, croissant, pane, burro e marmellata) quando un francese, masticando la sua immancabile gomma, si siede accanto a lui. Il napoletano lo ignora
vistosamente, ma nonostante tutto il francese l’apostrofa:
“Voi il pane lo mangiate tutto?”
Il napoletano risponde, di malumore: “Certamente.”
Il francese fa un bel palloncino con la gomma:
“Noi no. In Francia noi mangiamo solo la mollica. La crosta la raccogliamo in un contenitore, la ricicliamo, la trasformiamo in croissant e la vendiamo a Napoli.”, prosegue, con una smorfietta insolente.
Il napoletano resta in silenzio.
Il francese insiste: “Ci metti la marmellata, sul pane?”
Il napoletano: “Certamente.”
Il francese, rigirando la gomma tra i denti e ridacchiando, fa: “Noi no. In Francia a colazione noi mangiamo la frutta fresca,
mettiamo tutte le bucce e gli scarti in un contenitore, li ricicliamo, ne facciamo marmellata e li vendiamo a Napoli.”
Il napoletano allora chiede: “Voi francesi fate sesso?”
Risponde: “Ma certo!”, con un gran sorriso.
“E cosa fate coi preservativi usati?” prosegue il napoletano.
“Li gettiamo via, naturalmente.”
“Noi no” conclude il napoletano. “a Napoli, li mettiamo in un contenitore, li ricicliamo, li trasformiamo in gomma da masticare e li vendiamo in Francia.”

Due matti vengono portati a fare il bagno al mare. Ad un certo punto uno dei due si butta nell'acqua alta tentando di suicidarsi. L'altro capendo la situazione si butta in acqua e salva l'amico. Tornati al manicomio il direttore dell'istituto chiama il matto che aveva salvato l'amico e gli dice: "Complimenti, per il tuo gesto meriti la liberta'. Abbiamo ragione di credere che tu sia guarito, ma purtroppo devo darti una brutta notizia. Il tuo amico ha voluto morire lo stesso e si e' impiccato". Il matto pensieroso: "Mah no! L'ho appeso io per farlo asciugare !".

Un uomo è a cena con amici in un ristorante noto per il suo buon servizio e per i prezzi ragionevoli.
Chiede a un cameriere le ragioni di un servizio così buono ad un prezzo così basso.
- Signore, abbiamo dei consulenti molto bravi in materia di efficacia. Essi studiano ogni evento nel ristorante e ci danno delle direttive per migliorare il servizio.
Soddisfatto della risposta, il tizio continua a mangiare, quando il cucchiaio gli cade per terra. Chiama il cameriere che subito estrae la stessa posata dalla tasca del grembiule. Stupefatto, gli chiede come faccia a sapere che gli sarebbe caduto un cucchiaio.
- Signore, ciò è opera dei nostri consulenti. Hanno trovato che il 60% dei clienti che fanno cadere una posata, di solito questa è un cucchiaio e, quindi, ne teniamo uno sempre in tasca!
Dopo un po' nota che tutto il personale maschio ha una cordicella che pende dalla patta dei pantaloni. Incuriosito chiede spiegazioni:
- Signore, questo è ancora opera dei consulenti che hanno trovato che un cameriere che lavora 40 ore settimanali perde due ore al mese a lavarsi le mani dopo aver fatto la pipì. Allora, noi attacchiamo questa cordicella alla punta del pene, così possiamo tirarlo fuori senza toccarci. Quindi non dobbiamo lavarci le mani dopo...
- Va bene, ma come fate a rimetterlo dentro senza toccarlo?
- Non so gli altri, ma io uso il cucchiaio!

Un rapinatore entra nel bagno delle donne:
"Ferme tutte questa è una rapina!! Adesso spogliatevi tutte!"
In un angolo si sente la nipote con la nonna:
"No ma la nonna??"
E il rapinatore: "Ho detto tutte!!!" sempre il rapinatore: "Adesso tutte a pecora!"
E la nipote: "Ma la nonnna???"
Il rapinatore: "Ho detto tutte e adesso...vi trombo tutte!!"
La nipote: "Ma la nonna???"
E la nonna: "HA DETTO TUTTE!!"

Un uomo rientra a casa:
"Cara... Cara, ho fatto la visita per avere l'invalidità civile".
"Come è andata?" gli chiede la moglie.
"Il medico mi ha detto: si tolga la giacca.
E poi mi ha detto: si tolga la camicia".
"E poi?" "E poi mi ha detto: si tolga la canottiera".
"E poi?" gli chiede la moglie incuriosita.
"Sono rimasto nudo fino alla cinta e mi hanno dato il 30 per cento di invalidità!"
"Caro se ti abbassavi le mutande ti davano anche l'accompagnamento!!".

Un tizio incontra per strada il suo amico Indiana Jones con una lampada orientale nella mano sinistra e nella mano destra una gabbietta con dentro un omino non più grande di uno scarpone, questo omino gridava e si agitava come un forsennato:" FATEMI USCIRE!! FATEMI USCIRE CHE SE NO FACCIO UNA STRAGE!!!". Incuriosito l'amico chiede:"Miii Cumpà, come va, che è successo stavolta??". IndianaJ.: "non me lo dire! mi trovavo in una grotta quando trovai questa lampada, quindi la strofinai e uscì il Genio! "Davvero? e che ti disse?" "mi disse che potevo esprimere un desiderio" "e funzionò?" "Si, in effetti funzionò, ma.." non fece in tempo a finire la frase che l'amico gli strappò la Lampada di mano e sfregatala si trovò davanti al genio. "Genio- disse- dammi subito trenta miliardi" e come per magia dal cielo caddero trenta tavoli da biliardo finemente decorati con palle e stecche. "Oh, Indiana Jones, ci deve essere un errore, io avevo chiesto 30 MILIARDI, non trenta BILIARDI!" "E perchè- risponde Indiana Jones- io secondo te gli avevo chiesto un Pazzo di 30 centimetri!!!!!!"

Un tizio entra in una banca, va dalla guardia giurata e gli dice:"Dovrei aprire un cazzo di conto nella vostra merda di banca!". La guardia, costernata per la maleducazione del tizio, gli indica uno sportello, dietro il quale c'è un'avvenente commessa:"Come posso esserle utile?". E l'uomo:"Vorrei aprire un cazzo di conto nella vostra merda di banca!". "Come?" "Ha capito benissimo, un cazzo di conto nella sua merda di banca!". La donna,stupita, prende il telefono e avverte il direttore:"Direttore, qui c'è un signore che vuole aprire un conto corrente, ma è molto maleducato e si esprime in maniera offensiva nei miei riguardi." "Non si preoccupi signorina, sono abituato a persone del genere, arrivo subito." Due minuti dopo si presenta il direttore al cospetto dell'uomo:"C'è qualche problema signore?" "Vorrei aprire un cazzo di conto da 3.000.000 di euro nella vostra merda di banca!!!" e il direttore, indicando la povera cassiera:"..e la TROIA le ha dato problemi?"

Ho bisogno di emozioni FORTI... vado a leggere il mio ESTRATTO CONTO!!!

L'altra mattina alle 7.30 hanno suonato alla porta. Con un occhio chiuso e uno aperto sono andato ad aprire.
Era mia suocera, mi fa:
"Posso restare qui una settimana?"
"Certo"... e ho chiuso la porta.

UNA DONNA RIENTRA A CASA E TROVA IL MARITO A LETTO CON UNA BELLA E GIOVANE RAGAZZA:
-Porco schifoso! Com'è potuto farmi questo? Una donna fedele, la madre dei tuoi figli! Ti lascio immediatamente e chiederò il divorzio!!!
IL MARITO:
-Eh,u...n momento, lascia almeno che ti spieghi una cosa.
LA MOGLIE:
-Va bene, tanto queste saranno le tue ultime parole che ascolto!
L'UOMO INIZIA IL RACCONTO:
"Uscito da lavoro, stavo entrando in macchina per tornare a casa quando ho visto questa ragazza che mi ha chiesto un passaggio, sembrava smarrita e impaurita e indifesa: mi ha fatto compassione, così l'ho fatta salire in auto. Ho notato che era molto magra, malvestita e assai sporca.
Mi ha detto che non mangiava da tre giorni, così, preso dalla compassione, l'ho portata casa e le ho scaldato gli involtini di carne che avevo cucinato per te ieri sera, quelli che tu non hai voluto mangiare per paura di mettere su peso. Beh, li ha divorati in un istante!!
Visto che era sporca, l'ho invitata ad andare a farsi una doccia e mentre era in bagno ho visto che i suoi vestiti erano lerci e pieni di buchi: li ho buttati via. Dal momento che non aveva più niente con cui vestirsi le ho regalato i tuoi jeans di Armani, quelli che ti ho regalato qualche anno fa, quelli che tu non metti più perché ti sono diventati stretti. Le ho dato l'intimo che ti avevo regalato per il tuo compleanno, che tu non usi perché dici che ho cattivo gusto. Le ho dato anche quella camicetta sexy che ti ha regalato mia sorella a Natale, ma che tu non usi per farle un dispetto, e le ho dato quegli stivali che avevi comprato in quella costosa boutique che però non metti mai perché in ufficio una ne aveva un paio uguali. "
A QUESTO PUNTO L'UOMO TIRA LUNGO RESPIRO E CONTINUA:
"Mi era così grata per l'aiuto e per la comprensione, che quando l'ho accompagnata la porta mi ha guardato in lacrime e mi ha chiesto:
-Non c'è qualcos'altro che tua moglie non usa più???

Un signore entra in un ufficio postale e, non trovando nessuno davanti a lui, si avvicina allo sportello: "Buongiorno, per favore vorrei...". La persona allo sportello, molto sgarbatamente e con voce prepotente, risponde: "Faccia la fila come gli altri, non vede che ci sono altre persone davanti a lei!!!!".
Il signore allibito si guarda intorno, ma di altre persone neanche l'ombra. A questo punto molto gentilmente si riavvicina allo sportello e ribadisce: "Buongiorno, mi scusi...". "Le ho detto di fare la fila!!!!" tuona la persona allo sportello. Per l'ennesima volta, il poverino si guarda intorno per constatare se effettivamente stesse violando qualche regola di galanteria ma si rende ancora conto di essere solo davanti allo sportello. E per la terza volta e molto garbatamente il signore si riavvicina allo sportello: "Mi scusi...". "Le ho detto di fare la fila!!!!!" continua l'altro. Adirato il poveretto si avvicina prorompente per la quarta volta e libera una sberla in pieno volto dell'individuo in faccia a lui che alza il capo e istintivamente: "Chi é stato??!!???". " E che cazzo ne so io, con tutta la gente che c'è.....".

Un signore anziano sta mangiando in autogrill quando entrano tre motociclisti vestiti di pelle da capo a piedi.
Il primo si avvicina all'anziano signore e spegne la sigaretta nel pane del vecchietto e poi va a sedersi.
Il secondo si avvicina all'anziano signore, gli sputa nel bicchiere e va a sedersi.
Il terzo si avvicina all'anziano signore, gli rovescia il piatto e va a sedersi.
L'uomo non fa un cenno di protesta, abbandona la cena e esce.
Uno dei tre motociclisti esclama: "Non e' un gran chè come uomo, vero??"
E la cameriera risponde: "Non e' un gran che' neanche come camionista: ha appena schiacciato tre moto facendo retromarcia!!"

Al secondo piano di un palazzo dei ragazzi si mettono a suonare di notte. Il vecchio che abita al quinto piano scende e bussa alla porta chiedendo di farla finita. Uno dei ragazzi gli dice che siccome domani hanno il concerto devono fare le prove. La notte seguente la stessa musica, scende il vecchio e di nuovo gli dicono che hanno le prove perché il giorno dopo hanno il concerto. La terza notte suonano però si preoccupano perché il vecchio non scende. Incuriositi dicono, mah sarà morto il nonno che non scende. Salgono al quinto piano e trovano la porta aperta, e poi successivamente anche quella del bagno. Vedono il vecchio con l'uccello in mano. – Nonno, cosa stai facendo?
Il nonno:Oggi ho le prove, però domani vi faccio un culooooo.

Marito e moglie vanno a fare la grande spesa del sabato.
Il marito prende un cartone di lattine di birra e lo mette nel carrello.
"Ma caro, che cosa fai?", chiede la moglie.
"Sono in offerta speciale, solo 10 Euro per 24 birre!", ribadisce lui.
"Rimettile giù, non possiamo permettercele!", dice perentoria la moglie e l'uomo ubbidisce.
Poco dopo la donna prende una confezione di crema per il viso e la mette nel carrello.
"Ma che fai?", chiede il marito.
"E' la mia crema per il viso. Serve per farmi più bella", risponde la moglie.
Il marito ribadisce: "20 euro di crema??? Anche 24 birre riescono a farti più bella, ma costano la metà!"

Tre militari dentro un blindato parlano delle loro mogli:
"Sapete quanto è sciocca la mia", dice il primo, "figuratevi che l' avevo sgridata perchè spende troppo e sapete cosa ha fatto?
E' andata al supermercato e ha comprato cento chili di carne perchè era in offerta......e non ha neppure il congelatore...!"
"E la mia?" ribatte il secondo" Pensate che ha speso tutti i suoi risparmi per comprare l' auto nuova e non ha neanche la patente...
"La mia è la peggiore di tutte,"afferma il terzo" Sapete cosa ha fatto?
E' andata in vacanza in Grecia portandosi cinquanta scatole di preservativi... e non ha neanche il cazzo!"

Una coppia di giovani sposini, decide di arrivare vergini al matrimonio.
La sera prima della celebrazione, il papà prende il figlio in disparte e gli dice:
Visto che non avete avuto ancora un rapporto, ti spiego cosa devi fare. Durante la luna di miele, dovrai mettere, la parte più lunga del tuo corpo, dove si fa pipì, tutto chiaro???
Ok, si si...capito papà!
Passa la luna di miele, e la figlia tornando a casa dai genitori si confida con la madre...
Amore mio, insomma, come è andata questa prima notte d'amore
Mamma guarda, stai zitta! M'ha lasciato sola!
Ma come figlia mia ???
Ma che ne so, è stato tutta la notte con una gamba nel cesso.

Due carabinieri vanno al bar a bere un caffè...
mentre lo sorseggiano arriva un loro collega in lacrime, piangendo a dirotto.
Allora uno dei due carabinieri domanda al collega:
Come mai ti disperi cosi?
Ma come? non avete saputo.. e' morto il brigadiere TUSI.
Ma come e' possibile, risponde l'altro.. l'ho visto pochi minuti fa in caserma ed era in ottima forma.
Guardate se non ci credete.. e mostra un quotidiano che titola a piena pagina.. INCIDENTE GRAVISSIMO, 5 MORTI sei CON TUSI!

Tre matti devono scavare una buca.Dopo qualche ora il supervisore passa per controllare come procede il lavoro e resta molto stupito nel vedere che uno di loro sta scavando energicamente mentre gli altri due sono in piedi fermi, con i badili in aria. “Che cosa fate?” Vuole sapere. “Siamo lampioni” spiegano i due matti. Il supervisore si arrabbia e li licenzia all’istante. L’uomo che scava nel buco smette di lavorare ed il supervisore gli dice: “Continua, tu non sei licenziato”. Ma il matto urla: “Non posso, come crede che faccia a lavorare al buio?”

Non capisco perchè nascondiamo i SOGNI nel CASSETTO, gli SCHELETRI nell'ARMADIO e poi pubblichiamo tutti i CAZZI nostri in BACHECA!!! (di facebook)

Il tenente all’appuntato dei carabinieri: – vada in banca a chiedere le quotazioni dei BOT. Passa un’ora, due ore, tre e l’appuntato non torna. Il colonnello si affaccia alla finestra e vede l’appuntato è sdraiato, in costume, nel giardino a prendere il Sole. – appuntato, ma non le avevo detto di andare in banca? – Certo superiore che ci sono andato! – E allora non poteva venire a darmi la risposta? – E’ stato il direttore a dirmi che dovevo prendere il “sole 24 ore”

Due ubriachi escono dall'osteria e ognuno decide di tornare a casa propria per smaltire i fumi della sbronza. Il primo ubriaco entra in casa propria e, vedendosi riflesso nello specchio dell' ingresso, corre giu` a chiamare l'amico:
"Pietroooo! Pietroooo! Corri! Ho i ladri in casa !"
Pietro lo sente e corre verso di lui:
"Adesso vengo li` e gli spacchiamo la faccia !"
Corrono su per le scale aprono la porta e la richiudono subito !
"Cacchio, sono in due! Andiamo a chiedere rinforzi !"
Sono in strada e passa una macchina dei Carbinieri.
"Ferma ferma ! Ci sono i ladri in casa mia !"
I Carabinieri si fanno portare sul posto ed uno di loro sale verso l'appartamento coi due ubriachi, da un calcio alla porta per aprirla e poi la richiude subito, poi esclama:
"C'era già un collega sul posto..."

Un prete visita la casa di una signora:
ma che bei pomodori che ha!
-BELLI VERO DOPO GLIENE METTO DA PARTE UNA CASSETTA!
ma che belle fragole
-BELLE? DOPO GLIENE METTO DA PARTE UNA CASSETTA
ma che bell'uva!
-DOPO GLIENE METTO DA PARTE UNA CASSETTA.
poi il prete vede delle belle damigiane:
ma che belle damigiane posso provarne un bicchierino?
la signora versa il vino nel piatto il prete lo beve. il marito chiama la moglie e gli dice: ma perchè non hai servito il vino nel bicchiere? perchè poi nel bere alzava lo sguardo e vedeva i salami attaccati al soffitto!!!!

Un uomo sul punto di morte si rivolge alla moglie: "Cara ricorda che se mi tradirai io mi rigiro nella tomba".
"No caro non ti preoccupare, ti saro' sempre fedele".
E l'uomo muore e va in paradiso. Dopo un po' di tempo muore anche la moglie che desiderosa di ritrovare il marito si presenta da San Pietro: "Mi scusi Pietro sto cercando mio marito Mario".
"Sia piu' precisa.
Sa qui di Mario ce ne sono moltissimi".
"Si', era alto, biondo, prestante".
"Ma non ha qualche indicazione in piu'".
"E' arrivato qui circa un anno fa".
"Non basta. Non può dire qualcosa in piu'? "Sul punto di morte mi ha detto che se lo tradivo si sarebbe rigirato nella tomba".
"Ah adesso ho capito.
E' laggiu' in fondo.
qui lo chiamano "trottola".

Un culturista, guardandosi allo specchio, si accorge che è abbronzato dappertutto meno che sul pisello.
Decide allora di rimediare e va alla spiaggia, si sotterra completamente lasciando esposto solo l'arnese.
Passano lì vicino due vecchiette e una, con aria disgustata, dice "Non c'è proprio giustizia, a questo mondo!"
L'altra, perplessa, le chiede cosa mai le preso e lei risponde: "A 10 anni mi faceva paura, a 20 mi incuriosiva, a 30 me lo godevo, a 40 lo chiedevo, a 50 me lo compravo, a 60 lo imploravo, a 70 me lo sono scordato, e adesso che ho 80 anni 'sti bastardi crescono spontanei!"

Una donna va dal ginecologo che dopo l'ecografia le comunica che e' incinta di tre gemelli e la rassicura: "Signora, va tutto bene.
Ci vediamo per il parto".
Arriva il giorno del parto.
Esce il primo bambino, il ginecologo lo estrae, gli da' lo schiaffetto e il piccolo inizia a piangere: "Tutto bene, signora".
Arriva il secondo neonato, il ginecologo lo estrae, gli da' lo schiaffetto e il piccolo inizia a piangere: "Tutto bene, signora".
Ma il terzo non esce e la signora chiede spiegazioni.
Il dottore: "Non capisco, signora, l'ecografia si sara' sbagliata" e se ne va.
Poco dopo si affaccia il terzo neonato, da' un'occhiata in giro e poi chiede: "Mamma, se ne e' andato quello li' che prendeva a schiaffi i bambini?".

Un pappagallo e’ solito fare scherzi telefonici.
Un giorno ordina 1000 Kg di nafta e ovviamente fa addebitare la spese al padrone.
Scoperto l’autore del costoso scherzo il padrone afferra il pappagallo, lo rinchiude in uno stanzino buio e lo inchioda per le ali al muro.
Quando i suoi occhi si sono abituati al buio intravede dall’altra
parte della stanza un crocefisso e gli chiede: “Tu chi sei? “.
“Sono Gesu’ Cristo”.
“E da quanto tempo sei qui?”. “Da quasi 2000 anni”.
E il pappagallo: “Cavoli! Ma quanta nafta hai ordinato?”.

I 20 punti per capire se sei diventato SCHIAVO di INTERNET!
1. Ti alzi alle 3 del mattino per andare in bagno e prima di arrivarci ti fermi per vedere se sono arrivate delle notifiche per te sui tuoi social network preferiti.
2. Ti fai fare un tatuaggio che dice “Questo corpo si vede meglio utilizzando Internet Explorer 8 o superiore.”
3. Chiami i tuoi figli: Facebook, Mozilla, Google e Twitter.
4. Quando spegni il computer ti prende un senso di vuoto, come quando ti lasci con la tua ragazza.
5. Per tutto il viaggio aereo hai tenuto il tuo portatile sulle ginocchia e il tuo bambino nello scomparto superiore.
6. Decidi di frequentare l’università per due o tre anni in più, solo per avere accesso gratuito a Internet.
7. Quando qualcuno ti dice di avere un modem da 56K, gli ridi in faccia.
8. Incominci ad usare le “faccine” anche nella posta normale.
9. Ti si è rotto l’hard disk. Non ti sei connesso per più di due ore. Incominci ad avere le convulsioni. Mandi a fanculo il computer prendi lo smartphone, ti connetti e lo scrivi come stato sul tuo social network.
10. Ti ritrovi a digitare .com dopo ogni punto “punto.com”
11. Quando vai in bagno dici che vai a fare un download
12. Quando ti presenti a qualcuno non dai il tuo nome ma il tuo User ID
13. Tutti i tuoi amici hanno un @ nei loro nomi e conosci i loro usurname a memoria.
14. Il tuo gatto o cane ha una sua “HomePage”.
15. Non chiami più tua madre… lei non ha internet.
16. Controlli la tua posta, ma un messaggio dice che non ci sono nuovi messaggi … così la controlli di nuovo.
17. Ogni azione che compi la scrivi come stato sul tuo social network preferito.
18. Non sai più di che sesso sono i tuoi migliori amici, perchè loro usano un user ID neutro e tu non vuoi chiederglielo.
19. Quando devi prendere un taxi per tornare a casa dai come indirizzo: “http://via.roma.21/casa.html.”
20. Hai sonno ma continui a stare davanti internet finchè non ti viene mal di testa.

Due bambini parlano tra loro:
-Io per Natale mi faccio regalare un trenino elettrico e tu?
L'altro: Io una scatola di tampax....
-E che cosa sono i tampax?
-Non lo so,ma so che si può giocare a tennis,saltare,nuotare,sciare e fare tante altre cose....

Una ragazza che sta per sposarsi,tutta indaffarata per i preparativi del matrimonio chiede alla mamma di comprarle una camicia da notte nera per la sua prima notte.La madre si dimentica e all'ultimo momento corre nel negozietto sotto casa,ma l'unica cosa che riesce a trovare è un pigiamino rosa da bambina.Lo compra ugualmente e lo infila nella valigia sotto tutto il resto per nn farlo vedere alla figlia.La prima notte di nozze lo sposo,un po nervoso,dice alla moglie:Vado in bagno a prepararmi ma nn sbirciare..La moglie promette ed eccitata cerca la camicetta...Quando vede il pigiama con disappunto esclama: E' corto piccolo e rosa!
E il marito dal bagno: Avevi promesso di non sbirciare...

Un operaio va da un collega mostrandogli una foto e gli dice "Lo sai chi è questo?" e il collega "no, chi è?" e l'altro "questo è RONALDO, vacci ogni tanto allo stadio SCEMO!"
il giorno dopo stessa cosa: "lo sai chi è questo?" e il collega "no, chi è?" e l'altro " è HERNAN CRESPO, vacci ogni tanto allo stadio SCEMO!"
il giorno dopo ancora: l'operaio "lo sai chi è questo?" e il collega "no, chi è?" e l'altro "è DEL PIERO, vacci ogni tanto allo stadio SCEMO!"
il giorno dopo il contrario: il collega va dall'altro e gli dice "lo sai chi è CANNALONGA?" e lui "no, chi è?" e l'altro "è quello che va con tua moglie, stacci ogni tanto a casa SCEMO!!!"

Un'avvenente contadina cerca a tutti i costi di sedurre il ricco uomo del paese per farsi mettere incinta e poi sposarlo.
La contadina riesce a portarselo in un fienile e a fare l'amore con lui e dopo un amplesso selvaggio lei, massaggiandosi con dolcezza il ventre, gli dice: "Allora, come lo chiamiamo nostro figlio?".
E lui, levandosi il preservativo e facendogli un nodo: "Se riesce a uscire da qui lo chiamiamo MANDRAKE!!"

RACCONTO DI UN MARITO....(leggetela!)
"Non ho mai capito perchè le necessità sessuali degli uomini e delle donne sono così differenti fra loro...
E non ho mai capito perchè gli uomini pensano con la testa mentre le donne con il cuore.
Però una notte mia moglie ed io siamo andati a letto.
Abbiamo cominciato ad accarezzarci,massaggiarci,bacini etc,etc.....
La questione è che io ero già pronto, ma proprio in quel momento lei mi dice: 'Adesso non ne ho voglia, amore mio. Voglio solo che mi abbracci'
Ed io esclamo:
'CHEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE???????????????'
Al che mi dice le parole magiche di tutte le donne: 'Non sai connetterti con le mie necessità emotive di donna'.
Il punto finale è che quella sera non ci sarebbe stata nessuna lotta.
Ho messo a posto gli oli afrodisiaci, ho spento le candele, ho tolto il disco di Baglioni (in quei momenti funziona quasi sempre) ho spento lo stereo ed ho rimesso in frigo lo champagne.
Sono andato a farmi una doccia fredda per vedere se potevo calmare 'la bestia' e mi sono messo a guardare Discovery Channel a tutto volume per non fare dormire la figlia di mia suocera...
Dopo un pò mi sono addormentato.
Il giorno dopo siamo andati al centro commerciale e mi sono messo a guardare orologi mentre lei si provava tre modelli carissimi di Armani.
Come tutte le donne non sapeva decidersi, così le ho detto di prenderli
tutti e tre. A questo punto mi ha detto che le sarebbero servite delle scarpe
nuove da mettere con i nuovi vestiti... 350 euro al paio... Le ho detto che andava bene.
Di lì siamo andati nella sezione casual dalla quale ha preso un piumino
ed una borsa di Louis Vuitton.
Era così emozionata! Credo pensasse che fossi diventato pazzo, ma ad ogni modo le ha prese lo stesso. Mi ha messo, quindi, alla prova chiedendomi un gonnelino corto da tennis.
Non sa neanche correre, figuriamoci giocare a Tennis.
E' rimasta shockata quando le ho detto di comprare tutto ciò che voleva.
Era così eccitata sessualmente dopo tutto questo, ed ha cominciato a chiamarmi con tutti i nomignoli più affettuosi e stupidi che le donne usano. 'Cucciolone mio'; 'Topolino amoroso' e così via.
Siamo andati alla cassa a pagare.
E' stato qui che, essendoci solo una persona prima di noi, le ho detto:
'No amore mio, credo che in questo momento non ho voglia di comprare tutto
questo'...
Se aveste potuto vederle la faccia, diventò pallida quando le ho detto:
'Voglio solo che mi abbracci'.
Sembrò quasi che stesse per svenire, le si è paralizzata la parte sinistra del corpo, le è venuto un tic nervoso all'occhio.
A questo punto le ho detto:
'Non sai connetterti con le mie necessità finanziarie di uomo'.
Mandalo agli uomini perchè si facciano una risata.
Mandalo alle donne perché capiscano cosa si prova.

Ogni mattina in Africa, quando sorge il sole una gazzella si sveglia e sa che dovrà correre più del leone o verrà uccisa...
Ogni mattina in Africa, quando sorge il sole un leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella o morirà di fame...
Ogni mattina in Africa un Elefante si sveglia e dice: "Dove cazzo corre tutta questa gente???" cit. Proverbio Africano

Un giovane, figlio unico, era stato richiamato alla guerra sul fronte russo ed i vecchi genitori erano rattristati soprattutto impensieriti dalle ristrettezze cui il giovane andava incontro.Faremo cosi disse il figlio: per eludere la censura, se vi scrivo con inchiostro nero sara tutta verita, se con quello rosso saranno tutte bugie.Partenza.Dopo un mese la prima attesa lettera. Apertura trepidante: inchiostro nero! Meno male, dice la mamma, tutto vero.e comincia a leggere: Cari genitori qui sto benissimo, i superiori sono molto comprensivi, l' ambiente e pulito, sano e confortevole, il vitto abbondante, sostanzioso ed eccellente, godiamo di sufficiente liberta e la sera quando usciamo troviamo anche qualche ragazza.Troviamo quasi tutto quello che ci necessità. Dico quasi perché non sono riuscito a trovare una boccettina di inchiostro rosso.Baci Vostro figlio

Un giovane, figlio unico, era stato richiamato alla guerra sul fronte russo ed i vecchi genitori erano rattristati soprattutto impensieriti dalle ristrettezze cui il giovane andava incontro.Faremo cosi disse il figlio: per eludere la censura, se vi scrivo con inchiostro nero sara tutta verita, se con quello rosso saranno tutte bugie.Partenza.Dopo un mese la prima attesa lettera.Apertura trepidante: inchiostro nero! Meno male, dice la mamma, tutto vero.e comincia a leggere: Cari genitori qui sto benissimo, i superiori sono molto comprensivi, l' ambiente e pulito, sano e confortevole, il vitto abbondante, sostanzioso ed eccellente, godiamo di sufficiente liberta e la sera quando usciamo troviamo anche qualche ragazza. Troviamo quasi tutto quello che ci necessità. Dico quasi perché non sono riuscito a trovare una boccettina di inchiostro rosso. Baci Vostro figlio

Una giovane coppia si presenta nello studio di uno psicologo e gli chiede di osservare il modo in cui fanno l'amore. Lo psicologo osserva per una mezz'oretta, poi rassicura i due giovani dicendo che fanno l'amore nel miglior modo possibile e che quindi possono stare tranquilli. I due, soddisfatti, pagano la visita e se ne vanno. Pochi giorni dopo tornano, fanno di nuovo l'amore davanti al perplesso psicologo, ottengono le stesse rassicurazioni, pagano la visita e se ne vanno soddisfatti. La terza volta che i due si ripresentano, lo psicologo è piuttosto seccato ed esige delle spiegazioni. Allora l'uomo confessa: "Vede, dottore, il marito di questa signora è gelosissimo ed anche mia moglie lo è. Inoltre, per andare in albergo chiedono i documenti e poi, la sua visita costa molto meno cara di una camera, senza contare, poi, che la mutua me la rimborsa anche..."

Quattro infermiere, assegnate ad un dottore dispotico, stanche di rimproveri e sgarberie, decidono di fare una rappresaglia ed impartire a quel medico una lezione. "lo ho ficcato dell'ovatta dentro il suo stetoscopio" - dice con orgoglio la prima - "Sarà una vera sorpresa per lui quando visiterà i pazienti domani!" "Sarà sì una sorpresa" - incalza la seconda - "io ho levato tutto il mercurio del suo termometro ed ho dipinto in rosso quarantadue di febbre." La terza soffocando una risatina dice: "lo ho fatto di peggio. Sono andata a cercare nel suo cassetto ed ho trovato i preservativi che lui usa personalmente. Ho preso uno spillo e li ho bucati uno per uno..." La quarta infermiera sviene.

Una donna si reca in un negozio di articoli sportivi per comprare una canna da pesca da regalare al marito per il suo compleanno.
Nel negozio dietro la cassa l’unico impiegato è un tizio con gli occhiali scuri e un cane che le chiede: "Posso aiutarla?".
"Certo, vorrei una canna da pesca, mi può parlare di questa?".
Il venditore le dice: "Sono spiacente, signora, ma sono cieco e non posso vedere la canna a cui lei si riferisce.
Tuttavia se la prende e me la porta qui io sono in grado di descrivergliela in base al rumore che fa".
La signora prende la canna e la porta alla cassa dal rivenditore cieco.
Questi la agita e dice: "Questa è una Zebco 250, in fibra di vetro, da 6 pollici, a media gittata. Costa 25 Euro".
La signora dice: "Eccezionale!" e prende un'altra canna.
Il rivenditore la agita e dice: "Questa è una Orion 35C, di grafite, da 6 pollici, a lunga gittata, da usare con una attrezzatura ultra-leggera. Costa 40 Euro".
Notevolmente colpita la signora decide di comprare la seconda canna.
Nel mentre la signora si lascia sfuggire un gran peto rumoroso e puzzolente, ma pensa di non scusarsi con l’uomo dato che è cieco e che non ha idea di chi lei sia.
Il venditore alla cassa dice: "Allora, fanno 45 Euro".
E la signora: "Ma come? 45 Euro? Lei aveva detto 40 Euro!".
"Certo, signora, 40 Euro per la canna, 3 Euro per il richiamo dell’anitra e 2 Euro per l'esca a base di vermi".

Un'astronave scende sulla Terra vicino ad un benzinaio.
Ne scende l'alieno che si avvicina alla pompa di benzina credendola un terrestre, e comincia a parlargli: "Ciao, sono KX-21! Come ti chiami?".
Logicamente la pompa non risponde, ma l'extraterrestre non demorde: "CIAO! SONO KX-21! COME TI CHIAMI TERRESTRE?".
Niente.
La pompa non spiccica una parola.
Al che l'extraterrestre, stizzito, ritorna alla sua astronave.
Viene chiamato a rapporto dal comandante, che gli fa: "Allora, come è andata coi terrestri?".
"Sono allibito: ho chiesto ad un terrestre più volte come si chiamasse, e questo è rimasto muto a fissare il vuoto! Devono essere ancora ad uno stadio primitivo".
Allora il comandante: "Ma sei proprio scemo! Non ti posso far fare proprio niente! Mi toccherà mandare giù tua sorella, è molto più affidabile di te!".
Ma KX-21 replica: "MIA sorella??? Nonnonno!!! Ci manderai TUA sorella!!! I terrestri hanno un pene così lungo che se lo girano due volte attorno e se lo infilano nell'orecchio!!"

Durante il Medioevo, quando un uomo moriva, per certificarne la morte veniva chiamato il medico condotto, il quale, per verificare l'effettivo decesso, usava infliggere dolore al deceduto.
Il modo più comune utilizzato in quel tempo era un potente morso inflitto alle dita dei piedi, quasi sempre l'alluce. Nel dialetto del popolino, il medico assunse così il nome di "beccamorto". Questa pratica diede origine ad un vero e proprio mestiere.La tradizione prevedeva che tale mestiere fosse tramandato dal padre al primo figlio maschio. Verso la fine del medioevo accadde però qualcosa che cambiò il futuro dei beccamorti. Uno dei beccamorti più famosi non riuscì a concepire un figlio maschio; la moglie partorì 4 figlie femmine. Il beccamorto, per evitare l'estinzione del mestiere, domandò alla chiesa la dispensa per poter tramandare la professione alla propria figlia femmina la quale, dopo aver ricevuto la benedizione, iniziò il suo lavoro di beccamorto. Il caso volle che il suo primo morto fosse un uomo al quale un carro aveva tranciato entrambe le gambe; la ragazza era indecisa su dove infliggere il morso ma, alla fine, prese una decisione . .....
Nacquero cosi "Le pompe funebri"

Diluvio universale. Noè cerca tutte le coppie di animali e le imbarca. Vedendo che si stava un po' stretti sulla barca e pensando che sarebbero stati ancora peggio se gli animali avessero cominciato a procreare, decide di togliere momentaneamente i pistolini ai maschi. Così fa e li mette tutti in una grande cesta. Alla fine del diluvio comincia a restituirli: "Di chi è questo??!!". Ed il leone risponde: "Mio!". "Di chi è quest'altro?". Ed il rinoceronte risponde: "Mio!". Fino a quando arriva il turno di quello dell'elefante, ma il pachiderma, distratto, non risponde. Dopo che Noè ha ripetuto più volte la domanda, la gallina si rivolge al gallo e gli sussurra all'orecchio: "DI' CHE E' TUO, DI' CHE E' TUO !

Una suora riceve in convento la visita di una sua amica d'infanzia. L'amica arriva impellicciata, adorna di gioielli e su di un Ferrari. Essendo entrambe di modesta origine la suora si stupisce di tutto questo lusso e le chiede: "Quando ho iniziato la vita di suora anche tu eri povera come me ed invece ora la macchina... ". "E' un regalo del mio ultimo uomo". "E la pelliccia?". "Quella me l'ha regalata uno un mese fa.". "E i gioielli ?". "Questi li pago con quello che mi dara' l'uomo di stasera.". "Ma tu vendi il tuo corpo per soldi?". "Certo cara, bisogna arrangiarsi". Poi le due amiche si lasciano. Quella sera verso le 11 bussano alla porta della cella: "Chi e'?" chiede la suora. Una voce da fuori: "Sono fra Bernardo...". E la suora: "Vaffa tu e le tue caramelline di menta!!".

Marito e moglie vanno allo zoo. Davanti alla gabbia del gorilla il marito
scherza e dice:
"Dai, cara, non c'è nessuno. Fagli vedere un po' le gambe".
La moglie divertita le mostra e il gorilla comincia ad ingrifarsi "Ahr! Urgh!"
"Dai, muoviti un po' e vediamo cosa fa".
"Ma dai caro, mi vergogno!"
"Dai, tanto non c'è nessuno".
E la moglie divertita si muove sinuosamente verso il gorilla: "Ahr! Urgh!" ma,
eccitato, allunga una zampa e riesce ad afferrare la donna, con chiari intenti
libidinosi.
Al che il marito non si scompone e dice:
"Ecco cara, adessa prova a spiegare a lui che hai mal di testa" !!

Stanotte non riesco proprio a dormire, pensate che le pecore per addormentarsi si sono messe a contare i miei VAFFANCULO!

DONNE non mentite sul peso... Potrebbero accusarvi di falso in BILANCIA!!!

La moglie torna a casa e annuncia al marito:
"Caro, lo psicologo mi ha detto che per guarire devo andare un mese al mare, un mese in montagna e un mese in campagna: dove andiamo per prima?"
E il marito:
"Da un altro medico!!"

Tre amici alla stazione, l'altoparlante annuncia 'il treno Milano-Reggio Calabria arriverà con un ritardo di un'ora'.
I tre amici decidono di ingannare l'attesa bevendo una bottiglia di malvasia.
Dopo un po' l'altoparlante 'il treno Milano-Reggio Calabria arriverà con un ritardo di due ore'
I tre amici decidono di continuare il giro di bottiglie di malvasia per ingannare l'attesa.
L'altoparlante 'il treno Milano-Reggio Calabria arriverà con un ritardo di tre ore'
I tre amici già un po' brilli continuano comunque il giro di malvasia mentre aspettano il treno.
Arriva il treno, i tre ubriachi si mettono a correre per prenderlo, inciampano, si rialzano, due riescono ad acchiappare il treno al volo mentre il terzo inciampa nuovamente e non ce la fa.
Sdraiato per terra, con la sua bottiglia di malvasia in mano comincia a ridere fortissimo, si avvicina il capostazione
- ma scusi lei se ne sta lì per terra completamente ubriaco con una bottiglia di malvasia in mano e i suoi amici hanno preso il treno mentre lei l'ha perso. Mi spiega cos'ha da ridere?
- Rido perchè quello che doveva partire ero io, loro mi avevano accompagnato in stazione!

Un uomo e una donna si scontrano in un incidente automobilistico. Le due auto sono distrutte, anche se nessuno dei due è ferito. Riescono a strisciare fuori dalle macchine sfasciate e la donna dice all'uomo:
- Non riesco a crederci: tu sei un uomo ... io una donna. E ora guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo è un segno: il destino ha voluto che ci incontrassimo e che diventassimo amici e che vivessimo insieme in pace per il resto dei nostri giorni!
E lui:
- Sono d'accordo: deve essere un segno del cielo!
La donna prosegue:
- E guarda quest'altro miracolo... la mia macchina è interamente distrutta, ma la bottiglia di champagne che avevo dentro non si è rotta. Di certo il destino voleva che noi brindassimo per celebrare il nostro fortunato incontro...
La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà. Poi la passa a lei... ma la donna richiude la bottiglia senza berne neppure una goccia.
L'uomo le chiede:
- Tu non bevi???
E lei risponde:
- No... io aspetto che arrivi la polizia stradale...

C'erano due suore
Una era soprannominata Sorella Matematica (SM) e l'altra era soprannominata Sorella Logica (SL).
Sta facendosi buio e le due suore sono ancora lontane dal convento.
SM: Hai notato che un uomo ci sta seguendo da esattamente 38 minuti e mezzo? Mi chiedo cosa voglia da noi...
SL: È logico. Ci vuole ****.
SM: Oh, no! Di questo passo ci raggiungerà in 15 minuti al massimo. Cosa possiamo fare?
SL: La sola cosa logica da fare è camminare più veloce.
Poco più tardi...
SM: Non sta funzionando...
SL: Naturalmente non funziona. L'uomo ha fatto la sola cosa logica: ha cominciato a camminare più velocemente anche lui.
SM: E allora cosa facciamo? Di questo passo ci raggiungerà in un minuto!
SL: La sola cosa logica da fare è dividersi: tu vai da questa parte e io da quest'altra. Non può seguirci entrambe.
Così l'uomo decide di seguire Sorella Logica.
Sorella Matematica arriva al convento e comincia a preoccuparsi per Sorella Logica.
Infine Sorella Logica arriva.
SM: Sorella Logica! Grazie al cielo sei qui! Cosa è successo?
SL: È successa la sola cosa logica: l'uomo non poteva seguire entrambe e così ha seguito me.
SM: Sì, sì! Ma cosa è successo dopo?
SL: La sola cosa logica: io ho cominciato a correre più veloce che potevo e lui ha cominciato a correre più veloce che poteva.
SM: E?
SL : Ed è successa la sola cosa logica: mi ha raggiunta.
SM : Oh, signore! Cosa hai fatto?
SL : La sola cosa logica da fare: mi sono alzata il vestito.
SM : Oh, Sorella! Cosa ha fatto l'uomo?
SL: La sola cosa logica da fare: si è tirato giù i pantaloni.
SM: Oh, no! Cosa è successo dopo?
SL : Non è logico, sorella? Una suora con il vestito alzato corre più veloce di un uomo con i pantaloni abbassati.

Tre esploratori in Africa vengono catturati dai cannibali. Questi, prima di mangiarli, decidono di dargli una possibilità; li lasceranno liberi se supereranno tre prove:
1) correre sopra le braci ardenti
2) pestare i piedi ad un gorilla
3) fare l'amore con una vecchia del villaggio
Parte il primo esploratore: corre sopra le braci, entra nella gabbia del gorilla, ma ne esce a pezzi!...
Parte il secondo: corre sopra le braci ardenti, entra nella gabbia e pesta i piedi al gorilla, entra nella capanna per trombare con la donna più anziana del villaggio, ma non se la sente proprio... prova fallita!
Parte il terzo: corre sopra le braci, entra nella gabbia, ne esce dopo 45 minuti e chiede:
- Dov'è la vecchia a cui devo pestare i piedi?

Un aereo che trasporta una comitiva di matti vola da parecchie ore.
All'improvviso un'esplosione distrugge il pavimento dell'aereo e tutti i passeggeri riescono a non precipitare nel vuoto aggrappandosi ai portabagagli del soffitto che ha resistito all'attentato.
Il comandante pero' avverte che essendo troppo pesanti uno dei passeggeri si deve sacrificare buttandosi nel vuoto.
Un bravo passeggero allora esclama:
'Molto bene per il bene di tutti mi sacrifico io!'.
A queste parole tutti i matti si mettono ad applaudire.

In una famiglia scozzese, il padre dice al figlio:
"Vai dal vicino e fatti prestare il martello perché dobbiamo piantare questo chiodo per appendere il quadro della mamma".
Il ragazzo va dal vicino e dopo pochi minuti torna a casa senza martello:
"Papà, non me lo ha voluto dare perché dice che glielo consumiamo".
"Brutto spilorcio", dice il padre, "Va bè, vai giù in cantina e prendi il nostro!"

BRUTTE NOTIZIE: Non solo la mamma dei cretini è sempre incinta ma hanno appena scoperto che la mamma degli onesti è in menopausa!!!

Un ispettore dell'acquedotto si ferma in una casa colonica e, parlando con il fattore gli spiega che deve ispezionare il terreno per controllare l'impianto idrico.
Il vecchio contadino gli risponde: "Per me va bene, ma eviti di andare in quel campo laggiù".
L'uomo, stizzito, risponde: "Io ho l'autorità di andare dovunque sia necessario. La vede questa tessera? Mi permette di ispezionare qualunque luogo. Mi ha capito?"
Il contadino china la testa e va avanti con il suo lavoro.
Più tardi si sentono delle urla e si vede l'ispettore fuggire a gambe levate inseguito da un toro infuriato.
Il contadino, tranquillo, gli grida: "La tessera! Gli mostri la tessera!"

Due cantanti, uno milanese e l'altro napoletano, si incontrano nella
sala da thé di un noto ristorante.
Il milanese racconta:
Ieri sera ho tenuto un concerto alla Scala; appena ho finito di cantare
l'ultima nota... lanci di fiori sul palco, applausi, standing ovation.
Quello che mi ha fatto più piacere è che il sindaco è salito sul palco, mi ha stretto la mano e mi ha detto:
«Complimenti Lei ci ha commosso! Persino la Madonnina ha pianto!»
Il napoletano risponde:
Anch'io ho tenuto un concerto ieri sera nella Chiesa del Gesù Nuovo..
Appena ho finito di cantare l'ultima nota... lanci di fiori, applausi,
standing ovation. Ma quello che mi ha stupito è che si è aperta la porta
in fondo ed è entrato Gesù, è salito sul palco, mi ha stretto la mano e ha
detto:
«Complimenti! Tu sì ca canti bbuono, no comme a chillu strunz 'e
milanese c'ha fatto chiagnere a mammà!»

Una coppia di anziani sta facendo un giro in città.
La moglie è alla guida dell'auto e viene fermata dai carabinieri.
Il brigadiere le dice: "Signora, lo sa che sta andando troppo veloce?"
E la donna, girandosi verso il marito: "Che cosa ha detto?"
Il vecchietto urla: "Ha detto che hai superato il limite!".
Poi il carabiniere le dice: "Posso vedere la sua patente, signora?"
E la donna, girandosi verso il marito: "Che cosa ha detto?"
Il vecchietto urla: "Ha detto che vuole vedere la patente!".
Allora la donna gli porge la patente.
Il brigadiere: "Ah, lei viene da Casalpusterlengo... Ho passato un po di mesi li, avevo una ragazza noiosissima!"
E la donna, girandosi verso il marito: "Che cosa ha detto?"
Il vecchietto urla: "Ha detto che forse ti conosce!"

Un prete esce dalla sua parrocchia una mattina presto e va in città a fare delle commissioni.
Al suo ritorno trova la chiesa spoglia e in disordine, và da una suora che piange disperata e le chiede:
"Sorella, ma cos'è successo!?"
E la suora:"Sono venuti tre malviventi, hanno rubato tutto, ci hanno violentate e sono scappati! Ma deve vedere suor Margherita!".
Allora il prete va da un'altra suora che piange disperata e le chiede:
"Sorella, ma cos'è successo!?"
E la suora:"Sono venuti tre malviventi, hanno rubato tutto, ci hanno violentate e sono scappati! Ma deve vedere suor Margherita!".
Il prete, allora, va da suor Margherita, che piange disperata e le chiede:
"Sorella ma cos'è successo!?"
E la suora:"Sono venutoi tre malviventi,... E IO NON C'ERO!!!!!"

Ci son tre uomini in un bar e uno dice all'altro:"cosa regali a tua moglie per Natale?"
E l'altro: "un bracciale e una collana così se non le piace il bracciale si mette la collana",tu cosa le regali?
"Una sciarpa e dei guanti, così se non le piace la sciarpe se mette i guanti".
E tu cosa le regali?
"Un anello con cinque diamanti, l'ho pagato tantissimo, ci va lo stipendio di un anno e mezzo e poi un rotolo di carta igienica".
E gli altri due straniti: "Perchè il rotolo di carta igienica?"
"Perchè se non le piace l'anello la mando a cagare!!!"

Un coniglio ha voglia di provare nuove esperienze sessuali e si reca in un bordello "specializzato":
entra e alla reception c'e' una bella maialona truccata pesantemente che indossa un abitino dorato; il coniglio gli espone la propria richiesta e la maialona gli propone alcune alternative: una elefantessa, no troppo pesante...una scimmietta..no troppo pelosa....una pitonessa!!! all'idea della pitonella il coniglio e' intrigato : la maialona gli dice di salire al 1 piano e di bussare nella stanza 3 e gli fa una raccomandazione: "mi raccomando pero', sbrigati coniglietto e' mezzogiorno e le "ragazze" devono pranzare!" ; il coniglio la rassicura di essere velocissimo ( e' un coniglio!!!) e sale trepidante;
arriva davanti alla camera 3 e bussa: dall'interno arriva una melodiosa voce : "avanti!"...il coniglio entra....la pitonessa e' languidamente sdraiata sul letto, appena il coniglio entra pensa: "uhm, un coniglio....sara' il pranzo!"...con un gesto veloce la pitonessa ingoia il coniglio e torna a sdraiarsi sul letto....
Un paio di minuti dopo risente bussare alla porta e incuriosita chiede "chi e'???"
risposta: "il pranzo!!"
Sbigottita la pitonessa esclama: "oh cielo, ho mangiato un cliente!!!!" e lo sputa fuori...
Il coniglio palesemente eccitato esclama: "wowwwwwww che pompino!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!"

Un tizio va al cinema a vedere un film porno.Entra in sala e vede che in una fila c'è seduta una bionda tutta sola.
Non sapendo che questi altri non è che Gustavo Dandolo,il più gran travestito della zona,vi si siede accanto e dopo un po' gli mette una mano sulla coscia.
La bionda:-GULUS!-
Sentendosi incoraggiato l'uomo sale un po' con la mano spingendosi nell'interno coscia.
La bionda:-GULUSUN!-
L'uomo pensando che sia fatta sposta la mano fino ad appoggiargliela in mezzo alle gambe.
La bionda:-G'ù L'USEL!-

Un vecchietto al parco vede una bella donna e non può esimersi da farle dei complimenti:
-Signorina mi perdoni ma i suoi meravigliosi capelli biondi mi ricordano il grano sul Carso durante la Prima Guerra Mondiale...I suoi bellissimi occhi azzurri mi ricordano il cielo sotto cui combattevamo sul Carso...Le sue deliziose labbra rosse mi ricordano il sangue dei miei commilitoni morti(ahimè)sul Carso...Potrei conoscere il suo nome?-
-E' il nome di quella cosa che voi tutti desideravate là sul Carso durante la Prima Guerra Mondiale-
-Bernarda?-
-No,Vittoria!-

Il marito torna a casa mogio mogio e confessa alla moglie: "Oggi il capo ha perso la pazienza e mi ha detto di andare all'inferno."
Lei: "E tu cosa hai fatto a quel punto?"
Lui: "Sono venuto subito a casa!"

In un paesino di montagna; troppo spesso, le donne, nel segreto del confessionale, raccontavano di avere messo le corna al marito.
Il parroco consiglio' loro di limitarsi a dire: ho inciampato.
Tempo dopo arrivo' un nuovo parroco. Ignaro del significato di quella frase. Si reco' dal sindaco, invitandolo a sistemare le strade, perche' troppe donne inciampavano.
Il sindaco, conoscendo il significato di quella frase, scoppio' in una risata.
Il parroco; risentito, esclamo': non vedo cosa ci sia da ridere, proprio lei poi, che sua moglie (poverina) e' quella che inciampa piu'spesso.

Nel quartiere di Napoli dove vive, donna Maria è molto apprezzata per la sua bellezza; moglie di un medico, è colta ed elegantissima. Gennaro il custode la desidera pazzamente ed una mattina mentre la signora le passa davanti si lascia scappare, sottovoce: Madonna che bella femmina!!Non sò cosa farei per farmela…
La signora se ne accorge, torna sui suoi passi e dice: “Cosa avete detto?” ”Niente signò perchè?” ” Su Gennaro non fate il furbo! Vi ho sentito benissimo; abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia ” “
Ma veramente… non vorrei essere scortese… ma …voi…siete così una bella donna che… io…sto uscendo pazzo Signò” “Ah si? Ma bene!! Allora sapete cosa dovete fare?” ” Si Signò..adesso mi faccia una bella doccia fredda e scusate tanto…” ” Ma no Gennaro non fate così… vi piaccio proprio tanto?” “
Da impazzire…non sò cosa darei per… ops mi scusi” ” Gennaro volete toglierlo lo sfizio?” ” Signò che dite?” ” Dico che se volete togliervi il capriccio venite domani mattina con 3000 euro in mano e io soddisfacerò ogni vostro desiderio… ” “Ma 3000 euro? Io non li ho tutti quei soldi Signò” ” Mi dispiace Gennaro, la mia proposta è sempre valida : venite con 3000 euro in mano e non ve ne pentirete…” ” Grazie Signò, grazie tanto…” Ma l’indomani mattina Gennaro si presenta con 3000 euro in mano, tra la sopresa delle Signora…Lo fanno appassionatamente, tra le gioie di piacere di Gennaro..
Un paio d’ore dopo, rientra il marito della signora e dice: ” Ciao Marì come stai?” ” Bene ..e tu? ” ” Bene , ma è venuto Gennaro???” ” Co…cosa non ho capito??” “Avanti su, è venuto Gennaro verso le 11?? Ti è venuto a portare i 3000 euro? ” ” Si ma guarda che… ” ” Basta così volevo solo avere la conferma!!” ” Ma caro, ti posso spiegare…” ” Non c’è nulla da spiegare, Gennaro è un vero uomo…. Un uomo di parola…” La moglie rimane allibita…” Ma caro non capisco?!?” “Sai, ieri pomeriggio è venuto Gennaro e mi ha detto ” ” Dottò mi prestate 3000 euro che domani alle 11 ve li restituisco…. “

Un uomo sul punto di morte si rivolge alla moglie: "Cara ricorda che se mi tradirai io mi rigiro nella tomba".
"No caro non ti preoccupare, ti saro' sempre fedele". E l'uomo muore e va in paradiso. Dopo un po' di tempo muore anche la moglie che desiderosa di ritrovare il marito si presenta da San Pietro:
"Mi scusi Pietro sto cercando mio marito Mario". "Sia piu' precisa. Sa qui di Mario ce ne sono moltissimi".
"Si', era alto, biondo, prestante".
"Ma non ha qualche indicazione in piu'".
"E' arrivato qui circa un anno fa".
"Non basta. Non puo' dire qualcosa in piu'? " Sul punto di morte mi ha detto che se lo tradivo si sarebbe rigirato nella tomba". "Ah adesso ho capito. E' laggiu' in fondo. Qui lo chiamano "trottola"

Due sposini sono finalmente soli nella loro camera da letto.
La sposina esce dalla doccia con addosso il suo accappatoio. "Cara, puoi levartelo, adesso siamo marito e moglie...". La sposina si toglie l'accappatoio ed il marito: "Dio mio, come sei bella, lascia che ti faccia una foto...". "Come una foto ?!?!". "Per portare la tua bellezza sempre con me...". Poco dopo il marito entra nella doccia e ne esce avvolto nel suo accappatoio. "Caro, l'accappatoio lo puoi anche togliere; adesso siamo marito e moglie...". Il marito si spoglia e la moglie esclama: "Dio mio, Dio mio, voglio farti una foto...". "Una foto ? Come mai ?". "Cosi' almeno posso farci un ingrandimento...".

Due amici si incontrano e cominciano una conversazione: Antonio, sai cosa significa "metempsicosi"? Mai sentita. Cos'e'?
Te lo spiego con un esempio, cosi' capisci meglio: facciamo finta che tu muoia, ti seppelliscono, il tuo corpo imputridisce e feconda la terra, nasce l'erbetta, passa una mucca che la mangia, va un poco piu' avanti e fa un bisognino... Io passo da li' lo vedo e dico: "Ciao Antonio! Come ti sei ridotto!".
Antonio ci resta un po' male ma no lo da' a vedere e dice: Uhm, interessante. Vediamo se ho capito bene, Giorgio.
Ora te la ripeto: facciamo finta, Giorgio, che tu muoia, ti seppelliscono, il tuo corpo imputridisce e feconda la terra, nasce l'erbetta, passa una mucca che la mangia e che, più avanti, fa il bisognino.
Passo io lo vedo e dico: "Giorgio! Sei rimasto tale e quale!".

Lui e Lei a letto, dopo l'amore:
Lei: Ma che hai in mezzo alle gambe, il Titanic?
Lui, ghignando: Perchè, è stato grande?
Lei: No, e' affondato subito...!!

Un rapinatore entra nel bagno delle donne:
"Ferme tutte questa è una rapina!! Adesso spogliatevi tutte!"
In un angolo si sente la nipote con la nonna:
"No ma la nonna??"
E il rapinatore: "Ho detto tutte!!!" sempre il rapinatore: "Adesso tutte a pecora!"
E la nipote: "Ma la nonnna???"
Il rapinatore: "Ho detto tutte e adesso...vi trombo tutte!!"
La nipote: "Ma la nonna???"
E la nonna: "HA DETTO TUTTE!!"

Un ragazzo ventenne studia a Bologna condividendo l'appartamento con una ragazza stupenda.
Un giorno la madre del ragazzo lo va a trovare per cena, nota l'enorme attrattiva fisica della ragazza e comincia a chiedersi se loro due hanno un rapporto.
Il figlio, conoscendo la natura di sua madre, anticipa la domanda assicurandole che si tratta solo di una inquilina che, fra l'altro, è anche una bravissima ragazza, molto religiosa.
Dopo circa una settimana la ragazza dice allo studente: Da quando è venuta tua madre per cena manca la mia padella.
Il ragazzo risponde: Non credo proprio che mia madre abbia preso la tua padella, ma se ti fa stare meglio glielo chiedo la prossima volta che la sento.
Così, nella successiva lettera alla madre, il ragazzo aggiunge la seguente frase: Cara mamma, non voglio dire che hai preso o che non hai preso la padella della mia coinquilina, ma il punto è che da quando sei venuta per cena non si trova più.
Dopo un paio di giorni arriva una lettera della madre che scrive: Caro figlio, non voglio dire che "dormi" o "non dormi" con la tua coinquilina, ma il punto è che se lei nelle ultime settimane avesse dormito nel suo letto avrebbe già trovato la sua padella!

Un ricco imprenditore dà una festa per mille persone nella sua villa in Sardegna. Per l'occasione fa mettere una decina di coccodrilli nella sua piscina.
A metà serata provoca gli invitati: "100 milioni a chi è capace a buttarsi nella piscina ed attraversarla a nuoto".
Nessuno. "100 milioni e la mia Ferrari".
Nessuno. "100 milioni, la mia Ferrari e il mio dodici metri".
Nessuno ancora. "100 milioni, la mia Ferrari, il mio 12 metri e una notte con mia moglie".
Splash !!! Il commendator Brambilla è in acqua.
Lotta con i coccodrilli, combatte come un eroe, nuota e, finalmente raggiunge sano e salvo l'altra sponda della piscina.
Applausi, complimenti, pacche sulle spalle a non finire. "Bravo ! Che coraggio..! Bravo !!!" "Cosa vuoi per prima cosa, i 100 milioni?" gli chiede l'imprenditore. "No, non voglio i tuoi quattrini.." "La mia Ferrari, allora?" "No, non voglio la tua macchina".
"Il mio dodici metri, allora?" "No non voglio la tua barchetta"
"Mia moglie allora. Prendila !!!" "No non voglio la tua donna"
"Ma che vuoi allora?, dillo!"
"Prendere quel bastardo che mi ha spinto dentro !!!

Un giovane gallo è arrivato nel pollaio, per sostituire quello vecchio.
"Domani mattina" dice il galletto "dormi pure tranquillo, che alle galline ci penso io!"
"Senti" risponde il vecchio gallo "Sii gentile e lasciami almeno quelle più anziane, sai siamo cresciuti insieme..."
"Neanche per sogno" afferma il galletto, "ormai sono io il gallo ufficiale, quindi lasciami lavorare e stattene pure tranquillo!".
Il vecchio gallo, che non è disposto ad abbandonare così presto, gli fa una proposta:
"Senti, facciamo una gara: tre giri di cortile, mi dai dieci metri di vantaggio:
se vinco io mi lasci le galline vecchie, se vinci tu, invece, ti prendi tutto il pollaio".
Sicuro di vincere il giovane gallo accetta.
Viene data la partenza e, dopo un giro, stà già per raggiungere il vecchio gallo, quando un colpo di fucile stende secco il galletto e si sente la voce del contadino:
"Porca boia, è già il terzo gallo frocio che mi vendono!!!"

Un tizio pensa che la moglie gli faccia le corna.
Cosi' una sera che la moglie esce, decide di seguirla in taxi.
E vede niente popo' di meno che la moglie entra in una casa chiusa.
Allora fa al taxista:
"Vuole guadagnarsi 200 euro?".
"Certo, come?".
Il tizio gli spiega che dovrebbe entrare nel bordello, prendere sua moglie e portarla da lui. Il taxista accetta.
Dopo pochi minuti, il taxista esce dal bordello con una donna che scalcia, morde, si dimena e che a fatica riesce a portare sul taxi.
L'uomo guarda la donna che il taxista ha gettato sul sedile e fa:
"Ma questa NON e' mia moglie!!!".
E il taxista: "Lo so! E' la mia, adesso torno a prendere la sua!"

Quattro amici si ritrovano dopo tanti anni.
Iniziano a parlare del più e del meno e, mentre uno va a ordinare da bere, gli altri cominciano a parlare dei figli.
Il primo dei tre dice:
Sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha iniziato a lavorare come fattorino, si è iscritto alle serali e si è diplomato.
Dopo pochi anni è diventato direttore ed oggi è il presidente della compagnia. E' diventato cosi ricco da regalare a un suo amico che compiva gli anni un' auto da 120.000 euro."
Al che il secondo dice:
"Anche io sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha cominciato a lavorare come steward a bordo di un aereo. Nel frattempo è diventato pilota. Si è associato con altri e ha fondato una compagnia aerea. Oggi è così ricco che lui a un amico per il compleanno ha regalato un aereo bimotore.
Il terzo allora racconta:
"Non posso dirvi l'orgoglio che mi da il mio. Ha studiato ingegneria. Ha aperto un'impresa di costruzioni e ha fatto i miliardi.
Lui, per il compleanno di un amico, gli ha regalato una villa da 1500 mq".
Nel frattempo il quarto torna e chiede di cosa stessero parlando. Lo informano e gli chiedono del suo. E lui risponde:
"Mio figlio è un gigolò per gay. Si guadagna da vivere così".
E allora gli amici dicono:
"Oh che disgrazia che hai avuto!"
E lui risponde:
"Assolutamente no! E' il mio orgoglio. Pensate che vive da Dio senza
la minima fatica. E' così fortunato che quest'anno, per il suo
compleanno, tre suoi clienti-amici culattoni gli hanno regalato
una stupenda auto, un aereo privato e una mega villa di 1500 mq!!!
...E i vostri figli invece?!?"

Una signora anziana sente bussare alla porta.
Apre e si trova di fronte un giovanotto ben vestito che ha ai suoi piedi un voluminoso aspirapolvere.
- "Buongiorno, signora", dice l'uomo. "Se mi dedica qualche minuto del suo tempo, vorrei farle una dimostrazione di quanto è potente questo aspirapolvere."
- "Lasci perdere!" dice la vecchia signora, "tanto io non ho soldi!" e fa per chiudere la porta.
Veloce come un lampo, il giovane incastra il piede nella porta e la riapre.
- "Non abbia fretta, signora!" ribadisce, "Non prima di avere visto la mia dimostrazione."
E dicendo questo rovescia un secchiello di sterco di cavallo sul tappeto del corridoio.
- "Se questo aspirapolvere non elimina tutte le tracce dello sterco di cavallo dal suo tappeto, signora, mi occuperò personalmente di mangiare il resto."
- "Beh'," risponde la vecchietta, "Spero che abbia parecchio appetito, perché da questa mattina mi hanno tagliato l'elettricità

Un uomo entra in un ristorante di classe e, notando una stupenda ragazza seduta ad un tavolo vicino, ordina un bottiglia di champagne e gliela fa portare al tavolo.
La donna, per contro, gli manda un biglietto.
"Caro mio, per accettare questa bottiglia lei dovrebbe avere una Mercedes, un conto in banca con un miliardo e 30 cm nei pantaloni."
L'uomo legge il biglietto e gliene fa tornare uno indietro.
"Cara mia, tanto per farle sapere, io possiedo una Ferrari, due Porche tre Mercedes, ho un conto in banca di 3 miliardi e non mi taglio di certo 5 cm di pisello per lei...!"

Un Poliziotto novellino ferma una moto per eccesso di velocità e ne segue questo scambio di parole:
Poliziotto: Favorisca la patente!
Motociclista: Non ce l'ho! Me l'hanno sospesa per guida in stato d'ebrezza.
Poliziotto: Mi fa vedere il libretto di proprietà di questo mezzo?
Motociclista: Non è mio. L'ho rubato!
Poliziotto: La motocicletta è rubata??
Motociclista: Già. Ma ora che ci penso, mi sembra d'averne visto uno mentre infilavo la mia pistola nella borsa degli attrezzi!
Poliziotto: C'è una pistola nella borsa degli attrezzi?
Motociclista: Sissignore si! È lì che l'ho messa dopo aver ucciso il proprietario e avergli rubato la droga e la moto...
Poliziotto: C'E ANCHE DELLA DROGA NELLA MOTO?!?!?
Motociclista: Sissignore!
Dopo aver sentito anche questo, il novellino decide di chiamare il suo Capo Ispettore...
Il motociclista viene immediatamente circondato dalla Polizia, ed il Poliziotto in commando si avvicina cautamente per gestire questa situazione molto tesa e pericolosa...
Ispettore : Signore, potrei veder la sua patente per cortesia?
Motociclista: Certamente. Eccola.
(era valida!)
Ispettore: Di chi è questa motocicletta?
Motociclista: È mia Ispettore? Ecco la registrazione.
Ispettore: Mi apre lentamente la borsa degli attrezzi così vedo se c'è una pistola dentro?
Motociclista: Sissignore, ma non c'è nessuna pistola lì dentro.
(Infatti, non c'era nulla dentro!)
Ispettore: Mi apre le valigie? Mi è stato detto che c'è della droga...
Motociclista: Non c'è problema!
(Le valigie vennero aperte... nessuna droga!)
Ispettore: Non capisco! Il Poliziotto che l'ha fermata ha detto che lei non aveva una patente, aveva rubato la motocicletta, aveva una pistola nella borsa degli attrezzi e della droga nelle valigie...
Motociclista : Seeeeeee...... a posto!!! scommetto che le ha anche raccontato che andavo troppo forte!

Un cieco ha una voglia matta di fare sesso e stressa tutti gli amici, i vicini di casa, i colleghi di lavoro
con le frasi tipo: voglio una donna, voglio fare sesso.
Uno degli amici, stanco di questo assillo giornaliero, si impegna con il cieco per procurargli
una donna per la sera stessa. Il cieco, eccitato, torna a casa, si fa una doccia, si rade, si profuma,
sistema la casa come può per renderla accogliente alla notte di fuoco che lo attende.
Quando sente suonare alla porta, sempre piùeccitato, apre e gli si presenta Paola,
la donna procurata dall'amico.La fa accomodare e in uno stato di eccitazione altissima,
la sua immaginazione galoppa, comincia a fare una raffica di domande : dimmi Paola, come sei vestita?
La donna risponde che ha indosso scarpe con tacchi a spillo, una minigonna, una camiciola e non porta underwear.
Il cieco è in estasi, chiede a Paola di togliersi le scarpe e le mostra la camera da letto.
Quando entrano la fa accomodare sul letto e le chiede ti togliersi gonna e camiciola.
Paola è nuda, distesa sul letto, il cieco vorrebbe iniziare a toccarla, ma vuole godersi questi momenti magici
e fa domande sempre più piccanti, fino quando chiede a Paola : Paola, ormai ci conosciamo da mezz'ora,
siamo in confidenza; posso permettermi di chiederti se fai i 69?
Paola dolcemente risponde: si', esattamente a luglio di quest'anno!!!!

LEI: Amore oggi e' il mio compleanno mi porti in un luogo costosissimo???
LUI: Certo amore!
LEI: Dove mi porti???
LUI: Dal BENZINAIO!!!

LIVELLO INGLESE
PARLATO: Discreto
SCRITTO: Buono
UBRIACO: Madrelingua

Un uomo beve una bottiglia di whisky ogni giorno, per anni e anni.
Sua moglie, ad un certo punto, riempie 2 bicchieri: 1 di acqua e 1 di whisky e li mette di fronte al marito.
Poi, prende una scatola, ed estrae 1 verme e lo mette nel bicchiere con l'acqua e il verme nuota.
Poi, prende 1 verme nuovo e lo mette nel bicchiere con il whisky e il verme muore immediatamente.
Al che, la donna, punta l'indice verso il marito e gli dice:
"che cosa ti insegna questo??".
e il marito:
"Che se bevo whisky, non avro' i vermi!!"

Io Scopo
Tu Scopi
Egli Scopa
Noi Scopiamo
Voi Scopate
Essi scopano...
E mentre voi pensate male, noi qua abbiamo pulito tutto!

LE 9 PAROLE PIU' USATE DALLE DONNE!!!
1) BENE : questa e' la parola che usano le donne per terminare una discussione quando hanno ragione e tu devi stare zitto.
2) 5 MINUTI : se la donna si sta vestendo significa almeno mezz'ora. 5 minuti e' solo 5 minuti se ti ha appena dato 5 minuti per guardare la partita prima di aiutarla a pulire in casa.
3) NIENTE : La calma prima della tempesta. Vuol dire qualcosa... e dovreste stare all'erta. Discussioni che cominciano con niente normalmente finiscono in BENE.
4) FAI PURE : e' una sfida, non un permesso. Non lo fare.
5) SOSPIRONE : e'come una parola, ma un'affermazione non verbale per cui spesso è fraintesa dagli uomini. Un sospirone significa che lei pensa che sei un'idiota e si chiede perché stia perdendo il suo tempo li' davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole niente ).
6) OK : Questa e' una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.
7) GRAZIE : Una donna ti ringrazia; non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola: e' vero a meno che non dica 'grazie mille' che e' PURO sarcasmo e non ti sta ringraziando. NON RISPONDERE non c'e' di che, perché cio' porterebbe a un:
quello che vuoi.
8) QUELLO CHE VUOI : e' il modo della donna per dire vai a fare in ***o.
9) NON TI PREOCCUPARE FACCIO IO : un'altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l'uomo a chiedere: 'Cosa c'e'
che non va?'
Per la riposta della donna fai riferimento al punto 3.

Un uomo è in treno seduto di fronte a una bella signora.
A un certo punto il signore dice alla signora: “Senta… lei verrebbe a letto con me per cento euro?” E la donna: “Ma come si permette? Certo che no!” – E lui, per duecento?: “Le ho detto di no!” - gli risponde la signora.
“E se le offrissi mille euro?” – gli dice il signore
E la signora: “Beh… per mille euro… sì!”
E il signore: “E se gliene dessi cinquanta?”
A questo punto la signora si arrabbia e dice: “Ma con chi crede di avere a che fare? Con una prostituta?!”
E lui: “Beh… quello lo abbiamo già stabilito. Ora stiamo trattando sul prezzo!”

Un bambino chiede al padre: "Papà, qual è la differenza tra teoria e realtà ?".
Il papà risponde: "Semplice, vai da tua madre e chiedile se andrebbe a letto con Roberto Benigni per un milione di Euro e poi vai da tua sorella e chiedile se si farebbe strapazzare per tutta la notte da Brad Pitt per un milione di Euro, poi torna qui e te lo spiego...".
Il bambino corre dalla mamma e le chiede se andrebbe con Benigni per un milione di Euro.
La madre risponde sommessamente: "Non lo dire a tuo padre, ma credo proprio di sì".
Il bambino si affaccia alla porta della camera della sorella e le chiede se Brad Pitt potrebbe divertirsi con lei per un milione di Euro.
La sorellina risponde: "Ma lo farei senza pensarci due volte!".
Il bambino torna dal padre e commenta: "Sai papà ? Credo di avere capito.
In teoria siamo più ricchi di due milioni di Euro, in pratica abitiamo con due zoccole....".

Nel far west in un saloon, un mago dice di saperlo far rizzare solo con il pensiero.
Si alza un giovane di 20 anni che dice:"Provo io!"
Tira giù pantaloni e mutande e dopo circa un minuto, funziona.
Il ragazzo chiede come fare adesso per farlo tornare normale.
Il mago risponde:"Basta soffiare!!!"
Ed infatti tutto torna alla normalità.
Allora ci prova un signore di 40 anni.
Dopo 10 minuti funziona, un soffio e torna normale!!
Allora si alza un vecchietto, gobbo, sdentato con il bastone che dice:
"Voglio provare anche io! 20 minuti...niente. Dopo mezz'ora funziona."
Il vecchietto contento si gira verso il pubblico, estrae la pistola e dice: "Chi soffia è un uomo morto!

Diversi uomini ignudi chiacchierano piacevolmente in una sauna quando all'improvviso un telefonino si mette a suonare.
"Pronto, caro, sono davanti ad un negozio di pellicce, hanno un visone magnifico, a un prezzo incredibile. Che dici, lo compro?"
"Ok... comprati il tuo visone."
"Oh, grazie amore mio. Ah, sai, passando davanti al concessionario Mercedes ho visto l'ultimo coupè: interni in pelle, vernice metallizzata. Solo 270 mila euro. Non voglio abusare della tua gentilezza, ma cosa ne pensi?"
"Va bene, ok, ok, comprala!"
"Grazie amore mio. A proposito, ti ricordi il nostro ultimo viaggio in costa azzurra? Ricordi la casa sul promontorio, quella con piscina e campo da tennis? E' in vendita a soli 900 mila euro! E' un vero affare!"
"Va bene, compra anche la casa..."
"Amore mio... è il più bel giorno della mia vita! Tu sei meraviglioso, ti amo! A stasera."
"A stasera, cara."
L'uomo riattacca, sorride soddisfatto, poi alza la mano e, sventolando il telefonino, grida:
"Di chi è questo cellulare?"

Toni è fidanzato da anni con Santuzza, ma non la sposa adducendo come scusa il poco denaro. Va spesso a casa sua, ma lei non gliela vuole dare prima delle nozze su consiglio della madre: "Se cedi alle sue richieste non ti sposerà mai". Toni non riesce a far fronte a questo periodo di digiuno, finchè un giorno mentre si trova sull'aia della sua azienda agricola, vede una bella capra che pascola tranquilla. Allora le va dietro, si slaccia i pantaloni e infila la povera capra. Questa, sentendo quella cosa dietro stringe il culo e inizia a correre con Toni che urla dal dolore per la stretta inaspettata. Toni, per non rimetterci tutto, si aggrappa alle corna e con un urlo si fa portare a spasso dalla capra. Questa correndo va verso la casa della morosa. Qui la suocera udendo le urla sbircia dalla finestra e vede una cosa bassa che corre alzando un polverone, riconosce Toni, chiama la figlia e le dice: "Guarda! I soldi per sposarti mai li trovò ma per la moto con i manubri bassi hai visto che li ha trovati?".

Si infila una vestaglia e scende in cucina. Trova suo marito seduto con una tazza di caffè di fronte. Sembra che sia assorto in pensieri molto profondi e fissa un punto oltre il muro. Lei vede una lacrima scendere dagli occhi di lui mentre sorseggia il caffè.- Cosa c’è caro? – sussurra lei entrando nella stanza – Perché non vieni a letto?
L’uomo, guardando il suo caffè risponde:
- Ti ricordi cara di 20 anni fa… quando abbiamo iniziato a frequentarci e tu avevi solo 16 anni?
- Si, me lo ricordo! – risponde lei.
Il marito sospira… le parole non gli vengono facilmente:
-Ti ricordi di quando tuo padre ci beccò sul sedile della mia macchina che facevamo l’amore?
- Sì che me lo ricordo… – risponde lei prendendo una sedia e sorridendogli dolcemente.
- E ti ricordi che tirò fuori un fucile, me lo puntò in faccia e mi disse: “O sposi mia figlia o ti mando in prigione per 20 anni?”
- Sì… mi ricordo anche questo… e con ciò?
Un’altra lacrima sulla guancia…
- Oggi sarei uscito!!!

COSE DIFFICILI DA DIRE QUANDO SEI UBRIACO
- Indubbiamente
- Innovativo
- Preliminare
- Proliferazione
- Cinnamomo
COSE MOLTO DIFFICILI DA DIRE QUANDO SEI UBRIACO
- Specificità
- Costituzione Italiana
- Disturbo passivo-aggressivo
- Transustanziale Loquace
COSE ASSOLUTAMENTE IMPOSSIBILI DA DIRE QUANDO SEI UBRIACO
- Grazie, ma non voglio fare sesso
- No, per me basta alcolici
- Mi dispiace, ma davvero tu non sei il mio tipo
- Buona sera agente, non è una magnifica serata questa?

Quando nasco, sono nero,
quando cresco, sono nero,
quando ho caldo, sono nero,
quando ho freddo, sono nero,
quando ho paura, sono nero,
quando sono malato, sono nero,
quando muoio, sono nero.
Tu, quando nasci sei rosa,
quando cresci sei bianco,
quando hai caldo sei rosso,
quando hai freddo sei viola,
quando hai paura sei giallo,
quando sei malato sei verde,
quando muori sei grigio.
Allora, perché continui a chiamare me uomo di colore?

E come disse l'UOVO: oggi ho lavorato SODO!!!

Ero in autostrada, quando decisi di fermarmi ad un autogrill per andare alla toilette.
Il primo bagno era occupato, quindi entrai nel secondo..
Appena mi siedo sulla tazza sento una voce proveniente dall'altro bagno:
Ciao, come va?
Non sono molto propenso a fraternizzare nei bagni degli autogrill, non so
che mi è preso, ma alla fine ho risposto:
Mah, si tira avanti...
E l'altro prosegue:
E cosa fai di bello?
Ma guarda! Comincio a trovare la situazione un po' bizzarra, ma gli dico:
Beh, quel che fai tu... sto facendo la cacca..
A questo punto sento il tipo che dice, irritatissimo:
Senti, ti richiamo più tardi, c'è un cretino qui a fianco che risponde a tutte le mie domande!

La maestra chiede agli alunni: quali medicine conoscete?
Luigi: voltaren, serve contro i dolori..
Paolo: aspirina, aiuta contro la febbre..
Pierino: viagra, combatte la sete..
la maestra: cosaaa ?
e si, risponde Pierino, la mamma dice sempre al papà:
- prendi un viagra, forse è la volta buona che non resto a bocca asciutta!

Un uomo entra in un ristorante il cameriere lo invita a sedersi e gli chiede se voleva sapere qual'era la specialità del giorno.
L'uomo prende la forchetta da tavola, l'annusa ripetutamente e dice al cameriere che la specialità della casa era l'arrosto col purè il cameriere stupito gli chiede ma come ha fatto mi dica cosa c'era ieri e l'uomo riannusando a fondo la forchetta gli dice che ieri c'erano gli spaghetti alla carbonara il cameriere sorpreso e stupito gli chiede se vuole sapere cosa ci fosse per dessert l'uomo chiede al cameriere di portargli un cucchiaino il cameriere va in cucina e chiese alla cuoca Loredana devo chiederti un favore prendi un cucchiaino e strofinatelo sulla fica.
Il cameriere torna al tavolo e da all'uomo il cucchiaino l'uomo lo annusa e annusa e dice:
- Ma che loredana lavora qui!

Nella foresta. Passa una zebra e vede una rana stesa al sole: “Ciao rana cosa fai?”
E la rana “Prendo il sole, mi rilasso, e se passa il leone gli faccio un culo così”
Poi passa una scimmia: “Ciao rana cosa fai?”
“Prendo il sole, mi rilasso, e se passa il leone gli faccio un culo così”.
Dopo un po’ il leone, che era stato avvertito dagli altri animali di quello che aveva detto la rana, va da lei e le dice: “Ciao rana cosa fai?”
E lei: “Mah, prendo il sole, mi rilasso… e ogni tanto dico qualche cazzata!!!

Su una collinetta una romantica fanciulla sfoglia con aria sognante una margherita: “M’ama… non m’ama… m’ama, non m’ama…Sale un baldo giovane sulla collinetta, la prende per mano e vanno via insieme, felici.
Il giorno dopo, la stessa romantica fanciulla con aria un po’ meno sognante, sfoglia un’altra margherita: “Mamma… non mamma… mamma… non mamma…”.

Due passanti vedono una povera vecchietta attaccata con le unghie al davanzale di una finestra ed un tipo esagitato in piedi sul medesimo, che le sta pestando le dita cercando di farla cadere. I due preoccupatissimi urlano al folle: “Ma cosa fa? È matto? Si fermi così la uccide!!!”.
“È mia suoceraaa!!!”.
E loro: “Ammazza quanto resiste…”

Un ragazzo esce con la sua ragazza,ad un certo punto decidono di passar la notte da lui,e vanno all'appartamento,lui tira fuori la chiave ......ma lei lo blocca e le fà:
"Aspetta....riesco a capire come un uomo fà l'amore da come apre la porta....."
"Ah si?" fa lui...."e dimmi come?" e lei" Bè,se uno infila con violenza la chiave nella serratura aprendo la porta con forza sarà un amante rude e non fa per me,se invece non riesce a trovare il buco della serratura significa che è un amante inesperto,e non fà per me.
"A quel punto la ragazza le chiede."E tu...come apri la porta?"
E il ragazzo:"Prima di tutto......lecco la serratura.......!"

Due sposini in viaggio di nozze.
La prima sera a letto lui le tira su la camicia da notte, le abbassa gli slip e dice: Bacetto, bacetto buonanotte al boschetto!
E va avanti così per 7 notti.
All'ottavo la moglie sbotta:
Senti coglione, o pianti il pino o dò via il terreno!!

LA GEOGRAFIA DELLA DONNA
Tra 18 e 20 anni la donna è come l' Africa o l'Australia, mezza scoperta, mezza selvaggia, naturalmente stupenda.
Tra 20 e 30 anni è come l'America o il Giappone, completamente scoperta, bella sviluppata e aperta al commercio specialmente con chi possiede carte di credito e macchine.
Tra 30 e 35 anni è come la Spagna o l'India, molto calda, rilassata e convinta della sua bellezza.
Tra 35 e 40 anni è come la Francia o l'Argentina, è stata mezza distrutta durante la guerra ma sempre piacevole da visitare.
Tra 40 e 50 anni è come l'Iraq o la Jugoslavia, ha perso la guerra ed è afflitta dagli errori passati. Una decisa ricostruzione è necessaria.
Tra 50 e 60 anni è come la Russia o il Canada, molto aperta, tranquilla, con i suoi confini praticamente non controllati ma il suo clima freddo tiene la gente lontana da lei.
Tra 60 e 70 anni è come l'Inghilterra o la Mongolia, con un passato glorioso ma purtroppo senza futuro.
Dopo i 70 anni diventa come l'Albania o l'Afghanistan, tutti sanno dov'è ma nessuno ci vuole andare.
LA GEOGRAFIA DELL'UOMO
Tra 15 e 70 anni l'uomo è come l'Italia, governato dai coglioni...

Un padre si raccomanda alla figlia che sta uscendo con la macchina nuova:
Mi raccomando... non correre!
Si papà... non ti preoccupare...
Guarda che ti chiamo sul cellulare per stare tranquillo!
Si, papà... come vuoi! Basta che mi fai andare che faccio tardi...
Alla sera la figlia rientra in orario e il padre senza dire una parola le molla due ceffoni.
La ragazza piangendo:
Ahia! Ma perché? Che ho fatto?!?
Hai pure il coraggio di chiedermelo? Ti avrò chiamato almeno dieci volte ed ogni volta la signorina della Telecom mi diceva che l'utente non era raggiungibile.
Si può sapere a quanto cazzo andavi?!?

Il marito sussurra all'orecchio della moglie:
"Ricordi la prima volta che abbiamo fatto l'amore insieme sessant'anni fa? Andammo dietro l'osteria; tu ti appoggiasti contro il recinto di rete metallica ed io feci l'amore con te freneticamente."
"Eh, sì... lo ricordo bene."
"Senti, che ne dici di fare di nuovo due passi fino al recinto e far l'amore ancora una volta, nello stesso modo, in ricordo di quella prima volta?"
"Oh, Giacomo... Che diavolo che sei!
Ma se vuoi provare... proviamo."
Un tale, seduto al tavolo vicino, ha sentito la loro conversazione. Si fa una risatina in silenzio e pensa:
"Devo vedere questi due vecchietti far l'amore contro il recinto."
Così li segue da lontano senza essere visto.
I due nonnini, sostenendosi a mala pena con i loro bastoni e tra di loro, arrivano dietro all'osteria. La moglie tira su la gonna ed il marito tira giù i pantaloni, quindi si accingono a far l'amore appoggiati al recinto di rete metallica. Di colpo esplodono nel sesso più furioso che si sia mai visto. La cosa va avanti per lunghi minuti, mentre entrambi emettono urla, gemiti e ruggiti. Finalmente, tutti e due crollano a terra esausti ed ansimanti. Rimangono un bel po' a terra, poi a fatica e doloranti si alzano ed incominciano a rivestirsi.
L'uomo che ha visto tutto è incredulo: non poteva immaginare una cosa del genere. La sua curiosità è così grande che a tutti i costi vuole conoscere il loro segreto.
Si avvicina e in buone maniere chiede:
"Scusatemi... ma non ho potuto fare a meno di vedere tutto. Alla vostra età avete fatto una cosa fantastica! Dovete aver avuto una vita sessuale insuperabile. Ma ditemi, vi prego: qual è il segreto della vostra potenza?"
Ancora tremante ed ansimante il marito risponde:
"Sessant'anni fa quella rete metallica NON era elettrificata!".

Una coppia di sposi sta viaggiando lungo l'autostrada a 70 km/h.
Il marito è al volante, sua moglie lo guarda e dice:
"So che siamo stati sposati per 20 anni, ma desidero il divorzio"
Il marito non dice niente ma lentamente aumenta la velocità a 80 km/h.
Lei continua:
"Inoltre sto avendo una relazione con il tuo migliore amico e posso assicurarti che a letto mi rende felice"
Ancora il marito rimane quieto ma accellera, mentre la sua rabbia aumenta.
Lei dice: "Mi prendo la casa"
Il marito accelera ancora ed ora la vettura sta andando a 90 km/h.
Lei dice: "Desidero anche la custodia dei figli"
Il marito continua a guidare più velocemente. Ora è arrivato a 130 km/h.
Lei dice: "Voglio l'automobile, i conti bancari e tutte le carte di credito"
Il marito vede un ponte e comincia lentamente a sterzare verso un pilone di sostegno.
Lei dice: "C'è qualche cosa che desideri tu?"
Il marito risponde: "No, no, io ho tutto quello di cui ho bisogno"
Lei: "Ma non hai capito che non ti lascio niente? Come puoi dire che hai tutto quello che ti serve?"
Il marito: "Semplice! Io ho l'unico airbag!"

Una donna sul letto di morte si rivolge al marito consigliandolo di risposarsi presto dopo la sua morte. Il marito dice "OK". La donna dice: "Cosi' potrai portare la tua nuova moglie in casa e le potrai dare i miei gioielli". E il marito: "Certo, cara". La moglie continua: "E le potrai dare anche la mia auto". "Certo, cara". "E le potrai dare la mia argenteria". "Certo, cara". "E le potrai dare tutti i miei vestiti". "No! Questo non e' possibile! Vedi, tu hai la taglia 50 e lei la 44!!!

Un tizio risponde ad un'inserzione di una ditta che cerca un capo-personale. Si presenta e il Direttore che gli chiede: "Ha qualche diploma?". "Qualche diploma? Ma ho 4 lauree". Il Direttore continua: "Ah, bene...e parla qualche lingua straniera? ". "Ma scherza? 9 lingue, compreso il giapponese". Il direttore sembra contento e chiede ancora: "Ma ha delle referenze?". "Ma scherza? Sono stato Direttore Generale della Standa, dell'ESSO, della Volvo e in Giappone della Honda! ". Il Direttore insiste ancora: "Guardi che qui c'e' da lavorare molto". "Non c'e' problema: io lavoro anche 80 ore la settimana!". Il Direttore sembra convinto: "Bene, ma per finire, voglio precisare che lo stipendio e' modesto". E il tizio: "Non si preoccupi: a me basta poco per vivere e non ho hobby costosi".
Il Direttore a questo punto si convince, si congratula con l'uomo per l'assunzione e poi aggiunge sorridendo: "E adesso mi puo' dire se ha qualche difetto?". "Ma no, non direi ... forse ogni tanto sparo qualche cazzata...! "

Un passeggero nel taxi tocca la spalla del tassista per chiedergli qualcosa. Il tassista fa un grido strepitoso, perde il controllo della vettura, manca per poco un pullman, sbatte contro un marciapiede e si ferma a pochi centimetri da una vetrina. Ci sono un paio di secondi di silenzio totale, e poi il tassista dice: "La prego non lo faccia mai più. Mi ha spaventato a morte!"
Il passeggero si scusa e dice: "Non immaginavo che lei si sarebbe spaventato così semplicemente toccandole una spalla!!!"
"Vabbeh, non è proprio colpa sua, ma oggi è il mio primo giorno di lavoro come tassista, sa negli ultimi 25 anni ho guidato sempre un carro funebre..."

Figlio: MAMMA esco, vado al cinema con 2 mie AMICHE
mamma: Ma le chiavi???
figlio: Non lo so mamma, lo spero!!!

Il Direttore dell'Istituto di Anatomia Patologica dell'Università di Salca, recandosi come ogni mattina al lavoro, mentre sta parcheggiando l'auto, incontra una sua assistente che gli comunica tutta eccitata:
"Buongiorno Direttore, ha saputo che è morto Gambardella?".
Il Direttore facendo finta di sapere chi è Gambardella, risponde:
"Si, si, certo...".
Entrato in istituto e la portinaia si affretta a comunicargli anche lei la stessa notizia:
"Ha saputo signor Direttore, stanotte è morto Gambardella!".
Il Direttore inizia a chiedersi chi sarà mai costui, ma prosegue.
Nel corridoio incontra altre sue assistenti che gli comunicano, tutte eccitate, la stessa notizia.
E così via per tutto il giorno altre quattro persone fanno altrettanto.
Incuriosito, alla fine della giornata si reca nella camera dell'obitorio per esaminare il cadavere: l'unico particolare veramente fuori dal comune è un pene di notevoli dimensioni.
Il Direttore decide di farne l'autopsia, ma nel frattempo si fa sera e arriva l'ora di andare a casa.
Decide di portarsi a casa un po' di lavoro: recide il pene e lo avvolge in un giornale.
Arrivato a casa dimentica il pacchetto con l'organo sul tavolo d'ingresso dove la moglie poco dopo lo nota. Incuriosita, lo apre... ed esclama:
"Mio Dio!
E' morto Gambardella!".

Un vigile urbano, durante l’estate, manda la moglie ed i figli in vacanza al mare e li raggiunge tutti i fine settimana.
Arrivato il venerdì sera, dopo una settimana di duro lavoro, il vigile corre al mare perchè ha una voglia matta di sesso con la moglie.
Arriva a casa e si rivolge alla moglie: “Cara spogliati che ho voglia di fare l’amore!” “Ma che sei matto Luigi? Qui in casa ci sono i bambini!” “Ah… è vero! Allora sbrigati che andiamo alla spiaggia libera a farlo sulla sabbia!”
I due raggiungono la spiaggia e subito si gettano a terra in un amplesso selvaggio. Mentre sono impegnati nell’atto amoroso tra urla e gemiti, giunge sul posto una pattuglia di vigili urbani del luogo: “Fermi là… siete in contravvenzione per atti osceni in luogo pubblico. Svelti rivestitevi!”
Il vigile mentre si sta infilando i pantaloni fa:“La prego, sia gentile! Sono un collega… non mi faccia la contravvenzione… è stato un momento di debolezza… mi ribolliva il sangue!”
“D’accordo, visto che lei è un collega, posso anche chiudere un occhio. Ma quella signora li è già la terza volta questa settimana che la becco… questa volta la contravvenzione non gliela leva nessuno!

Un ragazzo sta per uscire dal bar con la propria ragazza. Questa è una gran bella figona. Passando vicino ad un tavolo uno le allunga una mano sul sedere con forza, tanto che la ragazza fa un salto in avanti. Allora il ragazzo, incazzato nero, fa al molestatore:
- Non te l’ha mai detto nessuno che sei un gran figlio di puttana? Si alza questo, un culturista di quasi due metri, che lo solleva a
due palmi da terra:
- No, perché?
- In caso dimmelo che gli faccio un culo così!

Un tizio va dal dottore e gli racconta della moglie: “Dottore, ho l’impressione che mia moglie sia sorda perche’ non mi sente mai la prima volta e sempre le devo ripetere le cose”. E il dottore gli da’ questo consiglio: “Bene, torni a casa e stando lontano da sua moglie 8 metri le dica qualche cosa. Se non ottiene risposta si avvicini a 6 metri e poi a 4, poi a 2 … cosi’ possiamo renderci conto di quanto grave sia il difetto uditivo di sua moglie”. Il marito ringrazia per il consiglio e tornato a casa si pone a 8 metri dalla moglie che sta in cucina a preparare una minestra di verdure e le dice: “Cara, cosa c’e’ per cena?”. Nessuna risposta. Si avvicina a 6 metri e rifa’ la domanda. Nessuna risposta. Si avvicina a 6 metri e rifa’ la stessa domanda. Nessuna risposta. Allora si avvicina ancora fino ad arrivarle alle spalle proprio dietro l’orecchio e le chiede ancora: “Cara, cosa c’e’ per cena?”. E la moglie: “Per la quarta volta, minestra di verdure!”.

Una vecchietta sull'ottantina, comunque ancora piuttosto frizzante, entra in farmacia:
Buongiorno signore, avete dell'aspirina?
Sì, certamente
Antidolorifici ne avete? Sì.
E gli antireumatici? Certo!
Avete del Viagra? Sì, ma serve la ricetta del medico.
Gel per le emorroidi? Naturalmente...
Lenitivi per il fegato? Nessun problema... ma...
Antidepressivi? Certo, ma non senza ricetta!
Sonniferi? Idem come sopra: serve la ricetta!!
Qualcosa per aiutare la memoria? Si, abbiamo anche questo...
Pannolini per incontinenti? Certamente, sono là...
E avete... Senta signora, questa è una delle migliori farmacie
della città, offriamo tutti i servizi migliori.
Cosa le serve esattamente?
Ecco, a fine mese sposerò Alberto, che ha 95 anni: volevamo sapere se possiamo lasciare la nostra lista nozze qui!

Spende meno il diavolo a vestire prada che dio a vestire il papa

Chi usa il preservativo bestemmia contro dio!" ... Sì, soprattutto se si rompe

Tre figli lasciano la casa materna e dopo un po' di tempo decidono di fare ognuno un bel regalo alla loro vecchia mamma.
Il primo dice: "Io le regalerò una grande casa tutta per lei".
Il secondo: "E io una bella Mercedes con tanto di autista".
Il terzo: "Il mio regalo sarà quello che le piacerà di più Visto che lei ama leggere la Bibbia, ma non ci vede più tanto bene, le regalerò un pappagallo ammaestrato che ogni volta che uno dice il capitolo e il versetto desiderato, lui lo recita a memoria!!".
La madre riceve i regali e risponde a ogni figlio con una lettera.
Al primo scrive: "La casa è troppo grande. Io vivo in una sola stanza ma devo pulirla tutta!!".
Al secondo scrive: "Sono troppo vecchia per viaggiare, uso molto di rado la Mercedes. E l'autista è un gran cafone!!".
"Mio tesoro"scrive al terzo" Tu sei stato l'unico a capire cosa piace alla tua mamma. Quel pollo era davvero squisito!!".

Per anni ho dovuto sopportare le mie zie che, ai matrimoni di sorelle e cugini, si avvicinavano con un sorrisetto e mi dicevano: "allora, sarai tu la prossima ???" ....poi ho iniziato a fare lo stesso a loro durante i funerali, e hanno smesso.

Ad un colloquio di lavoro
"Qual è il suo più grande difetto?"
"L'onestà"
"Beh, non penso che sia un difetto."
"Me ne frego delle stronzate che pensa."

Un gruppo di uomini e` nello spogliatoio di un club di golf.
Un cellulare su una panca squilla e uno dei membri del club risponde attivando il vivavoce.
Tutti gli altri si fermano ad ascoltare.
LUI: "Pronto?"
LEI: "Tesoro, sono io. Sei al club?"
LUI: "Si."
LEI: "Sono al centro commerciale e ho trovato una giacca di pelle carinissima a soli 1000 euro. Sei d`accordo se la prendo?"
LUI: "Certo, comprala se proprio ti piace tanto."
LEI: "Sono passata prima all`autosalone della Mercedes e il gestore mi ha mostrato la collezione del 2009. C`e` un modello che mi piace veramente..."
LUI: "Quanto?"
LEI: "90.000 ?."
LUI: "OK, ma per quel prezzo voglio anche tutti gli optionals."
LEI:"Fantastico! Ah, e ancora una cosa... la casa che volevo l`anno scorso e` di nuovo in vendita. Chiedono 950.000 ?."
LUI: "Va bene, fagli un`offerta di 900.000. Probabilmente accetteranno. Altrimenti gli daremo gli altri 50.000, per quel prezzo mi pare un bell`affare."
LEI: "OK. Ci vediamo piu` tardi! Ti amo da impazzire!!"
LUI: "Ciao, anch`io ti amo tanto."
L`uomo riattacca.
Gli altri lo fissano increduli, senza parole.
A questo punto lui sorride e chiede: "Qualcuno sa di chi e` questo cellulare?!?!?

Nei film porno il protagonista e il montatore sono la stessa persona

Certo che le attrici porno prendono tutto sottogamba

Spende meno il diavolo a vestire Prada che dio a vestire il papa

Chi usa il preservativo bestemmia contro Dio!" ... Sì, soprattutto se si rompe

Pär Babbo Natale il festi 'd'Nadèl jeron comincèdi mäl bombèn..... metè d'il renni i ghèvon la cagajä.... e tùtä notä l'à portè forä da la stalä d'il carètì d'bidä... i gnomètt ... j'eron a let con l'influensa.... la slittä là sè rotä e pär giustèrlä al sè arfilè nà martlèdä in t'ùn did.... intànt c'lerä adrè a càsser d'il madòni.... a vèn dentor l'Angelo con in màn l'abete...
-In dol mettiä....
E clà sirä lì e nassù la tradission ad mèttor l'angiolètt piantè in simmä a là pontä 'd l'albero d'Nadäl.....

Babbo Natale l'è in ritärdi con il consègnì....al frustä l'rènni e al và a bàlä.....al rivä in't nà curvä,la slittä cargä 'd robä,là cominciä a sbandèr e là 's và a capotèr in t'ùn càmp....con il rènni tuttì a gambi pr'ariä.
Al provä a färiä alvèr in pè....niènt da fèr...i nè 's drìssòn migä..ormäi lè disprè...al nè sà pù cò fèr....
A passä vòn....
-Gàl bisognä...?
-A nèg là chèv migä a drissèr il renni.....
... -A'g pèns mì....
Al tirä forä d'in sàcossä nà scàtlä d'pastigli....al và dal renni e al 'g nin dà vùnnä prùnni.....dopä un momènt i 's drissòn in pè tuti.....!!
-Bèh mò cò ghèt dè....??
-Nientä 'd particolèr....a gò dè dàl Voltarèn-ni.....

Una donna rientra a casa e trova il marito a letto con una bella e giovane ragazza.
"Porco schifoso!" gli grida la donna, "Come hai potuto farmi questo, una moglie fedele, la madre dei tuoi figli! Ti lascio immediatamente, chiederò il divorzio!"
E il marito: "Ehi un momento, lascia che almeno ti spieghi una cosa..."
"Va bene, - dice la moglie - tanto queste saranno le tue ultime parole che ascolto..."
Lui comincia: "Stavo entrando in macchina per venire a casa quando si è avvicinata questa ragazza e mi ha chiesto un passaggio. Sembrava smarrita, impaurita e indifesa: mi ha fatto compassione, così l'ho fatta salire in auto. Ho notato che era molto magra, mal vestita e assai sporca.
Mi ha detto che non mangiava da tre giorni! Così, preso dalla compassione, l'ho portata a casa e le ho scaldato gli involtini di carne che avevo preparato per te ieri sera, quelli che non hai mangiato per timore di metter su peso. Beh, li ha divorati in un istante!
Visto che era sporca l'ho invitata a farsi una doccia e mentre era in bagno ho visto che i suoi abiti erano lerci e pieni di buchi: li ho buttati via. Dal momento che aveva bisogno di vestirsi, le ho dato i tuoi jeans di Armani di qualche anno fa, che tu non metti più perché ti sono diventati stretti. Le ho dato anche l'intimo che avevo comprato per il tuo compleanno, ma che non indossi perché dici che ho cattivo gusto.
Le ho dato anche quella camicetta sexy che mia sorella ti ha regalato a Natale ma che non metti per farle un dispetto, e anche quegli stivali che avevi preso in quella costosa boutique ma che non portavi perché in ufficio una ne aveva un paio uguali..."
A questo punto l'uomo tira un lungo respiro e continua: "Mi era così grata per la mia comprensione e aiuto che mentre l'accompagnavo alla porta, mi si è rivolta in lacrime e mi ha chiesto:
"Non c'è qualcos'altro che tua moglie non usa più?"

Rivendicazione sindacale del Pene…
Io, il Pene, voglio un aumento di stipendio per i seguenti motivi:
Faccio lavoro fisico.
Lavoro a grandi profondità.
Lavoro di “testa”.
Lavoro anche nei week ends.
lavoro in un posto molto umido.
Non mi pagano gli strardinari quando lavoro di notte.
Lavoro in un posto buio e senz’aria condizionata.
Lavoro ad alte temperature.
Lavoro esposto a malattie infettive.
RISPOSTA DELL’AZIENDA:
Dopo aver letto tutto questo, l’amministrazione rifiuta di dare un aumento di stipendio al pene per questi motivi:
Non lavora otto ore consecutive.
Si addormenta in ufficio dopo una breve attività lavorativa.
Non sempre obbedisce alle esigenze dei superiori.
Non sempre è fedele al suo posto di lavoro, a volte va con la concorrenza.
Riposa molto tra un lavoro e l’altro.
Non ha iniziativa. Per farlo lavorare bisogna cercare di stimolarlo.
Non mantiene il luogo di lavoro pulito al termine della giornata.
Non gli piace il doppio turno.
A volte lascia l’ufficio ancor prima di aver finito il suo lavoro.
E, come se fosse poco, lo si vede entrare e uscire continuamente dall’ufficio con due borse sospette.

Quattro chirurghi discutono in ospedale della loro professione in un momento di pausa. Il primo comincia:
- "Preferisco avere degli ingegneri sul mio tavolo operatorio. Quando li apro, tutto all'interno è numerato correttamente..."
- "Si, ma dovreste vedere gli elettricisti! Tutto è codificato a colori all'interno, impossibile sbagliarsi!", aggiunge il secondo.
- "Io penso sinceramente che i bibliotecari siano i migliori. Tutto è classificato in ordine alfabetico", replica il terzo.
- L'ultimo chirurgo prende quindi la parola: "I più facili da operare sono i capi. Non hanno cuore, non c'è cervello, niente colonna vertebrale e la faccia e il culo sono intercambiabili!".

Il primo:
“Scusi signore!”
Il secondo:
“Scusi anche lei…”
Il primo:
“Mi dica, dove è che va così di corsa?”
Il secondo:
“Sto cercando disperatamente mia moglie…”
Il primo:
“Davvero?! Anche io sto cerco la mia!”.
Il secondo:
“Ma dai! E com’è sua moglie?”
Il primo:
“Una bella donna! Alta 1 e 75, rossa di capelli tagliati a caschetto, due belle gambe, un seno bello sodo e grande, un bel sedere sodo. E la sua?”
Il secondo:
“Lasciamo perdere… cerchiamo la sua!”

Un carabiniere e’ in volo di addestramento ai comandi di un jet. Terminata la sua esercitazione la torre di controllo gli ordina il rientro: “Qui torre di controllo.
Appuntato Esposito, rientrare alla base!”.
“Qui appuntato Esposito in fase di avvicinamento … mi trovo a 500 metri dalla pista di atterraggio…”.
“Bene, atterraggio autorizzato! Esegua pure le manovre di rientro!”.
“Negativo, torre di controllo! Non posso atterrare! La pista e’ troppo corta!”.
“Non dica idiozie, appuntato! Atterri e basta!”.
“Non posso, la pista e’ troppo corta!”.
“Esegua gli ordini senza discutere!”.
“Ma la pista e’ troppo corta!”.
“Niente ma! Atterri e basta!”.
Il carabiniere allora atterra, ma spezza le ali e distrugge l’aereo”.
Il tenente corre con i soccorsi al recupero del carabiniere.
Si avvicina al rottame dell’aereo e il carabiniere gli dice: “Gliel’avevo detto, signor tenente, che la pista era troppo corta!”, poi girando la testa a destra e a sinistra: “Ammazza pero’ quant’e’ larga…!”.

Il piu’ pagato dentista giapponese TEKURO NAKARIE
Il piu’ costoso sarto giapponese SUMI SURA
La piu’ grande top model giapponese KEMONA IKEGOSHE
Barman giapponese NO GO SUKY MA CHINOTO
Il piu’ grande pentito giapponese FATU NAKAZATA
Il piu’ imbattuto portiere di calcio giapponese TUTIRI YOPARO
Il piu’ curioso regista giapponese AKIRA KURIOSAVA
Il piu’ professionale cameraman giapponese MO ZUMO
Dietologo giapponese KALA KILI
Il piu’ rinomato cuoco giapponese SONASEGA SUSUGHI

La piu’ forte tuffatrice spagnola MARIA CHE PANZATA
Il piu’ forte tuffatore spagnolo CASCO DE PANZA
Il piu’ grande superdotato spagnolo LAVISTA LASTA
Il piu’ noto petomane spagnolo VASCO REGGIANDO
Il piu’ astuto investigatore spagnolo VASCO TESGAMA
La piu’ freddolosa donna spagnola AMALIA DE LANA
La vergine piu’ impenetrabile di Spagna INES PUGNABILE
Il piu’ grande transessuale spagnolo MANOLO TIENGO
La piu’ affranta vedova spagnola ESPERANZA DE ESCOBAR

Un capitano dei carabinieri finalmente prende una licenza e raggiunge la moglie che si trova in villeggiatura sulla riviera romagnola gia' da un mese. La notte il capitano (dopo un mese di astinenza) chiede alla moglie di scopare. Ma la moglie:
- "Ma, caro, sei pazzo, i bambini potrebbero sentirci".
- "No! Stanno dormendo".
- "Si', ma se si svegliano?".
- "Allora andiamo in spiaggia".
La moglie acconsente. In spiaggia mentre si danno da fare li scova una pattuglia della buoncostume:
- "Altola'. Favorisca i documenti".
Il capitano si presenta:
- "Sono il capitano Marcuso, sono un vostro collega".
Il carabiniere mettendosi sugli attenti:
- "Comandi signor capitano! Lei puo' andare, ma questa puttana la portiamo dentro. E' gia' la terza volta questo mese che la becchiamo a scopare in spiaggia!!!".

'La conosci la barzelletta della troia sull'albero?' - 'No..' - 'Scendi che te la racconto.'

- Capo, posso uscire due ore prima oggi? Mia moglie vuole andare per negozi con me"
- Non se ne parla nemmeno
- Grazie capo, lo sapevo che non mi avrebbe lasciato nei casini

Due amiche dopo aver convinto i mariti, riescono ad uscire
a cena da sole e per svagarsi un po'.
Fra una chiacchiera e l'altra e dopo due bottiglie di buon vino, lo champagne, i limoncelli e qualche amaro,
si fa tardi e decidono di tornare a casa.
Completamente ubriache escono dal ristorante e mentre camminano nella notte sentono l'impellente bisogno di
fare la pipì, una dice: - Entriamo in quel cimitero, lì non ci vedrà nessuno.
Così la prima si sfila le mutandine, fa una plin plin epocale e usa gli slip per asciugarsi, poi li butta.
L'altra che porta biancheria firmata alla quale tiene molto, si sfila le mutandine le mette in tasca e stacca un
nastro da una corona di fiori per asciugarsi.
La mattina dopo il marito della prima telefona all'altro dicendo: - Sono un uomo distrutto! Mia moglie è
tornata alle 5 di mattina, ubriaca fradicia e senza mutande, l'ho cacciata di casa.
L'altro risponde: - Non dirlo a me, la mia è tornata ubriaca, senza mutande
e con una coccarda rossa infilata nel culo con su scritto: NON TI DIMENTICHEREMO MAI!
Pino, Lucio, Antonio, Gino e tutti gli amici della palestra………

Marito e moglie stanno cenando in un ristorante di lusso quando entra una stupenda donna, bionda e sexy, che si avvicina al loro tavolo, saluta l'uomo calorosamente, gli da' un grosso bacio sulla bocca e se ne va dicendo : "Ci vediamo domani al solito posto". La moglie e' scandalizzata: "Ma chi e' quella?". E il marito tranquillo: "Niente, cara, e' la mia amante". La moglie grida arrabbiatissima:
"Porco! Voglio il divorzio!". "Non c'e' problema - replica il marito - ma pensaci bene: dopo il divorzio niente cameriera, niente spese in Centro, niente auto sportiva, niente gioielli e niente cene in ristoranti di lusso. Decidipure liberamente". Mentre sta dicendo cio' entra nel ristorante un loro amico accompagnato da una bella ragazza, anch'essa vestita elegante e sexy. La moglie allora chiede: "Ma chi e' quella bella ragazza insieme a Giovanni?". "E' la sua amante!" replica il marito. E la moglie: "La nostra e' meglio!"

James Bond si trova al bancone di un bar impegnato a regolare il suo orologio… Clic, clac, bip, bip…
Ad un tratto si avvicina una signora avvenente che lo riconosce e tenta di attaccare bottone…
-”Scusi, ma lei non è il famoso James Bond”
-”Esatto pupa!” – le risponde distrattamente continuando a maneggiare il suo orologio… clic, clac, bip…
-”E suppongo che l’orologio che maneggiate sia uno dei vostri strumenti infernali super-avanzati?!”
-”Esatto anche questo pupa!” – e continua a regolare il suo orologio… clic, clac, bip…
-”E a che serve se non sono indiscreta?”
-”Mi informa in tempo reale di quello che avviene intorno a me…” - clic, clac, bip, bip…
-”E cosa succede intorno a lei in questo momento Sig. Bond?”
-”Vede ad esempio in questo momento mi segnala che lei non porta le mutande…” bip, bip, clic…
-”Hahahaha!!, buttate via il vostro orologio Sig. Bond, perché le ho le mutande…” - Esclama la signora, mostrandogli gli slip…
E James Bond risponde -”Proprio come pesavo… va’ avanti di un’ora…” clic, clic, bip…

"Uomo essere come neve: non si sa quando viene, non si sa quanto dura... e si spera ne arrivino almeno 20
centimetri..."

Ciao Mario....cmè vàlä...a cà tùtt bèn..?
-Mah..migä tànt...a gò mè mojerä cl'è mägrä...mò tàntä mägrä...a sòn preocùpè.....
-Beh....mò falä magnèr...
-Seeeh..e da chì...??

Hai Facebook?”
“Sì.”
“Hai Twitter?”
“Ovvio.”
“Hai Skype?”
“Certo.”
“Hai Tumblr?.”
“Yess!”
"Hai Msn?"
"Oui"
“Hai una vita?”
“ODDIO NO, DAMMI IL LINK!"

"Donna col tacco... è in cerca di pacco..."

"Chi la fa l'aspetti... chi non la fa, GUTTALAX..."

“Tra moglie e marito... preferisco la moglie…”

"Chi lascia la strada vecchia per la nuova... deve mettere la freccia…”+

"Mia suocera e' in ospedale. Si e' avvelenata". "Funghi?". "No, si e' morsicata la lingua!".

Scambio vecchia nonna ottantenne con 4 nipotine ventenni.

Gobbo cerca mansarda.

Vendesi appartamento sferico con angolo cottura.

Ufficio commerciale cerca impiegata bilingue per incollare francobolli

Circo cerca clown. Massima serietà

Pasticciere cerca finanziamento per togliersi dai pasticci

"Chi la fa l'aspetti... chi non la fa, GUTTALAX..."

“Tra moglie e marito... preferisco la moglie…”

“Chi lascia la strada vecchia per la nuova... deve mettere la freccia…”

Qual è la differenza tra uno specchio e una stupido?
Lo specchio riflette senza parlare mentre lo stupido parla senza riflettere

"Mia suocera e' in ospedale. Si e' avvelenata". "Funghi?". "No, si e' morsicata la lingua!".

Una bionda entra in un negozio e vede un oggetto luccicante. Chiede al commesso: "Cos'e' quell'oggetto luccicante ?" ed il commesso le risponde: "Un thermos". "Ed a che cosa serve ?". Il commesso spiega: "Mantiene calde le cose calde e fredde le cose fredde". La bionda lo compra e il giorno dopo va al lavoro con il suo nuovo thermos. Il suo capo le chiede: "Cos'e' quell'oggetto luccicante che hai li' ?". E la bionda: "Un thermos". Il capo allora chiede: "Ed a che cosa serve ?". "Mantiene calde le cose calde e fredde le cose fredde". Il capo allora chiede: "Wow, e che cosa ci hai messo dentro ?". E la bionda: "Due tazze di caffe' ed un ghiacciolo"

Un carabiniere ed un suo amico poliziotto vanno spesso a pescare insieme sul ghiaccio e fanno a gara chi prende piu' pesci. Il carabiniere non riesce a prenderne mai nemmeno uno, mentre il poliziotto ne tira su sempre uno dietro l'altro. Cosi' il carabiniere decide di mandare una spia a carpire il segreto dell'amico. Quando la spia torna gli dice: "Ho scoperto il suo segreto: lui fa un buco nel ghiaccio"

Una suora sale su un taxi. Il tassista non smette un attimo di fissarla. Lei gli chiede come mai la sta guardando in quel modo e lui risponde:- Vorrei chiederle una cosa, ma ho paura di offenderla...Lei gli risponde:
- Figliolo, non puoi offendermi. Sono suora da molti anni ormai, e con l'età che ho, mi è capitato di vederne e sentirne di tutti i colori. Sono sicura che niente che tu possa dirmi o chiedermi potrà scandalizzarmi! Il tassista: - Beh... ho sempre avuto una fantasia: baciare una suora! La suora: - Bene, vediamo cosa si può fare! Primo: devi essere single. Secondo: devi essere cattolico. Il tassista, tutto eccitato, risponde: - Sì, sorella, sono single e cattolico! - Ok. - fa la suora - Gira in quel vicolo...La suora stupisce il tassista con un bacio da pornostar. Ma quando ritornano sulla strada principale, il tassista scoppia a piangere. - Perché piangi, figliolo? - gli chiede premurosa la suora.
- Mi perdoni, sorella, perché ho peccato. Le ho mentito. Sono sposato e sono ebreo...La suora:
- Non c'è problema. Mi chiamo Alberto e sto andando ad una festa di Carnevale!

Un genovese sta espletando le funzioni fisiologiche sopra una turca. Dalla tasca gli esce una monetina da 20 centesimi che finisce proprio sopra il mucchietto. Il genovese la guarda un po' schifato, allora prende una moneta da 1 euro e la butta nella turca.
- Per 20 centesimi non ci metto le mani, ma per 1 euro e 20 le mani nella merda ce le metto eccome

Un giorno arriva in Paradiso un signore, e tutto allegro fa amicizia con tutti, fino a quando vede un signore tutto infreddolito e gli chiede:
"Ciao, tu di checosa sei morto?"
Risponde quello:
"Io sono morto congelato, e tu di che cosa sei morto?"
Risponde l'altro:
"Io sono morto di gioia!"
e l'altro
"Come sei morto di gioia, spiegati meglio"
"Sono tornato a casa dal lavoro e ho trovato mia moglie tutta nuda sul letto, allora ho cominciato a cercare l'amante, ho cercato sotto il letto, in bagno, in cucina, negli armadi e non ho trovato niente, allora dalla gioia ho avuto un'infarto!!!"
E l'altro ribatte:
"TestaDAcazzo!!!! Se aprivi il congelatore a quest'ora eravamo vivi tutti e due!!!

Due donne in macchina si fermano al semaforo, la prima tira su col naso e dice:
- Chanel numero Cinque, 5 euro a goccia...
Si fermano ad un altro semaforo la stessa signora dice tirando su col naso:
- Chanel numero Cinque, 5 euro a goccia...
Al semaforo successivo l'altra signora fa uno scurreggione enorme e prima che l'altra possa aggiungere qualcosa dice tirando su col naso:
- Fagioli borlotti, 5 euro al chilo...

Una notte due frati cappuccini vengono coinvolti in un incidente d' auto e muoiono sul colpo...
...arrivano insieme in paradiso ma la porta custodita da San Pietro è chiusa, probabilmente perchè il santo sta riposando.
I due iniziano così a bussare alla porta, finchè non riescono a svegliare San Pietro che infastidito per l' ora tarda grida "CHI E'?" e i frati: "DUE CAPPUCINI"..."E CHI CAZZO LI HA ORDINATI!?!?!?!

Su un aereo in volo transoceanico, si incontrano due persone che, dopo aver fatto amicizia, si dichiarano entrambi gay. Al calar della notte, mentre l'equipaggio oramai era completamente assopito uno dei due dice all'altro:
- Ho una voglia matta di te!
- Ma sei impazzito, qui davanti a tutti?
- Non ti preoccupare non ci sente nessuno...guarda... Si alza in piedi ed ad alta voce chiede:
- Una sigaretta? Scusate... c'è qualcuno che ha una sigaretta?
Tutto tace...
- Vedi, non ci sente nessuno. Dai prendimi....
Il mattino seguente, al sorgere del sole, l'hostess di bordo mentre è intenta a distribuire la colazione, si avvicina ad un passeggero che si tiene la guancia con la mano e si lamenta dolorante.
- Signore, ha qualche problema?
- Uuuuh, è da ieri sera che sto soffrendo da cani per un mal di denti...
- Caspita! Poteva almeno chiedere una pastiglia!
- Sta scherzando?! Uno ha chiesto una sigaretta e gli hanno fatto il culo tutta la notte!!

Una mattina un fioraio andò dal barbiere per un taglio di capelli. Alla fine, chiese il conto, ma il barbiere rispose: “non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunità”. Il fioraio ringraziò della gentilezza e uscì.
La mattina successiva, il barbiere trovò un biglietto di ringraziamento e una dozzina di rose alla porta del suo negozio.
Più tardi, un poliziotto entrò a farsi tagliare i capelli e, quando chiese di pagare, il barbiere disse anche a lui: “non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunità”.
Il poliziotto ne fu felice e, la mattina successiva, il barbiere trovò un biglietto di ringraziamento e una dozzina di ciambelle alla porta del suo negozio.
Entrò quindi un Membro del Parlamento per il taglio dei capelli e, quando passò alla cassa, anche a lui il barbiere ripeté: “non posso accettare denaro da lei, questa settimana sto facendo servizio alla comunità”. Molto contento il Membro del Parlamento se ne andò.
La mattina successiva, quando il barbiere andò ad aprire il negozio, trovò una dozzina di Parlamentari in fila per il taglio dei capelli.
Questo, cari amici, chiarisce la differenza fondamentale tra cittadini e politici.
RICORDIAMOCELO: POLITICI E PANNOLINI VANNO CAMBIATI SPESSO E PER LA STESSA RAGIONE!

Una volta ho avuto un dolore al petto.
Ero convinto che fossero bruciori di stomaco, perché in quel periodo ero sposato e mia moglie cuoceva quelle sue ricette naziste. Pollo alla Himmler.
E non volevo pagare 25 dollari perché un medico mi confermasse che avevo dei bruciori di stomaco. Ma ero preoccupato perché erano al petto.
E viene fuori che un mio amico, Eggs Benedict, aveva un dolore al petto nello stesso identico punto. E penso che se riesco a mandare Eggs dal dottore, capisco cos`ho io che non va. E senza parcella. E lui va.
Viene fuori che ha dei bruciori di stomaco. Ha speso 25 dollari e io mi sento benissimo. perché penso che ho fregato al medico 25 dollari, no?
Telefono a Eggs due giorni dopo. Era morto.
Mi precipito in ospedale. Mi faccio fare una serie di test. Spendo 110 dollari. Adesso sono furibondo. Incontro la madre e le dico: ``ha sofferto molto?`` E lei mi fa: ``No, una cosa rapida. L`auto l`ha preso in pieno ed è morto sul colpo.``

Una lumaca corre, per modo di dire, e incontra una volpe. La volpe le chiede perché sta correndo.
- Mi stanno dietro quelli dell' Agenzia delle Entrate
Ma come mai stanno alle calcagna proprio a te?
- Sai, io ho la casa, mio marito ha la casa ed anche tutti i figli hanno la casa …
Sentita questa testimonianza, comincia a correre anche la volpe ed incontra una scimmia.
- Ciao volpe! Perché stai correndo?
Mi stanno perseguitando quelli dell' Agenzia delle Entrate
- Ma perché ti dovrebbero perseguitare?
Vedi, io ho la pelliccia, mio marito ha la pelliccia e i figli pure.
E comincia a correre anche la scimmia. Le chiedono perché corre.
- Scappo perché c'è l'Agenzia delle Entrate in giro e si sa che noi con il culo scoperto siamo sempre i primi ad essere colpiti …

Un sommelier prende la bottiglia la porta al tavolo di una donna chiedendole di accettare l'omaggio da parte del gentiluomo...
La donna decide di rispondere con un biglietto sul quale scrive:
per accettare questa bottiglia dovresti avere:
1) una ferrari nel garage;
2) un milione di euro nel conto in banca;
3) qualcosa da venti centimetri nei tuoi pantaloni.
Il biglietto viene recapitato all'uomo che, rimasto un attimo perplesso, risponde:
ho una ferrari ed una rolls nel mio garage,
ho un conto in banca da dieci milioni di euro,...
...ma SCORDATI CHE...PER UNA DONNA PER QUANTO BELLA ME TAJO DIECI CENTIMETRI....!!!!

- Stai giocando con i miei sentimenti....
- E' che ho la playstation rotta!!!

Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro. È il suo primo giorno.
Il principale gli mette una scopa in mano e gli dice:
- "Ecco questa è una scopa. Come prima cosa potresti dare una spazzata all'ufficio..."
L'ingegnere replica:
- "Una scopa ?!?! Ma guardi che io sono un ingegnere!!!" e il principale:
- "Hai ragione, scusa... ti faccio vedere come funziona...".

Un giorno un tale confida ad un amico:
- Ho un braccio che mi fa veramente male. Dovrei farmi vedere da un medico...
L'amico gli dice:
- Non farlo. C'è un computer al drug-store che può diagnosticare qualsiasi cosa e molto più velocemente di un medico. Semplicemente gli dai un campione delle tue urine, il computer diagnostica il tuo problema e ti dice che cosa devi fare. Costa solo 10$!
Il tale pensa che ha poco da perdere, raccoglie in un contenitore un po' delle sue urine e si reca al drug-store. Trova il computer, inserisce i 10$ e quindi versa il campione delle urine. Il computer inizia l'analisi e in pochi istanti produce un ticket con la diagnosi:
- Hai il gomito del tennista. Fai degli impacchi con acqua calda e tieni il braccio a riposo. In un paio di settimane starai meglio!
La sera stessa il tale, riflettendo sulla portata di questa nuova tecnologia e di come cambierà la scienza medica in futuro, inizia a pensare se il computer può essere ingannato. Decide di provare. Prende un contenitore e ci mette un pò di acqua del cesso, feci del suo cane, urine della figlia, urine della moglie, e per finire si masturba e mette anche un pò del suo sperma.
Torna al drug-store, inserisce nel computer i 10$ e il contenuto della scatoletta. Il computer inizia la sua analisi ed emette la seguente diagnosi:
- L'acqua del tuo cesso è troppo dura. Usa un anticalcare. Il tuo cane ha le pulci. Fagli un bel bagno con un buon shampoo. Tua figlia fa uso di cocaina. Portala in una comunità di riabilitazione. Tua moglie è incinta. Due femmine. Non sono tue. Vai da un avvocato. E se non smetti di masturbarti, il gomito non ti guarirà mai...

Due coppie di amici stanno passeggiando sul lungomare per andare a prendere il gelato. I mariti seguono le mogli che stanno conversando fittamente qualche metro più avanti.
Ad un certo punto, credendo di non essere ascoltato, uno dei due uomini dice all'altro:
- Guarda mia moglie come è ingrassata! C'ha un culo che pare una lavatrice!!!
La sera quando è ora di andare a dormire i due coniugi si coricano. La moglie si rigira sul fianco e dà le spalle al marito. Quest'ultimo, arrapato dal caldo estivo, si avvicina e la accarezza con l'intenzione di fare sesso. A quel punto la moglie risponde stizzita:
- Guarda mio caro che la lavatrice si è rotta... e quello straccetto te lo lavi a mano!!

Sempòr a l'anagrafe...
-C'al digä....
-Mì a vrìss cambier nòm....
-Cò s'ciàmol....?
-Annibale Merda...
-Però....al nè gà migä tùtt i tort....alorä cmè s'volol ciàmär....
-Gino..!!

A ghè un gosè bel pulì, tut rosa, càl guerda n'esin tut carog, cal fa na fadiga da la madona, al ghè fa:
-guerda mi, tut bèl rosa, tut pulì, a magn e basta....
e ti inveci it fan fèr un cul acsì, sempor carog avanti e indrè....mo che vita lè?
elora l'esin al ghè risponda:
-si va bè, però am sa che ti tzì miga col ed l'an pasè...

Una lumaca corre, per modo di dire, e incontra una volpe. La volpe le chiede perché sta correndo.
- Mi stanno dietro quelli dell' Agenzia delle Entrate
Ma come mai stanno alle calcagna proprio a te?
- Sai, io ho la casa, mio marito ha la casa ed anche tutti i figli hanno la casa …
Sentita questa testimonianza, comincia a correre anche la volpe ed incontra una scimmia.
- Ciao volpe! Perché stai correndo?
Mi stanno perseguitando quelli dell' Agenzia delle Entrate
- Ma perché ti dovrebbero perseguitare?
Vedi, io ho la pelliccia, mio marito ha la pelliccia e i figli pure.
E comincia a correre anche la scimmia. Le chiedono perché corre.
- Scappo perché c'è l'Agenzia delle Entrate in giro e si sa che noi con il culo scoperto siamo sempre i primi ad essere colpiti …

LEI manda il seguente SMS:
"Amore mio: Se stai dormendo, mandami i tuoi sogni.
Se stai ridendo, mandami i tuoi sorrisi.
Se stai piangendo, mandami le tue lacrime.
Ti amo!"
LUI risponde:
"Sono al cesso, che cosa ti mando??"

Una donna decide di uscire in barca.
Accende il motore e si spinge ad una piccola distanza:
spegne, butta l'ancora e si mette a leggere un libro.
Arriva una Guardia Forestale in barca. Si avvicina e le dice:
"Buongiorno, Signora, Cosa sta facendo?"
"Sto leggendo un libro - risponde lei (pensando: "Non è forse ovvio?")
"Lei si trova in una Zona di Pesca Vietata" le dice
"Mi dispiace agente, ma non sto pescando. Sto leggendo".
"Sì, ma ha tutta l'attrezzatura. Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento. Devo portarla con me e fare rapporto".
"Se lo fa, dovrò denunciarla per molestia sessuale" dice la donna.
"Ma se non l'ho nemmeno toccata!" dice la Guardia Forestale
"Questo è vero, ma possiede tutta l'attrezzatura.
Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento."
"Le auguro buona giornata, signora" e la guardia se ne va.
MORALE: Mai discutere con una donna che legge.
E' probabile che sappia anche pensare.

C'era un uomo che aveva lavorato tutta la vita, aveva risparmiato tutti i suoi soldi, e quando si trattava di spenderli era un vero 'avaro.' Poco prima di morire, disse alla moglie.... 'Quando muoio, voglio che tu prenda tutti i miei soldi e li metta nella bara con me. Me li voglio portare con me nell'aldilà.' E così si fece promettere con tutto il cuore dalla moglie, che quando sarebbe morto lei avrebbe messo tutti i suoi soldi nella cassa con lui.
Beh, poi morì. Al funerale, era steso nella bara con vicino la moglie, vestita di nero, seduta affianco alla sua migliore amica. Quando fu finita la cerimonia, e si preparavano a chiudere la bara, la moglie disse, 'Aspettate un momento!' Aveva una piccola scatola di metallo; si avvicinò con la scatola e la mise nella cassa. Chiusero la bara e la portarono via. E quindi la sua amica le disse: 'Ragazza, sapevo che non eri così tonta da mettere tutto quel denaro la dentro con tuo marito.' La moglie fedele rispose, Senti, io sono una persona credente; non posso tornare sulle mie parole. Gli ho promesso che avrei messo quei soldi nella bara con lui.' Vuoi dire che hai messo tutto quel denaro li dentro con lui!?!?!? 'Certo che l'ho fatto', disse la moglie. Ho preso tutto, l'ho messo sul mio conto, e gli ho fatto un assegno....... Se riesce a incassarlo se li può spendere tutti.'
ps. Manda questa storia ad ogni donna furba che conosci e ad ogni uomo che pensa di essere più furbo delle donne!!!

PRIMA PARABOLA DELLA VITA
Il Primo giorno, Dio creò la Mucca e disse:
"Dovrai andare nei campi con il contadino, soffrire tutto il giorno sotto il sole, figliare in continuazione e farti spremere tutto il latte possibile.
Ti concedo un'aspettativa di vita di 60 anni."
La Mucca rispose:
"Una vita così disgraziata me la vuoi far vivere per 60 anni?
Guarda, 20 vanno benissimo, tieniti pure gli altri 40!"
E così fu.
Il secondo giorno, Dio creò la Scimmia e disse:
"Dovrai divertire la gente, fare il pagliaccio ed assumere le espressioni più idiote per farla ridere. Vivrai 20 anni."
La scimmia obiettò:
"20 anni a fare il cretino? Mi associo alla mucca e te ne restituisco 10!"
E così fu.
Il terzo giorno, Dio creò il Cane e disse:
"Dovrai sedere tutto il giorno dietro l'ingresso della casa dell'uomo abbaiando a chiunque si avvicini.
Ti assegno un'aspettativa di vita di 20 anni."
Il Cane replicò:
"20 anni a rompermi le palle e a romperle agli altri?
Guarda, 10 sono più che sufficienti, tieniti pure gli altri!"
E così fu.
Infine, Dio creò l'Uomo e disse:
"Tu non lavorerai, non farai altro che mangiare, dormire, scopare e divertirti come un matto.
Ti assegno 20 anni di vita!"
L'Uomo implorante:
"Come, 20 anni?!? solo 20 anni di questo Bengodi?
Senti, ho saputo che la Mucca ti ha restituito 40 anni,
il Cane 10 e la Scimmia altri10, sommati ai miei 20 farebbero 80, dalli tutti a me!!!"
E così fu.
Ecco perché per i primi 20 anni della nostra vita non facciamo altro che mangiare, dormire, giocare, scopare, godercela e non fare un cazzo, per i successivi 40 lavoriamo come bestie per mantenere la famiglia, per gli ulteriori 10 facciamo i cretini per far divertire i nipotini e gli ultimi 10 li passiamo rompendo le palle a tutti.

SECONDA PARABOLA DELLA VITA
Tutto gira intorno ad una ruota:
A 3 anni il successo è: non pisciarsi addosso.
A 12 anni il successo è: avere tanti amici.
A 18 anni il successo è: avere la patente.
A 20 anni il successo è: avere rapporti sessuali.
A 35 anni il successo è: avere moltissimi soldi.
A 50 anni il successo è: avere moltissimi soldi.
A 60 anni il successo è: avere rapporti sessuali.
A 70 anni il successo è: avere la patente.
A 75 anni il successo è: avere tanti amici.
A 80 anni il successo è: non pisciarsi addosso!

In Paradiso due amici si incontrano.
- Ue, Pasquale.
- Ue, Nicola.
- Ue, Pasquale, come mai pure tu qua? Eppure ieri eravamo vivi tutti `e due. Mamma mia, se sapessi perché io sono morto. Pasquale... io sono morto di gioia!!! Infatti mi avevano detto che mia moglie mi faceva le corna: allora sono tornato a casa prima, ho visto mia moglie dentro al letto, perciò ho guardato nell`armadio... non c`era nessuno; poi sono andato nel soggiorno... non c`era nessuno; nella cucina... non c`era nessuno, giù in garage... non c`era nessuno. Allora dalla gioia che mia moglie non mi faceva le corna m'è venuto un infarto e sono morto...
L`amico lo guarda e fa: - Cretino! Se guardavi anche nel congelatore, a quest`ora eravamo vivi tutti e due...

C'erano due suore.
Una era soprannominata Sorella Matematica (SM) e l'altra era soprannominata Sorella Logica (SL).
Sta facendosi buio e le due suore sono ancora lontane dal convento.
SM: Hai notato che un uomo ci sta seguendo da esattamente 38 minuti e mezzo? Mi chiedo cosa voglia da noi...
SL: È logico. Ci vuole ****.
SM: Oh, no! Di questo passo ci raggiungerà in 15 minuti al massimo. Cosa possiamo fare?
SL: La sola cosa logica da fare è camminare più veloce.
Poco più tardi...
SM: Non sta funzionando...
SL: Naturalmente non funziona. L'uomo ha fatto la sola cosa logica: ha cominciato a camminare più velocemente anche lui.
SM: E allora cosa facciamo? Di questo passo ci raggiungerà in un minuto!
SL: La sola cosa logica da fare è dividersi: tu vai da questa parte e io da quest'altra. Non può seguirci entrambe.
Così l'uomo decide di seguire Sorella Logica.
Sorella Matematica arriva al convento e comincia a preoccuparsi per Sorella Logica.
Infine Sorella Logica arriva.
SM: Sorella Logica! Grazie al cielo sei qui! Cosa è successo?
SL: È successa la sola cosa logica: l'uomo non poteva seguire entrambe e così ha seguito me.
SM: Sì, sì! Ma cosa è successo dopo?
SL: La sola cosa logica: io ho cominciato a correre più veloce che potevo e lui ha cominciato a correre più veloce che poteva.
SM: E?
SL : Ed è successa la sola cosa logica: mi ha raggiunta.
SM : Oh, signore! Cosa hai fatto?
SL : La sola cosa logica da fare: mi sono alzata il vestito.
SM : Oh, Sorella! Cosa ha fatto l'uomo?
SL: La sola cosa logica da fare: si è tirato giù i pantaloni.
SM: Oh, no! Cosa è successo dopo?
SL : Non è logico, sorella? Una suora con il vestito alzato corre più veloce di un uomo con i pantaloni abbassati.
E per quelli che pensavano fosse una barzelletta sporca,
Subito 2 avemarie!

Barbara Walters, famosa giornalista televisiva americana ha condotto uno studio sui ruoli maschili e femminili a Kabul in Afghanistan, alcuni anni prima del conflitto afgano.
Ne è risultato tra le tante cose, che le donne per tradizione camminano 5 passi dietro al marito.
Recentemente è tornata a Kabul ed ha osservato che le donne continuano a camminare dietro ai loro mariti.
Il regime dei talebani ha fatto sì che camminino adesso ancora più distanziate dai loro uomini, ma quello che lascia perplessi è che le donne sembrano felici di mantenere la vecchia tradizione.
La signora Walters ha allora avvicinato una delle donne afgane e le ha domandato:
- Come mai sembrate felici di questa vecchia tradizione che una volta avete cercato con tanta determinazione di cambiare?
La risposta fu immediata e senza esitazione:
- Le mine.
Morale: dietro ogni uomo c'è una donna intelligente.

ALMENO L'ITAGLIANO SALLO!!!
- Quando muoio mi faccio cromare. (Eccellente!)
- Di fronte a queste cose rimango putrefatto! (Che schifo!)
- Arriva il treno, hai blaterato il biglietto? (...)
- Come faccio a fare tutte queste cose simultaneamente? Dovrei avere il dono dell'obliquità! (la torre di Pisa?)
- Basta! Vi state coagulando contro di me! (trasfusione?)
- E' nel mio carattere: quando qualcosa non va, io sodomizzo! (Stategli lontano!)
- Anche l'occhio va dalla sua parte... (Si chiama strabismo...)
- Non so a che santo riavvolgermi. (Una video cassetta devota...)
- Avete i nuovi telefonini GPL? (No mi spiace solo benzina!)
- Il cadavere presentava evidenti segni di decesso. (Ma va?! Strano)
- Prima di operarmi mi fanno un' autopsia generale. (Auguri!)
- Abbiamo mangiato la trota salmonellata. (Ancora auguri!)
- Vorrei un'aspirina in supposte effervescenti. (Quando si dice faccia da culo....)
- Vorrei una maglia con il collo a volpino.(Non era lupetto?...)
- Vorrei una pomata per l 'Irpef. (Herpes è difficile...)
- Tu non sei proprio uno sterco di santo. (Menomale.)
- E' andato a lavorare negli evirati arabi. (Contento lui...)
- A forza di andare di corpo mi sono quasi disintegrata. (O disidratata?Alla faccia della diarrea!)
- Mia nonna ha il morbo di Pakistan. (...)
- La mia auto ha la marmitta paralitica. (...e al posto dei cavalli ha le sedie a rotelle?)
- Verrà in ufficio una stragista per il tirocinio. (Si salvi chi può!)
- Sono momentaneamente in stand-bike. (L'attesa in bicicletta...)
- Da vicino vedo bene, è da lontano che sono lesbica. (Aiuto...)
- Mi sono fatta il Leasing al viso. (...pensavo un mutuo...)
- E' inutile piangere sul latte macchiato. (Meglio farlo su un bel cappuccino....)

• "Sai cosa mi fa davvero incazzare?"
- "No."
• "La gente che mi risponde a monosillabi."
- "Ok."
• "Che fai? Mi provochi?"
- "Sì."

BARZELLETTA: LEI LASCIA LUI
Lei decide di lasciare lui....
LUI: Cara ricordi quando 6 stata bocciata? Io ero lí x te.
LUI: E quando è morto il cane? Ero lí x te.
LUI: E quando stavi male? Ero lí x te.
LEI: Appunto, PORTI SFIGA

Mia moglie si è incazzata quando mi sono staggato da alcune foto che ha messo su Facebook.
"Dai, per piacere" mi son difeso "Erano assolutamente imbarazzanti, tutti i miei amici mi avrebbero preso per il culo".
Se l'è presa ancora di più. A quanto pare prende molto sul serio le foto del matrimonio.

COME LE DONNE DICONO DI NO GLI UOMINI
1) Tu sei un bravo ragazzo: meriti di meglio. (Quando si dice "bravo ragazzo" non c'è niente da fare)
2) No, guarda, lasciamo le cose così come stanno: non roviniamo tutto. (Un po' come non andare in vacanza per rimanere contenti delle immagini viste in catalogo...)
3) No, meglio di no, siamo troppo diversi e troppo uguali allo stesso tempo. Non potrebbe mai funzionare. (Forse forse l'ho scampata...)
4) Non che mi dispiaccia: mi aspettavo che prima o poi saremmo arrivati a questo punto, ma mi sembrava che tu avessi già capito dai miei atteggiamenti come stanno veramente le cose. (Insomma: ti sei fatta corteggiare per dimostrare alle amiche che piaci)
5) No, il nostro segno zodiacale non sarebbe compatibile. (Ah beh, se lo dice l'oroscopo...)
6) Guarda, mi prendi alla sprovvista; dovrei pensarci, ma intanto continuiamo a vederci. (Ok, fissiamo pure un altro colloquio, tanto la pizza e il cinema li pago sempre io.)
7) Alle volte mi chiedo chi sono, da dove vengo, dove vado: non ho trovato risposte per me stessa, figuriamoci per un altro. (A volte capisco i talebani...)
8) Io non posso pensare a te se non come a un buon amico o a un fratello. (Magari un cugino lontano già che ci siamo...)
9) Restiamo amici. (Voglio che tu resti comunque disponibile così posso raccontarti nei più dolorosi dettagli cosa faccio con gli uomini che mi piacciono davvero, scopate comprese!)
10) Sei come un fratello per me. (Non c'è speranza.)
11) Non posso perché ti voglio troppo bene! (Eh già, di solito il fidanzato lo si odia o lo si tollera, giusto?)
12) Sono una single per vocazione. (Mai mi metterei con uno sfigato come te!)
13) No, guarda, le donne come me sono destinate a rimanere sole... (A forza di tirarsela sì!)
14) C'è un po' di differenza d'età... (Sei un matusa; e se fossi più giovane saresti troppo giovane.)
15) Mi attrai ma non in quel senso... (Sei brutto sfigato e hai l'alito cattivo.)
16) La mia vita? Già abbastanza complicata in questo periodo. (Non voglio che tu passi la notte da me, se no senti le telefonate degli altri ragazzi con cui mi sto dando da fare.)
17) Sono fidanzata. (Preferisco il mio gatto a te!)
18) Non mi metto mai assieme a qualcuno con cui lavoro. (Non uscirei con te nemmeno se fossimo nello stesso sistema solare, figurati nello stesso posto di lavoro...)
19) Sto dedicando tutte le mie energie alla carriera. (Perfino una roba noiosa come il mio lavoro è più divertente di te.)
20) No, guarda, è un periodo che sono distratta da cose più grandi di me. Devo prendere delle decisioni che non so prendere, e così la mia percezione delle cose è confusa e incoerente. (Ecco, adesso sono confuso anche io.)
21) Stare con te mi piace perché sei una persona davvero interessante e in gamba, ma il mio cuore è preso interamente da un'altra persona. (Che notoriamente non ti caga di striscio.)
22) Il mio ideale sarebbe farti felice in qualche modo, ma ovviamente non nel modo che mi chiedi tu. (Eh?)
23) Mi dispiace dovertelo dire così, ma su queste cose non si può mentire agli altri e soprattutto a se stessi.
24) Può darsi che ci ripensi: è il momento che è sbagliato, non la persona. (E adesso che faccio? Torno dopodomani?)
25) Non sei tu che non vai bene per me: sono io che non vado bene per te.

Mio fratello gemello è un deficiente: continua a dimenticarsi il mio compleanno

L'azienda dei trasporti pubblici di Roma si chiama ATAC. La sigla significa: Arrivamo Tardi A Casa!

Quando trovo il cartello TUTTTE LE DIREZIONI, penso: "Ma per chi mi avete preso, per Batman, che vado da tutte le parti contemporaneamente?"

Un signore entra in un bar tenendo sotto braccio la fidanzata e ordina: "Un Campari!", mentre nel frattempo appoggia la mano sul sedere della ragazza. Il cameriere: "Soda?" E l'uomo: "Ma si faccia gli affari suoi!"

Qual è il colmo per un'oca?
Avere le zampe di gallina attorno agli occhi.

Tra galline: "Non capisco come mai, con la raccolta differenziata che si usa fare adesso, e con tutta la fatica che noi facciamo, dopo aver bevuto le uova non ci restituiscono i vuoti!"

L'ultimo litigio è stato per causa mia.
Mia moglie ha chiesto "Cosa c'è sulla tele?"
Ho risposto
"Polvere."

Io e mia moglie ci teniamo sempre per mano. Se la lascio andare comincia a spendere.

Due amici si incontrano al bar: "Ciao, sei tornato dal tuo viaggio del venticinquesimo di matrimonio? Dove sei stato?"
"In una foresta amazzonica."
"E tua moglie si è divertita?"
"Mia moglie? E' ancora là! Al cinquantesimo la vado a riprendere!"

"Il test della Vasca da bagno".
Durante una visita ad un Manicomio, un visitatore domandò al Direttore come facessero a stabilire se un paziente dovesse essere ricoverato.
"Vede", rispose il Direttore, "riempiamo una vasca da bagno e quindi forniamo al paziente un cucchiaino da caffé, una tazza da tè ed un secchio e gli chiediamo di svuotarla....."
"Ahhh capisco..." disse il visitatore. "Una persona normale userebbe il secchio perchè è più grande..."
"No". Disse il Direttore.
"Una persona normale toglierebbe il tappo! Preferisce un letto vicino alla finestra?"

Un cieco ha una voglia matta di fare sesso, e stressa tutti gli amici, i vicini di casa, i colleghi di lavoro con le frasi tipo: "Voglio una donna, voglio fare sesso..." Uno degli amici, stanco di questo assillo giornaliero, si impegna con il cieco per procurargli una donna per la sera stessa. Il cieco, eccitato, torna a casa, si fa una doccia, si rade, si profuma, sistema la casa come può per renderla accogliente alla notte di fuoco che lo attende.
Quando sente suonare alla porta, sempre più eccitato, apre e gli si presenta Paola, la donna procurata dall'amico. La fa accomodare, e in uno stato di eccitazione altissima, la sua immaginazione galoppa, comincia a fare una raffica di domande: - Dimmi Paola, come sei vestita?
La donna risponde che ha indosso scarpe con tacchi a spillo, una minigonna, una camiciola e non porta intimo. Il ragazzo è in estasi, chiede a Paola di togliersi le scarpe e le mostra la camera da letto.Quando entrano, la fa accomodare sul letto e le chiede ti togliersi gonna e camicetta.
Paola è nuda, distesa sul letto, il ragazzo cieco vorrebbe iniziare a toccarla, ma vuole godersi questi momenti magici e fa domande sempre più piccanti, fino a quando chiede a Paola: - Paola, ormai ci conosciamo bene, siamo in confidenza. Posso permettermi di chiederti una cosa?E lei: - Certo!
- Li fai i 69?
Paola risponde:
- Esattamente a luglio di quest'anno!

" Quante donne hai avuto?"
- "una trentina"
- "daai! Non ci credo!!"
- "te lo giuro. Era di trento"

- " mamma vieni, papá vuole saltare dalla finestra!!"
- "digli che gli ho fatto le corna, non le ali"

- "padre, ieri in vaticano mi sono concessa ad un prete"
- "figlia mia, di' 4 ave maria e ricordati che la tua parrocchia é questa!"

Lo sposo chiede al parroco quanto deve pagare - "é usanza dare in proporzione alla bellezza della sposa"
Lui dona 10 euro.
Il parroco toglie il velo della sposa e dice - "aspetti che le do il resto"

- "papá, perché hai sposato la mamma?"
- "te lo chiedi pure tu, eh?"

- "papá, é vero che in certi paesi africani un uomo non conosce la propria moglie finché non la sposa?".
- "succede in tutti i paesi, figliolo"

-"caro, dopo che saremo sposati divideró con te i tuoi guai"
-"ma io non ho guai!"
-"li avrai, caro, li avrai"

Credevo di essere un amante eccezionale finché non scoprii che lei aveva l'asma

-"mio marito mi ha portato un mazzo di rose. Mi toccherá stare tutta la notte con le gambe aperte"
-"ma scusa non ce l'hai un vaso?"

-"com'é tua moglie in cucina?"
-"brutta, come in tutte le altre stanze"

Durante l'amplesso la moglie incita il marito -"dimmi cose sporche!"
Lui -"cucina, bagno, salotto.."

-"amore, ho deciso di farmi una plastica al viso"
-"ma lascia perdere!!
É come se cambi le mattonelle al bagno...sempre cesso rimane"

-"e vero che lavori per la televisione?"
-"si. Ancora otto rate e l'avró pagata tutta"

-"mamma, c'é il lattaio........ Hai i soldi o devo andare fuori a giocare?"

-"sono stato il tuo primo uomo?"
-" certo caro, ma perché me lo chiedete sempre tutti?"

-"caro, il medico dice che per guarire devo andare un mese al mare ed uno in montagna"
- "dove andiamo per prima?"
Lui -"da un altro medico!!"

Il GIUDICE CHIEDE ALLA PROSTITUTA
- Lei quando ha compreso di essere stata stuprata?
La prostituta, asciugandosi le lacrime:
- Quando l'assegno è risultato scoperto!

VITA A DUE
Il marito torna a casa preoccupato, la moglie gli chiede cosa sia successo:
- Ho un problema in ufficio.
La moglie:
- Non dire ho un problema, di abbiamo un problema, perché i tuoi problemi sono anche i miei.
Il marito:
Va bene, abbiamo un problema in ufficio, la nostra segretaria aspetta un figlio nostro.

- Fernanda, stai male? Te lo chiedo perché questa mattina ho visto uscire il medico da casa tua .
- Vedi mia cara, ieri ho visto un militare uscire da casa tua ma non per questo sei in guerra, non è così?

La donna dice spaventata all'amante:
- Mio marito sta arrivando!
- E adesso che faccio?
- Salta dalla finestra!
- Ma siamo al 13° piano!
- Adesso non è l'ora per le superstizioni!

Una signora vanitosa chiede ad un signore sincero:
- Che età mi darebbe?
- Beh... per i capelli le darei vent'anni, per il modo di guardare diciannove, per la pelle diciotto e per tutto il corpo, diciassette!
- Hummm, ma come mai lei è così adulatore!
- Niente di tutto ciò, sono sincero ... adesso aspetti che devo fare la somma.

Anticamente, quando una ragazza conosceva un ragazzo gentile ed educato chiedeva subito se aveva la fidanzata ... Oggi chiede se è gay.

Un vecchio si siede nel tram di fronte ad un punk dai capelli lunghi, con ciuffi gialli,verdi, azzurri, rosa, rossi. Il vecchio guarda con insistenza il punk e il punk guarda con insistenza il vecchio. Il punk è infastidito sino a chiedere al vecchio:
- Che c'è nonno, non hai mai fatto qualcosa di strano quando eri giovane?
Il vecchio risponde:
- Si, si l'ho fatto. Quando ero giovane ho fatto sesso con un pappagallo e adesso sto pensando: - Non sarà che questo ragazzo è
mio figlio?

La moglie compra un kit in un sexy shop per vedere se il marito si anima un poco per la sorpresa.
- E allora caro? a chi somiglio?
- Dal collo in su a Zorro, dal collo in giù al Sergente Garcia.

Dica, per quale motivo lei vorrebbe divorziare da suo marito?
- Mio marito mi tratta come fossi un cane!
- La maltratta? La picchia?
- No, vorrebbe che fossi fedele!

VISITA DAL MEDICO
Una signora porta la figlia di 15 dal medico, La ragazza aveva vomiti, giramenti di testa, era senza appetito. Il medico la esamina e conclude:
- Cara signora, sua figlia è gravida di 3 mesi.
- Mia figlia dottore? si spaventa la madre.
- Lei non è mai stata solo con un uomo, non è vero Susanna?
- Si, risponde la figlia.
- Io non sono mai stata a letto con un uomo, non ne ho neanche mai baciato nessuno!
- Il medico pazientemente prende dal cassetto un binocolo, si avvicina alla finestra e in silenzio inizia a scrutare l'infinito.
- Dopo alcuni minuti la mamma di Susanna, ammirata, chiede al medico: dottore, mi scusi, ma che sta facendo?
Al che il medico risponde:
- Cara signora, l'ultima volta che questo è successo nacque una stella a Oriente e arrivarono tre re magi. Questa volta non mi voglio perdere lo spettacolo!

La nuova vicina di casa bussa alla mia porta.
Le apro e rimango senza fiato!
Decisamente sorpreso per la sua straordinaria bellezza.
Quasi balbettando le dico: "C osa posso fare per te?"
Lei mi risponde: "Senti, sono appena arrivata in città, ho voglia di divertirmi, ubriacarmi e fare l´amore tutta la notte...tu sei occupato stasera?".
"Certo che NO!".
"Allora, per favore, mi tieni il cane fino a domani?

L'altra mattina alle 7.30 hanno suonato alla porta.
Con un occhio chiuso ed uno aperto sono andato ad aprire.
Era mia suocera, mi fa: "Posso restare qui una settimana?"
"Certo" .... e ho chiuso la porta.

Due amiche al telefono:
"Finalmente, dopo tre anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E che cosa ti ha detto?"
"Che sua moglie si chiama Angela e hanno quattro figli."

Dopo più di mezzo secolo di vita matrimoniale, lui muore.
Qualche anno dopo, anche Lei sale in cielo...
Lì ritrova suo marito e corre verso di lui gridando:
- "Amoreeeeee, che bello ritrovarti !!!!!!"
Lui secco: "Non rompere Monica, il prete era stato chiaro: "finché morte non vi separi!!!"

Il marito entra con molta cautela nel letto e sussurra appassionatamente all'orecchio di sua moglie:
"Tesoro, sono senza mutande ..."
E la moglie gli risponde: "Domani te ne lavo un paio".

Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore, che gli chiede come si sente.
"Non sono mai stato meglio in vita mia" - risponde il vecchio - "Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni.
È già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore pensa un momento e dice:
"Le voglio raccontare una storia: ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito.
Non aveva mai mancato una stagione di caccia.
Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile.
Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui.
Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso.
E sapete cosa successe?"
"No." Rispose il vecchio".
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"È impossibile!" gridò il vecchio "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"È esattamente quello che sto cercando di spiegarle!" rispose il medico.

Diamanti e assegni
Un uomo si reca con una bellissima ragazza nel negozio Cartier di Roma.
Insieme scelgono un diamante da 10.000 Euro.
Quando arriva il momento di pagare, l'uomo estrae il suo libretto degli assegni e ne compila uno per il valore dell'acquisto.
Il gestore del negozio lo guarda con aria preoccupata.
L'uomo intuisce il suo stato d'animo e gli dice:
'So di non essere un cliente abituale e lei, non conoscendomi. immagino che si stia chiedendo se il mio assegno e' coperto...' Beh, allora
facciamo così: oggi è venerdì, sono le 17 e le banche sono ormai chiuse. Tenga l'assegno ed anche il gioiello. Lunedì, all'apertura delle
banche, dopo aver riscosso l'assegno, farà recapitare immediatamente il gioiello alla mia accompagnatrice.', e gli dà nome e indirizzo.
Il gestore si tranquillizza.
Il lunedì successivo, prima di aprire il negozio, si reca in banca; qui però gli comunicano che l'assegno non è coperto.
Al che richiama subito il cliente, il quale gli risponde:
'Può tranquillamente stracciare l'assegno e tenersi il diamante, ormai me la sono trombata ! Scusi il disturbo."
Duplice morale:
MAI FIDARSI DI CHI NON PAGA IN CONTANTI...
e per le donne....
ATTENZIONE A DARLA AL VENERDI' SERA...

Per convincere il bambino recalcitrante ad andare a nanna, mammina gli promette un bel cioccolatino; il bambino così ubbidisce, e mamma torna alle sue faccende. Dopo un pò il bambino chiama: ``mamma, me lo porti il cioccolatino?``
``Sì, caro``, risponde la mamma, e continua i fatti suoi.
Passa altro tempo, il bambino si fa sempre più insistente e la mamma, sempre più spazientita, alla fine sbotta: ``se non la smetti, vengo a darti uno sculaccione!``.
Silenzio, per un pò; poi si sente il bambino pignucolare:
``mammina, quando vieni a darmi lo sculaccione, ti ricordi di portarmi il cioccolatino?``

Ero in autostrada, quando decisi di fermarmi ad un autogrill per andare alla toilette.
Il primo bagno era occupato, quindi entrai nel secondo..
Appena mi siedo sulla tazza sento una voce proveniente dall`altro bagno: - Ciao, come va?
Non sono molto propenso a fraternizzare nei bagni degli autogrill, non so che mi è preso, ma alla fine ho risposto: - Mah, si tira avanti...
E l`altro prosegue: - E cosa fai di bello?
Ma guarda! Comincio a trovare la situazione un po` bizzarra, ma gli dico: - Beh, quel che fai tu... sto facendo la cacca..
A questo punto sento il tipo che dice, irritatissimo: - Senti, ti richiamo più tardi, c`è un cretino qui a fianco che risponde a tutte le mie domande!

Una nipotina chiede all`anziana nonnina: ``Nonna, che cos`e` un amante?``.
E la nonna gridando: ``Santi numi!`` e corre verso la soffitta.

Una coppia di sposi, dopo un anno di matrimonio, non riuscendo ad avere bambini, si reca dal ginecologo. Questi chiede loro: ``Ma la sera cosa fate?``.
E il marito: ``Ceniamo, vediamo la TV, ci diamo un bacetto e poi andiamo a letto``.
``E la mattina ?``.
``Ci alziamo, facciamo colazione, ci diamo un bacetto ed io vado a lavorare``.
E il dottore: ``E il pomeriggio ?``. ``Mangiamo, ci diamo un bacetto e andiamo a fare un riposino``.
Allora il ginecologo, rivolgendosi alla signora: ``Si spogli e si sdrai sul lettino !``. Il ginecologo si mette su di lei e fanno l`amore alla presenza del marito che non batte ciglio.
Alla fine il dottore dice al marito: ``Hai visto come si fa ad avere bambini ? E questo si deve fare tutti i giorni!``.
Il marito tutto contento risponde: ``Ho capito dottore``. I due sposini ringraziano ed escono.
Appena chiusa la porta dell`ambulatorio al marito sorge un dubbio e torna indietro, riapre la porta e chiede al dottore: ``Scusi ho dimenticato di chiederle... Viene lei a casa o veniamo noi in ambulatorio?".

Un tizio sulla sessantina va dal medico:
``Dottore sono sempre stanco... in affanno... addirittura spossato...``
Il dottore lo visita... pressione... battiti... colpo di tosse... tutto ok. Quindi indaga un po` sulla vita del soggetto. Domande sulla vita lavorativa, sullo stile di vita, sulla famiglia... tutto ok.
``E mi dica, l'attività sessuale... tutto ok?``
``Si... assolutamente, poi mia moglie ha vent`anni meno di me, gran bella donna, ogni sera facciamo l`amore appassionatamente``.
``Complimenti!``
``Poi sa... in confidenza... la mia segretaria è una splendida trentenne, sempre disponibile, così ogni sera dopo l`orario di lavoro...le lascio immaginare...``
``Ancora complimenti!!!``
``Ho anche un amante di soli 25 anni, spesso me la porto in giro con la scusa dei viaggi di lavoro...``
``Ma lei... è una macchina da sesso !!!``
Poi gli amici... organizziamo festini con ragazze sempre disponibili... alla Berlusca insomma...
``Ma ci credo che lei è spossato !!! Ha un ritmo che neanche Rocco Siffredi negli anni migliori...``
``Eppoi, prima di venire da lei... avrà notato la zoccola qui alla rotonda... che fica!! Non ho resistito``
``Ma lei è invasato di sesso...si calmi o si autodistrugge!!! E poi dice che si sente anche stanco e in affanno...``
``Dice? Io pensavo che fossero le seghe...``

Dopo aver visto l'ultima bolletta mi è passata la paura del buio.
Ora ho paura della luce.
dopo aver visto l'ultima bolletta...non ho più caldo!

La moglie tornando a casa dopo una dura giornata di lavoro trova il marito a letto con un'amica. Tra lo stupito e l'incredulo esclama:
- E adesso come la mettiamo?
E il marito interrompendo l'azione per un istante:
- Non ne ho proprio idea, le abbiamo già provate tutte...

In hotel , un uomo urta il seno di una signora . .
Lui : "se il suo cuore è morbido come il suo seno saprà perdonarmi" . . Lei : "Se il suo uccello è duro come il suo gomito, stanza 24, secondo piano!"

La nuova vicina di casa bussa alla mia porta.
Le apro e rimango senza fiato!
Decisamente sorpreso per la sua straordinaria bellezza quasi balbettando le dico: "cosa posso fare per te?"
Lei mi risponde: "Senti, sono appena arrivata in città, ho voglia di divertirmi, ubriacarmi e fare l'amore tutta la notte...tu sei occupato stasera?".
Le rispondo: "Certo che NO!".
E lei: "Allora, per favore, mi tieni il cane fino a domani?

L'altra mattina alle 7.30 hanno suonato alla porta.
Con un occhio chiuso e uno aperto sono andato ad aprire.
Era mia suocera, mi fa: "Posso restare qui una settimana?"
"Certo" .... e ho chiuso la porta.

Due amiche al telefono: "Finalmente, dopo tre anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E che cosa ti ha detto?"
“Che sua moglie si chiama Angela e hanno quattro figli."

Dopo più di mezzo secolo di vita matrimoniale, lui muore.
Qualche anno dopo, anche Lei sale in cielo...
Lì ritrova suo marito e corre verso di lui gridando :
"Amoreeeeee, che bello ritrovarti !!!!!!"
Lui secco: "Non rompere Monica, il prete era stato chiaro: "finché morte non vi separi !!!"

Il marito entra con molta cautela nel letto e sussurra appassionatamente all'orecchio di sua moglie........
Sono senza mutande...
E la moglie gli risponde: Domani te ne lavo un paio.

Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore, che gli chiede come si sente.
"Non sono mai stato meglio in vita mia." risponde il vecchio.
"Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni. E' già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore pensa un momento e dice: "Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia.
Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile.
Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui.
Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso.
E sapete cosa successe?"
"No."Rispose il vecchio.
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"E' impossibile!" gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!" rispose il medico.

Citazione dell'anno, che si commenta da sola, del medico brasiliano Drauzio Varella:
" Nel mondo d'oggi spendiamo 5 volte di più per i medicinali che aiutano l'impotenza dei maschi e di silicone per le donne, che non per investire sulla guarigione dell'Alzheimer; di conseguenza in futuro avremo donne vecchie con le tette grosse e uomini vecchi con il pisello duro..però nessuno di loro riuscirà a ricordare a cosa servono".

Marito: "vecchia cogliona, sei stata tu a rompere la macchina, eh?"
Moglie: "Ma perché devi dare sempre la colpa a me? Cosa c'è che non va?"
Marito: "Il cambio è a puttane"
Moglie: "Che cazzo c'entro io? L'ultima volta che ho guidato non l'ho nemmeno toccato."

La nuova vicina di casa bussa alla mia porta.
Le apro e rimango senza fiato!
Decisamente sorpreso per la sua straordinaria bellezza quasi balbettando le dico: "cosa posso fare per te?"
Lei mi risponde: "Senti, sono appena arrivata in città, ho voglia di divertirmi, ubriacarmi e fare l'amore tutta la notte...tu sei occupatostasera?".
Le rispondo: "Certo che NO!".
E lei: "Allora, per favore, mi tieni il cane fino a domani?

L'altra mattina alle 7.30 hanno suonato alla porta.
Con un occhio chiuso e uno aperto sono andato ad aprire.
Era mia suocera, mi fa: "Posso restare qui una settimana?"
"Certo" .... e ho chiuso la porta.

Due amiche al telefono: "Finalmente, dopo tre anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E che cosa ti ha detto?"
“Che sua moglie si chiama Angela e hanno quattro figli."

Dopo più di mezzo secolo di vita matrimoniale, lui muore.
Qualche anno dopo, anche Lei sale in cielo...
Lì ritrova suo marito e corre verso di lui gridando :
"Amoreeeeee, che bello ritrovarti !!!!!!"
Lui secco: "Non rompere Monica, il prete era stato chiaro: "finché morte non vi separi !!!"

Il marito entra con molta cautela nel letto e sussurra appassionatamente all'orecchio di sua moglie........
Sono senza mutande...
E la moglie gli risponde: Domani te ne lavo un paio.

Un signore di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal dottore, che gli chiede come si sente.
"Non sono mai stato meglio in vita mia." risponde il vecchio.
"Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni. E' già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore pensa un momento e dice: "Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia.
Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile.
Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui.
Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso.
E sapete cosa successe?"
"No."Rispose il vecchio.
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"E' impossibile!" gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!" rispose il medico.

Citazione dell'anno, che si commenta da sola, del medico brasiliano Drauzio Varella:
" Nel mondo d'oggi spendiamo 5 volte di più per i medicinali che aiutano l'impotenza dei maschi e di silicone per le donne, che non per investire sulla guarigione dell'Alzheimer; di conseguenza in futuro avremo donne vecchie con le tette grosse e uomini vecchi con il pisello duro..però nessuno di loro riuscirà a ricordare a cosa servono".

La Signorina Bea,
organista della parrocchia, aveva quasi ottanta anni e non era mai stata sposata. La apprezzavano tutti per la sua dolcezza e i modi gentili.
In un pomeriggio di primavera il parroco andò a farle visita ed ella lo fece accomodare nel suo salotto in stile vittoriano, tutto pizzi e crinoline, mentre gli preparava una tazza di the.
Seduto di fronte al vecchio organo il giovane prelato notò che sopra vi era adagiata una ciotola di vetro piena d'acqua e che - incredibilmente - sulla superficie galleggiava... un profilattico.
Immaginate la sorpresa e lo sconcerto del giovane prete!
Poi rientrò la padrona di casa con the e pasticcini e cominciarono a chiacchierare.
Il parroco per un po' cercò di reprimere la sua curiosità riguardo alla ciotola e a quello che ci galleggiava dentro, ma ben presto non resistette più e chiese: “Signorina Bea, le posso chiedere cos'e quella cosa là?” indicando appunto la ciotola.
“Ah, già - rispose lei compiaciuta - Non è straordinario? Stavo passeggiando in centro lo scorso autunno e ho trovato una scatolina per terra. Le istruzioni dicevano di metterlo sull’organo, tenerlo possibilmente bagnato e avrebbe prevenuto le malattie.
E la vuole sapere una cosa? Per tutto l`inverno non ho avuto neanche un raffreddore!!!”

50 anniversario...Due sposi 70enni cenano nudi..."Caro!" dice lei.. "Sento ancora un calore addosso come 50anni fa!"
E lui.... "Cara,vedi che hai le tette nel brodo! "

La nonna dice alla sua nipotina : Io, alla tua età, lavoravo già ! E la nipotina risponde : Io, alla tua età, lavorerò ancora

Il padre vicino al figlio:" se prendi un bel voto a scuola ti regalo 10 euro!"
Il giorno dopo il figlio dice: ''Papà ho una buona notizia per te!'' Il padre: ''Hai preso un bel voto?'' Il figlio: ''No, ti ho fatto risparmiare 10 euro!!"

Quattro chirurghi discutono in ospedale della loro professione in un momento di pausa.
Il primo comincia:
"Preferisco avere degli ingegneri sul mio tavolo operatorio. Quando li apro, tutto all'interno è numerato correttamente..."
"Si, ma dovreste vedere gli elettricisti! Tutto è codificato a colori all'interno, impossibile sbagliarsi!", aggiunge il secondo.
"Io penso sinceramente che i bibliotecari siano i migliori. Tutto è classificato in ordine alfabetico", replica il terzo.
L'ultimo chirurgo prende quindi la parola: "I più facili da operare sono i capi.
Non hanno cuore, non c'è cervello, niente colonna vertebrale e la faccia e il culo sono intercambiabili!".

Un bambino chiede alla zia:
"Zia, zia, perché non hai bambini?"
E lei: "Perché la cicogna non me li ha portati"
"Cambiare uccello no. Eh?"

Grande magazzino di New York. Un giovane si presenta, vanta grande esperienza come venditore, e riesce a farsi assumere in prova.
Dopo il primo giorno, il caporeparto lo convoca e gli chiede:
"Quante vendite hai fatto?"
"Una" risponde il giovane.
"Come una? Ma sai che i nostri commessi ne fanno una media di 25/30 al giorno? E di che importo è la vendita che hai fatto?"
"175.871 € e 45 cent" risponde il commesso.
"Cosa? - si stupisce il caporeparto - ma cosa hai venduto?"
"Beh, entra questo tizio e acquista un amo da pesca piccolo, io allora l'ho convinto a comperare anche il modello grande. Poi gli consiglio di prendere anche una canna da pesca nuova, e lui prende una delle nostre superleggere.
Allora gli chiedo dove ha intenzione di andare a pescare, e lui mi dice che andrà sulla costa sud. E dato che si tratta di una costa piuttosto ventosa, gli suggerisco una bella barca robusta: detto fatto, andiamo al reparto natanti al primo piano, e gli vendo un Chris Craft 20 cavalli.
A questo punto lui pensa che la sua utilitaria non sia in grado di trascinare una barca così grossa, perciò lo accompagno alla nostra concessionaria auto a piano terra, e lui acquista un Pajero 4x4..."
"E tu mi stai dicendo - fa il caporeparto incredulo - che un cliente è entrato per acquistare un amo, e tu gli hai venduto un motoscafo e un fuoristrada?"
"No, no - fa il giovanotto - lui voleva solo un pacco di assorbenti per sua moglie.
Io allora gli ho detto: Visto che questo week end non si tromba, cosa ne direbbe di andare a pescare?"

"Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto, si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni".
"Ora abbiamo una casa da 500.000 €, una BMW da 50.000 €, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici , ma, io dormo con una vecchia di 50 anni".
Mia moglie é stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto:
"Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io faró in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici ".
Le donne sono incredibili ....ti guariscono subito dalla tua crisi della cinquantina.

In parlamento stanno discutendo di come fare a racimolare soldi per sanare i conti pubblici.
Ad un certo punto il ministro Tremonti propone:
"Perche non tassiamo chi ha l'amante? A semplice titolo di esempio direi che chi ha un'amante tipo MINETTI 200.000 euro l'anno, chi ha un' amante tipo CARFAGNA 100.000 e così via. "
Dal lato opposto si alza un deputato del PD e timidamente chiede:
"E se uno ha un'amante tipo ROSI BINDI?"
Tremonti indispettito risponde:
"Eh no eh, non iniziamo con i rimborsi!!!!"

UN TIPO VA DA UN PASTORE E DICE... MI SCUSI BUON UOMO AVREI BISOGNO DI UNA PECORELLA...
PREGO LA SCELGA PURE RISPONDE IL PASTORE... MMM ALLORA, VEDIAMO, SI VOGLIO QUELLA NERA !!! - MI SCUSI MA LEI PER CASO E' UN CARABINIERE ??? - SI... COME HA FATTO A CAPIRLO ??? > BE' SOLO UN CARABINIERE TRA 100 PECORE POTEVA SCEGLIERE IL CANE !!

La suora Madre: "Abbiamo trovato un un paio di mutande da uomo!". Le suore: "OoooHhhh!"; la suora in fondo: "Hihihihihihi!".
La suora Madre: "C'era anche un profilattico!". Le suore: "OoooHhhh!"; la suora in fondo: "Hihihihihihi!". La suora Madre: "Il profilattico era bucato!". Le suore: "Hihihihihihihihi!"; la suora in fondo: "OoooHhhh!".

"PAPÁ, É VERO CHE IN CERTI PAESI AFRICANI UN UOMO NON CONOSCE LA PROPRIA MOGLIE FINCHÉ NON LA SPOSA?"
"PURTROPPO SUCCEDE IN TUTTI I PAESI, FIGLIOLO"

MAMMA CORRI.C'E' PAPA' CHE SI VUOLE BUTTARE GIU' DAL BALCONE!!!
FIGLIOLA DI A TUO PADRE CHE GLI HO FATTO LE CORNA MICA LE ALI!!!

"Pensi che il mio aspetto cambierà quando sarò vecchia?". -- "Se sei fortunata, si".

Due amiche si confidano:
Allora, è andata bene la tua serata di ieri?
No, per niente; è stato un vero disastro.
Mio marito è arrivato a casa, inquattro minuti ha ingurgitato la cena che avevo preparato con cura durante tutto il pomeriggio, ha fatto l'amore con me in tre minuti, si è girato su un fianco e dopo due minuti dormiva già.
E tu?
Oh, la mia serata è stata incredibile! Quando sono arrivata a casa mio marito mi attendeva sulla porta e mi ha invitata ad una cena romantica. Poi dopo la cena abbiamo fatto una passeggiata di un'ora. Tornati a casa ha acceso tutte le candele che c'erano in casa ed ha iniziato con i preliminari che sono durati un'ora! Poi abbiamo fatto l'amore durante un'altra ora! Infine
abbiamo
discussoper un'altra oretta.
È stato tutto meraviglioso!
Nel medesimo tempo i due mariti discutono tra di loro:
Allora la tua serata di ieri? Tutto bene?
Si ... fantastica .. Quando sono tornato a casa la cena era pronta.
Ho mangiato, abbiamo fatto l'amore e mi sono addormentato. E tu?
Per me è stato l'inferno!
Sono tornato a casa presto per riparare l'armadio in cucina. Al momento di avviare il trapano è saltata la corrente elettrica ed è stato impossibile riattivarla.
Quando lei è tornata a casa l'ho portata a cena al ristorante altrimenti si sarebbe incazzata nera. La cena è stata talmente cara che non avevo più soldi per il taxi e quindi ci siamo dovuti sorbire una camminata di un'ora per rientrare a casa.
A casa poi per via della mancanza di elettricità ho dovuto accendere delle dannate candele dappertutto perché non c'era ancora la corrente elettrica.
Questa storia mi ha fatto girare talmente le palle che c'é voluta una buona ora finché mi venisse duro e un'altra ancora per concludere. Alla fine ero ancora incazzato e non riuscivo a dormire e durante tutto 'sto tempo lei non ha fatto che parlare, parlare, parlare ....

Mi hanno rubato la CARTA di credito!" -" Hai fatto la denuncia?"- "No!! Ho scoperto che il ladro SPENDE meno di mia moglie!!

COME LE DONNE DICONO DI NO GLI UOMINI
1) Tu sei un bravo ragazzo: meriti di meglio. (Quando si dice "bravo ragazzo" non c'è niente da fare)
2) No, guarda, lasciamo le cose così come stanno: non roviniamo tutto. (Un po' come non andare in vacanza per rimanere contenti delle immagini viste in catalogo...)
3) No, meglio di no, siamo troppo diversi e troppo uguali allo stesso tempo. Non potrebbe mai funzionare. (Forse forse l'ho scampata...)
4) Non che mi dispiaccia: mi aspettavo che prima o poi saremmo arrivati a questo punto, ma mi sembrava che tu avessi già capito dai miei atteggiamenti come stanno veramente le cose. (Insomma: ti sei fatta corteggiare per dimostrare alle amiche che piaci)
5) No, il nostro segno zodiacale non sarebbe compatibile. (Ah beh, se lo dice l'oroscopo...)
6) Guarda, mi prendi alla sprovvista; dovrei pensarci, ma intanto continuiamo a vederci. (Ok, fissiamo pure un altro colloquio, tanto la pizza e il cinema li pago sempre io.)
7) Alle volte mi chiedo chi sono, da dove vengo, dove vado: non ho trovato risposte per me stessa, figuriamoci per un altro. (A volte capisco i talebani...)
8) Io non posso pensare a te se non come a un buon amico o a un fratello. (Magari un cugino lontano già che ci siamo...)
9) Restiamo amici. (Voglio che tu resti comunque disponibile così posso raccontarti nei più dolorosi dettagli cosa faccio con gli uomini che mi piacciono davvero, scopate comprese!)
10) Sei come un fratello per me. (Non c'è speranza.)
11) Non posso perché ti voglio troppo bene! (Eh già, di solito il fidanzato lo si odia o lo si tollera, giusto?)
12) Sono una single per vocazione. (Mai mi metterei con uno sfigato come te!)
13) No, guarda, le donne come me sono destinate a rimanere sole... (A forza di tirarsela sì!)
14) C'è un po' di differenza d'età... (Sei un matusa; e se fossi più giovane saresti troppo giovane.)
15) Mi attrai ma non in quel senso... (Sei brutto sfigato e hai l'alito cattivo.)
16) La mia vita? Già abbastanza complicata in questo periodo. (Non voglio che tu passi la notte da me, se no senti le telefonate degli altri ragazzi con cui mi sto dando da fare.)
17) Sono fidanzata. (Preferisco il mio gatto a te!)
18) Non mi metto mai assieme a qualcuno con cui lavoro. (Non uscirei con te nemmeno se fossimo nello stesso sistema solare, figurati nello stesso posto di lavoro...)
19) Sto dedicando tutte le mie energie alla carriera. (Perfino una roba noiosa come il mio lavoro è più divertente di te.)
20) No, guarda, è un periodo che sono distratta da cose più grandi di me. Devo prendere delle decisioni che non so prendere, e così la mia percezione delle cose è confusa e incoerente. (Ecco, adesso sono confuso anche io.)
21) Stare con te mi piace perché sei una persona davvero interessante e in gamba, ma il mio cuore è preso interamente da un'altra persona. (Che notoriamente non ti caga di striscio.)
22) Il mio ideale sarebbe farti felice in qualche modo, ma ovviamente non nel modo che mi chiedi tu. (Eh?)
23) Mi dispiace dovertelo dire così, ma su queste cose non si può mentire agli altri e soprattutto a se stessi.
24) Può darsi che ci ripensi: è il momento che è sbagliato, non la persona. (E adesso che faccio? Torno dopodomani?)
25) Non sei tu che non vai bene per me: sono io che non vado bene per te.

TRA AMICI:"CO MI MOGLIE HO SEMPRE L'ULTIMA PAROLA !"..."DAVVERO ? E COME FAI ?".."SEMPLICE DICO"SI"QUANDO HA FINITO DI PARLARE!"

La nuova vicina di casa bussa alla mia porta.
Le apro e rimango senza fiato! Decisamente sorpreso per la sua straordinaria bellezza.
Quasi balbettando le dico: ``cosa posso fare per te?``
Lei mi risponde: - ``Senti, sono appena arrivata in città, ho voglia di divertirmi, ubriacarmi e scopare tutta la notte..tu sei occupato stasera?``.
Ed io: -``Certo che NO!``.
- ``Allora, per favore, mi tieni il cane fino a domani?

un uomo entra in un bar e grida: "buon anno a tutti!!"
e il barista gli fa notare: "guardi che siamo ad ottobre!!" e il tizio: "nooo cazzo, mia moglie mi uccide!! non sono mai tornato cosi tardi!!!

"Salve mi fa il pieno?" "Certo, paga in contanti o chiede un finanziamento?"

Un uomo ha in media 6 oggetti nel bagno:
uno spazzolino, un dentifricio, una schiuma da barba, un rasoio, un sapone e un asciugamano. Una donna ha in media 337 oggetti, la maggior parte dei quali un uomo non riesce a identificare.

C'è un vecchietto di Parma, che va in vacanza in Inghilterra.
Quando torna a casa, per prima cosa va al bar a trovare i suoi compagni
di "bianchino" e, quelli, si rivolgono al lui dicendo:
Oh lomo, alora? L'è bèla l'Inghiltèra??
Lui, piuttosto mesto risponde:
Mo si, guardì, pr esor bèla l'è propria bèla! Mo l'è fata a l'arversa:
Al corieri, coli elti, ia ciamen bas, i stradò coi lergh ia ciamen strit, i caval ia ciamen ors, al fred al ciamen cold, al doni ia ciamem uomen... mah!
Pò, 'na sira, a gir l'angol, a cat na biondonna c'la'm dis: "LAV MI"?
E, dài, e ti co t'è fat?
Eh, e mi a go dit: "MO LAVOT DA TI, RASA D'NA SPORCACIONNA D'N'INGLESA.

UNA COPPIA MODERNA
Un esperto cacciatore si reca in un armeria per acquistare un mirino di ultima generazione.
Il proprietario del negozio gli mostra diversi modelli, ma quello che interessa al cliente è il più costoso. Talmente costoso che ad un certo punto sembra voler rinunciare all'acquisto.
A quel punto il proprietario oltre a descrivere l'oggetto minuziosamente gli da la possibilità di provarlo. Escono dal negozio e dice di puntare verso un casolare in aperta campagna:
- Vede quella è casa mia, è esattamente a 4 chilometri da qui!
Il cliente lo prova:
- Effettivamente questo mirino è eccezionale! Sembra di avere la sua casa qui a 10 metri, invece sono ben 4 chilometri!
Il cacciatore continua a guardare verso il casolare quando ad un certo punto vede una donna bionda completamente nuda che gira per casa, lo fa notare al negoziante, che dopo aver guardato la donna, afferma che sua moglie ama uscire dalla doccia in quelle condizioni.
Il cacciatore continua a guardare ed ad un certo punto esclama:
- Ma c'è anche un uomo nudo!
L'armaiolo guarda e riconosce il postino ed esclama:
- Guardi, il mirino è suo gratis se con due proiettili colpisce mia moglie alla testa ed il postino nelle parti intime!
Il cacciatore prende la mira e risponde:
- SA CHE FORSE CE LA FACCIO CON UN COLPO SOLO?!?

Una signora entra in una farmacia a Siena:
Bongiorno signora.... icche le serve?? ......
E mi ci vole dell'Aspirina.
Il farmacista va nel retro e ritorna con una scatola gigante di Aspirina.
Ocche me ne fo di tutte 'odeste Aspirine...!!!!!
Sa signora, da quando il Siena e in serie A noi si fa le 'ose 'ngrande.....tanto la spende la solita cifra!!!!!
Ahhh, ... vabbee!!!
Le serve arto...???
Mi dia dell'alcole!!!
Il farmacista ritorna con un boccione da 5 litri .
Ovvia poarini o icche me ne fo di tutto 'odest' alcole!!!
Signora e gliel'ho gia detto......il Siena e in serie A..... e si vole fa le 'ose 'ngrande.....tanto e lo paga uguale.
Ahhhh....!! e vabbe!!!
E gli ci vole quarcosarto..... signora?!?
No!.... no.....!! mi ci volevano le supposte ma le vo' a ppiglia a Pisa.....!!!

La Madre Superiora di un convento si risveglia allegra, e mentre si alza pensa: "Che splendida notte, sto da dio. Oggi ho deciso che sarò tollerante con le povere monachelle, le tratterò bene". Incontra la prima monaca:
"Buongiorno Sorella Luigia, la vedo bene, e che bel centrino all'uncinetto che sta facendo". "Grazie, Madre, lei invece sembra che si sia alzata dalla parte sbagliata". Alla Madre Superiora non piace il commento finale, ma prosegue.
"Carissima Sorella Pina, la vedo bene oggi, e che bella pianta di gerani che sta accudendo". "Grazie, Madre, anche lei... anche se sembra che si sia alzata dalla parte sbagliata" La Badessa si acciglia, e ancor di più all'incontrare la terza, quarta e quinta sorella, finché di fronte alla sesta, con lo sguardo accigliato le chiede:
"Buongiorno Sorella Martina, sia sincera... ma davvero do l'impressione di essermi alzata dalla parte sbagliata?".
"Si, Madre".
"E' strano, perché io oggi mi sento benissimo, e sono molto allegra".
"Oh, no, non è per quello, Madre, il fatto è che indossa i sandali di Padre Ermenegildo".

Sai, ieri sera 5 ragazze mi hanno chiesto di uscire!!
‎"Davvero? Noo, non ci credo!" - "E invece ci devi credere!..." - "Come è potuto succedere?.." - "Ero entrato per sbaglio nel bagno delle donne!!"

"Ma lei lo sa che avendo rapporti in auto rischia tre anni?"
‎"Veramente io la sto violentando..." - "Ah mi... scusi, allora faccia pure, tanto rischia sei mesi!"

"stavi dormendo?????"
"noooo, stavo ascoltando se il cuscino respira ancora!!"

Un uomo entra in un bar e grida: "buon anno a tutti!!"
e il barista gli fa notare: "guardi che siamo ad ottobre!!" e il tizio: "nooo cazzo, mia moglie mi uccide!! non sono mai tornato cosi tardi!!!

"Salve mi fa il pieno?" "Certo, paga in contanti o chiede un finanziamento?"

Un uomo ha in media 6 oggetti nel bagno:
uno spazzolino, un dentifricio, una schiuma da barba, un rasoio, un sapone e un asciugamano. Una donna ha in media 337 oggetti, la maggior parte dei quali un uomo non riesce a identificare.

Aeroporto di Roma Leonardo Da Vinci; il Papa è tornato da uno dei suoi viaggi in giro per il mondo.
Dopo aver caricato tutti i bagagli del Papa nella limousine per tornare al Vaticano, l'autista nota che Benedetto sta ancora aspettando sul marciapiede.
"Mi scusi, Santità," dice l'autista, "Vorrebbe per favore sedersi in modo che possiamo andare?"
"Beh, per dirti la verità, figliolo" risponde il Papa, "Non mi fanno mai guidare in Vaticano e oggi ne ho davvero voglia."
"Mi dispiace, ma non posso permetterglielo, perderei il posto! E se succedesse qualcosa?" protesta l'autista, desiderando di non essere andato al lavoro quella mattina.
"Ci sarebbero degli extra non indifferenti per te", dice il Papa.
Riluttante, l'autista sale dietro mentre Benedetto si mette al volante.
L'autista si pente della sua decisione appena usciti dall'aeroporto, vedendo il Pontefice spingere l'acceleratore portando la limousine a 170 Km/h .
"La prego, rallenti Santità!!!" Si dispera l'autista.
Ma il Papa continua a tavoletta fino a quando si sentono delle sirene.
"Oh mio Dio, i carabinieri! Mi ritireranno la patente!", piagnucola l’autista.
Il Papa accosta e tira giù il finestrino. Il carabiniere si avvicina, da un'occhiata, torna alla moto e prende la radio.
"Devo parlare col maresciallo..."
Il maresciallo risponde alla radio e l'appuntato gli dice di aver fermato una limousine che andava a 170.
"Beh, sbattilo dentro!" Dice il maresciallo.
"Non credo che vogliamo davvero farlo, è un tipo molto importante..." Dice il carabiniere."
"Una ragione di più!" Esclama il maresciallo.
"No, intendo DAVVERO importante..." Risponde l'appuntato.
Il maresciallo allora chiede:
"Beh, chi hai lì, il Sindaco?"
"Più in alto!"
"Il Governatore della Banca d'Italia?"
"Di più!"
"Il Cavaliere?"
"Magari!!!"
"Va bene... Allora chi è?"
"Credo sia Dio!"
Pausa di riflessione del maresciallo "Che cosa ti fa credere che sia Dio???"
"Ha il Papa per autista!!!"

9 MARZO
Due amiche si confidano:
Allora, è andata bene la tua serata di ieri?
No, per niente; è stato un vero disastro. Mio marito è arrivato a casa, in quattro minuti ha ingurgitato la cena che avevo preparato con cura durante tutto il pomeriggio, ha fatto l'amore con me in tre minuti, si è girato su un fianco e dopo due minuti dormiva già. E tu?
Oh, la mia serata è stata incredibile! Quando sono arrivata a casa mio marito mi attendeva sulla porta e mi ha invitata ad una cena romantica. Poi dopo la cena abbiamo fatto una passeggiata di un'ora. Tornati a casa ha acceso tutte le candele che c'erano in casa ed ha iniziato con i preliminari che sono durati un'ora! Poi abbiamo fatto l'amore durante un'altra ora! Infine abbiamo parlato per un'altra oretta. È stato tutto meraviglioso!
===============
Nel medesimo tempo i due mariti discutono tra di loro:
Allora la tua serata di ieri? Tutto bene?
Si ... fantastica .. Quando sono tornato a casa la cena era pronta. Ho mangiato, abbiamo fatto l'amore e mi sono addormentato. E tu?
Per me è stato l'inferno!
Sono tornato a casa presto per riparare l'armadio in cucina. Al momento di avviare il trapano è saltata la corrente elettrica ed è stato impossibile riattivarla. Quando lei è tornata a casa l'ho portata a cena al ristorante altrimenti si sarebbe incazzata nera. La cena è stata talmente cara che non avevo più soldi per il taxi e quindi ci siamo dovuti sorbire una camminata di un'ora per rientrare a casa. A casa poi per via della mancanza di elettricità ho dovuto accendere delle dannate candele dappertutto perché non c'era ancora la corrente elettrica. Questa storia mi ha fatto girare talmente le palle che c'é voluta una buona ora finché mi venisse duro e un'altra ancora per "concludere". Alla fine ero ancora incazzato e non riuscivo a dormire e durante tutto 'sto tempo lei non ha fatto che parlare, parlare, parlare....

Un giovane ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista: Buon giorno, mi dia un preservativo. La mia ragazza mi ha invitato a cena stasera e credo che si aspetta qualcosa da me. Il farmacista gli da il preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e... dice: Me ne dia un altro, perché la sorella della mia ragazza che è molto carina anche lei incrocia sempre le gambe in maniera provocante quando mi vede e credo che si aspetta qualcosa da me. Il farmacista gli da un secondo preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice: Me ne dia ancora un altro perché la madre della mia fidanzata non è niente male e quando mi vede, fa sempre delle allusioni...... Siccome mi invita a cena, credo si aspetta qualcosa da me. Alla cena, il ragazzo è seduto con la ragazza alla sua sinistra, la sorella a destra e la madre di fronte. Quando arriva il padre., il ragazzo abbassa la testa e comincia a pregare: Signore, benedica questa cena, grazie per quello che ci dai ...... bla bla bla ........ Dopo un minuto il ragazzo sta ancora pregando: Grazie signore per la tua bontà...... blablabla. Passano ancora dieci minuti e il ragazzo sta sempre pregando con la testa abbassata. Si guardano tutti molto sorpresi e la fidanzata è ancora più sorpresa degli altri. Si avvicina al ragazzo e gli dice nell'orecchio: non sapevo che fossi così credente. E lui risponde: non sapevo che tuo padre fosse farmacista...

E' quasi mezzogiorno, il classico sboroncino bolognese fancazzista di lusso, si alza, va davanti allo specchio, si guarda.
- Sssoccia, sanza fisic!
Poi si lava, si veste, si riguarda nello specchio.
- Mo ssssssoccia, sanza vesté!
Infila le scarpe ultima moda.
- Sssoccia, sanza scherp!
E' tardi, guarda l'orologio. Rolex Daytona oro.
- Mo ssssoccia, sanza arloi!
E' ora di uscire, apre la porta e prima di andarsene butta un occhio alla sua casa. Attico con vista sulle due torri e piazza Maggiore.
- Mo ssssoccia, , sanza ca' !
Scende le scale, va in garage. Porsc cayenne turbo.
- Oh, ...sanza machina !
Mette in moto e va.
Ha deciso di andare a trovare sua sorella, che da poco si è fatta suora di clausura. Arrivato al monastero, parcheggia al centro del piazzale e si avvia verso l'entrata. Bussa. Niente. Ribussa. Niente. Bussa ancora. Apre un abate, anziano e sorridente.
- Sciono qui per vedere Adalgisa, mia sciorella...
L'abate allarga le braccia e risponde.
- Mi spiace, signore, ma sua sorella non può riceverla. Adesso è sposata con Dio...
- Mo sssssoccia, sanza cugnè!

Giardino dell'Eden:
Eva chiede a Dio: "Signore, ho un problema"
"che problema, Eva?"
"Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto a questo giardino bellissimo, agli animali, e a quell'allegro e buffo serpente...ma io non mi
sento veramente felice"
"come mai, Eva?"
"Signore, mi sento sola. E sono stufa delle mele..."
"bene Eva, in questo caso ho la soluzione: creerò un uomo per te!
"che cos'è un uomo Signore?"
"questo uomo è una creatura difettosa, con molti aspetti negativi: mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso. in pratica ti darà un sacco di problemi.
Sarà più grande di te e più veloce, e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso ma, visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue, ehm, necessità fisiche. Sarà scarso di intelletto e si impegnerà in occupazioni infantili come la lotta e prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio e avrà spesso bisogno dei tuoi
consigli per pensare correttamente":
"sembra una cosa divertente!" commentò Eva ammiccando ironicamente, "dove stà la fregatura?"
"ecco...lo puoi avere a una condizione..."
"quale?"
"come ti ho detto sarà orgoglioso, arrogante e autocompiacente...perciò dovrai fargli credere che è stato creato lui per primo. Però ricorda: è il nostro segreto...da donna a donna!"

Mario non aveva problemi ed era felice.
Un giorno cominciò a soffrire di un forte dolore alla testa, leggero al principio, ma che aumentò progressivamente fino a diventare insopportabile. Quando il suo lavoro e la sua vita cominciarono a essere condizionati da questo problema, Mario decise di andare dal medico. Lo specialista lo esaminò, gli fece le radiografie, le analisi del sangue, delle urine, delle feci e alla fine gli disse:
- Ho una notizia buona e una cattiva. La buona è che posso curare il suo mal di testa. La cattiva è che per farlo dovrò castrarla. Lei soffre di una condizione molto rara: i suoi testicoli premono sulla base della colonna vertebrale e questo le procura una grave cefalea. L`unico modo per rimediare a tutto ciò è eliminare i suoi testicoli. Mario cadde in depressione, però le sue condizioni peggioravano e, disperato, decise di sottoporsi all`operazione. Uscendo dall`ospedale, il mal di testa era già completamente sparito, però si sentiva abbattuto e giù di morale, come se gli mancasse una parte importante di se stesso (ovviamente).
- Ciò di cui ho bisogno è un bel vestito nuovo. - pensò.
Così entrò in un negozio e chiese di comprare un vestito.
Il commesso lo osservò e gli disse:
- Molto bene, taglia 44.
- Esatto! - esclamò Mario - Come fa a saperlo?
- È il mio lavoro - rispose il venditore.
Mario provò il vestito, che gli stava a pennello. Mentre si osservava allo specchio, il venditore propose:
- Cosa ne dice di una camicia nuova?
- Beh, perché no? - rispose Mario.
- Vediamo, dovrebbe essere un 34 di manica e un sedici di collo... - disse il commesso.
- Come fa a saperlo? - chiese Mario.
- È il mio lavoro - rispose il venditore.
Mario provò la camicia e mentre si specchiava il venditore gli disse:
- Un paio di scarpe nuove?
- Certamente! - rispose Mario.
Il venditore diede un`occhiata ai piedi di Mario e disse:
- Un 42.
- Esatto, come fa a saperlo?
- È il mio lavoro... - rispose il venditore.
Mentre Mario rimirava le sue nuove scarpe, il venditore gli chiese:
- Sarebbe interessato a un paio di mutande nuove?
Mario per un attimo pensò all`operazione che aveva appena subito e disse:
- Buona idea!
- Deve essere una mutanda della taglia 36. - disse il commesso. Mario si mise a ridere e disse:
- No, stavolta si sbaglia. Ho usato la taglia 34 da quando avevo 18 anni. Il venditore scrollò la testa e sentenziò:
- Potrò anche sbagliare, ma non è possibile che usi la 34...
Le mutande sarebbero troppo strette, le schiaccerebbero i testicoli contro la base della colonna vertebrale e avrebbe tutto il giorno un tremendo mal di testa.

Un giorno una donna decide di acquistare un pappagallo alle sue figlie. Entrata nel negozio di animali più vicino, vede un bellissimo pappagallo parlante ad un prezzo stracciato: 200 euro.
Stupita si reca dal negoziante e chiede: - `` Mi scusi. Come mai un pappagallo così bello viene venduto ad un prezzo così basso?``
Il negoziante risponde: - ``Beh, questo pappagallo proviene da un bordello quindi il suo linguaggio è piuttosto colorito...`` - e la donna: - ``Non è un problema! Con il tempo lo addestrerò a parlare correttamente. Lo compro``.
La donna arriva a casa con l`animale e lo mette nel salone. Il pappagallo dice: -`` Nuova casa, nuovo bordello!``.
Arrivano le due figlie nel salone e il pappagallo dice: - ``Due nuove puttanelle, due nuove puttanelle!!``. La madre spiega alle figlie che il pappagallo proviene da un bordello e che usa un linguaggio un pò colorito.
In quel momento arriva Andrea, il marito, ed il pappagallo grida: - ``Nuovo bordello, nuove puttane, ma Roberto non cambia mai!!``

Tanto per restare apolitici:
Il Grande Capo del Partito (A) dà una festa per inaugurare la mega-villa che si è fatta costruire, ed ha invitato un pò tutti, colleghi ed avversari.
Il Grande Capo del partito avversario (B) gli chiede confidenzialmente dove mai abbia trovato tutti quei soldi che sono occorsi per una simile magnificenza; lui lo prende sotto braccio e lo trascina davanti a una finestra. - ``Ecco, vedi laggiù quel nuovo ponte`` - gli risponde - ``chiaro, no?`` E tutto termina con un reciproco sorrisetto d`intesa.
Passa qualche settimana, ed è il turno del Gran Capo (B) ad inaugurare una villa ancor più stra-mega di quella dell`altro, e anche lui la inaugura con una festa aperta ad amici ed avversari, tra cui, ovviamente anche il Gran Capo (A). E si ripete la curiosità, stavolta di (A) verso (B), ovviamente. E stavolta è (B) a trascinare (A) davanti ad una finestra ed a dirgli: - ``Ecco, vedi là in fondo, quella famosa nuova autostrada per la quale tanto ci siamo accapigliati in Parlamento?`` -
- ``Ma io non vedo niente...`` - dice un pò perplesso (A). - ``Appunto!``- risponde sorridendo (B).

``Le donne stanno sedute sulla loro fortuna``.

- ``Pronto, c`è er fregnologo?``
- ``Fregnologo? Forse intende il ginecologo``
- ``Spetti `n attimo... A Marì, te fa male `a fregna o `r ginocchio?``

La differenza tra una donna arrabbiata ed un terrorista?! Semplice! Con il terrorista si può negoziare!

Non sporcate i banchi che poi le bidelle devono pulire -.-"
Prof non ci dia i compiti che poi li dobbiamo fare!!

Ufficio di collocamento del sud: "buongiorno, vorrei un lavoro". "Ci sarebbe un part-time per 10.000 euro al mese" "Ma sta scherzando?"- "Sì, ma ha iniziato lei"
"Tutto questo è ingiusto, mamma" - "Cosa è ingiusto, piccola?"
Il fatto che noi donne dobbiamo soffrire. Abbiamo il ciclo, le cerette, i dolori. Non è equo. Loro non hanno nulla!" "Piccola mia, è proprio per questo che gli rompiamo i coglioni dalla mattina alla sera, per Vendetta!"

Io sono al verde, vado in bianco ed il mio conto è in rosso quindi posso rimanere fedele alla mia bandiera.

Chiariamo le cose:
Tra i due litiganti... fatti i cazzi tuoi. Tra il dire e il fare...è meglio fare. Una mela al giorno...muori di fame.Can che abbaia...rompe i coglioni. Chi la fa...tiri lo scarico. Chi va con lo zoppo...arriva tardi.

A New York è appena stato aperto un Nuovo Negozio dove le donne possono scegliere e comprare un marito.
All’entrata sono esposte le poche e semplici istruzioni su come funziona il negozio:
1. Puoi visitare il Negozio SOLO UNA VOLTA
2. Ci sono 6 piani e le caratteristiche degli uomini migliorano salendo
3. Puoi scegliere qualsiasi uomo ad un piano oppure salire al piano superiore
4. NON si può tornare al piano inferiore
Una donna decide di andare a visitare il negozio dei mariti per trovare un compagno.
Al 1° piano l’insegna dice:
“Questi Uomini hanno un lavoro”
La donna decide di salire al piano successivo
Al 2° piano l’insegna dice:
“Questi Uomini hanno un lavoro e amano i bambini”
La donna decide di salire al piano successivo
Al 3° piano l’insegna dice:
“Questi Uomini hanno un lavoro, amano i bambini e sono estremamente belli”
“Wow”, pensa la donna, ma decide di salire al piano successivo
Al 4° piano l’insegna dice:
“Questi Uomini hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire ed aiutano nei lavori di casa”
“Incredibile”, pensa la donna “difficilmente potrei resistere”, ma sale ancora.
Al 5° piano l’insegna dice:
“Questi Uomini hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire, aiutano nei lavori di casa e sono estremamente romantici”
La donna è tentata di sceglierne uno, invece decide di salire all’ultimo piano.
Al 6° piano l’insegna dice:
“Sei la visitatrice N. 31.475.854 di questo piano, qui non ci sono uomini, questo piano esiste solamente per dimostrare quanto sia impossibile accontentare una donna.
Grazie per aver scelto il nostro Negozio.”
Di fronte a questo negozio è stato aperto un Negozio delle Mogli, basato sulle stesse regole.
Al 1° piano ci sono le donne che amano fare sesso.
Al 2° piano ci sono le donne che amano fare sesso e non sono delle rompicoglioni.
I piani dal 3° al 6° NON SONO MAI STATI VISITATI.
Un prete ed una suora veneti stanno giocando a golf. (tipico passatempo degli ecclesiastici trevigiani)
Tocca il prete che mette la pallina sul tee, prende la mira, parte con un potente swing ma manca la pallina sollevando un`enorme zolla di prato.
``Casso, gò sbaglià!`` esclama.
La suora fa un colpo di tosse di disapprovazione.
Il prete rimette tutto a posto, riparte con lo swing e manca ancora la pallina.
``Casso, gò sbaglià!``
``Padre- esclama la suora - non si faccia prendere dal demone del gioco!``
Il prete le risponde ``Sorella, che io possa essere fulminato se accadrà di nuovo``
Il prete si ricompone, riparte per il tiro e sbaglia di nuovo.
``Casso, gò sbaglià!``....
Un fulmine cade istantaneamente e con gran fragore dal cielo ed incenerisce la suora.
Il prede guarda in alto e vede Domineiddio che squarcia le nubi, guada sotto ed esclama: ``Casso, gò sbaglià!``
Due amiche al telefono:
"Finalmente, dopo tre anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E cosa ti ha detto?"
"Che sua moglie si chiama Angela e hanno quattro figli"

Dopo più di mezzo secolo di vita matrimoniale, lui muore.
Qualche anno dopo anche lei sale in cielo...
Lì ritrova suo marito e corre verso di lui gridando:
- "Amoreeeeee, che bello ritrovarti !!!!!!"
Lui secco:
Non rompere Laura, il prete era stato chiaro:
"finché morte non vi separi !!!!! "

Un anziano di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal medico, che gli chiede come si sente.
"Non sono mai stato meglio in vita mia", risponde il vecchio.
"Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni. E' già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore riflette un momento e dice:
"Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia. Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile. Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui. Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso.
E sapete cosa successe?..."
"No", rispose il vecchio.
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"E' impossibile!", gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!", rispose il medico.

Un carabiniere arriva contento in ufficio:
``Ieri ho finito un bel puzzle``.
L`appuntato: ``E quanto ci hai messo?``.
``Due anni``.
``Ma mi sembra molto``.
``Ma che dici. Sulla scatola c`era scritto: dai 3 ai 6 anni!``.

Due vecchi amici, G. e A., decidono di fare una gara a chi piscia più lontano. Allora vanno dietro un albero e fanno la pipi`.
G. dice: - ``Mi sono bagnato le scarpe``- e A.: - ``Hai vinto tu!``.

Il certificato di nascita a volte non è altro che la lettera di scuse dalla fabbrica di preservativi
La verginità è una malattia che può essere curata
La verginità non è una forma di dignità ma una mancanza di opportunità
Il sesso è come giocare a bridge: se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano

Una donna ha appena partorito e il medico le dice: "Suo figlio sta bene, signora, ma le devo dire una cosa: è ermafrodito."
"E cioè?" Chiede la madre, allarmata. "Cioè possiede tutte le caratteristiche del maschio e quelle della femmina." "Vorrebbe dire che ha il pene e anche il cervello?"

Per anni ho dovuto sopportare le mie zie che ai matrimoni di fratelli e cugini, si avvicinavano con un sorrisetto e
dandomi una pacca sulla spalla, mi dicevano: - Allora, sarai tu il prossimo? Poi ho iniziato a fare lo stesso ai funerali ed hanno smesso.

Un uomo prende in pieno con la moto un passero... Lo porta a casa e lo mette in gabbia per curarlo.
Il giorno dopo il passero si sveglia e vedendo le sbarre fa: 'Mer*a, ho ammazzato il motociclista!'

"Dottore dottore, ho il complesso di esser brutta."
"Mi creda, lei non ha nessun complesso."

"Papá, é vero che in certi paesi africani un uomo non conosce la propria moglie finché non la sposa?"
"Purtroppo succede in tutti i paesi, figliolo"

Mamma corri!. c'e' Papa' che si vuole buttare giu' dal balcone!!!
Figliola dì a tuo padre che gli ho fatto le corna mica le ali!!!

"Pensi che il mio aspetto cambierà quando sarò vecchia?". -- "Se sei fortunata, sì".

La differenza tra un cane e un banchiere!?il cane se gli tiri qualcosa te lo riporta,il banchiere col cazzo che ti riporta qualcosa.

"Tutto questo è ingiusto, mamma" - "Cosa è ingiusto, piccola?"
Il fatto che noi donne dobbiamo soffrire. Abbiamo il ciclo, le cerette, i dolori. Non è equo. Loro non hanno nulla!" "Piccola mia, è proprio per questo che gli rompiamo i coglioni dalla mattina alla sera, per Vendetta!"

Il marito entra con molta cautela nel letto e sussurra soave e appassionatamente all'orecchio di sua moglie: - Sono senza mutande...
E la moglie:
- Domani te ne lavo un paio.

Due amiche al telefono:
"Finalmente, dopo tre anni che stiamo insieme, Massimo mi ha parlato di matrimonio!"
"Davvero? E cosa ti ha detto?"
"Che sua moglie si chiama Angela e hanno quattro figli"

Dopo più di mezzo secolo di vita matrimoniale, lui muore.
Qualche anno dopo anche lei sale in cielo...
Lì ritrova suo marito e corre verso di lui gridando:
- "Amoreeeeee, che bello ritrovarti !!!!!!"
Lui secco:
Non rompere Laura, il prete era stato chiaro:
"finché morte non vi separi !!!!! "

Un anziano di 80 anni va a fare il suo controllo annuale dal medico, che gli chiede come si sente.
"Non sono mai stato meglio in vita mia", risponde il vecchio.
"Ho appena sposato una ragazza di diciotto anni. E' già incinta e tra poco sarò padre. Cosa ne pensa?"
Il dottore riflette un momento e dice:
"Le voglio raccontare una storia. Ho conosciuto un tale che era un cacciatore accanito. Non aveva mai mancato una stagione di caccia. Ma un giorno uscì di casa precipitosamente e prese l'ombrello al posto del fucile. Quando fu nel bosco, improvvisamente un orso si precipitò verso di lui. Prese l'ombrello, lo strinse con forza e lo puntò verso l'orso.
E sapete cosa successe?..."
"No", rispose il vecchio.
Il dottore continuò: "L'orso cadde morto davanti a lui!"
"E' impossibile!", gridò il vecchio. "Qualcun altro deve aver sparato al posto suo!"
"E' esattamente quello che sto cercando di spiegarle!", rispose il medico.

Lei: "Ma insomma basta! E' possibile che per voi uomini il sesso sia solo penetrazione?
Ma non hai mai sentito parlare di preliminari?". Lui: "Certo! Cosa credevi che fossero i Mon cheri che ti ho portato?".

Dottore, dottore mi aiuti! mio figlio ha ingoiato 10 centesimi....si salverà???
Signoraaaaa! In Italia se so' magnati li miliardi e ancora so tutti vivi!

Una bionda entra in un negozio di elettronica
e chiede informazioni su una tv,il commesso guarda la tv e dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde".così la donna esce dal negozio
Il giorno dopo torna al negozio indossando una parrucca castana e degli occhiali da sole,chiede di nuovo informazioni sulla tv ma il commesso la guarda e le dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde" così esce dal negozio.
Il giorno dopo torna al negozio con un altro paio di occhiali e i capelli rossi,chiede dello stesso televisore sperando il commesso non la riconosca ma quello la guarda e dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde"
allora la donna chiede al commesso "mi sono tinta i capelli,ho indossato una parucca,mi sono messa degli occhiali da sole,come avete fatto a riconoscermi?????"
e il commesso le risponde "signora la tv che vuole comprare è un cazzo di microonde!!!!"

Berlusconi aveva promesso le tre ‘i’ (inglese, impresa, internet). Ma ha realizzato le tre ‘p’ (paura, povertà, precarietà).
Potrei aggiungere una quarta ‘p’, ma in Italia si preferisce dire escort

"PAPÁ, É VERO CHE IN CERTI PAESI AFRICANI UN UOMO NON CONOSCE LA PROPRIA MOGLIE FINCHÉ NON LA SPOSA?"
"PURTROPPO SUCCEDE IN TUTTI I PAESI, FIGLIOLO"

MAMMA CORRI.C'E' PAPA' CHE SI VUOLE BUTTARE GIU' DAL BALCONE!!!
FIGLIOLA DI A TUO PADRE CHE GLI HO FATTO LE CORNA MICA LE ALI!!!

"Pensi che il mio aspetto cambierà quando sarò vecchia?". -- "Se sei fortunata, si".

Una bionda entra in un negozio di elettronica
e chiede informazioni su una tv,il commesso guarda la tv e dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde".così la donna esce
dal negozio
Il giorno dopo torna al negozio indossando una parrucca castana e degli occhiali da sole,chiede di nuovo informazioni sulla
tv ma il commesso la guarda e le dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde" così esce dal negozio.
Il giorno dopo torna al negozio con un altro paio di occhiali e i capelli rossi,chiede dello stesso televisore sperando il
commesso non la riconosca ma quello la guarda e dice "mi dispiace ma non vendiamo alle bionde"
allora la donna chiede al commesso "mi sono tinta i capelli,ho indossato una parucca,mi sono messa degli occhiali da
sole,come avete fatto a riconoscermi?????"
e il commesso le risponde "signora la tv che vuole comprare è un cazzo di microonde!!!!"

Un prete ed una suora veneti stanno giocando a golf. (tipico passatempo degli ecclesiastici trevigiani)
Tocca il prete che mette la pallina sul tee, prende la mira, parte con un potente swing ma manca la pallina sollevando un`enorme zolla di prato.
``Casso, gò sbaglià!`` esclama.
La suora fa un colpo di tosse di disapprovazione.
Il prete rimette tutto a posto, riparte con lo swing e manca ancora la pallina.
``Casso, gò sbaglià!``
``Padre- esclama la suora - non si faccia prendere dal demone del gioco!``
Il prete le risponde ``Sorella, che io possa essere fulminato se accadrà di nuovo``
Il prete si ricompone, riparte per il tiro e sbaglia di nuovo.
``Casso, gò sbaglià!``....
Un fulmine cade istantaneamente e con gran fragore dal cielo ed incenerisce la suora.
Il prede guarda in alto e vede Domineiddio che squarcia le nubi, guada sotto ed esclama: ``Casso, gò sbaglià!``

Un Direttore Generale di una banca era preoccupato per un suo giovane collaboratore che, dopo un periodo di lavoro in cui non si era mai fermato nemmeno per la pausa pranzo, comincia ad assentarsi tutti i giorni alle 13.
Il Direttore Generale, insospettito, decide di chiamare un detective privato e gli dice: "Segua il Sig. Bianchi per una settimana intera, non vorrei che fosse coinvolto in qualcosa di sporco".
Il detective fa il suo lavoro, torna dopo una settimana e fa rapporto:
"Allora Direttore, Bianchi esce normalmente alle tredici, prende la sua macchina, va a pranzo a casa sua, fa l'amore con sua moglie, fuma uno dei suoi eccellenti sigari e torna a lavorare ".
Il Direttore tira un sospiro di sollievo ed afferma: "Oh, meno male che non c'è niente di losco in tutto questo!"
Il detective, stupito e dopo una lunga pausa, pone una domanda: "Posso darLe del tu, Direttore?"
Sorpreso il DG: "E' un po' strana la sua richiesta, ma ... sì certo, come no!".
E il detective: "Allora ti ripeto, Bianchi esce normalmente alle tredici, prende la tua macchina, va a pranzo a casa tua, fa l'amore con tua moglie, fuma uno dei tuoi eccellenti sigari e torna a lavorare".

2 carabinieri devono essere ammazzati e per legge possono decidere che tipo di morte fare tra la ghigliottina,la camera a gas e la sedia elettrica.
allora il primo dice:la ghigliottina non mi piace che skizza troppo sangue,la camera a gas è insopportabile xkè manca l`aria...vada per la sedia elettrica.allora viene portato nella sala dove lo fanno sedere e gli danno la prima scossa poco potente. non muore.
Allora gli danno un`altra scossa + potente,e sempre non muore...gliene danno un`ultima,potentissima e rimane illeso.x legge quindi chi sopravvive alle 3 scosse è dichiarato libero.
mentre lo portano fuori vede l`amico e gli sussurra : vedi che la sedia elettrica non funziona!
allora l`amico ci pensa un po e dice :la camera a gas non mi piace che è insopportabile,la sedia elettrica non funziona...vada x la ghigliottina!!!

Due carabinieri davanti allo specchio: - Guarda... due colleghi! Andiamo a salutarli.
L`altro: Fermo... non vedi che stanno venendo loro?

Gesù dopo mangiato pane e bevuto tanto vino dice: Giuda tu mi tradirai.
Esclama Giuda: Lo sapevo quando è ubriaco se la prende sempre con me

Una ragazza di 14 anni è da un mese senza il ciclo e lo dice alla madre ...... Preoccupatissima, la mamma compra un kit di gravidanza e la ragazza risulta incinta,urla, pianti lacrime, chi è il porco, avanti voglio saperlo, ora lo dici a tuo padre ecc.ecc. La ragazza,lasciata sola prende il telefonino e fa una chiamata. Me...zz'ora dopo sotto casa si ferma una ferrari sale un tipo brizzolato, ben vestito, che si siede in mezzo a padre madre e figlia. Buongiorno, esordisce, vostra figlia mi ha informato. Dunque, io non posso sposarla perchè ho un'altra situazione famigliare, ma se nasce una femmina le posso intestare 3 negozi, due appartamenti, una villa ed un conto di 500.000 euro. Se invece è un maschio un paio di fabbriche, oltre ai 500.000 euro, se sono gemelli una fabbrica a testa e 250000 euro a testa, se però perde il bambino... A quel punto il padre, che era stato zitto, si alza, gli appoggia una mano sulla spalla e fa: ...te la scopi di nuovo!!!

Dottore voglio dimagrire... Da dove cominciamo?
Dal portafoglio!

Buongiorno...vuole ordinare?? NO...sono venuto a vedere gli altri che mangiano -.- !!!

Buongiorno, vorrei una bomboletta di PRONTO.
Il droghiere va nel retrobottega e torna con una bomboletta di PRONTO e una di VETRIL.
- Mi scusi, io volevo solo la bomboletta di PRONTO.....
- Vede signora, una volta puliti i mobili, con i vetri sporchi, non si vedrà il lavoro fatto.....
- Bravo, ha ragione, lo compro.
'Vedi - dice il droghiere al commesso - così si fa'.
Entra una seconda signora:
- Buongiorno, vorrei una bottiglia di VETRIL...
Il droghiere va nel retrobottega e torna con il VETRIL e il PRONTO.
- Scusi, io le avevo chiesto solamente il VETRIL...
- Cara signora, se lei pulisce i vetri si noteranno tutte le ditate sui mobili!
- Ha ragione, compro tutto!
Bene - fa il droghiere al ragazzo - la prossima cliente toccherà a te.'
Entra ancora una signora:
- Buongiorno, ... Vorrei una scatola di TAMPAX.
Il commesso va nel retrobottega e torna con i TAMPAX, il PRONTO ed il VETRIL
- Scusi, ma deve esserci un errore. Io le ho chiesto solo...
- lo so - la interrompe il commesso - ma visto che questa settimana non si scopa, la vogliamo dare una pulitina alla casa?!

Le quattro i della scuola: inglese,internet,impresa. dimenticavo: in-culo.

E' passato/a da "Si chiude una porta..." a "Cazzo, mi si è incastrato il dito in mezzo!"

Su un treno per Venezia viaggiano affiancati un distinto signore che sta leggendo il giornale e una sventolona bionda con minigonna ascellare. All'ingresso di una galleria, l'uomo perde ogni inibizione e mette una mano sul ginocchio della biondona.
Lei si avvicina e gli sussurra all'orecchio: "Golosello".
Lui, eccitatissimo per il complimento, non sta più nella pelle e le mette una mano sulla coscia.
Lei si avvicina, lo accarezza e gli dice ancora: "Golosello".
Lui ormai ha perso la testa e sicuro delle intenzioni della donna parte spedito: mette una mano tra le cosce ma, allibito, la ritrae immediatamente.
E lei ad alta voce:
"O benedeto fiol, te ghe l'ho dito fin da subito che g'ho l'osello!".

La figlia di Wanna Marchi alla mamma: "
mamma mamma, le creme che vendevamo funzionavano davvero! Oggi mi hanno dato 26 anni!"

Giardino dell'Eden:
Eva chiede a Dio: "Signore, ho un problema"
"che problema, Eva?"
"Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto a questo giardino bellissimo, agli animali, e a quell'allegro e buffo serpente...ma io non mi sento veramente felice"
"come mai, Eva?"
"Signore, mi sento sola. E sono stufa delle mele..."
"bene Eva in questo caso ho la soluzione: creerò un uomo per te!
"che cos'è un uomo Signore?"
"questo uomo è una creatura difettosa, con molti aspetti negativi: mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso. in pratica ti darà un sacco di problemi.
Sarà più grande di te e più veloce, e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso ma, visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue, ehm, necessità fisiche. Sarà scarso di intelletto e si impegnerà in occupazioni infantili come la lotta e prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio e avrà spesso bisogno dei tuoi
consigli per pensare correttamente":
"sembra una cosa divertente!" commentò Eva ammiccando ironicamente, "dove stà la fregatura?"
"ecco...lo puoi avere a una condizione..."
"quale?"
"come ti ho detto sarà orgoglioso, arrogante e autocompiacente... perciò dovrai fargli credere che è stato creato lui per primo. Però ricorda: è il nostro segreto...da donna a donna!"

TELEGRAMMA: Caro zio, sono in mezzo alla strada, non ho soldi, ho freddo e
tanta fame...
RISPOSTA: Attenta alle macchine!

 
Un giorno un vecchietto si trova a passeggiare in piazza, quando ad un certo
punto arriva un ometto su una Porsche , che va a schiantarsi contro una
Panda con tre omaccioni e questi escono tutti incacchiati; l`ometto esce
dall`auto, tira fuori una pistola e li ammazza tutti. In pochi minuti arriva
la polizia, lui tira fuori una tessera, la fa vedere e la polizia lo lascia
andare. Il vecchietto sbalordito chide alla polizia come mai non lo hanno
arrestato e questi rispondono che aveva la tessera della Lega, e quelli
erano meridionali. Il vecchietto allora riesce ad avere la tessera della
lega e tutto contento con un fucile va di fronte ad una ditta e chiama:
``Rosalia!``. Se ne affacciano tre: PUM, PUM, PUM! Tutte morte! Poi chiama:
``Giuseppe!``. Se ne affacciano due e.... PUM, PUM, tuttu morti! Arriva la
polizia, lui mostra la tessera ma lo ammanettano lo stesso. Stupito, il
vecchietto chiede perche e il poliziotto risponde: ``In riserva e con
richiamo non è valido!``
 
Il professore Bernardini, in missione in Africa, decide di approffittare del
week-end libero per andare a pescare sul Nilo.
Sua moglie ha sempre sognato un paio di scarpe di coccodrillo, così con
l`aiuto di un suo collega egli tenterà di soddisfarla. Di primo mattino i
due amici cominciano a pescare, senza concedersi un attimo di riposo durante
tutto il fine settimana.
Ormai anche il secondo giorno sta finendo e i due amici hanno pescato un bel
po` di coccodrilli, che sono ammucchiati lungo la riva del fiume.
oppure non sembrano soddisfatti: ``Senti,`` dice Bernardini ``sono stanco!
Se anche il prossimo non ha le scarpe, io ci rinuncio!``
 
Autostrada... Nebbia che impedisce qualsiasi visuale... Motel in lontananza.
Un commesso viaggiatore si ferma e chiede una stanza; ``Impossibile!``
risponde il portiere: ``Di notte, con questa nebbia sono tutte occupate!``
``Ma come!?`` risponde il commesso ``Dal vostro elenco vedo che avete una
doppia con un solo occupante`` ``Mi dispiace signore ma quello è Giovanni,
un cliente abituale che non possiamo rifiutare ma che ci crea un sacco di
problemi. Pensi che russa talmente forte che tiene sveglio tutto il piano!``
``Guardi che sono talmente stanco che mi accontento di stare un po`
sdraiato, anche senza dormire!`` ``D`accordo, però domattina non voglio
reclami!`` ``D`accordo``. Il mattino successivo il commesso scende tutto
tirato a lucido, fresco come una rosa; il portiere lo guarda stupefatto e lo
apostrofa: ``Ma Lei non è quello che ha dormito con Giovanni?``
``Certamente!
`` ``Ed ha dormito?`` ``Perfettamente, otto ore filate di
sonno!`` ``Ma come ha fatto!? Nessuno riesce a dormire con Giovanni
vicino!`` ``Semplice; ieri sera sono entrato nella stanza di Giovanni, che
russava in maniera indecente. Mi sono avvicinato al suo lettino, gli ho
tirato giù la copertina, gli ho tirato giù i pantaloncini del pigiama, gli
ho tirato giù le mutandine, e gli ho dato un bacino sul culo. Poi mi sono
messo a dormire.`` ``E Giovanni?``. ``Be`! Tutta la notte con due occhi
così!``

 
Gesù disse ai suoi discepoli: ``y = x2 + 2x + 1``. E gli Apostoli:
``Maestro, noi non capiamo queste cose...``. Gesù, allora: ``Come no?! È una
parabola!``.
 
Il Santo Padre va in Africa e dal pulpito saluta i bambini dicendo: ``Spero
che sarete contenti di sapere che vi ho portato tanti regali!``. I poveri
bambini, affamati, urlano di gioia ed il Papa riprende: ``Bene: vi ho
portato camionate di giocattoli!``. Vedendo il Papa stupito del silenzio
agghiacciante, il cardinale del posto gli si avvicina e gli sussurra:
``Sa... I bambini non mangiano...``. Ed il Papa: ``Eh no! Se non mangiate
niente giocattoli!``
 
Pierino torna a casa da scuola mogio mogio con una nota da far firmare al
padre. Sulla nota c`è scritto: ``Pierino è stato ufficialmente richiamato
perché alla sua età ancora non sa spiegare la differenza tra teoria e
pratica``. Allora il padre: ``Ma come, Pierino.... Ancora non sai la
differenza fra teoria e pratica?`` ``No, papà! Non me la potresti spiegare
tu?`` Il papà ci pensa su un attimo e poi fa: ``D`accordo, Pierino! Prima di
tutto vai da tua madre e chiedile se per dieci milioni la darebbe al primo
che capita!`` ``Ma papà... Io non ho il coraggio di andare a chiedere una
cosa simile alla mamma!`` ``Se te lo dico io, Pierino vuol dire che ci puoi
andare!`` Pierino allora va dalla madre e le rivolge la domanda. La madre ci
pensa un pochettino, poi risponde che per dieci milioni lo farebbe. Pierino
torna dal padre e riferisce: ``Papà, mamma ha risposto di sì!`` ``Bene,
Pierino, ora vai da tua sorella e chiedile se per dieci milioni la darebbe
al primo che capita!`` ``Ma papà...`` ``Ti dico, vai!`` Pierino va dalla
sorella e le rivolge la domanda. La sorella senza nemmeno starci a pensare
risponde che per dieci milioni la darebbe eccome, così Pierino corre dal
padre a riferirlo: ``Papà, anche Lauretta ha risposto di sì!`` ``Vedi
Pierino, ora ti spiego la differenza: in teoria abbiamo venti milioni in
banca, in pratica abbiamo due mignotte in casa!``

Parlare con una donna e' come parlare in un tribunale tutto cio' che dirai potra' essere usato contro di te..!

Yuri Chechi entra in una chiesa. Dopo aver dato un'occhiata in giro si sofferma su un crocefisso e guardandolo esclama:
e si, va bè..... con i chiodi son capaci tutti!!

Un contadino padano vede un tizio che si avvicina al suo pozzo d'acqua e gli urla: "Attento, guardi chè è avvelenata"!
Il tizio si gira e gli dice con accento siculo: "Che minchia dicisti?" - "No, niente, stia attento che è fredda e le può far male"

Pagare sempre i debiti! ...
Camillot Ammazzadraghi era un cavaliere di Re Artù e aveva una particolare ossessione per le bellissime tette di Ginevra, ben sapendo che se le avesse toccate sarebbe stato messo a morte.
Un giorno Camillot rivelò il suo desiderio segreto a Mago Merlino che ebbe una soluzione per soddisfare il suo lussurioso desiderio, ma gli disse che gli sarebbe costato 1000 monete d'oro.
Cammillot accettò senza esitazione!
Il giorno dopo, mago Merlino preparò un sacchetto di polvere urticante e ne mise un po' nel reggiseno della regina Ginevra mentre lei stava facendo il bagno.
Non appena la regina si rivestì iniziò a sentir prudere sempre di più!
Re Artù allora convocò il Mago Merlino per chiedergli un rimedio e questi rispose che solo una speciale saliva applicata per 4 ore poteva curare questo terribile prurito e i test svolti dal Mago rivelavano che solo la saliva di Camillot Ammazzadraghi avrebbe funzionato.
Il Re chiamò subito Camillot, che si era appena messo in bocca l'antidoto alla polvere urticante...
E così Camillot Ammazzadraghi leccò per ore le tette che aveva sempre sognato e venne pure festeggiato dalla corte come un eroe!
Prima di tornare alle proprie stanze Camillot venne fermato da Merlino che gli ricordò il debito di 1000 monete d'oro.
Camillot, ormai soddisfatto, si rifiutò di pagare, perché tanto il Mago non avrebbe potuto confessare in quanto complice del suo inganno.
Il giorno dopo il mago Merlino mise la polvere urticante nelle mutande del Re.

Un disoccupato munito di impeccabili referenze fece domanda per un posto di lavoro in un'impresa di riguardo. Purtroppo aveva solo un piccolo handicap: un occhio che ammiccava continuamente. Il vicepresidente allora disse: "La assumeremmo volentieri, ma quel suo continuo ammiccare e' troppo sconcertante". Allora il tizio disse che sarebbero bastate due aspirine per farlo smettere. Ed il dirigente rispose: "Va bene, mi faccia vedere". Il tizio allora inizio' a frugare nelle tasche del vestito e tiro' fuori nove scatole di preservativi prima di trovare le aspirine. Le prese e l'occhio smise di ammiccare. "Benissimo - disse il vicepresidente - ma noi non siamo qui per assumere donnaioli!". Il candidato rispose: "Ma lei ha frainteso tutto. Ha mai provato a chiedere un'aspirina in farmacia ammiccando tutto il tempo!?!"

Una donna sa tutto dei suoi bambini: appuntamenti dal dentista, migliori amici, sogni, incubi, paure e speranze. Un uomo è vagamente a conoscenza di una persona bassa nella casa.

Era così imbranato che per le ricerche in rete, usava INTERDETT EXPLORER!

Un tale, che ha il problema di avere un alito veramente orrendo e fetente, si reca dal dottore. "Dottore mi aiuti la prego, questa sera devo incontrarmi con una ragazza che ho conosciuto tramite una chat-line su Internet. Il problema e' che ho un alito molto pesante". "Me ne sono accorto, e' veramente terribile" dice il dottore trattenendo a stento un conato di vomito. "Comunque ho quello che fa per lei. Prenda questo flacone, dentro c'e' un'essenza concentratissima di pino, dieci gocce basteranno sicuramente per risolvere il suo problema". Il tale ringrazia e se ne va. Alla sera arriva il momento dell'incontro e mentre sta aspettando, si appresta ad assumere le dieci gocce prescrittegli dal medico. Ma poi si ferma e pensa tra se' e se': "Quasi quasi bevo tutto, voglio proprio essere sicuro". Cosi' si scola l'intero contenuto e getta via il flacone. Arriva la ragazza e lui si presenta: "Ciao, sono veramente felice di conoscerti". La ragazza con un sorriso contraccambia: "Ciao, anch'io sono contenta di incontrarti, ma...sniff sniff...che cos'e' questo strano odore?". "Non saprei..." risponde lui cominciando a sentirsi imbarazzato. E lei assumendo un'espressione disgustata: "E' un odore strano... come se qualcuno avesse cacato dietro ad un pino!".

In un ristorante un cliente aspetta il pranzo che ha ordinato. Quando arriva grida al cameriere: "Ma guardi ci sono dei peli nelle polpette! E' un'indecenza!". E il cameriere: "Mi scusi abbia un po' di pazienza, il fatto è che il cuoco che abbiamo è monco e per necessità arrotola la carne sul petto per fare le polpette e sarà così capitato qualche pelo...". Il cliente: "Ma che schifo!". Il cameriere: "Allora è meglio che non le dico come riempie i cannelloni !!!"

Il professore si diverte a mettere in imbarazzo le studentesse, e inizia a chiedere a un'esaminanda: "Che cos'è quella cosa che lei ha e io no... Che lei sa usare bene e io no... da cui lei trae piacere e io no...". La ragazza risponde: "Il cervello".

Tre dissidenti, esponenti di spicco dell'opposizione, sono condannati a morte in un paese del Sud America. Arriva il giorno della fucilazione ed il primo e' legato al palo. Quando tutto e' pronto, grida: "Terremoto!!! Terremoto!! Correte, salvatevi!". Tutti i componenti del plotone cominciano a correre spaventati ed il tizio scappa approfittando della confusione. E' la volta del secondo, e quando e' tutto pronto, questi grida: "Uragano!! Uragano!! correte salvatevi!!". Per la seconda volta si crea un parapiglia ed il tizio riesce anch'egli a fuggire. Tocca infine al terzo: lo legano, il plotone punta, tutto e' pronto e lui si mette a gridare con tutte le sue forze: "Fuoco!! Fuoco!! corr.."

Inserzione giornalistica: Vendesi paracadute. Usato una sola volta. Mai aperto. Piccola macchia.

Una coppia decide di sposarsi, lui ha 90 anni, lei 88. Entrano in una farmacia e il fidanzato chiede al farmacista: "Avete rimedi per il cuore?". "Si". "E rimedi per l'artrite?". "Si, certo". E rimedi per i reumatismi?". "Si". "E per il colesterolo?". "Certamente". Allora il fidanzato guarda teneramente la fidanzata e le dice: "Tesoro, che ne dici se facciamo qui la lista di nozze?".

Una Fiat 500 e' in panne sull'autostrada, ma nessuno si ferma, finche' una Ferrari accosta e il riccone alla guida chiede se puo' essere utile. "Mi potrebbe trainare fino ad un meccanico?". "Ok, attacchi il cavo da traino e andiamo. Basta che non corra troppo, sa, con quell'auto li'... Facciamo una cosa, se vado troppo forte mi avverta con il clacson". Lentamente la Ferrari parte con dietro la povera 500. Il ricco Ferrarista non e' abituato ad andare cosi' piano, per cui tutti lo sorpassano, anche una Porsche, con tanto di "marameo" degli occupanti della stessa. Il ferrarista s'incazza, e accelera, iniziando una gara spettacolare, finche' passano davanti ad una pattuglia dei carabinieri. L'appuntato allora dice al maresciallo: "Maresciallo, e' passata una Porsche a velocita' folle e dietro una Ferrari anch'essa a tutta velocita' ". "Normale ... appuntato, dai, per una volta chiudiamo un occhio... ". E l'appuntato: "Maresciallo, il bello e' che dietro stava una 500 che suonava il clacson per chiedere strada".

Non metterti mai a discutere con un idiota:
prima ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza

Un guerriero masai gira nella savana trova un laghetto e si disseta, mentre lo fa viene assalito da un alligatore, che non riesce ad ingoiarlo tutto e rimane con la testa ancora da mangiare, in quel mentre passano dei turisti per un safari fotografico, uno si ferma vicino al laghetto guarda i resti del guerriero masai e dice: DOPO DICONO CHE SONO POVERI E INTANTO DORMONO CON IL SACCO A PELO DELLA LACOSTE!

La mia prof di matematica dava i numeri
Al prof di meccanica mancava qualche rotella
Il prof di cucina si era bevuto il cervello
Il prof di informatica non connetteva le parole
La prof di biologia aveva il cervello di una pantegana trapiantato
La mia prof di italiano si chiamava Marina Sefarei, ignorante come una zappa, un errore di grammatica pure nel nome...
Il prof di tecnologia era un modello obsoleto
Il prof di disegno aveva la faccia fuori asse di simmetria
Al prof di religione mancava il senso dello spirito
La prof di artistica era un disegno di arte astratta
Il prof di musica era suonato
Al prof di fisica doveva essere successo come a Newton... però con tutto l'albero...
Il prof di educazione fisica non aveva mai avuto un tiro alla fune...
La prof di giardinaggio era ignorante come una zappa
La prof di storia doveva avere un brutto passato... a giudicare dal presente...

Un tram pieno di gente corre a forte andatura per una discesa. Un uomo gli sta correndo dietro a piu' non posso, ma non riesce a raggiungerlo. Un tizio da uno dei finestrini del tram gli grida: "Signore, guardi che non ce la puo' fare. Prenda il prossimo!". E l'altro: "Non posso, sono il guidatore!"

Un piccolo paese del Centro America e' in grave crisi economica: poverta', inflazione, scarsi introiti dalle tasse, forte criminalita', ecc. Il Consiglio dei Ministri viene convocato per trovare una soluzione. Si discute per giorni e giorni senza trovare alcuna soluzione soddisfacente. Ad un tratto il Capo del Governo ha un'ispirazione: "E se dichiarassimo guerra agli Stati Uniti? Loro ci invaderebbero, ci conquisterebbero e ci annetterebbero facendoci diventare il 52° Stato dell'Unione. Cosi' i nostri problemi sarebbero risolti!". Grandi applausi da parte di tutti i ministri. Uno solo siede taciturno e in disparte. Il Capo del Governo se ne accorge e chiede: "Lei non e' d'accordo?". E il ministro: "No, no. Ma c'e' un problema. E se vinciamo?".

La famiglia è seduta a cena. Il figlio chiede improvvisamente al padre: papà, quanti tipi di tette ci sono?
Il padre, sorpreso dalla domanda, risponde:
- Beh, figliolo, ci sono tre tipi di tette: a vent'anni, le tette di una donna sono come meloni, tonde e sode. A trenta o quaranta, sono come pere, ancora belle, ma un pò cadenti. Dopo i cinquanta, sono come cipolle.
- Come cipolle, chiede il figlio?
- Si, le vedi e ti metti a piangere.
Questa battuta fa incavolare la mamma e la figlia, la quale chiede:
- Mamma, e quanti tipi di pene ci sono?
La madre sorride, a sua volta sorpresa, e risponde:
- Beh, cara, un uomo attraversa tre fasi: a vent'anni il suo pene è come una quercia, possente e duro. A trenta o quaranta è come legno di faggio, flessibile ma affidabile. Dopo i cinquanta, è come un albero di natale
- Come un albero di natale? Chiede stupita la figlia.
- Sì cara: morto dalla radice in su, e le palle sono solo ornamentali

Un tizio incontra una coppia di amici e nota che la donna ha la faccia molto gonfia. Chiede allora a lui: "Ma cosa e' successo a tua moglie?". E lui: "Beh, erano anni che mi rompeva le scatole che voleva un visone. Adesso mi sono stufato e gliel'ho fatto!"

Una bionda va dal dottore per una visita medica. Dopo averla auscultata il dottore le parla: "Ascolti, sarò franco con lei: soffre di blennorrhoea". "Blennorrhoea? Cos'è?". "Ehm... ecco... Viene dal greco...". "Il porco, lo sapevo che non dovevo fidarmi!!!"

Un Tedesco, un Francese e un Greco stanno discutendo sulla fedeltà delle loro mogli. Dice il Tedesco: "Quando torno a casa e guardo mia moglie, sono in grado di capire se mi ha tradito oppure no. Ha un aspetto così caratteristico che non mi lascia dei dubbi. Allora scendo alla cantina, prendo una grossa mazza e la picchio violentemente finchè non mi dice tutto (orario, luogo, nome)". Dice il Francese: "Ma sei proprio una bestia! Come puoi trattare un essere umano così. Anche io quando torno a casa e guardo mia moglie, sono in grado di capire se mi ha tradito oppure no. Ha un aspetto così caratteristico che non mi lascia dei dubbi. Allora la porto a cena fuori, in un ristorante carino e romantico, poi la porto a spasso in riva alla Senna e lei, presa dai rimorsi mi dice tutto". Dice il Greco: "Ma siete tutti e due degli imbecilli. Anche io quando torno a casa e guardo mia moglie, sono in grado di capire se mi ha tr adito oppure no. Ha un aspetto così caratteristico che non mi lascia dei dubbi. Allora non dico niente, esco sul balcone e grido alla vicina: Signora Panayiòta, siete una zoccola!". "Chi è zoccola, io, o vostra moglie che va a letto con Yiòrgos, con Mìtsos e con Tàkis?"

Due matti si incontrano fuori dalle Poste. Uno fa all'altro "Gino, ma che ci fai tu qui..." e Gino: "Sai, visto che nessuno mi scrive mai, il mio dottore mi ha consigliato di spedire una lettera a me stesso... e cosi' ho fatto". "Ma cosa ti sei scritto?" domanda l'altro. E Gino: "E come faccio a saperlo?!? Deve ancora arrivarmi!"

Il massimo dello spreco? Fotografare una zebra con una pellicola a colori.

Un prete sta giocando a golf in chiesa, fa il primo tiro e dice "cazzo ho sbagliato".
Ritira la palla e dice "cazzo ho sbagliato",
esce una suora che dice al prete "se dici ancora una parolaccia chiamo Dio e gli dico di fulminarti".
Il prete prende la pallina e tira, sbaglia e dice nuovamente "cazzo ho sbagliato".
Tutta la chiesa trema e appare  Dio che fulmina la suora e dice "CAZZO HO SBAGLIATO!"

Prima lezione di catechesi (Gesù cammina sulle acque) seconda lezione di catechesi (alla ricerca di Gesù)

Parlando del Mulino Bianco
Quel mulino è l'unica casa dove alle sette del mattino ridono tutti!...Ma si può sapere che 'farina' usano??

Un ragazzino sale su un autobus e si siede vicino a un uomo che sta leggendo. Notando che indossa il colletto alla rovescia, gli chiede il motivo. L'uomo, un prete, risponde: "Perché sono un padre". "Ma il mio papà non porta mai il colletto così...". "Io sono il Padre di molti...". "Il mio papà ha quattro figli e quattro figlie, e due nipotini. Ma non porta il collare così". "Ma io sono il Padre di centinaia...". "Forse era meglio se indossavi alla rovescia i pantaloni..."

BUONO: "Tuo marito e' finalmente d'accordo: basta figli".
CATTIVO: "Non trovi le pillole anticoncezionali".
PESSIMO: "Tua figlia le ha prese in prestito".

Due futuri sposi stanno scegliendo le fedi per il matrimonio. Lei è attratta da un anello in platino e diamanti e chiede al venditore: "Questo anello mi piace tanto. C'e' qualche cura speciale da avere per conservarlo?". Con paterno sorriso l'uomo le risponde: "Uno dei migliori modi di proteggere un anello di matrimonio è quello di immergerlo nell'acqua per lavare i piatti tre volte al giorno".

lui: ti amo, ti amerò, nella tomba ti porterò.
lei: ti amo alla follia, nella tomba ci porti tua zia.

Una vecchietta passeggia per il paese con una gallina sottobraccio. Un giovanotto: "Che bella! Me la dai per 5 euro?".
"Certo, purche' mi reggi la gallina!".

Non ho mai avuto successo con le donne. Le uniche volte che mi chiedevano di uscire era quando sbagliavo la porta del bagno.

Un marito al ritorno della moglie dall'ufficio l'abbraccia fortemente e poi eccitato dalle sue tette quinta misura infila le mani sotto la camicetta e comincia a palpeggiare. La moglie pero' non gradisce ed esclama: "E no, caro, dopo una giornata di lavoro, quando rientro a casa, non voglio nulla che mi ricordi l'ufficio!"

Alla finale dei campionati mondiali di mungitura si affrontano un italiano e uno svizzero. Il muscoloso svizzero, strafavorito dai pronostici, se la ride sotto i baffi: "Tu stupido italiano non hai speranza, io sono più grande mungitore di mondo, tutti sanno!". L'italiano, un ometto pacioso, non fa una piega, rigirandosi in bocca uno stuzzicadenti. Si parte. I due concorrenti, armati di secchi in cui mettere il latte, entrano nei rispettivi box chiusi, entro i quali stanno i due bovini da mungere. Il pubblico attende fremente. Dopo una mezz'oretta, esce l'italiano sorridente: ha riempito due secchi. Tutti gli sguardi si appuntano sul box dello svizzero. Passa il tempo. Lo svizzero non esce. Passa un'ora, due ore, tre ore. Niente. La folla si spazientisce, l'attesa è snervante. Tutti sono sicuri che lo svizzero frantumerà il record mondiale che è di 6 secchi. Passano altre ore. Nulla. Ormai tutti si chiedono cosa stia accadendo in quel box. Alla dodicesima ora, la porticina del box si apre, lentamente. Esce barcollando lo svizzero, completamente stravolto: è un bagno di sudore, ha i capelli arruffati, la camicia aperta, pare dimagrito di sei chili. Ha con sè, riempito a metà, un solo secchio. Prima di svenire, un ultimo grido: "CHI CAZZO HA MESSO UN TORO NEL MIO BOX?!"

Un avaro disse a Dio: "Che cosa sono per te 1000 anni?".
E Dio rispose: "Mah, poco piu' di un secondo".
"E che cosa sono per te 100.000.000 di Euro?".
E Dio: "Mah, forse un centesimo".
"E allora - disse l'avaro - cosa ti costa darmi un centesimo?".
"Certo - rispose Dio - aspetta solo un secondo".

Un parroco ed il suo sagrestano osservano il passare della gente davanti alla chiesa. Ad un certo punto il parroco fa: "Vedi quella mora? Me la sono fatta tante volte !". Il sagrestano: "Anch'io !". Il parroco: "E quella bionda ? Sapessi che giochetti sa fare...". Il sagrestano: "Lo so, lo so... l'ho usata ieri sera!". "Senti - fa il prete - non e' bello parlare di queste cose! Facciamo cosi': ogni volta che vediamo passare una bella donna con la quale abbiamo fatto l'amore anzi no, una donna che abbiamo usato, schiocchiamo le dita, d'accordo?". Passa una signora elegante e il parroco: Tlac. Il sagrestano: Tlac. Passa una ragazza bellissima e il parroco: Tlac. Il sagrestano: Tlac. Va avanti cosi' per un po' fino a quando il sacerdote dice: "Senti, tagliamo la testa al toro! Io le donne di questo paese me le sono fatte tutte, tranne mia madre e mia sorella..." Ed il sagrestano: TLAC, TLAC !

E' stato finalmente debellato il Cancro.. pertanto da domani, dopo i Gemelli verrà direttamente il Leone!!

Medico alla segretaria: "I pazienti che dicono di soffrire di amnesia, li faccia pagare in anticipo e poi li faccia pagare anche dopo la visita. Se dicono che hanno gia' pagato, sono guariti".

I commilitoni ne combinano di tutti i colori al povero Sgarozzi. Ma Sgarozzi niente. Subisce tutto in modo impassibile e non si ribella mai. Gavettoni di acqua gelata, indumenti nascosti, letto disfatto, servizio di guardia notturno che non gli spetta, eccetera. Niente. A Sgarozzi non lo smuove nessuno. Non riferisce neanche al Comandante. Un giorno un caporale gli dice: "Da oggi la smettiamo con te, tanto non serve a niente, non ci dai nessuna soddisfazione. Ma toglimi una curiosità, Sgarozzi, come hai fatto a subire impassibile scherzi per sei mesi?". E Sgarozzi serafico: "Avete detto che la finite? Bene, da domani smetto di cagare nel minestrone..."

Durante una partita di baseball un potente tiro manda velocissima la palla in tribuna, il pubblico non fa in tempo a spostarsi e un uomo lancia un urlo e rotola a terra tenendo entrambe le mani premute sull'inguine, e resta a terra contorcendosi e lamentandosi. Una ragazza si avvicina premurosa: "Sono una fisioterapista, lasci che l'aiuti...". "No... no... non mi tocchi... ora passa..." mormora l'uomo con un filo di voce. "Lasci, su, non sia timido, vedrà che il dolore le passa più in fretta, ecco sposti le mani e si lasci massaggiare!". Insiste la ragazza, scosta le mani dell'uomo, gli slaccia i pantaloni, gli infila una mano nelle mutande e comincia a massaggiarlo dolcemente. Dopo un poco gli dice: "Allora, come le sembra il mio massaggio?". "Ah... grande, continui, continui pure...". "Ma certo, vede che avevo ragione, il dolore sta già passando eh?". "Veramente no... credo proprio che quella palla mi abbia fratturato la mano..."

Un contadino si reca nella sua stalla per mungere la vacca. Le mette il secchio sotto e sta per iniziare la mungitura quando la vacca, dispettosa, con una zampa posteriore rovescia il secchio. In contadino allora le lega la zampa ad un palo li vicino. Riprende a mungere, ma la vacca dispettosa rovescia nuovamente il secchio con l'altra zampa posteriore. Il contadino allora le lega anche questa zampa. Ma ancora una volta, appena iniziata la mungitura, la vacca fa rotolare il secchio usando la zampa anteriore destra. Il contadino non si perde d'animo e le lega anche tale zampa. E cosi' succede anche per l'altra zampa che viene alla fine legata anch'essa ad un palo. Ma mentre il contadino riprende per l'ennesima volta la mungitura la vacca, sempre piu' dispettosa, con un colpo di coda rovescia nuovamente il secchio. Il contadino, stavolta alquanto scocciato, le prende la coda e gliela lega, salendo su uno sgabello, in alto in modo da immobilizzarla completamente. Nel fare qu esta manovra pero' la cinghia dei pantaloni si rompe e questi cadono giu' mostrando un pene eretto (i contadini non portano le mutande). Proprio in quel momento entra nella stalla la moglie che grida scandalizzata: "Ma che stai facendo?". E il contadino: "Trombo la vacca, perche' se ti dico che la sto mungendo non mi credi!".

pierino dice alla maestra:
maestra,maestra!ho buttato della carta fuori dalla finestra!
e la maestra dice:vabbè, per questa volta ti perdono.
poi viene sù un bambino tutto insanguinato.
la maestra dice: e tu chi sei?
il bambino dice: sono della carta!

Qualche tempo fa, sulla vetrina di una palestra, comparve un manifesto che rappresentava una ragazza spettacolare, accompagnata dalla scritta
'QUEST'ESTATE VUOI ESSERE SIRENA O BALENA ?'.
Si dice che una donna, di cui non ci è pervenuta la tipologia fisica ha risposto alla domanda in questi termini :
'Egregi signori, le balene sono sempre circondate da amici (delfini, foche, umani curiosi), hanno una vita sessuale molto vivace, ed allevano dei cuccioli che allattano teneramente. Si divertono come pazze coi delfini, e si strafogano di gamberetti. Nuotano tutto il giorno e scoprono posti fantastici come la Patagonia, il mar di Barens o le barriere coralline della Polinesia. Cantano benissimo e registrano talvolta dei CD. Sono impressionanti e sono amate, difese ed ammirate da quasi tutti.
Le sirene non esistono. Ma se esistessero farebbero la fila dagli psicologi in preda ad un grave problema di sdoppiamento della personalità (donna o pesce?). Non avrebbero vita sessuale perché ucciderebbero tutti gli uomini che si avvicinano (e del resto come farebbero) ? Non potrebbero fare neanche bambini. Sarebbero graziose é vero, ma solitarie e tristi. E del resto chi vorrebbe vicino una ragazza che puzza di pesce?
Non ci sono dubbi, IO preferisco essere una BALENA.
P.S. : In quest'epoca in cui i media ci mettono in testa che solo le magre sono belle, io preferisco mangiare un gelato coi miei bambini, cenare con un uomo che mi piace, bere un vino rosso coi miei amici. Noi donne prendiamo peso, perché accumuliamo tante di quella conoscenza, che nella testa non ci sta più e si distribuisce in tutto il corpo. Noi non siamo grasse, siamo enormemente colte. Ogni volta che vedo il mio sedere in uno specchio penso 'Mio Dio, come sono intelligente !'.

Un milanese, un romano e un napoletano si incontrano in un bar e stanno bevendo qualcosa insieme.
All'improvviso il milanese dice agli altri due:
- Avete visto quello al tavolino di fronte al nostro? È Gesù Cristo.
- Ma che cosa dici, come fa ad essere Gesù Cristo.
- Ma sì, guardalo bene, è identico. Ha la barba, la tunica...
È Gesù sicuramente!
Il milanese si alza, si dirige verso l'uomo al tavolino e insistentemente gli dice:
- Dimmi la verità, tu sei Gesù?
- Guarda, effettivamente sono Gesù, però per cortesia parla a bassa voce e non dire a nessuno chi sono perché sennò succederebbe uno scandalo impressionante in questo bar. Se lo venisse a sapere qualcuno che sono qui
Il milanese, incredulo, gli dice:
- Senti,non è che non ti creda, però sai..disti tempi...se riuscissi a farmi un miracolino.... ho una gravissima lesione al ginocchio che mi sono fatto da piccolo facendo sport e che da allora mi fa andare in giro zoppo e col bastone.Non è che ...per favore, puoi curarmi... ?
Gesù gli mette la mano sul ginocchio e lo cura.
Il milanese torna al suo tavolo con gli altri amici senza zoppicare e senza bastone e chiaramente racconta
tutto al romano e al napoletano.
Il romano si alza e correndo va al tavolo da Gesù e gli dice
- Ahò, m'ha detto er milanese che sei Gesù Cristo. Senti, io c'ho 'n occhio di vetroo e nun ce vedo. Per cortesia, se è ver' Iddio che tu sei Gesù Cristo, curamelo.
Gesù gli mette la mano sull'occhio malato e lo guarisce.
Il romano torna al suo tavolo e racconta tutto ai suoi amici.
Gesù incomincia a pensare che in breve tempo si dirigerà da lui anche il napoletano volendo, come gli altri,
che lo curi.
Ma il tempo passa e il napoletano non va.
Gesù, un po'pensieroso e incuriosito sul perché il napoletano non vada da lui, si alza e si dirige verso il tavolo dei tre.
Mettendo una mano sulla spalla al napoletano gli dice:
- Amico, e tu perché non...?
Il napoletano si mette in piedi di scatto e in maniera brusca gli dice:
UHÈEEEEE !!! NON MI TOCCARE CHE SONO A CASA IN MALATTIA !!!

Una coppia decise di passare le ferie in una spiaggia dei Caraibi, nello stesso hotel dove passarono la luna di miele 20 anni prima.
Ma, per problemi di lavoro, la moglie non poteva viaggiare con il marito, l'avrebbe raggiunto alcuni giorni dopo.
Quando l 'uomo arrivò andò nella camera dell 'hotel e vide che c 'era un computer con l'accesso a internet,
decise di inviare una e-mail a sua moglie, ma sbagliò una lettera dell ' indirizzo e, senza accorgersi, la mandò ad un altro indirizzo...
La e-mail fu ricevuta da una vedova che stava rientrando dal funerale di suo marito e decise di vedere i messaggi ricevuti.
Suo figlio entrando in casa poco dopo vide sua madre svenuta davanti al computer e nel video vide la e-mail che lei stava leggendo:
" Cara sposa: Sono arrivato bene. Probabilmente ti sorprenderai di ricevere mie notizie per e-mail, ma adesso anche quì hanno il computer ed è possibile mandare messaggi alle persone care. Appena arrivato mi sono assicurato
che sia tutto pronto per te che arriverai venerdì prossimo.
Ho molto desiderio di rivederti e spero che il tuo viaggio sia tranquillo come lo è stato il mio.
NB: Non portare molti vestiti, perchè qui fa un calore infernale, ok? ""

Il marito alla moglie....quest'anno ti regalo una vacanza su un'isola....la moglie..... e l'anno prossimo?...
e il marito. ...ti vengo a riprendere...

OFFERTE DI LAVORO!
- Cercasi Human Resources Manager For Professional High School (bidello per istituto tecnico). Al candidato sono richieste competenze pregresse nel campo del Corridor Controlling, della Bathrooms Bonification e della Food and Drugs Administration. Si richiede conoscenza approfondita della stampa specialistica (Gazzetta dello Sport, Stadio, Cronaca Vera ecc.) Al ruolo primario si aggiunge anche l'incarico di Sales Manager per il settore Bakery and Soft Drinks (vendita schiacciatine e sprait). Remunerazione base con integrazione di Stock Option (possibilità di andarsi a fare un cognacchino al bar se il casino lo permette). Sono requisiti preferenziali la conoscenza delle lingue magrebine e il porto d'armi.
- Dinamica società che sviluppa ambienti integrati per l'E-Commerce Mobility cerca Key&Doors Manager (portiere) per il suo dipartimento Logistic. Il K&DM lavorerà in staff con il Car Layout Advisor (posteggiatore) e risponderà direttamente al Condominium Administrator. Time consumers astenersi!
- Azienda in forte crescita con data center nell'India centrale cerca Workforce Integration Manager (guardiano dei programmatori extracomunitari) con provata esperienza di valorizzazione delle risorse umane. E' richiesta esperienza nell'uso di metodologie Stick and Carrot (bastone e carota) e/o Master in SEC (Sistemi di Elusione Contributiva). Inviare curriculum vergato a mano.
- Società assistenza telefonica clienti cerca un Excuse Diversification Manager (contaballe) per il suo Call Center, con spiccate attitudini alle customer-relationships.
Costituiscono titolo preferenziale: esperienza settore assicurativo; falsa laurea in psicologia; conoscenza intima dell'Amministratore Delegato.
- Primario Internet-Cafè cerca Cheese Distribution Leader (CDL). Il candidato ideale, opera in stretta collaborazione con lo SCD (Spaghetti Cooking Departement) per cospargere i piatti con il grana. Costituisce fondamentale prerequisito esperienza precedente nel settore della semina o distribuzione di mangime ai piccioni nel parco.
- Principale operatore del settore telecomunicazioni cerca un Main Competitor Sputtaner (MCS). L'MCS avvicina i clienti della concorrenza e parla male dei loro attuali fornitori. Il candidato ideale ha esperienze di call center, spionaggio industriale e/o vendita del Colosseo. Costituisce titolo preferenziale la disponibilità al suicidio se scoperti.

Su di una rivista specializzata in compravendita di immobili: «Cercasi appartamento sufficientemente grande per impedire a mia moglie di tornare da sua madre, ma abbastanza piccolo per impedire a mia suocera di venire a casa nostra».

Inserzione giornalistica: Mutilato di guerra, senza braccia ne' gambe, cerca lavoro come fermacarte.

Un uomo, in punto di morte, sta scambiando le ultime parole con la moglie che lo sta assistendo. Ad un tratto la moglie gli chiede: "Senti caro, prima di morire dimmi quante volte mi hai tradito". Marito: "Ma dai cara, lascia perdere. Perche' mi devi angosciare con queste domande anche in punto di morte?". La moglie insiste: "Ma non e' giusto! Io cosi' non sapro' mai come ti sei comportato con me. Ti prego, dimmelo!". E il marito: "E va bene, hai visto quel barattolino che tengo sul mobile del salotto? Li' dentro, ogni volta che ti ho tradito, ho messo un fagiolo secco". La moglie: "E l'hai riempito?". "Ma no!! Ce ne saranno una decina!!!". La moglie: "Ah! Ma braaavo!". Il marito allora: "Visto che siamo in argomento, dimmi pure tu quante volte mi sei stata infedele". E la moglie: "Hai visto il barattolo di coccio che tengo in cucina? Ogni volta che ti tradivo ci mettevo un chicco di riso! ". Il marito sembra sollevato: "Beh, mi sembra vuoto...". E la moglie: "Si', pero' ho fatto due volte il risotto!!!".

Come si chiama la più brutta zitella venezuelana?
Esperanza Descobar!

Colpo di fulmine, due si vogliono sposare e lei insiste che lui vada a cena da lei per conoscere i parenti, ma gli dice di stare attento perche' sono molto formali. Lui arriva alla splendida residenza dei futuri suoceri: 'Che villa! Che parco! Devo proprio fare bella figura'. Durante la sontuosa cena pero', forse per l'emozione, gli scappa drammaticamente da cacare di bestia. Pensa: 'Se dico che devo andare in bagno e torno dopo 5 minuti capiscono troppo che sono andato a cacare e non sta bene... Dico che sono affascinato dal loro parco e che vado a respirarne gli splendidi odori prima del dessert'. Detto fatto, va a tirare una cacata incredibile dietro un albero. Fa per rivestirsi e nota che la merda non c'e'. Incuriosito si mette a cercare quando arriva la sua fidanzata con il papa': "Caro cosa stai facendo?". Lui: "Ho perso l'orologio, mi sembra sia caduto qui". E pensa: 'Se pestano la merda sono finito...'. Il padre posato: "Che cose strane succedono questa sera nel parco... Tu che perdi l'orologio... La tartaruga che gira con un chilo di merda sul guscio..."

Tua moglie e' capace di mangiare per 30 anni uno yogurt al mattino, una mela a pranzo e la buccia della mela a cena; poi, quando divorziate, ti chiede 30 milioni all'anno di alimenti.

C'e' una passera appoggiata sul ramo di un albero sul pelo dell'acqua. Arriva un passero e per non bagnarsi spinge la passera verso la punta del ramo, il quale si abbassa verso l'acqua. Arriva un piccione, ruzza il passero e la passera finisce con una zampa nell'acqua. Arriva un corvetto, ruzza il piccione e la passera si bagna il petto. Arriva un'aquila, ruzza il corvo e la passera finisce nell'acqua fino alle ali. Arriva un condor, spinge l'aquila e la passera e' in acqua fino al collo. Morale: piu' l'uccello e' grosso, piu' la passera si bagna!

Su un aereo viaggiano un uomo e sul sedile accanto un pappagallo. Passa la hostess che chiede cosa desiderino. Il pappagallo si rivolge all'hostess in modo volgare: "Brutta stronza, puttana, portami un whisky". L'uomo seduto li' accanto, molto timido, invece le chiede: "Mi scusi, mi potrebbe per favore portare un caffe'?". L'hostess e' offesa a morte, ma preferisce subire e tacere e si dirige verso la cabina del comandante. Torna poco dopo con un whisky, ma senza il caffe'. Il pappagallo beve, ma subito dopo ricomincia a sbraitare: "Puttana di una troia! Ma che schifo di liquore m'hai portato. Ma va in malora e smettila di farti fottere dal capitano e portamene un altro!". Anche l'uomo timidamente chiede: "Mi scusi, ma si e' dimenticata il mio caffe'. Me lo potrebbe portare?". L'hostess e' inviperita, ma tace e torna nella cabina del comandante. Poco dopo ne esce con un whisky, ma di nuovo senza il caffe'. Nuove imprecazioni del pappagallo, mentre anche il signore si inalbera: "Ma, insomma, vecchia troia, e' due volte che ti chiedo un caffe' e te ne dimentichi sempre. Sei proprio una puttana!". La hostess, offesa a morte, torna nella cabina del comandante. Poco dopo ne escono tre steward grandi e grossi che prendono il signore e il pappagallo e li sbattono a calci fuori dal portellone dell'aereo. Mentre stanno precipitando il pappagallo si rivolge all'uomo e gli dice: "Certo che per uno che non sa volare, tu ne hai di fegato!".

Due escursionisti in montagna sono vicini ad un burrone. Il primo dice: "Qui l'anno scorso e' caduta la mia guida...".
"Ohhh che tragedia, mi dispiace".
E il primo: "Ah non importa! Era vecchia ... e mancavano anche delle pagine ...".

Cosa rispondere se il capo vi trova a dormire sul lavoro:
11. Sto passando un brutto periodo, ieri ho tentato il suicidio e questi devono essere i postumi del gas che ho inalato.
10. "Me l'avevano detto al Centro di Trasfusione del Sangue che poteva accadere"
9. "E' giusto una piccola pausa ricostituente di 15 min che ci avevano raccomandato all'ultimo corso di formazione manageriale a cui la ditta ci ha fatto partecipare"
8. "Whaow! Avevo avuto paura di essere diventato cieco all'improvviso: vedevo delle farfalle davanti agli occhi!"
7. "Non stavo dormendo! Ero in piena meditazione trascendentale sullo stato della nostra 'mission' e stavo mettendo a fuoco i nuovi programmi"
6. "Stavo testando la resistenza della mia tastiera del computer alla bava"
5. "Stavo facendo un esercizio yoga molto tecnico al fine di ridurre lo stress. Avete per caso qualcosa contro gli impiegati che fanno yoga?"
4. "Cavolo! Perche' mi avete interrotto ? Avevo quasi trovato la soluzione al nostro problema piu' importante!"
3. "Non e' colpa mia: e' la macchina del caffe' che e' rotta..."
2. "Qualcuno ha invertito il caffe' decaffeinato e quello normale nella macchina del caffe'..."
1. "E non indurci in tentazione, ma liberaci dal male, amen"

"Ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame ho fame...". "Caspita... hai proprio una fame da loop..."

Roma antica. Un gladiatore scommette che riesce a scoparsi 100 donne una dietro l'altra. Grande pubblicita' dell'impresa, organizzazione nel Colosseo, bandi da tutti le parti, e infine arriva il gran giorno. Colosseo strapieno, arriva il gladiatore in gran forma, sponsor alle spalle, arbitro, allenatore. E via: 1, 2, 3 4, 5 ... 10 ... pausa, asciugamano, coca cola ... 11, 12, 15 ... 20 ... pausa, coca cola ... 21, 22, 25, ... 30 ... pausa, massaggio ... 31, 33, 34, 35, ... 40, pausa ... 50 .... 60 ... 70 ... 80 ... 85, pausa, strizzamento di asciugamani, ricomincia 90 .... pausa, coca cola ... 91, 92 ... pausa ... 93, 94 ... pausa .... 95 .... 96 ... 97... pausa, incoraggiamenti ... 98 ... 99 ... il gladiatore crolla svenuto. Colosseo in silenzio di tomba, si alza un vecchietto dai gradini piu' alti e grida: "Ah frocioooooo !!!".

Un tizio entra in una tabaccheria e dice: "Per favove mi dia una scatola di cevini". Il tabaccaio: "Diceva?". L'altro: "No, no di legno!".

Al ristorante un signore si rivolge a una signora seduta al tavolo accanto. "Mi scusi, signora, le da' fastidio se fumo il sigaro?" "No, no! Se a lei non da' fastidio che io le vomiti addosso!"

I sette nani vanno dal Papa e Brontolo gli chiede: - avete suore più basse di noi? E il Papa: - no, non credo. - Ne è sicuro? - insiste Brontolo. - Si - risponde il Papa.
- Al 100% ? replica Brontolo. -Si, al 100% conferma il Papa.
E gli altri nani in coro: - Brontolo si è scopato un pinguino, Brontolo si è scopato un pinguino...

Un marinaio fa ad un collega:
- Non vedo l'ora di essere a casa. Appena arrivo strappo le mutande di mia moglie!
- Perché? Sei così ingrifato?
- No... mi stanno strette...

Il figlio coccodrillo chiede al padre:
- Papà, un giorno avrò molti soldi, vero?
- Certo, figliolo, quando sarai un portafoglio...

"Ti vedo felice; ti piace andare la scuola vero?". "Mamma, per piacere non confondere l'andata con il ritorno".

Una trentina di fedeli si recano da un prete in odore di santita' per farsi battezzare. Una volta arrivati, il prete comincia la cerimonia facendo il segno della croce al primo fedele e immergendogli la testa nell'acqua santa contenuta in una vasca battesimale di marmo pregiatissimo. Dopodiche' il prete chiede al fedele: "Hai visto Gesu'?" e il fedele gli da' una risposta affermativa. Continuando con la stessa procedura il sacerdote arriva all'ultimo credente e ponendogli la stessa domanda sulla visione di Gesu', il fedele gli risponde negativamente. Allora il prete lo immerge nuovamente ottenendo come prima una risposta negativa. Allorche' dopo ripetute immersioni il fedele si rivolge al prete scocciato dicendogli: "Padre, ma è sicuro di averlo smarrito qua sotto!!".

Un dottore va da un suo paziente e gli dice:
"Ho una bella e una brutta notizia,quale vuoi sapere?"
"Naturalmente la bella"
"Morirai tra 24 ore"
"E la brutta?"
"Dovevo dirtelo ieri!"

Una bella signora si presenta tutta agitata dallo psicanalista e senza tanti preamboli lo assale: "Dottore, la scongiuro, mi aiuti, soffro di sdoppiamento della personalita'". E il medico: "Stia calma, signora, e soprattutto non parlate tutte e due contemporaneamente!".

Un prete entra da un barbiere, si fa tagliare i capelli e prima di uscire chiede quant'e' il costo. Ma il barbiere gli dice: "No padre, non mi deve nulla; lei e' un uomo di chiesa". Il prete ringrazia ed esce. Il giorno dopo il barbiere trova sulla porta del negozio 12 monete d'oro. Giorni dopo si presenta al suo negozio un santone buddista che si fa tagliare i capelli. Prima di uscire il santone chiede il prezzo, ma il barbiere dice: "Oh nulla, voi siete un leader spirituale, un uomo del popolo e quindi non c'e' da pagare nulla". Il giorno dopo come per magia il barbiere trova davanti alla porta del negozio 12 rubini. La settimana successiva un rabbino entra dal barbiere per farsi radere. Quando ha finito chiede il prezzo e il barbiere gli dice: "No, rabbino, tu sei un uomo pio e santo e non voglio nulla da te. Vai in pace". Il giorno dopo il barbiere trova davanti alla porta del negozio... 12 rabbini.

Per la prima volta un uomo, Antonio, risorge da sua morte. Il fatto suscita tanto scalpore che l'uomo viene portato al cospetto del Papa che gli dice: "Che gioia. Io sono il primo Papa ad avere la fortuna di conoscere, dalle parole di un testimone oculare, quanto sia bello l'alto dei cieli...". Antonio lo interrompe: "Dai, piantala, che' tanto lassu' non c'e' niente!". Il Papa e' sbalordito: "Come niente?". E Antonio: "Non c'e' niente, e se non vuoi che lo vada a dire in giro, e' meglio che mi dai 100 miliardi". Dopo qualche giorno Antonio e' ricevuto da Yeltsin che gli dice: "E cosi' hai detto al Papa che il Paradiso non esiste? Bene! Avrei voluto vedere la sua faccia...". E Antonio: "La stessa che farai tu quando ti diro' che al Papa ho mentito. E sai cosa accadra' quando i russi sapranno che il Paradiso esiste? Quindi se vuoi che stia zitto dammi 1000 miliardi di rubli". Alcuni giorni dopo Antonio e' in visita dal Presidente USA che lo riceve e gli dice: "Cosi' hai ricattato il Papa e i russi, eh? Ma non sperare di fare altrettanto con noi americani. Qui ciascuno e' libero di credere se Dio esiste oppure no...". E Antonio: "C'e', ed e' nero!!".

Due amiche: "Sai, ho un nuovo fidanzato. Ha il fascino di Franck Sinatra e l'intelligenza di Einstein". "Caspita! E come si chiama questo fenomeno? ". "Frankenstein".

Roma: Sulla porta di un negozio di alimentari c'è un cartello: "SE FANNO PANINI CO' TUTTO"
Entra un signore e con fare ironico chiede: "Vorrei un panino co' na fetta de balena..."
Il commesso, un po' imbarazzato, gli risce meccanico e vado in Austria a comprare un pezzo di ricambio per l'auto di un cliente. Davvero mi dispiace per aver raccontato la balla dell'autosalone." Tutto rosso in faccia, anche il terzo decide di raccontare la verità: "Ragazzi, siete stati sinceri con me, alla fine, quindi anch'io devo confessare di averla sparata grossa: io non sono di Milano, sono di Cologno Monzese."

la moglie dice al marito:
"amore spingi"
dopo 1 ora la moglie ridice:
"amore spingi più forte"
dopo 2 ore il marito stanco dice alla moglie:
"amore vaffanculo te e l'altalena"

Il leone, re della foresta, va in giro per la savana. Vede una zebra, la rincorre, la raggiunge e le sibila con tono da essere superiore: "Dimmi Zebra, chi e' il re della foresta?". E la zebra con un filo di fiato e tutta tremante: "Sei tu mio sire". E il leone con tono da essere superiore: "Va bene Zebra, va pure, la tua fede ti ha salvato". Il leone riprende la sua passeggiata finche' non vede una gazzella; la rincorre, la raggiunge e le sibila: "Dimmi gazzella, chi e' il re della foresta?". E la Gazzella, con un filo di voce e tremando gli risponde: "Maesta', sei tu il mio signore". E il leone sempre con tono da essere superiore: "Va bene Gazzella, va pure, il tuo re ti fa grazia della vita". Il leone riprende la sua passeggiata finche' arriva al fiume dove incontra l'elefante; gli si para davanti e gli fa: "Dimmi elefante, chi e' il re della foresta?". L'elefante, evidentemente infastidito, lo guarda dall'alto in basso, poi lo afferra con la proboscide e lo scaglia lontano. Il leone si rialza e, zoppicando, gli si rifa sotto e gli grida con tono alterato: "Dimmi elefante, chi e' il re della foresta?". L'elefante si gira di scatto, lo afferra con la proboscide, e lo scaglia ancora piu' lontano. Il leone riesce, sempre piu' a fatica, a rialzarsi con una zampa rotta e qualche costola incrinata, ma si rifa sotto all'elefante e gli grida: "Elefante, ma se non ti ricordi, e' inutile che ti incazzi tanto!!!".

In un WC: Si nasce da un buco/ si vive per un buco/ si finisce in un buco.

Un senegalese che si e' sempre comportato bene in vita muore e finisce in Paradiso. Gli viene data una nuvoletta e gli viene spiegato che puo' pregare 24 ore al di'. Dopo un mese va da San Pietro: "Insomma, mi annoio. Non e' possibile visitare l'inferno?".
E San Pietro: "Certo! Ai beati e' concesso tutto".
Il senegalese scende all'inferno e oltre al fuoco e ai dannati vede anche tre belle negrette nude con cui si trastulla per ore. Finito il viaggio il senegalese torna da San Pietro e gli dice: "Capisco il Paradiso, ma l'Inferno mi sembra piu' divertente. Non e' possibile fare lo scambio?".
San Pietro gli risponde: "E' possibile, ma pensaci bene, perche' non e' consentito poi tornare indietro".
Il senegalese pero' insiste e viene quindi spedito definitivamente all'Inferno. Ma qui giunto trova Lucifero che, spietato, lo frusta e lo ricopre di lava bollente. Il senegalese protesta: "Ma come ieri non era cosi'!".
E Lucifero: "Lo so, ma ieri eri un turista e oggi invece sei un immigrato extracomunitario !".

Una ragazza si deve sposare con un ragazzo molto cattolico, al quale, pur non essendolo, aveva giurato di essere vergine. Approssimandosi la data delle nozze, la ragazza chiede consiglio alla madre: "Mamma, sono disperata... come posso fare? Io lo amo troppo, e se dovesse scoprire che non sono vergine mi lascerebbe per sempre!!!". "Stai tranquilla figlia mia! Mi e' venuta in mente una cosa... per la prima notte di nozze ti procuri una lametta. Al momento fatidico ti fai un tagliettino, lui vede il sangue e tutto e' risolto!". "Oh grazie, mamma! Faro' proprio cosi'!". I due ragazzi si sposano ed arrivano al momento di consumare la prima notte di nozze. Lui la penetra e lei fa il taglietto dicendo: "Ahi, caro! La verginità!". "Ahia, cara... LE PALLE!"

"Dottore ho un problema, faccio la cacca tutte le mattine alle otto" "ma, dov'e' il problema, anzi lei è molto regolare non tutti hanno questo privilegio, perché si preoccupa?" "perché io mi sveglio tutte le mattine alle nove."

Un vecchio ubriacone e' sulla via del ritorno verso casa, alle 6:30 di mattina. Nella piazza dei giovani appassionati di sport fanno ginnastica, corrono, eseguono esercizi. L'ubriaco si avvicina ad un giovane che vigorosamente fa flessioni e gli dice: "Ehi, cogliiionee... che casso stai faasciendo...!! maa non ti sei acc..accorto che la tua ragassaa se ne e' andata da laa' soottoo...??"

A Hollywood. Una giovane attrice racconta ad un'amica il suo primo incontro con un grande regista: "Mi disse:<<Mi dia retta, tra un anno grazie a me, lei avra' un Oscar>>". "E allora?". "Io gli ho dato retta e lui ha mantenuto la promessa. Oscar! La vuoi smettere di metterti le dita nel naso!!"

Un miliardario vittima di un incidente stradale e' in casa tutto ingessato e si rompe le palle da morire. Cosi' si attacca al telefono: "Pronto? E' il negozio di giochi e passatempi? Senta signorina, malgrado tutti i miei miliardi io sono solo in casa e mi annoio a morte. Avete qualcosa per farmi passare un po' di tempo in allegria?". E la commessa risponde immediatamente: "Mi faccio il bide' e arrivo di volata!!!"

Un rapinatore sale su un autobus a Napoli e grida: "Fermi, questa è una rapina!". Un signore si alza e dice: "Maronn' mia, che spavento, pensavo fosse 'o controllore!".

Due suore, rientrando in convento, passano in una via battuta da prostitute. Si fermano e chiedono: "Oh figliola, ma perchè fai questo brutto lavoro?!". "Sorelle... mio marito è disoccupato, ho 5 figli da sfamare, se non pago l'affitto mi buttano fuori di casa...". "Ma quanto riesci a guadagnare andando a letto con tutti questi uomini?". "Beh... riesco a portarmi a casa almeno 200 o 300 euro". Le due suore si guardano stupite ed esclamano: "... e a noi l'Arcivescovo ci dà solo due immaginette!!!"

Che cosa è la scorreggia?
...è il telegramma che l'intestino manda al buco del culo per dire che lo stronzo è pronto a uscire.

Due ladri decidono di fare un colpo di notte in una banca. Grazie ad una perfetta preparazione, la notte del colpo riescono a disattivare i sistemi d'allarme e si introducono nella sala delle cassette di sicurezza. Il primo dei due banditi arriva ad aprire una delle cassette, ma con grande delusione scopre che non contiene denaro né oggetti preziosi ma solo dei vasetti di yogurt. Il secondo tizio apre a sua volta una cassetta e si trova di fronte alla medesima situazione. Aprono quindi tutte le cassette e non trovano altro che yogurt. Centinaia e centinaia di vasetti di yogurt. Il primo allora dice: "Sono sicuro che questo è un trucco idiota dei poliziotti. Allora sai che ti dico? Li mangiamo uno ad uno per sputtanarli un po', e vedrai che faccia faranno al telegiornale della sera!" Ed immediatamente, i due tizi si mettono a consumare un vasetto dopo l'altro, uno ad uno, finendo all'alba con la pancia piena a dismisura. La mattina seguente, sulla prima pagina del giornale locale si poteva leggere: "INCREDIBILE RAPINA ALLA BANCA DEL SEME!"

Un uomo va al cinema e nota che al suo fianco c'è una bella ragazza. Con molta discrezione poggia una mano sul ginocchio di lei e questa esclama: "versetto 663 della Sacra Bibbia!". L'uomo ritira la mano e continua a guardare il film. Dopo poco tempo tenta di nuovo l'approccio: nuovamente la sua mano sul ginocchio della ragazza, la quale esclama di nuovo: "Versetto 663 della Sacra Bibbia!". L'uomo allibbito desiste! Il film sta per finire e l'uomo fa l'ultimo tentativo: sguardo languido, mano sul ginocchio della ragazza la quale ad alta voce esclama di nuovo: "Versetto 663 della Sacra Bibbia". Finisce il film, l'uomo definitivamente rinuncia e va a casa. Incuriosito prende la Bibbia, cerca il versetto 663 e comincia a leggerlo: "...E Gesù disse figliolo perchè ti fermi così in basso se più su c'è il Paradiso?!"

L'unico sopravvissuto ad una catastrofe aerea se ne sta tutto solo seduto su un mucchio di ossa spolpate, rosicchiando un piccolo ossicino. In lontananza vede arrivare la squadra di soccorso... "Oh, grazie al cielo!!" pensa "sono salvo!!!!!". La squadra di soccorso arriva, scioccata da questa pila di ossa umane sotto all'unico sopravvissuto, che evidentemente ha mangiato i cadaveri dei suoi ex-compagni di volo. Notando le loro espressioni inorridite, il sopravvissuto fa: "Non giudicatemi male per questo: dovevo pur sopravvivere!". Il capo della squadra scuote la testa e fa: "Non voglio giudicare nessuno... se era necessario per sopravvivere... ma santo cielo!! quel cazzo di aeroplano si era schiantato IERI!!!"

Villaggio africano. Un nero si reca dal dottore: "Doddore doddore, io nero, mia moglie nera, miei genidori neri, miei suoceri neri, eppure io avuto figlio bianco". "Eh, caro Mustafa', succede anche nelle pecore, sono tutte bianche eppure ogni tanto ne nasce una nera". "Va bene, doddore, io promedo di lasciar stare le due pecore, ma du lascia stare mia moglie!!"

Un contadino si sente male. Va dal medico e, dopo numerose analisi, la diagnosi e' che ha contratto una strana specie di virus tropicale. Il medico gli dice: "Il solo modo per uccidere il virus e' molto succo d'arancia". E il contadino: "Capisco, ma come faccio a farglielo bere?".

Un gruppo di animali non contento del proprio aspetto fisico, decide di ribellarsi e per tale motivo invia una delegazione direttamente a discutere con Dio. La delegazione composta da una Giraffa, un Elefante ed una Gallina arriva in Paradiso ed aspetta di essere ricevuta. Finalmente entra la giraffa che cosi' parla a Dio: "Signore, mi sento cosi' brutta e strana con questo collo lungo, è proprio vergognoso, non è che si potrebbe rivedere il mio aspetto fisico?". E Dio: "Creatura ingrata, metti in dubbio l'operato del Signore? Io che ho studiato prima di crearti, tu sei la perfezione. Guardati bene e ragiona, quel collo ti serve per andarti a mangiare il cibo piu' prelibato e per respirare l'aria piu' pulita". La giraffa: "Hai proprio ragione, Signore; non ci avevo pensato, che stupida che sono stata". La giraffa esce contenta, ed entra l'elefante che cosi' si rivolge a Dio: "Ma Signore è possibile che io debba avere un naso così lungo e delle orecchie così grandi?". E Dio: "Ingrato! Tu sei il simbolo della perfezione, sei una creatura completa di optionals, quelle orecchie ti servono per rinfrescarti quando fa caldo e con quel naso puoi bere senza chinarti. Gli altri pagherebbero oro per avere quello che hai tu!". L'elefante convinto esce tutto felice ed entra la Gallina che cosi' parla ai suoi amici animali: "Ma fateme capi', semo venuti qua' pe' lamentacce e pe facce fa più belli e invece voi uscite tali e quali e contenti?". La Giraffa: "Certo! Non vedi che io sono perfetta, posso mangiare il cibo più buono sopra gli alberi e respirare l'aria più buona; ti piacerebbe essere come me". E l'elefante: "Pure io non lo vedi come so' bello, mi rinfresco quando fa caldo e riesco a bere senza sporcarmi, te piacerebbe esse come me!!!". La gallina incassa ed entra decisa da Dio. Dio: "Anche tu ingrata qui a la mentarti, tu sei la perfez...". E la gallina: "NUN T'ENVENTA' UN CAZZO. O L'OVO PIU' PICCOLO O IL CULO PIU' GRANDE!!!"

Un signore va dal dottore. Il dottore gli dice :"Ho delle cattive notizie per lei. Lei ha il cancro e il morbo di Alzheimer". Il signore risponde: "Beh, grazie a Dio non ho il cancro!"

Prima bevevo, fumavo e usavo un linguaggio volgare senza motivo. Da quando lavoro qui, ho un buon motivo...

Un ragazzo esce dal suo appartamento quando si apre la porta accanto e vede la nuova vicina, una bionda favolosa, che sta raccogliendo il giornale. Cortesemente la saluta e attacca discorso notando che la bionda e' in sottoveste e non ha niente sotto. Lei chiacchiera amabilmente mentre lui se la mangia con gli occhi. A certo punto la ragazza dice: "Sento venire qualcuno ... entra nel mio appartamento!". Il ragazzo entra mentre la bionda lascia cadere la sottoveste dicendo: "Cosa trovi di formidabile in me?". "Le orecchie!" risponde il ragazzo. "Ma come? - replica la ragazza - guarda che tette sode, guarda che culo perfetto, che pelle liscia e vellutata... perche' mai tu trovi le mie orecchie formidabili?". E il ragazzo: "Perche' prima nel corridoio, quando hai sentito qualcuno venire... ero io !!".

Giovanni è l'uomo più buono della terra, è praticamente un santo e quando muore, l'anima esce dal corpo, ed è così buona che schizza in alto alla velocità della luce e sale, sale, sale... Arriva alle nuvole e le supera; arriva al paradiso, sorpassa i cherubini perchè è più buono di loro, sorpassa i serafini perchè è ancora più buono di loro, sorpassa i beati perchè è ancora più buono di loro, sorpassa i santi perchè è ancora più buono di loro e continua a salire... Arriva ai santi, ma è così buono che li supera senza rallentare, e sale, sale, arriva agli angeli, li supera, supera anche gli arcangeli talmente era buono! Supera San Pietro, affianca la Madonna e supera anche lei, passa accanto a Gesù, lo supera, supera lo Spirito Santo, supera anche il Padreterno, e continua a salire, salire, salire... A un certo punto dal basso se nte la voce di San Pietro che gli urla: "Giovanniiiiiiiiiiiiii...". "Cosaaaaaaaaa...". "Tira un porcone che senò vai in orbitaaaaaaaaaaaaa!!"

Una coppia di giovani sposi comprano un cane e lo chiamano Storto. Una sera mentre stanno facendo all'amore, la moglie vede il cane in camera ed esclama: "Caro, è entrato Storto!"

Un carabiniere entra in un grande magazzino dove trova in vendita degli occhiali "che spogliano". Malgrado il costo elevato si lascia convincere a comprarli e uscito dal negozio si rende conto che effettivamente vede le donne "nude". Dopo aver passato il pomeriggio a "divertirsi" ritorna a casa deciso a mostrare gli occhiali magici alla moglie. Entra, ma non la trova, la cerca in tutte le camere e alla fine entra in camera da letto ... e trova la moglie e un suo collega completamente nudi sdraiati a letto. Un po' sorpreso il carabiniere si toglie gli occhiali e vede ancora tutti nudi. Allora esclama: "Maledizione! Se penso che ho pagato questi occhiali 300 euro e si sono gia' rotti!".

Un uomo entra in farmacia: "Vorrei una scatola di preservativi, per piacere!".
"Subito signore!" risponde premuroso il farmacista. "E da quanto li vuole, da dieci o da venti euro?".
"Perche', che differenza c'e'?".
"Glielo dico subito, signore! Quelli da venti euro si possono lavare, e poi riadoperare... mentre quelli da diecimila si usano una volta sola!".
"Allora prendo quelli da venti!".
Passa un mesetto, e il tizio ritorna in farmacia: "Vorrei una scatola di preservativi, dottore, ma non di quelli da lavare!".
"Perche'? Non le sono piaciuti?".
"A me si'! E' in lavanderia che c'hanno avuto da ridire!"

Un'auto con alla guida un gorilla e a fianco un uomo viene fermata dalla polizia stradale. Un agente si avvicina ed esclama: "Facciamo guidare i gorilla adesso??".
L'uomo risponde: "Veramente io ho chiesto solo un passaggio!!"

Entrando in classe, una mattina, la maestra si accorge che qualcuno ha scritto a caratteri piccoli sulla lavagna la parola "CAZZO". Facendo finta di nulla prende il cancellino e cancella la scritta offensiva. L'indomani si accorge che la stessa parola è scritta al centro della lavagna ma con caratteri più grandi. Con gli occhi di fuoco, guarda in faccia a uno a uno gli scolari sperando di poter intravedere un minimo senso di colpa in uno di essi, ma non vi riesce, pertanto prende il cancellino e cancella la scritta offensiva. La terza mattina la parola è scritta in caratteri cubitali occupando tutta la lavagna. Confusa e furiosa la maestra afferra il cancellino ed inizia a cancellare vigorosamente la scritta, quand'ecco che si leva una voce dal fondo della classe che dice: "Ma non lo sa che più lo strofina e più s'ingrossa ?" .

Un carabiniere al collega: "Era cosi' bellina ed ora la mia auto ha un'ammaccatura che fa paura!". "Dai non ti disperare ho io la soluzione al tuo problema. Le auto moderne hanno la carrozzeria cosi' sottile che basta soffiare nella marmitta per rimetterla in forma". "Davvero... vado a provare subito!". Cosi' dicendo si precipita verso la sua auto e portatosi con la bocca sulla marmitta inizia a soffiare energicamente. Passa il maresciallo e molto stupito chiede: "Di grazia cosa sta facendo?". "Soffio nella marmitta per rimettere in forma l'auto che ha un'ammaccatura!". "Santiddio ma come si fa a essere cosi' stupidi!! Chiuda i finestrini no?!?".

Un giorno un uomo rimasto senza il braccio destro dopo un incidente legge sul giornale un articolo dove parlano di uno scienziato americano che ha inventato un braccio artificiale che, una volta applicato, funziona con la sola forza del pensiero. Il tizio, tutto eccitato e senza problemi di soldi, prepara le valigie e parte. Il medico lo accoglie calorosamente e comincia a spiegargli il tutto: "Questo braccio è favoloso. Una volta applicato, basta che lei pensi "prendo la penna" ed il braccio prende la penna. Lei pensa "voglio scrivere ciao" ed il braccio scrive ciao. "Stupendo, lo voglio, lo voglio".
"Ma non è tutto. Si ricordi che questo braccio può essere delicato come il velluto ma allo stesso tempo, potente come una pala meccanica. "Sì, sì lo voglio!!".
E fanno l'intervento. Dopo qualche terapia, il dottore ed il paziente fanno i primi esercizi. "Pensa di prendere il bicchiere".
"Voglio prendere il bicchiere...".
Ed il braccio prende il
bicchiere. Pensa di sollevarlo: "Solleva il bicchiere...".
Ed il bicchiere si alza. PensaUn pappagallo sul trespolo e' solito dire parolacce irripetibili. Il padrone esasperato gli urla: "Loreto... basta parolacce!". Ma il pappagallo insiste: "Fanculo! Merda!". In un attacco d'ira il padrone lo prende e lo sbatte nel frigorifero: "Cosi' ti passano i bollenti spiriti!". Dopo due ore, passata la rabbia, lo riprende dal frigo e lo rimette sul trespolo. Il pappagallo si e' convinto a parlare bene: "Basta, non diro' piu' parolacce! Saro' veramente a modo... Basta, lo giuro!". "Bene, ti e' servita la lezione?". "Si', si', ma il pollo che cosa diavolo ha fatto?!?".Un pappagallo sul trespolo e' solito dire parolacce irripetibili. Il padrone esasperato gli urla: "Loreto... basta parolacce!". Ma il pappagallo insiste: "Fanculo! Merda!". In un attacco d'ira il padrone lo prende e lo sbatte nel frigorifero: "Cosi' ti passano i bollenti spiriti!". Dopo due ore, passata la rabbia, lo riprende dal frigo e lo rimette sul trespolo. Il pappagallo si e' convinto a parlare bene: "Basta, non diro' piu' parolacce! Saro' veramente a modo... Basta, lo giuro!". "Bene, ti e' servita la lezione?". "Si', si', ma il pollo che cosa diavolo ha fatto?!?". di stritolarlo: "Stritola il bicchiere..." ed il bicchiere si riduce in frantumi. Contentissimo se ne torna a casa. Fa una doccia e comincia: "Prendi lo shampoo..." (fare il gesto con la mano), "Versa lo shampoo..." (fare il gesto), "Fai lo shampoo..." (fare il gesto), "Prendi il phon...".
"Asciuga i capelli...".
Il tizio è contentissimo. Ad un certo punto però, comincia a pensare: "Però, mi ha detto che può essere delicato come il velluto. Quasi quasi mi faccio un sega. E poi col braccio destro... Ok, voglio farmi una sega".
Ed il braccio comincia. "Bello, bello, ...però... uhm... un pompino è sempre meglio".
(Imitare la mano che scatta sulla nuca e spingere la testa con forza verso il basso!!)

Cosa disse Mosè quando ricevette e lesse le tavole dei Dieci Comandamenti ? Ma allora dillo che non si può fare niente !

Un pappagallo sul trespolo e' solito dire parolacce irripetibili. Il padrone esasperato gli urla: "Loreto... basta parolacce!". Ma il pappagallo insiste: "Fanculo! Merda!". In un attacco d'ira il padrone lo prende e lo sbatte nel frigorifero: "Cosi' ti passano i bollenti spiriti!". Dopo due ore, passata la rabbia, lo riprende dal frigo e lo rimette sul trespolo. Il pappagallo si e' convinto a parlare bene: "Basta, non diro' piu' parolacce! Saro' veramente a modo... Basta, lo giuro!". "Bene, ti e' servita la lezione?". "Si', si', ma il pollo che cosa diavolo ha fatto?!?".

Alcuni studenti africani si presentano alla segreteria della Facolta' di Ingegneria per iscriversi. La segretaria: "In quale ramo?".
"Perche'? Sono finiti i banchi?".

Un professore universitario di economia di Bologna aveva la brutta abitudine di fare delle insinuazioni pesanti di tipo sessuale durante le sue lezioni. Le studentesse erano oramai stufe di questo comportamento per cui un giorno si misero d'accordo che alla prima occasione le donne si sarebbero alzate tutte quante e sarebbero uscite dall'aula per protesta. Il giorno dopo il professore durante la lezione dice: "Voi sapete che malgrado un elevato tasso di disoccupazione, in Italia c'e' ancora bisogno di mano d'opera... Ad esempio, c'e' una penuria di prostitute a Roma...".
A quelle parole le ragazze si fanno un cenno di accordo e decidono di alzarsi ed andarsene tutte insieme per protesta. Il professore le osserva con fare innocente e grida loro dietro: "Su, signorine, non accalcatevi all'uscita. Il prossimo aereo per Roma decolla solo stasera".

un signore va dal dottore:" dottore,dottore quando mi spoglio le ragazze scappano, c'è l'ho come un bambino di 6 anni"
il dottore:"piccolo?"
il signore:"no 1,10m"

Ero seduto, con mia moglie, ad un tavolo durante il raduno annuale dei Veterani del mio Corso...
Continuavo a guardare una donna chiaramente ubriaca mentre, seduta da sola al tavolo vicino, dondolava il suo bicchiere con lo sguardo perso nel vuoto...
Mia moglie mi chiese: 'la conosci'?
Si! Sospirai. E' la mia ex ragazza.
Ho sentito in giro che ha cominciato a bere non appena l'ho lasciata, e da allora non l'hanno praticamente più vista sobria...
'Mio Dio' - esclamò mia moglie - 'chi avrebbe mai detto che una persona potesse andare avanti a festeggiare così a lungo...?!?!?!

La mamma al figlio carabiniere
Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe perchè tu sappia che ti ho scritto.
Se ricevi questa lettera, vuol dire che è arrivata. Se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimanderò.
Scrivo lentamente perchè so che tu non sai leggere in fretta. Qualche tempo fa tua padre ha letto sul giornale che la maggior parte degli incidenti capitano entro un raggio di un chilometro dal luogo di abitazione. Allora abbiamo deciso di traslocare un pò più lontano.
La nuova casa è meravigliosa. C’è una lavatrice, ma non sono sicura che funzioni. Proprio ieri ci ho messo dentro il bucato, ho tirato l’acqua e poi il bucato è sparito completamente.
Il tempo qui non è troppo brutto. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per 3 giorni, la seconda per 4.
A proposito della giacca che mi avevi chiesto, tuo zio Marco mi ha detto che spedirtela coi bottoni sarebbe stato molto caro (per via del peso dei bottoni), allora li ho staccati. Se pensi di riattaccarli te li ho messi tutti nella tasca interna.
Tuo fratello Gianni ha fatto una grossa sciocchezza con l’auotomobile: è sceso e ha chiuso di scatto la portiera lasciando dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa e prendere il secondo mazzo di chiavi, e così anche noi siamo potuti scendere dalla macchina.
Se vedi Margherita salutala da parte mia. Se non la vedi non dirle niente.
La tua mamma che ti vuole tanto bene.
Ps: volevo metterti anche un pò di soldi, ma avevo già chiuso la busta.

Tre carabinieri sono attorno all'asta della bandiera del piazzale della caserma. Arriva il maresciallo: "Cosa state facendo.?" - "Stiamo cercando di calcolare quanto sia alta quest'asta..". - Il maresciallo scalza l'asta dal basamento, la depone in terra, si fa portare un metro e annuncia: "Esattamente, sette metri." - Poi la rimette a posto e se ne va. - "Capisce poco il maresciallo" - dice uno dei carabinieri - "Noi chiediamo l'altezza e lui ci dà la lunghezza...!"

Gomma da masticare
Un canadese sta consumando il suo "petit dejuner" (caffè, croissant, pane, burro e marmellata) quando un americano, masticando la sua immancabile gomma, si siede accanto a lui. Il canadese lo ignora, ma nonostante tutto l'americano lo apostrofa: "Voi gente del Canada il pane lo mangiate tutto?" Il canadese risponde, di malumore: "Certamente". L'americano fa un bel palloncino con la gomma: "Noi no. In America noi mangiamo solo la mollica. La crosta la raccogliamo in un contenitore, la ricicliamo, la trasformiamo in croissant e la vendiamo in Canada", prosegue, con una smorfietta insolente. Il canadese resta in silenzio. L'americano insiste: "Ci mette la marmellata, sul pane?" Il canadese: "Ovviamente". L'americano, rigirando la gomma tra i denti e ridacchiando, fa: "Noi no. In America a colazione mangiamo la frutta fresca, mettiamo tutte le bucce e gli scarti in un contenitore, li ricicliamo, ne facciamo marmellata e li vendiamo in Canada". Il canadese allora chiede: "Voi americani fate sesso?" L'americano risponde: "Ma certo!" - con un gran sorriso. "E cosa fate coi preservativi usati?" prosegue il canadese. "Li gettiamo via, naturalmente". "Noi no." - conclude - "In Canada li mettiamo in un contenitore, li ricicliamo, li trasformiamo in gomma da masticare e li vendiamo in America..."

Un giovane vuole comprare un regalo per il compleanno della sua nuova fiamma, e poiché non è molto tempo che si conoscono e che escono assieme, dopo averci pensato un po' decide che un paio di guanti sarebbe stato un regalo perfetto: romantici, ma non troppo personali.
Accompagnato dalla sorella minore della sua ragazza, entra in un negozio e compra un paio di guanti bianchi con l'interno di pelo. La sorella si compra un paio di mutandine.
Durante l'incarto, il commesso confonde i due oggetti, così la sorellina finisce con i guanti e la fidanzata con le mutandine.
Il giovane scrive le seguenti parole sul bigliettino che accompagna il pacchetto:
"Ho scelto questo regalo perché ho notato che hai l'abitudine di non portarne quando usciamo insieme la sera. Se non fosse stato per tua sorella avrei scelto il modello lungo con i bottoni, ma lei preferiva il modello più corto, più facile da togliere. Il paio che avevo scelto io era di un colore delicato, ma la signora che me l'ha venduto mi ha mostrato il paio che lei ha portato per le ultime tre settimane, ed avevano una fodera solida. Le ho fatto provare il tuo modello, e le stava molto bene. Vorrei tanto essere lì ad aiutarti ad indossare il mio regalo per la prima volta, poiché senza dubbio altre mani ci verranno in contatto prima che io riesca a vederti di nuovo. Quando ti togli il mio regalo, ricordati di soffiarci dentro prima di metterlo via, perché ha una certa tendenza ad umidificarsi durante l'uso. Pensa a quante volte bacerò il tuo regalo durante il prossimo anno.
Spero che l'indosserai per me venerdì notte. Con amore.
P.S. L'ultima moda è di girare appena il bordo, in modo che si veda un poco di pelo..."

C'era un uomo che aveva lavorato tutta la vita, aveva risparmiato tutti i suoi soldi, e quando si trattava di spenderli era un vero 'avaro.' Poco prima di morire, disse alla moglie.... 'Quando muoio, voglio che tu prenda tutti i miei soldi e li metta nella bara con me. Me li voglio portare con me nell'aldilà.' E così si fece promettere con tutto il cuore dalla moglie, che quando sarebbe morto lei avrebbe messo tutti i suoi soldi nella cassa con lui. Beh, poi morì. Al funerale, era steso nella bara con vicino la moglie, vestita di nero, seduta affianco alla sua migliore amica. Quando fu finita la cerimonia, e si preparavano a chiudere la bara, la moglie disse, 'Aspettate un momento!' Aveva una piccola scatola di metallo; si avvicinò con la scatola e la mise nella cassa. Chiusero la bara e la portarono via. E quindi la sua amica le disse: 'Ragazza, sapevo che non eri così tonta da mettere tutto quel denaro la dentro con tuo marito.' La moglie fedele rispose, Senti, io sono una persona credente; non posso tornare sulle mie parole. Gli ho promesso che avrei messo quei soldi nella bara con lui.' Vuoi dire che hai messo tutto quel denaro li dentro con lui!?!?!? 'Certo che l'ho fatto', disse la moglie. L'ho preso tutto, l'ho messo sul mio conto, e gli ho fatto un assegno....... Se riesce a incassarlo se li può spendere tutti.'

Rivendicazione sindacale
Io, il PENE, rivendico un congruo adeguamento economico e normativo per le
seguenti motivazioni:
1. Lavoro impiegandomi fisicamente.
2. Lavoro in profondità.
3. Lavoro in un posto umido.
4. Lavoro in un ambiente buio e senza aria condizionata.
5. Lavoro ad alte temperature.
6. Lavoro a rischio di malattie infettive.
7. Lavoro con la testa.
8. Lavoro soprattutto di notte senza il pagamento degli straordinari.
9. Lavoro anche nei week-end senza il riposo compensativo.
REPLICA DELL'AZIENDA
L' Azienda non riconosce la validità delle richieste formulate poiché da una
serie di rivelazioni
derivanti dal controllo di gestione, risulta che il succitato PENE:
1. Non lavora per otto ore consecutive, comunque MAI quanto sarebbe
opportuno.
2. Si addormenta spesso sul posto di lavoro dopo una breve attività
lavorativa.
3. Si riposa molto fra un lavoro e l'altro.
4. Non mantiene il posto di lavoro pulito al termine della sua attività.
5. Non ha iniziativa, per farlo lavorare seriamente bisogna stimolarlo.
6. Difficilmente accetta di fare un secondo turno consecutivo.
7. A volte lascia il posto di lavoro prima di aver concluso la sua attività.
8. Non sempre obbedisce alle esigenze dei superiori.
9. Non sempre è fedele al suo posto di lavoro ma, a volte, svolge intensa
attività con la concorrenza.
10. Inoltre, lo si vede entrare ed uscire continuamente dal suo posto di
lavoro trascinando due borse sospette.

Una bambina va dalla mamma incinta e le chiede:
"Mamma, ma che cos'hai nella pancia??"
E la mamma risponde: "Un bambino che mi ha dato papà!"
La bambina, poco soddisfatta, va dal papà e gli dice:
"Papà, ma hai dato un bambino alla mamma??"
"Sì, perché?"
"Perché se lo è mangiato!!"

Un'anziana coppia acquista una casetta in un paesino nel Sud della Francia....per trascorrere gli ultimi anni.
Dopo qualche mese il marito incontra il sindaco del villaggio che gli chiede: "Come va? Non vi annoiate troppo spero. Come trascorrete le vostre giornate?"
L'anziano risponde: "Alle 7 sveglia: attività sessuale. Colazione, ri-attività sessuale, doccia. Andiamo al mercato, alle 11 ritorno, attività sessuale, preparazione del pranzo. Aperitivo, pasto, attività sessuale al dessert.
Alle 15 piccola passeggiata con la signora.
Alle 16 ritorno: attività sessuale per non perdere l'abitudine.
Alle 19 cena leggera, una minestra, un pezzo di formaggio e un po' di attività sessuale.
Alle 20.30 circa ri-attività sessuale mentre laviamo i piatti.
Alle 21.00 andiamo a letto perché siamo stanchi."
Il sindaco stupefatto domanda: "Ma ....quanti anni avete?"
"Io 84 e Margherita 78"
"Ma complimenti!" dice il sindaco "Ma, esattamente, cosa intende per "attività sessuale"?"
"Mi rompe i coglioni!"

Una donna si sveglia di notte e vede che suo marito non è a letto. Si infila una vestaglia e scende in cucina. Trova suo marito seduto con una tazza di caffè di fronte. Sembra che sia assorto in pensieri molto profondi e fissa un punto oltre il muro. Lei vede una lacrima scendere dagli occhi di lui mentre sorseggia il caffè.
- Cosa c'è caro? - sussurra lei entrando nella stanza - Perché non vieni a letto?
L'uomo, guardando il suo caffè risponde:
- Ti ricordi cara di 20 anni fa… quando abbiamo iniziato a frequentarci e tu avevi solo 16 anni?
- Si, me lo ricordo! - risponde lei.
Il marito sospira… le parole non gli vengono facilmente:
- Ti ricordi di quando tuo padre ci beccò sul sedile della mia macchina che facevamo l'amore?
- Sì che me lo ricordo… - risponde lei prendendo una sedia e sorridendogli dolcemente.
- E ti ricordi che tirò fuori un fucile, me lo puntò in faccia e mi disse: “O sposi mia figlia o ti mando in prigione per 20 anni?”
- Sì… mi ricordo anche questo… e con ciò?
Un'altra lacrima sulla guancia…
- Oggi sarei uscito!!!

Il figlio di uno sceicco del Dubai, Mohammed bin Yasser, studia all`università di Basilea.
Dopo un mese Mohammed scrive a casa: - "Basilea é magnifica, le persone molto socievoli; qui mi piace veramente molto. Solo ogni tanto mi vergogno quando arrivo all`Università con la mia Mercedes dorata, mentre il mio professore scende proprio in quel momento dal tram."
Alcuni giorni dopo Mohammed riceve dalla famiglia un assegno da 10 milioni di dollari. Nella nota allegata legge: - "Non farci vergognare figliolo, acquista anche tu un tram!"

25 dicembre.
Gesù per il suo compleanno organizza una festa con gli Apostoli, e ciascuno ha il compito di portare qualcosa.
Arrivano Paolo, Matteo, Giuda, ciascuno con dolci, vino e altre prelibatezze.
Suonano di nuovo alla porta, Gesù apre e si trova davanti Pietro con due individui in bermuda, infradito, coda di cavallo e orecchini, barba incolta e maglietta mezze maniche ( una delle quali con pacchetto di Marlboro celato nel risvolto ). Immancabile il marsupio e il cappelllino da baseball girato all`indietro.
`` TORRONI ``, Pietro. Ti avevo detto - "Porta due TORRONI ! "

Un africano esce nudo dall`acqua e una ragazza veneta vedendolo esclama: ``Madonna che bigolo!!!`` e lui risponde: ``E` bigolo berghè è bagnado!

Come spiegare ai bambini chi sono le prostitute ?
1) Se lo deve spiegare la mamma ...
Mamma e figlia su un taxi. La bambina, indicando due prostitute lungo la strada:
'Mamma, cosa fanno quelle signorine?'
La mamma: 'Aspettano il tram...'
Il tassista:
'No piccolina, quelle sono mignotte, scopano a pagamento!'
E sempre il tassista, rivolto alla madre:
'Signora, bisogna dire la verità ai bambini!'
Dopo qualche minuto la bambina chiede:
'Mamma, le prostitute possono avere dei bambini?'
La mamma:
'Certo, e da grandi fanno i tassisti...'
2) Se lo deve spiegare il papà...
Un bambino in macchina col padre vede alcune prostitute che battono sul viale, allora chiede al padre:
'Chi sono quelle signore?'.
Il padre (in imbarazzo):
'Niente, niente; guarda dall'altra parte che bel negozio di giocattoli!'
Il bimbo:
'Sì, sì, l'ho visto, ma chi sono quelle signore?'
Il padre:
'Sono... sono delle venditrici ambulanti!'
Il figlio:
'Ah! E cosa vendono?'
Il padre:
'Vendono... vendono un po' di felicità...'
Il bambino inizia a riflettere sulla cosa e il giorno dopo, a casa, apre il suo salvadanaio prelevando 50 euro con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicità da quelle signore.
Così quel pomeriggio si presenta da una delle prostitute e le chiede:
'Signora, mi darebbe 50 euro di felicità per favore?'
La donna resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide che non è il caso di lasciarsi sfuggire 50 euro; porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella.
La sera il bimbo torna a casa e trova i genitori visibilmente preoccupati.
Il padre gli chiede:
'Dove sei stato fino ad ora? Eravamo in pensiero.'
E il bimbo, guardando il padre:
'Sono stato da una delle signore che abbiamo visto ieri, a comprare un po' di Felicità!'
Il padre sbianca e gli chiede:
'E... e a-allora... co-come è andata???'
Il bimbo:
'Beh! Le prime due ce l'ho fatta; la terza però L'ho leccata e basta..... '

Un uomo compra delle pecore per allevarle e vendere la loro lana. Dopo parecchie settimane, nota che nessuna delle pecore è incinta, e telefona ad un veterinario per chiedere aiuto. Il veterinario gli dice di provare l'inseminazione artificiale. Il pastore non ha la più pallida idea di cosa significhi, ma per non mostrare la sua ignoranza al riguardo, chiede solamente al veterinario come fare a riconoscere quando diventano gravide.
Il veterinario gli dice che quando una pecora e' incinta smette di stare in piedi e di girare per il pascolo, e invece si distende per terra e si rotola sul prato. L'uomo allora riattacca e ci ragiona sopra. Giunge alla conclusione che inseminazione artificiale significa che e' lui che deve ingravidare le
pecore. Cosi' carica le pecore sul suo camion, le porta in un boschetto, fa del sesso con tutte quante, le riporta all'ovile e va a letto. La mattina dopo si sveglia e osserva le pecore. Vedendo che sono ancora tutte in piedi vaganti per il pascolo, conclude che il primo tentativo e' andato a vuoto e le carica nuovamente sul camion.
Le riporta nel boschetto, scopa ogni pecora e per ben due volte per essere sicuro, le riporta indietro e va a letto. La mattina seguente si sveglia e trova le pecore ancora a pascolare in piedi. Un altro tentativo, dice a se stesso, e provvede a caricarle sul camion e condurle nel boschetto. Passa tutto il
giorno a scoparsi le pecore e una volta ritornato a casa, si stende esausto sul letto. La mattina dopo non riesce nemmeno ad alzarsi dal letto per controllare le pecore. Chiede allora a sua moglie di guardare fuori e di dirgli se finalmente le pecore sono distese sul prato. "No", dice la moglie,
"Sono tutte sul camion e una di loro sta pure suonando il clacson!"

Leggi di Murphy sul big bang: all'inizio era il nulla.
Poi qualcosa andò storto.

Ad una missione nello spazio partecipano un cane, un gatto ed un carabiniere.
Dalla base chiamano via radio: "Base chiama Apollo 3, rispondete!".
Il cane, dopo aver messo le cuffie, risponde: Bau...Bau - OK Apollo 3, hai posizionato il braccio meccanico per l'espulsione del satellite? - Bau...Bau..
- OK Apollo 3, hai impostato la rotta sul computer? - Bau...Bau... - OK Apollo 3, ora passami il gatto.
Il gatto, prendendo le cuffie dal cane, risponde: Miao...Miao...- OK hai impostato la rotta geostazionaria sul computer del satellite? - Miao...Miao... - OK hai fatto i rilevamenti per le analisi al rientro? - Miao...Miao... - OK ora passami il carabiniere.
"Dite pure base!". "Hai dato da mangiare al cane e al gatto?".
"Certo!".
" OK ora non toccare piu' niente, mi raccomando!".

Trent'anni fa.
Esperimento futuristico, in una navetta spaziale apposita, quanto di più avanzato si possa immaginare: esperimento non solo sulla vita dell'uomo nello spazio, ma di cooperazione uomo-animale.
Animale, sì, un po' come Laika, insomma.
La cagnolina pioniera, ricordate?
Fortunato (o sfortunato) primo animale ad essere valorizzato (o sfruttato) dall'uomo nello spazio.
Ma si sa, in fondo gli animali.. - e così avanti, nelle radiocronache dei giornalisti, con un po' di supponenza, con un po' forse di superbia tutta umana sul ruolo secondario e strumentale dell'animale, ma comunque appare persino lecita, gli scienziati stanno elaborando le tecniche più all'avanguardia, le consolle della navetta, i controlli, la sua capacità di alimentazione e manutenzione lontano dal sistema solare sono assolutamente eccezionali...
Giornali, tv, battage pubblicitario, gli sponsor tronfi e fieri.
Ed ecco avvicinarsi il fortunato prescelto, l'astronauta, dopo trenta mesi di allenamento senza pause, senza perdonare uno sbaglio, eccolo pronto a salire sulla navetta.
Spicca la sua uniforme, non bianca ma dei colori tradizionali.. dell'Arma.
Baldanzoso entra nella navetta: ed ecco seguirlo al guinzaglio anche la piccola mascotte, una scimmietta zompettante, eccola che raggiunge il compagno umano, il portello si chiude dietro i due.
Dieci.. nove.. otto...... tre.. due ..uno..... partiti!!!
Partiti.
Sospiro di sollievo.
L'astronauta può staccare le cinghie, si toglie il casco, guarda la scimmietta che già si muove.
Ora può finalmente leggere le istruzioni che il Presidente del Programma aerospaziale internazionale gli ha consegnato prima della partenza.
"Ricordi quello che hai imparato in addestramento?
Bene, allora ripeti e sii preciso:
da' da mangiare alla scimmia
E NON TOCCARE NIENTE!!!"

IL NAVIGLIO
Domenica mattina, Milano, via Lodovico il Moro. Un vecchietto cammina lungo la riva del Naviglio e vede uno chino sulla riva
che beve a piene mani l'acqua del Naviglio.
Tutto preoccupato gli si avvicina e gli dice:
"Ue, Sciur! Minga de bever l'acqua del Navili..."
Ma il tipo non accenna a smettere...
Il vecchietto gli corre vicino gridando:
"Bev no! Balabiott!".
Ma il tipo niente.
"Ue, pirlun! Ma te se matt a bef l'acqua del Navili?!?
Ma te se no che l'e no putabil, cun tuti i schifess che i fabric
ghe buten denter?!?"
Alla fine il tipo si alza, guarda il vecchietto e gli dice:
"Senti beddo...ma che minchia vuoi.. aaaaaa ?!?".
E il vecchietto:
"No, niente. Ci ho solo detto di bere adagio, che l'è freda..."

Una coppia di anziani viene intervistata nel corso di una trasmissione televisiva perché, sposati da 50 anni, non avevano mai litigato. Il presentatore, con grande curiosità, domanda all'anziana: "Ma, voi, veramente non avete mai litigato in 50 anni?". "No, risponde l'anziana". "Ma, com'è possibile???" insiste il presentatore. "Guardi, quando ci siamo sposati mio marito aveva un cavallo a cui teneva moltissimo; era la creatura a cui lui teneva di più in assoluto. Il giorno delle nostre nozze questo cavallo tirava il nostro calesse; a un certo punto il cavallo inciampò su di un sasso e mio marito gli urlò: UNO! Dopo qualche metro il cavallo inciampò di nuovo e mio marito gli urlò: DUE! Ma la terza volta che il cavallo inciampò, mio marito tirò fuori la pistola, grido' TRE e ammazzò la povera creatura. Io, impietrita, lo rimproverai: "Ma perché hai fatto una cosa del genere???". Lui mi gridò: UNO...

Un avvocato ha una relazione con la sua segretaria.
Dopo poco lei rimane incinta e l'avvocato che non vuole che sua moglie sappia niente, da alla segretaria una bella sommetta e le chiede di andare a partorire lontano.
Questa domanda: 'Come faccio a farti sapere quando nascerà il bambino?'
L'avvocato risponde: 'In modo che mia moglie non capisca, mandami una cartolina e scrivici sopra solo: 'Spaghetti'. E non preoccuparti del resto che alle spese ci penso io. Passano i mesi e una mattina la moglie dell'avvocato lo chiama in ufficio, piuttosto agitata: 'Caro, ho appena preso la posta e c'è una cartolina molto strana. In realtà, non capisco cosa significa'.
L'avvocato, cercando di nascondere l'agitazione, le risponde: 'Aspetta che torni a casa, per capirci qualcosa...
Quando l'uomo torna a casa e legge la cartolina, cade a terra fulminato da un infarto.
Arriva l'ambulanza e lo porta via. All'ospedale, il primario di cardiologia consola la moglie e le domanda quale è stato l'evento che ha causato un infarto tanto grave.
Allora la moglie tira fuori la cartolina e gliela mostra dicendo: 'Non me lo spiego, dottore. Ha solo letto la cartolina. Veda lei stesso quello che c'è scritto.'
'Spaghetti, Spaghetti, Spaghetti, Spaghetti, Spaghetti. Tre con salsiccia e polpette e due con vongole.

Il marito ottuagenario sussurra all'orecchio della moglie: "Ricordi la prima volta che abbiamo fatto l'amore insieme sessant'anni fa? Andammo dietro l'osteria; tu ti appoggiasti contro il recinto di rete metallica ed io feci l'amore con te freneticamente."
"Eh, sì... lo ricordo bene."
"Senti, che ne dici di fare di nuovo due passi fino al recinto e far l'amore ancora una volta, nello stesso modo, in ricordo di quella prima volta?"
"Oh, Giacomo... Che diavolo che sei! Ma se vuoi provare... proviamo."
Un tale, seduto al tavolo vicino, ha sentito la loro conversazione. Si fa una risatina in silenzio e pensa: "Devo vedere questi due vecchietti far l'amore contro il recinto."
Così li segue da lontano senza essere veduto.
I due nonnini, sostenendosi a mala pena con i loro bastoni e tra di loro, arrivano dietro all'osteria. La moglie tira su la gonna ed il marito tira giù i pantaloni, quindi si accingono a far l'amore appoggiati al recinto di rete metallica. Di colpo esplodono nel sesso più furioso che si sia mai visto. La cosa va avanti per lunghi minuti, mentre entrambi emettono urla, gemiti e ruggiti. Finalmente, tutti e due crollano a terra esausti
ed ansimanti. Rimangono un bel po' a terra, poi a fatica e doloranti si alzano ed incominciano a rivestirsi.
L'uomo che ha visto tutto è incredulo: non poteva immaginare una cosa del genere. La sua curiosità è così grande che a tutti i costi vuole conoscere il loro segreto. Si avvicina e in buone maniere chiede:
"Scusatemi... ma non ho potuto fare a meno di vedere tutto. Alla vostra età avete fatto una cosa fantastica! Dovete aver avuto una vita sessuale insuperabile. Ma ditemi, vi prego: qual è il segreto della vostra
potenza?"
Ancora tremante ed ansimante il marito risponde:
"Sessant'anni fa quella rete metallica NON era elettrificata.

C´è una suora, timida timida, che ai bordi di una strada fa l´ autostop.
Si ferma un camion e l´autista la invita a salire. Lei timidissima sale, chiude lo sportello e si sistema contro la portiera, con un´aria imbarazzata. Dopo un po´, tanto per attaccare discorso
dice: Io sono Suor Maria, sto andando al convento delle Suore Oblate...
e lei come si chiama? Il camionista: Io, sorella, mi chiamo come quello che lei vorrebbe avere in mano in questo momento! Da quel momento silenzio di tomba, per tutto il viaggio ... mutismo totale ... Arrivati nei pressi del convento,il camionista ferma il camion bruscamente, la suora apre a fatica la portiera, scende, guarda il camionista e fa´ con tono molto, molto, imbarazzato:`` Allora grazie signor... ehm... signor, ...signor CAZ ZO! `` .
Il camionista la guarda allibito e risponde: ``Mi chiamo ROSARIO, sorella ... ROSARIO!!!``

Al signor Baciccia, residente nei borghi di Genova Voltri, è morta la moglie.
Va perciò al giornale per l`annuncio e scrive sul modulo: "Morta Maria Baciccia. Funerale giovedì ore 15.00 in cattedrale".
L` addetto del giornale gli fa osservare che forse sarebbe il caso di spendere per la moglie qualche parola di più.
Allora il signor Baciccia, annuendo, aggiunge: "Vendesi Panda blu".

DAL DIARIO DI UNA DONNA
2 gennaio
Evviva ! Mi hanno dato la patente ! Finalmente posso guidare la mia macchina senza dover stare ad ascoltare l`istruttore che ripete continuamente: "Attenta! Senso vietato", "Stai andando contromano!", "Attenta a quella vecchietta, frena, frena!" ed altre frasi del genere. Proprio non so come ho fatto a sopportarlo per due anni...
8 gennaio
L`autoscuola ha organizzato una festa perché ho finito. Gli istruttori si sono commossi. Uno ha detto che avrebbe fatto dire una messa di ringraziamento, un altro mi è sembrato che avesse le lacrime agli occhi e tutti hanno detto che avrebbero fatto un brindisi per celebrare l`avvenimento. E` stato tutto molto carino, ma penso che la mia patente non meritasse una tale esagerazione.
12 gennaio
Ho comprato una macchina! Sfortunatamente l`ho dovuta lasciare dal concessionario perché mi sostituisca il paraurti posteriore: quando ho provato ad uscire, ho messo la marcia indietro invece della prima. Deve essere la mancanza di pratica, è una settimana che non guido!
14 gennaio
Ed eccola, la mia macchina. Ero talmente soddisfatta uscendo dal concessionario che ho deciso di fare un giro. Evidentemente, un sacco di altra gente ha avuto la stessa idea perché sono stata seguita da un numero incredibile di automobilisti che suonavano come ad un matrimonio! Ho deciso di stare al loro gioco e ho ridotto la velocità da 10 a 5 km l`ora... Agli altri la cosa è piaciuta parecchio e hanno suonato ancora di più.
22 gennaio
I miei vicini di casa sono veramente super. Hanno messo dei cartelli con scritto, in grande: ``ATTENZIONE alle manovre``; mi hanno dato il posteggio più grande e hanno proibito ai loro bambini di uscire quando faccio manovra. Penso che sia per non darmi fastidio! Ci sono ancora persone gentili a questo mondo...
31 gennaio
Gli altri automobilisti suonano continuamente e mi fanno dei segni. Io penso che sia simpatico ma anche un poco pericoloso. Ce n`era uno che mi voleva dire qualcosa, ma non ho trovato il bottone per abbassare i vetri. Mentre lo stavo cercando, a momenti tamponavo un tizio. Fortunatamente andavo alla mia velocità di crociera di 10 km/h.
10 febbraio
Gli altri automobilisti hanno delle abitudini bizzarre. Non solo fanno un sacco di segni, ma passano il loro tempo ad urlare. Non so che cosa dicono perché ho i vetri chiusi ma credo che cerchino di darmi delle informazioni. Se dico così è perché credo di averne sentito uno che diceva ``tornatene a casa tua``. E` veramente stupefacente. Come ha fatto a sapere dove stavo andando? Sia come sia, quando avrò scoperto dov`è il bottone per abbassare i vetri, mi chiarirò parecchi dubbi!
19 febbraio
La città è male illuminata. Oggi, ho fatto la mia prima uscita notturna e ho dovuto girare sempre con gli abbaglianti accesi, per riuscire a vedere bene. Tutti quelli che ho incrociato sembravano essere d`accordo con me perché anche loro accendevano gli abbaglianti; qualcuno ha acceso anche degli altri fari che aveva sull`auto. L`unica cosa che non ho capito è perché suonavano. Forse per spaventare un cane, o un gatto. Va` a sapere!
26 febbraio
Oggi ho avuto un incidente. Sono entrata in una rotonda e siccome c`erano parecchie macchine (non voglio esagerare ma dovevano essere almeno quattro), non sono riuscita ad uscire. Ho continuato a girare stando vicino al centro attendendo una occasione. Questo mi ha fatto girare la testa e ho finito per andare a sbattere contro il monumento al centro della rotonda. Dovrebbero limitare la circolazione all`interno delle rotonde ad una sola vettura alla volta!
3 marzo
La sfortuna mi perseguita. Sono andata a prendere la macchina al garage e, mentre stavo uscendo, ho sbagliato a premere il pedale, accelerando a fondo invece di frenare! Ho urtato una macchina che passava, rovinandogli tutta la fiancata destra. Il caso ha voluto che l`autista fosse l`esaminatore che mi aveva dato la patente. Un buon uomo, senza alcun dubbio. Ho insistito sul fatto che era solo colpa mia, ma lui, molto cortesemente, non ha smesso di ripetere: "Che Dio mi perdoni, che Dio mi perdoni!"

Cinque cannibali vengono assunti come impiegati in una ditta. Durante la
presentazione, il Direttore Generale dice:
Adesso siete parte del gruppo, qui si guadagna bene, e se avete fame potete
andare alla mensa aziendale.
Quindi non date noia agli altri impiegati!
I cannibali promettono solennemente di non disturbare gli altri.
Quattro settimane dopo il Direttore Generale torna e commenta soddisfatto:
State tutti lavorando bene, e sono molto soddisfatto di voi ..... Anzi da
due o tre settimane l'azienda sta andando a gonfie vele . Però da ieri
sembra scomparsa una delle ragazze delle pulizie e quindi gli uffici sono
tutti sporchi.
Qualcuno di voi sa cosa è successo?
I cannibali dichiarano di non saperne niente della ragazza.
Il direttore si congeda ed allora il capo dei cannibali dice agli altri:
Avanti, chi e' il coglione che si e' mangiato la ragazza?
Uno alza esitante la mano, ed il capo dei cannibali inviperito esplode:
Sei veramente un deficiente! Per quattro settimane abbiamo mangiato solo
Responsabili Marketing, Capi Area, coordinatori Area Manager e Product
Manager, in modo che nessuno si accorgesse di un cazzo di niente, e tu ....
tu...... coglione dovevi proprio mangiarti la ragazza delle pulizie?!?

IO TARZAN, TE JANE
Appena Jane vide Tarzan ne fu magicamente attratta.
Mentre parlavano del più e del meno, Jane gli chiese: ``Scusa, eh... ma fino ad ora... come hai fatto sesso?``
Tarzan rispose: ``Io non conoscere sesso.``
Jane gli spiegò allora che cosa fosse il sesso.
Allora Tarzan: ``Ah, capire. Tarzan usare buco dell`albero!``
Jane, spaventata: ``Tarzan, tu l`hai fatto sempre sbagliato! Adesso ti faccio vedere io come si fa.``
Detto, fatto. Jane si spogliò completamente e si pose di fronte a Tarzan.
``Ecco qui. Guarda bene: devi metterlo qui dentro.``
Anche Tarzan si tolse allora il suo perizoma di pelle, si avvicinò e le sparò un fortissimo calcio nel basso ventre.
Jane cadde a terra contorcendosi per il dolore.
Quando si riprese un pochino, gli gridò: ``MA SEI SCEMO? PERCHÉ L`HAI FATTO?``
``Prima Tarzan guardare sempre se c`è scoiattolo!!"

Una donna ritorna dagli Stati Uniti in aereo ed accanto a lei è seduto un prete.
- Padre - dice lei - posso chiederle un piacere?
- Certo figliola, se posso.
- Vede, padre, ho comprato un rasoio per donne molto buono e molto caro e temo di dovere pagare una tassa molto alta in dogana, visto che non è mai stato usato. Non potrebbe lei nasconderlo sotto la sua sottana?
- Certo che posso, figliola, l'unico problema è che non posso dire bugie.
- Bene - pensa la donna - in un qualche modo andrà bene - e gli da il rasoio.
In aeroporto il doganiere chiede al prete se ha qualcosa di dichiarare.
- Dalla testa fino al giro vita nulla, figliolo - risponde il prete.
Un tantino sorpreso il doganiere chiede:
- e dal giro vita in giù?
- Li giù - risponde il prete - ho un attrezzo per signore che non è mai stato usato.
Il doganiere scoppia a ridere e si rivolge al prossimo.

LUOGO: ASSOCIAZIONE DI FEMMINISTE
PROCLAMA: E` ora di finirla con lo strapotere maschile, è necessario
affermare la indiscussa superiorità femminile obbligando gli uomini a
svolgere tutti quei compiti per anni affibbiati alle donne. Da domani tutti
i vostri mariti dovranno:
1) fare le pulizie di casa
2) fare la spesa
3) andare a prendere i bambini a scuola
Alcune settimane dopo nello stesso luogo, la presidentessa
dell'associazione: - Allora come è andata?
Prima donna: - Sono di origine inglese ed avendo sposato un italiano pensavo
che avrei incontrato qualche difficoltà. Ho detto a mio marito: ``Da domani
tu dovrai: 1) fare le pulizie di casa, 2) fare la spesa, 3) andare a
prendere i bambini a scuola``. Il primo giorno non ho visto nulla, il
secondo effettivamente ha fatto tutto quello che gli ho ordinato.
Seconda donna: - Io sono di origine francese ed anche io ho sposato un
italiano. Ho detto a mio marito: ``Da domani tu dovrai: 1) fare le pulizie
di casa, 2) fare la spesa, 3) andare a prendere i bambini a scuola``. Il
primo giorno non ho visto nulla, il secondo non ho visto nulla, il terzo
giorno effettivamente ha fatto tutto quello che gli ho ordinato.
Terza donna: - Sugnu Carmela, sugnu siciliana e mi maritai un siciliano.
Dissi a me maritu: ``Da domani tu devi: 1) stuiare la casa, 2) fare la
spisa, 3) in a pigghiari li bambini``. Lu primu iornu un vitti nenti, lu
seconnu iornu un vitti nenti, lu terzu iornu un vitti nenti, lu quartu iornu
accuminciai a vidiri dall`occhiu destru...

Ieri notte, mia moglie ed io eravamo seduti a tavola parlando delle cose della vita.
Quando siamo arrivati a parlare di vita e di morte, le ho detto:
"Non lasciare mai che io viva in stato vegetativo, in dipendenza completa da una macchina e facendomi alimentare da una cosa artificiale . Se mi dovessi vedere in questo stato, spegni gli apparati che mi tengono in vita."
Allora lei si è alzata, ha spento la televisione, il computer, e mi ha tolto la birra...
....'sta stronza!

Tutta cultura
Ho comprato l'Enciclopedia Treccani. Solo che non mi sono accorto che uno dei cani era femmina, così adesso ogni tre mesi mi arriva un volume di aggiornamento!

Napoli. Ufficio di collocamento.
Un uomo si presenta allo sportello ed esclama:
"Sto cercando lavoro!"
L'impiegato: "Abbiamo un'occasione: 10.000 euro al mese con scorta, auto blu e autista!" L'uomo: "State scherzando?!"
L'impiegato: "Sì, ma avete iniziato voi!"

Quando un tedesco non sa una cosa... LA IMPARA
Quando un americano non sa una cosa... PAGA PER SAPERLA
Quando un inglese non sa una cosa... CI SCOMMETTE SOPRA
Quando un francese non sa una cosa... FA FINTA DI SAPERLA
Quando uno spagnolo non sa una cosa... CHIEDE CHE GLI SIA SPIEGATA
Quando un greco non sa una cosa... TI SFIDA A CHI HA RAGIONE
Quando un irlandese non sa una cosa... CI BEVE SOPRA
Quando uno svizzero non sa una cosa... CI STUDIA SOPRA
Quando un italiano non sa una cosa... LA INSEGNA !!!!!!!!!!

Durante lo scorso anno ho tentato di fare l'amore con te 365 volte.
Ci sono riuscito 36 volte, che significa una media di una volta ogni dieci giorni.
La seguente è una lista del perchè non ci sono riuscito più spesso:
54 volte le lenzuola erano pulite
17 volte era troppo tardi
49 volte eri troppo stanca
20 volte faceva troppo caldo
15 volte hai fatto finta di essere addormentata
22 volte avevi mal di testa
17 volte avevi paura di svegliare i bambini
12 volte era il periodo sbagliato del mese
19 volte dovevi alzarti presto
9 volte non eri nell'umore giusto
7 volte avevi preso una scottatura solare
6 volte stavi guardando il Costanzo Show
5 volte non volevi rovinare la pettinatura appena fatta
3 volte avevi paura che ci sentissero i vicini
9 volte avevi paura che ci sentisse tua madre
Delle 36 volte che sono riuscito, l'attività non è stata soddisfacente perché:
6 volte eri sdraiata e non hai partecipato
8 volte mi hai ricordato che avevo una grata in un occhio
4 volte mi hai detto di fare alla svelta
7 volte ho dovuto svegliarti per dirti che avevo finito
1 volta ho avuto paura di averti fatto male perché mi è parso che tu ti spostassi.
Al mio caro marito:
(credo che tu sia un po' confuso)
Queste sono le ragioni per le quali non hai ottenuto niente di più:
5 volte sei tornato a casa ubriaco e hai cercato di scoparti il gatto
36 volte non sei proprio tornato
21 volte non sei venuto
31 volte sei venuto troppo presto
19 volte ti si è ammosciato prima che tu potessi infilarlo
10 volte avevi i crampi alle dita dei piedi
38 volte ci hai provato troppo tardi
29 volte dovevi alzarti presto per andare a giocare a golf
2 volte eri stato coinvolto in una rissa e qualcuno ti aveva colpito nelle palle
6 volte sei venuto nel pigiama mentre ti leggevi un porno
98 volte eri troppo occupato a guardare il calcio in TV
Per le volte che ci siamo riusciti, la ragione per cui io stavo semplicemente sdraiata era he avevi mancato la mira e ti stavi scopando le lenzuola.
Non ho mai parlato di grata nell'occhio, ma ti avevo chiesto se mi preferivi girata o in ginocchio.
La volta che ti pareva che mi stessi spostando era perché avevi scoreggiato e stavo semplicemente cercando di respirare ... ...

Un vecchio arabo residente a Chicago da circa quarant'anni pianta delle patate nel suo giardino, ma arare la terra è diventato un lavoro troppo pesante per la sua veneranda età.
Il suo unico figlio Ahmed sta studiando in Francia.
Il vecchio manda un'e-mail a suo figlio spiegandogli il problema:
"Caro Ahmed sono molto triste perché non posso piantare patate nel mio giardino quest'anno, sono troppo vecchio per arare la terra. Se tu fossi qui tutti i miei problemi sarebbero risolti. So che tu dissoderesti la terra e
scaveresti per me.
Ti voglio bene. Tuo padre".
Il giorno dopo il vecchio riceve un'e-mail di risposta da suo figlio:
"Caro papà, per tutto l'oro del mondo non toccare la terra del giardino! Lì è, dove ho nascosto ciò che tu sai...
Ti voglio bene anch'io. Ahmed".
Alle quattro della mattina seguente arrivano la polizia, gli agenti dell'FBI, della CIA, i Ranger, i Marines, Sylvester Stallone, Chuck Norris, Arnold Schwarzenegger ed i massimi esponenti del Pentagono che rivoltano il giardino come un guanto, cercando materiale per costruire bombe, antrace o qualsiasi altra cosa.
Non trovando nulla, se ne vanno con le pive nel sacco...
Lo stesso giorno l'uomo riceve un'e-mail da suo figlio:
"Caro papà, sicuramente la terra adesso è pronta per piantare le patate.
Questo è il meglio che ho potuto fare velocemente, date le circostanze.
Ti voglio bene. Ahmed."

Un uomo e una donna che non si conoscevano, entrambi sposati, dividevano, da soli, lo stesso scompartimento sul vagone letto del treno.
I due, molto stanchi, anche se con un po' di vergogna riescono a prendere sonno, lui nella cuccetta superiore e lei in quella inferiore, quando, all'una di notte, lui si sveglia, sporge la testa e svegliando la donna le dice:
- Scusi se l'ho svegliata, ma potrebbe allungarmi un'altra coperta: sto
morendo di freddo!
E la donna, prontamente:
- Sa, ho un'idea migliore: perché, solamente per stanotte, non facciamo finta di essere marito e moglie?
- Stupendo!!! E' un idea eccellente!! - rispose l'uomo entusiasta.
- Ottimo! Perché allora non te la prendi tu quella cazzo di coperta invece di svegliarmi, stronzo?!?
Dopo un breve istante di silenzio... l'uomo scoreggiò.

Un passerotto rompe l`anima alla mamma per fare il suo primo volo.
Dopo tutte le raccomandazioni del caso di non parlare con gli sconosciuti, sbattendo le ali in modo disordinato salta dal ramo ed atterra nei pressi di un cane.
- Chi sei? - domanda il passerotto.
- Sono un cane lupo - risponde quest'utlimo.
Il passerotto un pò intimidito replica: - Un cane lupo??
E questi gli spiega: - Io sono un cane lupo perchè la mia mamma ha fatto l`amore con un lupo e da lì sono nato io, cioè un cane lupo.
Più avanti in un laghetto il passerotto vede un pesce. Gli si avvicina e anche a lui domanda: - E tu, chi sei?
E il pesce gli risponde: - Sono una trota salmonata.
Di rimando il passerotto replica: - Una trota salmonata??
Quest'ultima gli risponde: - No, devi sapere che la mia mamma ha fatto l`amore con un salmone e quindi sono nata io, una trota salmonata.
E cosi via dicendo il passerotto volando fa la stessa domanda a tutti gli animali che via via incontra.
Dopo un bel pò, stanco, si posa sulla panchina del laghetto per riposarsi un pò e scorge lì vicono un insetto a cui rivolge la solita domanda: - E tu, chi sei?
E la zanzara: - Sono una zanzara tigre.
- .... mavaffanculo!!

Oggi mi sono svegliato presto, mi sono infilato i pantaloni, vestito lentamente, preparato caffè, preso le mie mazze da golf e sono andato piano verso il garage, ho messo le mazze nell'auto e ho tirato fuori la macchina dal garage sotto una pioggia torrenziale. La strada era totalmente inondata e il vento gelido soffiava a100 km orari. Sono rientrato con l'auto in garage, acceso la radio e sentito che le previsioni dicevano che quel tempaccio sarebbe durato tutto il giorno.
Che delusione! Sono rientrato in casa, mi sono rispogliato e silenziosamente sono scivolato a letto. Piano mi sono avvicinato a mia moglie stringendola e, mettendole una mano sulla natica, le ho sussurrato all'orecchio: "il tempo fuori è orribile" Lei mezza addormentata mi ha risposto: Sì lo so, e tu pensa a quel cretino di mio marito che è andato a giocare a golf!

Volo Milano-Londra. L'aereo è in quota , il comandante accende il microfono e annuncia:
"Signori passeggeri buongiorno qui è il comandante che vi parla, stiamo volando a 11.000 metri di quota, ad una velocità di circa 800 km orari, la temperatura esterna è di -45° , l'arrivo è previsto tra un ora e trenta minuti circa. Vi ringraziamo per aver scelto Alitalia e vi auguriamo buon volo e buon soggiorno a Londra"
Poi, dimenticandosi di richiudere il microfono si rivolge al suo secondo e si sente mentre si stiracchia :" yaaaaaaaooooooownnnnnnnn (sbadiglio) adesso vado al cesso e faccio una bella cagata, poi mi faccio fare una bella
pompa dalla hostess nuova ....quella romana......."
La hostess in fondo all'aereo sente questo signorile commento e parte di corsa per avvertire il comandante che ha lasciato aperto il microfono, arrivata a metà corridoio inciampa e ......patapem.... si lascia andare in
" Li mortacci......." allucinante in mezzo a tutti i passeggeri.
Un vecchietto nella fila centrale la risolleva per un braccio e poi in milanese le dice :" Sciura, la vaga pian, tant' l'ha dì che prima el va a cagà!!!"

Tre ingegneri della Apple e tre ingegneri della Microsoft si incontrano alla stazione mentre stanno per recarsi ad un importante avvenimento informatico.
Gli ingegneri Microsoft comprano un biglietto ciascuno e, con grande sorpresa, notano che gli altri ne comprano uno solo in tre.
Stupiti, chiedono spiegazione ai colleghi che si mettono a ridere e dicono: “Vedrete...”
Durante il viaggio, il controllore entra nella carrozza e, immediatamente gli ingegneri Apple corrono alla toilette e si chiudono dentro.
Gli ingegneri Microsoft osservano stupefatti la manovra poi, dopo essersi fatti controllare i biglietti, vedono il controllore bussare alla porta della toilette annunciando: “Biglietti, prego!”
Una voce dall’interno risponde: “Ecco!” Un biglietto scivola da sotto la porta, il controllore lo verifica e se ne va.
Gli ingegneri Microsoft sono molto impressionati dalla tecnica dei colleghi Apple.
Al ritorno i sei si incontrano alla stazione, quelli della Apple comprano il solito biglietto, mentre quelli della Microsoft non ne comprano nessuno.
Fanno notare la cosa ai colleghi che rispondono: “Vedrete!”
Durante il viaggio all’avvicinarsi del controllore gli ingegneri Apple, corrono al bagno.
Appena si sono chiusi dentro un ingegnere Microsoft, bussa alla porta della toilette e dice, “Biglietti, prego!”, si appropria del biglietto passato sotto la porta, e raggiunge di corsa i suoi colleghi nell’altra toilette.
Morale: Microsoft non copia solo le idee degli altri, le migliora...

COSA FANNO I PENSIONATI TUTTO IL GIORNO?
Spesso chi lavora chiede a noi pensionati come impieghiamo tutto il nostro tempo...
Domanda interessante!
Beh! Per esempio l`altro giorno io e mia moglie siamo andati in città e siamo entrati in un negozio.
Ci siamo rimasti solo cinque minuti. Quando siamo usciti c`era un vigile col suo bravo blocchetto che faceva una multa.
Ci siamo avvicinati e gli ho detto: ``Scusi non potrebbe avere più rispetto per degli anziani e lasciar perdere per una volta?``.
Quello ci ha ignorati e ha continuato a scrivere.
Allora gli ho dato dello ``Stronzo imbecille``.
A quel punto lui ha alzato gli occhi, mi ha fissato per un istante e poi si è messo a fare un`altra multa per gli pneumatici consumati.
Così mia moglie gli ha dato del ``Pezzo di merda``.
Il vigile ha messo la seconda multa sul tergicristallo insieme alla prima e ha iniziato a scriverne una terza!
La cosa è andata avanti 20 minuti... più lui scriveva e più noi lo insultavamo e viceversa...
Che poi... a livello personale... chi se ne frega... noi eravamo venuti in città in autobus!!!
È solo che da quando siamo in pensione cerchiamo sempre di divertirci un po`...
È importante alla nostra età !!!

Una sera, dopo 45 anni di matrimonio, una coppia era a letto, quando la donna sentì che suo marito incominciava ad accarezzarla, come non lo faceva più da molto tempo.
Incominciò a sfiorarle il collo, poi scese giù nella schiena fino alle reni.
Le accarezzò le spalle e i seni e si fermò esattamente sul pube. Poi spostò lentamente la sua mano verso l`interno della coscia destra e poi ancora su sul fianco fino a sfiorare il seno e poi giù delicatamente fino al polpaccio.
Fece la stessa cosa dall`altra parte e ad un certo punto si fermò bruscamente e senza dire niente accese la televisione.
Siccome tutte le carezze avevano fatto un certo effetto, la moglie chiese amorevolmente: ``Caro, é stato meraviglioso, perché ti sei fermato?``
Risposta : ``Ho trovato il telecomando``.

Un cowboy viene catturato dagli indiani e il capo tribu`,come consueto agli usi, gli dice: "Tu avere tre desideri,poi noi uccidere te!
Come primo desiderio il tipo dice: -Vorrei parlare in un orecchio al mio cavallo..e cosi`gli permettono di fare.
Appena finito di sussurrargi una parola il cavallo parte al galoppo..sta via due ore e torna con una bionda,nuda,strepitosa. Il tipo la prende e se la porta nella tenda.
il giorno dopo stessa storia,il capo fa presente che rimangono due desideri e il cowboy vuole di nuovo parlare in un orecchio al suo cavallo..e la scena si ripete,l`animale parte al galoppo e dopo tre ore torna con una mora stupenda,meravigliosa che il tipo se la riporta nella tenda.
il giorno dopo il capo dice: "Tuo ultimo desiderio,che chiede?
E il tipo di nuovo chiede di parlare al suo cavallo..gli si avvicina all`orecchio e gli dice: "TI HO DETTO FUGA, NON FIGA!

Un uomo si avvicina ad un casssonetto. In una mano tiene una vecchia lampada e nell`altra una gabbia con dentro un nano urlante.
Fa per gettare la lampada nel cassonetto ma l`amico lo ferma.
Perchè vuoi buttarla?
Sai è una lampada magica con dentro un genio che esprime un desiderio ma....
Non fa in tempo a finire la frase che lamico la prende, la strofina ed esce il genio.
Subito lui esprime il suo desiderio: "Genio, voglio un miliardo``
Il genio esaudisce il suo desiderio, schiocca le dite e ritorna nella lampada.
Dall`alto si sente un fischio e sul poveretto casca un enorme biliardo.
Il poveretto schiacciato dal biliardo guarda l`amico e dice: ``Ma io veramente avevo chiesto un miliardo, non un biliardo``
E l`amico con aria sconsolata: ``Perchè, secondo te io avevo chiesto un pazzo da 40 centimetri?``

Un uomo si procura abusivamente legna da ardere nel bosco e viene sorpreso dalla guardia.
- La guardia: ``Dove crede di andare con quella legna?``
- L`uomo: ``Ehm, ecco... la daro` da mangiare ai conigli!``
- La guardia, con ironia: ``Sì dai... I suoi conigli mangian la legna, eh?``
- L`uomo: ``Beh, se non la mangiano... la brucio!``

Una donna si reca in un negozio di articoli sportivi per comprare una canna da pesca da regalare al marito per il suo compleanno.
Nel negozio dietro la cassa l`unico impiegato è un tizio con gli occhiali scuri e un cane che le chiede: ``Posso aiutarla?``.
``Certo, vorrei una canna da pesca, mi può parlare di questa? ``.
Il venditore le dice: ``Sono spiacente, signora, ma sono cieco e non posso vedere la canna a cui lei si riferisce. Tuttavia se la prende e me la porta qui io sono in grado di descrivergliela in base al rumore che fa``.
La signora prende la canna e la porta alla cassa dal rivenditore cieco. Questi la agita e dice: ``Questa è una Zebco 250, in fibra di vetro, da 6 pollici, a media gittata. Costa 15 dollari``.
La signora dice: ``Eccezionale!`` e prende un`altra canna. Il rivenditore la agita e dice: ``Questa è una Orion 35C, di grafite, da 6 pollici, a lunga gittata, da usare con una attrezzatura ultra-leggera. Costa 20 dollari``.
Notevolmente colpita la signora decide di comprare la seconda canna. Nel mentre la signora si lascia sfuggire un gran peto rumoroso e puzzolente, ma pensa di non scusarsi con l`uomo dato che è cieco e che non ha idea di chi lei sia.
Il venditore alla cassa dice: ``Allora, fanno 25 dollari``.
E la signora: ``Ma come? 25 dollari? Lei aveva detto 20 dollari! ``.
``Certo, signora, 20 dollari per la canna, 3 dollari per il richiamo dell`anitra e 2 dollari per l`esca a base di vermi``.

PESCATORE OPTIMUS
- Accende il motore del proprio gommone premendo un semplice tasto
- Scruta il mare, non prende il sole, ha tutta l’attrezzatura ben ordinata nei gavoni e conosce le proprie mire alla perfezione
- Dopo una colazione leggera e nutriente dice: “Vado, perché è l’ora migliore e non c’è nessuno” e s’immerge
- Pinneggia con stile
- Se sbaglia un tiro dà la colpa alla punta dell’arpione perché non perfettamente sagomata
- Pinne: le infila con facilità, le toglie con leggerezza
- Ha l’attrezzatura da 1 milione
- Maggior spesa: la muta
- Quando in video vede sbagliare Bellani, dice: “E’ perché non è in gran forma”
- Se esce con mare formato, è per una pescata seria
PESCATORE MEDIUS
- Accende manualmente il motore del proprio gommone e la corda della messa in moto a volte lo strangola
- Fa finta di scrutare il mare ma sta prendendo il sole
- Alcune componenti della sua attrezzatura non entrano nei gavoni
- Fa colazione con 3 cornetti, un cappuccino ed una provvidenziale spremuta d’arancia
- Poi dice: “Vado perché è l’ora migliore e non c’è nessuno” e va a dormire sul gommone
- La sua pinneggiata è nervosa e scomposta
- Se sbaglia un pesce dà la colpa allo stesso che è troppo nervoso
- Pinne: le infila con ferocia, le toglie con odio
- Ha l’attrezzatura da 1 milione
- Maggiore spesa: gli elastici dell’arbalete
- Quando in video vede sbagliare Ramacciotti, dice: “E’ perché ha troppi chili in cintura”
- Se esce con mare formato, è per vomitare quello che ha mangiato
PESCATORE CAPRINUS
- Quando riesce ad avviare il motore del suo gommone ha già rotto il setto nasale al proprio barcaiolo
- Esce dal porto a 30 nodi tranciando le lenze dei cugini cannisti
- La sua attrezzatura è completamente sparpagliata e ad ogni uscita almeno uno dei suoi compagni fa i conti con le sue aste, storte ma appuntitissime
- Fa finta di scrutare il mare dietro gli occhiali da sole, in realtà ragna i culi delle bagnanti
- Le mire sono per lui scarabocchi incomprensibili
- Fa colazione con gli avanzi della sera, mezza birra e 3 Marlboro
- La sua pinneggiata viene spesso scambiata per un tonno in caccia ed è assolutamente inefficace
- Se sbaglia un pesce, dà la colpa al barcaiolo perché fuma troppo rumorosamente
- Pinne: gliele infila il barcaiolo, gliele tolgono gli infermieri
- Ha l’attrezzatura da 1 milione
- Maggior spesa: il GPS (che non sa usare)
- Quando in video vede sbagliare Antonini, gode
- Se esce con mare formato, è per farla finita
PESCATORE MILANENSIS
- Si incazza se il barcaiolo non gli mette in moto il gommone (visto che ha un costo anche quello)
- In gommone rompe i coglioni lamentandosi che il mare non è come in Corsica, gli scivoli non sono come in Sardegna, che i pesci non sono come ai Caraibi, ecc
- Mangia un croissant ed un succo di frutta e si incazza con il barista se non gli fa la fattura scaricabile come spesa di rappresentanza
- Poi dice: “Vado perché è l’ora migliore e ci sono tutti” e si mette a fare slalom con il suo 7 metri in mezzo alle barche e alle boe segna sub
- La sua pinneggiata è raffinatissima, da Apnea Academy
- Se sbaglia un pesce è perché non c’è coincidenza fra correnti e fasi lunari
- Pinne: rigorosamente in carbonio non le toglie nemmeno a casa (con quello che le ha pagate!)
- Ha l’attrezzatura da 5 milioni
- Maggior spesa: l’orologio
- Quando in video vede sbagliare Ferruzzi dice che è perché è un coglione di Cagliari
- Se esce con mare formato è per esibirsi in un salto acrobatico (nel porto)
PESCATORE PUGLIESIS
- Blocca la coda allo scivolo per aspettare gli amici in ritardo
- In gommone alle 7 di mattina chiama a gran voce l’amico che sta 20 cm più avanti e gli racconta la sua ultima scopata (falsa)
- Per colazione estrae dal gavone pane, formaggio, taralli, friselle e focaccia, tanto per rimanere leggero
- Fa casino, mena gli amici che fanno casino, poi dice: “Vado perché è l’ora migliore” e organizza una partita di calcetto sulla spiaggia
- Le sue pinne rimangono allineate perfettamente durante la capovolta perché l’amico lo sta riprendendo con la telecamera
- La cerimonia, quando toglie le pinne, coinvolge tutti gli amici ed ha un costo in tempo e bestemmie
- Ha l’attrezzatura da 1 milione
- Maggior spesa: il cellulare
- Quando in video vede sbagliare Dapiran (ammesso che sbagli) fioccano i KITTEMURTE!
- Se esce con mare formato, è per andare a polpi!

Un anziana coppia con un cagnolino attraversa la strada e il cagnolino viene investito da una macchina.
Portato dal veterinariol'animale viene portato d'urgenza in sala operatoria.
Dopo due ore esce il veterinario gli si avvicina e gli dice: ``Guardi, la situazione è disperata... se se la cava avrà bisogno di cure molto costose``...
E lui: ``O mio Dio!!! Noi siamo pensionati, prendiamo in due 500 euro, arriviamo a malapena a fine mese!!!``
Il dottore:``Anzi ..le dirò di più, avrà bisogno sicuramente di essere accudito da personale specializzato per tutto, mangiare, pulirlo, lavarlo... per tutto!!``.
Il vecchietto sempre più disperato suda e si dispera..``Mamma mia ma come facciamo!!!... Che tragedia, non abbiamo soldi, non abbiamo neanche la casa di prorpietà...!!``.
E il veterinario, dopo un po lo guarda e sorridendo gli dice:``Dai su... Stavo scherzando... il cane è morto!!!``

Dieci regole per uscire con mia figlia (PER UN PADRE MOLTO PROTETTIVO NEI CONFRONTI DELLA FIGLIA!!!)
Regola numero Uno:
Se entri nel mio vialetto e suoni il clacson Ë meglio che tu abbia qualche pacco da consegnare, perchè di sicuro non carichi nulla.
Regola numero Due:
Non toccare mia figlia davanti a me. Puoi guardarla, finchè non sbirci nulla al di sotto del suo collo. Se proprio non riesci a tenere occhi o mani lontani dal corpo di mia figlia, vorra dire che te li dovrò estirpare.
Regola numero Tre:
Sono al corrente che è considerato di moda, per i ragazzi della tua età, l`indossare dei jeans così larghi che paiono caderti dai fianchi da un momento all`altro. Ti prego, non prenderlo come un insulto, ma tu e tutti i tuoi amici siete una manica di idioti. Comunque, voglio essere gentile e di mente aperta in proposito, per questo ti propongo un onesto compromesso: tu puoi arrivare sulla mia porta con la tua biancheria in vista ed i tuoi jeans più larghi di dieci taglie e io non avrò nulla da obbiettare. Comunque, per essere sicuri che i tuoi vestiti restino al loro posto, almeno durante l`appuntamento con mia figlia, prenderò la mia chiodatrice elettrica e te li fisserò solidamente ai fianchi.
Regola numero Quattro:
Sono certo che ti è stato detto che, al giorno d`oggi, fare sesso senza utilizzare un ``metodo barriera`` di un qualche genere ti può uccidere. Lascia che ti chiarisca il concetto, quando arriverai a pensare al sesso con mia figlia, IO sarò la barriera, e IO ti ucciderò.
Regola numero Cinque:
Si considera normale che, per conoscerci meglio, noi si debba parlare di sport, politica, e altri argomenti quotidiani. Ti prego di non farlo. L`unica informazione che desidero da te è quando pensi di riportare indietro mia figlia sana e salva a casa, e l`unica parola che mi occorre di sentire in proposito è``presto.``
Regola numero Sei:
Non dubito che tu sia un ragazzo popolare, con molte opportunità di appuntamenti con altre ragazze. Questo mi va benissimo fintanto che va bene a mia figlia. Quindi, una volta che sei uscito con la mia bambina, continuerai a uscire con lei e nessun`altra finchè lei non ti lascerà. Se tu fai piangere lei, io farò piangere te. Molto.
Regola numero Sette:
Mentre te ne stai sul vialetto di casa mia, aspettando che mia figlia appaia, e che quell`oretta e più trascorra, non startene lÏ a sospirare e lamentarti. Se volevi arrivare in tempo per il film non dovevi prendere appuntamenti. Mia figlia si sta truccando, un procedimento che può richiedere più tempo della tinteggiatura del Golden Gate di San Francisco. Invece di startene lì a far nulla, perchè non fai qualcosa di utile tipo cambiarmi l`olio alla macchina?
Regola numero Otto:
I seguenti posti non sono adeguati per un appuntamento con mia figlia:
- Luoghi dove ci siano letti, sofà, o qualsiasi cosa più morbida di una seggiola in legno.
- Luoghi senza genitori, poliziotti o suore a portata di vista.
- Luoghi dove c`è poca luce.
- Luoghi dove si balla, ci si tiene per mano o dove c`è allegria.
- Luoghi dove la temperatura ambiente è abbastanza calda da indurre mia figlia ad indossare shorts, canottiere, mezze magliette o qualsiasi altra cosa che non sia una tuta da lavoro, un maglione e un eskimo allacciato fino alla gola.
- I film fortemente romantici o a tema sessuale devono essere evitati; i film con motoseghe vanno bene.
- Le partite di Hockey sono ok. Case di persone anziane vanno meglio.
Regola numero Nove:
Non mentirmi. Posso sembrarti un ridicolo ometto di mezza età con pancetta e calvizie incipiente, poco furbo e sorpassato. Ma per mia figlia, io sono l`onniscente e spietato dio del tuo universo. Se io ti chiedo dove stai andando e con chi, tu hai solo una possibilità per dirmi la verità, tutta la verità e nient`altro che la verità. Ho un fucile, una vanga e due ettari dietro casa. Non cercare di imbrogliarmi.
Regola numero Dieci:
Abbi paura. abbi molta paura. Ci vuole veramente poco per confondere il rumore della tua auto sul vialetto con quello degli elicotteri sulle risaie vicino ad Hanoi. Quando la mia intossicazione da diserbanti torna a farsi sentire, le voci nella mia testa continuano a ripetermi ``pulisci il fucile mentre aspetti che riporta a casa tua figlia``. E` per questo che quando arrivi sul vialetto di casa mia devi:
1. Uscire dalla macchina con entrambe le mani bene in vista.
2. Dire la parola d`ordine, annunciando con voce forte e chiara che hai riportato mia figlia a casa sana, salva e presto, per poi tornare in macchina.
No! Non c`è bisogno che entri. Il volto cammuffato che vedi alla finestra è il mio.

Giannina, la figlia di otto anni di Cesira ritorna a casa da scuola. La mamma allora le chiede: ``Giannina, com`è andata a scuola? Cosa avete studiato oggi?``
E Gianna: ``Oggi abbiamo studiato educazione sessuale.``
``Ah! Interessante!`` - le risponde Cesira - ``Hai capito tutto o magari ti è rimasto qualche dubbio a cui io posso rispondere?``
``Per capire mi pare di aver capito tutto, però ho un ancora un dubbio.``
E la mamma: ``Dai Giannina, non aver paura, sono la tua mamma.``
Giannina, esitante: ``... ma una bambina di otto anni può rimanere incinta?``
Cesira rimane un attimo perplessa e poi risponde:`` No. Assolutamente no!``
``.... EEEEVVVAAIII!!!!``

LA CIPOLLA E L'ALBERO DI NATALE
La famiglia è seduta a cena. Il figlio chiede improvvisamente al padre:
papà, quanti tipi di tette ci sono?
Il padre, sorpreso dalla domanda, risponde:
Beh, figliolo, ci sono tre tipi di tette: a vent'anni, le tette di una donna sono come meloni, tonde e sode.
A trenta o quaranta, sono come pere, ancora belle, ma un po' cadenti.
Dopo I cinquanta, sono come cipolle.
Come cipolle, chiede il figlio?
Si, se le vedi ti metti a piangere.
Questa battuta fa incavolare la mamma e la figlia, la quale chiede: mamma, e quanti tipi di pisello ci sono?
La madre sorride, a sua volta sorpresa, e risponde:
Beh, cara, un uomo attraversa tre fasi: a vent'anni il suo pisello è come una quercia, possente e duro. A trenta o quaranta è come legno di faggio, flessibile ma affidabile.
Dopo I cinquanta, è come un albero di natale.
Come un albero di natale? Chiede stupita la figlia.
Sì cara:
morto dalla radice in su, e le palle sono solo ornamentali

Suona il telefono
Maria: Gege, dove sei? Sono 40 giorni che manchi da casa
Gesù: nel deserto
Maria: Dove?
Gesù: A Eboli, perchè si è fermata la macchina e aspetto che il cugino di Giuda la ripari
Maria: Cosa vuoi da mangiare?
Gesù: Pane e pesce.
Maria: Ma sei fissato! Vuoi del vitello?
Genù: No, è dono del Signore
Maria: Con quello che costa, mica tanto dono. Ha telefonato Barabba ha detto di scriveregli una email: barabba@libero.it. Poi il vecchio col bastone che divide le acque... minerali da quelle naturali. Tu moltiplichi, lui divide e quando vi incontrate parlate del + e del meno.
Con un figlio così mi faranno Santa!

Una suora sale su un taxi.
Il tassista non smette un attimo di fissarla.
Lei gli chiede come mai la sta guardando in quel modo e lui risponde:"Vorrei chiederle una cosa, ma ho paura di offenderla".
Lei gli risponde: "Figliolo, non puoi offendermi. Sono suora da molti anni ormai, e con l'età che ho, mi è capitato di vederne e sentirne di tutti i colori. Sono sicura che niente che tu possa dirmi o chiedermi potrà scandalizzarmi."
Il tassista: "Beh... Ho sempre avuto una fantasia: baciare una suora."
La suora: "Bene, vediamo cosa si può fare. Primo: devi essere single. Secondo: devi essere cattolico."
Il tassista, tutto eccitato, risponde:"Sì, sono single e cattolico!"
"Ok", fa la suora. "Gira in quel vicolo."
La suora soddisfa il desiderio del tassista con un bacio da far arrossire...
Ma quando ritornano sulla strada principale, il tassista scoppia a piangere.
"Perché piangi, figliolo?", gli chiede premurosa la suora.
"Mi perdoni, sorella, perché ho peccato. Le ho mentito. Sono sposato e sono ebreo."
La suora: "Non c'è problema. Mi chiamo Alberto e sto andando a una festa di Carnevale!!!!!!"

C'era una volta
In un paese lontano lontano,
Una bellissima principessa,
Indipendente e sicura di sè
Incontrò una rana mentre stava seduta
Contemplando argomenti ecologici
Sulle sponde di un laghetto incontaminato
In un prato verde vicino al suo castello.
La rana le saltò in grembo
E disse "Elegante Signora,
io ero un bel principe
finchè una strega cattiva
non mi fece un incantesimo.
Un bacio da te, comunque,
ed io ritornerò ad essere
il bel principe che sono
E poi, dolcezza, noi ci potremo sposare
E mettere su casa nel tuo castello insieme a mia madre.
Dove tu potrai cucinare per me
Lavare I miei vestiti
Portare nel tuo grembo I miei figli
Ed esserne per sempre grata."
Quella sera
Mentre la principessa cenava beatamente
Con gambe di rana saltate in padella
Con un vino bianco
Ed una salsa di cipolle
Ridacchiava a pensava tra sè
La principessa: "Col cazzo"

Un signore malconcio con un sacco nero in mano e una bottiglia nell'altra, entra in un bar, si siede al bancone ed ordina da bere.
Il barista nota il signore in condizioni pessime, ma è molto incuriosito dal sacco che si muove ed urla, quindi chiede spiegazioni:
'Scusi signore ma che succede e cosa c'e' dentro quel sacco che si muove ed urla?'
Il signore risponde:
'No guardi, non si preoccupi, è meglio che non sappia cosa c'e' nel sacco '
Il barista allora più incuriosito insiste:
'Scusi signore lei è dentro il mio bar ed io voglio sapere cosa contiene quel sacco, anche perchè le grida provenienti dall'interno stanno spaventando i clienti. Lei mi deve dire assolutamente cosa contiene!'
Il signore replica:
'Guardi per il suo bene è meglio che non lo sappia, si fidi di me, è per il suo bene!!''
Il barista:
'Insomma me lo dica! Mi faccia vedere cosa c'e' dentro!'
Al che l'uomo risponde:
'Guardi se proprio insiste, le do il sacco e lo apre in una stanzetta dove nessuno può vedere.'
'Ma su, cosa ci sarà mai? Mi faccia vedere...''
Il signore alla fine si lascia convincere:
'Io l'ho avvertita...adesso peggio per lei...''
Apre il sacco e ne esce un ometto di 30cm completamente pazzo, che in un minuto distrugge quasi completamente il bar e che poi a fatica riescono a rimettere dentro!
Al che il barista incazzato nero si rivolge al signore:
'Ma guardi cosa ha combinato! Ma si rende conto di cosa ha fatto? Ho almeno 100.000 euro di danni.. Come faccio adesso?'
'Mi dispiace ma io l'avevo avvertita, però proprio perchè è lei le svelo un segreto...
Guardi in questa bottiglia c'e' un genio che può esaudire solo un desiderio.. basta sfregarla e lui uscirà, così magari ricostruisce il bar.
Però si ricordi di URLARE il desiderio perchè questo genio è un po' sordo..''
Il barista incuriosito e disperato prova..
Prende la bottiglia...la sfrega.. ed esce un uomo gigantesco...Pensa un po'...
'Ma visto che ho solo un desiderio magari gli chiedo più soldi, invece di 100.000 euro gli chiedo un miliardo...ma si un miliardo.'
Allora il barista si rivolge al genio..
'Genio voglio un miliardo!!!!'
Dopo pochi secondi dal cielo cade un bellissimo biliardo rovinando del tutto il bar.
Il barista ancor più disperato guarda il signore e dice:
'Ma come? io avevo chiesto un miliardo e non un biliardo!'
Ed il signore:
Aho! Io te l'avevo detto de urla' forte perchè er genio è sordo......ma secondo te io che avevo chiesto un PAZZO de 30 centimetri?

Dracula
chiede a Dio:
'Potrei essere reincarnato in un angelo bianco con ali e continuare a succhiare sangue?'
Dio rispose: 'No problem' e lo trasformò in un assorbente.

TG5 News:
Sciagura aerea nei pressi di Napoli.
Si è schiantato un elicottero in un cimitero, i Carabinieri hanno già estratto 685 corpi e stanno ancora scavando.

Se fossi un pittore ti dipingerei.
Se fossi un vasaio ti modellerei.
Se fossi un poeta ti loderei.
Ma sono un trombettiere ...modestamente...

Ciao, tu come ti chiami?
'Lu lu lu lu Luigi.'
Sei balbuziente?
No, lo era mio padre, e all'anagrafe c'era un bastardo...

Sondaggio in Italia:
che cos'è il '740'?
MILANO: modulo per la denuncia dei redditi;
ROMA: la BMW
NAPOLI: le 8 meno 20;
PALERMO: ' e che minkia di calibro è?...'

Una vecchietta alla fermata dell'autobus domanda :
'Scusi, giovine,dove devo prendere l'autobus per andare al cimitero?'
E il giovane : 'In fronte..'

Le mie figlie hanno sposato 2 salumieri.
Quindi ho 2 generi alimentari.

Lo sai come è morto Capitan Uncino??
Si è fatto il bidè con la mano sbagliata.

In spiaggia un bagnino sta mangiando un panino gigante.
Gli si avvicina un bambino albanese e gli dice :
'Io sono 3 giorni che non mangio!'
Ed il bagnino : 'Ok, puoi fare il bagno!

"Signorina, ma le sembra questo il modo di guidare?"
"Ohh mi scusi!! Sono così sbadata... è la quarta volta che mi fermano, sa?
Io sono una ballerina di Canale 5, ho fatto anche i provini per il Grande Fratello..."
"Ok, ok, non mi interessa... mi dia la patente!"
"Ohh la patente, si... allora... eccola qui..."
"No, signorina, quella è la carta d'identità. La patente è rosa, ed è obbligatorio averla, per guidare..."
"Uffiii... non faccia così! Che rabbia! Dove l'ho messa?"
La bionda rovescia tutta la borsetta sul sedile e comincia cercare...
"Eccola! E' questa, vero? Sa, è la quarta voltache mi fermano, stamattina, e..."
"Si, si, ok. Mi dia la patente, grazie."
Il poliziotto apre la patente, e dice:
"Venusia? Lei si chiama Venusia?"
"Siiiii mi ha riconosciuto? Sono la ballerina di Canale 5, ho fatto il Gioco dell'Oca e la Velina..."
"Ok, ok, mi da il libretto per favore?"
"Ohhh mio dio, il libretto... il libretto... eccolo, è questo qui?"
"No, signorina Venusia, quello è un depliant di moda, il libretto è blu, e contiene i dati della macchina che guida..."
"Accidenti che nervi, dove l'ho messo? E' la quarta voltache mi fermano stamattina, sa? E' questo qui il libretto?"
"Si, è quello... me lo dia..."
Il poliziotto prende patente e libretto e si allontana per fare il controllo alla radio. "Pronto Centrale? Ho fermato una bionda, mezza rintontita, con la Porsche, che si chiama... Venusia..."
Dalla centrale pronta la risposta: "Venusia?
Hai fermato Venusia? La ballerina? Quella di Canale 5?"
"Si, proprio lei, la conoscete? Passo."
"Sei il quarto che la ferma stamattina!
Quella è fuori di testa! E' troppo stupida!"
"Si, beh... me ne sono accorto... e allora?"
"Allora devi andare da lei, ti avvicini al finestrino e poi lo tiri fuori!"
"Centrale! Ma siete matti? Quella mi denuncia!"
"Vai tranquillo, fidati, vai da lei e tiralo fuori... fidati..."
Il poliziotto ci pensa su. Non passa nessuno, la signorina è in auto che aspetta.
"Ok, centrale, ci provo, ma se mi denuncia..."
"Ma cosa dici? E' troppo stupida! Vai, vai!"
Il poliziotto si avvicina alla macchina... guarda la ragazza che gli dice:
"Perché mi guarda così? Ci sono dei problemi?"
Allora il poliziotto, dopo aver sospirato, si slaccia i pantaloni e lo tira fuori.
La ragazza sorpresa: "Oohhh non ci posso credere! Un'altra volta l'etilometro!"

Dopo 25 anni di matrimonio, ho guardato mia moglie e le ho detto:
"Cara, 25 anni fa, avevamo un piccolo appartamento, una vecchia auto,si dormiva su un divano, guardavamo la tv in bianco e nero su un televisore 10 pollici ma io dormivo con una bella e giovane bionda di 25 anni.
Ora abbiamo una casa da 500.000 euro, una BMW da 50.000 euro, un letto ad acqua, un televisore al plasma da 50 pollici, ma, io dormo con una vecchia di 50 anni".
Mia moglie e' stata rapidissima nel rispondermi e mi ha detto: "Non hai che da trovarti una giovane bionda di 25 anni ed io faro' in modo che tu ti ritrovi in un piccolo appartamento con una vecchia auto e che tu dorma sul divano guardando la tv in bianco e nero da 10 pollici".
Le donne sono incredibili !! Ti guariscono subito dalla tua crisi esistenziale ....

TI RENDI CONTO DI VIVERE NEL 2008 QUANDO.
1. Per sbaglio inserisci la password nel microonde.
2. Sono anni che non giochi a solitario con carte vere.
3. Hai una lista di 15 numeri di telefono per contattare i tuoi 5 familiari.
4. Mandi e-mail alla persona che lavora al tavolo accanto al tuo.
5. Il motivo per cui non ti tieni in contatto con i tuoi amici e familiari è che non hanno indirizzi e-mail.
6. Rimani in macchina e col cellulare chiami a casa per vedere se c'è qualcuno che ti aiuta a portare dentro la spesa...
7. Ogni spot in tv ha un sito web scritto in un angolo dello schermo.
8. Uscire di casa senza cellulare, cosa che hai tranquillamente fatto per i primi 10, 20 (o 60) anni della tua vita, ora ti crea il panico e ti fa tornare indietro per prenderlo.
10. Ti alzi al mattino e ti metti al computer ancora prima di prendere il caffè.
11. Cominci ad arrovellarti il cervello alla ricerca di modi per sorridere.
12. Mentre leggi tutto questo ridi e fai sì con la testa.
13. Sei troppo occupato per accorgerti che su questa lista manca il punto 9.
14. E ora sei tornato indietro per vedere se davvero manca il punto 9...
ED ORA STAI RIDENDO DA SOLO....

Un funzionario dell'Agenzia delle Entrate si reca presso una Sinagoga per fare un controllo fiscale sui conti e sui registri della stessa.
Alla fine del controllo, trovando tutto perfettamente in regola, pensa tra sé che non può tornare in ufficio a mani vuote e senza aver trovata la benché minima irregolarità.
Allora chiede al contabile della Sinagoga: "So che voi utilizzate parecchie candele durante le vostre cerimonie, come smaltite la cera che rimane?".
Il contabile risponde: "Vede, noi raccogliamo tutta la cera in queste apposite casse e poi le spediamo all'industria della cera che ricicla quanto rimasto e ci rispedisce delle nuove candele, come può riscontrare
dalle bolle di accompagnamento emesse e ricevute".
Il funzionario, non contento, chiede di nuovo: "Io sono a conoscenza che, sempre durante le vostre cerimonie, voi utilizzate del pane. Come smaltite le briciole di pane che rimangono?"
Il contabile risponde:"Anche qui agiamo nella perfetta regolarità, infatti raccogliamo tutte le briciole in queste casse che poi, accompagnate da regolare bolla di accompagnamento, mandiamo ad un panificio che ci restituisce del pane intero."
Al funzionario viene, allora, una brillante idea e chiede: "E quando fate la circoncisione, come smaltite la pelle che tagliate ai vostri adepti?"
Ed il contabile: "Guardi, la mettiamo in queste casse, la mandiamo, con regolare bolla, alla Agenzia delle Entrate e loro, ogni tanto ci mandano una testa di cazzo."

Corso di marketing al femminile
1) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti avvicini a lui e gli dici: "Sono un fenomeno a letto."
Questo è Marketing Diretto.
2) Ti trovi ad una festa con un gruppo di amici e vedete un tipo molto affascinante. Uno dei tuoi amici gli si avvicina e gli dice: "Quella donna là è un fenomeno a letto."
Questa è Pubblicità.
3) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Gli chiedi il suo numero di cellulare. Il giorno dopo lo chiami e gli dici: "Sono un fenomeno a letto."
Questo è Telemarketing.
4) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Lo riconosci. Ti avvicini a lui, gli rinfreschi la memoria e gli dici: "Ti ricordi come sono brava a letto?"
Questo è Customer Relationship Management.
5) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti alzi, ti sistemi i vestiti, ti avvicini a lui e gli offri un bicchiere. Gli dici come è buono il suo profumo, ti complimenti con lui per il suo completo, gli offri una sigaretta e gli dici: "Sono un fenomeno a letto."
Questo è Public Relation.
6) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti avvicini a lui e gli dici: "Sono un fenomeno a letto.", e in più, gli fai vedere una tetta.
Questo è Merchandising.
7) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti si avvicina e ti dice: "Ho sentito in giro che sei un fenomeno a letto."
Questo è Branding, il potere del marchio.
Corso di marketing al maschile
1) Ti trovi ad una festa e vedi una bella sventola. Ti avvicini a lei e dici: "Sono un fenomeno a letto e resisto tutta la notte senza fermarmi..."
Questa è pubblicità ingannevole, ed è punita dalla legge.

Gianni che è appena rientrato da Parigi, racconta le sue avventure ad un gruppo di amici.
Davanti ad un bel bicchiere di vino, infatti, racconta: - Stavo passeggiando sugli Champs Elisés, quando mi s`incrocia lo sguardo con un tipino veramente appetibile. Dal modo con cui lei risponde capisco che c` è qualcosa da fare, così l`aggancio deciso e, tanto per farla breve, finiamo a casa sua. A cose fatte, per congedarmi, faccio per mettere mano al portafoglio, ma lei mi ferma con un sorriso e, mettendomi in mano trecento euro, mi lascia con un bacio ed una carezza. Voi capirete il mio sbalordimento, ma il bello è che la faccenda si è ripetuta più o meno allo stesso modo anche quasi in tutti i giorni successivi ed in altre strade e con altre signore, così che in pratica sono vissuto a Parigi un mese senza dover tirar fuori un centesimo di mio.
- Magnifico! - esclama uno degli amici che lo stanno ad ascoltare - Voglio provare anch` io a fare lo stesso.
- Sì! - interviene sarcastica la sua compagna che stava ascoltanto - E tu credi di poter sopravvivere un mese a Parigi con solo trecento euro?!...

'Ciao Giorgio, sai, la prossima settimana vado a Parigi'
'Eh dai bella storia'
'Si, spero solo di saltarci fuori col mangiare'
'Beh non sarà mica un problema?
Te gli parli in dialetto modenese e invece di usare CON usi AVEC'
'Ma vah?! Proverò...'
Arrivato a Parigi, si ferma in un ristorante:
'Adesso provo, alaura, à voj dal furmai e dal salam AVEC al pan'
Dopo 5 minuti arriva il cameriere con un bel piatto di pane, salame e formaggio
'Fico!!!!! Allora funziona davvero!,
Bene, adesa t'am port un bel piaat ed macaraun AVEC al ragù'
Dopo 10 minuti ecco che arriva il cameriere con un piatto di maccheroni fumanti al ragù
'Vacca! che figata...
Oh adesa un bel café AVEC 'na grapa'
Dopo 3 minuti ecco servito un bel caffè e il grappino.
A quel punto si alza, va dal cameriere e gli dice:
'Oh cumplimeint mè a soun Franco ed Mòdna'
e il cameriere:
'e me a soun Andrea ad Furmezén si no AVEC al caz c'at magnev!!'

SALES MAN
Entra in negozio una signora:
Buongiorno, vorrei una bomboletta di PRONTO.
Il droghiere va nel retrobottega e torna con una bomboletta di PRONTO e una di VETRIL.
- mi scusi, io volevo solo la bomboletta di PRONTO.....
- vede signora, una volta puliti i mobili, con i vetri sporchi, non si vedrà il lavoro fatto........
- bravo, ha ragione, lo compro.
"Vedi - dice il droghiere al commesso - così si fa".
Entra una seconda signora:
- Buongiorno, vorrei una bottiglia di VETRIL...
Il droghiere va nel retrobottega e torna con il VETRIL e il PRONTO.
- scusi, io le avevo chiesto solamente il VETRIL...
- cara signora, se lei pulisce i vetri si noteranno tutte le ditate sui mobili!
- ha ragione, compro tutto!
Bene - fa il droghiere al ragazzo - la prossima cliente toccherà a te."
Entra ancora una signora:
- Buongiorno, ... Vorrei una scatola di TAMPAX.
Il commesso va nel retrobottega e torna con i TAMPAX, il PRONTO ed il VETRIL.
- scusi, ma deve esserci un errore. Io le ho chiesto solo...
- lo so - la interrompe il commesso - ma visto che questa settimana non si scopa, la vogliamo dare una pulitina alla casa?

IL PREZZO DEL CERVELLO
In ospedale si trova un paziente gravemente malato.
I familiari si riuniscono nella sala d'attesa e, alla fine entra un medico, stanco e desolato:
'Mi dispiace d'essere portatore di brutte notizie', disse guardando le facce preoccupate
'l'unica speranza per il vostro familiare è un trapianto di cervello. E' qualcosa di sperimentale, è rischioso, ed anche economicamente del tutto a vostre spese'.
I familiari restano seduti, ascoltando le gravi notizie.
Alla fine, uno domanda: 'Per informazione, quanto costa un cervello?'
'Dipende', risponde il medico, '5.000 euro un cervello di uomo; 200euro uno di donna'.
Un lungo momento di silenzio invade la stanza, mentre gli uomini presenti cercano di non ridere ed evitano di guardare le donne negli occhi, anche se qualcuno accenna un sorriso.............
Infine, la curiosità fa domandare ad uno di loro: 'Dottore, a che si deve la differenza di prezzo?'
Il medico, sorridendo a una domanda così innocente,risponde:
'Quelli femminili costano meno perchè sono gli unici ad essere stati usati, gli altri sono come nuovi'.

Il funerale.
Un uomo stava uscendo di casa una mattina subito dopo aver bevuto il caffè, quando si fermò ad osservare uno strano funerale, con uno strano seguito, che si avviava al vicino cimitero.
C'era una vettura funebre, nera che apriva il funerale, seguita ad una quindicina di metri da un'altra vettura funebre nera.
Dietro la seconda vettura funebre c'era un uomo vestito di nero, da solo, che seguiva i feretri con un cane Pit Bull al guinzaglio. Appena dopo c'erano circa 200 uomini che seguivano il corteo in fila indiana.
L'uomo non poté resistere alla curiosità e, con molto rispetto, si avvicinò all'uomo col cane e gli chiese: Sono molto spiacente per la sua perdita, e capisco che è un brutto momento per disturbare, ma io non ho mai visto un funerale come questo. Che tipo di funerale è?
L'uomo in lutto cominciò a spiegare: La prima carrozza funebre è per mia moglie. E che cosa le è successo? Il mio cane l'ha attaccata e l'ha uccisa.
E chi c'è nella seconda carrozza? Mia suocera. Lei stava tentando di aiutare mia moglie, quando il cane si è girato ed ha attaccato anche lei. Tra i due uomini trascorse qualche momento di silenzio intenso e pieno di pensieri.
Posso avere il cane in prestito?
Si metta in fila.

Le 9 parole che usano le donne.
1) BENE: questa è la parola che usano le donne per terminare una discussione quando hanno ragione e tu devi stare zitto.
2) 5 MINUTI: se la donna si sta vestendo significa mezz`ora. 5 minuti è solo 5 minuti se ti ha dato appena 5 minuti per guardare la partita prima di aiutare a pulire in casa.
3) NIENTE: La calma prima della tempesta. Vuol dire qualcosa ... e dovreste stare all`erta. Discussioni che cominciano con niente normalmente finiscono in BENE.
4) FAI PURE: è una sfida, non un permesso. Non lo fare.
5) SOSPIRONE: è come una parola, ma un`affermazione non verbale per cui spesso fraintesa dagli uomini. Un sospirone significa che lei pensa che sei un idiota e si chiede perché sta perdendo il suo tempo li` davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole niente).
6) OK: Questa è una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.
7) GRAZIE: Una donna ti ringrazia; non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti. Vorrei qui aggiungere una piccola clausola - è vero a meno che non dica ``grazie mille`` che è PURO sarcasmo e no, non ti sta ringraziando. NON RISPONDERE non c`è di che perché ciò porterebbe a un: quello che vuoi (vedi punto 8).
8) QUELLO CHE VUOI: è il modo della donna per dire vai a fare in ***o.
9) NON TI PREOCCUPARE FACCIO IO: un`altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l`uomo a chiedere: `Cosa c`è che non va?` Per la riposta della donna fai riferimento al punto 3.

Se ti capita di andare in giro per la città in bici e ti accorgi di sentirti felice e appagato, guarda bene.. forse hai dimenticato il sellino...

Guerra epica tra greci e siculi. Il capo dei greci esorta i suoi: "Avanti figli di Troia!!"
E il capo dei siculi risponde: "Amuninni figghi i bottana!"

Lui: 'Amore, ho una barzelletta che ti farà cadere le tette dal ridere...'
Poi la guarda nuda e dice: 'No...forse te l'ho già raccontata...

LO SAPEVATE CHE.....
- Che è impossibile mordersi il gomito.
- Che la Coca Cola era originariamente verde.
- Che è possibile fare salire le scale ad una vacca ma non fargliele scendere.
- Che il verso di un'anatra (Quac, quac) non fa eco e nessuno sa perchè.
- Che un coccodrillo non può tirare fuori la lingua.
- Che i porci non possono fisicamente guardare il cielo.
- Che se tentate di trattenere uno starnuto, potrete causarvi la rottura di una vena nel cervello o nella nuca, e potreste morire.
- Che l'accendino è stato inventato prima dei fiammiferi.
- Che ogni re delle carte rappresenta un grande re della storia:
Picche: Re David.
Fiori: Alessandro Magno.
Cuori: Carlomagno.
Quadri: GiulioCesare.
- Che moltiplicando 111.111.111 x 111.111.111 si ottiene 12.345.678.987.654.321.
- Che in una statua equestre: se il cavallo ha due zampe per aria, la persona sul suo dorso è morta in combattimento, se il cavallo ha una delle zampe anteriori alzate,la persona è morta in seguito ad una ferita inferta in combattimento, se il cavallo ha le quattro zampe per terra, la persona è morta per cause naturali.
- Che il nome Jeep viene dall'abbreviazione usata nell'esercito americano auto per le 'General Purpose' cioè G.P. pronunciato in inglese.
- Che è impossibile starnutire con gli occhi aperti.
- Che i destri vivono in media nove anni più dei mancini.
- Che lo scarafaggio può vivere nove giorni senza la sua testa, prima di morire ... di fame.
- Che gli elefanti sono gli unici animali del creato che non possono saltare (per fortuna).
- Che una persona normale ride circa 15 volte al giorno.
- Che la parola cimitero proviene dal greco koimetirion che significa: dormitorio.
- Che nell'antica Inghilterra la gente non poteva fare sesso senza il consenso del Re (a meno che non si trattasse di un membro della famiglia reale).
Quando la gente voleva un figlio doveva chiedere il permesso al Re, il quale consegnava una
targhetta che dovevano appendere fuori dalla porta mentre avevano rapporti.
La targhetta diceva "Fornication Under Consent of the King" (F.U.C.K.).
Questa è l'origine della parola.
- Che durante la guerra di secessione,quando tornavano le truppe ai loro quartieri senza avere nessun
caduto, scrivevano su una grande lavagna 0 Killed (zero morti).
Da qui proviene l'espressione O.K. per dire tutto bene.
- Che quando i conquistatori inglesi arrivarono in Australia, si spaventarono nel vedere degli strani animali che facevano salti incredibili. Chiamarono immediatamente uno del luogo (gli indigeni australiani erano estremamente pacifici) e cercarono di fare domande con i gesti. Sentendo che l'indigeno diceva sempre Kan Ghu Ru adottarono il vocabolo inglese kangaroo(canguro).
I linguisti determinarono dopo ricerche che il significato di quello che gli indigeni volevano dire era 'Non vi capisco.'
- Che l'80% delle persone che leggono questo testo hanno cercato di mordersi il gomito!!!!!
CONSIGLIO:
Quando il tuo lavoro ti rompe, e sei sull'orlo della depressione,e niente va come vorresti, fai così:
uscendo dall'ufficio, fermati in una farmacia compra un termometro rettale johnson and johnson' (solo questa marca).
Aprilo e leggi le istruzioni.
Troverai questa frase da qualche parte: ogni termometro rettale 'johnson and johnson' è stato personalmente provato nella nostra fabbrica
Ora chiudi gli occhi e ripeti ad alta voce per 5 volte:
'sono felice di non lavorare nel reparto controllo di qualità da Johnson and Johnson' !!!!
E ORA RIDI!!!
Dai su, rimanda questo messaggio ai tuoi amici e ricordati sempre, che ci sono lavori peggiori del tuo!!!

Il parroco di un piccolo paese festeggia il suo 25° anno di sacerdozio.
Inizia il suo discorso:
"Cari compaesani, è molto difficile per un parroco tenere un discorso. Ci sono diversi aneddoti che potrei raccontarvi, ma sapete anche voi che c'è il "segreto confessionale". Perciò cercherò di raccontarvi questo:
Quando sono arrivato nella vostra comunità, 25 anni fa, mi sono domandato: ma dove sono finito?
Già alla mia prima confessione arrivò un tizio che mi confessò di aver tradito la moglie con la cognata e di averle trasmesso una malattia sessuale che si era preso dalla sua segretaria.
Ma sì, alla fine in tutti questi anni ho capito che il vostro paese non è poi così malvagio e che questa era la sola eccezione ......"
Dopo circa 20 minuti arriva il Sindaco, si scusa per il ritardo, sale sul podio e inizia il suo discorso:
"Mi ricordo benissimo quando arrivò il nostro parroco. Ho avuto l'onore di essere il primo che lui ha confessato ....."

Una strafiga bionda irlandese, scollatissima e sexy, arriva in un casino e, apparentemente un po` ``bevuta``, piazza una scommessa di 20,000 euro su un singolo numero della roulette.
Sbiascicando con il tipico accento irlandese dice di sentirsi piu` fortunata quando e` nuda, ed inizia a spogliarsi completamente, mentre la pallina della roulette scorre, e quando si ferma, salta di gioia urlando:``SIIII!!! Ve l`avevo detto che se sono nuda ho fortuna!!!``, abbraccia e bacia i croupiers presenti, raccoglie la grossa vincita e i vestiti e se ne va.
I due croupiers si guardano esterrefatti. Finalmente uno dice: ``su che numero ha vinto?``
e l`altro: ``non lo so, credevo controllassi tu...``
MORALE della storia:
Non tutti gli Irlandesi sono sempre ubriachi
Non tutte le bionde sono stupide
Ma... tutti gli uomini sono... uomini :-)

Il Potere
Un giorno la maestra di Pierino spiega, in linea di massima, agl’alunni il concetto di potere e conclude dicendo: “fatevelo spiegare più dettagliatamente dai vostri genitori che domani facciamo un tema”.
Alla sera Pierino se lo fa spiegare dal padre che gli dice: “Il potere si divide in tre: Potere Politico, Potere Finanziario, Potere Sindacale.” Mentre il padre spiega, Pierino si sta dando da fare con una scatola di cioccolatini che mangia di buon gusto. Intanto il padre prosegue: “Ad esempio, il Potere Politico è la mamma che decide un po’ per tutti ed amministra l’andamento della casa, il Potere Finanziario sono io che lavorando tutto il giorno guadagno bene e sopperisco alle necessità della famiglia e il Potere Sindacale è la Gina, la cameriera, che brontola con la mamma per il lavoro e brontola con me per lo stipendio, perchè vuole l’aumento e non è mai contenta.” Al che Pierino tra un cioccolatino e l’altro chiede al papà: “Ma papà io chi sono?” “Tu sei il popolo e purtroppo sei balia di tutti e tre i poteri.” gli risponde il padre concludendo le spiegazioni e mandandolo a letto. Durante la notte Pierino viene colto da forti dolori alla pancia (cioccolatini), và a chiedere aiuto alla mamma che dorme della grossa, allora và dalla Gina e trova il padre sopra la cameriera che la sta zompando alla grande, rimasto solo il poverino si fa tutto addosso, si pulisce alla meglio e torna a dormire. Il giorno seguente a scuola Pierino svolge il tema “Il Potere”, lo consegna alla maestra la quale stupita chiama il padre per complimentarsi per le spiegazioni che ha fornito al figlio e gli fa leggere il tema.
Svolgimento:
Quando il Potere Politico dorme, il Potere Finanziario sovrasta il Potere Sindacale e il popolo va in merda!!

Pierino chiama il padre papà....
Il papà ex comunista incallito degli anni 68 lo riprende energicamente e gli dice:
Pierino! io non sono papà...sono il Compagno.
e tua madre è la Patria perchè tu sei l`Avvenire!!!
Pierino assimila i tre concetti e si fa comprare un gelato.
La notte una diarrea immane lo sovrasta e dal suo letto grida:
``Compagno.... compagno... sveglia la patria... che l`avvenire è pieno di merda!!!!

Deserto.Postazione petrolifera.
Dopo 2 ore di aereo in assoluto deserto,un tecnico arriva alla postazione per una serie di controlli che lo impegneranno svariati mesi.
Un collega gentile gli fa visitare tutto il centro e alla fine il tecnico vede una porta chiusa e chiede: ``cosa c`è li dentro?``
e il collega:``ah...la...c`è la cammella``...``la cammella??? ``chiede il tecnico.e il collega`` e si sa....qui siamo tutti uomini,e dopo svariati mesi di astinenza abbiamo anche noi le nostre esigenze!!!``
``che schifo!!!`` esclama il tecnico.
Passano tre mesi,e il tecnico in preda a un desiderio irrefrenabile si autoconvince e chiede la chiave della porta dove sta la cammella,entra,la vede,si fa coraggio e compie l`atto estremo!!!
Finito esce e restituisce le chiavi al guardiano e il guardiano gli chiede:`` ma come??..ha già fatto???``..e il tecnico un po sorpreso gli dice:`` bhe...mezzora penso che basti...!!``..e il guardiano``strano...noi mezzora ce la mettiamo solo ad arrivare al villaggio!!!``

Finalmente due pescatori riescono a fare la vacanza di pesca della loro vita in canada.
Arrivati sul posto prendono contatto con la guida indiana che gli da le varie indicazioni.
A un certo punto,come ultima racomandazione,gli dice:
"se poi trovate un grizly che vi carica e vi viene in contro,l`unica soluzione è tirargli manate di merda in faccia!!!"
e uno dei due gli chiede: "e si...ma dove la troviamo la merda???"
e la guida...." la trovate...la trovate....!!!"

In Colombia nella banda di trafficanti di cocaina, viene scoperto un gay, viene portato in uno scantinato da un certo Ramon detto il macellaio!!!
Viene consegnato e gli dicono:``Ramon,questo est un sporco gay,il capo ha detto che per punirlo devi sodomizzarlo ripetutamente``...ramon sorride e continua ad affilare coltelli.
Dopo un po,tornano e portano altri due:
e il tipo dice: ``Ramon,questi sono altri due da punire,il primo ha rubato al capo e ha detto che devi tagliargli le mani,il secondo, oltre aver rubato ha scopato la donna del capo e gli devi tagliare mani,piedi,e uccello....!!!`` E Ramon continua ad affilar coltelli e sogghigna...
Dopo un po il primo,il gay,dice......
``scusi sig. Ramon,sa noi tre ci assomigliamo abbastanza e non vorrei che nascessero i malintesi....si ricordi che io sono quello che lo prende nel culo!!``

Un tale entra in un supermercato e nota una bella donna che lo guarda incessantemente. Finalmente lui si fa coraggio e le chiede: ``Scusi, forse ci conosciamo?``
La signora risponde: ``Credo che lei sia il padre di uno dei miei bambini.``
Lui ci pensa su un minuto poi decide che questo bambino di cui lei parla sia il risultato dell`unica volta che lui tradì la moglie.
Così dice alla donna: ``Sei tu la stripper che saltò fuori dalla torta alla festa d`addio al celibato del mio miglior amico, cinque anni fà? Quella con cui feci sesso sul tavolo della piscina mentre la tua amica mi frustava le natiche scoperte?``
La donna lo guarda con orrore e dice: ``No, io sono la maestra di suo figlio.``

Il brindisi
John O'Reilly sollevò la sua birra e disse: - Brindo affinché possa trascorrere il resto della vita tra le gambe di mia moglie! Questo brindisi gli fece vincere il premio top al pub per il miglior brindisi della serata! Quando tornò a casa disse a sua moglie: - Mary, ho vinto il premio per il miglior brindisi della serata! E lei disse: - Davvero? E a cosa hai brindato? John, rimuginando, disse: - A che possa passare il resto della mia vita seduto in chiesa accanto a mia moglie... - Oh John, ma è meraviglioso! - Mary disse. Il giorno dopo Mary incontrò per caso uno degli amici di John. L'uomo ridacchiando le disse: - John ha vinto un premio ieri sera grazie ad un brindisi su di te, Mary! E lei rispose: - Oh si, me lo ha detto. Anch'io ero un po' sorpresa. Sai, John è stato lì solo due volte negli ultimi quattro anni. Una volta si è addormentato, e l'altra volta ho dovuto tirarlo per le orecchie per farlo venire!!!

Ragazzo sfortunato
Un ragazzo entra in una farmacia e dice al titolare: - Dottore, mi dia un preservativo; la mia nuova ragazza mi ha invitato a cena a casa sua. Usciamo già da tre mesi e la cosa si sta facendo "calda". Penso proprio che stasera le farò provare il biscotto...- Il farmacista gli dà il preservativo ed il giovane esce. Rientra immediatamente e dice: - Dottore, per favore, me ne dia un altro, perché anche la sorella della mia ragazza è un gran pezzo di gnocca; non fa altro che incrociare le gambe davanti a me e qualche volta le vedo anche la topa! Mi sa che anche lei vuole qualcosa, e, dato che stasera vado a cena da loro... sa com'è...- Il farmacista gli dà il secondo preservativo e lui esce. Come prima, rientra immediatamente e dice: - Dottore, forse è meglio che me ne dia un altro, perché anche la mamma della mia fidanzata è una gran topa! La signora, quando la figlia non c'è, mi si struscia addosso in un modo che mi fa impazzire, e siccome stasera vado a cena da loro, capisce...- Arriva l'ora di cena e il ragazzo è seduto a tavola a fianco della fidanzata, con la madre e la sorella di fronte. Entra il padre della fidanzata e si siede a tavola. Il ragazzo abbassa immediatamente la testa, unisce le mani e comincia a pregare: - Signore, grazie per questo cibo, bla bla bla, ti ringraziamo per questo cibo...- Passano cinque minuti e lui prosegue: - Benedici Signore questo pane, bla bla bla...- Tutti si scambiano sguardi sorpresi; la fidanzata gli si avvicina e gli sussurra all'orecchio: - Amore, non sapevo che fossi così credente!- E lui: - E io non sapevo che tuo padre facesse il farmacista!!!-

L'amante e il Bambino
Una donna spesso riceve il suo amante in casa durante la giornata quando il marito è a lavorare, senza sapere che il figlioletto di 9 anni si nasconde nell'armadio. Un giorno il marito rientra improvvisamente e la donna nasconde l'amante nell'armadio con il bimbetto.
Il piccolo dice: "Com'è buio qua dentro!"
E l´uomo, preso alla sprovvista: "Eh, sì..."
Bimbetto: "Io ho una mazza da baseball!"
L´uomo: "Bene, che bello..."
Bimbetto: "Vorresti comprarla?"
L´uomo: "No, grazie."
Bimbetto: "Lì fuori c´è il mio papà..."
L'uomo: "Ok, quanto vuoi per la tua mazza da baseball?"
Bimbetto: "750 euro"
Qualche giorno dopo il bimbetto si ritrova nuovamente nell´armadio con l´amante della madre.
Di nuovo, dice: "Com´è buio qua dentro!"
E l´uomo: "Eh, sì..."
Bimbetto: "Io ho un guanto da baseball!"
L´uomo, memore della volta prima, chiede subito: "Quanto vuoi per il guanto?"
Bimbetto: "250 euro"
L´uomo: "Va bene...!"
Giorni dopo il padre dice al bimbetto: "Prendi il tuo guanto e la tua mazza che andiamo al parco a fare qualche lancio!"
E il bimbetto: "Non li ho più, li ho venduti!"
Il padre: "Come li hai venduti? E quanto ti sei fatto dare?!"
Il Bimbetto, tutto fiero: "Mille euro!"
Il padre: "Ah, quello che hai fatto non è bello! Non si vendono le proprie cose per un prezzo così alto agli amici. È molto più di quello che li ho pagati io quando te li ho regalati! Ora andremo insieme in chiesa e ti confesserai"
Vanno in chiesa e il padre accompagna il bimbetto al confessionale, lo fa entrare e gli chiude la porticina.
Subito il piccolo dice: "Com´è buio qua dentro!"
E il prete: "Non ricominciamo, eh!..."

Gianni e la Maestra
La maestra chiede a Gianni: "Ci sono cinque uccelli appollaiati su un ramo. Se spari ad uno degli uccelli, quanti ne rimangono?"
Il bambino risponde: "Nessuno, perché con il rumore dello sparo voleranno via tutti".
La maestra "Beh, la risposta giusta era 'quattro', ma mi piace come ragioni".
Allora Gianni dice "Posso farle io una domanda adesso?
La maestra "Va bene" "Ci sono tre donne sedute su una panchina che mangiano il gelato. Una lo lecca delicatamente ai lati; la seconda lo ingoia tutto fino al cono, mentre la terza dà piccoli morsi in cima al gelato. Quale delle tre è sposata?"
L'insegnante arrossisce e risponde "Suppongo la seconda... quella che ingoia il gelato fino al cono"
E Gianni "Beh, la risposta corretta è 'quella che porta la fede', ma mi piace come ragioni".

Due amiche
Due amiche escono a cena; all'uscita dal ristorante dopo un'allegra serata accusano dolori di pancia lancinanti: "Non riusciamo ad arrivare a casa..... dobbiamo fermarci!" Sicchè si fermano in un cimitero e lì espletano il bisogno incontenibile. Una volta che hanno terminato, sorge il problema della carta igienica. "Senti... io uso le mutande" "Sei matta chissà cosa penserà tuo marito quando torni e ti trova senza mutande...." "E' lo stesso... io uso quelle". "Io le mutande non le ho.... uso il mazzo di fiori freschi che c'è in questa tomba". L'indomani i mariti delle rispettive amiche si incontrano: "Allora cosa ti ha raccontato tua moglie della cena di ieri sera?" "Taci va'... è rientrata senza mutande!" "Ah sei fortunato.... la mia aveva un biglietto nel culo con scritto: GLI AMICI TI RICORDERANNO SEMPRE....."

Golosello!
Su un treno per Venezia viaggiano, affiancati, un distinto signore che sta leggendo il giornale
ed una sventolona bionda con minigonna ascellare.
All'ingresso di una galleria, l'uomo perde ogni inibizione e mette una mano sul ginocchio della biondona.
Lei si avvicina e gli sussurra all'orecchio:
- Golosello!
Lui, eccitatissimo per il complimento, non sta piu nella pelle e le mette una mano sulla coscia.
Lei si avvicina, lo accarezza e gli dice ancora:
- Golosello!
Lui ormai ha perso la testa, e sicuro delle intenzioni della donna parte spedito: mette una mano tra le cosce ma, allibito, la ritrae immediatamente.
E lei, ad alta voce: - O benedeto fiol, te ghe l'ho dito fin da subito che "g'ho l'osello"!

Sherlock Holmes e il Dr. Watson vanno in campeggio. Dopo una buona cena ed una bottiglia di vino, entrano in tenda e si mettono a dormire.
Alcune ore dopo, Holmes si sveglia e, col gomito, sveglia il suo fedele
amico:
- Watson, guarda verso il cielo e dimmi cosa vedi...
Watson replica:
- Vedo milioni di stelle.
Holmes:
- E questo, cosa ti induce a pensare?
Watson pensa per qualche minuto:
Dal punto di vista astronomico, questo mi dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di pianeti.
Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno si trova nella costellazione del Leone.
Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto di notte.
Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo solo degli esseri piccoli ed insignificanti.
Dal punto di vista meteorologico, presumo domani sia una bella giornata.
Invece lei cosa ne deduce?
- Watson... ma vaffanculo... ci hanno fregato la tenda!!!

Una donna arriva di corsa a casa, spalanca la porta e tutta trafelata urla:
"Caroooooo! Prepara le valigieeee!
Si parte: ho appena vinto al superenalotto: 90 milioni di euro. whooo!"
"Grande!" ......
risponde tutto eccitato il marito "......valigie per la montagna o per il mare?"
"Chi se ne frega. Basta che ti levi dai coglioni..."

Reception di un hotel. Un tipo urta il seno di una signora.
Lui: 'Se ha il cuore morbido come il seno saprà perdonarmi'
Lei: 'Se ha l'uccello duro come il gomito, stanza 241.'

Una ragazza va da un prete per parlargli: 'Padre, io ho comprato due pappagalline.
Volevo insegnargli a parlare, ma loro dicono solo una frase!'. 'E cosa dicono?
'Ciao, siamo due prostitute! Vuoi divertirti un po'?'.
'Accidenti... Che scandalo!
Fai cosi: 'Io ho due pappagalli maschi a cui ho insegnato invece a pregare e leggere la bibbia!
Li mettiamo vicini cosi imiei lo insegneranno alle tue!'.
'Oh grazie, grazie infinite!'.
La ragazza porta le pappagalle, le mette vicino a quelli del prete che stavano dicendo il rosario.
Le due iniziano: 'Ciao, siamo due prostitute!Volete divertirvi un po'?'.
E un pappagallo all'altro:
'Metti via la bibbia Frank! Le nostre preghiere sono state esaudite!'

- Hai sentito? Il nostro capo è morto.
- Si.
- E' tutto il tempo che mi sto chiedendo chi sia morto con lui.
- Come sarebbe ... "con lui"?
- Ma sì, ho visto che c'era scritto:
"...con lui muore uno dei nostri più instancabili lavoratori .."

Un impresario a un altro:
- Come mai i tuoi impiegati arrivano sempre così puntuali?
- Facile, 30 impiegati e solo 20 posti auto

- Noi cerchiamo un uomo che non ha paura di nessun lavoro e che non si dà mai malato...
- Bene, mi assuma, che vi aiuto a cercarlo

- Rossi, lo so che il suo stipendio non è sufficiente per potersi sposare,
ma un giorno me ne sarà riconoscente.

- Capo, posso uscire due ore prima oggi?
Mia moglie vuole andare per negozi con me"
- Non se ne parla nemmeno!
- Grazie capo, lo sapevo che non mi avrebbe lasciato nei casini........

Un elefante dice ad un cammello:"Come mai hai le tette sulla schiena?"
E l'altro:"Ma dimmi tu se me lo deve dire uno col pisello sulla faccia!

Un bambino chiede alla zia:
"Zia, zia, perché non hai bambini?"
E lei:
"Perché la cicogna non me li ha portati"
"Cambiare uccello no?"

C`era una ragazza tanto brutta, ma tanto brutta che non riusciva a trovare un fidanzato.
Disperata, chiese aiuto a una veggente, che dopo aver consultato la sfera le disse: "Cara mia, vedo che in questa vita non avrai fortuna in amore. Però ho una buona notizia: nella prossima vita sarai bellissima e gli uomini cadranno ai tuoi piedi a dozzine". La ragazza uscì risollevata e contenta, pensando al suo radioso futuro. Mentre camminava notò un alto cavalcavia sull`autostrada e lo raggiunse. Prima avesse teminato questa vita, pensò, prima avrebbe cominciato la prossima. Chiuse gli occhi e si lanciò nel vuoto, ma sfortunatamente cadde sopra un camion di banane che passava di sotto, e il colpo la fece svenire.
Quando si risvegliò, ancora intontita, credendo fermamente di trovarsi nella nuova vita, prima di aprire gli occhi palpò le banane tutt`intorno, fece un grande sorriso e felice esclamò: "Calma ragazzi, calma... uno alla volta!"

Stazione dei Carabinieri
...squilla il telefono.
Il Carabiniere di servizio alza la cornetta e dice: ` Chi rompe i coglioni a quest`ora?`
Dall`altra parte si sente strillare : `Lei non sa chi sono io!! Sono il GENERALE!!!!`
il Carabiniere con un filo di voce risponde: `..e lei, sa chi sono IO?`
Il generale sbalordito risponde: `No.`
E il Carabiniere dice: `Che culo!` e attacca.

Due Carabinieri vicino alla ferrovia, passa un Eurostar a 200 all`ora
Uno dice all`altro: - Ma hai visto che veloce quella locomotiva?
E l`altro: - Però anche i vagoni non scherzano!!!

Due carabinieri sono dirimpettai nello stesso condominio.
Una mattina, in caserma, prima di iniziare il turno di servizio, uno fa all`altro: - Ehi Benedetti, sei proprio un cretino!!! Faresti meglio a chiudere le persiane la sera. Ieri sera ti ho visto che scopavi con tua moglie!
- Lo vedi che il cretino sei tu? Io ieri sera a casa manco c`ero !!!!!!!

Un Carabiniere torna in caserma da una missione con una broncopolmonite tremenda.
Tutti a chiedere: - Ma come hai fatto a prenderti la broncopolmonite?
- Eh... sul treno c`era il vetro del finestrino rotto, ed ho dovuto sopportare il vento in faccia per tutto il viaggio!
- Ma non potevi cambiare posto?
- E sì... con chi lo cambiavo? Non c`era nessuno nello scompartimento!

Un extracomunitario nero, ma che più nero non si può, gira triste e sconsolato perchè essendo senza documenti rischia di essere rimpatriato.
Mentre cammina vede un portafogli per terra, lo apre e trova dei documenti, finalmente!!!
Legge il nome, ``Leonardo di Caprio``. Beh, meglio di niente si dice il nero, e si mette in tasca il portafogli.
Gira l`angolo e incontra due Carabinieri.
- Documenti.- gli fa uno. E il nero tira fuori subito quelli trovati per terra.
Il carabiniere legge...: ``Leonardo di Caprio``... Guarda il nero... guarda i documenti... guarda il nero...e guarda i documenti
Ad un certo punto l`appuntato si rivolge al suo comandante: - Comandante... ma il Titanic è affondato, o è andato a fuoco?

Un carabiniere prestando servizio di sicurezza presso il mercato, vede unvecchietto sopra un camion pieno di mele,che le sbuccia e mette in un sacchetto i semi.
Incuriosito il Carabiniere glichiede: `Mi dica, perchè raccoglie i semi?`
L`uomo del camion sicuro di se: `Ma lei non lo sa che i semi delle melesviluppano l`intelligenza!?`.
Il Carabiniere sempre piu incuriosito gli chiede: `E che cosa ne fa poi dei semi? Li vende?`.
E l`uomo: `Certamente!`.
`E quanto costano?`.
`5 euro l`uno!`.
`OK! Voglio provarli: me ne dia tre`.
L`uomo prende i 15 euro dal carabiniere e consegna i tre semi.
Il carabiniere se li mangia e poi pensa ad alta voce: `Maronna! Ma con 15 euro mi compravo 20 kg di mele, le sbucciavo ed avevo molti piu semi`.
E l`uomo: `Vede? E` gia diventato piu intelligente di prima!`.
`Minchia, ha ragione! me ne dia altri tre...`

Una donna va all`IKEA a comprare un mobile perché là costano meno.
Torna a casa, lo monta, ma quando ha finito passa la metropolitana (vive proprio sopra la stazione di P.le Loreto) e il mobile cade a pezzi a causa delle vibrazioni.
Allora incazzata come una iena, lo rimonta.
Ha appena finito e brooommm passa ancora il metrò e il mobile si smonta.
Lo rimonta una terza volta ma appena passa il metrò il mobile ricade in mille pezzi.
Allora indispettita telefona all`IKEA e quelli gli mandano un tecnico.
Anche il tecnico appena ha finito di montare il mobile, constata che al passare del primo metrò cade a pezzi.
Allora dice alla signora: `Aspetti! Adesso lo monto, poi entro nel mobile e aspetto che passi il metrò. Così vedo dall`interno dove sta il problema`. Detto, fatto. Appena entra nel mobile, rincasa il marito che, visto il mobile, dice: `Cara! Che bel mobile!!!`
Si avvicina e lo apre. Vede il tecnico e gli chiede: `E lei chi è? Cosa ci fa dentro al mobile?`
Il tecnico risponde: `Guardi, le dico che sono qui per trombarmi sua moglie, perché tanto se le dicessi che sto aspettando il metrò non mi crederebbe mai!`

Un enorme camionista sta bevendo una birra seduto al bar, quando entra un omino che timidamente chiede di chi sia il pit bull legato fuori del bar.
Il camionista si alza e dice: ``È mio! Perché ti da fastidio?``
``No.`` risponde l`omino ``È che il mio cane l`ha appena ucciso``
``Che cosa? Il mio pit bull ucciso? Ma che razza di cane hai?``
``Un chihuahua.``
``E come cavolo fa un chihuahua ad uccidere un pit bull?``
``Credo che gli sia andato di traverso.``

Un tipo va al parco con il suo chihuahua a fare una passeggiata,quando d`improvviso esce un dobermann da un cespuglio che,dopo una breve lotta,lo azzanna e se lo mangia..
L`uomo torna a casa triste e non tarda a decidere di comprarsene un altro.
Felice fa ritorno al parco ma mentre la bestiola fa pipi`dietro una pianta arieccoti il dobermann che si sbrana pure questo.
Dopo un par di settimane e l`omino si ripresenta al parco con un bassotto luungo luungo,passan giusto pochi minuti che il malvagio dobermann salta fuori da un cespuglio e comincia una lotta furibonta col bassotto:morsi graffi,s`alza subito un grande polverone e..sorpresa!!il bassotto s`e`mangiato il cagnolone!
Salta fuori a sto punto il suo padrone che piangendo disperato dice:``il mio dobermann!ho speso un patrimonio per farlo addestrare!!``
E l`omino:``sapesse quanto ho speso io a far la plastica al caimano!!``

Due coniugi milanesi sono afflitti dal fatto che lei non riesca mai a
raggiungere l'orgasmo.
Un mattino al risveglio lei dice al marito:
" Sai ho fatto un sogno in cui mentre facevamo l'amore un negro ci
sventolava nudo con un ventaglio da un'angolo della stanza e io godevo da
pazzi..." e allora propone al marito di provare a mettere in atto il suo
sogno.
Il marito dapprima perplesso, infine si lascia convincere e scende in strada finchè non trova un bel ragazzo di colore e lo invita a partecipare.
Lo mettono nell'angolo della stanza con il ventaglio in mano e cominciano a fare l'amore....ma dopo un pò, niente, la moglie non prova nulla.
Allora lei dice: " magari il sogno lo ricordo confuso,...chissà che non invertendo le parti non possa poi funzionare..." al che il marito ancora titubante, finisce per pensare che se puo funzionare, ben venga.
Scaccia il negro dall'angolo, gli strappa il ventaglio dalle mani e lo spedisce in letto dalla moglie.
Dopo poco lei comincia a urlare aggrappandosi alle lenzuola con le mani tra i capelli lasciandosi andare ad orgasmi multipli.
Il marito nell'angolo allora esclama " T'è vist....pirla d'un negher, cuma l'è che se fa a sventulà...??"....

Una donna entra in farmacia.
- Per favore, vorrei dell'arsenico.
Trattandosi di un veleno letale, il farmacista chiede informazioni prima
di accontentarla.
- E a che le serve, signora?
- per ammazzare mio marito.
- Ah! capisco...
però in questo caso purtroppo non posso darglielo....
La donna senza dire una parola estrae dalla borsetta una foto di suo
marito a letto con la moglie del farmacista.
- Chiedo scusa, non sapevo avesse la ricetta.....

Aneddoto di una persona...fedele???
Io ero molto felice: la mia fidanzata ed io eravamo insieme da più di un anno, perciò decidemmo di sposarci.
I miei genitori ci aiutarono in tutti i modi possibili, i miei amici mi assecondavano,
la mia fidanzata era un incanto.
C'era solo una cosa che mi dava molto fastidio: la migliore amica della mia fidanzata.
Era intelligente e sexy,
delle volte mi faceva il filo, turbandomi...
Un giorno, l' amica della mia fidanzata mi telefonò e mi chiese di andare a casa sua per aiutarla con la lista degli invitati
al matrimonio: quindi io andai.
Era da sola e quando arrivai, mi sussurrò che (nonostante dovessi sposare la sua migliore amica) nutriva sentimenti e desideri verso di me e che non poteva più nasconderli.
Prima di sposarmi e compromettere la mia vita e quella della sua migliore amica, voleva fare l'amore con me per una volta sola.
Cosa potevo dirle,talmente sorpreso, che non dissi una parola.
Lei disse: 'Andrò in camera e
(se lo desideri) entra e sarò tua.'
Ammirai il suo meraviglioso fondo schiena...
come si muoveva al salire le scale!!!
Mi alzai dalla poltrona e rimasi lì in piedi
per un pò...allora mi girai...
andai alla porta d'ingresso...aprii e uscii!!!
Mi avviai verso la mia auto...
La mia fidanzata era fuori con lacrime agli occhi, e mi disse: 'sono felice e orgogliosa di te: hai superato la mia piccola prova...non potevo scegliere un uomo migliore come sposo!'
MORALE:
Lascia sempre i preservativi in macchina!!!

Un avvocato e un ingegnere stanno pescando ai Caraibi.
L`avvocato dice: ``Io sono qui perche` la mia casa e` bruciata e con lei tutto cio` che possedevo. L`assicurazione però ha pagato tutto``.
Allora l`ingegnere dice: ``Ma guarda la coincidenza. Io sono qui perche` la mia casa e tutti i miei beni sono stati distrutti da un`inondazione, e la mia assicurazione ha pagato per tutto``.
L`avvocato rimane un po` perplesso e poi chiede: ``Ma come diavolo hai fatto a provocare l`inondazione?``.

DUE AMICI SICILIANI:
- SALVATORE: Ciao Pasquà,...alooora cummè l`Inghiltttterrra.???
- PASQUALE: Ah, Turi,....è magnifica,...ma cci sono cose che nun capiscu.....
- SALVATORE: Dicci Pasqua,...dicci.....
- PASQUALE: Prendi ad esempio le strade,...lunghe,...laaaggheee,...quattttro cussie di maccia,.....e le chiamano ``Strittte`` - I pummmman,...atti,.. due piani e,...li chiamano "Bbbbasssse".!!!! - E fimmmmine, atte, bionde, occhi azzurri, cu zinne tante,....e.... le chiamano ``Uommene".!!!!! - I cavalli, sint'a cchista, invece le chiammano "uorsi" e i piccirilli, o' guaglioncelli, li chiamano "bovi" . Ma una cosa che proprio nun capiscu è che al cartello di Stop ce sta scrittu: ONEWAY..... - MA CHE MINNNNCCHIA TE NE FOTTE ATTIA ONNE VADO IO.????????????

LE MOGLI
- Se un altro uomo ti ruba la moglie non c`è miglior vendetta che lasciargliela.
Sacha Guitry
- Dopo il matrimonio,marito e moglie diventano come le facce della stessa moneta; non possono vedersi, però stanno insieme.
Hemant Joshi
- In ogni caso, sposati.
Se è una buona moglie, sarai felice. Se è una cattiva moglie, sarai un filosofo.
Socrate
- Le mogli ci ispirano grandi cose, il guaio è che non ci permettono di conseguirle.
Dumas
- Recentemente ho letto che l`amore è una questione di chimica.
Deve essere per questo che mia moglie mi tratta come se fossi un rifiuto tossico.
David Bissonette
- La grande domanda... alla quale non ho potuto rispondere... è: Che vuole una moglie?
Sigmund Freud
- Ho scambiato alcune parole con mia moglie.... e lei mi ha risposto con alcuni paragrafi.
Anónimo
- `La gente ci chiede il segreto del nostro lungo matrimonio. Noi riserviamo tempo per andare al ristorante due volte alla settimana. Lume di candela, cena,musica di sottofondo e ballo. Lei ci va i giovedì ed io i venerdì.
Henny Youngman
- `Non mi preoccupa il terrorismo. Sono stato sposato per due anni`
Sam Kinison
- `C`è una maniera di trasferire soldi che è più rapida che alla banca. Si chiama matrimonio.`
James Holt McGavran
- `Ho avuto sfortuna con le mie due mogli. La prima mi ha lasciato, la seconda... no.`
Patrick Murray
- Due segreti per mantenere vivo il matrimonio:
1. Quando hai torto, ammettilo
2. Quando hai ragione, taci.
Nash
- La maniera più efficente per ricordare il compleanno di tua moglie è quella di dimenticartene una volta.
Anónimo
- Sai che facevo prima di sposarmi?
Quello che volevo.
Henny Youngman
- Io e mia moglie siamo stati felici per vent`anni. Poi ci siamo conosciuti.
Rodney Dangerfield
- Una buona moglie perdona sempre a suo marito quando si è sbagliata.
Milton Berle
- Il matrimonio è l`unica guerra nella quale uno dorme con il nemico.
Anónimo
- Un uomo mise un annuncio su un giornale: `Cerco moglie`. Il giorno seguente ricevette un centinaio di lettere. Tutte dicevano la stessa cosa: `Ti cedo la mia.`
Anónimo
- Primo uomo(orgogliosamente): `Mia moglie è un angelo!`
Secondo uomo: `Sei fortunato, la mia è ancora viva.`
Anónimo

Se in questa classe c`è qualche idiota si alzi in piedi" fa la maestra con tono sarcastico alla classe.
Dopo un lungo silenzio, Pierino si alza.
"Bene, Pierino, dimmi perché tu ti consideri un idiota?"
"Sinceramente non penso di esserlo" - dice - "ma non mi piaceva che lei rimanesse in piedi tutta sola."

In piena stagione, un ristoratore di Viareggio viene abbandonato dal cuoco e si mette a cercarne un altro, d’urgenza. Ma siamo in alta stagione e non se ne trovano. Poi si presenta uno, ma è un cinese, col codino, gli occhialoni, i denti in fuori…L’oste lo guarda e scuote la testa.
- No, non posso, qui vogliono la cucina locale.
E il cinese: - Ma io so fale tutta cucina toscana, libollita, fiolentina, tutto, tutto,
- Mah - fa l’oste, dubbioso - i miei clienti poi vengono i cucina e parlano col cuoco…
- Oh, ma io parlale benissimo italiano, io abituato.
- Eh, ma bisogna sapere anche le cose di cultura, i poeti…
– Io studiato poeti, Nel mezzo del cammin di nostla vita… Chiale flesche dolci acquje… I ciplessi che da Bolgheli… Tutto conosce!
- Ma bisogna anche sapere cose più… popolari. I proverbi…
– Conosce, conosce plovelbi. Tu dile uno e vede che io so!.
- Tanto va la gatta al lardo…
E il cinese: - … che ci lascia lo zampino…. sapele, sapele…
-Il diavolo fa le pentole…
- Ma non i copelchi.
Oste: - La gatta frettolosa …
- Fatto gattini ciechi…
Oste: — Can che abbaia…
Cinese: - … è poco cotto!

La bambina chiede alla mamma:
"Mamma, come nacque la razza umana?"
La mamma risponde: "Dio creò Adamo ed Eva e loro ebbero dei figli. Così nacque la razza umana."
Due giorni dopo, la bambina fece la stessa domanda al papà.
Il padre risponde : "Molti secoli fa esistevano le scimmie. Con il passare degli anni si svilupparono e si trasformarono in uomini. E’ così che nacque la razza umana."
Molto confusa, la piccolina, si rivolge alla mamma e le chiede:
"Mamma, come mai tu mi dici che la razza umana fu creata da Dio e papà mi dice che proveniamo dalla scimmia?"
"Tesoro," le risponde la mamma, "io ti ho parlato della mia famiglia e papà della sua."

Un giovane gallo è arrivato nel pollaio, per sostituire quello vecchio. “Domani mattina” dice il galletto “dormi pure tranquillo, che alle galline ci penso io!”
“Senti” risponde il vecchio gallo: “Sii gentile e lasciami almeno quelle più anziane, sai siamo cresciuti insieme...”
“Neanche per sogno” afferma il galletto, “ormai sono io il gallo ufficiale, quindi lasciami lavorare e stattene pure tranquillo!”.
Il vecchio gallo, che non è disposto ad abbandonare così presto, gli fa una proposta: “Senti, facciamo una gara: tre giri di cortile, mi dai dieci metri di vantaggio: se vinco io mi lasci le galline vecchie, se vinci tu, invece, ti prendi tutto il pollaio”.
Sicuro di vincere il giovane gallo accetta. Viene data la partenza e, dopo un giro, sta già per raggiungere il vecchio gallo, quando un colpo di fucile stende secco il galletto e si sente la voce del contadino: “Porca troia, è già il terzo gallo frocio che mi vendono!!!”

PRIMA DELLE NOZZE:
LEI: Ciao!
LUI: Finalmente! Da quanto tempo aspettavo questo momento!
LEI: Vuoi che vada via?
LUI: No! Come ti viene in mente? Solo a pensarci, rabbrividisco!
LEI: Mi ami?
LUI: Certamente! A tutte le ore del giorno e della notte!
LEI: Mi hai mai tradito?
LUI: No! Mai! Perché me lo chiedi?
LEI: Vuoi baciarmi?
LUI: Sì, ogni volta che ne ho l'occasione!
LEI: Saresti mai capace di picchiarmi?
LUI: Sei impazzita? Lo sai come sono io!
LEI: Posso fidarmi di te?
LUI: Sì!
LEI: Tesoro...
SETTE ANNI DOPO LE NOZZE:
BASTA LEGGERE IL TESTO DAL BASSO IN ALTO.

Un padre entra nella camera della figlia e la trova vuota con una lettera sul letto. Presagendo il peggio, apre la ettera e legge quanto segue: "Caro papà, mi dispiace molto doverti dire che me ne sono andata col mio nuovo ragazzo. Ho trovato il vero amore e lui, dovresti vederlo, è cosí carino con tutti i suoi tatuaggi, il piercing e
quella sua grossa moto veloce. Ma non è tutto, papà:
finalmente sono incinta e Abdul dice che staremo benissimo nella sua roulotte in mezzo ai boschi. Lui vuole avere tanti altri bambini e questo è anche il mio sogno. E dato che ho scoperto che la marijuana non fa male, noi la coltiveremo anche per i nostri amici, quando non avranno più la cocaina e l'ecstasy di cui hanno bisogno. Nel frattempo, spero che la scienza trovi una cura per l'AIDS così Abdul potrà stare un po' meglio: se lo merita! Papà, non preoccuparti, ho già 15 anni, so badare a me stessa.
Inoltre Abdul, forte dei suoi 44 anni di età, mi segue e mi consiglia al meglio nelle scelte, come quella di convertirmi all'islam. Spero di venire a trovarti presto così potrai conoscere i tuoi nipotini. La tua adorata bambina.
P.S.: tutte balle, papà! Sono dai vicini. Volevo solo dirti che nella vita ci sono cose peggiori della pagella che ti ho lasciato sul comodino. Ti voglio bene!"

IL RAPPORTO SESSUALE PERFETTO E LA REALTA'
IL PERFETTO RAPPORTO SESSUALE SECONDO LA DONNA:
Lei arriva a casa di lui con 45 minuti di ritardo, ampiamente giustificato dalla scelta del vestito.
Lui la riceve in smoking, musica soft, luce soffusa che viene da candele profumate, un enorme mazzo di rose rosse offertole in ginocchio.
Lei sorride soddisfatta e accetta l`omaggio floreale.
A tavola, cena preparata da lui: carpaccio di pesce spada, tagliolini al tartufo bianco, aragosta alla griglia e champagne. Il tutto in porzioni calibrate alla perfezione per la dieta di lei.
Finita la cena, regalino: anello di brillanti dentro la coppa di champagne che lui le offre mentre l`accompagna in salotto vicino al caminetto.
Lei accetta con un sorriso.
Lui accende l`impianto, diffondendo per la casa la sua canzone preferita. Ballo lento stretta al suo petto ampio e caldo.
Poesia d`amore scritta appositamente per l`occasione, sussurrata all`orecchio. Labbra che si sfiorano e poi finalmente si incontrano in una passione senza fine. Le mani di lui, mantenute perfettamente da una sessione di manicure, che scorrono gentili sul corpo di lei.
Abbandono tra le sue forti braccia. Lui che la solleva e la porta, sempre guardandola negli occhi, in camera, dove li aspetta un enorme letto a baldacchino bianco con cuscini dappertutto.
Lui la spoglia lentamente con baci leggeri su tutto il corpo e l`adagia dolcemente sui cuscini.
Lui si spoglia lentamente come uno spogliarellista professionista, il corpo statuario di lui che scivola sul corpo di lei e si sofferma con la bocca nella sua intimità.
Lei raggiunge l`apice del piacere almeno un paio di volte, cercandodi trattenere le sue sedate voglie.
Piatto forte: la sua perfetta virilità la riempie; lei rilassata, lui fa tutto il lavoro, con dolcezza e abilità. Lei raggiunge parecchi orgasmi, in attesa di quello del suo uomo.
Lui la riempie di complimenti.
Lei si sente bella come un angelo e focosa come un diavolo. Si appaga quando vede che con le sue grazie riesce a far raggiungere l`orgasmo anche a lui.
Lui che si sdraia nel letto al suo fianco ed inizia una pratica di coccole, grattini e bacini che continuano anche durante il sonno di lei. Sonno profondo da bambina, la mattina dopo colazione a letto.
IL PERFETTO RAPPORTO SESSUALE SECONDO L`UOMO:
Arrivo a casa di lei, gli apre la porta vestita di pizzo nero, reggiseno a balconcino (quarta abbondante), giarrettiere senza mutande.
Si mette a quattro zampe e lo accompagna direttamente in camera daletto. Dopo aver miagolato si lecca le labbra e apre la bocca invitante.
Lo sventrapapere esce dalla tana fiero e scattante. Spontaneo ``oooh``di ammirazione di lei che dice: ``Oddio che bestia!. Mi ci starà dentro?``
Aperitivo alla bolognese (fellatio) di 10 minuti, senza orgasmo, con lei che mugola e gli prende le mani e se le mette sulla testa chiedendo di essere usata; primo orgasmo di lei, senza alcun contatto fisico.
Schiocco delle dita di lui e lei si alza in piedi. Altro schiocco: i (pochi) indumenti di lei cadono a terra. Prima penetrazione: lui sta in piedi e se la carica addosso.
Lei spalanca gli occhi incredula di tanta virilità.
Lui la regge per un quarto con le braccia e per tre quarti con il pene. Durata 18 minuti, durante i quali lui la porta in giro per la casa e guarda quà e là, tanto per ambientarsi.
Cambio posizione: alla pecorina, 25 minuti, con lei con i gomiti appoggiati al tavolo. Piatti e bicchieri che cadono a terra.
Lei ha un orgasmo ogni 30-40 secondi, con ululati che confermano a tutto il condominio la possenza virile del vero maschio latino.
Cambio posizione: a terra, stile missionario e variante acrobatiche, totale 23 minuti.
Lei si frattura un`ulna contro un mobile ma gode talmente tanto che non se ne accorge.
Altro cambio: smorzacandela, 36 minuti. Lei urla, si sente posseduta come non mai e implora di continuare. Al quarantesimo orgasmo avviene il miracolo dell`eiaculazione femminile gridando di vedere la Madonna.
Lui va in cucina e si beve un paio di zabaioni e prende alcune fialette di carboidrati a rilascio immediato, per recuperare le forze.
E` passata più di un`ora di rapporto continuato e, nonostante la pausa, lei si scusa che ``le brucia un po```. Gli strizza l`occhiolino facendo intendere che ci sono anche altre strade disponibili.
Sodomia, 43 minuti: lei viene venti volte e lo implora di sculacciarla perchè è una cattiva bambina. Le sculacciate vengono elargite mentre in Tv la Lazio vince il derby 5-0. Gran finale: pompino ``stile gola profonda`` sotto la doccia. Fuochi di artificio e applausi fragorosi di tutti gli abitanti del quartiere.
Riposo del guerriero: birra doppio malto gelata mentre guarda i goal, lei in ginocchio e febbricitante di piacere gli sussurra che si è sentita scopata davvero per la prima volta in vita sua.
Lui di tutta risposta emette un rutto fragoroso che le spettina i capelli, lei si eccita e implora di poter eseguire una nuova fellatio, che le viene concessa con magnanimità.
Dormita epocale con russata e scoreggie tonanti.
LA REALTA`:
Si conoscono in discoteca dove praticano il Merengue di giovedì sera.
Escono e adesso sono sulla FIAT Punto di lui ed iniziano a pomiciare.
Fiato di lui: 2 margarita e 2 tequila sunrise.
Fiato di lei: 12 sigarette.
Praticamente una distilleria clandestina che lecca un portacenere.
Lui le mette le mani addosso, saltando accuratamente il collo per afferrarle con forza il seno; a lei non dà propriamente fastidio, e ricambia vagamente con delle strofinate sulla coscia di lui.
Lui la crede eccitata, sbottona i pantaloni, le mette una mano dietro la nuca e cerca di spingerle la testa verso il basso. Il collo di lei diventa marmoreo, quanto quello di Mike Tyson mentre riceve un diretto.
Lui insiste poco, poi i crampi al bicipite gli fanno intuire che sia il caso di smettere e decide di pomiciare ancora un po`.
Illuminazione di lui: ``Se gliela lecco io, lei non potrà rifiutarsi di ricambiare``.
Lui scavalca i sedili, mette in folle col ginocchio ed è costretto a tirare il freno a mano di fretta per non finire in fondo al parcheggio.
Con il culo sposta lo specchietto retrovisore e col piede alza il volume dell`autoradio al massimo spostando automaticamente la frequenza su Radio Maria. Si becca quindi un rosarione a squadre con la stessa rumorosità di un jet in decollo.
Si fionda tra le gambe di lei e le alza la gonna. Cerca di infilarle la lingua da qualche parte, ma complice la cellulite a materasso e il tanfo di gnu in putrefazione il compito è arduo. Alla fine riesce a trovare qualcosa che a naso assomiglia a una vagina, ma la barba incolta nonchè la palese inettitudine rendono l`esperienza scarsa.
Lei reagisce freddina, lui capisce che il pompino è ormai un miraggio.
Nuovo piano. Lui si alza con sguardo da mandrillo e estrae il portafoglio. Da sotto lo scudetto della A.S. Roma estrae un preservativo. Fallisce il primo tentativo di apertura del preservativo perchè gli scivola sotto il sedile. Fallisce il secondo perchè lui si mangia le unghie e non riesce ad aprire la bustina.
Lei in un momento di compassione gli apre il preservativo.
Lui estrae fiero il suo membro.
Lei lo guarda e gli passa il preservativo annunciando che non ha una manualità sufficiente per metterglielo.
Dopo tre tentativi lui riesce a infilarsi il preservativo.
Osserva fiero che gli arriva a metà senza capire che l`ha solo messo al contrario.
Lui si mette in qualche modo sopra di lei e inizia a pompare come un forsennato.
Lei lo lascia fare per una decina di secondi, poi gli fa notare che in realtà non l`ha ancora penetrata.
Inizia la penetrazione. Venti secondi intensissimi. Orgasmo di lui. Riposo del guerriero: lui ansima sudato sopra di lei. Lei infastidita cerca la manovella del finestrino per liberarsi dell`odore acre delle ascelle di lui.
Lui si rimette a posto, si controlla i capelli al finestrino, la guarda ed ha le palle di chiederle: ``ti è piaciuto?``.
Romanticismo bruscamente interrotto dalla testa del guardiano notturno che spunta dal finestrino. Accensione del motore e sgommata veloce.
GRAN FINALE:
Lui si vanta con gli amici di aver rimorchiato una strafica e di essersela trombata per bene.
Lei confessa all`amica del cuore di aver conosciuto un ragazzo carino ma non c`ha fatto niente perché non se la sentiva.

Un pullman di suore precipita in un burrone, tutte morte.
Siccome sono sante suore, si ritrovano tutte quante davanti alla porta del paradiso.
San Pietro, severo, le fa mettere tutte in fila.
Alla prima chiede: dimmi, Suor Germana, hai mai tu toccato un pene?
Si, Santo Padre, ma solo con un dito. Va bene, Suor Germana, immergi il dito nell'Acqua Santa e poi puoi entrare.
Alla prossima: dimmi, Suor Tarcisia, hai mai tu toccato un pene?
Si, Santo Padre, ma solo con una mano. Va bene, Suor Tarcisia, Immergi la mano nell'Acqua Santa e poi puoi entrare.
In quel momento si sente un gran trambusto dalla fine della coda, e a gomitate Suor Beata si spinge in prima fila.
Seccato, San Pietro le dice: "Ma insomma, Suor Beata! Non puoi aspettare il tuo turno come tutte le tue sorelle?"
Al che lei risponde:
"Scusami, Santo Padre, ma se devo fare i gargarismi con l'acqua santa, vorrei farlo prima che Suor Angelica ci immerga dentro il culo!"

Una donna aveva tre figlie, il giorno del loro matrimonio chiese ad ognuna di loro di scrivere a casa per raccontarle come andava la loro vita sessuale.
La prima scrisse due giorni dopo il matrimonio.
La lettera arrivò con un solo messaggio: "Nescafè".
La mamma, inizialmente confusa, notò una pubblicita del Nescafè su un giornale.
La pubblicità diceva: "Soddisfazione fino all'ultima goccia". E così la madre fu felice.
Poi si sposò la seconda figlia e dopo una settimana scrisse una lettera a casa.
C'era un solo messaggio, questo diceva: "Benson & Hedges".
La madre cercò la pubblicita delle sigarette Benson & Hedges, e trovò: "Extra long, King size".
E di nuovo la madre fu felice.
Dopo che la terza figlia si sposò, la mamma era ansiosa di ricevere un messaggio dalla sua figliola.
Ci vollero quattro settimane prima che il messaggio arrivasse. Il messaggio diceva semplicemente: "British Airways".
La madre si preoccupò.
Guardò freneticamente il giornale cercando la pubblicita della linea aerea. Finalmente la trovò e svenne.
Diceva: "Tre volte al giorno, sette giorni la settimana, in tutte le direzioni!".

Un uomo decide di passare un bel pomeriggio con la segretaria La porta fuori a pranzo e poi a casa di Lei. Dopo tre ore di sesso scatenato l'uomo si reca in bagno e nota con orrore che la sua segretaria le ha lasciato un vistoso succhiotto sul collo. Disperato pensa come potersi giustificare con la moglie. Arriva a casa e gli si fa incontro il cane per fargli le feste. L'uomo allora coglie la palla al balzo e finge di lottare con il cane stesso. Dopo un pò si alza e dice alla moglie:
- Guarda, cara, cosa mi ha fatto il cane al collo! - mostrandole il succhiotto.
E lei, aprendosi la camicetta:
- Cavolo, guarda cosa mi ha fatto alle tette!!!

Un campagnolo in treno, pallido, tremante e con l'aria agitata. Un giovanotto, nello scompartimento, gli chiede il motivo di quest'ansia.
- Eh, devo andare a lavorare a Milano, e ho una paura boia! Delinquenti, droga, sparatorie e tutte quelle cose
- Tutte storie! - risponde il giovanotto - Io sto a Milano da quando sono nato, ci lavoro da sempre e non ho mai avuto problemi!
E il campagnolo:
- Oh, che notizia confortante! Ma lei che lavoro fa a Milano?
- Mitragliere di coda sul furgone blindato di un panettiere...

In un paesino montano del lombardo c'è solo un toro, di proprietà di un contadino, e tutti devono pagare questo contadino per far montare le loro vacche dal toro. Un giorno, in consiglio comunale, si vota di comprare il toro del contadino per farne un bene pubblico. Tirando il prezzo per giorni, riescono alla fine a comprare il toro dal contadino, ma quando si tratta di montar vacche, il toro non fa nulla... zero. Disperati, i contadini e il sindaco vanno dal vecchio padrone del toro e gli chiedono come mai non monta le vacche.
Questi va a vedere il toro, e lo trova nel suo recinto che bruca tranquillo:
- Ue' toro... perchè non fai più il tuo dovere?
E il toro placidamente:
- Ue' pirla, adesso sono impiegato comunale!!!

Quattro amici si ritrovano dopo tanti anni.
Iniziano a parlare del più e del meno e, mentre uno va a ordinare da bere, gli altri cominciano a parlare dei propri figli.
Il primo
dei tre dice: `Sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha iniziato a lavorare come fattorino, si è iscritto alle
serali e si è diplomato.
Dopo pochi anni è diventato direttore ed oggi è il presidente della compagnia.
E` diventato cosi ricco da regalare a un suo amico che compiva gli anni una Mercedes superlusso`.
Al che il secondo dice:
`Anche io sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha cominciato a lavorare come steward a bordo di un aereo. Nel
frattempo è diventato pilota. Si è associato con altri e ha fondato una compagnia aerea. Oggi è così ricco che lui a un amico per il compleanno ha regalato un aereo bimotore Cessna.
Il terzo allora racconta:
`Non posso dirvi l`orgoglio che mi da il mio.Ha studiato ingegneria. Ha aperto un`impresa di costruzioni e
ha fatto i miliardi. Lui, per il compleanno di un amico, gli ha regalato una villa da 1500 mq`.
Nel frattempo il quarto torna e chiede di cosa stessero parlando. Lo informano e gli chiedono di suo figlio.
`Mio figlio è un gigolò per gay.
Si guadagna da vivere così`.
E gli amici: `Poverino, che disgrazia!`
`Ma quale disgrazia, sta una favola! Pensate che quest`anno per il suo compleanno tre frocioni di clienti gli hanno regalato una Mercedes, un aereo privato e una villa di 1500 mq!!!
...E i vostri figli invece che fanno?!?`

Una donna di mezza età è in ospedale per un banale intervento. Mentre è sotto anestesia vede Dio che le tende la mano.
"E' arrivata la mia ora?" chiede lei.
"No - risponde Dio - ti rimangono 23 anni, 22 giorni e 5 ore di vita".
Dopo l'intervento la donna decide di rimanere in ospedale e si fa fare:
lipo su addome e cosce, lifting, seno nuovo, collagene nel labbro superiore, protesi per rialzare i glutei e si fa anche segare due costole per avere la vita più sottile...
Esce dall'ospedale, inguainata in un abitino di Gucci e tacchi da 12...
Splendida!
Attraversa la strada e... viene tirata sotto da un tir !
Si ritrova davanti a Dio:
"Ma non mi avevi detto che avevo ancora oltre 20 anni di vita ?".
"Cazzo, non ti ho riconosciuta !".

Padre, ho peccato. Ieri ho tradito il mio compagno col suo migliore amico...
Io credevo di amare il mio uomo, ma quando mi sono trovata sola col suo amico non ho resistito...sa, sono tanto volatile!
Volubile, figliola,volubile.
Ma non è finita! Poi è venuto l'elettricista per delle riparazioni, e io...io non ho potuto resistere!! Io sono convinta di amare il mio ragazzo, ma ci sono delle volte che non so, perdo la testa per qualcun'altro... sa, padre, io sono tanto volatile...
Volubile, figliola, volubile.
Vede, padre, c'è dell'altro.... poi sono andata a lezione di tennis, e cosa vuole, eravamo io e l'istruttore, soli, nel silenzio del campo sportivo ormai deserto, al tramonto.... che vuole farci, io sono tanto vol...com'è la parola, padre?

Troia, figliola, troia.
La CIA deve inviare in missione segreta un killer, e dopo una durissima selezione restano tre candidati, due uomini ed una donna. Al primo dei due uomini viene proposta la prova finale:
"Prendi questa 45 e vai nella stanza accanto, troverai tua moglie seduta su una sedia, entra e uccidila!!"
"Ma - obbietta l'uomo - non potete chiedermi di uccidere mia moglie!!! Mi rifiuto di farlo!!"
"Peccato - dice l'esaminatore - questa prova era per valutare il tuo livello di obbedienza agli ordini, e l'hai fallita!!"
Viene fatto entrare il secondo uomo, e anche a lui viene detto: "Eccoti un'automatica 45, nella stanza accanto c'e tua moglie seduta su una sedia, entra e ammazzala!!"
L'uomo prende la pistola, entra nella stanza, ci rimane qualche minuto poi esce stravolto
"Non posso!! Non posso farlo!!! Non posso uccidere mia moglie!!!
"Anche tu non sai obbedire agli ordini, non sei affidabile, vattene!!!"
Viene fatta entrare la donna, anche a lei viene data l calibro 45 con gli stessi ordini
"Entra nella stanza accanto, tuo marito e' seduto su una sedia e tu devi ucciderlo!!!
La donna entra nella stanza, e prima ancora che la porta si sia chiusa si sentono degli spari
BANG BANG BANG BANG... poi ancora BANG BANG BANG BANG BANG... poi ancora sino a finire il caricatore da 13 colpi... poi si sentono urla, rumore di lotta e di mobili sfasciati... poi il silenzio.
La donna esce dalla stanza, butta per terra la pistola e esclama
"Questi proiettili di merda erano a salve, ho dovuto ammazzare il bastardo a colpi di sedia!!!"

Si dice in giro che chi ha gli occhi azzurri è perchè ha la testa piena d`acqua...
Pensa a chi li ha marroni...

Ligabue canta: ``Tutti vogliono viaggiare in prima...``

Io ci ho provato, dopo 1 km ho fuso il motore e ho bruciato la frizione.. Grazie liga!!!

Una ragazza va da un prete per parlargli: ``Padre, io ho comprato due pappagalline. Volevo insegnargli a parlare, ma loro dicono solo una frase!``.
``E cosa dicono? ``

``Ciao, siamo due prostitute! Vuoi divertirti un po`?``. ``
Accidenti...Che scandalo! Fai cosi: ``Io ho due pappagalli maschi a cui ho insegnato invece a pregare e leggere la bibbia! Li mettiamo vicini cosi i miei lo insegneranno alle tue!``. ``

Oh grazie, grazie infinite!``.

La ragazza porta le pappagalle, le mette vicino a quelli del prete che stavano dicendo il rosario. Le due iniziano: ``Ciao, siamo due prostitute! Volete divertirvi un po`?``.
E un pappagallo all`altro: ``Metti via la bibbia Frank! Le nostre preghiere sono state esaudite!``

Un napoletano, un siculo e un veneto sono in un bar a bere una birra insieme.
Il napoletano beve la sua birra e all'improvviso lancia il bicchiere in aria, impugna una pistola e spara colpendo il bicchiere. Poi dice: "A Napoli i bicchieri costano così poco che non utilizziamo mai lo stesso bicchiere due volte!"
Il siculo (ovviamente impressionato dell'azione dell'amico napoletano) beve la sua birra, lancia il suo bicchiere in aria, tira fuori la lupara, spara frammentando il bicchiere ancora in volo e dice: "A Palermo abbiamo così tanta sabbia  per produrre vetro che non dobbiamo mai usare due volte lo stesso bicchiere." Il veneto fa finta di niente, alza la sua birra e la beve con gusto, lancia il bicchiere in aria, impugna il fucile da caccia e spara in fronte al napoletano ed al siculo. Poi uscendo dal bar dice al barista:
"In Veneto gavemo cusì tanti teroni, che no bevemo mai co' i stessi".....

Intervento da remoto (re-mo-to, significa "da un altro computer")
Utente: ho un problema con il programma di contabilita'
Admin: ok, mi collego al tuo pc con vnc, ci sentiamo dopo.
Admin: scusa, ma non riesco a collegarmi al tuo pc...
Utente: eh si, c'era un problema e l'ho spento!
Admin: potresti riaccenderlo? Altrimenti come faccio?
Utente: ah, si scusa.
Dopo qualche minuto...
Admin: e ma che cavolo fa? sta lavorando con Excel!
Admin: Pronto? Ma allora mi fai controllare o no? Stai lavorando con Excel!
Utente: eh si, mi sono detto "già che lo accendo, lavoro!"
Monitor vs. Desktop: 1 - 0
Utente: il mio video fa prima nero poi si vede poi ancora nero.
Tecnico: si, vedo, dobbiamo sostituirlo.
Utente: Ma se mi cambi il monitor, poi le mie cose le ritrovo tutte sul desktop o spariscono?
Spam (non è la porta che sbatte!)
Utente: non ricevo più messaggi spam, avete per caso installato un sistema antispam?
Adm: Sì.
Utente: ah... a me lo spam serviva perchè ora non posso capire se il servizio di posta funziona sempre oppure no.
Adm: Mi spiace.

Un uomo riceve una telefonata mentre si trova in viaggio di lavoro con la quale gli annunciano di essere
diventato padre di un maschietto di tre chili e mezzo. Prende il primo aereo a disposizione e va subito in
ospedale. Arrivato alla accettazione urla all'infermiera:
- Eccomi, sono io! Sono il signor Altorio, il padre di Giacomo! Dov'è mio figlio?
L'infermiera:
- Si calmi signor Altorio... un attimo che vedo... ah ecco, dovrebbe essere al primo piano.
Il novello padre senza nemmeno esitare un attimo corre al primo piano. Sopra alla porta del reparto neonati c'è
la scritta "Bambini Carini". L'uomo cerca fra tutte le culle ma non riesce a trovare il figlio. Torna di corsa
dalla infermiera:
- Mi scusi, ma mio figlio al primo piano non c'è! Può ricontrollare ancora?
- Un attimo... si, dovrebbe essere al secondo piano.
L'uomo fa le scale in un battibaleno ed entra nel reparto dove c'è scritto "Bambini Belli". Questa scritta non lo
tranquillizza per niente, però pensa tra sè e sè che in fondo si tratta sempre di suo figlio. Di nuovo cerca
disperatamente tra le culle ma di Giacomo nemmeno l'ombra. In una frazione di secondo è di nuovo dall'infermiera,
tutto ansante:
- Guardi, io non ho tempo da perdere... mi vuole dire dove è mio figlio?
- Beh... provi un po' al terzo piano!
Il padre sale al terzo piano e questa volta sulla porta c'è scritto: "Bambini Bellissimi". Sapendo che è sangue
del suo sangue, se ne frega anche di questa mediocre scritta e prosegue nella ricerca. Come da copione, Giacomo
non si trova nemmeno fra i bambini bellissimi. L'uomo, incavolato nero, va dall'infermiera una ennesima volta:
- Guardi, sono stato al primo piano e mio figlio non c'era, sono stato al secondo piano, idem. Sono stato anche
al terzo piano e di lui nemmeno l'ombra! Mi vuole dire dove devo andare???
- Non le resta che vedere al quarto piano...
Il padre sale rassegnato le scale fino a che arriva al quarto piano: un posto che sembra il paradiso terrestre.
Raggi di sole che penetrano dalle finestre, tende damascate alle finestre, fiocchi azzurri ovunque, infermiere
che sembrano veline. Dopo aver camminato per un po' nei corridoi arriva davanti ad una porta sopra alla quale c'è
un enorme cartello con su scritto: "GIACOMO".

In un ascensore del Grand Hotel di Roma entra una bella bionda vestita molto elegantemente.
Insieme a lei entra una cameriera. La cameriera sente un profumo intenso nell'ascensore, e comincia ad annusare.
Al che la bella bionda dice con voce calda e sensuale:
- Acqua di vose del maestvo Chapel. Compvato a Pavigi a Natale. 50 euvo al millilitvo...
L'ascensore intanto sale. Si ferma al decimo piano ed entra una bellissima bruna anche lei tutta elegante e
stratirata. Un altro intenso odore si diffonde nell'ascensore. La biondona e la cameriera annusano.
La bruna scostandosi la lunga chioma:
- Fiovi di Chantel Lugavz, compvato a New Yovk. 51 dollavi al millilitvo...
L'ascensore sale. Arrivati al 15? piano si sente un enorme boato... BROOOOOOOOMMMMM (scoreggione tremendo)!!!
La cameriera con aria di rivincita:
- Broccoli, 50 centesimi ar ciuffo!

Marito e moglie camminando nel bosco sentono dei lamenti, li seguono e trovano una volpe intrappolata in una
tagliola. La liberano e, con loro grande stupore, questa si mette a parlare:
- Grazie per avermi liberato, per dimostrare la mia gratitudine esaudirò due desideri a testa, ma sappiate che
ciò che chiederete succederà anche al consorte, ma moltiplicato per mille!
Si fa avanti l'uomo che, dopo averci pensato, dice:
- Voglio diventare famoso!
La volpe risponde:
- Sarà fatto, ma sappi che tua moglie sarà mille volte più famosa di te. E il secondo desiderio?
- Voglio essere ricco.
- Fatto. Ma tua moglie sarà mille volte più ricca di te!
Quindi è il turno della moglie, che dice:
- Voglio diventare la pià bella del mondo...
- Fatto, ma tuo marito sarà mille volte più bello. E poi?
- Voglio avere UN PICCOLO INFARTO...
MORALE: Le donne sono sempre più avanti, c'è poco da fare.
Se sei una donna, la storiella finisce qui, e puoi pure cancellare la mail:
Se sei un uomo, vai verso il basso e continua a leggere.
RIPETO: SE SEI UNA DONNA NON ANDARE OLTRE!
Fine della storia:
Il marito ebbe un infarto MILLE VOLTE PIU' PICCOLO, in pratica non se ne accorse neanche. Lasciò la moglie e,
essendo bello, ricco e famoso, ebbe una vita stupenda.
MORALE: Le donne pensano sempre di essere più avanti, gli uomini lo sanno, le lasciano fare e si godono lo
spettacolo.
Inoltre, se chi legge è una donna, ecco la prova che non fate mai quello che vi si dice.

La ragazza sta per andare al primo appuntamento. La mamma tutta preoccupata le dice:
- Senti, certe volte i ragazzi si approfittano. Devi essere attenta. Se lui cerca di toccarti il seno devi
dirgli: "Ci sono le spine che pungono!", e se cerca di toccarti tra le gambe digli: "No lì c'è un forno che
scotta!".
Sul tardi la figlia rientra a casa. Allora la mamma le chiede:
- Com'è andata?
La figlia:
- Bene, mamma, i tuoi consigli sono stati molto utili!
- In che senso?
- Lui voleva toccarmi il seno e allora io gli ho detto: "No, ci sono le spine che pungono!".
Poi ha voluto toccarmi tra le gambe ed io gli ho detto: "No, questo è un forno che scotta!".
Allora lui mi ha detto: "Perchè non mi fai cuocere la salsiccia?".
- E allora? Cosa ? successo?!?
- L'avrà cotta per quasi due ore, ma quando me l'ha fatta assaggiare era ancora cruda...

Il leone sta passeggiando per la savana con un block notes in mano! Si avvicina ad una zebra e le fa:
- Io sono il leone, il re della foresta! E tu chi saresti?
- Io sono la zebra!
- Zebra! Oggi ti segno e domani mi ti mangio!
Così detto, prende l'appunto sul block notes. La zebra scappa impaurita. Poi incontra un'antilope e le fa:
- Io sono il leone, il re della foresta! E tu chi saresti?
- Io sono l'antilope!
- Antilope! Oggi ti segno e domani mi ti mangio!
L'antilope fugge terrorizzata. Dopo un po' incontra uno gnù e gli fa:
- Io sono il leone, il re della foresta! E tu chi saresti?
- Io sono lo gnù!
- Gnù! Oggi ti segno e domani mi ti mangio!
Lo gnù se la da a gambe levate. Poi incontra un elefante e gli fa:
- Io sono il leone, il re della foresta! E tu chi saresti?
- Io sono l'elefante!
- Elefante! Oggi ti segno e domani mi ti mangio!
- ...e io mi ti INCULO!!
- ...e io ti CANCELLO!!!

In un paesino di campagna due procaci ragazze straniere chiedono ospitalità presso la residenza di due contadini
un po' "ingenui". Le due ragazze trovano i due "villici" di loro "gusto" e la sera l'atmosfera si riscalda finchè
si finisce per concludere la giornata nel modo migliore... ma prima di darsi da fare le due tirano fuori due
preservativi, una novità per i contadini, e si raccomandano con i compagni occasionali di non toglierseli
assolutamente, altrimenti le avrebbero messe incinta. La notte passa, il giorno dopo le due ragazze ripartono.
Passano anche un paio di giorni, e il terzo i due contadini si trovano a lavorare nei campi; uno fa all'altro:
- Sendi 'n po', ma a te frega quarcosa se quelle due rimangheno 'nginta?
- Ma a me no! Non le conoscemo neanche!
- Beh allora levamose 'sti cosi chè a me so' du' giorni che me scappa da piscia'!!!

- In Libano gli uomini - per legge - possono avere rapporti sessuali con animali, purchè si tratti di femmine.
Avere rapporti sessuali con un animale maschio è un reato punibile con la morte. (Così la cosa ha un senso).
- Nel Bahrain, la legge consente a un medico di sesso maschile di fare una visita ginecologica a una donna, ma
non di guardare direttamente i suoi genitali. Può soltanto vederli riflessi in uno specchio.
- Ai musulmani è proibito guardare i genitali di un cadavere, e questo vale anche per gli impresari di pompe
funebri; gli organi sessuali dei defunti devono sempre restare coperti da un mattone o un pezzo di legno per
tutto il tempo. (Un mattone?!?)
- In Indonesia la masturbazione viene punita col taglio della testa.
- A Guam ci sono uomini il cui lavoro a tempo pieno consiste nel girare per le campagne e deflorare giovani
vergini che pagano per il privilegio di stare con un uomo per la prima volta. Il motivo? La legge dell'isola
stabilisce a chiare lettere che una donna vergine non può sposarsi. (Pensiamoci un attimo: esiste in qualche
altra parte del mondo un lavoro anche lontanamente simile a questo?)
- A Hong Kong, una moglie tradita può uccidere il marito adultero, la legge glielo consente; ma può farlo solo a
mani nude. Mentre può uccidere come più le aggrada l'amante del marito. (Ah! La Giustizia!)
- A Liverpool, Inghilterra, la legge ammette commesse in topless, ma solo nei negozi di pesci tropicali.
(Naturalmente!)
- A Cali, in Colombia, una donna può avere rapporti sessuali soltanto col marito, e la prima volta che ciò accade
nella stanza dev'essere presente anche la madre di lei. (La sola idea fa venire i brividi.)
- A Santa Cruz, in Bolivia, un uomo non può avere rapporti sessuali con una donna e con la figlia di lei
contemporaneamente. (Immagino che si sia trattato di un problema abbastanza grave, se hanno dovuto farci una
legge.)
- Nello stato americano del Maryland, le macchinette dispensatrici di preservatici sono illegali. Cessano di
esserlo solo se si trovano "in luoghi dove si vendono bevande alcoliche da consumare sul posto". (L'America è un
grande paese! Forse, però, non grande quanto Guam.)

Un uomo e una donna si scontrano in un incidente automobilistico. Le due auto sono distrutte, anche se nessuno
dei due è ferito. Riescono a strisciare fuori dalle macchine sfasciate e la donna dice all'uomo:
- Non riesco a crederci: tu sei un uomo ... io una donna. E ora guarda le nostre macchine: sono completamente
distrutte eppure noi siamo illesi. Questo è un segno: il destino ha voluto che ci incontrassimo e che
diventassimo amici e che vivessimo insieme in pace per il resto dei nostri giorni!
E lui:
- Sono d'accordo: deve essere un segno del cielo!
La donna prosegue:
- E guarda quest'altro miracolo... la mia macchina ? interamente distrutta, ma la bottiglia di champagne che
avevo dentro non si è rotta. Di certo il destino voleva che noi brindassimo per celebrare il nostro fortunato
incontro...
La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà. Poi la passa a lei... ma la donna
richiude la bottiglia senza berne neppure una goccia.
L'uomo le chiede:
- Tu non bevi???
E lei risponde:
- No... io aspetto che arrivi la polizia stradale...

I libri più corti della storia della letteratura ed eventualmente il loro autore:
- Le cose che ho imparato da papà (Chelsea Clinton)
- I Miei problemi di soldi (Bill Gates)
- I più popolari avvocati americani
- Cinque secoli di humor germanico
- Il libro dei diritti umani in Cina
- Il mio galateo (Mike Tyson)
- Come ho vinto l'alcoolismo (Boris Elstin)
- Le donne con cui non ho fatto sesso (Bill Clinton)
- La grande cucina inglese
- Le migliori commedie albanesi
- Tutto ciò che gli uomini conoscono delle donne
- Le mie memorie (Salvatore Riina)
- Manuale della meccanica quantistica (Alberto Tomba)
- Elogio della verginità (Madonna, la cantante)

Telefonate al call center per il blocco delle carte di credito rubate:
- Alla domanda: "Ha carta e penna per scrivere?", la risposta: "A CHI????"
- Lo sportello si è deglutito la mia carta!
- Lo sportello si è ingurgitato il bancomat!
- La macchinetta mi ha assorbito la carta!!!
- Buongiorno, possiedo una carta pre-ricaricabile...
- Hanno rubato mia moglie.
- A come Ancona, H come Otello, H come albergo, D come Domossola
- Ho perso il mio bancomatico.
- Lo sportello non mi ha ritornato la carta... se voglia farmela ritornare, come devo fare?
- Servizio blocco carte, vuole bloccare un bancomat?
- No, mi hanno rubato il telefono, voglio bloccare la mia scheda Wind!
- Il bancomat era anche carta di credito?
- Eh si... un poco, non molto...
- Volevo bloccare un bancomat che mi sono rubato poco fa.
- Perchè vuole bloccare il bancomat?
- Perchè m'hanno rubato!
- Penso di essere vittima di un clonaggio!!!
- Quando è nato?
- Ieri mattina.
- Perchè vuole bloccare il bancomat?
- Uno scippo giornaliero.
- Come si scrive il cognome?
- Danti.
- Dante?
- NOOOOO! DANTI, come Danti Alighieri!
- Ma... quello ?... DANTE Alighieri!!
- NOOOO! DANTI come ALIGHIERI!!!
(e qui l'ho lasciata stare e non ho fatto altre osservazioni!)
- Buongiorno voglio bloccare il bancomat perchè lo sportello me l'ha succhiato e adesso mi chiede che lingua
voglio!
- Mi dice cognome e gnome del titolare del bancomat

Dal diario di una signora per bene:
1° giorno: il bagaglio è pronto e non vedo l'ora di andare in crociera.
2° giorno: in mezzo al mare. Meraviglioso: ho visto una balena e qualche delfino. Questa vacanza è cominciata in
un modo bellissimo. Ho conosciuto il Capitano che è un uomo molto affascinante e carismatico.
3° giorno: molte ore in piscina. Il Capitano m'ha invitato a pranzo nella sua cabina. Mi sono sentita onorata.
4° giorno: sono andata al casinò della nave e ho vinto 700 euro. Il Capitano mi ha invitato a cena nella sua
cabina. Caviale e champagne. Poi mi ha chiesto di passare la notte con lui, ma ho rifiutato. Non tradisco mio
marito. Per nessun motivo.
5° giorno: nuovamente in piscina. Ho preso il sole in topless e mi sono abbronzata. Poi sono andata al piano-bar.
Il Capitano mi ha visto e mi ha fatto portare un cocktail analcolico. E' una persona molto gentile. Mi ha chiesto
nuovamente di raggiungerlo nella sua cabina, ma io ho rifiutato ancora una volta. Allora lui mi ha detto che se
non passo la notte con lui, farò affondare la nave. Sono rimasta sconvolta!
6° giorno: sono contenta: stanotte ho salvato la vita di 1600 passeggeri. Per ben quattro volte!

OFFERTE DI LAVORO!
- Cercasi Human Resources Manager For Professional High School (bidello per istituto tecnico). Al candidato sono
richieste competenze pregresse nel campo del Corridor Controlling, della Bathrooms Bonification e della Food and
Drugs Administration. Si richiede conoscenza approfondita della stampa specialistica (Gazzetta dello Sport,
Stadio, Cronaca Vera ecc.) Al ruolo primario si aggiunge anche l'incarico di Sales Manager per il settore Bakery
and Soft Drinks (vendita schiacciatine e sprait). Remunerazione base con integrazione di Stock Option
(possibilità di andarsi a fare un cognacchino al bar se il casino lo permette). Sono requisiti preferenziali la
conoscenza delle lingue magrebine e il porto d'armi.
- Dinamica società che sviluppa ambienti integrati per l'E-Commerce Mobility cerca Key&Doors Manager (portiere)
per il suo dipartimento Logistic. Il K&DM lavorerà in staff con il Car Layout Advisor (posteggiatore) e
risponderà direttamente al Condominium Administrator. Time consumers astenersi!
- Azienda in forte crescita con data center nell'India centrale cerca Workforce Integration Manager (guardiano
dei programmatori extracomunitari) con provata esperienza di valorizzazione delle risorse umane. E' richiesta
esperienza nell'uso di metodologie Stick and Carrot (bastone e carota) e/o Master in SEC (Sistemi di Elusione
Contributiva). Inviare curriculum vergato a mano.
- Società assistenza telefonica clienti cerca un Excuse Diversification Manager (contaballe) per il suo Call
Center, con spiccate attitudini alle customer-relationships.
Costituiscono titolo preferenziale: esperienza settore assicurativo; falsa laurea in psicologia; conoscenza
intima dell'Amministratore Delegato.
- Primario Internet-Cafè cerca Cheese Distribution Leader (CDL). Il candidato ideale, opera in stretta
collaborazione con lo SCD (Spaghetti Cooking Departement) per cospargere i piatti con il grana. Costituisce
fondamentale prerequisito esperienza precedente nel settore della semina o distribuzione di mangime ai piccioni
nel parco.
- Principale operatore del settore telecomunicazioni cerca un Main Competitor Sputtaner (MCS). L'MCS avvicina i
clienti della concorrenza e parla male dei loro attuali fornitori. Il candidato ideale ha esperienze di call
center, spionaggio industriale e/o vendita del Colosseo. Costituisce titolo preferenziale la disponibilità al
suicidio se scoperti.

Dieci qualifiche per la Web Economy
Ovvero, come dar vita al tuo curriculum. Perchè ricorda: più una qualifica è difficile, meno spiegazioni
chiederanno!
10. Junior community controller
9. Senior investor relations consultant
8. Senior business development manager
7. Junior open-source developer
6. Associate customer service engineer
5. General administration operator
4. Junior research and development executive
3. Senior corporate surveyor
2. Associate programming programmer
1. B2B buyer

Solo in America...
una pizza può arrivarti a casa più rapidamente di un'ambulanza.
Solo in America...
trovi dei parcheggi riservati agli handicappati... davanti ad una pista di pattinaggio.
Solo in America...
nei drugstore i malati devono camminare fino in fondo al negozio per avere le proprie medicine... mentre le
persone sane trovano le sigarette all'ingresso.
Solo in America...
la gente ordina un doppio cheeseburger, un piattone di patatine fritte ed una DIET Coke.
Solo in America...
le banche lasciano tutte le porte aperte... ma incatenano le penne agli sportelli.
Solo in America...
si lasciano macchine del valore di migliaia di dollari nel vialetto... ma si ripone nel garage un mucchio di
robaccia inutile.
Solo in America...
si usano le segreterie telefoniche per filtrare le chiamate ma si usa l'attesa di chiamata per non perdere le
telefonate di qualcuno al quale prima non si voleva rispondere.
Solo in America...
si comprano i wurstel per gli hot dog in pacchetti da dieci ed i panini in pacchetti da otto.
Solo in America...
ci sono bancomat accessibili direttamente dalle automobili con le scritte in Braille (n.d.r. - il linguaggio per
i ciechi, noti guidatori...).

Solo in America 2...
Ecco gli estratti d'alcune etichette poste su prodotti americani, notoriamente a prova di cretini:
Su un asciugacapelli in vendita presso la catena Sears: "Non usare durante il sonno" (Però, accidenti! E' il solo
momento nel quale posso occuparmi dei miei capelli!)
Su un sacchetto di patatine: "Potresti essere un vincitore! Non è necessario acquistare. I dettagli all'interno.
(Evidentemente un'offerta speciale per i taccheggiatori)
Su una saponetta Dial (comune sapone): "Istruzioni: usare come un normale sapone" (Oppure?)
Su alcuni pasti congelati Swanson: "Consigli per la fruizione: scongelare" (già, ma è solo un consiglio...)
Sulla confezione del Tiramisu Tesco's (stampata sotto la scatola): "Non capovolgere" (Oops... troppo tardi!)
Sul pudding della Marks & Spencer: "Il prodotto sarà bollente dopo essere scaldato" (Lapalisse? E' certo come la
notte segue il giorno)
Sull'imballo di un ferro da stiro Rowenta: "Non stirare gli indumenti indossandoli" (Ma non si risparmierebbe
tempo?)
Su una medicina per la tosse per bambini: "Non guidare autovetture nè condurre macchinari dopo aver assunto
questa medicina" (n.d.r. - Tenete lontani 'sti regazzini di 5 anni con l'influenza dai trattori!)
Sul sonnifero Nytlon: "Attenzione! Può causare sonnolenza" (Ma va? Auspicabile!!!)
Sulla maggior parte delle confezioni di luci di Natale: "Solo per uso interno ed esterno" (Altrimenti???)
Su una di quelle macchine multiuso da cucina giapponese: "Da non usarsi per altri usi" (Aaah! Ovviamente)
Sulle noccioline Sainsbury: "Avvertenza: contiene noccioline" (Effettivamente non raccontano balle...)
Su un pacchetto di noccioline della American Airlines: "Istruzioni: aprire il pacchetto, mangiare le noccioline"
(Ecco perch? Bin Laden ha scelto questa compagnia...)
Su un costume da Superman per bambini: "Indossare questo indumento non abilita al volo" (Ahi! Aaah no? Io ci
speravo)
Su un materassino gonfiabile per il mare: "Attenzione: non applicare motori fuoribordo" (Peccato avevo uno Yamaha
4 tempi da 225 cavalli che mi avanzava...)

Un avvocato e una bionda mozzafiato sono seduti vicini sul treno. L'avvocato si sporge verso la ragazza e le
chiede se vuole fare un giochino con lui. Lei in realtà preferirebbe fare un sonnellino, ma lui insiste dicendo
che il gioco è facile e molto divertente. Il gioco consisterebbe in questo:
- Io le faccio una domanda e se lei non sa rispondere, mi dà 5 euro, e viceversa...
La ragazza cortesemente risponde che vorrebbe riposare un po', ma l'avvocato insiste:
- Okay, facciamo così, se lei non sa la risposta, mi dà 5 euro, ma se sono io a non saper rispondere, gliene do
500!
Pensando di avere a che fare con una biondona è convinto di poter vincere facilmente il gioco. A questa proposta
la bionda si vede obbligata ad accettare la sfida, se non altro perchè una volta finito il gioco potrà dormire un
po'. E allora l'avvocato inizia con la prima domanda:
- Qual è la distanza tra la terra e la luna?
Senza dire una parola la bionda tira fuori dalla borsetta una banconota da 5 euro e la porge all'avvocato. Ora
tocca a lei, che chiede all'avvocato:
- Qual è quella cosa che sale per una collina con tre gambe e scende con quattro?
L'avvocato la guarda sbalordito: comincia a cercare sul computer, si collega a Internet per cercare la risposta,
ma non la trova. Poi manda delle e-mail a varie persone, ma nessuno gli sa dare la risposta.
Dopo un'ora sveglia la signorina bionda e le dà i 500 euro che le spettano. Lei ringrazia educatamente e si
rimette a dormire.
L'avvocato, scocciatissimo, la scuote e le chiede:
- Bè, ma allora qual è la risposta?
Senza dire una parola, la bionda prende 5 euro dal portafoglio, li porge all'avvocato e si rimette a dormire.

Sono passati alcuni anni da quando Betty ha perso il marito e non l'ha ancora dimenticato: ciò l'ha portata ad
una forte depressione.
Per farle superare il lungo momento critico la figlia le presenta un distinto signore che lei comincia a
frequentare.
Dopo qualche settimana i due sembrano piacersi a vicenda, finchè l'uomo la invita finalmente a passare un week-
end da soli in una sua casa di montagna.
Lei accetta e la prima notte lui si spoglia del tutto nudo, mentre lei si presenta nuda, ma con un paio di
mutandine nere. Lui la guarda e le chiede:
- Perchè le mutandine?
E lei:
- Il mio seno e il mio corpo sono a tua disposizione, ma là sotto io sono ancora in lutto!
L'uomo capisce che per quella notte non c'è niente da fare. La notte successiva la scena è la stessa: lei nuda
con le mutandine nere e lui completamente nudo, ma in erezione e con un preservativo nero.
Lei lo guarda e gli chiede:
- Che cos'è quel preservativo nero?
Lui replica:
- Vorrei venire a porgere le mie condoglianze...

Due ragazze parlano.
La prima:
- Scusa ma secondo te questo vestito ? troppo scollato?
La seconda:
- No, ti si vedono solamente i peli sul petto.
- Ma io non ho peli sul petto!
La seconda:
- Allora forse ? troppo scollato...

ANNUNCI PARROCCHIALI
Una selezione di annunci trovati sulle bacheche delle parrocchie, dove l'ingenuità e qualche carenza grammaticale
producono risultati strepitosi:
- Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme.
Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.
- Venerdì sera alle 7 i bambini dell'oratorio presenteranno l'"Amleto" di Shakespeare nel salone
della chiesa. La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.
- Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! E' un buon modo per liberarvi di quelle
cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti.
- Tema della catechesi di oggi: "Gesù cammina sulle acque".
Catechesi di domani: "In cerca di Gesù".
- Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l'estate, con i ringraziamenti di tutta la
parrocchia.
- Il costo per la partecipazione al convegno su "preghiera e digiuno" è comprensivo dei pasti.
- Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare.
- Il parroco accenderà la sua candela da quella dell'altare. Il diacono accenderà la sua candela da
quella del parroco, e voltandosi accenderà uno a uno tutti i fedeli della prima fila.
- Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.

Un tizio entra in un bar di paese e fa:
- Un cappuccino ed un cornetto, non pago e non ho paura di nessuno.
Il barista, spaventato, gli porta un cappuccino ed un cornetto e non lo fa pagare. Il giorno dopo, stessa storia:
- Un cappuccino ed un cornetto, non pago e non ho paura di nessuno.
Il barista lo accontenta senza dire una parola. Però il giorno dopo chiama suo cognato, un energumeno di quasi due metri per 130 chili che si mette seduto in un angolo del bar. Quando arriva il tizio, fa:
- Un cappuccino ed un cornetto, non pago e non ho paura di nessuno.
Si alza il cognato del barista, lo avvicina e gli fa a brutto muso:
- Anche io non ho paura di nessuno!
- Ah si? Allora due cappuccini, due cornetti e non abbiamo paura di nessuno!

- Quanti abitanti di Ceppaloni ci vogliono per cambiare una lampadina?
- Allora, mio cugino Peppino conosce un ragazzo che ha un fratello, la cui ragazza ha il padre che ha fatto il militare con un certo Vicienzo, il cui cognato andava a scuola con Aniello, la cui madre aveva un negozio di scarpe. Una delle commesse del negozio usciva con Pasquale, il figlio della signora Lucia che ha una sorella sposata con un elettricista che lo farebbe volentieri, basta mettersi d'accordo prima...

Il nuovo governo commissiona un sondaggio di opinione tra i cittadini sulle attuali aspettative di vita. Dopo qualche tempo il responsabile dell'agenzia incaricata riferisce al Presidente del Consiglio i risultati:
- Abbiamo diviso le opinioni tra quelle degli ottimisti e quelle dei pessimisti. Quali risultati vuole sentire prima?
- Vediamo prima l'opinione degli ottimisti! - risponde Berlusconi.
- Dunque, secondo i nostri risultati per gli ottimisti nei prossimi dieci anni l'ottanta per cento degli italiani potrà sopravvivere solo se manger� merda.
- Cribbio! Ed i pessimisti cosa dicono?
- Che la merda non basterà per tutti...

Un genovese passeggia con la moglie per le strade del centro durante i saldi. Ad un certo punto la donna si ferma incantata di fronte alla vetrina di un negozio di abbigliamento. Il marito, in tono condiscendente, le fa:
- Ti deve piacere proprio molto quel vestito, vero?
La moglie speranzosa, sbattendo gli occhi:
- Si. Tantissimo!
- Bene. Allora domani torniamo a guardarlo!

- In confidenza, tu hai scopato con tua moglie prima del matrimonio?
- No... lo sai che sono un cattolico praticante. E tu?
- Io si. Ma non sapevo che fosse la tua fidanzata!

Due amici al bar:
- Sai, mia moglie si lamentava spesso perchè voleva più libertà...
- E tu cos'hai fatto?
- L'ho accontentata. Ho ingrandito la cucina...

Tribunale di Bergamo. Il giudice leghista sta interrogando un bergamasco che ha investito tre calabresi sulle strisce pedonali mentre andava a centoventi chilometri all'ora in pieno centro abitato:
- Allora, a quanto andavano questi calabresi?

Una ragazza che sta per sposarsi, tutta indaffarata per i preparativi del matrimonio, chiede alla madre di comprarle una lunga, sexy camicia da notte nera per la sua prima notte. La madre si dimentica e, all'ultimo momento, corre nel negozietto sotto casa, ma l'unica cosa che riesce a trovare è un corto pigiamino rosa da bambina.
La madre lo compra ugualmente e lo infila in valigia sotto a tutto il resto per non farlo vedere alla figlia. La prima notte di nozze lo sposo, un pochino nervoso, dice alla moglie:
- Ora vado in bagno a prepararmi, tesoro. Ma tu devi promettermi di non sbirciare!
La moglie promette e, eccitatissima, cerca la camicia da notte comprata dalla madre. Quando vede il pigiamino, esclama con disappunto:
- Oh no!! E' corto, piccolo e rosa!
Ed il marito, dal bagno:
- Mi avevi promesso di non sbirciare!!!

Una donna davvero brutta e antipatica, con un'espressione sgradevole ed odiosa, entra in un grande magazzino con i suoi due figli, imprecando contro di loro per ogni minima cosa. La commessa gentilmente la saluta:
- Buongiorno e benvenuta. Che bei bambini! Sono due gemelli vero?
La donna ribatte:
- Che cazzo dici, cretina?!? Uno ha nove anni e l'altro otto! Sei cieca o solo idiota??
-No signora, non sono nè cieca, nè idiota. Ma non riesco a credere che qualcuno abbia potuto trombarla per due volte!

Un campagnolo è in treno, pallido, tremante e con l'aria agitata. Un giovanotto, nello scompartimento, gli chiede il motivo di quest'ansia.
- Eh, devo andare a lavorare a Milano, e ho una paura boia! Delinquenti, droga, sparatorie e tutte quelle cose lì!
- Tutte storie! - risponde il giovanotto - Io sto a Milano da quando sono nato, ci lavoro da sempre e non ho mai avuto problemi!
E il campagnolo:
- Oh, che notizia confortante! Ma lei che lavoro fa a Milano?
- Mitragliere di coda sul furgone blindato di un panettiere...

In un paesino montano del lombardo c'è solo un toro, di propriet� di un contadino, e tutti devono pagare questo contadino per far montare le loro vacche dal toro. Un giorno, in consiglio comunale, si vota di comprare il toro del contadino per farne un bene pubblico. Tirando il prezzo per giorni, riescono alla fine a comprare il toro dal contadino, ma quando si tratta di montar vacche, il toro non fa nulla... zero. Disperati, i contadini e il sindaco vanno dal vecchio padrone del toro e gli chiedono come mai non monta le vacche.
Questi va a vedere il toro, e lo trova nel suo recinto che bruca tranquillo:
- Uelà, toro... perchè non fai più il tuo dovere?
E il toro placidamente:
- Uè, pirla, adesso sono impiegato comunale!!!

Marito e moglie si affacciano al pozzo dei desideri; la moglie si sporge troppo e vi cade dentro. Il marito: 'Ma allora è proprio vero! FUNZIONAAAA!!!!'

La vera storia di Cappuccetto rosso (in inglès!)
One mattin her mamma dissed:
‘Dear Cappuccett, take this cest to the nonn, but attention to the lup that is very ma very kattiv! And torn prest! Good luck! And in bocc at the lup!’
Cappuccett didn’t capited very well this ultim thing but went away, da sol, with the cest.
Cammining cammining, in the cuor of the forest, at a cert punt she incontered the lup, who dissed:
‘Hi! Piccula piezz’e girl!’ Ndove do you go?’.
‘To the nonn with this little cest, which is little but it is full of a sacc of chocolate and biscots and panettons and more and mirtills’ she dissed.
Ah, mannagg! ‘A Maruschella (maybe an expression com: what a cul that I had)’ dissed the lup, with a fium of saliv out of the bocc.
And so the lup dissed: ‘Beh, now I dev andar because the telephonin is squilling, sorry.’
And the lup went away, but not very away… He went to the nonn’s House.
Cappuccett Red, who was very ma very lent, lent un casin, continued for her sentier in the forest.
The lup arrived at the house, suoned the campanel, entered, and, after saluting the nonn, magned her in a boccon.
Then, after sputing the dentier, he indossed the ridicol night berret and fikked himself in the let.
When Cappuccett Red came to the fint nonn’s house, suoned and entered.
But when the little and stupid girl saw the nonn (non was the nonn, but the lup, ricord!) dissed:
‘But nonn, why do you stay in let?’
And the nonn-lup: ‘Oh, I’ve stort my cavigl doing aerobics!’.
‘Oh, poor nonn!’ said Cappuccett (she was more than stupid, I think, wasn’t she?).
Then she dissed: ‘But…what big okks you have!
Do you bisogn some collir?’.
‘Oh, no! It’s for see you better, my dear (stupid) little girl’ dissed the nonn-lup.
Then cappuccett, who was more dur than a block of marm:
‘But what big oreks you have! do you have the Orekkions?’.
And the nonn-lup: ‘Oh, no! It is to ascolt you better’.
And Cappuccett (that I think was now really rincoglionited) said:
‘But what big dents you have!’
And the lup, at this point dissed: ‘it is to magn you better!’
And magned really tutt quant the poor little girl.
But (ta dah!) out of the house a simpatic, curious and innocent cacciator of frod sented all and dissed:
‘Accident! A lup! Its pellicc vals a sac of solds’.
And so, spinted only for the compassion for the little girl, butted terr many kils of volps, fringuells and conigls that he had ammazzed till
that moment, imbracced the fucil, entered in the stanz and killed the lup.
Then squarced his panz (being attent not to rovin the pellicc) and tired fora the nonn (still viv) and Cappuccett (still rincoglionited).
And so, at the end, the cacciator of frod vended the pellicc and guadagned honestly a sacc of solds.
The nonn magned tutt the leccornies that were in the cest.
And so, everybody lived felix and content… (maybe not the lup!).

Operatore di call center
Quello che state per leggere succede realmente.

(Tra parentesi ci? che veramente pensa l'operatore del Call Center.)

Operatore:
- Supporto Tecnico, buon giorno.
Utente:
- Con chi parlo?
Operatore:
(ahhh? cazzo, ma non te l'ho appena detto??)
- Col supporto tecnico, in cosa posso esserle utile?
Utente:
- Sì, guardi, ho un problema.
Operatore:
(Sì, credo proprio che abbia un problema perchè non credo che mi abbia chiamato per salutarmi, stronzo)
- Che problema ha?
Utente:
- Non posso entrare in rete!
Operatore:
(Ma và, che strano...)
- Che messaggio di errore le dà il computer?
Utente:
- Guardi, appare un messaggio che dice: 'U-S-E-R-N-A-M-E- -N-O-T- -F-O-U-N-D', ma non so perchè...
Operatore:
- Bene, quale è il suo 'Username'?
Utente:
- Che cosa è un IUSERNEIM?
Operatore:
(Dio mio... e si suppone che conoscano l'inglese, sti...)
- E' il nome Utente che usa per connettersi alla rete...
Utente:
- Ah, non ne ho idea...
Operatore:
(un altro...)
- Guardi, ogni volta che accende il computer appare una finestra dove ci sono tre campi.
- Il Primo dice 'Username', il secondo 'Password' e il terzo 'Domain'... Che cosa dice il primo campo?
Utente:
- Non dice niente... Aspetti!, si c'era scritto qualcosa, ma l'ho cancellato!
Operatore:
(Figlio di P...! Come diceva mio nonno, nelle mani di un coglione, non brucia neanche la polvere da sparo)
- Bene, quale è il suo nome?
Utente:
- Perch??
Operatore:
(Mi stai prendendo per il culo, brutto bastardo?? Come "perchè"?? Perchè ti voglio conoscere meglio?)
- Perchè se mi dice il suo nome posso cercare nel database il suo 'Username'...
Utente:
- Davvero?
Operatore:
(No... davvero no...)
- Si.
Utente:
- Okey, mi chiamo Emiliano Pagani.
Operatore:
(Ero sicuro che avevi un nome del cazzo...)
- Ok... Un momento per favore...
Utente:
- Cosa sta facendo?
Operatore:
(Come se capissi se ti dico cosa sto facendo)
- Cercando il suo nome nel database.
Utente:
- Ah... E come fa?
Operatore:
(merda, merda, merda, merda...)
- Guardi, sto facendo una Query nel database.
Utente:
- Cosa ? una cueri?
Operatore:
(passo...)
- ...
Utente:
- Pronto? E' ancora lì?
Operatore:
(No figlio di put..., dove vuoi che vada?)
- Si, ancora un momento per favore.
Utente:
- Va bene. Il fatto è che sono preoccupato perchè è da più di tre mesi che non leggo la mia meil.
Operatore:
(E ti preoccupi solo dopo 3 mesi? Ma vaffan...)
- Non si preoccupi, in un momento lo risolviamo.
Utente:
- Grazie, caro.
Operatore:
("Grazie, caro"?? Ha detto "Grazie, caro"?? Va a finire che questo rompiscatole è anche finocchio!)
- Ecco qua, il suo Username è 'EPAGANI'
Utente:
- Okey, Che cosa ci faccio con quello?
Operatore:
(Fatti un tatuaggio sul culo!!! Così la prossima che mi chiami per un problema, basta che ti dica - mettiti uno specchio da dove ti hanno partorito, razza di coglione!).
- Si ricorda quello che le ho detto sulla finestrella che appare all'inizio?
Utente:
- No...
Operatore:
(Minchiaaaa... così imparo a fare domande!!!)
- Guardi, quando accende il computer...
Utente:
- Ah, si! Ora ricordo...
Operatore:
(Miracolo! Dio esiste!!)
- Bene, allora lo scriva in maiuscolo nel primo campo in alto e in quello sotto scriva la sua password.
Utente:
- Quale pasguor?
Operatore:
("Pasguor"? Questo bastardo mi sta prendendo per il culo...)
- PASSWORD! E' la "chiave" che usa per connettersi in rete...
Utente:
- Ah, va bene, il mio nome è Emiliano Pagani!
Operatore:
(Appunto... potevo starmene a casa a letto... al caldo...)
- OK...
Utente:
- Okey...
Operatore:
("Okey"??, ma #%*/![^>&......?)
- ...
Utente:
- Allora? E' ancora lì?
Operatore:
(No, mi sto trombando tua madre, figlio di una gran puttana. Vaffanculo te, la zoccola che ti ha fatto e il fottutissimo cornuto di tuo padre, CAZZO!!!!!!)
- Sì, signore sono qua.
Utente:
- Qual è la mia pasguor?
Operatore:
(E perchè cazzo credi che la debba conoscere?)
- Guardi io non la conosco, quella parola la deve sapere solo lei...
Utente:
- Ah, si?
Operatore:
(No...)
- Si---
Utente:
- Mi faccia pensare... Non sarà 'Emiliano'?
Operatore:
(Noooo...)
Utente:
- Aspetti che provo...
Operatore:
(Non ci posso credere...)
Utente:
- Si, è quella!! Immagini che ce l'ho scritta qui vicino su un POST IT! E dice anche 'yuserneim', 'pasguor' e domein'. Meno male che avevo questo fogliettino. Arrivederci!
Operatore:
- Arrivederci e buona giornata...
Utente:
- Grazie lo stesso!
Operatore:
- Arrivederci e grazie per aver chiamato...

La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.
Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.
Poi ti dimettono perchè stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.
Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro.
Lavori quarant'anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.
Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con
room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.
E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo.