Un pastore stava pascolando il suo gregge di pecore, in un pascolo decisamente lontano e isolato quando all'improvviso vede avvicinarsi una BMW nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere. Il guidatore, un giovane in un elegante abito di Armani, scarpe Prada, occhiali Ray Ban e cravatta Yves Saint Laurent rallenta, si sporge dal finestrino dell'auto e dice al pastore:
- Se ti dico esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una?
Il pastore guarda l'uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con calma:
- Certo, perché no?
A questo punto lo yuppie posteggia l'auto, tira fuori il suo computer portatile Acer Ferrari e lo collega al suo cellulare UMTS. Si collega ad internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigaz! ione sate llitare GPS per avere un'esatta posizione di dove si trova e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l'area e ne fa una foto in risoluzione ultradefinita. Apre quindi un programma di elaborazione per la foto digitale ed esporta l'immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che dopo pochi secondi gli spedisce una e-mail sul suo palmare iPAQ confermando che l'immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati. Tramite una connessione ODBC accede a un database My-SQL e su un foglio di lavoro Excel con centinaia di formule complesse carica tutti i dati tramite e-mail con il suo Blackberry. Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, sulla sua nuovissima stampante Epson iper-tecnologica e miniaturizzata, e rivolgendosi al pastore esclama:
- Tu possiedi esattamente 1586 pecore!
- Esatto. Bene, immagino che tu possa prenderti la tua pecora a questo punto... - dice il ! pastore e guarda il giovane scegliere un animale che si appresta poi a mettere nel bagagliaio dell'auto. Il pastore a quel punto aggiunge:
- Hei, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora?
Lo yuppie ci pensa su un attimo e dice:
- Okay, perché no?
- Sei un consulente! - dice il pastore.
- Caspita, è vero - dice il giovane - come hai fatto ad indovinare?
- Beh non c'è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente - dice il pastore - sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta che io già conosco, a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci un cazzo del mio lavoro. Ora restituiscimi il cane!

Un giovane ispettore delle imposte è mandato un giorno alla Grande Sinagoga di Parigi per effettuare un controllo fiscale.
Impietosamente pone numerose domande al Rabbino Capo:
- Cosa ne fate dei resti delle candele e della cera?
- Le rimandiamo al nostro fornitore che, una volta l'anno, ci offre un pacco di candele.
- E dei resti del pane, di questi avanzi, che ne fate?
- In linea di massima la stessa cosa: le spediamo al nostro panettiere e, una volta l'anno, lui ci fa un piccolo regalo.
Contrariato da queste pronte risposte, l'ispettore aggiunge:
- E dei resti delle circoncisioni? Di tutti questi piccoli pezzi, cosa ne fate?
Tranquillo, il Rabbino Capo risponde:
- Come per tutte le altre cose, le raccogliamo e le inviamo al Centro Nazionale delle Imposte e, una volta l'anno, lo ro ci inviano una testa di cazzo...

Una coppia di anziani viene intervistata nel corso di una trasmissione televisiva perché, sposati da 50 anni, non avevano mai litigato. Il presentatore, con grande curiosità, domanda all'anziana:
- Ma, voi, veramente non avete mai litigato in 50 anni?
- No! - risponde l'anziana.
- Ma, com'è possibile??? - insiste il presentatore.
- Guardi, quando ci siamo sposati mio marito aveva un cavallo a cui teneva moltissimo; era la creatura a cui lui teneva di più in assoluto. Il giorno delle nostre nozze questo cavallo tirava il nostro calesse; a un certo punto il cavallo inciampò su di un sasso e mio marito gli urlò: "UNO!". Dopo qualche metro il cavallo inciampò di nuovo e mio marito gli urlò: "DUE!". Ma la terza volta che il cavallo inciampò, mio marito tirò fuori la pistola e ammazzò la povera creatura; io, impietrita, lo rimproverai: "Ma perché hai fatto una cosa del genere???". Lui mi urlò in faccia: "UNO!"

Gli uomini sono come... le banane: Più invecchiano più si ammosciano.
Gli uomini sono come... le vacanze: non durano mai abbastanza!
Gli uomini sono come... il tempo: non si può fare niente per cambiarli.
Gli uomini sono come... i frullatori: ne hai bisogno, ma non sai esattamente perché.
Gli uomini sono come... i cioccolatini: dolci, teneri e puntano direttamente ai tuoi fianchi.
Gli uomini sono come... il caffè: i migliori sono ricchi, caldi e ti possono tenere sveglia tutta la notte.
Gli uomini sono come... la pubblicità: non puoi credere a una sola parola di quello che dicono.
Gli uomini sono come... i negozi in saldi: i loro vestiti sono sempre a metà.
Gli uomini sono come... le obbligazioni statali: gli ci vuole tantissimo tempo per maturare
Gli uomini sono come... il mascara: vanno via al primo segno di emozione.
Gli uomini sono come... il pop corn: ti soddisfano, ma solo per poco tempo.
Gli uomini sono come... i parcheggi: quelli buoni sono tutti presi e quelli liberi sono disabili.
Gli uomini sono come... le bufere di neve: non sai mai quando vengono, quanti centimetri ti puoi aspettare e quanto dureranno.

Tre carabinieri ritornano in una località turistica invernale in Alto Adige dove l'anno prima avevano già trascorso una settimana bianca. Vanno nello stesso albergo dell'anno prima e chiedono all'albergatore di voler trascorrere la vacanza nella stessa camera.
L'albergatore, visto che la camera è libera, dà loro le chiavi. I tre poi chiedono di poter avere lo stesso maestro di sci, e l'albergatore chiede loro cognome e nome del maestro, in modo da contattarlo.
Allora il primo dice:
- Mi sembra si chiamasse Franz...
Ma l'albergatore fa notare loro che di Franz in Alto Adige è pieno.
Il secondo dice:
- Mi sembra che fosse alto, biondo e con gli occhi azzurri...
L'albergatore però fa di nuovo notare che in Austria sono moltissime le persone alte, bionde con gli occhi azzurri che si chiamano Franz.
Allora il terzo dice:
- Mi sembra che avesse 3 palle!
L'albergatore stupito chiede:
- Ma come tre palle??!?
Ed uno di loro:
- Sì, mi ricordo... un giorno eravamo sulle piste con lui che ci insegnava ed è passato un suo amico che gli ha detto: "Ciao, Franz, come vanno i tre coglioni?"

Un maresciallo entra in caserma con due fasce nere: una al braccio destro e l'altra a quello sinistro.
Un carabiniere si avvicina e gli chiede:
- Mi scusi maresciallo, ma cos'è quel lutto?
Il maresciallo risponde:
- Ieri è morta mia madre...
E il carabiniere:
- Beh allora perché due fasce?
E il maresciallo:
-Questa mattina mi ha chiamato mio fratello e mi ha detto che è morta anche la sua!!!

Nella scuola elementare una maestra della prima elementare ha dei problemi con uno dei suoi allievi. La maestra domanda:
- Pierino, qual è il problema?
Pierino risponde:
- Sono troppo intelligente per stare in prima. Mia sorella fa la terza ed io sono più intelligente di lei! Credo che dovrei andare anche io in terza!
La maestra ne ha abbastanza. Porta Pierino nell'ufficio del direttore. Mentre Pierino aspetta nel corridoio la maestra spiega la situazione al direttore. Il direttore dice alla maestra che metterà il ragazzo alla prova: gli farà una serie di domande, se lui sbaglia una qualsiasi delle risposte dovrà tornare in prima e comportarsi bene. La maestra è d'accordo.
Pierino viene fatto entrare, gli vengono spiegate le condizioni e lui accetta di sottoporsi alla prova.
Il direttore esordisce:
- Quanto fa 3 x 3?
Pierino:
- Nove!
- Quanto fa 6 x 6?
- Trentasei!
E così via con ogni domanda che il direttore presuppone che un allievo della terza debba conoscere. Il direttore guarda la maestra e le dice:
- Credo che Pierino possa andare in terza...
La maestra dice al direttore:
- Posso fargli io qualche domanda?
Il direttore e Pierino acconsentono. Allora la maestra:
- Una mucca ne ha quattro ma io ne ho solo due, che cosa sono?
- Le gambe!
- Cosa c'è nei tuoi pantaloni ma non c'è nei miei?
Il direttore si domanda come mai la maestra faccia una simile domanda, ma Pierino risponde prontamente:
- Le tasche!
- Che cos'è che inizia per "C", finisce per "O", è peloso, saporito e contiene un liquido biancastro?
Gli occhi del direttore si spalancano prima che lui possa fermare la risposta... ma Pierino con tranquillità:
- Il cocco!
La maestra non demorde:
- Che cos'è che entra duro e rosato ed esce molle ed appiccicoso?
- La gomma da masticare!
- Che cos'è che un uomo fa in piedi, una donna da seduta ed un cane su tre zampe?
Gli occhi del direttore si spalancano ancora di più, ma Pierino candidamente:
- Stringere la mano!
La maestra sempre più presa dalla sfida:
- Ora ti farò alcune domande del tipo "Chi sono io", d'accordo?
- D'accordo!
- Infili dei paletti dentro di me. Mi leghi a terra prima di montarmi. Sono bagnata prima che tu abbia finito.
- La tenda, signora Maestra!
- Un dito entra dentro di me. Giochi con me quando ti annoi. Rimango con te per tutta la vita.
Il direttore guarda irrequieto e teso ma... Pierino:
- L'anello nuziale!
La maestra si sforza per pensare a delle domande difficilissime:
- Esisto in diverse misure. Quando non sto bene sgocciolo. Quando mi togli il liquido ti senti bene.
Pierino:
- Il naso!
- Ho un corpo affusolato e rigido. La mia punta è penetrante. Sto spesso in una custodia.
- La freccia!
- Quale verbo inizia con "SC", finisce con "ARE" e significa un sacco di divertimento?
Pierino:
- Scherzare!!!
Il direttore tira un sospiro di sollievo e dice alla maestra:
- Sbattilo in quinta: le ultime dieci risposte le ho sbagliate persino io!

Un uomo, uscito da pochi giorni dall'ospedale, dopo una lunga degenza, vi ritorna in visita agli ex compagni di stanza. Si ferma al capezzale di un nuovo paziente, un cinese, che improvvisamente diventa cianotico, guarda disperato l'uomo e, con un filo di voce, mormora:
- Woong sing hoo!!!
Quindi reclina la testa, morto. L'uomo, esce molto turbato dall'ospedale, entra nel primo ristorante cinese della zona e chiede al proprietario:
- Mi scusi, mi saprebbe dire cosa vuol dire "Woong sing hoo?"
- Mah, è una frase strana, forse per via della sua pronuncia, perché tradotta letteralmente significa: "Spostati, coglione: sei sul tubo dell'ossigeno!".

Due scheletri decidono di fare un giro in moto:
- Aspettami che prendo il cappotto!
- Ma che cosa ci fai con il cappotto? Non puoi sentire freddo sei morto!!!
- Hai ragione... allora prendo il casco!
- Ma allora sei scemo! Sei già morto, anche se cadi non puoi farti male!
Allora il primo scheletro corre nella tomba e poco dopo esce con la lapide sotto braccio.
- Ma cosa diavolo ci fai con la lapide?
- Il cappotto non me lo hai fatto prendere, il casco nemmeno, almeno fammi portare i documenti... 
 
Un bambino va dal padre e gli chiede:
- Papà qual è la capitale della Francia?
- Non lo so figlio...
- Papà in che regione è Roma?
- Non lo so caro.
- Papà come si chiama il nostro presidente?
- Non so neanche questo.
- Papà... ti da forse fastidio che ti faccia tutte queste domande?
- No caro, chiedendo si imparano tante cose!
Un avvocato molto rinomato, uscendo dallo studio, vede un mendicante seduto sotto i portici che chiede l'elemosina. Provandone compassione, tira fuori una banconota da 5 euro e la dona al pover'uomo.
- Avvocato - esordisce il mendicante - mi tolga una curiosità. Lei è da vent'anni che mi da l'elemosina ogni sera e la ringrazio. Ma perché vent'anni fa mi regalava 100.000 lire, poi dieci anni fa mi regalava 50.000 lire, 5 anni fa 20.000 ed ora solo 5 euro? Invece di aumentare diminuisce?
- Mio caro amico. Lei deve sapere che vent'anni fa ero un single ed avevo così tanti soldi che non riuscivo neanche a spenderli. Poi dieci anni fa mi sposai e dovetti limitare le spese; cinque anni fa mi nacquero due gemelli e dovetti stringere la cinghia. Ed ora che mi sono fatto l'amante devo proprio stare attento ad ogni euro che spendo!< br />- E mi dica una cosa Avvocato - ribatte il mendicante - ma tutte queste persone proprio con i miei soldi le deve mantenere?
La SADAE (Sindrome di Attenzione Deficiente Attivata dall'Età) si manifesta così:

Decido di lavare la macchina.
Andando verso il garage, vedo che c'è posta sul tavolino dell'ingresso.
Decido di dare un'occhiata alle lettere prima di lavare la macchina.
Lascio le chiavi della macchina sul tavolino, vado a buttare le buste vuote e la pubblicità nel bidone della spazzatura e mi rendo conto che è pieno.
Decido di lasciare le lettere, tra le quali c'è una fattura, sul tavolino e andare a svuotare il bidone nel contenitore.
Tiro fuori dalla tasca il libretto di assegni e vedo che ne è rimasto solo uno.
Vado nello studio a prenderne un altro e vedo sul tavolo la Coca cola che stavo bevendo e di cui mi ero dimenticato.
Prendo la lattina perché non si rovesci sulle carte e noto che si st! a scaldando, perciò decido di portarla in frigo.
Andando in cucina osservo che il vaso da fiori sul comò dell'entrata è senza acqua. Lascio la Coca Cola sopra il comò e scopro gli occhiali per leggere che stavo cercando tutta la mattina.
Decido di portarli sul mio scrittoio nello studio, e poi mettere acqua ai fiori.
Porto gli occhiali in studio, riempio una caraffa d'acqua in cucina e, subito, vedo il telecomando.
Qualcuno lo aveva lasciato sul tavolo di cucina.
Mi ricordo che ieri sera lo stavamo cercando come matti.
Decido di portarlo in salotto, dove deve stare, dopo che avrò messo l'acqua ai fiori.
Verso un pochino di acqua ai fiori e la maggior parte finisce per terra.
Pertanto, torno in cucina, lascio il telecomando sul tavolo, prendo degli stracci per asciugare l'acqua.
Vado in entrata, cercando di ricordare cosa volevo fare con questi stracci.....
Alla fine della serata la macchina non è lavata, non ho pagato la! fattura, il bidone della spazzatura è pieno, c'è una lattina di Coca Cola calda sul comò, i fiori sono senz'acqua, c'è un solo assegno nel mio libretto, non riesco a trovare il telecomando, né i miei occhiali per vedere da vicino, c'è una brutta macchia sul parquet dell'entrata e non ho la minima idea di dove sono le chiavi della macchina.
Mi soffermo a pensare come può essere che senza aver fatto niente in tutta la giornata sia stato continuamente in movimento e mi senta tanto stanco.

CORSO DI MARKETING AL FEMMINILE:
1) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti avvicini
a lui e gli dici: "Sono un fenomeno a letto." Questo è Marketing
Diretto.
2) Ti trovi ad una festa con un gruppo di amici e vedete un tipo molto
affascinante. Uno dei tuoi amici gli si avvicina e gli dice:"Quella
donna là è un fenomeno a letto." Questa è Pubblicità.
3) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Gli chiedi
il suo numero di cellulare. Il giorno dopo lo chiami e gli dici: "Sono
un fenomeno a letto." Questo è Telemarketing.
4) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Lo
riconosci. Ti avvicini a lui, gli rinfreschi la memoria e gli dici: "Ti
ricordi come sono brava a letto?" Questo è Customer Relationship
Management.
5) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti alzi, ti
sistemi i vestiti, ti avvicini a lui e gli offri un bicchiere. Gli dici
come è buono il suo profumo, ti complimenti con lui per il suo
completo, gli offri una sigaretta e gli dici: "Sono un fenomeno a
letto." Questo è Public Relation.
6) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti avvicini
a lui e gli dici: "Sono un fenomeno a letto.", e in più, gli fai vedere
una tetta.Questo è Merchandising.
7) Ti trovi ad una festa e vedi un tipo molto affascinante. Ti si
avvicina e ti dice: "Ho sentito in giro che sei un fenomeno a letto."
Questo è Branding, il potere del marchio.
CORSO DI MARKETING AL MASCHILE:
1) Ti trovi ad una festa e vedi una bella sventola. Ti avvicini a lei e
le  dici: "Sono un fenomeno a letto e resisto tutta la notte senza
fermarmi..."
Questa è pubblicità ingannevole, ed è punita dalla legge.

Un uomo giunge alle porte del Paradiso e viene gentilmente accolto da S.Pietro che gli illustra le stanze del luogo. Passano attraverso un lungo corridoio alle cui pareti è appesa una serie di orologi. L'uomo chiede il significato di tutti gli orologi e S. Pietro risponde che ogni orologio corrisponde ad una donna sulla terra che sta tradendo il proprio uomo. Ogni volta che quella donna tradisce il proprio uomo le lancette del suo orologio fanno un giro completo. L'uomo si diverte a vedere gli orologi di donne conosciute sulla terra (mogli di amici, colleghi, parenti) e alla fine del corridoio sorride sotto i baffi. S. Pietro chiede il perchè del suo sorriso e l'uomo dichiara soddisfatto di non aver trovato l'orologio di sua moglie. S Pietro a quel punto esclama "Ah dimenticavo, quello di sua moglie lo usa il Signore nel suo ufficio come ventilatore!!!!"

C'è un camionista che dalla mattina alla sera ripete: " Me chiamano
Caronte e tra le gambe c'ho un bisonte....!!! Me chiamano Caronte e tra
le gambe c'ho un bisonte....!!! "
Ad un certo punto mentre Caronte se ne andava in giro con il camion vede
una suora che fa l'autostop e se la carica.
Dopo qualche minuto gli mette una mano sulla coscia e le dice: "A sorè,
ma lo sà che a me chiamano Caronte perchè tra le gambe c'ho un
bisonte.??". E lei" Beh sà è tanto che non faccio certe cose.... mah,
vabbè!Andiamo Caronte!"
Allora vanno nel retro del camion a fare quello che devono fare, poi una
volta finito tornano nella motrice.
"Allora Sorè, adesso ha capito perchè me chiamano Caronte eh??Ma senta
un pò, lei, come si chiama???"
E la suora con vocina: "Renato, e vado a un ballo mascherato!"

GAFFES A GO GO: http://digilander.libero.it/gaffeworld/index1.htm


In una palazzina con officina artigianale sul retro:
- SI VENDE SOLO IL DAVANTI, IL DIDIETRO SERVE A MIO MARITO

Negozio di mangimi:
- TUTTO PER IL VOSTRO UCCELLO

Panificio:
- QUANDO VI DIVENTA DURO VE LO GRATTUGIAMO GRATIS E META' CE LO TRATTENIAMO
- PANE FRESCO CALDO

Gelateria:
- VENDESI GELATERIA, LIQUIDO TUTTO
- SI VENDE GHIACCIO FRESCO

Mobiliere:
- SI VENDONO LETTI A CASTELLO PER BAMBINI DI LEGNO
- SI VENDONO MOBILI DEL SETTECENTO NUOVI

Macelleria:
- DA ROSALIA - TACCHINI E POLLI, A RICHIESTA SI APRONO LE COSCE
- CARNE BOVINA OVINA CAPRINA SUINA POLLINA E CONIGLINA

Polleria:
- POLLI ARROSTO ANCHE VIVI
- SI AMMAZZANO GALLINE IN FACCIA
- SI VENDONO UOVA FRES CHE PER BAMBINI DA SUCCHIARE

Sfasciacarrozze:
QUI SI VENDONO AUTOMOBILI INCIDENTATE MA NON RUBATE

Negozio di fiori:
SE MI CERCATE SONO AL CIMITERO... VIVO
SI INVIANO FIORI UN TUTTO IL MONDO VIA FAX

Abbigliamento:
- NUOVI ARRIVI DI MUTANDE, SE LE PROVATE NON LE TOGLIETE PIU'
- NON ANDATE ALTROVE A FARVI RUBARE, PROVATE DA NOI
- IN QUESTO NEGOZIO DI QUELLO CHE C'E' NON MANCA NIENTE
- AL REPARTO BAMBINI 3 AL PREZZO DI 2
- SI VENDONO IMPERMEABILI PER BAMBINI DI GOMMA

Autofficina:
VENITE UNA VOLTA DA NOI E NON ANDRETE MAI PIU' DA NESSUN'ALTRA PARTE

Derattizzatori:
QUI ULTIMA CENA PER TOPI

Ferramenta:
SEGA A DUE MANI E A DENTI STRETTI: 50 EURO

Lavanderia:
SI SMACCHIANO ANTILOPI

Meccanico:
SI RIPARANO BICICLETTE ANCHE ROTTE

Citofono caserma Carabinieri:
ATTENZIONE PER SUONARE PREMERE, SE NON RISPONDE NESSUNO RIPREMERE
 

Un marine in Iraq riceve un giorno, una lettera dalla sua fidanzata. La lettera dice:
- Caro Johnny, la nostra relazione non può più continuare. La distanza che ci separa è troppo grande. Ti confesso che da quando sei partito ti ho già tradito due volte. Mi dispiace. Per favore rimandami la foto che ti avevo spedito. Mary.
Il soldato ci resta malissimo. Chiede ai compagni di regalargli una foto delle loro fidanzate, mogli, sorelle, cugine o amiche. Riceve 57 fotografie. Le mette tutte in una busta assieme a quella di Mary, poi aggiunge un biglietto:
- Cara Mary, scusa ma non riesco a ricordarmi chi sei. Per piacere togli la tua foto dal mazzo e rimandami le altre. Johnny.

Una coppia viene invitata ad una festa in maschera. Lei, però, colpita da una violentissima emicrania, chiede al marito di andare alla festa da solo. Lui prende il costume e se ne va.
La moglie, dopo un'oretta di sonno, si sente decisamente meglio e decide di raggiungere il marito alla festa. Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume, decide di divertirsi osservando come il marito si comporta quando è da solo. Giunta alla festa, scorge il marito in pista a ballare ed a flirtare con tutte quelle che incontra. Decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza.
Alla fine lui non resiste, la trascina in uno sgabuzzino e la scopa come un forsennato in tutti i modi possibili ed immaginabili.
Alla fine, senza dire una parola e senza levarsi la maschera, i due si allontanano.
Lei perfidamente torna a casa di corsa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto, per vedere come si comporta lui al ritorno. Quando rientra, fingendosi appena risvegliata, gli chiede come è andata. Lui risponde:
- Mah, come al solito. Lo sai che senza di te io non mi diverto mai...
Lei insiste:
- Ma hai ballato molto?
Lui ribatte:
- Te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato alla festa, ho incontrato Piero, Giovanni ed Antonio. Siamo subito saliti in mansarda ed abbiamo giocato a poker tutta sera.
Pensa che non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo che sia stata una bella festa. Il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito da matti...

Un affermato dirigente decide di fare vacanze alternative. Basta Mar Rosso, basta Kenya, basta Maldive: sceglie quindi di passare due settimane dalla zia, la quale ha una fattoria.
Il primo giorno si alza molto tardi e si ritrova solo in casa senza sapere cosa fare, annoiandosi un sacco.
Alla sera quando la zia rientra dai campi le dice:
- Sai zia, oggi mi sono annoiato parecchio, vorrei potermi rendere utile con qualche lavoretto, in modo da contraccambiare la tua ospitalità. C'è niente che posso fare per aiutarti?
E la zia:
- Volentieri. La settimana scorsa abbiamo raccolto il fieno; dovresti contare quante balle di fieno ci sono, cosi so quante posso venderne ai vicini. Io domani mi alzerò presto perché devo andare al mercato a vendere le uova, ci vediamo domani sera!
Il giorno dopo, il nostr! o amico d irigente lo passa a contare le balle di fieno. Alla sera, quando la zia rientra le dice:
- Ho contato le balle di fieno sono 211!
- Bravo nipote, hai fatto proprio un buon lavoro!
- Grazie zia; potresti darmi qualcosa da fare anche per domani?
- Ma... veramente... non saprei... in effetti ci sarebbe un lavoro abbastanza urgente da fare, però mi dispiace dovertelo chiedere...
- Non farti problemi zia, sono contento di poterti aiutare. Di cosa si tratta?
- Dovresti concimare tutti i campi, così io posso andare al mercato a vendere la frutta.
- Ottimo, così potrò stare tutta la giornata all'aria aperta. Spiegami come devo fare, e vedrai che per domani sera sarà tutto a posto.
Detto, fatto: il giorno seguente lo trascorre a spandere letame sui campi della zia. Alla sera, la zia:
- Bravo hai fatto un lavoro perfetto, mi hai fatto proprio un gran piacere!
- Già, devi sapere che mi sono anche divertito molto. La vita di campagna com! incia dav vero a piacermi. Cosa posso fare domani?
La zia:
- Io devo potare gli alberi, ma immagino che tu sarai un po' stanco, per cui ti assegnerò un lavoretto facile, semplice e poco impegnativo: la settimana scorsa ho raccolto le patate, e prima che io vada a venderle al mercato tu dovresti dividere le patate grosse dalle patate piccole...
Alla sera, quando rientra, la zia trova ancora tutta la montagna di patate da dividere e il nipote sconcertato con due patate in mano:
- Ma come, te ne sei stato li tutto il giorno con quelle due patate in mano? L'altro giorno mi hai contato tutte quelle balle di fieno, ieri mi hai concimato tutti i campi e hai fatto dei lavori perfetti, non avrei potuto chiedere di meglio. Oggi, che dovevi semplicemente dividere le patate non hai fatto nulla, com'è
possibile?
- Sai zia, il fatto è che noi dirigenti, finché si tratta di contar balle e spandere merda non abbiamo nessun problema; è quando dobbiamo prendere una decisio! ne che no n sappiamo cosa fare!

Un pastore stava pascolando il suo gregge di pecore, in un pascolo decisamente lontano e isolato quando all'improvviso vede avvicinarsi una BMW nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere. Il guidatore, un giovane in un elegante abito di Armani, scarpe Prada, occhiali Ray Ban e cravatta Yves Saint Laurent rallenta, si sporge dal finestrino dell'auto e dice al pastore:
- Se ti dico esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una?
Il pastore guarda l'uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con calma:
- Certo, perché no?
A questo punto lo yuppie posteggia l'auto, tira fuori il suo computer portatile Acer Ferrari e lo collega al suo cellulare UMTS. Si collega ad internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigaz! ione sate llitare GPS per avere un'esatta posizione di dove si trova e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l'area e ne fa una foto in risoluzione ultradefinita. Apre quindi un programma di elaborazione per la foto digitale ed esporta l'immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che dopo pochi secondi gli spedisce una e-mail sul suo palmare iPAQ confermando che l'immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati. Tramite una connessione ODBC accede a un database My-SQL e su un foglio di lavoro Excel con centinaia di formule complesse carica tutti i dati tramite e-mail con il suo Blackberry. Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, sulla sua nuovissima stampante Epson iper-tecnologica e miniaturizzata, e rivolgendosi al pastore esclama:
- Tu possiedi esattamente 1586 pecore!
- Esatto. Bene, immagino che tu possa prenderti la tua pecora a questo punto... - dice il ! pastore e guarda il giovane scegliere un animale che si appresta poi a mettere nel bagagliaio dell'auto. Il pastore a quel punto aggiunge:
- Hei, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora?
Lo yuppie ci pensa su un attimo e dice:
- Okay, perché no?
- Sei un consulente! - dice il pastore.
- Caspita, è vero - dice il giovane - come hai fatto ad indovinare?
- Beh non c'è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente - dice il pastore - sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta che io già conosco, a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci un cazzo del mio lavoro. Ora restituiscimi il cane!

Il direttore di una banca dice ad un nuovo cassiere:
- E mi raccomando... se un ladro dovesse minacciarla per rubare il contenuto della cassa, non faccia l'eroe e gli dia subito i soldi!
- Non si preoccupi, so come comportarmi in tali occasioni: mi succede tutti i mesi a casa, con mia moglie, quando porto lo stipendio...

Pierino gioca nel giardino,con un lombrico,per metà infilato nel terreno.Il nonno si avvicina e propone a Pierino di scommettere 5 euro,se riesce a tirarlo fuori dal terreno,senza romperlo.Con pazienza e determinazione,Pierino riesce a sfilare il verme.A quel punto,il nonno ,anziche pagare la scommessa,furbescamente ,propone a Pierino,di scommettere altri 5 euro,se fosse riuscito a reinfilarlo nel buco.Pierino,accetta,si alza,và in casa ,ritorna con una bomboletta di amido spray,irrora il verme di amido,il quale rimane rigido.A quel punto lo reinfila tranquillamente.Il nonno,non può che pagare la scommessa persa.Il giorno dopo,il nonno tornato a trovare il nipote,gli allunga 10 euro e gli dice:<questi te li manda la nonna!!>

Un carabiniere in borghese si aggira per l'entroterra sardo... da lontano avvista un pastore con il suo gregge di pecore e decide di
avvicinarsi. Arrivato alla recinzione dice al pastore "scommette una delle sue pecore che solo guardando il gregge indovino quante pecore hai?" il pastore incuriosito accetta la scommessa. Il carabiniere guarda la distesa di pecore, si gira verso il pastore e
gli dice "sono 254" il pastore colpito dall'acume dell'uomo lo lascia entrare nel pascolo per prendere la pecora e quando il carabiniere fa per andarsene lo ferma dicendogli "scommettiamo che io indovino che lavoro fa lei?" il carabiniere accetta convinto il pastore perchè in quel momento non porta la divisa. L'uomo lo guarda un attimo ed esclama "lei h un carabiniere!" l'altro perplesso lo guarda e dice "da cosa l'ha capito?" ed il pastore "con tutte le pecore che c'erano ti sei preso il cane!"

Lo succhiava avidamente, stringendolo vogliosa con l'intima intenzione di svuotarlo; di strizzarlo ed, infine, di asciugarlo dell'ultima goccia di quel sano e caldo nettare. Finalmente lo sentì sgorgare copiosamente in gola, lo strinse ancor di più. L'oggetto, fonte del suo desidero, lo palpeggiava mordicchiandolo con gusto. Poi, quando tutto finì, si mise a gongolare soddisfatta...
Fu allora che la balia le tolse delicatamente dalle manine il biberon, ormai vuoto; la coccolò facendole fare l'abituale ruttino per evitarle eventuali rigurgiti. Poi, la pose con delicatezza nella culla per il rituale sonnellino.
Morale: non anticipare i tempi.

Era alquanto spossata. Ne aveva già distrutti parecchi, ma vollè continuare nell'intento di finire con la soddisfazione di aver battuto quel genere di record. Si guardò attorno per sceglierne un altro; puntò su quello che la stimolava di più. Lo prese con entrambe le mani, lo manipolò percependone la consistenza: era morbido e di dimensioni ridotte. Ci giocherellò con estrema lentezza; poi, con la lingua ne umettò delicatamente l'estremità. Dopodicché, apri la bocca per far meglio presa con i denti. Cominciò a respirare con ritmo cadenzato, accompagnato dall'accarezzamento alternato delle dita per l'intera lunghezza. Percepì lentamente che prendeva forma e rigidità. Ne aumentò la frequenza. Lo vide ingigantirsi a dismisura. Volle contnuare fino allo spasmo. Chiuse gli occhi. Iniziò l'apoteosi: al culmine...
BUM!!! Era l'ennesimo palloncino che le scoppiava in faccia!
Morale: non anticipare i tempi.

Un tizio entra in una uccelleria e chiede di acquistare un pappagallo.
- Di che tipo? - chiede il negoziante.
- Mah, non so... un pappagallo!
E il negoziante:
- Guardi qui fra i pappagalli aziendali e troverà certo quello che meglio fa al caso suo!
- Per esempio, questo, che cosa costa?
- Viene 2.000 euro!
- Accidenti che prezzo! -ribatte il cliente.
E il negoziante:
- Ma guardi che questo è un'area manager, competentissimo su tutti i mercati di vendita, e parla pure tre lingue. Quest'altro invece è responsabile marketing, parla quattro lingue e conosce tutto sulle creatività produttive, e costa 4.000 euro.
- Prezzi folli! Ma come si giustificano?
E il negoziante aggiunge:
- Che vuole che le dica ? Lei trova esagerati i prezzi, e allora i 10.000 euro di quest'altro, che è direttore comerciale e sa tutto sui mercati internazionali, parla correntemente sei lingue e guida uno staff comerciale di 180 persone!
Il cliente, sempre più sbalordito, chiede:
- Ma allora, per curiosità, a che prezzo si può arrivare?
- Guardi il massimo è quest'ultimo qui che costa centomila euro!
- Madonna mia! E che cosa fa quest'ultimo?
- Niente... - risponde il negoziante - Questo non sa fare assolutamente nulla!
- Beh... e come si spiega questo prezzo?
- Guardi, io non lo so, ma tutti gli altri pappagalli lo chiamano "Sig. Direttore Generale"!!!

I SOLITI AMERICANI .
Conversazione realmente registrata sulla frequenza di emergenza > > >
marittima sul canale 106 a largo della costa di Finisterra
(Galicia), tra galiziani e americani, il 16 ottobre 1997.
Spagnoli: (rumore di fondo) ... vi parla l'A-853, per favore, virate
15 gradi sud per evitare di entrare in collisione con noi. Vi state
dirigendo esattamente contro di noi, distanza 25 miglia nautiche.
Americani: (rumore di fondo) ... vi suggeriamo di virare 15 gradi
nord per evitare la collisione
Spagnoli: Negativo. Ripetiamo, virate 15 gradi sud per evitare la
collisione
Americani: (un'altra voce) Vi parla il Capitano di una nave degli
Stati Uniti d'America. Vi intimiamo di virare 15 gradi nord per
evitare la collisione.
Spagnoli: Non lo consideriamo fattibile, ne conveniente, vi
suggeriamo di virare di 15 gradi per evitare di scontrarvi con noi.
Americani: (tono accalorato) VI PARLA IL CAPITANO RICHARD JAMES
HOWARD, AL COMANDO DELLA PORTAEREI USS LINCOLN, DELLA MARINA DEGLI
STATI UNITI D'AMERICA, LA SECONDA NAVE DA GUERRA PIÙ GRANDE DELLA
FLOTTA AMERICANA. CI SCORTANO 2 CORAZZATE, 6 DISTRUTTORI, 5
INCROCIATORI, 4 SOTTOMARINI E NUMEROSE ALTRE NAVI D'APPOGGIO. NON VI
"SUGGERISCO" VI "ORDINO" DI CAMBIARE LA VOSTRA ROTTA DI 15 GRADI
NORD. IN CASO CONTRARIO CI VEDREMO COSTRETTI A PRENDERE LE MISURE
NECESSARIE PER GARANTIRE LA SICUREZZA DI QUESTA NAVE. PER
FAVORE OBBEDITE IMMEDIATAMENTE E TOGLIETEVI DALLA NOSTRA ROTTA !!!
Spagnoli: Vi parla Juan Manuel Salas Alcantara. Siamo 2 persone. Ci
scortano il nostro cane, il cibo, 2 birre, e un canarino che adesso
sta dormendo. Abbiamo l'appoggio della stazione radio "Cadena Dial
de La Coruña" e il canale 106 di emergenza marittima. Non ci
dirigiamo da nessuna parte, visto che parliamo dalla terra ferma,
siamo nel faro A-853 di Finisterra sulla costa Galiziana. Non
abbiamo la più pallida idea di che posto abbiamo nella classifica
dei fari spagnoli. Potete prendere le misure che considerate
opportune e fare quel cazzo che vi pare per garantire la sicurezza
della vostra nave di merda che si sfracellerà sulla roccia. Pertanto
insistiamo di nuovo e vi suggeriamo di fare la cosa più sensata e di
cambiare la vostra rotta di 15 gradi sud per evitare la collisione.
Americani: Bene, ricevuto, grazie

Una donna sta passeggiando in un bosco alla ricerca di funghi, quando si imbatte in un'antica lampada ad olio;
inizia subito a strofinarla e appare il Genio: "Posso avere i miei tre desideri?"
"No. A causa dei cattivi tempi, della recessione, della globalizzazione, dell'inflazione, degli scioperi e di tutte le altre menate mondiali, oggi come oggi posso offrirti un solo desiderio da esaudire."
La donna allora prende una cartina geografica e dice: "In tal caso, vorrei la pace in Medio Oriente. Vedi questa cartina? Vorrei che questi Paesi la smettessero di farsi la guerra!"
Il Genio butta un occhio alla cartina e sbotta: " Ma accidenti, questi paesi sono in guerra da tempi lontanissimi! Non credo di poterci fare niente, sono potente ma non così tanto! Assolutamente niente da fare. Non pensarci neppure. Neanche se chiedessi l'aiuto del mio Maestro potrei riuscire a realizzare questo desiderio.
Lascia perdere!
Dai, chiedimi qualche altra cosa."
La donna ci pensa un po', e poi dice: "Non sono mai riuscita a trovare l'uomo giusto: un uomo sensibile e affettuoso, colto e intelligente, che mi faccia ridere, che mi rispetti, che sappia capirmi e sostenermi, che sia un amante premuroso e mi riempia di complimenti, che mi faccia sentire bella e desiderata, che non passi tutto il tempo a guardare il calcio in tv, che mi porti ogni giorno la colazione a letto e che non mi tradisca..."
E il genio sospirando ....
"... dai quà, fammi rivedere un po' quella cazzo di cartina...!

La bigamia è avere una moglie di troppo. La monogamia lo stesso. (Oscar Wilde)
Finora, facendo le corna, del mio matrimonio non mi posso lamentare.
Alcuni matrimoni finiscono bene, altri durano tutta la vita.
Che una coppia sposata possa vivere insieme un giorno dopo l'altro, è un miracolo che la Chiesa ha finora trascurato.
Sono contrario ai rapporti prima del matrimonio perché fanno arrivare tardi alla cerimonia. (Antonio Ricci)
Se uno ti porta via la moglie non c'è peggior vendetta che lasciargliela. (Sacha Guitry)
A mia moglie hanno rubato la carta di credito. Non ho sporto denuncia perché ho scoperto che il ladro spende di meno.

Dio creò l'uomo e gli diede un cervello ed un pene ma non sangue
sufficiente a farli funzionare contemporaneamente.

Adamo va dal Signore.
Adamo: "Posso farti una domanda?"
Dio: "Dimmi pure figliolo."
Adamo: "Perche' hai fatto Eva cosi' bella?"
Dio: "Perche' tu la potessi amare."
Adamo: "E allora perche' l' hai fatta cosi' stupida?"
Dio: "Perche' lei amasse te."

Due amici al bar ...
Il primo: "Ti piacerebbe fare sesso a tre?".
Il secondo: "Certo, sarebbe il mio sogno".
Il primo: "Beh allora corri a casa, che forse sei ancora in
tempo!!!

Una suora per strada:
"Oh no ... ho pestato una merda.
Cazzo ho detto merda.
Minchia ho detto cazzo.
Fanculo, tanto non volevo neanche fare la suora!"

Qual è il nome più bello per una ragazza?
Ikea: è svedese, costa poco, te la porti subito a casa e te la
monti in 5 minuti!!

Un tipo domanda: "Come ti chiami?".
L'altro "Dododododododomenico .."
"Ah.sei balbuziente?"
"No. Mio padre è balbuziente e quello dell'anagrafe è un bastardo!"

Una vecchina va dal dottore e gli dice: "Dottore, ho un problema con i gas, però non mi danno tanto fastidio a dire il vero...le mollo sempre in silenzio e non puzzano mai...Voglio dire, da quando sono entrata nella stanza ne avrò mollate almeno venti, ma come può vedere non si è sentito nulla..." Il dottore le dice: "Signora, prenda queste pastiglie e torni la settimana prossima..." La settimana dopo la vecchina torna dal dottore e gli dice: "Dottore, ma che cosa mi ha dato! Maria Vergine Santa! Adesso continuo a farle come prima in silenzio, ma puzzano che Dio mi perdoni!!!" Il dottore: "Ottimo signora, adesso che abbiamo curato la sinusite le darò qualcosa per le orecchie..."

Un camionista sta viaggiando da ore su una di quelle lunghe strade americane, quando scorge un'area di servizio con ristorante. Allora decide di fermarsi a mangiare qualcosa e parcheggia il suo bestione nello spiazzo davanti. Entra, si siede e la cameriera gli chiede cosa desidera mangiare:
- Vorrei un hamburger al formaggio con patatine, una tazza di caffè ed una fetta di torta di mele.
Mentre si prepara a mangiare entrano nel locale tre tipacci, tre bikers tutti vestiti di pelle borchiata.
Uno di questi si avvicina all'ometto, gli strappa l'hamburger dalle mani e se lo mangia. Il secondo gli beve la tazza di caffè in un sorso ed il terzo si abbuffa con la sua torta!
A questo punto l'ometto si alza con estrema calma, si infila la giacca, il cappellino e va a pagare alla cassa e senza dire niente se ne va. Allora il capo dei teppisti, rivolgendosi alla cassiera:
- Beh mi pare che come uomo non sia un gran che...
- Eh già... - risponde la cassiera - Nemmeno come autista è un gran che: è appena passato col camion sopra tre Harley nuove di zecca!!!

Un tabaccaio sta chiudendo la serranda del suo negozio a fine serata. Alle sue spalle arriva un signore che gli dice:
- Buonasera... Guardia di Finanza. Le dispiacerebbe riaprire il negozio che devo fare un accertamento?
Appena entrati in negozio il finto finanziere tira fuori una pistola e fa:
- Mani in alto... questa è una rapina!
Il tabaccaio tira un sospiro di sollievo, gli mette una mano sulla spalla e fa:
- Cazzo... e dimmelo prima! M'avevi messo una paura!!!

Una coppia sta festeggiando le nozze d'argento e contemporaneamente anche i 60 anni di vita. Durante la festa appare una fata buona che dice alla coppia:
- Come premio per i 25 anni di fedeltà vi concederò un desiderio a testa!
La moglie entusiasta esclama:
- Voglio fare un viaggio attorno al mondo con mio marito!
Subito dopo la fata, con un tocco della bacchetta magica, fa apparire i biglietti aerei e i voucher per gli alberghi. Il marito ci pensa un attimo poi rivolto alla moglie:
- Questa situazione è molto romantica, ma questa opportunità capita una sola volta nella vita, quindi scusami amore mio, ma il mio desiderio e questo: avere una moglie di 30 anni più giovane!!!
La moglie rimane scioccata, ma un desiderio è un desiderio, e quindi la fata lo accontenta: dà un colpo di bacchetta e zac!
L'uomo diventa un novantenne!
MORALE: gli uomini sono bastardi, ma le fate sono femmine.

Un Pugliese, un Siculo ed un Torinese sono in un bar a bere una birra
insieme. Il Pugliese beve la sua birra e all'improvviso lancia il bicchiere
in aria, impugna una pistola e spara colpendo il bicchiere. Poi dice:
- A Lecce i bicchieri costano così poco che non utilizziamo mai lo stesso
bicchiere due volte!
Il Siculo (ovviamente impressionato dell'azione dell'amico Pugliese) beve la
sua birra, lancia il suo bicchiere
in aria, tira fuori la lupara, spara frammentando il bicchiere ancora in
volo e dice:
- A Palermo abbiamo così tanta sabbia per produrre vetro che non dobbiamo
mai usare due volte lo stesso bicchiere.
Il Torinese fa finta di niente, alza la sua birra e le beve con gusto,
lancia il bicchiere in aria, impugna il
fucile da caccia e spara al Pugliese ed al Siculo. Poi uscendo del bar dice
al barista:
- A Torino abbiamo così tanti terroni che non dobbiamo mai bere con gli
stessi più di una volta.

Un vecchietto che ha compiuto 80 anni deve rinnovare la patente e i suoi
famigliari, preoccupati per l'età avanzata, contattano l'ingegnere che deve
sottoporlo all'esame convincendolo a fare di tutto per non fargli superare
l'esame.
Il giorno del rinnovo il vecchietto si presenta e l'ingegnere comincia a
sottoporlo ad alcune domande trabocchetto.
Prima domanda: "se lei vede nella notte un piccolo faro che viene verso
di lei, che cosa pensa che sia?"
e il vecchietto risponde: "una bici!"
l'ingegnere: "ho capito, ma di che marca, Atala, Bianchi o quale?"
il vecchietto: "..mah non saprei".
Seconda domanda: "se vede due fari nella notte che vengono verso di lei
checosa pensa che sia?"
"un'automobile!!"
l'ingegnere: "ho capito, ma di che marca? Fiat, Audi, Bmw o quale???"
"mah.. non saprei".
Terza domanda: "se nella notte lei vede due grossi fari che vengono verso
di lei che cosa pensa che siano?"
"un camion!!"
"ho capito, ma mi deve dire di che marca: scania, iveco, mercedes..."
il vecchietto: "guardi, non ne ho proprio idea".
"Senta, mi dispiace tanto ma la patente non gliela posso proprio
rinnovare!!"
Il vecchietto, un po' incazzato, prima di uscire rivolge una domanda
all'ingegnere: "mi scusi caro ingegnere, mettiamo il caso che lei una
notte, nel buio più totale, veda un copertone che sta bruciando e lì vicino
c'è una donna seminuda che fa roteare nervosamente la borsetta, chi pensa
che sia..."
l'ingegnere: "ma è ovvio, è di sicuro una puttana!!!!"
il vecchietto: "ho capito, ma chi....sua moglie, sua figlia, sua
sorella...

Due amici decidono di fare un giro con la moto nuova. Dopo cinque minuti l'amico seduto dietro comincia a lamentarsi perché, a causa dell'alta velocità, ha freddo.
Decidono di fermarsi in modo che l'uomo si possa coprire con la giacca indossata al contrario. Dopo un centinaio di metri i due cadono e l'amico seduto dietro viene sbalzato in avanti. Arrivano i soccorritori. L'uomo alla guida chiede informazioni sullo stato dell'amico e gli rispondono:
- All'inizio si lamentava poi quando gli abbiamo girato la testa non ha più detto nulla!!!

Iniziati i primi caldi il nostro "vecchietto" a corto di fiato, completamente fiacco, si decide di andare dal dottore per farsi dare qualche rimedio utile al suo stato fisico.
Così, al dottore che gli chiede cosa si senta, lui spiega:
- Dottore, fatta la prima ancora ho la forza per fare pure la seconda e affrontare la terza, ma qui cominciano a farsi pesanti le gambe, e comincia a mancarmi il fiato, tanto che la quarta e quelle seguenti sono impossibili. Ciò, prima non mi accadeva...
- Mi ascolti, data l'età, lei potrebbe anche farne di meno!
- Bravo! Così me le fa lei le scale per salire a casa?

Due uomini sposati stanno chiacchierando davanti ad una birra. Uno fa all'altro:
- Guarda, non so più come fare: tutte le volte che rientro a casa tardi dopo una serata al pub, spengo i fari dell'auto prima avvicinarmi a casa, e spingo l'auto in garage a motore spento. Mi tolgo le scarpe prima di entrare, faccio le scale in punta di piedi, mi metto il pigiama in bagno, piscio seduto per evitare i rumori, entro come un anguilla nel letto, e mia moglie puntualmente si sveglia e mi fa il cazziatone per il ritardo!
L'amico:
- Vedi, tu sbagli approccio... io arrivo e inchiodo in garage, do una sgasata e spengo, entro e sbatto la porta, faccio le scale a balzi, entro in cesso, piscio, scorreggio e tiro l'acqua, poi entro in camera, accendo la luce, mi infilo nudo nel letto e glielo appoggio da dietro sussurrando: "Bella maia lona, mi aspettavi, eh?!?". Vedi come fa finta di dormire!!!

Il custode guida un gruppo di visitatori per le ampie sale del museo di storia naturale:
- Ed ecco qui, dice a un certo punto, lo scheletro di un mammouth che ha 15.008 anni.
Un visitatore chiede incuriosito:
- Come fa a sapere con una tale precisione l'età del mammouth?
- E' semplice... - spiega l'uomo - Otto anni fa, quando sono entrato in questo museo come custode, mi hanno detto che aveva 15.000 anni!

Un contadino ha una bella maialina in età fertile, ma non sa con chi farla accoppiare. Un suo vicino gli propone di farla coprire dal suo maiale Ercole, che ha ingravidato tutte le maiale della zona. Messisi d'accordo, il mattino seguente all'alba il contadino carica la maialina sulla carriola e la porta al porcile del collega, dove l'aspetta un enorme maiale fumante. Al pomeriggio, andandola a ritirare, chiede all'amico:
- Com'è andata?
- Benissimo, ne hanno combinate di cotte e di crude, la tua maialina deve aver letto il Kamasutra, conosce tutte le posizioni!
- Ma come faccio a sapere se è rimasta incinta?
- Guarda, c'è un metodo infallibile: se domattina la maialina si rotola nell'erba, vuol dire che è gravida, se invece si rotola nel fango, bisogna riprovarci. Ma sta tranquillo, Ercole non ha mai sbagliato un colpo!
La mattina dopo, il contadino guarda dalla finestra nel porcile e vede la maialina che si rotola nel fango. Un po' contrariato, la ricarica sulla carriola e la riporta al recinto dall'amico, dove Ercole s'è appena svegliato con due grandi occhiaie.
- Strano, è la prima volta che mi capita, lasciamela tutto il giorno, vedrai che stavolta ci rimane di sicuro!
Alla sera, al ritiro, solite rassicurazioni:
- Han scopato tutto il giorno come ricci, un vero spettacolo! Ercole non si regge più in piedi, la ragazzina è una vera troia!
Il giorno dopo, però, la storia si ripete, la maialina sguazza ancora nel fango. Scoraggiato, il contadino si rivolge allora a un collega un po' più lontano, che possiede un enorme maiale, temuto in tutta la zona per aver fatto fuori numerose scrofe.
- Sei sicuro di volerla portare qui da Attila? Ne potrebbe andare della sua incolumità... è un toro, non è un maiale!!!
- Non preoccuparti, la mia maialina sa il fatto suo , a me interessa che rimanga incinta!
Dopo una giornata intera di numeri turchi con Attila, la maialina soddisfatta viene riportata a casa. La mattina dopo all'alba il contadino dice alla moglie di guardare dalla finestra.
- Dì un po'... cosa fa la maialina, si rotola nell'erba o nel fango?
- Mah, non capisco... è già sulla carriola, che aspetta!

Un fattore comprò uno stallone da monta, un esemplare stupendo! Lo pagò una fortuna ma dopo un mese il cavallo si ammalò. Così il fattore, disperato, chiamò il veterinario:
- Beh... il suo cavallo ha un virus, deve prendere queste medicine per tre giorni, dopo il terzo giorno vengo a controllare. Se non si sarà ripreso dovremo abbatterlo!
Il porco lì vicino ascoltò tutta la conversazione. Dopo il primo giorno di medicinali era tutto come prima! Il porco si avvicinò al cavallo e gli disse:
- Forza amico, alzati!
Il secondo giorno la stessa cosa, il cavallo non reagiva.
- Dai amico, alzati, altrimenti dovrai morire! - lo avvisò il porco.
Il terzo giorno gli diedero la medicina ma... niente! Il veterinario arrivò e disse:
- Purtroppo non abbiamo scelta, dobbiamo abbatterlo perché molto probabilmente h a un virus e potrebbe contagiare gli altri cavalli!
Il porco sentendo questo, si precipitò ad avvisare il cavallo:
- Forza vecchio mio, il veterinario è arrivato, forza alzati, ora o mai più! Alzati subito, dai!!!
Il cavallo con un sussulto, si alzò e cominciò a correre!
- Miracolo... dobbiamo festeggiare! - gridò il fattore - Facciamo una festa! AMMAZZIAMO IL PORCO!

C'è un frate che passando per il mercato restò meravigliato da un paio di mutande che vide appese:
- Perché non le comprate? Sono comodissime!
Il frate le indossò e disse che ne voleva altre due paia. Ma il venditore le aveva finite e disse:
- Vi posso dare due metri di questa stoffa particolare e poi ve le cucite da solo...
Il frate la mise nella borsa e poi partì; per strada fu costretto a fermarsi per un bisognino e si dimenticò le mutande tra i cespugli. Arrivato al convento disse alla suora alzandosi il saio:
- Prima di incominciare a mangiare ti devo far vedere questa grande invenzione...
La suora rimase a bocca aperta ed il frate continuò:
- Poi ne ho ancora altri due metri nella borsa!

Trincea, prima guerra mondiale. Sul fronte si stanno scontrando italiani e tedeschi. Il generale delle truppe italiane parla ai suoi soldati:
- Ragazzi, i tedeschi si chiamano tutti Franz; voi urlate il nome e appena il tedesco si alza per rispondere voi gli sparate!!!
Gli italiani prendono posto ed iniziano a chiamare:
- FRANZ???
Si alza un tedesco:
- JAAA?!?
E gli italiani gli sparano: POOOMMMM!!!
Il trucco funziona e fanno una strage. Poco dopo interviene il generale tedesco con i rinforzi e fa lo stesso discorso che ha fatto il generale italiano:
- Racazzi cvi tutti italiani si chiama Giofanni, voi chiamate e loro alzano chiappe e voi POM! Uccitete!!!
Allora un tedesco prova:
- GIOFANNI???
L'italiano:
- SEI TU FRANZ???
Il tedesco:
- JA?!?
E l'italiano... P OOMMMM!!!


Due amici si rincontrano dopo tanto tempo:
- Sai Pietro, mi sono comprato una macchina nuova!
- Caspita, tua moglie si è rimessa...
- Poi mi sono comprato anche un motoscafo per la casa al mare!
- Però tua moglie si è rimessa...
- Per non parlarti del coupè che ho comprato per quando sono di fretta per andare ai miei appuntamenti!
- Poffarbacco, si vede proprio che tua moglie si è rimessa...
- Ma scusa, Pietro, tu non ti interessi dei miei acquisti e vuoi solo sapere se mia moglie è guarita?
- No, volevo solo sapere se tua moglie si è rimessa a fare la puttana!


Due fidanzati sono controllati a vista dalla madre di lei. Una sera, mentre sono tutti e tre sul divano, la madre dice:
- Ragazzi... ho un tremendo mal di testa, mi ritiro. Ma voi due, mi raccomando, fate i bravi!
- Certo mamma! - risponde timidamente la ragazza.
La madre non fa in tempo ad uscire che i due ragazzi si saltano addosso. Una volta finito il ragazzo si leva il preservativo e gli cade sotto un mobile, dove lo dimentica.
La mattina dopo la madre, mentre sta spazzando, trova il preservativo. Non avendolo mai usato, chiama la figlia:
- Maria vieni un po' qui per favore?
- Dimmi mamma...
- Mari'... io di seghe a tuo padre ne ho fatte tante, ma la pelle non gliel'ho mai tolta!!!


Ci sono marito e moglie che da quando hanno i loro due bambini non riescono più ad avere un po' di intimità perchè i due marmocchi sono sempre tra i piedi. Dopo qualche tempo la moglie dice al marito che non resiste più e che deve assolutamente inventarsi qualcosa. La sera mentre sta affettando il pane fa finta di tagliarsi, chiama il marito e gli dice di accompagnarla subito in bagno per medicarla. Una volta dentro chiudono a chiave e cominciano a trombare contro il lavandino. I due bimbi incuriositi guardano dal buco della serratura e uno fa all'altro:
- Ehi, ma che stanno facendo?
- Aoh... mi raccomando non te taglia' mai che papà te se incula!


Due Carabinieri fermano per un normale controllo una Ferrari con un negro molto distinto alla guida.
- Documenti per cortesia...
Il conducente presenta patente e libretto di circolazione, assolutamente in ordine. Il capo pattuglia legge:
- Nome: Leonardo
Sguardo stupito al guidatore.
- Cognome: Di Caprio
Altro sguardo stupito al guidatore.
- Occhi: azzurri
A questo punto rivolgendosi al collega:
- Anto', ma il Titanic è affondato o è bruciato?


Un fattore comprò uno stallone da monta, un esemplare stupendo! Lo pagò una fortuna ma dopo un mese il cavallo si ammalò. Così il fattore, disperato, chiamò il veterinario:
- Beh... il suo cavallo ha un virus, deve prendere queste medicine per tre giorni, dopo il terzo giorno vengo a controllare. Se non si sarà ripreso dovremo abbatterlo!
Il porco lì vicino ascoltò tutta la conversazione. Dopo il primo giorno di medicinali era tutto come prima! Il porco si avvicinò al cavallo e gli disse:
- Forza amico, alzati!
Il secondo giorno la stessa cosa, il cavallo non reagiva.
- Dai amico, alzati, altrimenti dovrai morire! - lo avvisò il porco. 
Il terzo giorno gli diedero la medicina ma... niente! Il veterinario arrivò e disse:
- Purtroppo non abbiamo scelta, dobbiamo abbatterlo perché molto probabilmente h a un virus e potrebbe contagiare gli altri cavalli!
Il porco sentendo questo, si precipitò ad avvisare il cavallo:
- Forza vecchio mio, il veterinario è arrivato, forza alzati, ora o mai più! Alzati subito, dai!!!
Il cavallo con un sussulto, si alzò e cominciò a correre!
- Miracolo... dobbiamo festeggiare! - gridò il fattore - Facciamo una festa! AMMAZZIAMO IL PORCO!

Morale della storia: Fatti sempre i cazzi tuoi!

Tre uomini sono in fila per entrare in Paradiso. 
Il primo racconta a S.Pietro la sua storia. ``Per lungo tempo ho sospettato che mia moglie mi tradisse, cosi` oggi sono tornato a casa prima per coglierla sul fatto. Appena sono entrato nel mio appartamento al venticinquesimo piano ho subito percepito che c`era qualcosa che non andava.. Ma ho cercato dappertutto e non sono riuscito a trovare il tipo. Finalmente esco sul balcone ed eccolo li`, appeso al balcone, a 25 piani dal marciapiede. A questo punto ero incazzato come una bestia, e comincio a dargli calci, ma lui niente, non cade. Cosi` piglio un martello e comincio a martellargli le dita e finalmente cade giu` ma dopo una caduta di 25 piani, atterra su una siepe, è intontito ma non e` morto. Non riesco a resistere, vado in cucina, prendo il frigorifero e glielo lancio addosso, uccidendolo sul colpo. Ma a causa della rabbia e dello sforzo mi sono beccato un infarto, morendo li`, sul balcone``. 
``Sembra proprio che tu abbia avuto una morte terribile`` - dice San Pietro, ed ammette l`uomo in Paradiso. 
Arriva il turno del secondo uomo che comincia: ``è stato un giorno molto strano. Vede, io abito al ventiseiesimo piano del mio palazzo, ed ogni mattina faccio ginnastica sul mio balcone. Stamattina devo essere scivolato su qualcosa, mi sono sbilanciato e sono cascato oltre la ringhiera. Per fortuna però sono riuscito ad aggrapparmi alla ringhiera del balcone dell`appartamento sotto al mio. Ad un tratto esce fuori questo tipo sul balcone. Io ho pensato di essere salvo finalmente, ma questo comincia a picchiarmi ed a darmi calci. Mi sono tenuto con tutte le mie forze fino a quando il tipo non è rientrato nell`appartamento a prendere un martello con il quale ha cominciato a martellarmi le dita. A questo punto ho mollato, ma ho avuto di nuovo fortuna, cadendo in una siepe dopo un volo del genere. Ero intontito, ma per il resto tutto a posto. Quando cominciavo a pensare che tutto sarebbe andato per il meglio e mi sarei ripreso ecco che arriva questo frigorifero dal cielo e mi schiaccia sul posto, ed eccomi qui...`` 
Ancora una volta San Pietro deve ammettere che si tratta di una morte parecchio terribile e lo fa entrare in Paradiso. 
Il terzo uomo arriva davanti a San Pietro, che gli chiede la sua storia. 
Comincia così a raccontare: ``...che cazzo ne so`.......ero lì........ nudo, nascosto dentro un frigorifero...`` 


In una oscura e tenebrosa notte autunnale, un tale era fermo sul bordo della strada facendo l`autostop. Era il due novembre e si stava scatenando una terribile tormenta. 
Dopo molto tempo, ancora non si era fermato nessuno ed il tale si venne così a trovare in mezzo alla tormenta, talmente forte che non riusciva a vedere oltre i tre metri di distanza. Improvvisamente, vide avvicinarsi una sagoma, che alla fine realizzò essere quella di un`auto nera delle pompe funebri: si avvicinava lentamente e si fermò proprio di fronte. Il tale non si fece pregare: salì nell`auto e chiuse la portiera. Dopo essersi accomodato sul sedile anteriore, si girò e notò con terrore che non c`era nessuno al posto di guida. L`auto ripartì lentamente. Il tale era sopraffatto dal terrore, che aumentò a dismisura quando notò che l`auto si stava inesorabilmente dirigendo verso una curva a gomito. Allora iniziò a pregare chiedendo perdono dei peccati e implorando la salvezza della sua anima, in vista del tragico destino. Improvvisamente, poco prima dell`approssimarsi alla curva, una mano tenebrosa entrò dal finestrino del posto di guida, afferrò saldamente il volante e sterzò, poi scomparve. 
Paralizzato dal terrore, il tale si aggrappò con tutte le sue forze al suo sedile, rimanendo immobile e impotente. Tale macabro evento si verificò ad ogni curva, mentre la tormenta andava aumentando di intensità. Il terrore divenne panico quando cominciò a udire distintamente dei sospiri ovattati che provenivano da dietro, si voltò ma vide solamente una bara. Allora, sopraffatto dalla paura, con le ultime forze rimastegli aprì di scatto la portiera e si gettò fuori, iniziando a correre a più non posso verso il paesino più vicino che distava non più di un paio di chilometri. Ivi giunto, si diresse al più vicino bar, entrò e ancora affannato e tremante chiese un cognac. Visto il suo stato, alcuni dei presenti si incuriosirono e gli chiesero cosa fosse successo, e lui raccontò la orribile esperienza che aveva vissuto. 
Un silenzio di tomba scese nel locale, il terrore si impossessò dei pochi presenti. 
Dopo circa mezz`ora si presentarono nel locale due tizi bagnati fradici, e appena varcato l`uscio notarono il tale in piedi al centro del bancone. 
Avvicinandosi, uno dei due si rivolse all`altro dicendo: ``Guarda, Giuva`, guarda dove sta chillu strunz che è salito sull`auto mentre la stavamo spingendo!!!``


Dal barbiere:
Durante la rasatura, il cliente al barbiere: `` Scusi, ce l`ha un`altro rasoio?`` 
``Certo, perchè?``
``Vorrei difendermi...`` 


Un contadino ha una bella maialina in età fertile, ma non sa con chi farla accoppiare. Un suo vicino gli propone di farla coprire dal suo maiale Ercole, che ha ingravidato tutte le maiale della zona. Messisi d'accordo, il mattino seguente all'alba il contadino carica la maialina sulla carriola e la porta al porcile del collega, dove l'aspetta un enorme maiale fumante. Al pomeriggio, andandola a ritirare, chiede all'amico:
- Com'è andata?
- Benissimo, ne hanno combinate di cotte e di crude, la tua maialina deve aver letto il Kamasutra, conosce tutte le posizioni!
- Ma come faccio a sapere se è rimasta incinta?
- Guarda, c'è un metodo infallibile: se domattina la maialina si rotola nell'erba, vuol dire che è gravida, se invece si rotola nel fango, bisogna riprovarci. Ma sta tranquillo, Ercole non ha mai sbagliato un colpo!
La mattina dopo, il contadino guarda dalla finestra nel porcile e vede la maialina che si rotola nel fango. Un po' contrariato, la ricarica sulla carriola e la riporta al recinto dall'amico, dove Ercole s'è appena svegliato con due grandi occhiaie. 
- Strano, è la prima volta che mi capita, lasciamela tutto il giorno, vedrai che stavolta ci rimane di sicuro!
Alla sera, al ritiro, solite rassicurazioni:
- Han scopato tutto il giorno come ricci, un vero spettacolo! Ercole non si regge più in piedi, la ragazzina è una vera troia!
Il giorno dopo, però, la storia si ripete, la maialina sguazza ancora nel fango. Scoraggiato, il contadino si rivolge allora a un collega un po' più lontano, che possiede un enorme maiale, temuto in tutta la zona per aver fatto fuori numerose scrofe.
- Sei sicuro di volerla portare qui da Attila? Ne potrebbe andare della sua incolumità... è un toro, non è un maiale!!!
- Non preoccuparti, la mia maialina sa il fatto suo , a me interessa che rimanga incinta!
Dopo una giornata intera di numeri turchi con Attila, la maialina soddisfatta viene riportata a casa. La mattina dopo all'alba il contadino dice alla moglie di guardare dalla finestra.
- Dì un po'... cosa fa la maialina, si rotola nell'erba o nel fango?
- Mah, non capisco... è già sulla carriola, che aspetta!


1) Quando un bancario muore viene seppellito in una cassa costosa o in una cassa di risparmio?
2) Come mai la Lemonsoda è fatta con aromi artificiali e nel detersivo per i piatti trovi vero succo di limone?
3) Le Suore Orsoline vanno in letargo?
4) Perché le pecore non si restringono quando piove?
5) I pendolari vengono tutti da Pisa?
6) I pisciatori di Berlino, ora che sono senza muro, come fanno?
7) Un portiere stanco di giocare va in paranoia?
8) Se offendi un partigiano reggiano, ti trovi una grana?
9) Un povero aperitivo meridionale tira a Campari?
10) La colf è una domestica tedesca che va a benzina?
11) Come mai per chiudere Windows si deve cliccare su "Start"?
12) Con uno stipendio da fame si possono nutrire dei dubbi?
13) L'assicurazione sulla vita vale anche per il resto del corpo?
14) Il prete che viene ricoverato in ospedale quando esce è curato?
15) Su un InterCity i Milanisti li picchiano?
16) Quando producono un nuovo cibo per cani "più gustoso", in realtà chi lo ha assaggiato?
17) Un tornado all'andata cos'è?
18) La porcospina è un distributore di birra per maiali?
19) I fiori che amano il buio vanno messi nel vaso da notte?
20) Perché Noè non ha lasciato affogare quelle due zanzare?
21) Poiché al ristorante il mafioso aveva chiesto il pizzo, la mafiosa per non essere da meno chiese la pizza?
22) La via Crucis che CAP ha?
23) Se volare è così sicuro, come mai quello dell'aeroporto lo chiamano Terminal?

Due amici decidono di fare un giro con la moto nuova. Dopo cinque minuti l'amico seduto dietro comincia a lamentarsi perché, a causa dell'alta velocità, ha freddo.
Decidono di fermarsi in modo che l'uomo si possa coprire con la giacca indossata al contrario. Dopo un centinaio di metri i due cadono e l'amico seduto dietro viene sbalzato in avanti. Arrivano i soccorritori. L'uomo alla guida chiede informazioni sullo stato dell'amico e gli rispondono:
- All'inizio si lamentava poi quando gli abbiamo girato la testa non ha più detto nulla!!!


Iniziati i primi caldi il nostro "vecchietto" a corto di fiato, completamente fiacco, si decide di andare dal dottore per farsi dare qualche rimedio utile al suo stato fisico.
Così, al dottore che gli chiede cosa si senta, lui spiega:
- Dottore, fatta la prima ancora ho la forza per fare pure la seconda e affrontare la terza, ma qui cominciano a farsi pesanti le gambe, e comincia a mancarmi il fiato, tanto che la quarta e quelle seguenti sono impossibili. Ciò, prima non mi accadeva...
- Mi ascolti, data l'età, lei potrebbe anche farne di meno!
- Bravo! Così me le fa lei le scale per salire a casa?


Una casalinga confida all'amica incontrata al mercato le proprie 
frustrazioni: 
- Sai, con mio marito non è che poi vada così male, ma lui è sempre 
svogliato e soprattutto ormai non mi guarda quasi più. Figurati che quando 
torna a casa la sera, tutto quello che sa dirmi è: "Aò! Che se magna 
stasera?". 
- Sai, Piera, gli uomini sono tutti un po' uguali, così infantili e 
prevedibili. Anch'io avevo il tuo problema, ma sono riuscita a risolverlo in 
un modo semplicissimo.. 
- Davvero, Fausta? Ma come? Dimmi tutto, che ci voglio provare anch'io! 
- Guarda, comprati un completino nero un po' "aggressivo" e soprattutto una 
mascherina nera! Gli apri la porta vestita così e... l'effetto è assicurato! 
- Non mi dire! Basta così poco? Beh, provo... tanto per quello che mi costa... 
Dopo una settimana, si rivedono al mercato: 
- Allora, Piera, come è andata? 
- Vuoi proprio saperlo? Beh, è tornato... gli ho aperto la porta e lui mi fa: "A Zorro... che se magna stasera 


Sai di vivere nel 2005 quando:
1. Cerchi di inserire la password nel microonde o cerchi di 
telefonare col telecomando.
2. Sono anni che non ti fai più un solitario con carte vere.
3. Hai una lista di 15 numeri telefonici per i tuoi 3 familiari.
4. Mandi una mail al tuo collega che sta nella scrivania a fianco 
della tua.
5. Il motivo per cui non sei più in contatto con gli amici è che 
non hanno un indirizzo e-mail.
6. Quando torni a casa dal lavoro rispondi al telefono con voce 
formale.
7. Quando telefoni da casa, continui a digitare '0' per avere la 
linea esterna.
8. Sei stato seduto alla stessa scrivania per 4 anni lavorando per 
3 diverse ditte.
10. Sai di essere stato licenziato nel notiziario delle 23:00.
11. Il tuo capo non è capace di fare il tuo lavoro.
12. I lavoratori temporanei sono più dei lavoratori dipendenti.
Ma il meglio viene ora...
13. Hai letto l'intera lista annuendo e sorridendo.
14. Mentre la leggi stai pensando di girarla ai tuoi amici.
15. Hai ricevuto questa lista da un amico che non ti parla neanche 
più, ma ti contatta solo per mandarti barzellette via Internet.
16. Sei troppo preso per notare che nella lista non c'è il punto 9.
17. Hai appena scrollato la pagina per controllare che 
effettivamente non ci sia il punto 9 !!!


Due condannati a morte possono scegliere il modo in cui essere uccisi. Allora prima di decidere parlano tra di loro e il primo dice all'altro:
- Allora, la ghigliottina non la scelgo perché non mi piace il sangue, l'iniezione letale neanche perché non mi piacciono le siringhe... sceglierò la sedia elettrica!
Arriva il momento della scelta e ripete il suo ragionamento agli esecutori. Allora lo mettono sulla sedia elettrica e danno la prima scossa ma non succede niente. Danno la seconda ma niente. Allora danno la terza ma ancora non succede niente.
Allora il condannato viene liberato perché per legge se dopo tre scosse è ancora vivo ha diritto di essere liberato. Per aiutare l'altro condannato gli si avvicina ancora fumante e gli bisbiglia in un orecchio:
- Guarda che la sedia elettrica non funziona...
A quel p unto gli viene chiesto come morire e lui ribatte:
- Dunque... la ghigliottina no perché non mi piace il sangue, la sedia elettrica non funziona... scelgo l'iniezione letale!!!
Un passerotto si lancia dal nido e, con i pochi rudimenti ricevuti dai genitori, comincia ad esplorare il mondo.
Incontra un cane e gli chiede:"tu chi sei?" e il cane: "sono il cane lupo"
"non può essere !Uno, o è cane o è lupo"
ed il cane con tanta pazienza gli spiega: "mia mamma era una lupa, mio papà un cane, hanno fatto sesso e sono nato io, il cane lupo"
Il passerotto si reca perplesso presso un ruscello per bere e qui vede un pesce e gli domanda: "e tu chi sei?"
e il pesce: "sono la trota salmonata"
"non è possibile, uno, o è trota o salmone"
e la trota: "mia mamma era trota, papà salmone, hanno fatto sesso e sono nata io"
L'uccellino perplesso si gira e vede un insetto e domanda: "e tu chi sei?"
e l'insetto: "sono la zanzara tigre.........."
e il passerotto: "Ma vaff...."
Un ubriaco rientra a casa barcollando e, tenendosi in piedi a malapena, infila le chiavi nella serratura per aprire la porta.
In quel preciso momento vi è una forte scossa di terremoto che fa tremare la porta. Immediatamente l'uomo ritrae le chiavi dalla serratura, le guarda ed esclama:
- Hic... ma guarda un po' che stupido... hic... stavo aprendo la porta con le chiavi della macchina!!! Hic...

Due condannati a morte possono scegliere il modo in cui essere uccisi. Allora prima di decidere parlano tra di loro e il primo dice all'altro:
- Allora, la ghigliottina non la scelgo perché non mi piace il sangue, l'iniezione letale neanche perché non mi piacciono le siringhe... sceglierò la sedia elettrica!
Arriva il momento della scelta e ripete il suo ragionamento agli esecutori. Allora lo mettono sulla sedia elettrica e danno la prima scossa ma non succede niente. Danno la seconda ma niente. Allora danno la terza ma ancora non succede niente.
Allora il condannato viene liberato perché per legge se dopo tre scosse è ancora vivo ha diritto di essere liberato. Per aiutare l'altro condannato gli si avvicina ancora fumante e gli bisbiglia in un orecchio:
- Guarda che la sedia elettrica non funziona...
A quel p unto gli viene chiesto come morire e lui ribatte:
- Dunque... la ghigliottina no perché non mi piace il sangue, la sedia elettrica non funziona... scelgo l'iniezione letale!!!

Una società italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini.
Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivò il giorno della gara ciascuna squadra era al meglio della forma, ma i giapponesi vinsero con un vantaggio di oltre un chilometro. Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra.
Il top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema. Il gruppo di progetto scoprì dopo molte analisi che i giapponesi avevano sette uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano. In questa situazione di crisi il management diede una chiara prova di capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.
Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c'erano troppe persone a comandare e troppe poche a remare. Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra. Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei supervisori e uno ai remi. Inoltre si introdusse una serie di punti per ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più responsabilità.
L'anno dopo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri. La società italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sul lavoro, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato. La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove si dimostrò che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.
Al momento la società italiana è impegnata a progettare una nuova canoa.


Si aprono le nuvole e appare Dio.
- Gente, domani ci sarà il giudizio universale, slegatevi i capelli e aspettate che gli angeli vengano a prendervi per portarvi in Paradiso.
Una vocina dal centro della folla.
- Mio marito è calvo, come farà?
- Zitta zoccola, lo afferreranno per le corna e lo porteranno su!!!

Un tipo si presenta alla biglietteria della Stazione Centrale di Milano.
- Buongiorno,vorrei un biglietto di seconda classe.
- Certamente signore, per dove?
- Se permette questi sono affari miei!!!
- Mi scusi, ma se non mi dice la destinazione non glielo posso fare...
- Ma lei è proprio un impiccione maleducato!!!
- Senta, o mi dice dove deve andare o chiamo il 113 e la faccio portare via...
- E vabbè, se insiste... ehm... devo andare a Reggio Calabria.
Il tipo riceve il biglietto, paga un bel po' di euro e avviandosi verso i binari borbotta:
- Ma guarda un po' se devo far sapere i fatti miei in giro... e comunque l'ho fregato perché io devo andare a Varese!!!

Gesù Cristo torna sulla terra e incontra un milanese, un veneto ed un romano:
- Sono Gesù di Nazareth, figlio di Dio e vostro redentore. Io, nel nome di mio Padre l'altissimo e dello Spirito Santo posso guarirvi da ogni malattia con il solo tocco di una mano!
Il lombardo tutto curvo si lamenta:
- La spalla destra la me fa mal da tri ann, per l'artrosi, de quei dulur!!!
Gesù gli tocca la spalla e l'artrosi sparisce. Il milanese rotea la spalla e se ne va saltando dalla gioia.
Il veneto si lamenta zoppicando:
- Mi g'ho ciapà 'na storta e g'ho male a 'sta cavegia!
Gesù gli tocca la caviglia ed il male passa, miracolosamente. Il veneto gli bacia le mani sante e se ne va via inchinandosi ripetutamente.
Alla fine Gesù si avvicina al romano ed alza una mano verso di lui. Il romano fa un salto all'indi etro:
- Bbono co' quele mano... nun me tocca' che c'ho ancora tre settimane de malattia!!!

Confucio dice:
1) La vera felicità sta nelle piccole cose: una piccola villa, un piccolo yacht, una piccola fortuna.
2) Se cerchi una mano disposta ad aiutarti, la trovi alla fine del tuo braccio.
3) C'è un mondo migliore... però minchia... è carissimo!
4) L'importante non è vincere. L'importante è competere, senza perdere né pareggiare.
5) Avere la coscienza pulita è segno di cattiva memoria.
6) Colui che è capace di sorridere quando tutto va male, è perché già ha pensato a chi dare la colpa.
7) Chi ride ultimo, pensa più lentamente.
8) Alcune persone sono vive solo perché l'assassinio è illegale.
9) Se non puoi convincerli, confondili.
10) Il denaro non fa la felicità... figurati la miseria!
11) L'amore eterno dura tre mesi.
12) Chi na sce povero e brutto ha buone possibilità che, crescendo, si sviluppino entrambe le condizioni.
13) Pesce che lotta contro la corrente muore fulminato.
14) Quando il sole si alza iniziano i problemi.
15) Chi se la tira troppo, rischia di strapparsela tutta.
16) Uomo molto saggio è colui che non gioca mai a saltacavallo con unicorno.
17) Non è la misura del trattore che conta, ma quanto tempo trascorri ad arare il campo.
18) Uomo che va a dormire con problemi sessuali si risveglia con la soluzione in mano.
19) Uomo che va a dormire con prurito al culo si sveglia con dito puzzolente.
20) La fine del giorno è vicina quando uomini bassi fanno lunghe ombre.
21) Se la montagna viene verso di te... cooorrriiiii!!! É' una fraanaaaa!!!

In una classe dove si insegna morale e buone maniere, l'insegnante dice agli allievi:
- Paolo, se stai facendo la corte ad una giovane fanciulla di buona famiglia, molto bene educata, durante una cenetta intima e hai bisogno di andare in bagno, che diresti?
- Aspettami un secondo, vado a pisciare.
- Questo sarebbe molto grossolano e maleducato da parte tua. Simone, tu come diresti?
- Scusa ma devo andare alla toilette, torno subito.
- Questo va già meglio, ma è comunque sgradevole menzionare la toilette durante il pasto.
E tu, Giovanni, saresti capace di usare la tua intelligenza per dimostrare le tue buone maniere?
- Io direi: "Mi scuso di dovermi assentare un momento, mia cara, me ne vado da qui per tendere la mano a un amico intimo che spero di potervi presentare dopo cena..."

Lei torna a casa (senza avvisare prima...) e, sorpresa, trova lui a letto con una giovane fanciulla.
Scena madre, lei gli intima di andarsene e minaccia il divorzio.
Lui con estrema calma:
- Va bene, però prima ascoltami e poi decidi!
Lei acconsente malvolentieri.
- Stavo andando in macchina quando vedo questa ragazza che fa l'autostop, sporca, lacera e patita. Mosso a compassione, l'ho caricata e mi sono fatto raccontare la sua triste storia. Non mangiava da giorni. Allora l'ho portata a casa e le ho preparato un piatto di pasta. Vedessi come l'ha divorato! Poi le ho chiesto se voleva fare un bagno, sai puzzava un po'! Intanto che si lavava ho dato un'occhiata ai suoi vestiti. Avessi visto in che condizione erano! Sporchi, puzzolenti e stracciati! Ho tirato fuori quel paio di jeans che non metti più da anni perché ti stanno stretti, quel maglione che ti ha regalato tua sorella a Natale che non ti piaceva, quel paio di scarpe che avevi comprato in saldo e che non hai mai messo e l'ho rivestita. Poi l'ho accompagnata alla porta, e quando stava uscendo si è voltata e mi ha chiesto: "Non avresti qualcos'altro che tua moglie non usa più?"

Un anziano fedele si reca in Chiesa per confessarsi. Il confessionale è libero, si inginocchia e comincia a parlare...
- Padre, mi ascolti, ... io ho molto peccato...
- Dimmi figliolo, che cosa hai fatto?
- Sa, quando c'era la guerra ho tenuto nascosto in casa un ebreo...
- Ma via! E questo sarebbe un peccato? Ma è un'azione meritoria della massima ammirazione. Tu gli hai salvato la vita!
- Beh, sì, padre... questo è vero, però io gli ho chiesto dei soldi...
- Questo non e' bene, figliolo... e, dimmi, quanto gli hai chiesto?
- Centomila lire al giorno...
- Accipicchia! Questo macchia un po' la tua buona azione! Ma, d'altronde, resta il fatto che gli hai salvato la vita... Vai in pace, figliolo, io non ho nulla da cui assolverti!
Il fedele si alza, fa qualche passo ma poi si rigira e ritor na al confessionale:
- Padre, che pensa: è il caso che glielo dica che la guerra è finita?


Due amici parlano al bar. Peppino, se tu trovassi un uomo a letto con tua
moglie cosa gli faresti?
Come minimo gli spezzerei il bastone e gli ammazzerei il cane!
Ma che sei scemo? Come sarebbe a dire gli spezzi il bastone e gli ammazzi il
cane?
A Giova', solo un cieco potrebbe andare con mia moglie!

Al bar davanti ad un wisky sta seduto sconsolato un tizio.
Il cameriere gli chiede come mai.
E il tizio racconta: "Oggi sono tornato a casa prima del previsto e ho
trovato mia moglie a letto col mio migliore amico.
Allora ho preso mia moglie a calci e l'ho buttata fuori di casa".
E il cameriere: "E del tuo miglior amico cosa ne hai fatto?".
"L'ho guardato negli occhi e gli ho detto: Brutto cane cattivo!"


La politica del governo inglese riguardo la medicina sociale è stata
recentemente ampliata per includere un nuovo servizio chiamato "I Padri
Riproduttori".
Sotto l'egida del Governo, qualunque sposa, che non riesce a rimanere
incinta durante i primi cinque anni di matrimonio, può richiedere i servigi
di un "Padre Riproduttore", un impiegato governativo che tenterà di
risolvere il problema della coppia mettendo incinta la moglie.
Gli Smith, una giovane coppia, non hanno ancora bambini, ed il padre
riproduttore dovrebbe arrivare a momenti. Prima di andare al lavoro, Mr.
Smith saluta la mogliettina dicendole:
- Allora io vado, mi raccomando, tra poco dovrebbe arrivare l'uomo del
Governo...
Pochi attimi dopo un fotografo ambulante per bambini bussa alla porta... TOC
TOC TOC
La signora Smith apre e fa:
- Buon giorno!
- Buon giorno signora, lei non mi conosce, ma sono venuto per...
- Non c'è bisogno che mi spieghi, la stavo aspettando...
- Veramente? Bene! La mia specialità sono i bambini, specialmente i gemelli!
- E' proprio quello in cui speravamo io e mio marito, prego, entri e si
sieda.
- Allora non c'e' bisogno che la convinca all'idea?!?
- Non si preoccupi, io e mio marito abbiamo deciso che questa è la cosa
giusta da fare.
- Bene, allora forse sarebbe meglio cominciare a darsi da fare, che ne dice?
La giovane mogliettina arrossendo:
- Ehm... da dove cominciamo?
- Lasci fare tutto a me. Di solito ne faccio due nella vasca da bagno, una
sul divano ed un paio nel letto. A volte il pavimento del salotto permette
anche sviluppi incredibili!
- Vasca da bagno, pavimento del salotto? Ci credo che non ha funzionato con
Harry e me da soli...
- Bene signora, nessuno dei miei colleghi le può garantire una buona ad ogni
colpo, ma se proviamo un poco di posizioni diverse ed io sparo da sei o
sette angoli diversi, sono sicuro che lei sarà soddisfatta con il risultato.
Infatti, il mio biglietto da visita dice: "La mia mira è il vostro piacere!"
- Mi scusi, ma non le sembra che tutto questo sia un poco troppo informale?
- Signora, nel mio lavoro un uomo deve essere sempre tranquillo ed a suo
agio, mi piacerebbe farle un servizio veloce, entrare ed uscire in cinque
minuti, ma non credo che lei ne rimarrebbe molto soddisfatta...
- Come la capisco! Ha avuto molto successo?
Il fotografo apre la valigetta e ne estrae un album con fotografie di
bambini:
- Guardi questa foto. Che lei ci creda o no, è stata fatta sul tetto di un
autobus al centro di Londra.
- Dio mio!
- E questa è la foto dei due più bei gemelli della città. Sono venuti
piuttosto bene considerando come faceva la difficile la madre...
- Come mai?
- Pensi che l'ho dovuta portare alla Villa Comunale per farle il servizio.
Non ho mai lavorato in condizioni così difficili. La gente ci circondava da
tutte le parti e si spingevano per cercare di avere una buona visuale su
quello che stava succedendo...
- Davvero?!?
- Si, e ci abbiamo messo più di tre ore. La madre era così eccitata che
cominciava a saltellare attorno, gridando ed eccitando la folla. Non
riuscivo a concentrarmi, ho dovuto addirittura chiedere ad un paio di uomini
forzuti di tenermela ferma. Quando ha cominciato a scendere la sera ho
dovuto affrettare le operazioni. Quando gli scoiattoli hanno cominciato a
mordicchiarmi l'attrezzatura ho dovuto mettere tutto dentro...
- Intende dire che le hanno davvero morsicato... aheeemmm... l'attrezzatura?
- Si, ma sono i rischi del mestiere. Il mio lavoro è un piacere per me. Ho
speso anni per perfezionare la mia tecnica. Guardi questo bambino, l'ho
fatto nella vetrina di un supermercato.
- Fatico a crederle...
- Bene signora, se lei è pronta, io preparo il treppiede così possiamo
cominciare...
- Il Treppiede?!?
- Oh, si, ho bisogno del treppiede per reggere la mia attrezzatura,
altrimenti non riesco a muoverla e tenerla in mano mentre agisco... Signora
Smith? Signora Smith? ..... Cristo, è svenuta...


Dopo l'operazione un paziente, svegliandosi dall'anestesia, apre gli occhi e
chiede: dottore com' è andata l'operazione? E' andata male io sono San
Pietro


E' la seconda guerra mondiale. i tedeschi andavano in giro a violentare le
donne. entrano in una casa dove c'e' una famiglia. cominciano a violentare
la madre, poi il padre, poi la figlia,il figlio. alla fine arrivano alla
nonna. tutti dicono: la nonna no! la nonna no! allora la nonna fa: ragà, la
guerra é guerra!


Una ragazza straniera sta guidando la sua auto parecchio sopra i limiti di
velocità quando un carabiniere spunta da dietro una curva e le mette in
bella mostra la paletta:
Favorisca i documenti prego!
La ragazza presa dal panico:
Do... documenti? Scusi, cosa è "documenti"?
I documenti sono quella cosa in cui si vede la sua faccia e che mi dimostra
chi è lei!
La ragazza fruga nella borsetta, tira fuori uno specchietto, lo apre, vede
la sua immagine riflessa e lo porge al carabiniere che, guardandoci dentro
esclama rilassato:
Beh, poteva dirlo che era un collega!


Un' auto passando per una strada di campagna investe un pollo.
L'autista si guarda intorno e non vedendo nessuno pensa di farselo allo
spiedo.
Ferma la macchina, scende dall'auto, si avvicina pian piano al pollo e sta
per chinarsi a raccoglierlo quando compare alle sue spalle il contadino:
"E mo' che me dici... che lo porti all'ospedale ?


1) Mi può DISINNESCARE la segreteria telefonica?
2) Soffro di vene VORTICOSE.
3) Di fronte a queste cose rimango PUTREFATTO.
4) Quando muoio mi faccio CROMARE.
5) Essere se stessi: io sono sempre SE stesso!
6) Dal Corriere della Sera 14 ott 16:12 - Infezioni: su 10 pazienti, 100 si ammalano in ospedale.
7) "Presto arriva il treno, hai BLATERATO il biglietto"?
8) Ma come faccio a fare tutte queste cose simultaneamente, bisognerebbe avere il dono dell'OBLIQUITA'.
9) Un'onda ANONIMA ha travolto i surfisti
10) Mi raccomando: una supposta alla sera DURANTE I PASTI.
11) Almeno l'Italiano... SALLO!!!
12) Come si sente oggi? Nell'AMPLESSO sto meglio.
13) Basta! Vi state COAGULANDO contro di me!
14) Purtroppo e nel mio carattere: quando c'e qualcosa che non va, io SODOMIZZO.
15) Anche l'occhio VA dalla sua parte.
16) Non so a che santo RIAVVOLGERMI.
17) L'husky nella neve si sente proprio nel suo ABITACOLO.
18) Come mai c'è solo il Vangelo secondo Matteo e non il Vangelo PRIMO Matteo?
19) Avete mica i nuovi telefonini GPL?
20) Il cadavere presentava evidenti segni di DECESSO.
21) Dice che prima di operarmi mi fanno un'AUTOPSIA generale.
22) In farmacia: "Vorrei un pacco di cotone IDRAULICO".
23) Abbiamo mangiato un'ottima trota SALMONELLATA.
24) In farmacia: "Vorrei una confezione di aspirina in SUPPOSTE EFFERVESCENTI!"
25) Scusi, non avrebbe una maglia rossa col collo a VOLPINO?
26) Devo andare dall'OTORINOLALINGUAIATRA.
27) Ho visitato il palazzo degli INFISSI a Firenze, è stato bellissimo!
28) In farmacia: "Buongiorno, scusi, mi da una bottiglia di amaro MICIDIALE Giuliani?"
29) In farmacia: "Buongiorno signorina, vorrei una pomata per l'IRPEF ".
30) Se lo sapevo glielo DIVO!!!
31) Usare il DDT vuol dire far diventare piu grande il buco nell'ORZORO.
32) Non è che tu sia proprio uno STERCO di santo!
33) Tu mi sembra che hai letto il Fu Mattia BAZAR, giusto? E' bello?
34) Visto che in Italia non trovavo occupazione, e andato a lavorare negli EVIRATI ARABI.
35) Sono andata dal dentista e gli ho detto: ma me lo risolve il problema del CALCARE?
36) Lo scontro ha causato cinque feriti e dieci CONFUSI.
37) Mia nonna ha il morbo di PAKISTAN.
38) Io sono in regola con la legge, ho la marmitta PARALITICA.
39) Il mese prossimo arriverà in ufficio una STRAGISTA per fare un tirocinio.
40) Mio marito ha la pressione bassa alta e la normale giusta.
41) Dottore, mi ascolti il cuore con il PERISCOPIO.
42) "Per quella proposta commerciale, restiamo in stand BIKE".
43) Che lingua si parla in Turchia? L'arabo? No, il TURCHESE.
44) A sentire la sua prepotenza sono rimas to ILLIBATO.


Un giorno un principe rientra al castello anticipatamente da una battuta di caccia perché sorpreso da un forte temporale. Sale le scale seguito dallo scudiero e arriva alla sua stanza. Aprendo la porta trova la moglie a letto con un amante, allora appoggia il fucile al muro e con un tono di voce pacato:
- Fedifraga! Concubina! (Fremo e tremo di sdegno!) Io che ti credevo come Cornelia madre dei Gracchi... ti ritrovo una volgare Messalina! E ciò che d'altro ho da dirti, mi rimane qui... nella strozza.
Lo scudiero meravigliato dal comportamento del principe corre a casa dalla moglie per raccontargli l'accaduto. Appena tornato a casa, spalanca la porta e trova la moglie a letto con un amante. Imbraccia il fucile, lo punta, ma mentre sta per sparare gli tornano in mente le parole del principe e, volendolo imitare, urla:
- Frigorifera (Fotografa!) Con cubetti (Contadina!) (Fregno e treno de legno!) Io che te credevo cornacchia, madre de cric e croc... te ritrovo puttana a Messina! E tutto l'altro che t'ho da di' me rimane qui... stronza!


Due carabinieri davanti allo specchio: 
- Guarda... due colleghi! Andiamo a salutarli. 
L'altro: 
- Fermo... non vedi che stanno venendo loro? 

Sembra che in una scuola inglese sia successo quanto segue. 
L'insegnante spiegava che in francese i sostantivi son divisi in "maschile" e "femminile". Stupito uno studente chiese: 
- Di che genere è il computer? 
Non sapendolo, l'insegnante divise la classe in 2 gruppi, chiedendo loro di decidere. Un gruppo era composto da donne e l'altro da uomini. 
Il gruppo di donne concluse che i computer sono maschi, perché: 
1) Per poter avere la loro attenzione, devi accenderli. 
2) Contengono molti dati, ma sono privi di intelligenza propria. 
3) Dovrebbero essere lì per risolvere i tuoi problemi, ma per metà del tempo sono loro il problema. 
4) Non appena te ne procuri uno, ti accorgi che, se avessi aspettato un po', avresti potuto averne uno migliore. 
Gli uomini decisero che i computer appartengono al genere femminile perché: 
1) Nessun altro al di fuori del loro creatore capisce la loro logica 
interna. 
2) Il linguaggio di cui si servono per comunicare con gli altri computer è incomprensibile a chiunque. 
3) I tuoi errori anche minimi, sono immagazzinati nella memoria a 
lungo-termine per essere usati più avanti. 
4) Appena ne acquisti uno, ti ritorvi a spendere metà del tuo conto in banca per accessori.


Un disoccupato sta cercando lavoro come uomo delle pulizie alla Microsoft.
Il responsabile dell'ufficio del personale, per valutarlo, gli fa scopare il pavimento, poi lo intervista e alla fine gli dice:
- Congratulazione... sei assunto! Dammi il tuo indirizzo e-mail, così ti mando un modulo da riempire insieme al luogo e alla data in cui ti dovrai presentare per iniziare.
L'uomo, sbigottito, risponde che non ha il computer, né tanto meno la posta elettronica.
Il responsabile gli risponde che se non ha un indirizzo e-mail significa che virtualmente non esiste e quindi non gli possono dare il lavoro.
L'uomo esce disperato, senza sapere cosa fare e con solo 10 dollari in tasca.
Decide allora di andare al supermercato e comprare una cassa di dieci chili di pomodori.
Vendendo porta a porta i pomodori in meno di due ore riesce a raddoppiare il capitale e ripetendo l'operazione si ritrova con centosessanta dollari. A quel punto realizza che può sopravvivere in quella maniera, parte ogni mattina più presto da casa e rientra sempre più tardi la sera e ogni giorno raddoppia o triplica il capitale.
In poco tempo si compra un carretto, poi un camion e in un batter d'occhio si ritrova con una piccola flotta di veicoli per le consegne. Nel giro di cinque anni il tipo è proprietario di una delle più grandi catene di negozi
di alimentari degli Stati Uniti.
Allora pensa al futuro e decide di stipulare una polizza sulla vita per sé stesso e la sua famiglia.
Contatta un assicuratore, sceglie un piano previdenziale e quando alla fine della discussione l'assicuratore gli chiede l'indirizzo e-mail per mandargli la proposta, lui risponde che non ha né computer né e-mail.
- Curioso... - osserva l'assicuratore - Avete costruito un impero e non avete una e-mail, immaginate cosa sareste se aveste avuto un computer!
L'uomo riflette e risponde:
- Sarei l'uomo delle pulizie della Microsoft...
Morale:
Se hai letto questa storia vuol dire che hai una e-mail.
Quindi ci sono più possibilità che tu diventi uomo delle pulizie piuttosto che miliardario!!!
 


Mia moglie è un segno di terra, io sono un segno di acqua. Insieme facciamo fango.

A mia moglie piace parlare durante il sesso. L'altra volta mi ha chiamato da un motel.

Prima di morire l'ultimo desiderio di mio zio fu di tenermi sulle sue ginocchia. Era seduto sulla sedia elettrica.

Una prostituta mi ha detto che aveva mal di testa.

I miei genitori mi odiavano. Come giocattoli quando facevo il bagnetto avevo una radio e un tostapane.

Sono un pessimo amante. Una volta un guardone mi ha persino fischiato.

Quando ero piccolo tutti mi rifiutavano. Perfino il mio yo yo non tornava mai indietro.

Quando ero piccolo mio padre mi portava allo zoo tutte le settimane. Ho scoperto in seguito che cercava di fare uno scambio.
Quando sono nato il dottore ha detto a mio papà: "Sono molto dispiaciuto. Abbiamo fatto tutto quello che abbiamo potuto... ma purtroppo è riuscito a passare."


Lettera di una mamma al figlio carabiniere
Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe perche tu sappia che ti ho scritto. Se ricevi questa lettera, vuol dire che è arrivata. Se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimanderò. Scrivo lentamente perché so che tu non sai leggere in fretta.
Qualche tempo fa tuo padre ha letto sul giornale che la maggior parte degli incidenti capitano entro un raggio di un chilometro dal luogo di abitazione.
Allora abbiamo deciso di traslocare un po' più lontano. La nuova casa è meravigliosa. C'è una lavatrice, ma non sono sicura che funzioni.
Proprio ieri ci ho messo dentro il bucato, ho tirato l'acqua e poi il bucato è sparito completamente.
Il tempo qui non è troppo brutto. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per tre giorni e la seco nda per quattro.
A proposito della giacca che mi avevi chiesto, tuo zio Piero mi ha detto che spedirtela coi bottoni sarebbe stato molto caro (per via del peso dei bottoni).
Allora li ho staccati. Se pensi di riattaccarli, te li ho messi tutti nella tasca interna.
Tuo fratello Gianni ha fatto una grossa sciocchezza con la macchina: è sceso e ha chiuso di scatto la portiera lasciando dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa a prendere il secondo mazzo di chiavi, e così anche noi abbiamo potuto scendere dalla macchina.
Se vedi Margherita salutala da parte mia. Se non la vedi, non dirle niente.
La tua mamma che ti vuole tanto bene!
P. S.: volevo metterti anche un po' di soldi, ma avevo gia chiuso la busta.
 

Allo stadio sono seduti uno vicino all'altro un professore e un contadino burino. Ad un certo punto il contadino urla:
- Arbitrooooo, LU cartellino giallooooo!!!
Il professore lo apostrofa dicendo:
- Ma che modi sono questi? Guardi che si dice IL cartellino e non LU cartellino!
Dopo 5 minuti...
- A guardaliiiiii' LU fallo lateraleeeeee!!!
E il professore:
- Ma insomma! Ancora lei? Si dice IL fallo lateralee non LU fallo laterale. Lei è proprio uno zotico. Io sono il professor De Magistris e non posso più tollerare. Scusi, lei come si chiama?
- Chi io? - risponde il burino - Io me chiamo ILCIANO.
Il professore:
- ILCIANO??? Ma che razza di nome è?
- Mbeh... si te dico LUCIANO te 'ncazzi!!!


Un uomo stufo e stanco di andare al lavoro ogni giorno mentre la moglie stava a casa, pregò il Signore:
- Mio Dio, io vado tutti i giorni al lavoro per 8 ore mentre mia moglie sta semplicemente a casa. Vorrei tanto sapere cosa si prova ad invertire i ruoli, perciò ti prego: permetti che il suo corpo si scambi con il mio. Amen!
Dio, nella sua infinita saggezza, accettò la richiesta dell'uomo. La mattina seguente l'uomo si svegliò come donna. Si alzò, preparò la colazione per la famiglia, svegliò I bambini, li vestì per la scuola, li fece mangiare e preparò il loro pranzo, li portò a scuola; tornò a casa ed avviò la lavatrice, andò in tintoria ed in banca per fare un deposito, si fermò alla posta per pagare dei conti correnti, passò dal negozio di alimentari e infine riportò a casa la spesa. A casa pulì la cassetta del gatto e diede da mangiare al cane. Era già l'una del pomeriggio, quindi si sbrigò a fare i letti ed a pulire i bagni ed i pavimenti. Poi corse a scuola a riprendere i figli e sulla strada di casa parlò con loro di quanto era successo a scuola. Preparò per loro una merenda e gli organizzò il pomeriggio, poi cominciò a stirare mentre cercava di guardare un programma che le piaceva alla televisione.
Alle 18:30 cominciò a sbucciare le patate e a lavare l'insalata, a cuocere la carne ed a preparare il sugo per la pasta. Dopo cena, lavò i piatti, pulì la cucina, raccolse il bucato, fece il bagno ai bambini e li mise a letto.
Alle 21, esausto e senza aver finito i suoi impegni giornalieri, andò a letto dove, tentando di non lamentarsi, fece l'amore. La mattina seguente l'uomo si svegliò, saltò giù dal letto e immediatamente rivolse una preghiera al Signore:
- Io Dio, non so proprio cosa pensassi. Era un grave errore l'invidia per mia moglie che può stare a casa tutto il giorno! Ti prego dal profondo del mio cuore, fa tornare tutto come prima!
- Dio, nella sua infinita saggezza, rispose: figlio mio, penso che tu abbia imparato la lezione, e sarò contento di riportare le cose come erano prima. Dovrai solo aspettare nove mesi, però: ieri notte sei rimasto incinta!

Droga party a casa di Gesù:
"Paolo tu cosa hai portato?"
"L'erba"
"Tu Matteo?"
"L'alcool"
"Tu Giuda?"
"La finanza"
"Sei sempre il solito bastardo!"

2 mutande in lavatrice. Una fa all'altra: "Sei stata al mare che sei così
abbronzata?" "No, ho solo avuto una giornata di merda!"


Ufficio immigrazione: "NOME?"
"Muhjatil Ahamed"
"SESSO?"
"5 volte a settimana"
"INTENDEVO DIRE: MASCHIO O FEMMINA?"
"No importante....a volte anche con cammelli"


Un nano su un tram si sente pestare un piede: "Ei brunetta! Stai attenta"
"Ma io sono bionda!" Lui: "Da qui non si direbbe..."


Secondo un recente sondaggio le donne sono contrarie al matrimonio:
dicono che per due etti di salsiccia è inutile comprare tutto il maiale


Un fatto accaduto veramente, come descritto dal nostro amico dell'arma:
Un maresciallo ed un carabiniere finiscono un servizio di vigilanza. Il maresciallo compila il resoconto del servizio e dice al neo carabiniere di firmare. Quest'ultimo gli chiede:
- Marescia'... dove firmo???
Ed il maresciallo:
- Firma sopra la mia...
Indovinate un po' dove ha firmato??? Ha sovrascritto la firma del maresciallo!
Quando sono tornati in caserma il maresciallo stava morendo dalle risate.
Non vi dico il collega cosa ha dovuto sopportare...

Una donna diventa vedova e al capezzale del marito dice rivolta al figlio:
- Figlio mio va alle onoranze funebri e cerca di organizzare il miglior funerale possibile per un uomo davvero grande come tuo padre!
Il figlio va all'agenzia di onoranze funebri e prende accordi, il conto ammonta a 20.000 euro. Il figlio torna dalla mamma e riferisce il tutto, ma la risposta è:
- Figlio mio, è troppo caro vedi di risparmiare qualcosa...
Il figlio torna alle onoranze funebri e spiega la questione, l'addetto dell'agenzia rifa' i conti, toglie qualche accessorio e alla fine il conto è di 15.000 euro.
Il figlio torna dalla mamma e spiegandole tutto, ottiene la seguente risposta:
- No figlio mio, è ancora troppo costoso vedi di risparmiare!
Il figlio torna all'agenzia di nuovo a cercare di limare sui conti. Quell o dell'agenzia, ormai capita la situazione, fa una proposta:
- Senta... domani c'è il funerale di un uomo molto facoltoso , appena il funerale finisce buttiamo il cadavere nella terra e la sua bara la riutilizziamo per suo padre con solo 100 euro di spesa!
Il figlio torna alla madre che tutta contenta approva e dice al figlio di fare così come l'agenzia ha proposto. Madre e figlio vanno a letto contenti per il funerale che sarà fatto il giorno dopo. Al figlio però va in sogno il padre deceduto che gli parla:
- Figlio caro...
Il figlio meravigliato:
- Papà... sei proprio tu... come stai???
E il padre:
- Io sto benissimo, devi dire a quella troia di tua madre, che se vuole risparmiare, mi seppellise con la testa e la mano fuori dalla terra, così risparmia pure sulla foto e sul portafiori!


Sherlock Holmes si trova a passeggiare in un parco giochi con il Dr. Watson.
A un certo punto, indicando una ragazzina bionda, Sherlock Holmes dice a Watson:
- Sapete Dottor Watson, da diverse settimane ho una relazione con quella deliziosa fanciulla...
Watson, tra l'inorridito e l'allibito, dice a Holmes:
- Ma... Holmes..... siete impazzito..... quella.... sarà una allieva della scuola media!
- Elementare Watson, elementare...

Una donna, dopo anni di inutili tentativi, riesce a rimanere incinta. Dopo nove mesi nasce il loro figlio, un maschio, ma ancora non sanno come chiamarlo. Il marito va a parlare col parroco:
- Senta... - esordisce l'uomo - mio figlio vorrei chiamarlo Dio, perché in fondo se io e mia moglie siamo riusciti ad averlo è solo un miracolo di Dio!
E il parroco:
- Ma no, ci pensi bene!!!
E lui:
- Ma si che ci ho pensato!
E il parroco:
- Io le consiglierei di pensarci ancora meglio, signor Porcu...

Un signore è seduto nello scompartimento di un treno e tiene i piedi appoggiati sul sedile di fronte. 
Ad un certo punto passa il controllore per timbrare i biglietti, e quando lo vede gli dice: 
- Mi scusi, ma lei anche a casa sua mette i piedi sulle sedie? 
- No... e lei anche a casa sua timbra i biglietti? 


Una donna diventa vedova e al capezzale del marito dice rivolta al figlio:
- Figlio mio va alle onoranze funebri e cerca di organizzare il miglior funerale possibile per un uomo davvero grande come tuo padre!
Il figlio va all'agenzia di onoranze funebri e prende accordi, il conto ammonta a 20.000 euro. Il figlio torna dalla mamma e riferisce il tutto, ma la risposta è:
- Figlio mio, è troppo caro vedi di risparmiare qualcosa...
Il figlio torna alle onoranze funebri e spiega la questione, l'addetto dell'agenzia rifa' i conti, toglie qualche accessorio e alla fine il conto è di 15.000 euro.
Il figlio torna dalla mamma e spiegandole tutto, ottiene la seguente risposta:
- No figlio mio, è ancora troppo costoso vedi di risparmiare!
Il figlio torna all'agenzia di nuovo a cercare di limare sui conti. Quell o dell'agenzia, ormai capita la situazione, fa una proposta:
- Senta... domani c'è il funerale di un uomo molto facoltoso , appena il funerale finisce buttiamo il cadavere nella terra e la sua bara la riutilizziamo per suo padre con solo 100 euro di spesa!
Il figlio torna alla madre che tutta contenta approva e dice al figlio di fare così come l'agenzia ha proposto. Madre e figlio vanno a letto contenti per il funerale che sarà fatto il giorno dopo. Al figlio però va in sogno il padre deceduto che gli parla:
- Figlio caro...
Il figlio meravigliato:
- Papà... sei proprio tu... come stai???
E il padre:
- Io sto benissimo, devi dire a quella troia di tua madre, che se vuole risparmiare, mi seppellise con la testa e la mano fuori dalla terra, così risparmia pure sulla foto e sul portafiori!

Questa è una storia vera...
Gli scienziati della NASA hanno costruito una specie di cannoncino per lanciare dei polli morti alla velocità massima possibile contro i parabrezza degli aerei di linea, degli aviogetti militari e della navetta Space Shuttle. Lo scopo è simulare i frequenti scontri con i volatili vaganti nell'aria per verificare la resistenza dei parabrezza. Alcuni ingegneri britannici, avendo sentito parlare di questa "arma", erano desiderosi di provarla sul parabrezza dei loro nuovi treni ad alta
velocità. Sono stati presi accordi con la NASA ed il cannone è stato spedito ai tecnici britannici. Quando l'arma è stata attivata la prima volta, gli ingegneri britannici
sono rimasti impietriti mentre il pollo sparato dal cannoncino si schiantava contro il loro parabrezza infrangibile e lo fracassava, rimbalzava contro la console dei comandi, spezzava in due lo schienale della poltroncina di un ingegnere e si andava ad incastrare nella parete
posteriore della baracca come se fosse stato una freccia scoccata da un arco.
Gli sconvolti tecnici Britannici hanno trasmesso alla NASA i risultati disastrosi dell'esperimento e i progetti del loro parabrezza supplicando gli scienziati Americani perché dessero loro dei suggerimenti. La NASA ha risposto con un appunto della lunghezza di una riga:
- SCONGELATE I POLLI.


Un Carabiniere che va in giro a cavallo vede una bimba giocare con la bicicletta. La ferma e le fa:
- Ciao piccola! Lo sai che hai proprio una bella bicicletta?
La bambina timidamente:
- Grazie!
- Chi te l'ha regalata?
- Babbo Natale...
- Ah, si? Allora dì a Babbo Natale che la prossima volta deve metterci le luci sulla bicicletta!
La bambina guarda il carabiniere sul cavallo e gli fa:
- Lo sai signor carabiniere che hai un bel cavallo?
- Grazie bambina!
- Chi te lo ha regalato?
Il carabiniere scherzando:
- Babbo Natale anche a me!
La bambina con cattiveria:
- Ah si? Allora dì a Babbo Natale che i coglioni la prossima volta li deve mettere sotto al cavallo e non sopra!!!

Ho visto un PC che moriva per spyware,
ne ho visto un altro che più RAM non ha.
Nessun worm mai ti può ferir di più
di un grande virus che ti formatta l'hard disk.

Dieci falle per me
posson bastare
dieci patch per me
voglio dimenticare

dialer truffaldini da eliminare
e bollette Telecom sulle quali morire.
Dieci falle per Windows
solo per Windows.

Una la voglio perché... fa bene crashare.
Una la voglio perché
ancor non sa cosa vuol dir l'exploit.
Una soltanto perché
ha fatto conoscere a tutti il mio PC.
Dieci falle così
che dicon solo di sì.

Vorrei sapere chi ha detto
che non vivo più senza IE.

Matto
quello è proprio matto perché
forse non sa
che posso avere un firewall per il giorno
un'antivirus per la sera
però quel matto mi conosce perché
ha detto che non ne val la pena.

Dieci falle per me posson bastare
dieci patch per me
io voglio dimenticare
dialer truffaldini da eliminare
e bollette Telecom sulle quali morire.

Dieci falle così
che dicon solo di sì

Vorrei sapere chi ha detto

Dieci falle per me
dieci falle per me
dieci falle per me

però io formatto per te
però io formatto per te.


Un aereo decolla da Fiumicino diretto a Milano.
Raggiunta la quota di volo, il comandante esordisce all'interfono:
- Signore e signori, è il comandante che vi parla. Stiamo volando a 6000 metri, il tempo a Milano è splendido, il volo sarà tranquillo, senza vento e turbol... ODDIOOOO!!!! NOOOOOOO!!
(... silenzio....)
Dopo qualche istante di nuovo il comandante:
- Signore e signori, scusate per quanto successo poco fa, ma la hostess mi ha versato il caffé bollente in grembo. Dovreste vedere il davanti dei miei pantaloni!
E un passeggero dal fondo al velivolo grida:
- E lei dovrebbe vedere il di dietro dei miei!


Avvocati, la lingua il loro forte
"Dunque dottore, non e' forse vero che quando una persona muore mentre dorme, non se ne rende conto fino al mattino?"
"Lei era presente quando le scattarono questa sua fotografia?"
"Il figlio piu' giovane, quello di vent'anni, quanti anni ha?"
"Fu lei o suo fratello a morire in guerra?"
"Vi ha ucciso?"
"Quanto erano distanti i veicoli al momento della collisione?"
"Lei era li' finche' non se ne e' andato, giusto?"
"Quante volte si e' suicidato?"
"Dottore, quante autopsie ha eseguito su persone morte?"

A: "Cosi', la data di concepimento (del bambino) fu l'8 di Agosto?"
T: "Si'"
A: "E che cosa stava facendo in quel momento?"

A: "Lei ha tre figli, giusto?"
T: "Si'"
A: "Quanti sono maschi?"
T: "Nessuno"
A: "Qualcuno di loro e' femmina?"

A: "Lei dice che le scale andavano giu' fino al piano terra"
T: "Si'"
A: "E queste scale, tornavano anche su?"

A: "Signor Slatery, lei ha avuto una luna di miele particolare, vero?"
T: "Sono andato in Europa"
A: "E ci ha portato la sua sposa novella?"

A: "Da cosa e' stato interrotto il suo primo matrimonio?"
T: "Dalla morte"
A: "E dalla morte di chi e' stato interrotto?"

A: "Puo' descrivere l'individuo?"
T: "Era di media altezza e aveva la barba."
A: "Si trattava di un maschio o di una femmina?"

A: "Tutte le tue risposte devono essere orali, Ok? Che scuola frequenti?"
T: "Orali"

A: "Si ricorda l'ora in cui ha esaminato il corpo?"
T: "l'autopsia e' iniziata attorno alle 20:30"
A: "E il signor Dennington era morto?"
T: "No, era sdraiato sul tavolo desideroso di sapere perche' gli stavo facendo un' autopsia!"

A: "Puo' fornirci un campione di urina?"
T: "Lo posso fare sin da quando ero piccolo!"

A: "Dottore, prima di eseguire l'autopsia, ha controllato la presenza del battito cardiaco?"
T: "No"
A: "Allora ha controllato la pressione del sangue?"
T: "No"
A: "Ha controllato se respirasse?"
T: "No"
A: "Allora e' possibile che il paziente fosse vivo quando ha cominciato l'autopsia?"
T: "No"
A: "Come puo' esserne cosi' sicuro dottore?"
T: "Perche' il suo cervello era in un contenitore sulla mia scrivania"
A: "Ma e' tuttavia possibile che il paziente possa essere stato ancora vivo?"
T: "Si', e' possibile che fosse vivo e che stesse facendo l'avvocato da qualche parte!"

IDENTIKIT DEL FUTURO INGEGNERE
1) Non ha vita sociale - e puo' dimostrarlo matematicamente.
2) Adora il dolore (specie su se stesso).
3) Conosce perfettamente il calcolo vettoriale, ma non si ricorda come fare una divisione a mano.
4) Ridacchia ogni volta che sente parlare di Forza Centrifuga.
5) Conosce ogni singola funzione della propria calcolatrice grafica.
6) Quando si guarda allo specchio, vede un laureando in Ingegneria.
7) Se fuori e' bello e ci sono 30 gradi, sta in casa a lavorare sul computer.
8) Fischietta di frequente il motivetto di Mac Gyver.
9) Studia per gli esami anche il sabato sera.
10) Sa derivare il flusso dell'acqua della vasca da bagno e integrare il volume richiesto dagli ingredienti del pollo arrosto.
11) Pensa matematicamente.
12) Ha calcolato che la Serie A del campionato diverge per A sufficientemente grande.
13) Se puo' cerca di non fissare troppo gli oggetti, perche' teme di interferire con le loro funzioni d'onda.
14) Ha un micio con il nome di uno scienziato.
15) Ride alle barzellette sui matematici.
16) E' ricercato dalla Protezione Animali perche' ha tentato l'esperime nto di Schroedinger sul proprio gatto.
17) Traduce direttamente l'italiano in formato binario.
18) Non riesce proprio a ricordarsi cosa ci sia dietro la porta del Centro di Calcolo marcata EXIT.
19) E' coccola dipendente.
20) Cerca di muoversi il meno possibile per non contribuire alla morte entropica dell'Universo.
21) Considera qualsiasi altro corso non scientifico troppo facile.
22) Quando il professore chiede la consegna del progetto, dichiara di essere riuscito a calcolarne il momento vibrazionale in modo cosi' esatto, che, secondo il principio di Heisenberg, esso potrebbe trovarsi in qualsiasi punto dell'universo.
23) Assume come ipotesi di lavoro che un cavallo possa approssimarsi ad una sfera per semplificare i conti.
24) Ride ad almeno cinque punti di questa lista.
25) Fa una stampa di questo file, e se la attacca in casa.


La statistica è quella scienza che dice che se hai la testa nel congelatore e i piedi nel forno, mediamente stai bene.

Una famiglia inglese, in una gita di piacere, visitò una graziosa casetta di proprietà di un pastore protestante, la quale le sembrò particolarmente adatta per la vacanza della prossima stagione estiva.
Tornati a casa, si ricordarono di non aver visto i servizi igienici e così indirizzarono al pastore la seguente lettera:
- Egregio Signor Pastore, siamo la famiglia di alcuni giorni fa, che ha stipulato il contratto di affitto per la casetta di campagna. Non abbiamo visto però il W.C.. Voglia cortesemente illuminarci in proposito. Cordiali saluti.
Ricevuta la lettera il Pastore equivocò sull'abbreviazione W.C., e credendo che si trattasse di una cappella anglicana chiamata Welles Changole, rispose così:
- Gentile signore, ho molto apprezzato la sua richiesta ed ho il piacere di informarla che il luogo a cui si rife risce si trova a Km 12 dalla casetta, il che è molto scomodo, specie per chi è abituato ad andarci con frequenza. Chi è abituato a trattenersi molto per la funzione, è bene che si porti da mangiare, così può stare sul luogo tutta la giornata. Il luogo si può raggiungere a piedi, in bicicletta o in macchina. E' preferibile andare per tempo, per non restare fuori e disturbare gli altri. Nel locale c’è posto per 30 persone sedute e 100 in piedi. I bambini siedono vicino agli adulti e tutti cantano in coro. All'arrivo verrà consegnato un foglio, e chi arriva in ritardo, può servirsi del foglio del vicino. I fogli devono essere riutilizzati anche per le volte successive, per almeno un mese. Vi sono amplificatori per i suoni affinché si possano sentire anche all’esterno. Tutto quanto si raccoglie viene dato ai poveri. Vi sono fotografi specializzati che prendono foto nelle posizioni più disparate, in modo che tutti possano vedere queste persone in atto tanto umano. Distinti saluti.


Un camionista vede lungo la strada un omino verde con una striscia bianca che piange. Si ferma e chiede cosa c'è che non va:
"sono verde, vengo dal pianeta Venere, sono ricchione e ho sete" risponde il piccolo straniero.
"Bè, ti posso dare una Ceres, ma è tutto quello che posso fare per te" Si bevono una birra insieme e se ne va.
2 km più avanti, il camionista vede un omino rosso con una striscia gialla che piange. Si ferma e chiede cosa non va: "sono rosso, vengo dal pianeta Marte, sono ricchione e ho sete" risponde il piccolo straniero.
"Bè, ti posso dare una Ceres, ma è tutto quello che posso fare per te". Si bevono una birra insieme e se ne va.
3 km più avanti, il camionista vede un omino viola con una striscia nera che piange. Si ferma e chiede cosa non va: "sono viola, vengo dal pianeta Plutone, sono ricchione e ho sete" risponde il piccolo straniero."
Bè, ti posso dare una Ceres, ma è tutto quello che posso fare per te". Si bevono una birra insieme e se ne va.
4 km più avanti, il camionista vede un omino blu con una striscia rossa che fa gesti strani.
Il camionista si ferma e chiede:
"ciao piccolo ricchione dello spazio, vuoi una birra anche tu?"
".........patente e libretto! prego!".

Al circo di città il fantasista si dimette all'improvviso perché ha trovato un altro lavoro più redditizio. Il direttore, preso dal panico perché lo spettacolo serale verrebbe a mancare della principale attrazione, mette immediatamente un annuncio sul giornale per la ricerca di un nuovo fantasista e si mette vicino al telefono della roulotte ad aspettare le chiamate. Dopo diverse chiamate inconcludenti, squilla di nuovo il telefono:
- Pronto, mi scusi, è lei che ha messo l'annuncio...
- Si certo, lei che sa fare? - Risponde il direttore senza tanti preamboli.
- Io so fare il salto mortale triplo in avanti e triplo all'indietro.
- E poi?
- Lo so fare anche, ma semplice, a destra e a sinistra.
- E poi?
- So fare l'equilibrista, sulla sbarra, sulla corda tesa, sul pallone, sul motociclo...
- E poi ?
- Faccio volteggi al trapezio, con aggancio a vite doppia e tripla...
- E poi?
- Faccio giochi di prestigio, con le carte, con i fazzoletti, con il cilindro, con lo spago...
- E poi?
- So imitare attori, cantanti, politici, personaggi vip...
- E poi?
- Faccio giochi di abilità con le palle, i piatti, le clave, i bastoncini...
- E poi?
- Ma come ...e poi?
- Dico, - incalza il direttore - e poi cos'altro sai fare?
- Cos'altro so fare?!? Ma che cosa pretendi da un cavallo???
Siccome sono un informatico mando una mail al vicino per chiedergli se ha un po' di latte.
Siccome sono un informatico penso in Java al telefono, in Basic e C++ normalmente e in C nelle occasioni speciali.
Siccome sono un informatico quando l'auto si ferma cerco i tasti Ctrl Alt Canc.
Siccome sono un informatico quando porto l'auto dal meccanico gli chiedo di riconfigurare le ruote, fare un backup del motore ed aggiornare i driver dell'olio.
Siccome sono un informatico quando mi sento poco bene cerco nei Database della Norton i sintomi per vedere a quale virus corrispondono ma non sono ancora riuscito a trovare né pastiglie né sciroppo della Symatec o della Mcafee.
Siccome sono un informatico leggo i quotidiani solo dopo averli scannerizzati.
Siccome sono un informatic o ho installato 29 sistemi operativi sul Pc, 15 sul portatile, Linux sul forno a microonde, FreeBSD sulla caldaia e Windows CE nella sveglia.
Siccome sono un informatico quando vado dal medico lamento forti emicranie alla CPU o dolori alle periferiche e spesso mi consiglia di smettere di fumare perché può provocare un restringimento dei bus con conseguente crash.
Siccome sono un informatico sono convinto che l'anima risieda nel Bios.
Siccome sono un informatico quando vado a letto prima di addormentarmi aspetto che svanisca la scritta "Arresto del sistema in corso".
Siccome sono un informatico prima di iniziare a bere creo un punto di ripristino.
Siccome sono un informatico ho chiamato il cane Emacs, Telnet il gatto e Grep Diff Nmap i tre canarini.
Siccome sono un informatico credo che le incomprensioni tra le persone di razza diversa possano essere superate installando TCP/IP e una Java Virtual Machine.
Siccome sono un informatico ho votato PCI convinto di aumentare gli slot di espansione della società.
Siccome sono un informatico sono convinto che i Discount o supermercati tedeschi vendano software della Novell.
Siccome sono un informatico quando la mia ragazza mi ha detto che dovevamo condividere tutto le ho installato Samba.
Siccome sono un informatico credo che "In principio fu Unix..." poi Bill Gates venne cacciato dal paradiso terrestre
Un tecnico Telecom bussa alla porta di una vecchietta. La voce tremolante dall'altra parte:
- Chi è?
- Signora... è Alice!
- Alice?!? Ma... lei è un uomo!!!
- Ma no, signora, ho l'ADSL!
- Oh, povero figliolo! Gay e pure infetto...
Abbiamo sempre a che fare con "le regole" delle donne. Ecco
qui le regole degli uomini.
Queste sono le nostre regole: (notare che sono tutte
numerate "1" DI PROPOSITO!)

1 - Le tette sono fatte per essere guardate ed è per questo che lo facciamo. Non c'è modo di modificare questo comportamento.
1 - Imparate ad usare la tavoletta del cesso. Siete ragazze robuste: se è su, tiratela giù. A noi serve su, a voi serve giù. Noi non ci lamentiamo mai quando la lasciate giù.
1 - Domenica = sport. E' un evento naturale come la luna piena o il cambiamento delle maree. Lasciatelo così.
1 - Fare la spesa NON si può considerare sport.
1 - Piangere è un ricatto.
1 - Se volete qualcosa, chiedetelo.
    Cerchiamo di essere chiari:
    "Sottili" sottintesi non funzionano.
    "Forti" sottintesi non funzionano.
    "Ovvi" sottintesi non funzionano.
    Semplicemente DITELO!
1 - "Sì" e "No" sono risposte perfettamente adeguate a praticamente tutte le domande.
1 - Sottoponeteci un problema solo se vi serve aiuto per risolverlo. Serviamo a questo. Per la solidarietà ci sono le vostre amiche.
1 - Un mal di testa che dura da 17 mesi è un problema. Fatevi vedere da un medico.
1 - Qualunque cosa abbiamo detto 6 mesi fa non è utilizzabile in una discussione. Più precisamente: il valore di qualunque affermazione scade dopo 7 giorni.
1 - Se pensate di essere grasse, probabilmente lo siete. Non chiedetecelo.
1 - Se qualcosa che abbiamo detto può essere interpretata in due modi e uno dei due vi fa arrabbiare o vi rende tristi, intendevamo l'altro.
1 - Potete chiederci di "fare qualcosa" o dirci "come volete che sia fatta". Non tutte e due le cose contemporaneamente.
Se poi sapete il modo migliore per farla, potete benissimo farvela da sole.
1 - Quando possibile, parlate durante la pubblicità.
1 - Cristoforo Colombo non aveva bisogno di qualcuno che gli indicasse la rotta. Noi nemmeno.
1 - TUTTI gli uomini vedono in 16 colori, come le impostazioni base di Windows. "Pesca", per esempio, è un frutto, non un colore. Anche "melone" è un frutto. "Malva" non abbiamo la più pallida idea di cosa sia.
1 - Se prude, grattatevi. Noi facciamo così.
1 - Se chiediamo cosa c'è che non va e voi rispondete "niente", ci comporteremo esattamente come se non ci fosse nulla che non va. Sappiamo perfettamente che state mentendo, ma così ci risparmiamo un sacco di fastidi.
1 - Se ponete una domanda a cui non volete una risposta, aspettatevi una risposta che non volevate sentire.
1 - Quando dobbiamo andare da qualche parte, tutto quello che indossate è bellissimo. Davvero!
1 - Non domandateci mai a cosa stiamo pensando, a meno che non siate pronte a sostenere un dialogo su:
    - sesso,
    - sport,
    - automobili.
1 - I vestiti che avete sono più che sufficienti.
1 - Le scarpe, invece, sono troppe.
1 - Noi siamo perfettamente in forma: "tondo" è una forma.
Grazie per aver letto queste regole. Sì, lo so, stanotte
dormirò sul divano. Ma a noi uomini non importa: è un po'
come andare al campeggio...
Annunci letti sulle bacheche delle parrocchie:
- Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme. Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.
- Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.
- Venerdì sera alle 7 i bambini dell'oratorio presenteranno l'"Amleto" di Shakespeare nel salone della chiesa. La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.
- Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! È un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti.
- Tema della catechesi di oggi: "Gesù cammina sulle acque". Catechesi di domani: "In cerca di Gesù".
- Il coro degli ultrasessantenni verrà sciolto per tutta l'estate, con ringraziamenti di tutta la parrocchia.
- Il torneo di basket delle parrocchie prosegue con la partita di mercoledì sera: venite a fare il tifo per noi mentre cercheremo di sconfiggere il Cristo Re!
- Il costo per la partecipazione al Convegno su "preghiera e digiuno" è comprensivo dei pasti.
- Ringraziamo quanti hanno pulito il giardino della chiesa e il parroco.
Quattro chirurghi discutono in ospedale della loro professione in un momento di pausa.
Il primo comincia: "Preferisco avere dei contabili sul mio tavolo operatorio. Quando li apro, tutto all'interno è numerato correttamente..."
"Si, ma dovreste vedere gli elettricisti! Tutto è codificato a colori all'interno, impossibile sbagliarsi!", aggiunge il secondo.
"Io penso sinceramente che i bibliotecari siano i migliori. Tutto è classificato in ordine alfabetico", replica il terzo.
L'ultimo chirurgo prende quindi la parola: "I più facili da operare sono i capi. Non hanno cuore, non c'è cervello, niente colonna  vertebrale,  
la faccia e il c... sono intercambiabili"

"Incidente etilico"
Un uomo e una donna si scontrano in un incidente in macchina. Le due automobili sono distrutte, anche se nessuno dei due è ferito. Riescono a strisciare fuori dalle loro macchine sfasciate e la donna fa all'uomo: "Non posso crederci: tu sei un uomo... io una
donna. E ora guarda le nostre macchine: sono completamente distrutte eppure noi siamo illesi. Questo è un segno, Dio: voleva
che ci incontrassimo e che divenissimo amici e che vivessimo insieme in pace per il resto dei nostri giorni..." E lui: "Sono d'accordo: deve essere un segno del cielo!" La donna prosegue: "E guarda quest'altro miracolo...La mia macchina è demolita ma la
bottiglia di vino non si è rotta. Di certo Dio voleva che noi bevessimo questo vino per celebrare il nostro fortunato incontro..." La donna gli passa la bottiglia, lui la apre, se ne beve praticamente metà e la passa a lei... Ma la donna richiude la bottiglia e la ridà a lui... L'uomo le chiede: "Tu non bevi??" E lei risponde: "No... io aspetterò che arrivi la polizia..."
In un paesino di provincia vive una giovane coppia di sposi, che però non riesce ad avere figli. Confidandosi con il parroco del paese, questi gli suggerisce di affidarsi alla preghiera e di fare un viaggio a Lourdes e accendere una candela per ottenere aiuto dal Signore.
I due, approfittando delle vacanze, si recano quindi in pellegrinaggio a Lourdes e seguono i consigli del parroco.
Dopo poco tempo il parroco viene trasferito in un altro paese.
Dopo molti anni, ritorna in visita nel suo paesino e, ricordandosi della coppia di sposi, decide di andarli a trovare.
Quando bussa alla loro porta, gli apre un bambino di circa dieci anni e il parroco fra sé pensa: "Però, il consiglio che gli ho dato è stato utile!"
Il parroco allora:
- Ciao piccolo, sono in casa mamma e papà?
Il bimbo:
- No, sono fuori!
- Ma torneranno tardi?
- Non saprei di preciso, la mamma è andata con i miei due fratellini più piccoli dal dottore perché aspetta due gemelli...
- E tu sei in casa da solo?
- No! C'è mia sorella più grande che sta dando il biberon alla mia sorellina di 7 mesi!
- E tuo papà?
- Non ho capito molto bene, ma mi ha detto che andava a Lourdes a spegnere una candela...
Alcune volte e' sbagliato giudicare un'attivita' semplicemente per il tempo che occorre realizzarla...
Un buon esempio e' il caso del sistemista che e' stato chiamato per aggiustare un computer molto grande ed estremamente complesso...un computer che valeva 12 milioni di Euro. Seduto di fronte allo schermo, preme un paio di tasti, asserisce con la testa, mormora qualcosa a se stesso e spegne il computer. A quel punto estrae un piccolo cacciavite dalla tasca e da' un giro e mezzo ad una minuscola vite. A questo punto, accende il computer e verifica che funziona perfettamente. Il presidente dell'azienda e' felicissimo e si offre di pagare il conto immediatamente.
"Quanto le devo?" chiede.
"Sono Mille Euro, per cortesia" risponde il sistemista.
"Mille Euro? MIlle Euro per pochi minuti di lavoro? Mille Euro per stringere una semplicissima vitina? Mi rendo conto che il computer vale 12 milioni di Euro, ma mille Euro mi sembra una cifra veramente esagerata. Pagherò solamente se mi manderà una fattura dettagliata che giustifichi una cifra del genere."
IL Sistemista acconsente con un cenno e se ne va. Il mattino dopo il presidente riceve la fattura, la legge attentamente, asserisce con la testa e la paga immediatamente, senza una lamentela.
La fattura diceva:
Servizi effettuati:
- Avvitamento di una vitina: EURO 1
- Sapere quale vitina avvitare: EURO 999
Manda questa mail a tutti i professionisti che ogni giorno affrontano la mancanza di considerazione di quelli che per la loro ignoranza non arrivano a capirli, e regalagli un momento di umorismo.
RICORDATI: SI GUADAGNA PER QUELLO CHE SI SA, NON PER QUELLO CHE SI FA.
Un Irlandese, un Inglese e uno Scozzese sono al pub a bere una birra. Ad un certo punto l'Inglese nota una mosca dentro al suo bicchiere di birra e chiede al barista
- Per cortesia, mi porti un cucchiaio!
E con calma rimuove la mosca.
Succede la stessa cosa all'Irlandese che caccia la mosca dal bicchiere prendendola con le dita e dicendo:
- Pussa via!
Anche lo Scozzese si accorge di avere una mosca nel bicchiere, al che la prende anche lui con le dita e comincia a scuoterla dicendo:
- Ok bastarda, sputa la birra! SUBITO!
Una bionda partecipa ad un quiz d'intelligenza.
Il presentatore le pone i seguenti quesiti:
1. Quanto durò la "Guerra dei cent'anni"?
116 anni
99 anni
100 anni
150 anni

La bionda utilizza il jolly e non risponde alla domanda.

2. In qual paese si trova il "Cappello di Panama"?
Brasile
Cile
Panama
Ecuador
La bionda chiede l'aiuto del pubblico.
3. In quale mese dell'anno i russi festeggiano la "Rivoluzione d'ottobre"?
Gennaio
Settembre
Ottobre
Novembre
La bionda decide di telefonare ad una sua amica (bionda).
4. Qual era il nome del re "Giorgio V"?
Alberto
Giorgio
Manuele
Giona
La bionda utilizza il suo diritto a dare una riposta ironica.
5. Da quale animale prendono il nome le Isole Canarie?
Canarino
Canguro
Cavallo
Foca
La bionda risponde in modo errato e viene eliminata.

***************************************************
Per tua informazione, ecco le risposte esatte:
1. La "Guerra dei cent'anni" duro 116 anni, dal 1337 al 1453.
2. Il "Cappello di Panama" si trova in Ecuador.
3. La ricorrenza della "Rivoluzione d'ottobre" cade il 7 novembre.
4. Il vero nome di re Giorgio IV era Alberto, il re cambio nome nel 1936.
5. Le Isole Canarie prendono il nome dalla foca, in latino: "Isole della foca".
Allora, quando ci tingiamo i capelli? :-))
Un cammellino va dal cammello babbo e gli dice: "O babbo, certo che noi cammelli siamo proprio brutti con questi baffacci sul muso..." Ed il babbo: "Ma che tu va a di o bischero! brutti i baffi? Quando nel deserto ci sono le tempeste di sabbia e tutti gli animali muoiono soffocati, noi abbiamo i baffi che filtrano l'aria e si vive lo stesso!!!" Il cammellino: "Boia de, e' vero... un c'avevo mica pensato..." Dopo un po' torna il cammellino e dice: "Certo babbo e' vero la tempesta di sabbia, i baffi... però noi cammelli siamo brutti lo stesso con questi piedoni lunghi e larghi!" Ed il babbo: "Cosa???!!! brutti i piedoni? quando nel deserto tutti gli animali affondano nella sabbia e non riescono a raggiungere l'oasi e muoiono, noi cammelli si cammina bene e si campa!" Il cammellino: "E' vero... un c'avevo mica pensato..." Dopo un altro po' il cammellino: "Certo babbo, si capisco le tempeste, le oasi, i piedoni, i baffi che filtrano, però noi cammelli, hai voglia di di', siamo brutti davvero con queste gobbacce!"
Ed il babbo: "Cosa!!!???!! Brutte le gobbe??? quando nel deserto tutti gli animali muoiono di sete perché un si trova l'acqua, noi nelle gobbe ci abbiamo la riserva di acqua e noi si vive!!!" Il cammellino: "Hai ragione babbo, un c'avevo pensato..." Alla fine torna il cammellino dubbioso e dice: "Certo babbo io capisco la riserva d'acqua nelle gobbe, le tempeste di sabbia, i piedoni, ma mi spieghi una cosa allora? Che ca... ci si fa noi allo zoo di Pistoia??!!!"
A una riunione di femministe di tutto il mondo, parla le  delegata tedesca:
- "Un  po' di tempo fa ho detto a  mio marito: Franz, non cucino più!. Il primo giorno non ho  visto niente di nuovo, il secondo nemmeno, ma il terzo Franz ha preso le salsicce, i crauti e ha cucinato per tutti."
Applausi scroscianti nella sala.
Parla la delegata  francese:
- "Alcuni mesi fa ho detto al mio Jean Paul: Non farò più il letto!. Il primo giorno non ho visto niente, nemmeno il secondo, ma il  terzo Jean Paul ha  rifatto il letto".
Applausi fragorosi.
La delegata  americana:
- Io ho detto a Johnny: Non preparerò più la  colazione!. Il primo giorno non ho visto niente, nemmeno il  secondo, ma il terzo Johnny ha preso uova, bacon e succo di arancia e ha preparato la colazione per tutti".
Ovazione!
E' il turno della delegata italiana:
- "Io ho detto a Carmelo:  Carmelo non stiro più! Il primo giorno non ho visto niente, il secondo nemmeno, ma il terzo ho ricominciato a vedere un po' dall'occhio destro".

Un camionista sta trasportando un carico di galline vive ed è accompagnato dal suo pappagallo.
Caricata una bella autostoppista, alla prima occasione, le infila la mano in mezzo alle gambe.
- MAIALE cosa fai? Come ti permetti....
- Senti bella qui funziona così: o me la dai o scendi...
Questa scende e subito il pappagallo..
- MAIALE, MAIALE, MAIALE...
- Smettila o ti spenno.
Dopo un po' una seconda autostoppista viene caricata e si ritrova una mano sulle tette
- BRUTTO STRONZO leva subito le mani...
- Senti bella qui funziona così: o me la dai o scendi...
Anche questa scende e subito il pappagallo..
- BRUTTO STRONZO BRUTTO STRONZO BRUTTO STRONZO ..
Il camionista seccato lo prende e lo scaraventa in mezzo alle galline.
Trascorsi pochi minuti una volante della Polizia li ferma.
- E' lei che trasporta galline?
- Beh sì, perché?
- Vorremmo sapere perché le sta seminando in autostrada?
Il camionista allibito si volta e sente il pappagallo..
- Senti bella qui funziona così: o me la dai o scendi...
 

INGEGNERE VULGARIS
Classe: mammiferi
Ordine: primati
Famiglia: in genere facoltosa
L'ingegnere è probabilmente il primo animale ad essere stato addomesticato e durante i secoli l'uomo ne ha selezionate numerose razze (elettrici, edili, elettronici, meccanici...) per poter meglio soddisfare i suoi bisogni.
Gli ingegneri sono curiosi animaletti dall'aria impacciata, spesso dotati di ventiquattrore, che vivono in branchi di migliaia di individui.
Facili da allevare vengono raccolti in gran numero nelle ore diurne in una struttura in genere piuttosto ampia denominata "Facoltà di Ingegneria", e qui vengono segregati in gruppi anche numerosi in alcuni recinti denominati "aule". Comunicano tra loro attraverso un ricco repertorio di suoni oltre che con gesti e con la mimica del muso.
Nonostante l'aspetto sono i più intelligenti tra i primati, sono grandi osservatori e abili imitatori; infatti è possibile insegnare loro molte cose che sanno ripetere meccanicamente, pur non comprendendone il significato, all'infinito. Sono però privi di capacità razionali: hanno infatti un meccanismo di apprendimento alquanto elementare basato solamente sulla memoria e sull'imitazione. Non si è sicuri dell'esistenza della femmina dell'ingegnere anche se, non si sa come, si riproducono in modo esponenziale.
All'ora di pranzo escono in branco dalla loro tana e si dirigono nei posti più disparati, in genere nelle immediate vicinanze della struttura che li accoglie, creando non pochi problemi agli esseri umani che devono tollerarli.
Inoltre possono trasmettere all'uomo il virus della SIDA (Sindrome da Immane Deficienza Acquisita), molto comune tra gli ingegneri ma non particolarmente endemica per gli esseri umani. Ciononostante l'ingegnere deve po ter condurre una normale vita sociale poichè la SIDA non si trasmette dividendo la stessa mensa o usando gli stessi servizi igenici. D'altra parte l'ingegnere deve manifestare la propria solidarietà verso gli altri evitando di sporcare e tenendo comportamenti che rendano difficoltoso il contagio. Emarginare un ingegnere non è solo un'ingiustizia odiosa ed inutile, è anche pericoloso perché l'emarginazione può indurre l'animale alla negazione del proprio stato, al tacere la propria situazione. L'ingegnere: se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide.


Marito e moglie stanno cenando in un ristorante di lusso quando entra una stupenda donna, bionda e sexy, che si avvicina al loro tavolo, saluta l'uomo calorosamente, gli dà un grosso bacio sulla bocca e se ne va dicendo:
"Ci vediamo domani al solito posto". La moglie è scandalizzata:
"Ma chi è quella?". E il marito tranquillo:
"Niente, cara, è la mia amante". La moglie grida arrabbiatissima:
"Porco! Voglio il divorzio!".
"Non c'è problema - replica il marito - ma pensaci bene: dopo il divorzio niente cameriera, niente spese in Centro, niente auto sportiva, niente gioielli e niente cene in ristoranti di lusso. Decidi pure liberamente".
Mentre sta dicendo ciò entra nel ristorante un loro amico accompagnato da una bella ragazza, anch'essa vestita elegante e sexy. La moglie allora chiede:
"Ma chi è quella bella ragazza insieme a Giovanni?".
"E' la sua amante!" replica il marito.
E la moglie: "La nostra è meglio!"


Un ammiraglio, un generale dell'Esercito e uno dell'Aviazione stanno discutendo alla base di una torretta sul valore e il coraggio dei propri appartenenti all'arma. Il generale dell'Aviazione:
"I miei uomini sono i più coraggiosi di tutte le Forze Armate e lo posso provare". Chiama uno dei suoi uomini e gli dice: "Voglio che tu salga sulla torre e ti butti giù senza paracadute". "Agli ordini, signor Generale!" e l'aviere così fa, ovviamente sfracellandosi al suolo. Allora l'Ammiraglio dice: "Questo è niente", chiama un marinaio e gli dice: "Figliolo, voglio che tu salga sulla torre e ti butti giù con stile". "Sì, signor Ammiraglio!". Il marinaio si butta dalla torre con uno stupendo tuffo e naturalmente si sfracella anche lui al suolo. Naturalmente i generali rimangono impressionati. A questo punto interviene il Generale dell'Esercito che dice: "Questo è nulla" e chiama un soldato che sta lavando le latrine: "Figliolo, voglio che tu salga sulla torre, ti lanci giù senza paracadute e con addosso tutte le bombe a mano innescate". Il soldato
guarda fisso in volto il generale e gli dice: "Ma va a quel paese te e le tue bombe, sfracellati te deficiente" e se ne va. Allora il Generale dell'Esercito si volta verso gli altri due e dice: "Avete visto? Questo sì che è coraggio!"


Un giorno, nel paradiso terrestre, Dio chiama Adamo e gli dice: 
- E' giunta l'ora che tu ed Eva iniziate a popolare la terra, perciò voglio che la baci! 
Adamo risponde che non sa cos'è un bacio e così Dio glielo spiega. Adamo allora prende Eva per mano e la porta in un vicino cespuglio appartato. 
Alcuni giorni dopo Adamo ritorna e dice: 
- Grazie Dio, è stato proprio bello! 
E Dio risponde: 
- Adamo, ora mi piacerebbe che accarezzassi Eva... 
Adamo risponde che non sa cosa sia una carezza. Dio di nuovo dà una breve spiegazione ad Adamo che va dietro al cespuglio con Eva. 
Alcuni giorni dopo, Adamo ritorna sorridente e dice: 
- Dio, questo era anche migliore del bacio! 
E Dio risponde: 
- Bene, Adamo. Ora voglio che tu ed Eva facciate l'amore! 
Adamo chiede spiegazioni su che cosa vuol dire fare all'amore, Dio glielo spiega e così Adamo si apparta con Eva dietro al cespuglio, ma stavolta riappare dopo pochi secondi: 
- Mio Signore, che cosa vuol dire "mal di testa"?


Questa è una storia vera... 
Gli scienziati della NASA hanno costruito una specie di cannoncino per lanciare dei polli morti alla velocità massima possibile contro i parabrezza degli aerei di linea, degli aviogetti militari e della navetta Space Shuttle. 
Lo scopo è simulare i frequenti scontri con i volatili vaganti nell'aria per verificare la resistenza dei parabrezza. 
Alcuni ingegneri britannici, avendo sentito parlare di questa "arma", erano desiderosi di provarla sul parabrezza dei loro nuovi treni ad alta velocità. 
Sono stati presi accordi con la NASA ed il cannone è stato spedito ai tecnici britannici. 
Quando l'arma è stata attivata la prima volta, gli ingegneri britannici sono rimasti impietriti mentre il pollo sparato dal cannoncino si schiantava contro il loro parabrezza infrangibile e lo fracass ava, rimbalzava contro la console dei comandi, spezzava in due lo schienale della poltroncina di un ingegnere e si andava ad incastrare nella parete posteriore della baracca come se fosse stato una freccia scoccata da un arco. 
Gli sconvolti tecnici Britannici hanno trasmesso alla NASA i risultati disastrosi dell'esperimento e i progetti del loro parabrezza supplicando gli scienziati Americani perché dessero loro dei suggerimenti. 
La NASA ha risposto con un appunto della lunghezza di una riga: 
- SCONGELATE I POLLI. 


I passeggeri di un aeroplano, guardando fuori dai finestrini, si accorgono che uno dei motori è esploso. All'improvviso esplode anche un altro motore e le hostess non sono più in grado di controllare il panico dei passeggeri.
Il capitano esce dalla cabina di pilotaggio e inizia a rassicurare tutti che non c'è nulla di cui preoccuparsi. I passeggeri sembrano rilassarsi e si siedono di nuovo ai loro posti. Il pilota estrae diversi pacchi da sotto i sedili e li dà ai membri dell'equipaggio. Notando le sue mosse, uno dei passeggeri chiede:
- Ma quelli non hanno il paracadute?
Il pilota risponde affermativamente e il passeggero continua:
- Ma lei aveva detto che non c'era niente di cui preoccuparsi?!?
- Infatti... - risponde il pilota mentre un terzo motore smette di funzionare - non c'è nulla di cui preoccuparsi. Aspettate qui e rilassatevi, noi andiamo a cercare aiuto...


Partita di calcio nella foresta: Elefanti contro Insetti. Al fischio di partenza gli Elefanti partono all'attacco e in
breve il punteggio è di 3-0. Gli Elefanti continuano il pressing e alla fine del primo tempo siamo a 9-0.
Negli spogliatoi l'allenatore cerca di rincuorare i suoi Insetti e prima di ritornare in campo annuncia di aver provveduto ad un cambio: la sostituzione della lucciola con il centravanti millepiedi.
Il secondo tempo vede la rapida risalita degli Insetti grazie proprio all'abilità del millepiedi e la partita finisce con il punteggio di 9-10 con vittoria finale degli Insetti.
L'allenatore degli Elefanti, anche se a malincuore, va a congratularsi con l'allenatore della squadra avversaria:
- Congratulazioni, siete i migliori, grazie soprattutto alla vostra punta che avete inserito in squadra nel secondo tempo. Ma come mai un giocatore così eccezionale non lo mettete in campo già nel primo tempo?
E l'allenatore degli Insetti:
- E' impossibile! Prima che si allacci le scarpe...


Durante le olimpiadi per disabili si stanno svolgendo le gare di nuoto. Alla batteria dei cinquanta stile libero si presenta uno senza una gamba. Tutti gli spettatori che non hanno mai assistito a questo tipo di olimpiadi si chiedono come mai potrà nuotare uno senza una gamba. Al fischio di partenza il tale si tuffa e nuotando a tutto gas fa un tempo strepitoso. Alla batteria dei cento rana si presenta un altro tizio senza le gambe, il pubblico sempre più perplesso... invece il tizio si tuffa e anche lui fa un tempo strepitoso. La gara successiva è cento stile libero; si presenta uno senza le gambe e privo di un braccio. A questo punto anche i direttori di gara cominciano a dubitare seriamente sulla riuscita di quest'ultimo. Invece il tipo si tuffa e dimostrando una forza incredibile, con quel solo braccio riesce a fare un tempo quas i da record. Tra i partecipanti alla quattrocento misti c'è un poveretto senza gambe e senza braccia. Un giudice di gara molto perplesso si avvicina e gli fa:
- Mi scusi... ma lei è proprio sicuro di voler partecipare?
- Certo!
- Ma come fa? Lei non ha né gambe né braccia!
- Non si stia a preoccupare... ho un mio stile molto particolare... mi basta che al momento della partenza mi buttiate in acqua... poi ci penso io al resto!
- D'accordo... come vuole.
Al momento della partenza due direttori di gara lo afferrano per il busto e lo scaraventano in acqua. Il tizio piano piano va a fondo, sempre più a fondo... passano cinque secondi e non riemerge... ne passano altri dieci e non riemerge... i giudici si consultano freneticamente:
- Avrà una partenza lenta...
- Forse nuota sott'acqua...
- Diamogli un altro po', poi ci tuffiamo a salvarlo!
Passano altri secondi, quando si decidono di salvarlo... si tuffano in quattro o cinque e lo riportan o sul bordo della piscina. Qui gli applicano le pratiche di rianimazione... gli fanno sputare l'acqua, gli fanno il massaggio cardiaco, la respirazione artificiale... e fortunatamente hanno effetto. Dopo qualche minuto infatti il poveretto si riprende e con un filo di voce fa:
- Ma porca miseria! Ci ho messo vent'anni per impararmi a nuotare con le orecchie... e voi mi mettete la cuffia?!!


Un prete, un chirurgo ed un ingegnere vanno a giocare a golf.
Alla prima buca si ritrovano davanti un gruppo molto lento a finire la buca successiva e pertanto rimangono bloccati.
L'ingegnere si innervosisce e dice:
- Ma insomma, io non ho tempo da perdere! Ma cosa fanno questi morti di sonno?
Il prete risponde:
- Abbi pazienza figliolo, la pazienza è la virtù dei forti!
E il chirurgo:
- Sei ansioso, domani ti prescrivo dei farmaci!
Vanno avanti così per alcune buche con il gruppetto che è sempre più lento, finché l'ingegnere diventa così insopportabile che decidono di chiamare il direttore del club. Questo arriva e spiega:
- Vedete, quei signori sono molto lenti a giocare perché sono ciechi!
- Come ciechi?
- Sì... sono dei pompieri. Un anno fa il nostro campo stava andando a fuo co e loro hanno fatto l'impossibile per spegnere l'incendio ma purtroppo in quell'occasione hanno perso la vista. Abbiamo allora deciso di permettergli di giocare gratis a vita nel nostro campo ogni volta che volevano!
Il prete:
- Ma che anime gentili. E anche il suo gesto, direttore, è da elogio! Ne prenderò spunto per la mia predica di Domenica!
Il chirurgo:
- Davvero, sono degli eroi. Sentirò il mio collega se sarà possibile fare qualcosa per loro per recuperare la vista!
E l'ingegnere:
- Ma cavolo, ma perché non li fate giocare di notte???


E' il primo giorno di scuola al ritorno delle vacanze estive. Tutti i bambini sono eccitati di rivedere i compagni di scuola. La maestra li accoglie in classe con domande sulle vacanze:
- Allora, bambini, cominceremo l'anno scolastico parlando di come avete trascorso le vacanze estive. Giulio, tu che cosa hai fatto?
- Mi sono divertito molto. Ogni mattina andavo alla spiaggia e giocavo con la sabbia!
- Allora, se mi sai sillabare la parola "sabbia" ti do una caramella!
Il bambino:
- Mmmmh... SAB-BIA!
- Molto bene, eccoti la caramella! Adesso Sara, tu cosa hai fatto questa estate?
- Maestra, sono andata anch'io in spiaggia a giocare con la sabbia. Però molto spesso mi facevo i bagni in mare!
- Bene Sara, se mi sai sillabare la parola "mare" ti do una caramella!
- Allora... MA-RE!
- Bra vissima Sara, prendi la caramella.
A questo punto la maestra chiede ad un bambino di colore:
- E tu Moustafà, che cosa hai fatto questa estate?
- Vede Maestra, sono andato anche io al mare, ma in spiaggia i bambini non volevano giocare con me per il colore della mia pelle...
- Oh povero Moustafà, è terribile! Questa è pura discriminazione razziale! Allora... se mi sai sillabare "discriminazione razziale" ti do una caramella!


Degli allievi Carabinieri sono in un poligono di tiro all'aperto su una spiaggia vicino Roma. L'istruttore di tiro fa:
- Allora, questa che avete in mano è la mitraglietta di ordinanza, questo è il grilletto, questo è il calcio e questa è la canna. Avete capito?
Gli allievi Carabinieri in coro:
- Siiiiii!
- Bene... questo invece è il caricatore, dove vanno i proiettili. Per mettere i proiettili dovete infilarli così. Avete capito?
- Siiiiii!
- Dopo aver messo i colpi nel caricatore, dovete infilare il caricatore in questo foro, poi dovete togliere la sicura e caricare il primo colpo. Quindi siete pronti a sparare. Avete capito?
- Siiiiii!
- Bene! Allora... ARMARE!
- Yohooooo! (qui dovete mimare i Carabinieri che, con le mani in aria per la gioia, corrono verso.. il MARE!)
Alluvione nel polesine. Arrivano gli aiuti, e passano il giorno a trasportare i superstiti abbarbicati sui tetti in salvo. Una barca di soccorritori, ad ogni giro, vede un cappello a fior d'acqua che fa continuamente lo stesso tragitto: altro giro di soccorso e altra veduta del cappello... e così via per tutto il giorno.
Mentre portano in salvo l'ultima famiglia, uno dei soccorritori non può fare a meno di chiedere se sanno che cos'è quel cappello che è tutto il giorno che vedono girare così. Al che uno risponde:
- Ah, non preoccupatevi, quello è mio padre, che ieri sera ha detto: "Domani, piova o non piova, io aro il campo!"

Un uomo estremamente religioso sta pregando su una spiaggia toscana.
"Mio Dio, ti prego, concedimi una grazia!".
Improvvisamente nel cielo appare una luce fortissima ed una voce tonante risuona:
"Visto che sei un giusto e che hai sempre creduto in me ti concedo una grazia. Cosa posso fare per te?"
"Costruiscimi un ponte fino in Sardegna, così che io possa andarci in macchina ogni volta che lo desidero: ti prego".
Dio risponde:"La tua richiesta è molto materiale. Penso solo alle problematiche logistiche che un'opera di tal fatta richiede. I piloni dovrebbero raggiungere il fondo del Mediterraneo, pensa a quanto acciaio e cemento sarebbe necessario! Potrei anche farlo ma è difficile per me giustificare questo tuo desiderio per le cose terrene. Prenditi un po' di tempo e pensa ad un altro desiderio, uno che mi glorifichi!"
L'uomo ci pensa su per un po', poi:
"Signore, come sai sono stato fidanzato quattro volte. Ciascuna delle mie fidanzate mi ha accusato di essere insensibile e poco attento. Vorrei tanto poter comprendere le donne. Mi piacerebbe sapere cosa provano dentro, cosa pensano mentre mi fanno la congiura del silenzio, mentre piangono, mentre mi rispondono "non ho niente". Mi piacerebbe sapere come rendere una donna
veramente felice.
Dopo qualche minuto di silenzio Dio risponde:
"LO VUOI A DUE O A QUATTRO CORSIE QUEL PONTE?"

Il nuovo prete della parrocchia era molto nervoso per la sua prima messa e quasi non riusciva a  parlare.
Domandò quindi all'Arcivescovo come poteva fare per rilassarsi e questi gli suggerì di mettere un pochino di Tequila nell'acqua della Messa.
Così fece.
Si sentì cosi bene che avrebbe potuto fare la predica in mezzo ad una tempesta.
Però quando tornò in canonica, trovò la seguente lettera dell'Arcivescovo:>
"Caro Don Angelo, qualche appunto spicciolo:
a.. La prossima volta, metta un po' di Tequila nell'acqua e non viceversa, e non sta bene mettere limone e sale sul bordo del calice.
b.. La manica della tonaca non deve essere usata come tovagliolo.
c.. Ci sono 10 comandamenti e non 12.
d.. Ci sono 12 discepoli e non 10.
e.. I vizi capitali non sono i peccati degli abitanti di Roma
f.. Non ci si riferisce alla croce come "quella grande T di legno"
g.. Non ci si riferisce a Gesù Cristo e i suoi discepoli come "JC e la sua band".
h.. Non ci si riferisce a Giuda come "quel figlio di puttana", e sua madre e suo padre non erano rispettivamente una zoccola e un ricchione.
i.. Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo non sono "Il Vecchio, Junior e il fantasmino".
j.. La toilette dove ha orinato a metà messa in realtà era il confessionale... e non è bello bestemmiare perchè non hanno messo lo sciacquone.
k.. L'iniziativa di chiamare il pubblico a battere le mani è stata lodevole, però ballare la macarena e fare il trenino mi pare esagerato.
l.. L'acqua santa serve per benedire e non per rinfrescarsi la nuca sudata.
m.. Le Ostie vanno distribuite ai fedeli che si comunicano, non devono essere considerate alla stregua delle patatine come antipastini e accompagnate dal vino santo.
n.. Quello sulla croce, anche se con la barba assomiglia a Che Guevara, non era lui ma Nostro Signore Gesù Cristo.
o.. Cerchi di indossare le mutande, e quando ha caldo eviti di rinfrescarsitirando su la tonaca.
p.. I peccatori quando muoiono vanno all'inferno, non "a farsi fottere".
q.. La messa deve durare 1 ora circa e non due tempi da 45 minuti, e quello che girava vestito di nero è il sagrestano, non "quel cornuto dell'arbitro"
r.. Quello che le stava seduto a fianco ero io, il suo Arcivescovo, non "..una checca in gonna rossa".
s.. La formula finale corretta e' "La Messa è finita, andate in pace" e non "Che mal di testa, andate tutti fuori dai coglioni".
Per il resto, mi pare andasse tutto bene.
L'Arcivescovo.

Un italiano entra in una banca di New York e chiede di parlare con un impiegato addetto ai prestiti. Dice all'impiegato che deve recarsi in Italia per due settimane e che ha bisogno di un prestito di 5,000 dollari.
Il funzionario gli dice che la banca richiede alcune forme di garanzia per concedere un prestito. Così l'italiano tira fuori le chiavi di una nuova Ferrari. La macchina parcheggiata in strada di fronte alla banca.
L'italiano consegna anche il libretto di circolazione e i documenti dell'assicurazione.
Il funzionario accetta di ricevere l'auto come garanzia collaterale del prestito. Il presidente della banca e i suoi funzionari si fanno quattro risate alle spalle di un italiano che utilizza una Ferrari da 250 mila dollari come garanzia di un prestito di 5mila dollari. Un impiegato della banca si mette alla guida della Ferrari e la parcheggia nel garage sotterraneo della banca.
Due settimane piu tardi l'italiano ritorna,restituisce i 5mila dollari e paga gli interessi pari a 15 dollari e 41 centesimi. Il solito funzionario gli chiede:
- Gentile Signore, siamo veramente lieti per averla avuta come cliente e questa operazione andata molto bene. Però, ci deve scusare: siamo un pò confusi. Abbiamo assunto qualche informazione sul suo conto e ci siamo resi conto che lei un
multimilionario in dollari. Quello che ci chiediamo è perchè lei si sia dato la pena di chiedere un prestito per 5 mila dollari.
L'italiano risponde:
- Secondo lei dove posso trovare a New York un posto dove parcheggiare per due settimane la mia Ferrari per 15 dollari e 41 centesimi e sperare di ritrovarla al mio ritorno?

Nel 1969 l'equivalente della potenza di due Commodore 64 ha portato un razzo sulla luna, oggi la potenza di un Pentium 4/3000MHZ serve per far girare Windows XP, (qualcosa deve esser andato storto!).


Due amici si incontrano e uno dei due è tutto fasciato, incerottato e pieno di ematomi:
- Ma cosa ti è successo?
- Niente, di notte non dormo e tutte le notti verso le tre mi diverto a fare dei numeri di telefono a caso e poi dico: "Ehi... figlio di una grandissima troia, indovina un po' chi sono?
- E allora?
- E allora... uno ha indovinato!!!

Una donna, passeggiando in un bosco, improvvisamente inciampa in qualcosa, che a una più attenta analisi si rivela essere un'antica lampada a olio.
Come lei inizia a strofinarla, immediatamente appare il Genio:
- Posso avere i miei tre desideri, allora? chiede lei.
- No, risponde il genio. A causa dei cattivi tempi, della recessione,
della globalizzazione, dell'inflazione eccetera, oggi come oggi posso
offrirti un solo desiderio da esaudire.
Dunque cosa vorresti?
Lei prende una cartina geografica e dice:
- In tal caso, vorrei la pace in Medio Oriente. Vedi la cartina?
Vorrei che questi Paesi la smettessero di farsi la guerra!
Il Genio butta un occhio alla cartina e sbotta:
- Ma accidenti, questi paesi sono in guerra da tempi lontanissimi! Non credo di poterci fare niente, sono potente ma non così tanto! Devi chiedermi qualcos'altro.
La donna ci pensa un po' su, e poi dice:
- Non sono mai riuscita a trovare l'uomo giusto: un uomo sensibile e
affettuoso, capace di rispettare le donne, che sappia cucinare e farsi
carico della metà dei lavori domestici, che sia un bravo amante e non
passi tutto il tempo a guardare lo sport in tv, che si ricordi degli
anniversari e che non mi tradisca.
Il Genio rimane zitto e poi sospirando dice:
- Fammi rivedere un po' quella cazzo di cartina!!!
Sherlock Holmes e il Dr. Watson vanno in campeggio. Dopo una buona cena   ed una bottiglia di vino, entrano in tenda e si mettono a dormire.  Alcune ore dopo, Holmes si sveglia e, col gomito, sveglia il suo fedele  amico:
  "Watson, guarda il cielo e dimmi cosa vedi".
  Watson replica: " Vedo milioni di stelle."
  Holmes:"E ciò, cosa ti induce a pensare?"
  Watson pensa per qualche minuto:"Dal punto di vista astronomico, ciò mi  dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di   pianeti.
  Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno è nella   costellazione del Leone.
  Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto.
  Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo   solo degli esseri piccoli ed insignificanti.
  Dal punto di vista metereologico, presumo domani sia una bella giornata.
  Invece tu cosa ne deduci?"
  "Watson, vaffanculo... qualcuno si è fregato la tenda..."
Un balbuziente decide di andare a scuola di dizione. Un mese dopo incontra un amico che gli chiede:
- Allora, come va? Sei migliorato?
E l'altro:
- Senti: sette serpenti sibilano in salotto sotto il sofà!
L'amico è sbalordito:
- Ma è incredibile! Fantastico! Non hai più problemi! Sarai contento, immagino!
- S-s-sì, m-m-ma è u-u-una fr-frase un po-po-pò dif-dif-difficile d-d-da in-in-inserire i-i-in u-u-una co-co-co-conversazione...
La moglie al marito: " Tesoro perchè non giochi mai a pallone con i ragazzi??"
Il marito: " Perchè non rimbalzano bene"..

Un matto sta trascinando un grosso sacco dal quale prende grosse manciate
di una polvere bianca che poi sparge per la strada. Un uomo, incuriosito da
tali gesti, lo ferma e gli chiede:
- Mi scusi, ma cosa sta facendo?
- Sssshhh!!! Spargo veleno per orsi!
- Ma guardi che qui in città non ci sono orsi!
- Hai visto che funziona?!?


Aereo in volo.
Il pilota, nell'altoparlante, dice ai passegeri:
- Il pilota del volo 567, Gennaro Esposito, vi dà il benvenuto a bordo dell'aeromobile MD Super 80, per il volo AZ 450 da Napoli a Monaco. Dopo la fase di decollo l'aereo viaggia alla quota di 7800 metri, la temperatura esterna è di -14 gradi, il tempo è bello e la temperatura allo scalo di Monaco è di 18 gradi.
Vi raccomando di seguire con attenzione le indicazioni di sicurezza che gli assistenti di volo stanno per darvi e, sopratutto, sentite a me, mettiteve 'o passaporto miez' 'e diente, pecché si l'aereo cade, stu fatto che nun se sape chi cazzo site, adda fernì!!!


Dopo ogni volo, i piloti della Qantas riempiono un modulo, chiamato foglio delle lamentele, che riporta ai meccanici i problemi incontrati dall'aereo durante il volo, che necessitano una riparazione o una correzione.
Gli ingegneri leggono e correggono il problema, poi rispondono, scrivendo nella metà inferiore del modulo che rimedio è stato adottato e il pilota rilegge il foglio prima del volo successivo.
Qui sono riportate alcune lamentele realmente registrate, come effettivamente riportate dai piloti Qantas, e le soluzioni in risposta degli ingegneri della manutenzione.
C'è da dire che la Qantas è l'unica compagnia aerea tra le maggiori che non ha mai avuto un incidente.

(P = problema sottoposto dal pilota)
(S = soluzione ed azione adottate dagli ingegneri)

P: Il pneumatico interno si nistro principale richiede quasi la sostituzione.
S: Pneumatico interno sinistro principale quasi sostituito.

P: Volo di prova ok, eccetto auto-atterraggio molto ruvido.
S: Auto-atterraggio non installato sul velivolo.

P: Qualcosa di allentato in cabina.
S: Stretto qualcosa in cabina.

P: Il pilota automatico, in modalità mantieni altitudine, produce una
discesa di 200 piedi al minuto.
S: Impossibile riprodurre il problema a terra.

P: Segni di perdite nel carrello principale di destra.
S: Segni rimossi.

P: Volume del DME incredibilmente alto.
S: Volume del DME settato a livelli più credibili.

P: I blocchi a frizione fanno attaccare le manette del gas.
S: E' per quello che stanno lì.

P: IFF non operativo.
S: IFF mai operativo in modalità OFF.

P: Sospetta crepa nel vetro.
S: Sospetto che hai ragione.

P: Motore numero 3 ma ncante.
S: Motore trovato sotto l'ala destra dopo una breve ricerca.

P: Il velivolo si comporta in maniera strana.
S: Avvertito il velivolo di rigare dritto, volare normalmente, ed essere
serio.

P: Il radar mugugna.
S: Radar riprogrammato con spartiti.

P: Topo in cabina.
S: Installato gatto.
 

Un anziano pensionato vive a casa da solo. Sapendo che il suo vicino di pianerottolo sta per andare in viaggio in Brasile, lo prega di comprargli un bel pappagallo, di quelli che parlano, per avere un po' di compagnia in casa. Il tale va in Brasile, si fa la sua bella vacanza e al momento del ritorno, poche ore prima della partenza dell'aereo, si ricorda all'improvviso che doveva comprare il pappagallo. Fa un giro di tutti i negozi di animali vicino all'aeroporto ma non trova nemmeno un pappagallo. Arrivato all'ultimo negozio, disperato, si decide a comprare un gufo. Torna a casa e consegna al vecchietto l'uccello:
- Salve, io ho trovato questo pappagallo particolarissimo! Ancora non parla, ma mi hanno assicurato che se gli si insegna, impara in fretta e non smette mai di parlare!
Il vecchietto ringrazia e sistema il finto pappagallo nella gabbia che aveva già comprato. Dopo un mesetto i due vicini si incontrano in ascensore:
- Allora come va il pappagallo? Parla?
- Beh, parlare non parla ancora, ma sapessi come sta attento... (Quando si dice questa ultima battuta, aprire bene gli occhi mimando un gufo.)


Una bionda rientrando nella sua casa in campagna la trova svaligiata ma fa in tempo a vedere i ladri che si allontanano tra i campi.
Allora chiama il 113 col telefonino, e il primo ad arrivare è un agente di una unità cinofila che stava addestrando i cani poco distante.
La bionda vede arrivare l'agente, con gli occhiali da sole ed il cane lupo, ed esclama:
- Oh no!! Ma sono scemi a mandarmi un poliziotto CIECO?!?


Gesù Cristo torna sulla terra e incontra un milanese, un veneto ed un romano.
"Sono Gesù Cristo ", dice, " se avete un malanno, basta che io vi tocchi e vi passerà".
Il lombardo tutto curvo si lamenta: "La spalla destra la me fa mal da tri ann, per l'artrosi, de quei dulur!!!"
Gesù Cristo gli tocca la spalla e l'artrosi guarisce.
Il veneto si lamenta zoppicando: "Mi g'ho ciapà 'na storta e g'ho male a sta cavegia".
Gesù Cristo gli tocca la caviglia e il male passa.
Gesù Cristo vede il romano in perfetta forma e gli chiede:
"E tu figliolo, come stai?"
E il romano: " Nun me toccà che c'ho ancora sei settimane de malattia!!!"


Due Carabinieri vicino alla ferrovia. Passa un Eurostar a 200 all'ora.
Uno dice all'altro:
- Ma hai visto che veloce quella locomotiva?
E l'altro:
- Però anche i vagoni non scherzano!!!


Un appuntato chiede al maresciallo:
- Signore cosa vuol dire "purquoi"???
Il maresciallo:
- Perché...
- Così... curiosità mia...


Un tipo sta tranquillamente leggendo il giornale quando improvvisamente sua moglie gli da una tremenda padellata in testa.
- Sei matta? - reagisce furiosamente lui.
- Questo è per il biglietto che ho trovato nella tasca dei tuoi pantaloni, con il telefono di una tale Marilù!
- Ma no amore... ti ricordi il giorno che sono andato giocare ai cavalli? Marilù è il nome del cavallo su cui ho scommesso, ed il numero è il totale della giocata!!!
La moglie, pentita, gli chiede mille scuse. Alcuni giorni dopo, stessa scena, ed altra padellata.
- Che cavolo è successo adesso? - chiede i l marito.
- Il tuo cavallo è al telefono...


Tre amici parlano della posizione migliore nel sesso.

La numero uno è il 69, afferma il primo.
Mi affascina quella con lei sopra, dice l'altro.
Non c'è niente di meglio della posizione del rodeo commenta il terzo.
Gli altri 2 amici si guardano con stupore e gli chiedono in fretta in che consiste questa posizione.
E l'uomo glielo spiega: " Bene, fate mettere vostra moglie carponi e cominciate da dietro, quando le cose diventano belle calde appoggiate il vostro petto sulla sua schiena, abbracciatela fortemente e con delicatezza sussurratele all'orecchio:
"questa posizione piace alla mia segretaria"
........e cercate di rimanere sopra di lei per più di 8 secondi"!!!
 

Quando la NASA iniziò il lancio di astronauti, questi si accorsero rapidamente che le penne non scrivevano con gravità zero. Per risolvere questo problema, gli scienziati della NASA assunsero la società di consulenza Andersen Consulting (oggi Accenture) per studiare il problema.

Impiegarono dieci anni e 12 milioni di dollari sviluppando una penna che potesse scrivere con gravita zero, verso l'alto, verso il basso, con temperature da sotto zero fino a piu di 300°C... 
I russi usarono una matita!

Cosa fai dopo che l'Inter ha vinto Scudetto e Coppa dei Campioni?
- Spegni la Playstation...  


Una donna non riesce a raggiungere l'orgasmo quando fa l'amore col marito...
Un giorno gli dice: "Caro, stanotte ho fatto un sogno incredibile.
Stavamo facendo l'amore e, sopra di noi - sopra l'armadio, c'era un nero con un ventaglio che sventolava e ciò mi ha fatto godere tanto".
I due decidono di attuare il sogno così escono e, ad un semaforo, trovano un omaccione di colore e gli offrono 100 Euro se accetta di sventolare un ventaglio dall'armadio mentre loro fanno l'amore.
Il tipo accetta e i tre corrono in camera da letto.
I due coniugi iniziano quindi a fare l'amore e l'africano sventola il ventaglio da sopra l'armadio.
Purtroppo nessun risultato.
La moglie, allora, dice al marito: "Forse bisogna invertire le parti...
Tu vai sull'armadio e lui viene qui". Il marito, sebbene perplesso, accetta.
Il negro entra nel letto e lui sale sull'armadio. Poco dopo la donna urla di piacere e raggiunge l'orgasmo. Quando i due hanno finito, il marito scende dall'armadio e, rivolto verso il ragazzo, gli dice:
"Uè... pirla d'un negher, te vist' me se fa a sventulà ?!!?


C'è un Carabiniere nella scuola di addestramento al volo che è ai comandi di un jet supersonico. Terminata la sua esercitazione, la torre di
controllo gli ordina il rientro:
- Qui torre di controllo... Appuntato Esposito, faccia rientro alla base!
- Qui Appuntato Esposito in fase di avvicinamento... mi trovo a 500 metri dalla pista di atterraggio...
- Bene, atterraggio autorizzato! Esegua pure le manovre di rientro!
- Negativo torre di controllo! Non posso più atterrare! La pista è troppo corta!
- Non dica idiozie Appuntato! Atterri e basta!
- Non posso, la pista è troppo corta!
- Esegua gli ordini senza discutere!
- Ma la pista è troppo corta!
- Niente ma!
Il Carabiniere allora atterra ma distrugge tutto l'aereo, perde il carrello, spezza le ali e si trascina pezzi di carlinga. Il tenente corre
con i soccorsi al recupero del Carabiniere. Si avvicina al rottame dell'aereo e il tenente ci sale sopra. Esposito tira indietro il cupolino
e, ancora intontito per l'impatto fa:
- Gliel'avevo detto, signor Tenente, che la pista era troppo corta!
Poi girando la testa a destra e a sinistra:
- Ammazza però quant'è larga...

Un ubriaco entra in un bar e dice:
- Barista! Versa da bere a tutti i clienti, bevi anche tu e poi portami il conto!
- Il barista esegue e presenta il conto all'ubriaco che gli risponde:
- Ma io non ho bevuto niente, cosa vuoi da me?!?
Al che il barista si incazza, lo pesta e poi lo butta fuori. Il giorno dopo lo stesso ubriaco rientra nel bar e dice:
- Barista! Versa da bere a tutti i clienti, serviti anche tu e poi portami il conto!
Il barista pensa che il tipo non può essere così pazzo da rifare lo stesso scherzo, così esegue e mostra alla fine il conto all'ubriaco, che gli risponde:
- Ma perché insisti? Se ti dico che non ho bevuto niente!
Il barista stavolta si incazza davvero, riduce male l'ubriaco e lo butta fuori a calci. Il giorno dopo ancora l'ubriaco entra ancora una volta nello stes so bar:
- Barista! Versa da bere a tutti e poi portami il conto!
Il barista rimane stupito, si avvicina all'ubriaco e gli chiede:
- E come mai stavolta a me niente?!?
- Perché quando bevi diventi violento!

- Hai sentito? Il nostro capo è morto!!!
- Si...
- E' tutto il tempo che mi sto chiedendo chi sia morto con lui...
- Come sarebbe... "con lui"?
- Ma sì, ho visto che c'era scritto: "...con lui muore uno dei nostri più instancabili lavoratori."


Tre ingegneri parlano del corpo umano. Il primo dice: ``Secondo me chi ha inventato il corpo umano è stato un ingegnere idraulico; basta vedere il funzionamento del cuore!``
Il secondo reclama: ``Ma che dici! Il corpo umano l`ha fatto un ingegnere meccanico; ma hai visto le braccia, le gambe? E` tutto un sistema meccanico di leve!!``
Il terzo invece zittisce tutti: ``Non c`avete capito niente! Chi ha inventato il corpo umano è stato un ingegnere civile!!``
Gli altri due controbattono: ``Ma dai! ma che dici!!! E` praticamente impossibile!!``
Allora il terzo insiste: ``Scusate, secondo voi chi poteva mettere un`area ricreativa vicino a una discarica?!``

Un bambino si presenta in una gelateria e chiede al gelataio:
- Ce l'hai il gelato al carciofo?
Il gelataio risponde:
- No, quel gusto non ce l'ho, ma ho il pistacchio, la crema, la fragola, il gusto puffo, ecc. ecc.
Allora il bambino senza dire niente esce e se ne va. La scena si ripete uguale per un mese.
Il gelataio, che tiene molto ad accontentare i suoi clienti, decide di preparare il gelato al carciofo. Compra una cassetta intera di carciofi e passa tutta la notte per preparare il gelato al carciofo, ma nonostante i suoi sforzi non riesce ad ottenere niente di meglio di un gelato amaro e cattivo, ma per accontentare il bambino ne fa una vaschetta e la inserisce tra gli altri gusti nel bancone, aspettando che il bambino venga a prendersi il suo gelato.
Se non che passa tutto il giorno, ma il bambino non si fa vedere. E' sera, quasi l'ora di chiusura, quando il bambino arriva e fa al gelataio:
- Ce l'hai il gelato al carciofo?
Il gelataio, pronto e sorridente, risponde:
- Sì, certo!
Ed il bambino:
- Hai sentito quanto fa schifo? - e se ne va... 

Un noto studioso di scienze occulte ritorna a casa da una conferenza di demonologia.
Apre la porta della camera, trova la moglie a letto con un amico ed esclama: ``Parli del diavolo e ti spuntano le corna!``.


A bordo di un aereo, una hostess si avvicina ad un passeggero e gli dice: ``Scusi signore...non so come dirglielo ma sembra proprio che abbiamo dimenticato sua moglie all`ultimo scalo un quarto d`ora fa...``.

``Ah..mi rassicura allora - dice l`uomo è un quarto d`ora che credevo di essere diventato sordo!!``.

E' Natale, un bambino torinese riceve in regalo un bell'orologio ed un bambino siciliano, abitante anch'egli a Torino, riceve invece in regalo una piccola doppietta con le canne mozze. Trascorse le vacanze natalizie i due bambini si ritrovano a scuola e naturalmente parlano dei regali ricevuti. Ognuno si innamora del regalo dell'altro e decidono cosè di scambiarseli. Il bambino siciliano torna a casa dal padre tutto contento e gli fa:
- Guarda papà: ho scambiato la mia lupara per questo bell'orologio tutto d'oro!
Il padre si rigira e gli ammolla uno schiaffone che gli fa vedere le stelle. Il bambino piangente:
- Ma papà... che ho fatto? Non vedi che è un bell'orologio?
- Si ma quando uno ti dice connuto tu cosa gli rispondi che sugnu le quattru e un quartu?

Un burino arricchito è a cena in un lussuosissimo ristorante del centro.
Ad un certo punto della cena si scusa con i suoi commensali, si alza e si avvicina al maitre:
- Scusa... 'ndo sta' er cesso?
Il maitre con flemma inglese:
- Guardi, prenda quel corridoio e salga i gradini. Sulla terza porta a destra c'è scritto "SIGNORI", ma lei non ci faccia caso, entri pure!


Dio stava ammirando il suo bel paradiso terrestre quando vide Adamo seduto in un angoletto tutto triste. Allora gli disse:
- Adamo, vedo che il cibo non ti manca, non hai freddo o caldo. Non sei né povero né ricco. Hai tutto quello che potresti desiderare e di cui hai bisogno, però sei ancora incompleto.
- Si, mio Signore... mi sento solo!
- Allora... senti qui che si fa: creerò per te un essere che sarà la tua compagna, la tua confidente, la tua amica, starà con te e ti darà aiuto e supporto, ti incoraggerà nei momenti di sconforto, si prenderà cura di te e ti amerà. Sarà tua e solo tua, non ti tradirà e non ti darà addosso quando le cose andranno male.
- Mio Signore, questa è una proposta molto interessante... ma quanto mi costerà tutto questo?
Dio allora disse:
- Bene, il prezzo è alto per tutta questa roba!
- E cioè... quanto sarebbe?
- Ti costerà un braccio ed una gamba!
- Che cosa??? No, è troppo! Non se ne parla nemmeno!!!
- Va bene, io ti ho fatto un offerta... tu pensaci.
Mentre Dio se ne sta per andare, Adamo lo ferma e gli fa:
- Senti un po'... non si potrebbe avere niente per una costola?


Ci sono tre amici negozianti che stanno discutendo su chi fra di loro è il più bravo nelle vendite:
- Pensate che io ho venduto uno stereo ad un sordo!
Un altro interviene e fa:
- Puah... robetta! Pensa che io ho venduto una racchetta da tennis ad un monco!
Il terzo, con aria da vincitore:
- Beh... io ho venduto un orologio a cucù ad un Carabiniere!
- E cosa c'è di strano?
- Che gli ho venduto anche un quintale di mangime per l'uccellino!

Un uomo va dal medico per ricevere il responso di tutte le accuratissime analisi alle quali si è dovuto sottoporre:
- Allora, dottore, cosa mi deve dire?
- Si faccia forza, purtroppo ho delle brutte notizie da darle...
- E cioè? Su, non aspetti!
- Purtroppo non le rimane molto tempo...
- Oh mio Dio! Quanto tempo mi rimane?
- Dieci...
- Dieci cosa? Mesi? Settimane? Giorni???
Il dottore guardando l'orologio:
- Nove... otto... sette... sei...

Un uomo è in trepidante attesa di diventare padre. Sta fumando una sigaretta dopo l'altra nella sala aspetto del reparto maternità. Dopo un'ora circa arriva il dottore nella stanza ed avvicina con tatto il neo-padre, questi lo assale:
- Allora, dottore, è nato?
- Si è nato! Però, deve essere forte, ci sono delle brutte notizie!
- Oh mio Dio! E' successo qualcosa a mia moglie?
- No, purtroppo suo figlio è nato senza gambe...
Il padre ha un attimo di mancamento, poi si riprende:
- Non ha importanza dottore... è pur sempre mio figlio!
- Ecco... veramente devo confessarle che è nato anche senza braccia!
Il padre deglutisce a forza, è bianco in volto, suda freddo...
- Non mi importa, è mio figlio! Sangue del mio sangue!
- Si tenga forte, perché ora che è preparato debbo dirle che è privo d el busto...
- Oh Gesù! Va bene, sarà un motivo in più per dargli ancora più amore! Ma la prego dottore, me lo faccia vedere!
Il dottore va e ritorna con un fagottino in braccio. Il padre lo prende e solleva piano le copertine e si trova davanti un enorme orecchio:
- Figlio mio...
Il medico:
- Parli più forte... è leggermente sordo...

Due sposini partono per il viaggio di nozze in treno. Passando vicino ad un campo, la sposa nota un asino, con il poderoso membro in erezione, che si sta apprestando a montare la femmina. Stupefatta, chiede al marito:
- Caro, cos'è quello ?
Ed il marito, distratto...
- Niente... è un asino...
- Allora chissà te che sei un ingegnere!!!

L'allenatore del Napoli, Gigi Simoni, invia degli osservatori fidati in giro per il mondo per cercare una nuova punta in grado di far raggiungere la Serie A al Napoli.
Uno degli osservatori gli dice di un ragazzo iracheno che, secondo lui, diventerà un fuoriclasse. Simoni va in Iraq a visionarlo, rimane ben impressionato e lo fa acquistare. Due settimane più tardi, il Napoli sta perdendo 4 a zero in casa con l'Atalanta a 20 minuti dalla fine. Simoni fa una sostituzione e manda in campo il ragazzo iracheno.
Incredibile! Segna cinque reti negli ultimi venti minuti ed il Napoli vince. I tifosi sono in delirio, i giocatori, tutto lo staff ed i giornalisti lo adorano.
Appena esce dal campo, chiama subito la mamma per raccontarle della sua prima partita nel campionato Italiano:
- Ciao Mamma, indovina un po'?!? - le dice - Ho giocato per 20 minuti oggi, stavamo perdendo 4 a zero, ma io ho segnato 5 gol ed abbiamo vinto! Tutti mi amano, i tifosi, i giocatori ed i giornalisti. Tutti!!!
- Bravo, - risponde la madre - adesso ti racconto della mia giornata: hanno sparato e ferito tuo padre per strada, io e tua sorella siamo state derubate e picchiate, e tuo fratello è entrato a far parte di una banda di ladruncoli! Tutto questo mentre tu ti stavi divertendo...
Il giovanotto ci rimane malissimo:
- Cosa posso dirti Mamma... mi dispiace...
- Ti dispiace??? TI DISPIACE??? Ma se è tutta colpa tua che siamo venuti a vivere a Napoli!!!

C'è un tale che il giorno dei morti va la cimitero per omaggiare i suoi cari defunti. Camminando per i viali alberati del cimitero vede tutto ad un tratto una testa ed una mano che sbucano fuori dalla terra:
- Aiutooooo, aiuto... m'hanno seppellito vivooo!!!
- E t'hanno seppellito pure male!
(Mimando il gesto di chi con un piede vuole ricacciare qualcosa nella terra)

Un irlandese bussa alla porta del paradiso. Gli apre San Pietro e l'irlandese si presenta:
- Fitzgerald O'Leary, artificiere dell'IRA.
San Pietro, dopo averlo guardato, scuote la testa:
- Mi dispiace, giovanotto, hai fatto troppi attentati, degli innocenti sono morti per colpa tua. Non posso farti entrare.
- Guardi che si sbaglia! Io non ho nessuna intenzione di entrare. Sono soltanto venuto a consigliarvi di sgomberare immediatamente. Qui tra cinque minuti salta t utto...


Un genovese entra in una pasticceria:
- Mi scusi, quanto costano quelle scatole di cioccolatini?
- Beh... quelle due scatole insieme posso dargliele per quindici euro!
- Ed una sola?
- Dieci euro!
- Allora prendo quell'altra...
Un genovese entra in una pasticceria:
- Mi scusi, quanto costano quelle scatole di cioccolatini?
- Beh... quelle due scatole insieme posso dargliele per quindici euro!
- Ed una sola?
- Dieci euro!
- Allora prendo quell'altra...

Nel silenzio della notte si sente:
- Pietro, che ore sono?
- Le quattro.
- Pietro, che ore sono?
- Le cinque.
- Pietro, che ore sono?
- Le sei.
- Pietro, che ore...
- A Franco... l'ergastolo! C'hanno dato l'ergastolo!

Una coppia di contadini dell'altopiano di Asiago si trasferisce a Roma per cercare un lavoro migliore. Il loro bambino torna a casa da scuola colle lacrime agli occhi:
- Mama, i me' compagni de scola i me prende sempre in giro parchè dicon che mi mangia sempre 'a polenta! I me ciaman PULENTUN!
- Filio dighe a quei artri che noi se mangia 'a pastasciutta, così no ti prende più in giro!
Il giorno dopo il bambino va in classe ed i suoi compagnucci gli fanno:
- Allora cosa hai mangiato ieri sera?
- La pastasciutta!
- Ah si?!? E quanta ne hai mangiata?
- Du' fette!


Una coppia si reca un giorno in un consultorio sessuale; senza tanti
preamboli l'uomo chiede al medico se può assistere ad un loro rapporto
sessuale. Il medico, dopo un attimo di indecisione, accetta. Quando la
coppia terminata la performance, il dottore afferma:
- Ma! Veramente a me sembra tutto a posto, non ci vedo niente di strano nel
vostro modo di fare l'amore! - e chiede 32 Euro per il consulto.
La stessa cosa si ripete per diverse settimane, i due prendono un
appuntamento, arrivano, scopano senza problema, pagano il dottore e se ne
vanno felici.
Finalmente un giorno il dottore incuriosito chiede:
- Scusate ma oramai è diverso tempo che vi osservo e non vedo nulla di
anomalo nei vostri rapporti. Che cos'è esattamente che non va?
  E l'uomo gli risponde:
  - Guardi.....lei è sposata e non possiamo andare a casa sua; io sono
sposato e non possiamo andare a casa mia. All' Holiday Inn una camera costa
100 Euro, al Boscolo 80 e al Jolly 70. Qui lo facciamo per 32 e l'ASL ce ne
rimborsa 20!!!


- Qual è l'animale più veloce?
- Il pidocchio... perché è sempre in testa!


Un giovane disoccupato fa domanda per essere assunto come manovratore di segnali alle Ferrovie dello Stato. L'esaminatore gli pone alcune domande:
- Che cosa faresti se notassi che due treni stanno giungendo in direzioni opposte sugli stessi binari?
- Azionerei dal casello il comando di scambio automatico per uno dei treni.
- E se non ci fosse la corrente?
- Mi precipiterei allo scambio e lo farei funzionare con la leva a mano!
- E se la leva fosse rotta?
- Tornerei di corsa al casello per telefonare al casello successivo.
- E se la linea telefonica fosse stata abbattuta da un fulmine?
- Prenderei la bicicletta per andare al bar più vicino e chiamare da un telefono pubblico.
- E se la bicicletta avesse una gomma a terra?
Il ragazzo ci pensa un po' su:
- Andrei in paese a chiamare mio zio Ugo!
- E perché?
- Perché non ha mai visto un incidente ferroviario!


Babbo Natale va a prendere le renne, ma le trova rivolte all'in su;
chiama il veterinario che con una pillola le fa tornare normali, cosa
gli ha dato?
Il VoltaRen!


Il mondo dell'auto per la donna
In pratica, perché è dura capire che:
- L'albero motore non è un arbusto che si innaffia con la benzina.
- Per cambiare i dischi dei freni non si paga la SIAE.
- La catena di distribuzione non è il Despar.
- Il diesel non è una marca di jeans.
- La calotta dello spinterogeno non è fredda come quella polare.
- Il semiasse non è la tangenziale con lavori in corso.
- La sospensione non la danno alle macchine che si sono comportate male a scuola.
- Il motorino di avviamento non è quello in dotazione alle scuole guide per chi vuole fare pratica per lo scooter.
- Il filtro dell'olio non serve per fare venire le patate meno unte.
- La quinta non è una misura del reggiseno.
- La retro marcia non è il finale di un amplesso.
- Lo chassis non è una parola usata da un croupier di Monte Carlo.
- Il telaio non serve per tessere la tela.
- La ruota di scorta non serve per giocare a quella della fortuna.
- La portiera non è il numero uno di una squadra di calcio femminile.
- L'airbag non è una compagnia di voli transoceanici.
- Il triangolo non è una perversione sessuale.
- Il libretto non è quello della cassa mutua o degli assegni.
- Le candele non si cambiano perché sono squagliate.
- Lo spingi-disco non è un programma di musica anni 70.
- Il devia-luci non è il pronipote degli specchi ustori di Archimede.
- L'ABS non è un network televisivo americano.
- I cilindri non sono i cappelli dei pistoni.
- La testata non ha niente di nucleare.
- La ventola non serve per fare fresco.
- Il parafango non è un insulto per un portiere scarso.
- Lo specchietto retrovisore non serve per rifarsi il trucco.
- L'antifurto satellitare non serve per lo Space Shuttle.
- L'immobilizer non è un uomo di 100kg della mafia russa.
- La revisione non è vedere un film per la seconda volta.
- Il freno di stazionamento non serve per il treno.


Cristo in quel tempo aveva ormai raggiunto una notorietà non indifferente.
Era sempre seguito da migliaia di fedeli. Un giorno in occasione di una sua predica erano presenti anche la radio e la televisione. Gesù comincia:
- Beati i poveri di spirito, perché vedranno Dio!
Urla di giubilo della folla e scrosci di applausi...
- Beati i perseguitati, perché di essi è il regno dei cieli!
Altri applausi a non finire...
- Beati gli ultimi, perché saranno i primi!
La folla sempre più in visibilio...
- Beati i DEBOLI... mmh... beati i DEBOLI...
Seguono alcuni secondi di indecisione del Messia. Un commentatore per allentare la tensione fa:
- Abbiamo trasmesso "Cristo si è fermato a DEBOLI". 

Il dottore fa ad un amico, esaminando le analisi della di lui moglie:
- Allora, dalle analisi non si capisce bene, ma tua moglie o ha o il morbo di Alzheimer o l'AIDS!
- E come posso fare a sapere che cosa ha?
- Allora, la prendi e la porti in un parco. Se riesce a ritrovare la strada di casa... non te la scopare! 

Mamma, mamma... i miei compagni mi chiamano mafioso!!!
La mamma comprensiva:
- Domani vado a parlarne con la preside.
Il bimbo:
- Sì, ma fallo sembrare un incidente...

C`e` un professore di non so quale materia (anatomia forse..) che si diverte a mettere in imbarazzo le studentesse.
A una ragazza chiede:- ``Cos`e` quella cosa che lei ha e io no... che lei sa usare bene e io no... da cui trae piacere e io no...``.
La ragazza :- `` Il cervello...????``
sentita a: Medicina a Novara  

Un tale va in vacanza in Terra Santa con la moglie e la suocera. Durante la vacanza la suocera muore! Si reca quindi con la moglie da un becchino del posto, il quale spiega loro che possono trasportare il corpo in patria per $5000, oppure seppellirla in Terra Santa per solo $150.
L`uomo dice ``Ce la portiamo a casa``.
E il becchino ``Ne siete sicuri??? E` una grossa spesa e potreste fare per molto meno una bella sepoltura qui!``
L`uomo risponde ``Guarda, 2000 anni fa hanno seppellito un tizio qui, e dopo tre giorni questo e risorto! Meglio non rischiare!!!``  


Durante una lapidazione Gesu` dice: ``chi è senza peccato scagli la prima pietra!`` ad un certo punto cade un meteorite e Gesu` dice: ``Papa` fatti i cazzi tuoi!``


Un vecchietto entra in mare e man mano che l`acqua aumenta si guarda dentro al costume ed esclama: ``Neanche mentre annega alza la testa!``


Due studenti in ingegneria passeggiano per il Politecnico quando uno dei
due dice all'altro, ammirato:
"Dove hai trovato quella bici?"
Il secondo gli risponde:
"In realtà, mentre ieri passeggiavo ed ero assorto nei miei pensieri, ho
incontrato una bellissima ragazza in bici che si
ferma davanti a me, posa la bici in terra, si spoglia completamente e mi
dice: "Prendi quello che vuoi."
Il primo annuisce e gli dice:
"Hai fatto bene, i vestiti sarebbero stati sicuramente troppo stretti."

Un ingegnere attraversava la via quando una rana lo chiamò e gli disse:
"Se tu mi baci, io mi trasformerò in una magnifica principessa".
Lui si abbassò, raccolse la rana e la mise in tasca.
La rana gli disse allora:
"Se tu mi baci, io mi trasformerò in una magnifica principessa e resterò
così per una settimana."
L'ingegnere tirò fuori la rana dalla tasca, le fece un sorriso e la
rimise in tasca.
La rana si mise allora a gridare:
"Se tu mi baci, io mi trasformerò in una magnifica principessa, resterò
così per una settimana e farò TUTTO quello che vuoi.
Ancora una volta, l'ingegnere tirò fuori la rana dalla tasca, le fece
un sorriso e la rimise in tasca.
La rana allora gli chiese:
" Che cosa c'è? Ti dico che sono una magnifica principessa, che resterò
così per una settimana e che farò tutto quello che vuoi!
Allora perché tu non mi baci?"
L'ingegnere rispose:
"Scherzi?!!?  Una rana che parla e' troppo una figata."

Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro. E' il suo primo giorno.
Il principale gli mette una scopa in mano e gli dice:
"Ecco questa e' una scopa. Come prima cosa potresti dare una spazzata
all'ufficio..."
L'ingegnere replica:
"Una scopa ?!?! Ma guardi che io sono un ingegnere!!!"
e il principale:
"Hai ragione, scusa... ti faccio vedere come funziona...".


Pierino torna a casa tutto contento. Non appena vede il padre gli fa:
- Sai papà che oggi abbiamo messo una bomba in classe!
- Una bomba in classe? Ma che siete matti? Sono sicuro che il preside vi sospenderà domani quando tornerete a scuola!
- Scuola? Quale scuola?

 - Che cos`e` quando un uomo dice cose zozze ad una donna?
- Molestie sessuali.
- Che cos`e` quando una donna dice cose zozze ad un uomo?
- 2.540 lire al minuto.

Due carabinieri sono dirimpettai nello stesso condominio. Una mattina, in caserma, prima di iniziare il turno di servizio, uno fa all'altro:
- Hei Benedetti, sei proprio un cretino!!! Faresti meglio a chiudere le persiane la sera. Ieri ti ho visto che scopavi con tua moglie!
- Lo vedi che il cretino sei tu?! Io ieri sera nemmeno c'ero a casa!!!
Una ragazza si confida con la sua migliore amica circa la brutalità del suo attuale fidanzato:
- Ha cercato di prendermi con la forza ed io gli ho dato un ceffone. Ma lui ha insistito...
- E tu che cosa hai fatto?
- Gli ho detto che non lo volevo più vedere!
- E lui che ha fatto?
- Ha spento la luce!

 Il classico milanese gira per un parco della città e vede un albanese che sta mangiando l'erba.
Mosso da compassione si avvicina all'albanese e dice:
- Ue nini cusa l'è che stai facendo?
- Io vengo da Albania e sono povero. Non ho soldi per mangiare e mangio erba!
Il milanese mosso a compassione dice:
- Dai vieni a casa mia che si sta molto meglio!
L'albanese risponde:
- Si ma io ho moglie...
Il milanese:
- Vabbè, porta anche lei!
- Ho anche cinque figli...
- Si, porta anche loro!
- Ho tanti cugini e amici.
E il milanese un po' stressato dall'albanese risponde:
- Senti porta chi cavolo vuoi, tanto a casa mia è da sei mesi che non taglio il prato!

Gesù dall'alto della croce vede Pietro in lontananza e lo chiama a gran voce:
- Pietrooo... Pietrooooo... vieni qui!
Pietro che stava salendo sul monte Calvario sente quelle parole ed urla:
- Cosa c'è Maestrooo?
- Pietrooo... corri... vieni qui!
Pietro comincia a correre ma un centurione lo intercetta:
- Fermo! Dove corri? - e così detto lo infilza con la lancia nel fianco.
Pietro si accascia dolorante quando ode:
- Pietrooo... corri vieni qui da me!
L'apostolo si alza e ricomincia a correre. Dopo circa cento metri un altro centurione gli trapassa una coscia con un pugnale. Pietro cade in una pozza di sangue...
- Pietrooo... se hai fede... vieni a me!
Pietro aiutato da una forza divina riprende a correre verso la croce quando un centurione estrae la spada e gli amputa un braccio. Pietro cade a terra ormai agonizzante...
- Pietro... corri... vieni qui... è il tuo Maestro che ti chiama!
Pietro raccoglie le ultimissime forze e, sorretto dalla fede, corre fino alla croce. Giunto ai piedi della croce fa:
- Cosa c'è mio Signore?
E Gesù dall'alto della croce:
- Pietro... lo sai che da qui si vede casa tua?!?

Anna e Marco sono due pazzi che vivono in un ospedale psichiatrico. Un giorno che pas seggiano vicino alla piscina dell'ospedale, Anna improvvisamente si butta nell'acqua e cola a picco...
Marco salta a sua volta e riporta Anna in superficie. Quando il direttore dell'ospedale viene a sapere dell'atto eroico di Marco decide subito di lasciarlo uscire dall'ospedale in quanto il suo atto di bravura dimostra che è mentalmente stabile.
Così il Direttore va da Marco per dargli la notizia e dice:
- Marco, ti devo dare una bella e una cattiva notizia! Quella bella è che ho deciso di dimetterti dall'ospedale in quanto sei stato capace di compiere un atto eroico salvando la vita di un'altra persona. Credo che tu abbia ritrovato il tuo equilibrio mentale... La cattiva notizia è che Anna si è impiccata nel suo bagno con la cintura della vestaglia!
Allora Marco guarda perplesso il Direttore e risponde:
- Non si è mica impiccata, l'ho appesa io per farla asciugare...  

L'avvocato chiede:
- Dottore, prima di cominciare con l'autopsia, ha provato il polso?
- No.
- Ha misurato la pressione sanguigna?
- No.
- Si è assicurato che il paziente non respirasse?
- No.
- È possibile allora che il paziente fosse ancora vivo mentre lei eseguiva l'autopsia?
- No.
- E come fa ad esserne così sicuro dottore?
- Perché il suo cervello era in un vaso sopra il mio tavolo.
- Poteva il paziente nonostante ciò essere ancora in vita?
- Si, è possibile che fosse ancora in vita e stesse praticando la professione di avvocato da qualche parte...
(Questa risposta costò al dottore 3000 dollari di multa per
oltraggio alla corte. Li pagò senza battere ciglio, ma con estrema soddisfazione.)

Una coppia di sposi sta viaggiando lungo l'autostrada a 70 km/h.
Il marito è al volante, sua moglie lo guarda e dice:
"So che siamo stati sposati per 20 anni, ma desidero un divorzio"
Il marito non dice niente ma lentamente aumenta la velocità a 80 km/h.
Lei continua:
"Inoltre sto avendo una relazione con il tuo migliore amico e
posso assicurarti che a letto mi rende felice"
Ancora il marito rimane quieto ma accelera, mentre la sua rabbia aumenta.
Lei dice: "Mi prendo la casa"
Il marito si allaccia la cintura e accelera ancora ed ora la vettura sta andando a 90 km/h.
Lei dice: "Desidero anche la custodia dei figli"
Il marito continua a guidare più velocemente. Ora è arrivato a 110 km/h.
Lei dice: "Voglio l' automobile, i conti bancari e tutte le carte di credito"
Il marito vede un ponte e comincia lentamente a sterzare verso un pilone di sostegno.
Lei dice: "C'è qualche cosa che desideri tu?"
Il marito risponde: "No, no, io ho tutto quello di cui ho bisogno"
"Ma non hai capito che non ti lascio niente? Come puoi dire che
hai tutto quello che ti serve?"
Il marito: "Semplice! Io ho l'unico airbag!"
 

Suor Logica e Suor Matematica sono a passeggio nei boschi attorno al
convento.
E' tardi e comincia ad imbrunire.

SM: hai notato l'uomo che ci segue? Chissà cosa vuole.
SL: é logico, ci vuol violentare.
SM: oddioddio, dalla distanza in cui si trova ci raggiungerà in 5' e 18".
Che fare?
SL: l'unica cosa logica é accelerare il passo.
SM: odddioddio, non funziona!
SL: Eh già! Logicamente ha accelerato anche lui.
SM: oddioddio, la distanza é diminuita, ci raggiungerà in 1' e 44"!
SL: l'unica soluzione logica é dividerci, tu vai di là, io di qua.
Logicamente non puo seguire tutt'e due.

L'uomo decide di seguire SL, cosi SM raggiunge salva il convento,
ma é molto preoccupata per l'altra, che peraltro arriva in convento poco
dopo.

SM: Suor Logica, grazie oddioddio! Racconta, racconta!
SL: l'uomo non poteva logicamente che seguire una di noi e scelse me.
SM (un po' irritata): si, si, lo so, ma dopo?
SL: secondo i canoni della logica, io correvo sempre più forte e lo
stesso
faceva lui.
SM: si, si, ma poi?
SL: com'e logico, mi raggiunse.
SM: oddioddio, e tu che facesti?
SL: l'unica cosa logicamente possibile: mi tirai su la veste.
SM: orrore, orrore, e lui? Logicamente, si tirò giù le brache.
SM: Gesù, Gesù, che accadde allora?
SL: Logico! Una monaca con la veste su corre molto più
velocemente di un uomo con le brache giù.....!


I sette nani vanno in Vaticano e vengono ammessi ad un'udienza con il
Papa.
Dopo i convenevoli di rito, il Papa chiede se i nani hanno domande.
Allora Brontolo, un po' imbarazzato chiede:
- Sua Santità, ci sono suore nane in Vaticano?
Il Papa, un po' sorpreso, esita e poi risponde:
- No figliolo, niente suore nane in Vaticano.
A questa risposta gli altri nani cominciano a ridacchiare. Brontolo li
zittisce con un'occhiataccia e poi chiede:
- Ma scusi, Santità, ci sono suore nane in Europa, da qualche parte?
Il Papa, sempre più sorpreso, risponde:
- Temo di no, caro, niente suore nane in tutta Europa.
Gli altri nanetti scoppiano a ridere più forte. Brontolo li
incenerisce con lo sguardo, e ricomincia:
- Ma Eminenza, ci sarà pure qualche suora nana nel mondo!
Ed il Papa a lui:
- Mi spiace figliolo, niente suore nane nel mondo, che io sappia.
A questo punto i nani, sghignazzando e trattenendo a stento le lacrime
cominciano a cantare in coro:
- Brontolo si è fatto un pinguino... Brontolo si è fatto un
pinguino..............................


Una donna incontra il parroco.
- Come sono disperata, padre! Non so come fare!
- Cosa le succede, signora? Come mai è così afflitta?
- Mi hanno fatto un regalo...
- Ma allora dovrebbe essere contenta! Cosa le hanno regalato?
- Un pappagallo parlante...
- Ma è bellissimo... ne ho uno anch'io! E cosa dice di bello?
- E' proprio questo il problema: tutte le volte che gli passo vicino dice: "Muori, brutta vecchia!"
- Oh, ma è tremendo!
- Sono disperata... non so cosa fare per farlo smettere...
- Guardi, se è per questo, ci penso io. Le presto il mio pappagallo, è così buono ed educato... vedrà che in una settimana il suo diventerà bravissimo!
La donna prende il pappagallo e se ne va. Dopo una settimana torna, più disperata di prima.
- Allora, signora, cosa è successo al suo papp agallo?
- Niente... è tutto come prima: ogni volta che gli passo vicino mi dice: "Muori, brutta vecchia!"
- Oh, è incredibile! E il mio che dice?
- ASCOLTACI, O SIGNORE...


- Mia moglie cucina dei piatti che si sciolgono in bocca...
- Ah, allora tua moglie sa cucinare...
- No, li serve in tavola prendendoli direttamente dal congelatore!

- Papà, Papà... perché hai sposato la mamma?
- Te lo stai chiedendo anche tu, vero?
___________________________________________________
LUI: - Amore, per quest'anno ho una sorpresa: che ne diresti di una bella vacanza intelligente?
LEI: - Mmm... Cos'è, tu non vieni?
___________________________________________________
MARITO (tornando a casa dall'ufficio): - Sai cara, penso proprio che non potrai venire con quella vecchia pelliccia alla prima della Scala!
MOGLIE (contentissima): - Oh caro... non dirmi che mi hai fatto una sorpresa!
MARITO: - Sì... ho comprato un biglietto solo!
___________________________________________________
MOGLIE: - Caro, avrei proprio voglia di passare una bella serata... cosa ne dici?
MARITO: - D'accordo cara, però quando rientri non fare troppo rumore!
___________________________________________________
LUI: - Cara, davvero sono il primo a chiederti di fare queste cose?
LEI: - Si, certo, tu sei il primo.
LUI: - Che brava ragazza! Davvero davvero il primo?
LEI: - Beh, a tutti gli altri ho dovuto chiederlo io!
___________________________________________________
LUI (a letto): - Cara, sono stato il tuo primo uomo?
LEI: - Certo, caro, ma perché me lo chiedete sempre tutti?
___________________________________________________
LUI (a letto dopo aver finito): - Posso chiamarti EVA d'ora in poi?
LEI: - Perché vuoi chiamarmi così?
LUI: - Perché sei stata la prima.
LEI: - Aaahhh. Va bene... E io posso chiamarti Peugeout?
LUI: - Perché?
LEI: - Perché sei stato il 206.
___________________________________________________
MOGLIE: - Caro, lo psicologo mi ha detto che x guarire devo andare 1 mese al mare, 1 mese in montagna e 1 mese in campagna: dove andiamo prima?
MARITO: - Da un altro medico!!!
__________________________________________________
MOGLIE: - Caro, ho l'impressione che, col passare del tempo, tu sia sempre meno dolce e delicato con me.
MARITO: - Ma che cazzo dici, sei rincoglionita?
__________________________________________________
MOGLIE: - Pensi che cambierò da vecchia?
MARITO: - Sì, se sei fortunata!
___________________________________________________
LUI: - Ti piacerebbe, cara, sposare un uomo con un occhio solo?
LEI perplessa: - Ma cosa dici tesoro?
LUI: - Allora dammi l'ombrello: Lo tengo io!
___________________________________________________
LEI: - Caro... tu preferisci una donna bella o intelligente?
LUI: - Nessuna delle due, cara... ti amo così come sei!
___________________________________________________
LUI: - ciao bella biondina ossigenata!
LEI: - ciao brutto mongoloide naturale!
___________________________________________________
LUI: - Perché hai comprato un reggiseno, che non hai niente da metterci dentro?
LEI: - Se è per questo, anche tu porti le mutande.
__________________________________________________
Sei la cosa più bella che mi sia capitata nella vita...
Pensa che vita di merda!
__________________________________________________
Un notaio alla vedova:
- Nel testamento di suo marito c'è scritto: "Ti lascio".
- Ti lascio... che cosa? - domanda la donna con impazienza.
E il notaio: - Niente. Dice soltanto "Ti lascio".


Un paracadutista di leva sta per fare il suo primo lancio. Arrivato il suo turno quando si trova di fronte il vuoto ha dei seri dubbi. Allora il sergente:
- Via soldato... cosa aspetti a buttarti?
- E se non funziona il paracadute?
- Non ti preoccupare... hai quello di riserva!
- E se non funziona nemmeno quello di riserva?
- Beh... non appena arrivi a terra te li fai cambiare!

 I passeggeri su un volo della Lufthansa sentono il seguente annuncio dal capitano:
- Buongiorno Signore e Signori, qui è il capitano che vi parla. Sono spiacente di dovervi informare che abbiamo perso potenza a tutti i motori e che quindi dovremo effettuare un ammaraggio di emergenza.
I passeggeri si preoccupano fortemente, c'è chi inizia a pregare, chi si mette a piangere. Una hostess va ad informare il capitano dello stato emotivo dei passeggeri ed il capitano fa un secondo annuncio:
- Signore e Signori, noi alla Lufthansa siamo stati preparati per tutti i tipi di situazioni di emergenza. Vorremmo dunque che vi metteste a sedere in modo da agevolare le operazioni di abbandono del velivolo una volta in mare. Perciò tutti i passeggeri capaci di nuotare sono pregati di spostarsi alle file di destra, e tutti i passeggeri che non sanno nuotare sono pregati di spostarsi alle file di sinistra.
Dopo questo annuncio i passeggeri si scambiano velocemente di posto secondo le richieste del capitano. Due minuti dopo il capitano effettua un ammaraggio sull'oceano a dir poco perfetto. Poi annuncia:
- Signore e Signori, siamo ammarati sull'oceano. Tutti i passeggeri seduti a destra aprano le uscite di emergenza, escano fuori dall'aereo e si allontanino a nuoto dal velivolo. Per tutti i passeggeri seduti a sinistra: GRAZIE PER AVER VOLATO CON LUFTHANSA!


Ford muore e quando arriva in paradiso San Pietro gli fa:
"Lei puo' girare dove desidera... ha inventato l'auto in catena di
montaggio.. ha cambiato il mondo!"
Ford gli chiede:
"Io vorrei andare solo a fare due chiacchere con DIO se si puo'!?!
San Pietro ci pensa un po' poi chiama un arcangelo e gli ordina di
accompagnarlo dall'Onnipotente!
Una volta al cospetto di DIO iniziano a chiaccherare del piu' e del meno..
poi Ford esclama:
"TU hai creato tutto in modo perfetto... ma la donna? La dooonnnaaaa!!!
Cosa hai combinato?"
DIO lo guarda e gli fa:
"PERCHE'? COSA C'E' CHE NON VA?
Ford ribatte: "ci sono un paio di cose che come imprenditore non capisco:
1 -  l'avantreno sballonzola e non ce ne e' uno uguale all'altro, ad alcune
hai montato la seconda.. ad altre la quinta...
2 - il posteriore e' sempre sproporzionato...
3 - ogni 28 giorni perde i liquidi...
4  - quando e' in moto fa un casino dell'ostia...
5 -  mantenerla e' un'impresa...
6 - quando non ha problemi meccanici ha crisi depressive.. e potrei andare
avanti per ore... non ti sei accorto che il progetto donna era sbagliato?"
DIO sorride poi gli fa:
"Senti mio caro... tu hai fabbricato automobili bellissime ed io donne
diffettose...pero' gli uomini fanno la fila per montare sulle mie e non
sulle tue!!"


Un responsabile marketing della Coca Cola si presenta in Vaticano e offre 100`000 Euro per modificare la preghiera ``Padre Nostro`` in modo che suoni: ``Dacci oggi la nostra Coca Cola quotidiana``.
Il Segretario di Stato rifiuta categoricamente.
Anche con offerte di 200`000 Euro e di 1`000`000 di Euro il responsabile marketing non ottiene nessun successo. Telefona alla sua ditta ed infine offre 10 milioni di Euro.
Il Segretario di Stato resta allibito, prende il telefono interno e chiama il Papa: ``Capo, quanto dura ancora il contratto con la panetteria?``


Quattro amici si ritrovano dopo tanti anni. Iniziano a parlare del più e del meno e, mentre uno va ad ordinare da bere, gli altri cominciano a parlare dei figli.

Il primo dei tre dice: ``Sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha iniziato a lavorare come fattorino e si è iscritto alle serali e si è diplomato. Dopo pochi anni è diventato direttore ed oggi è il presidente della compagnia.
È diventato cosi ricco da regalare ad un suo amico che compiva gli anni una Mercedes superlusso``

Al che il secondo dice: ``Anche io sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha cominciato a lavorare come steward a bordo di un aereo.
Nel frattempo è diventato pilota. Si è associato con altri e ha fondato una compagnia aerea.
Oggi è così ricco che lui ad un amico per il compleanno ha regalato un aereo bimotore Cessna``

Il terzo allora racconta: ``Non posso dirvi l`orgoglio che mi da il mio. Ha studiato ingegneria. Ha aperto una impresa di costruzioni e ha fatto i miliardi.
Lui per l`anniversario di un amico gli ha regalato una villa da 500 mq.``

Nel frattempo il quarto torna e chiede di cosa stessero parlando. Lo informano e gli chiedono del suo.
E lui risponde: ``Mio figlio è gay. Si guadagna da vivere così`` E allora gli amici dicono: ``Oh che disgrazia che hai avuto!``

Ed il quarto risponde:``Assolutamente no! Egli è il mio orgoglio. Pensate che lui senza la minima fatica vive benissimo.
È cosi fortunato che quest`anno, per il suo compleanno, tre suoi amici ricchioni gli hanno regalato una stupenda Mercedes, un aereo privato ed una mega-villa!!!``
E poi chiede: ``Ed i vostri figli invece ????``

Una nave della flotta romana è ormeggiata al porto di Ostia. Il centurione scende sotto coperta e si rivolge agli schiavi rematori:
- Schiavi! Ho due notizie da darvi, una buona ed un'altra cattiva. Quella buona è che sta arrivando Giulio Cesare...
Uno degli schiavi si azzarda a chiedere:
- E quella cattiva?
- Ha detto che vuole fare sci d'acqua...


Gesù e due discepoli sono su una piccola barchetta in mezzo al lago che stanno pescando, ad un certo punto il Messia fa:
- Porca miseria, mi sono scordato la canna da pesca! Torno subito!
Non appena Gesù si sporge fuori dalla barca i due discepoli sono eccitati al pensiero che il loro maestro camminerà sulle acque. Così rimangono sorpresi quando Gesù, mettendo i piedi fuori della barca, comincia ad affondare. Lo afferrano velocemente prima che sparisca tra i flutti e lo issano in barca:
- Signore... che cosa è successo?
- Cavolo, da quando c'ho 'sti buchi ai piedi non ci riesco più...


In un caldo pomeriggio d'agosto, la giornata volge al brutto tempo. Padre e figlio si trovano nella bottega intenti a sventolarsi, entrambi stravaccati su un paio di sedie di paglia. Il padre raccoglie le forze e fa al figlio:
- Pasqua'... va fuori e vide se cchiove!
Il bambino ancora più "abbacchiato" del padre:
- Papà... chiama arint' 'o cane e vide s'è bbagnato!


Nuove disposizioni aziendali
Circolare n.12/324 - 2003

GIORNI DI MALATTIA
Non sarà più accettato il certificato medico come giustificazione di malattia.
Se riesci ad andare dal dottore puoi venire anche al lavoro.

GIORNI LIBERI
Ogni impiegato riceverà 104 giorni liberi all'anno. Si chiamano sabati e domeniche.

BAGNO
Le nuove disposizioni prevedono un massimo di 3 minuti per il bagno. Dopo questi 3 minuti, suonerà un allarme, la carta igienica si ritrarrà, si aprirà la porta e verrà scattata una fotografia. Dopo il secondo ritardo in bagno, la foto verrà esposta in bacheca.

PAUSA PRANZO
Gli impiegati magri riceveranno 30 minuti, perché hanno bisogno di mangiare di più per ingrassare. Quelli normali riceveranno 15 minuti per fare un pasto equilibrato e rimanere in forma. I grassi riceveranno 5 minuti, che sono più che sufficenti per mangiare uno Slim Fast.

AUMENTI
Gli aumenti di stipend io vengono correlati all'abbigliamento. Se ti vesti con scarpe Prada da euro 350, o borsa Gucci da 600 si presume che tu stia bene economicamente e quindi non abbia bisogno di un aumento.
Se ti vesti troppo poveramente, presumeremo che tu debba imparare ad amministrare meglio le tue finanze e quindi non potremmo darti un aumento.
Se ti vesti normalmente vuol dire che stai bene come sei e quindi non hai bisogno di un aumento.

Desideriamo ringraziarVi per la Vostra fedeltà alla nostra azienda e Vi auguriamo una buona giornata.

La direzione

P.S.: La reverenza al passaggio del capo, è d'obbligo.

Notte fonda. Un ladro entra di soppiatto in una casa.
Attraversa quatto quatto il salotto quando, improvvisamente sente rintronare una voce possente:
- Attento! Dio ti guarda!
Poi, silenzio.
Il ladro impietrito comincia a sudar freddo. Ora però sembra che sia tutto tranquillo. Il ladro ricomincia a muoversi quatto quatto. Ma, improvvisamente, ecco di nuovo quella voce:
- Attento! Dio ti guarda!!!
Il ladro adesso suda copiosamente e si guarda intorno terrorizzato. In un angolo scuro vede però una gabbia. E nella gabbia un papapagallo.
- Ahhh, bastardo! Ma allora eri tu a dire che Dio mi guarda!!!
- Sì... - risponde il pappagallo con noncuranza.
Il ladro, tira un sospiro di sollie vo e ormai tranquillizzato gli chiede:
- Come ti chiami bastardo d'un pennuto?
- Fiorenzo...
- Ma che nome del cavolo è Fiorenzo per un pappagallo?!? - sghignazza il ladro - Chi è l'idiota che ti chiamato così?
- Lo stesso idiota che ha chiamato "Dio" il pitbull...


Bill Gates sta facendo l'amore quando la moglie gli dice:
- Caro non sto godendo per niente!
E lui:
- Annullo, Riprovo o Tralascio?


- Papà, perché i miei compagni di classe mi chiamano mostro?
- Mah... così su quattro piedi non ti saprei rispondere...


Nell'ultima cena Gesù prese il pane e rese grazie; lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
- Prendete e mangiatene tutti. Questo è il mio corpo, offerto in sacrificio per voi.
Allo stesso modo prese IL CALICE e rese grazie; LO SPEZZO', lo diede ai suoi discepoli e disse:
- Porca miseria... me so' sbagliato pure stavolta!!!


Stadio Olimpico. Derby Roma - Lazio. Poco prima della partita, un tizio vede in piedi davanti a sé un posto proprio al centro della tribuna, ancora libero, mentre il suo è quasi dietro un pilone. Si avvicina al posto e chiede al tipo a fianco:
- E' libbero 'sto posto?
E l'altro:
- Beh, sarebbe er posto dell'abbonamento de mi moje, ma lei ormai è morta... mettite pure a sede!
- Te ringrazzio! E dimme 'n po', com'è che nun l'hai prestato a quarche parente l'abbonamento?
- Magari domenica prossima... oggi so' iti tutti ar funerale...


La moglie, tornata a casa dopo le compere, mostra il suo nuovo reggiseno di pizzo al marito:
- Allora caro, ti piace?
Lui sarcastico:
- Perché l'hai comprato se non hai niente da metterci dentro?
Lei inviperita:
- Allora tu che cazzo le porti a fare le mutande?


Un indiano va all'ufficio del comune e dice all'impiegato:
- Buongiorno. Io mi chiamo "Grande cavallo di ferro che sbuffa e corre su lunga strada ferrata distesa su immensa prateria", e sono qui perchè vorrei cambiare nome!
- Bene, e come vorrebbe chiamarsi?
- "Treno"!


- Cosa fanno i cannibali con i missionari cristiani?
- Quattro SANTI in padella!!!


Ci sono due cani, un bassotto ed un alano che s'incontrano dal veterinario, e mentre aspettano il loro turno scambiano qualche "parola". L'alano chiede al bassotto:
- Come mai sei qui?
Il bassotto risponde:
- Sai, noi bassotti, non siamo grossi come voi, ma quando abbiamo voglia non ci sappiamo più contenere, così l'altro giorno mentre ho visto una bellissima Yorkshire mi sono fatto coraggio e le sono saltato addosso. Siccome quella cagna era di un collega del mio padrone lui s'è arrabbiato molto così ha deciso di farmi castrare: ecco perché sono qui. E tu?
L'alano risponde:
- Sai... per lo stesso problema... anch'io non mi sono saputo trattenere. L'altro giorno c'era la mia padrona che stava facendo la doccia, così mentre l'ho vista nuda m'è venuta una voglia incredibile. Quando è uscita e s'è chinata di sp alle per prendere l'asciugamano che le era caduto, non ho più saputo resistere e le sono montato sulla schiena da dietro...
Ed il bassotto:
- E così ti ha mandato qui per farti castrare...
- No, no... mi fa dare solo una spuntatina alle unghie!


Papà, cosa sono le icone?
- Sono immagini sacre.
- E perché Windows ne ha tante?
- Perché ci vogliono i miracoli per farlo funzionare
__________________________

Durante un esperimento genetico vengono incrociati un cavallo, un gatto, un cane e uno struzzo.....
Esce una nuova specie: il ca.ga.ca.zzo!
__________________________
Appunti di lingua italiana:
TESTICOLO = da Testiculus, piccolo testimone, colui che assiste all`atto sessuale senza prenderne parte.
...Praticamente...un coglione!
__________________________

Mose` dice al faraone: ``libera il popolo d``Israele!``...
E il faraone risponde: ``toglietemi tutto ma non i miei ebreil...``
__________________________

Un poliziotto ad un maniaco sessuale:
``Lei ha violentato questa ragazzina, poi sua madre e in seguito suo padre! Ha niente da dire a sua discolpa?``.
Il maniaco: ``Volevo farmi una famiglia``

__________________________
Al manicomio un pazzo disegna un cerchio a terra e ci salta dentro. 
Il dottore incuriosito gli chiede: ``che fai?``.. 
``Faccio un salto in centro, ti serve qualcosa?`` 
__________________________
 
Un bagnino sulla spiaggia sta mangiando un super panino. 
Arriva un bambino albanese e gli dice: ``sono 3 giorni che non mangio`` 
E lui:``bene, puoi far il bagno!`` 
___________________________
 
Guerra epica tra greci e siculi.
Il capo dei greci esorta i suoi:  ``Avanti, figli di Troia`` 
e il capo dei siculi risponde:  ``Amuninni, figghi 'e bottana!`` 
____________________________
 
Perchè i barboni dormono nei cartoni della pasta? 
Perchè dove c`è Barilla c`è casa! 
_____________________________ 

Il dottore al paziente: ``Incredibile, lei ha un testicolo di legno e uno di ferro! Non ha mai avuto problemi?`` 
E lui risponde: ``No, ho due figli stupendi, Pinocchio va a scuola e Mazinga all`asilo!``
____________________________

Un negro viene beccato a rubare un liquore in un supermercato. 
Quando la polizia gli chiede perché, lui risponde: ``C`era scritto Brendy e io l`ho breso!`` 
____________________________
 
Un pesciolino rosso entra in mare, incontra un altro pesce e gli chiede: ``Scusa, come si fa a scopare?`` 
``Non chiederlo a me, io sono il pesce sega!`` 
____________________________
 
Un bambino chiede alla zia: ``Zia, zia, perché non hai bambini?`` 
E lei: ``Perché la cicogna non me li ha portati`` 
``Cambiare uccello no?`` 
____________________________
 
Una vecchietta chiede a un passante: ``Scusi per andare in cimitero dove lo devo prendere l`autobus?`` 
E lui: ``In pieno...``

- Qual è la differenza fra un avvocato ed un avvoltoio?
- Uno è uno schifoso animale che si ciba delle carcasse di altri esseri approfittando delle loro disgrazie, l'altro è un volatile..


1. MACCHINA DEL CAFFE':
UOMO: inserisce la chiavetta, inserisce una banconota da 5 euro, prende il caffè, offre il caffè a tutti i presenti.

DONNA: verifica il prezzo del caffè (26 centesimi), inserisce una moneta da 10 centesimi, inserisce un'altra moneta da 10 centesimi, inserisce una moneta da 5 centesimi, inserisce una moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, reinserisce la moneta da 1 centesimo, la riprende dallo sportellino, passa un uomo che la informa che la macchinetta non accetta monete da 1 centesimo, fruga nel borsellino ma non ha più monete, non ha nemmeno banconote di piccolo taglio, "non lascerò mai 25 centesimi in questa maledetta macchinetta", inserisce una banconota da 20 euro, prende un cappuccino con cioccolata (premuto il tasto sbagliato); costo totale dell'operazione 20 euro e 25 centesimi.

2. FOTOCOPIATRICE:
UOMO: inserisce il plico di 10 fogli nell'apposita fessura, seleziona la modalità fronte/retro, preme start, mentre la fotocopiatrice fa il suo dovere sbircia fra le gambe della segretaria, preleva le 10 copie fronte/retro e gli originali, ritorna in ufficio fischiettando.

DONNA: apre il coperchio della fotocopiatrice, appoggia l'originale sul vetro, chiude il coperchio, preme start, preleva la fotocopia, apre il cassetto per la carta, inserisce la fotocopia capovolta, riapre il coperchio della fotocopiatrice, gira l'originale sul retro, chiude il coperchio, preme start, preleva la fotocopia accorgendosi che entrambe le facciate dell'originale sono state fotocopiate sullo stesso lato, impreca contro la macchina, riposiziona l'originale sul vetro, preme start, preleva la fotocopia, riapre il cassetto della carta, inserisce la fotocopia (a caso, in quanto non ricorda come l'aveva posizionata precedentemente quando aveva sbagliato), apre il cop erchio, gira l'originale sul retro, preme start, prega di essere riuscita a copiare fronte/retro, ripete tutte le operazioni precedenti per ogni copia, preleva le tutte le copie, ritorna in ufficio, ritorna alla fotocopiatrice a prendere gli originali, ritorna in ufficio stremata.

Un affittuario, disperato per le condizioni disastrose del proprio appartamento decide di chiamare il padrone di casa per fargli vedere come stanno le cose. Il proprietario entra dentro l'appartamento:
- Allora... cosa ci sarebbe che non va?
L'inquilino:
- Cosa ci sarebbe??? Tutto!
- Suvvia, adesso non stia ad esagerare! Questa casa ha solo dei piccoli difetti come hanno tutte le case!
- Ah si? Ne è sicuro? Venga un po' in cucina...
I due si dirigono nella cucina. L'inquilino fa al proprietario:
- Guardi un po' vicino al frigorifero in basso...
- Beh, un piccolo buco nel muro...
- Si ma non è solo un piccolo buco... stia a vedere...
Detto ciò, prende un pezzo di pane e lo butta davanti al buco. In una frazione di secondo esce un topo gigantesco che se lo porta via. Il proprietario esterrefatto:
- Accidenti che topo!
- E questo non è niente...
Prende più pezzi di pane e li butta davanti al buco. Escono così tre o quattro bei toponi.
- Ma sono più di uno!
- Certo... non si contano! Ma non è finita...
L'inquilino prende un'altro pezzo di pane e lo ributta davanti al buco. Questa volta esce una grossa anguilla che afferra il boccone e rientra nel buco. Il padrone di casa:
- O mio Dio, questa volta era una anguilla!
- Dell'umidità nelle pareti ne parliamo dopo...

Quale è la differenza tra il pane bruciato, una donna incinta, e un uomo annegato? Nessuna... in tutti e 3 i casi bastava tirarlo fuori prima....

Avanti così... sì, sììì... di più.... ancora un po'.... dai, dai, dai.... sì, ancora un pochino..... così, sì vieni amore.... vieni.... Ok fermati.... Bel parcheggio Tesoro!


Dio creò l'uomo e disse: "Non no ci siamo..."
Creò la donna e disse: "Non siamo ancora vicino alla perfezione"
Creò te e disse: "OGGI NON E' PROPRIO GIORNATA!"


Se il codice fiscale serve per far funzionare meglio il fisco.... e il codice postale per far funzionare meglio le poste..... secondo te a cosa serve il codice penale????


Come ti chiami? Lllluigi.
Balbuziente? No, lo era mio padre e quell'anagrafe era un gran bastardo!


Un vigile ad un automobilista: Non ha visto il semaforo rosso? 
Certo che l'ho visto! 
E perchè non si è fermato?
Perchè non ho visto Lei!


Due carabinieri vincono al totocalcio 1 miliardo di euro. Sono ragazzi "intelligenti", mica come una volta... Hanno preso la saggia decisione di non sperperarli. E di investirli per cambiare la vita. Stanno vagliando attentamente che farne. Uno dice all'altro: "Cosa ne dici di comprarci una caserma e metterci in proprio??


Pierino arriva trafelato dalla mamma: "Il nonno è un meccanico?
La mamma perplessa: "No, certo che no!"
"E allora che ci fa sotto l'autobus???"


Una banda di rapinatori ferma sull'autostrada un pullman di turisti in viaggio. Entra il capo banda nel pullman con le pistole in pugno e urla ai suoi:
- Presto! Derubate tutte le donne e violentate gli uomini!
- Ma... capo... che dici???
- Oddio mi sono sbagliato: derubate gli uomini e violentate le donne!
A quel punto si leva una vocina effeminata dal fondo del pullman:
- Eh no! Quello che è detto è detto!!!


Un Carabiniere è convintissimo che sua moglie lo tradisca, così un giorno torna di proposito a casa prima del tempo e pesca sul fatto la moglie con l'amante. A quel punto tira fuori la pistola d'ordinanza e se la punta alla tempia... i due amanti capito quello che stava per accadere incominciano a rotolarsi sul letto dalle risate. Il Carabiniere:
- Che cazzo ridete che dopo tocca a voi?!?

Una signora molto brutta va allo zoo. Alla biglietteria chiede un biglietto ma l'addetto gliene da due:
- Ma perché me ne ha dati due? Guardi che sono sola!
- Si lo so, signora! Uno è per entrare, e l'altro per uscire!!!

Un ubriaco esce dall'osteria perché gli scappa da vomitare. Si appoggia al muro e vomita su un cagnolino che stava lì accucciato. Dopo aver finito si passa la manica della giacca sulla bocca per pulirsi e nota il cagnolino tutto insudiciato di vomito:
- Cazzo! Mica me lo ricordavo d'averlo mangiato!

Due cowboy si incontrano ed uno fa all'altro:
- Il nostro sceriffo si che è un vero duro! Figurati che porta la stella appuntata sul petto!
- Ma guarda che tutti gli sceriffi portano la stella sul petto!
- Senza camicia?

Noè sta facendo salire gli animali sull'arca. E' il turno degli elefanti che lentamente si incamminano sulla passerella. Una pulce, spazientita dalla lentezza dell'elefante che la precede, gli salta sulla coda.
L'elefante, tutto incazzato si gira e fa:
- Ehi lì dietro! Non cominciamo a spingere eh!

Titoli di giornale
Ultime dalla società Autostrade
OCCORRE INVESTIRE DI PIU'


Tra due amiche:
- Tuo marito è sempre geloso senza motivo?
- No!
- Non è più geloso??
- Si lo è sempre. Ma adesso almeno ha dei buoni motivi per esserlo!

Un generale della Legione Straniera decide di andare a controllare un fortino in mezzo al deserto. Appena arrivato lo accoglie il capitano che è al comando del forte.
- Ben arrivato signor generale! Abbiamo in forza 150 legionari che presidiano questo avamposto.
- Molto bene signor capitano... vorrei ispezionare il forte.. dopodiché vorrei che mi fosse assegnato un alloggio perché ho intenzione di rimanere qui due mesi per vedere come procedono gli addestramenti.
Come ordinato il capitano accompagna il generale ad ispezionare il forte.
Passano in un lungo corridoio...
- Signor generale, quella porta alla sua destra è la porta delle cucine.
Il generale apre la porta, si affaccia ed esclama soddisfatto:
- Benissimo... un ordine ed una pulizia mai viste... complimenti!
- La stanza successiva è l'aula mensa!
- Bene... bene! Anche qui tu tto in ordine!
- Quest'altra stanza sulla sinistra è la sala ricreazione...
Il generale apre la porta e vede alcuni legionari che giocano a biliardo e altri che leggono delle riviste. Prosegue il giro di ispezione, ma il generale nota che il capitano non gli ha dato notizie su di una porta stranamente chiusa...
- Capitano! Questo giro di ispezione mi ha soddisfatto in pieno! Però mi deve levare una curiosità... lei ha saltato una porta... non mi ha detto cosa c'era...
- Vede generale... è un discorso imbarazzante... quella è la porta che da alle stalle dove c'è la CAMMELLA... sa com'è io ho qui 150 legionari che devono passare diversi mesi in completa solitudine... allora per tenere alto il morale delle truppe...
Il generale ammiccando:
- Capisco benissimo capitano! Se è per tenere alto il morale delle truppe...
Passa un mese e anche il generale comincia a sentire l'astinenza da sesso! Va dal capitano ed in confidenza gli fa:
- Senta capitano.. verrò subito al sodo... io sono qui da un mese e i miei bisogni si fanno sentire... non potrei avere le chiavi della CAMMELLA?
- Ma certo signor generale... la capisco perfettamente! Ecco a lei le chiavi!
Il generale va nella famosa stanza e ne esce venti minuti dopo con aria molto rilassata tirandosi su la lampo dei calzoni. Il capitano lo vede e gli fa:
- Ma come signor generale? Solo 20 MINUTI?
- Perché solo 20 minuti? I legionari quanto ci mettono?
- Beh... il villaggio più vicino è a un'ora di cammella... un'ora per andare... un'altra per tornare...

1. Comando o nome di file errato! Vai in castigo nell'angolo.
2. Errore di salvataggio del file! Formattare il disco fisso adesso?
3. File non trovato. Me lo invento? (S/N)
4. Runtime error 6D at 417A: 32CF: user incompetente.
5. Windows Viruscan 1.0 - Trovato Windows: Rimuoverlo? (S/N)
6. La cartella specificata non esiste. Contattare Invicta? (S/N)
7. Il programma Netscape Communicator ha provocato il sistema operativo. Reagire? (S/N)
8. Premere Invio per terminare il processo, $ per corrompere i giurati.
9. Memoria insufficiente ad eseguire... che stavo scrivendo?
10. Operazione riuscita. Se la situazione persiste contattare il fornitore del sistema operativo.
11. Il disco nell'unità CD-ROM non mi piace. Non hai nulla di meglio?
12. Tastiera non collegata. Premere F1 per continuare.

Un generale della Legione Straniera decide di andare a controllare un fortino in mezzo al deserto. Appena arrivato lo accoglie il capitano che è al comando del forte.
- Ben arrivato signor generale! Abbiamo in forza 150 legionari che presidiano questo avamposto.
- Molto bene signor capitano... vorrei ispezionare il forte.. dopodiché vorrei che mi fosse assegnato un alloggio perché ho intenzione di rimanere qui due mesi per vedere come procedono gli addestramenti.
Come ordinato il capitano accompagna il generale ad ispezionare il forte.
Passano in un lungo corridoio...
- Signor generale, quella porta alla sua destra è la porta delle cucine.
Il generale apre la porta, si affaccia ed esclama soddisfatto:
- Benissimo... un ordine ed una pulizia mai viste... complimenti!
- La stanza successiva è l'aula mensa!
- Bene... bene! Anche qui tu tto in ordine!
- Quest'altra stanza sulla sinistra è la sala ricreazione...
Il generale apre la porta e vede alcuni legionari che giocano a biliardo e altri che leggono delle riviste. Prosegue il giro di ispezione, ma il generale nota che il capitano non gli ha dato notizie su di una porta stranamente chiusa...
- Capitano! Questo giro di ispezione mi ha soddisfatto in pieno! Però mi deve levare una curiosità... lei ha saltato una porta... non mi ha detto cosa c'era...
- Vede generale... è un discorso imbarazzante... quella è la porta che da alle stalle dove c'è la CAMMELLA... sa com'è io ho qui 150 legionari che devono passare diversi mesi in completa solitudine... allora per tenere alto il morale delle truppe...
Il generale ammiccando:
- Capisco benissimo capitano! Se è per tenere alto il morale delle truppe...
Passa un mese e anche il generale comincia a sentire l'astinenza da sesso! Va dal capitano ed in confidenza gli fa:
- Senta capitano.. verrò subito al sodo... io sono qui da un mese e i miei bisogni si fanno sentire... non potrei avere le chiavi della CAMMELLA?
- Ma certo signor generale... la capisco perfettamente! Ecco a lei le chiavi!
Il generale va nella famosa stanza e ne esce venti minuti dopo con aria molto rilassata tirandosi su la lampo dei calzoni. Il capitano lo vede e gli fa:
- Ma come signor generale? Solo 20 MINUTI?
- Perché solo 20 minuti? I legionari quanto ci mettono?
- Beh... il villaggio più vicino è a un'ora di cammella... un'ora per andare... un'altra per tornare...

Tra due amiche:
- Tuo marito è sempre geloso senza motivo?
- No!
- Non è più geloso??
- Si lo è sempre. Ma adesso almeno ha dei buoni motivi per esserlo!


In tempo di guerra c'è una umile famiglia di contadini in provincia di Treviso che dopo una giornata di duro lavoro si riunisce a tavola per la cena. Il capofamiglia sta per aprire una bottiglia di vino quando uno squadrone di nazisti irrompe nell'umile dimora abbattendo la porta...
- GESTAPO!!!
- No grassie... ghe pensi mi! G'ho 'l cavatapi!

 ATTENTATO DINAMITARDO ALLA CENTRALE DELL'ENEL
La polizia brancola nel buio

- La sapete la differenza fra una supposta e un cocomero?
- No!
- PROVATE, PROVATE...


GRAVE INCIDENTE D'AUTO: PERDE IL BRACCIO DESTRO
La polizia indaga sul sinistro

Dal diario dell'avvenente passeggera di una nave da crociera:
- Lunedì: magnifica giornata, la nave è splendida, ho conosciuto il comandante.
- Martedì: il comamdante mi ha sorriso.
- Mercoledì: il comandante mi fa la corte.
- Giovedì: la corte del comandante si fa sempre più serrata.
- Venerdì: il comandante dice che se non sarò sua farà certamente colare a picco la nave.
- Sabato: ho salvato la vita di milleottocento persone.


Il cumenda col suo Ferrarino è lì che viaggia ad una buona media, su una strada provinciale.
Ad un tratto scorge una persona sul ciglio della strada che sta facendo l'autostop: è un contadino che porta con sé una mucca.
- Dov'è che deve andare buonuomo?
- Io devo da anda' in paese! Che me lo dai 'no strappo?
- Certo agricolo! Sali pure... però ho l'impressione che il ruminante dovremo lasciarlo qui!
- Tu nun te sta' a preoccupa', vai che la mucca ce segue!
- Ma l'è proprio sicuro?
- Oh fregate! Vai tranquillo!
Il contadino sale ed il cumenda parte. Mette la prima e va piano piano. Vede che la mucca lo segue e così comincia ad aumentare il passo... venti, trenta chilometri orari.
La mucca lo segue fedelmente al trotto e lui si decide a schiacciare sull'acceleratore... cinquanta, cento, centocinquanta chilometri all'ora.
La mucca gli galoppa dietro praticamente incollata al posteriore della Ferrari, è la sua ombra!
Il cumenda si sente decisamente umiliato a sapere che una mucca può seguirlo a quelle velocità, così si decide a spremere la macchina 180, 200, 220, 250 chilometri orari. Guarda nello specchietto e vede che la mucca ha tirato fuori la lingua.
- Ah finalmente, sono riuscito a farla stancare!
- Non è possibile! - replica il contadino.
- Come no? Ha tirato fuori la lingua!
- Ma ndo' ce l'ha? A sinistra o a destra?
- A sinistra, perché?
- Allora scansate che te deve sorpassa'!!!


Un ragazzo entra in farmacia e chiede al farmacista un preservativo.
Il giovane è piuttosto fiero di sé e comincia a raccontare:
Stasera voglio un profilattico speciale, vede, sto con questa ragazza da un pò di tempo, ma lei è ancora vergine. Stasera vado a casa sua a cenare con lei e i suoi. Poi, i genitori andranno a letto e allora sono sicuro che arriveremo subito al fatto!

Allora, signore, va bene questo.
Ne vuole uno solo?
No, me ne dia una dozzina, una volta che lei avrà provato il piacere con uno come me, non vorrà più lasciarmi. Chissà quante volte lo faremo!!!
Il giovane paga i profilattici e esce. Quella sera si ritrova a casa della sua ragazza e prima di mettersi a tavola per mangiare il giovane richiede di fare la benedizione sul pasto e comincia a pregare molto ferventemente, e continua a pregare per molto tempo.
Dopo un po' la ragazza gli rifila un calcio alla gamba e gli dice:

Non sapevo che fossi cosi religioso!
E io non sapevo che tuo padre fosse farmacista!!!!


Due massaie davanti alla lavatrice, a casa di una delle due, mentre la padrona di casa carica il cestello, l'altra chiede:
- Ma Cesira, tu, in confidenza... l'hai mai provato l'orgasmo?
- Ah, Delia, non mi stressare! Che io mi trovo bene col Dash!


Un ragazzo va a confessarsi:
- Hai commesso peccati di carne figliolo?
- Si padre!
- E con chi?
- Con una ragazza del paese... ma devo proprio nominarla? Sa padre... non mi sembra corretto!
- Guarda figliolo, me lo devi proprio dire... altrimenti come posso assolverti?
- Padre... non posso... la prego mi aiuti lei...
- Scommetto che sei stato con quella svergognata della figlia del postino!
- No padre, non è lei...
- Allora è senz'altro quella poco di buono della figlia del lattaio...
- No padre, non è nessuna delle due, comunque lasci stare, ora devo andare... e grazie per le informazioni!


Due amici si rincontrano dopo diversi anni.
1 - Heila come va come non va etc. etc. etc.
2 - Ahh, ciao benissimo, veramente bene ora che sono rimasto vedovo..
1 - Vedovo? Che culo! cosi adesso te la spassi ehh...
2 - Macché culo: ognuno è artefice della propria fortuna; non dirlo in giro, ma sono stato io...
1 - Tu? e se ti pescano?
2 - Nessun problema, ho usato un metodo impossibile a scoprirsi...
1 - Spiega spiega, come si deve fare?
2 - Ecco: tu stasera vai a casa, e quando vai a letto, ti fai una bella scopata, di quelle ricche; domani sera ne fai 2, dopodomani 3, e vai avanti così aumentando di una al giorno: in breve tempo, vedrai che tua moglie si esurisce e schiatta.
1 – Vabbè, se tu dici che funziona, provo.
Passano una quindicina di giorni ed il vedovo va a far visita all'amico...
Lo trova seduto su una poltrona del salotto, con 2 cuscini dietro la schiena, magro e smunto, pallido, pelle ed ossa, con la coperta sulle gambe, mentre si sente dalla cucina la moglie tutta allegra che, mentre lava i piatti, canta, a mezza voce, tutta allegra.
2 - Heila, ciao, come va?
1 - Bene, sta andando bene..
2 - E per il "progetto", hai provato?
1 - Si, ho provato, e sta andando avanti bene, la senti quella là? Lei canta, non immagina nemmeno che sta per morire..


Ad un ricevimento di gran gala le mogli stanno parlando tra di loro.
L'argomento della discussione cade sugli hobby dei mariti:
- Mio marito ha la passione degli acquari ....
- Il mio invece studia cinese .
- Il mio è numismatico ....
- Il mio è SIFILITICO .
Si ode un grido del marito dal fondo della sala:
- FILATELICO, Maria !!!!


Secondo una nota statistica, di tutti gli uomini che praticano sesso:
- il 10% degli uomini lo fa in piedi
- il 20% lo fa stando sotto
- il 40% lo fa stando sopra
- il 300% lo fa sapere a tutti gli amici.

Cosa fanno gli uomini italiani dopo aver fatto l'amore?
Il 5% si gira dall'altra parte e dorme.
Il 9% si alza e va in cucina a bere. Il 15% fuma una sigaretta.
E il restante 71%?
Si alza, si veste e torna a casa dalla moglie.


Un marito entrando in camera da letto con aspirina e bicchiere d'acqua:
"Cara, tieni, ti ho portato queste per il tuo mal di testa".
La moglie: "Ma io non ho mal di testa!".
Marito: "A-ah, Fregata!".


L'emicrania è l'anticoncezionale più diffuso ed economico.


Un uomo di ottant'anni entra in una farmacia e chiede al commesso:
- Mi da una confezione di preservativi?
Il commesso chiede:
- Come li vuole?
E il vecchio:
- CON LE STANGHETTE


Tra Prostitute:
-"Cosa hai chiesto a Babbo Natale quest' anno?"
-"100 mila, come tutti gli altri!"


Una ragazza entra in un sexyshop:
-"Vorrei quel vibratore verde, quello bianco e quello rosso"; la
commessa risponde:
-"Guardi per quello bianco e quello verde non c'è problema...ma
l'estintore serve a noi!!".


Due signori si incontrano in piazza, uno dice all'altro:
-"Come ti chiami?" e l'altro:
"Gustavo Dandolo, e tu?"
-"Godevo prendendolo"

SIATE COME LA PICCOLA SUPPOSTA CHE QUANDO E' CHIAMATA A COMPIERE
 IL SUO DOVERE LO FA FINO IN FONDO E SENZA MAI GUARDARE IN FACCIA
 NESSUNO.SI  METTE SUBITO IN CAMMINO CERCANDO UMILMENTE LA PROPIA STRADA.E SE QUALCUNO LE SI PARA DAVANTI DICENDOLE CON PRESUNZIONE ED ARROGANZA:"LEI NON SA CHI
SONO IO"-INTIMAMENTE SA GIA' CHE NON PUO' ESSERE ALTRO CHE UNO STRONZO.."

Una coppia andò in vacanza su un lago in cui si poteva pescare.
Lui amava pescare all'alba e lei adorava la lettura.
Una mattina lui tornò dopo alcune ore di pesca e decise di sdraiarsi
e schiacciare un pisolino.
Benché il lago non le fosse familiare, lei decise di uscire in
barca. Remò un po', ancorò la barca e ricominciò a leggere il suo libro.
Dopo un po' apparve una guardia nella sua barca.
Richiamò la donna e le disse:
-Buongiorno, signora... cosa sta facendo?
Leggo! - rispose lei, pensando che eraevidente.
Si trova in un'area di divieto di pesca!
Ma non sto pescando! Non lo vede?
Sì, però ha con sé tutto l'occorrente. Dovrà seguirmi e la dovrò multare!
Se lo fa, la denuncio per violenza carnale! - disse la donna indignata.
Ma... ma se non l'ho neanche toccata!
Sì... però hacon sé tutto l'occorrente...
Morale: Non discutere mai con donne che sanno leggere.

Un uomo sta guidando su una tortuosa e stretta strada di montagna.
Una donna guida sulla stessa strada ma in senso inverso.
Nel momento in cui si incrociano, la donna apre il finestrino
dell' auto e grida: - Maialeee!!!
L' uomo, immediatamente, apre il proprio finestrino e risponde: - Puttana!!!
Ognuno di loro continua per la propria strada e, appena l'uomo gira il
tornante successivo va a sbattere contro un grosso maiale al centro
della strada. Morale: Se solo gli uomini stesseroad ASCOLTARE...

Un giorno tre amici partirono per una escursione, e all'improvviso si

trovarono davanti a un grande torrente impetuoso. Dovevano
assolutamente passare dall'altra parte ma non avevano nessun'idea di come
attraversarlo.
Uno dei tre si mise allora a pregare:
- Ti prego, mio Dio, dammi la
forza di attraversare il torrente! EPUF!
Dio gli donò due braccia robuste e due gambe potenti così che fu
capace di attraversare il torrente a nuoto  in due ore, ma per due
volte fu sul punto di annegare.
Vedendo ciò, il secondo amico anche lui pregò Dio:
- Ti Prego, Signore, dammi la forza... e i mezzi per attraversare il torrente!
EPUF! Dio gli diede una scialuppa e
dei remi con cui poté attraversare il torrente in un'ora, ma per due volte fu
sul punto di capovolgersi.
Il terzo compagno, forte delle esperienze degli altri due, decise anche lui
 di rivolgersi a Dio:
- Ti prego, o Dio, dammi la forza, i mezzi... e l'intelligenza per attraversare il torrente!
EPUF! Dio lo tramutò in donna. Lei verificò la cartina, camminò per circa 200
metri a monte e traversò il ponte.

SUPERMAN

(Il marito torna a casa alle 7 del mattino e trova la moglie sveglia che lo
aspetta)
- Abbiamo fatto le ore piccole, Superman?
- Sai amore, ieri c'era l'incontro d'affari con i Giapponesi...
- ..e avete discusso fino alle 7 del mattino, Superman?
- Fammi finire amore, dopo aver concluso vittoriosamente l'affare
alle 11 di sera, li abbiamo invitati a cena...
- ..ed è durata fino alle 7 del mattino questa cena, Superman?
- No amore, abbiamo cenato per un paio d'ore ma poi, visto che erano
 ospiti li abbiamo portati in un locale a farli divertire un po'.
- Sì, Superman, mai i locali chiudono alle 3 massimo alle 3 e mezza. Sono le
7!
- Amore non mi fai mai finire, dopo abbiamo pensato di fargli vedere
la città by night.
- Fino alle 7 del mattino, Superman ?!?
- No amore, ma abbiamo incontrato delle prostitute e alcuni volevano
divertirsi. Se dicevamo di no, avrebbero potuto cambiare idea.
- Quanto tempo sono stati con le prostitute, Superman? Tutta la notte?
- No amore, dopo li abbiamo accompagnati all'aeroporto: il loro aereo
partiva alle 6.
- Va bene, Superman. Ma all'aeroporto dovevate essere un'ora prima.
Tra le 5 e le 7 c'è una bella differenza!
- Amore dopo siamo andati al bar a fare colazione e poi è iniziato il
 traffico del mattino. Perciò ho fatto tardi. E tu perchè mi chiami
Superman?
- Perchè solo tu e Superman mettete le mutande sopra i pantaloni.


Un tuareg è felice possessore di un giovane e forte cammello, di cui è particolarmente fiero per le doti di velocità e resistenza. Però questo suo cammello ha un unico difetto... quando vede qualche cammella perde subito la testa e si imbizzarrisce, le corre dietro. Il tuareg decide malvolentieri di far castrare il cammello, però, essendogli molto
affezionato, vuole trovare un metodo indolore per eseguire tale operazione.
Gira così per tutto il Nord Africa finché, dopo due settimane di ricerche, trova nella casbah di una piccola città, una botteguccia in cui nota questo cartello: "CASTRAZIONE INDOLORE DI CAMMELLI"... finalmente!
Entra dentro e fa al titolare:
- Salam, io sarei venuto qui per vedere come avviene questa castrazione indolore...
- Lei è fortunato! Io devo "operare" un cammello proprio ora, venga pure a vedere!
Condotto il tuareg nella stalla, il tipo raccoglie da terra due grosse pietre, tenendole una per mano. Poi si avvicina al posteriore del cammello, apre le braccia alla massima estensione e con violenza schiaccia le palle del cammello tra le due pietre. Il cammello, per il dolore, emette un verso terrificante e cade svenuto lateralmente colle quattro zampe irrigidite...
Il tuareg inorridito:
- Ma come??? Non aveva detto che era indolore?
- Certo... BASTA NON SCHIACCIARSI I POLLICI!!!


Un carabiniere viene ricoverato all'ospedale militare del Celio di Roma perché accusa dei forti dolori intestinali. All'ora di cena gli portano in corsia un vassoio con del brodo vegetale che però lui rifiuta di mangiare.
L'indomani mattina il medico di turno fa il suo giro di visite e dopo aver esaminato il carabiniere gli diagnostica una acuta forma di stitichezza per la quale decide di prescrivergli un clistere da mille millilitri.
Il clistere ha l'effetto desiderato e già dopo un paio di giorni il carabiniere può riprendere regolare servizio. Un collega gli da il bentornato:
- Allora, come è andata al Celio?
- Bene! Comunque ti do una dritta... semmai dovessi essere ricoverato lì, vedi di mangiarti il brodo sennò il giorno dopo te lo infilano su per il cxxx!!!

All'aeroporto di Milano Malpensa, in una lunga fila di check-in di un volo Milano - New York, durante l'attesa, un passeggero nota una persona, con uniforme da pilota e con il tipico bastone bianco usato dai non-vedenti, che entra nella cabina di pilotaggio.
Piuttosto stupito, il passeggero si guarda intorno quando vede un'altro pilota, apparentemente cieco, salire a bordo. Alché, preoccupato, si dirige verso una hostess della compagnia aerea e domanda:
- Scusi signorina, ma chi sono quei due ciechi vestiti da piloti?
La hostess lo tranquillizza assicurandogli che, seppure ciechi, si tratta dei due più grandi piloti italiani che esistono, e che con le moderne tecnologie a disposizione, anche un cieco può pilotare un aereo.
La notizia si sparge rapidamente tra gli altri passeggeri, i quali, preoccupatissimi, si imbarcano.
L'aereo si allinea e comincia la lunga corsa per il decollo, ma dopo svariati chilometri l'aereo non si alza e continua ad accelerare.
La pista sta quasi terminando ed i passeggeri, in preda al panico, cominciano a gridare sempre più forte quando, ad un metro dalla fine della pista, il velivolo finalmente si alza da terra.
I passeggeri tirano un sospiro di sollievo e, nella cabina di pilotaggio, il pilota commenta con il copilota:
- Il giorno che non strillano siamo fottuti...


Un tizio fa ad un amico:
- Hanno rapito mia suocera!
- Accidenti! - fa l'amico - E cosa è successo? Hanno chiesto dei soldi?
- Si - dice lui - 500 mila euro!
- E allora?
- Glieli ho dati, ma sono preoccupato...
- Perché?
- Ne vogliono ancora!
- Altrimenti?
- Altrimenti me la riportano...


Nella foresta un coniglietto gira tutto nervoso perche' deve fare un
bisognino urgente (non liquido!). Arriva un leone e il coniglietto chiede un
posto dove poterla fare. Allora il leone gli dice: - Vai sempre dritto. Alla
prima quercia a destra, poi sempre dritto e poi a sinistra. Li' c'e' una
grossa buca dove tutti la fanno! Allora il coniglietto corre e arrivato alla
buca si sfoga! Arriva un gorilla grossissimo e anche lui si sfoga. Guarda il
coniglietto e dice: - Perdi il pelo? E il coniglietto: - No! E il gorilla: -
Allora vieni qui che ho dimenticato la carta igienica!

Un tizio va dal medico per sapere i risultati delle analisi, il medico gli fa:
- Si accomodi e si rilassi, che le devo dare una notizia così così e una proprio brutta!
- Oddio mio dottore... che cosa mi è successo? Va bene, mi dica prima quella così così, che intanto mi preparo...
- Dunque dalle analisi risulta in modo inconfutabile che lei ha solo 24 ore di vita...
- O Gesù Santissimo! E questa sarebbe la notizia così così? E quella brutta qual è?
- Che mi sono scordato di dirglielo ieri...


Una donna aveva tre figlie, il giorno del loro matrimonio chiese ad ognuna di loro di scrivere a casa per raccontarle come andava la loro vita sessuale.
La prima scrisse due giorni dopo il matrimonio.
La lettera arrivò con un solo messaggio: "Nescafè".
La mamma, inizialmente confusa, notò una pubblicita del Nescafè su un giornale.
La pubblicità diceva: "Soddisfazione fino all'ultima goccia". E così la madre fu felice.
Poi si sposò la seconda figlia e dopo una settimana scrisse una lettera a casa.
C'era un solo messaggio, questo diceva: "Benson & Hedges".
La madre cercò la pubblicita delle sigarette Benson & Hedges, e trovò: "Extra long, King size".
E di nuovo la madre fu felice.
Dopo che la terza figlia si sposò, la mamma era ansiosa di ricevere un messaggio dalla sua figliola.
Ci vollero quattro settimane prima che il messaggio arrivasse. Il messaggio diceva semplicemente: "British Airways".
La madre si preoccupò.
Guardò freneticamente il giornale cercando la pubblicita della linea aerea. Finalmente la trovò e svenne.
Diceva: "Tre volte al giorno, sette giorni la settimana, in tutte le direzioni!".


Un uomo ha avuto una sola grande passione nella sua vita: il gioco del golf. E' arrivato a sessant'anni ed i suoi occhi cominciano a fare cilecca.
Non volendo assolutamente abbandonare il suo sport preferito, decide di andare a fare una visita dall'oculista. Il dottore dopo una attenta visita:
- Mi dispiace, per la sua vista non c'è niente che si possa fare. Però conosco un vecchietto di novantaquattro anni che ha una vista perfetta... ci vede come un'aquila!
- E questo che cosa c'entra con la mia di vista?
- Beh, potresti portare questo vecchietto con te a giocare a golf, così lui vedrebbe dove va a finire la pallina!
- Ha ragione! Mi dia il numero di questo vecchietto!
Il giocatore si mette d'accordo con il nonnetto e lo va a prendere una domenica mattina. Vanno alla prima buca, il giocatore posiziona la pallina, tira e manda la pallina a quasi centocinquanta metri. Poi chiede al vecchio:
- Allora... hai visto il mio tiro?
- Certo che l'ho visto!
- E hai visto dove è andata la pallina?
- Certo!
- E dove?
- Non me lo ricordo...


Un uomo è particolarmente appassionato di pesca e va a pescare tutte le domeniche mattina ormai da molti anni. Una domenica esce all'alba però fa molto freddo ed in più piove, allora decide di tornare a casa prima. Una volta a casa, entra in camera da letto senza accendere la luce per non svegliare la moglie, si spoglia in silenzio e si sdraia accanto alla moglie. La moglie fa:
- Sei tu?
- Si cara, c'è un tempo terribile fuori!
- Già... e pensa che quello stronzo di mio marito è andato pure a pescare...


Una coppia sta festeggiando le nozze d'argento e contemporaneamente anche i 60 anni di vita.
Durante la celebrazione appare una fata e dice alla coppia:
"come premio per la vostra fedelda di 25 anni, vorrei concedervi un desiderio a testa".
La moglie entusiasta esclama "voglio  fare un viaggio attorno al mondo con mio marito" e subito dopo che la fata ha dato
un tocco con la bacchetta magica, appaiono i biglietti aerei e i voucher per gli alberghi.
Il marito ci pensa un attimo poi rivolto alla moglie: "questo clima è molto
romantico, ma questa chance c'è solo una volta nella vita, quindi scusami
cara, ma il mio desiderio è di avere una  moglie di 30 anni più giovane di
me".
La moglie rimane scioccata, ma  desiderio è desiderio, quindi la fata lo
accontenta, da un colpo di bacchetta e zac l'uomo diventa  un
novantenne!!!!!!!!!!!!

Morale: tutti gli uomini sono bastardi, ma le fate
sono femmine !


LA PUBBLICITA' VUOLE FARCI CREDERE CHE...
-----------------------------------------  

-E' sempre bel tempo.

- Siamo tutti ricchi, belli e giovani.

- La famiglia italiana media è costituita dal padre che non
raggiunge i 30 anni, la madre ha 20 anni e i figli hanno solo
10 anni in meno di loro, ovviamente tutti sani e bellissimi.
- Lei fa la mantenuta, infatti è sempre a casa che sforna torte
e biscotti, innaffia le piante oppure si mette in perizoma e si
lascia fotografare sul balcone dai vicini e quando ha il ciclo
si arrampica sugli alberi oppure si butta col paracadute.
- Lui ovviamente è un super manager, lavora 2 ore al giorno, va
in ufficio in elicottero, e prende sui 10 mila euro al mese per
poter mantenere il casolare di campagna, la moglie e i cinque
figli.

- I figli miracolosamente non litigano mai, vanno bene a scuola,
sono ubbidienti e l'unica cosa che chiedono è la loro merendina
preferita e l'unica disgrazia che potranno mai combinare è una
macchia di cioccolata sulla maglietta (ma a quella ci pensa
la nonna).

- Si fa sesso ogni giorno in ogni angolo della casa.

- Ci si può innamorare nel bel mezzo di un incendio che sta
devastando un quartiere.

- Se la tua auto monta un tetto apribile è probabile che un
caccia ti si accosti a testa in giù.

- Vieri sa cos'è l'ADSL.

- Quando ti ammali, se prendi una medicina ti passerà tutto in
30 secondi.

- I tuoi colleghi di lavoro sono tutti fotomodelli/e al di sotto
dei 30 anni - Il capo non ti dice niente se ti becca col walkman o se fai
disegnini in riunione.

- Se ti metti a ballare il tango in mezzo alla strada non ti
prendono per schizofrenica.

- Quando fai una passeggiata ti può capitare di incontrare Antonio
Banderas o Sean Connery.

- Se non hai voglia di cucinare, tuo marito e i tuoi figli si
accontentano benissimo di una scatoletta di carne gelatinosa e ti
ringraziano pure.

- Se fai il postino trombi come un coniglio.

- Quando è ora di cena tutta la famiglia si riunisce e fa una danza
rituale con un camaleonte.

- Quando litighi col tuo ragazzo, fuori dalla porta ce n'è un altro
pronto a consolarti.

- Le donne semplicemente adorano avere il ciclo e ti raccontano tutte
contente com'è bello avere mezzo metro di cotone in mezzo alle gambe.

- I neonati non sporcano mai i pannolini e la prima cosa che imparano
è cambiarsi da soli. Se pisciano, pisciano una strana acqua blu...

- Del Piero ha confidenza con gli uccelli (no, forse questa è vera...)

- Non c'è mai traffico e tutte le strade passano per vallate stupende
dove ci sei solo tu!

- Gli animali non fanno cacca.

- Tua nonna fa yoga, ginnastica artistica, ti porta ai concerti, ti
dà il numero di telefono del cantante e corre a portarti i vestiti
perché tu, povera nipotina, hai voluto fare il bagno nuda.

- Giochi a basket e sei contento di stare a perdere tanto pensi
alla tua macchina nuova. Che è una Fiat...

- Tu vai in giro e tutti ti ringraziano per aver fatto la spesa.


Le Mogli
 - Se il tuo cane sta abbaiando alla porta sul retro e tua moglie
 sta urlando a quella di fronte, chi fai entrare prima?
 - Il cane ovviamente: starà zitto una volta dentro.

 Non ho parlato a mia moglie per 18 mesi: non mi andava di
 interromperla.

 Gli scienziati hanno scoperto un cibo che diminuisce del 90% la
 spinta sessuale delle donne: si chiama "torta nuziale".

 Al principio, Dio creò il mondo e si riposò.
 Poi Dio creò l'uomo e si riposò. Poi Dio creò la donna. Da allora,
 né Dio né l'uomo si sono più riposati.

 Perché gli uomini muoiono prima delle loro mogli? Perché lo
 vogliono.

 - Papà è vero? Ho sentito che in certi paesi in Africa un uomo non
 conosce la propria moglie finché non la sposa?
 - Succede in tutti i paesi, figliolo.

 Un uomo mette un annuncio nella sezione "cuori solitari" del
 giornale: "Cercasi moglie". Il giorno dopo riceve centinaia di
 lettere che dicono "Puoi avere la mia".

 Il modo migliore per ricordarsi il compleanno di tua moglie è
 dimenticarselo una volta.


O: Buongiorno.
C: Devo intestarmi il telefonino, come devo fare?
O: Se mi manda la documentazione via fax la effettuo io personalmente.
Mi mandi tutto via fax al numero xxx...
C: Giuvino', se mi dicite addo' stà 'sta VIA FAX v'a port'io a mano!
---
O.: Ma lei ha il contratto oppure un cellulare ricaricabile?
C.: Ma, io, veramente ho quello con la batteria.
---
C.: Per disinnescare la segreteria come devo fare?
O.: Chiami gli artificieri!
C.: Mi dà il numero?
---
C.: Se prendo il telefono di un mio amico, poi posso fare il passaggio di proprietà?
---
C.: Ma lei è sicura che non mi hanno inclonato il telefono?
---
O.: Buongiorno, servizio clienti.
C.: Buondì, io ho il Nokia 6150, volevo sapere se potevo mettere il vibratore!
---
C.: Buongiorno, ho lo STARTREK della MOTOROIL (Startak della Motorola, ovviamente)


LA VERA PARABOLA DELLA VITA

 Il Primo giorno, Dio creò la Mucca e disse: "Dovrai andare nei campi con
 il Contadino, soffrire tutto il giorno sotto il Sole, figliare in
continuazione
 e farti spremere tutto il Latte possibile: ti concedo un'aspettativa di
vita di 60 anni".
 La Mucca rispose: "Una vita così disgraziata me la vuoi far vivere per 60
anni?
 Guarda, 20 vanno benissimo, tieniti pure gli altri 40". E così fu.

 Il Secondo giorno, Dio creò il Cane e disse: "Dovrai sedere tutto il
giorno
 dietro l'ingresso della Casa dell'uomo, abbaiando a chiunque si avvicini.
 Ti assegno un'aspettativa di vita di 20 anni".
 Il Cane replicò: "20 anni a rompermi le palle e a romperle agli altri?
 Guarda, 10 sono più che sufficienti, tieniti pure gli altri". E così fu.

 Il Terzo giorno, Dio creò la Scimmia e disse: "Dovrai divertire la gente,
 fare il pagliaccio ed assumere le espressioni più idiote per farla ridere.
 Vivrai 20 anni". La scimmia obiettò: "20 anni a fare il cretino?
 Mi associo al cane e te ne restituisco 10". E così fu.

 Infine, Dio creò l'Uomo e disse: "Tu non lavorerai, non farai altro che
 mangiare, dormire, trombare e divertirti come un matto. Ti assegno 20 anni
 di vita". E l'Uomo, implorante: "Come, 20 anni ...
 solo 20 anni di questo Bengodi? Senti, ho saputo che la Mucca ti ha
 restituito 40 anni, il Cane 10 e la Scimmia altri 10,
 sommati ai miei 20 farebbero 80, dalli tutti a me!". E così fu.

 Ecco perché per i primi 20 anni della nostra vita non facciamo altro che
 mangiare, dormire, giocare, trombare, godercela e non fare un cazzo,
 per i successivi 40 lavoriamo come bestie per mantenere la famiglia,
 per gli ulteriori 10 facciamo i cretini per far divertire i nipotini
 e gli ultimi 10 li passiamo rompendo le palle a tutti.
 


Gesù, durante un comizio, disse:
x2+4x+7
Uno dei suoi discepoli chiese, in maniera molto umile:
"Signore, perdoni la nostra ignoranza, ma non abbiamo capito!"
E Lui rispose:
"Vi ho detto una parabola!"


Risposta automatica telefonica di un famoso Istituto Psichiatrico.

 Grazie per aver chiamato l'Istituto Psichiatrico di Salute Mentale:

 ...Se e' ossessivo-compulsivo prema ripetutamente - fino allo spasmo -
 il tasto 1.

 ...Se  e' affetto da personalita` multipla prema i tasti 2, 3, 4, 5 e 6.

 ...Se  e' paranoico La informiamo che sappiamo gia` chi è Lei, cosa fa
 nella vita e cosa vuole da noi, quindi rimanga in linea finche`  non
 rintracciamo la Sua chiamata.

 ...Se soffre di allucinazioni prema il tasto 7 del grande telefono rosa
 che Lei e soltanto Lei vede alla Sua destra.

 ...Se  e' schizofrenico chieda gentilmente al Suo amico immaginario di
 premere per Lei il tasto 8.

 ...Se soffre di depressione non importa quale tasto prema, tanto non
 c'e' niente da fare: il Suo e' un caso disperato e non ha cura.

 ...Se soffre di amnesie prema in rapida sequenza i tasti 2, 7, 5, 3, 9,
 5, 7, 5, 1, 6, 4, 9 e ripeta a voce alta, nell'ordine che segue, il Suo
 nome, cognome, numero di telefono di casa e del cellulare, indirizzo
 e-mail, numero di conto corrente, codice bancomat, data di nascita, luogo di
 nascita, stato civile e cognome da nubile di Sua nonna.

 ...Se soffre di indecisione, lasci il messaggio prima, dopo o durante il Bip.

 ...Se soffre di amnesie temporanee di breve durata prema 0.
 ...Se soffre di amnesie temporanee di breve durata prema 0.
 ...Se soffre di amnesie temporanee di breve durata prema 0.

 ...Se soffre di avarizia ossessiva Le comunichiamo che questa chiamata
 ha un costo di circa 500 Euro al minuto.

 ...Se soffre di bassa autostima rimanga in attesa: tutti i nostri
 operatori al momento sono impegnati a rispondere a persone molto piu'
 importanti di lei.

 ...Se e' uno degli italiani che ha votato Berlusconi alle ultime
 elezioni, riagganci: qui curiamo i matti, non i coglioni

By N.


CENERENTOLA

Cenerentola ora ha 75 anni, e si trova agli sgoccioli di una vita passata felicemente assieme a suo marito, il Principe Azzurro, che è morto da pochi anni. Passa le sue giornate nel terrazzo di casa sua, seduta su una sedia a dondolo, osservando il mondo con il suo gattone Bob sulle ginocchia,felice.
Una bella sera, da dentro a una nuvola scende all'improvviso la Fata Turchina. 
Cenerentola le domanda: - Cara Fata Madrina!! Dopo tanti anni ti rivedo!! Cosa ci fai qui?
E la Fata risponde: - Cenerentola, dall'ultima volta che ti ho vista hai vissuto una vita esemplare. C'è qualcosa che io potrei fare per te? Qualche desiderio che ti potrei concedere?
Cenerentola è confusa, allegra e arrossendo dall'emozione, dopo aver pensato per un po' mormora: - Mi piacerebbe essere immensamente ricca. 
In un istante la sua vecchia sedia a dondolo diventa d'oro massiccio.
Cenerentola è impressionata. Il suo fedele gatto Bob si spaventa e si allontana dalla sedia. 
Cenerentola grida: - Grazie Fata Turchina!
La Fata allora dice: - Non è niente, te lo meriti! Cosa ti piacerebbe come secondo desiderio?
Cenerentola china il capo, osserva le impronte che il tempo ha lasciato nel suo corpo, e dice: - Mi piacerebbe essere giovane e bella di nuovo.
Quasi contemporaneamente, lei si ritrova la sua bellezza giovanile. Cenerentola comincia allora a sentire cose che ormai non ricordava quasi più: passione, ardore, ecc.
Allora la Fata le dice: - Ti resta un ultimo desiderio. Che cosa vuoi?
Cenerentola osserva il suo povero micione spaventato e dice: - Vorrei che tu trasformassi il mio fedele Bob in un bellissimo giovanotto.
Magicamente, Bob si trasforma in un magnifico uomo, così bello che le rondini non possono evitare di fermare il loro volo per fermarsi ad ammirarlo.
La Fata Madrina dice: - Auguri, Cenerentola. Goditi la tua nuova vita.
E parte veloce come una scintilla.
Durante qualche magico istante, Cenerentola e Bob si guardano con tenerezza.
Poi Bob le si avvicina, la prende tra le sue possenti braccia e le mormora teneramente nell'orecchio: Scommetto che sei pentita di avermi castrato!


Sistema di Identificazione della Microsoft (notizia dal New York Times)
Per tutti quelli che hanno programmi Microsoft senza regolare licenza e usano Internet.... La Microsoft sa chi siete. Il sistema Microsoft scopre chi siete. Il programma e ben nascosto all'interno dei Tools Microsoft, ma il trucco e stato svelato da un ex dipendente. Segui le istruzioni e rimani sbalordito dal risultato!

1) Dal Menu di Avvio/Programmi/Accessori/Calcolatrice
2) Sulla Calcolatrice cliccare Visualizza/Scientifica
3) Digitare 12237792
4) Ora cliccare sull'opzione Hex (esadecimale), in alto a sinistra e scoprite la vostra identificazione!


INDOVINELLO

Soluzione in fondo alla pagina (ma non guardarla subito!)

Ti trovi al volante della tua auto e circoli ad una velocità
costante.
Alla tua destra c'è un precipizio. Alla tua sinistra un camion
dei pompieri che viaggia esattamente alla tua stessa velocità.
Davanti a te corre un maiale visibilmente più grande della
tua macchina.
Davanti al maiale corre un uccello grande quanto il maiale
che, ovviamente, corre alla stessa velocità del maiale.
Dietro di te, invece, segue un elicottero che vola raso terra.
Gli ultimi due, sono due cavalli che trainano un calesse,
anch'essi alla tua stessa velocità.

ED ORA RISPONDIMI:
Che fai per fermarti?
>
>
>
Non curiosare, pensa!!!
>
>


> SOLUZIONE:
>
>
>
> SCENDI DALLA GIOSTRA, e vai a lavorare che è ora.


Un camionista vede lungo la strada un omino verde con una striscia nera che piange, si ferma e chiede cosa non va:
- Sono verde, vengo del pianeta Venere, sono ricchione e ho fame! Risponde il piccolo straniero.
- Beh, ti posso dare un pezzo del mio panino, ma è tutto quello che posso fare per te...
Gli da il panino e se ne va.

Due chilometri più avanti, il camionista vede un omino rosso con una striscia nera, che piange, si ferma e chiede cosa non va:
- Sono rosso, vengo del pianeta Marte, sono ricchione e ho sete! Risponde il piccolo straniero.
- Beh, ti posso dare una lattina di Coca, ma è tutto quello che posso fare per te...
Gli dà la lattina e se ne va.

Tre chilometri più avanti, il camionista vede un omino nero con una striscia rossa che fa gesti strani.
Il camionista si ferma e chiede:
- Allora piccolo ricchione da quale pianeta vieni?
Il piccolo risponde:
- Favorisca i documenti, per favore...


Una biondina stupenda telefona al suo fidanzato al lavoro:
"Amore... sto facendo un puzzle, peró non riesco proprio a comporlo ...ogni pezzo assomiglia all'altro..uffa!!!"
Il fidanzato immagina il visetto imbronciato e tenero della sua ragazza e le dice:"Hai forse un esempio del risultato?"
Come é fatto questo puzzle?"
La biondina:"Ma sì... sulla scatola c 'é la figura di un gallo, un grosso gallo rosso... ma non ci riesco!!!"
Il fidanzato dolcemente replica: "Va bene amore... non prendertela! Questa sera proviamo assieme a farlo."
La sera i due si trovano, lui guarda lei, poi guarda la scatola e cala un gelido silenzio.
"Amore, adesso rimettiamo insieme i cornflakes nella scatola e non ci pensiamo piú... va bene?!"


Qui di seguito è riportata la procedura di ritiro contante dallo sportello bancomat....

PROCEDURA MASCHILE
1. Avvicinarsi con l'autovettura al bancomat.
2. Abbassare il finestrino.
3. Inserire la carta nel bancomat e digitare il PIN.
4. Digitare l'importo desiderato.
5. Ritirare la carta, il contante e la ricevuta.
6. Richiudere il finestrino.
7. Ripartire.

PROCEDURA FEMMINILE
1. Avvicinarsi con l'autovettura al bancomat.
2. Fare retromarcia fino ad allineare il finestrino al bancomat.
3. Riavviare il motore che nel frattempo si e' spento.
4. Abbassare il finestrino.
5. Trovare la borsetta e svuotare tutto il contenuto sul sedile passeggeri per trovare la carta.
6. Localizzare la trousse e controllare il trucco sullo specchietto retrovisore.
7. Provare ad inserire la carta nel bancomat.
8. Aprire lo sportello per facilitare l'accesso al bancomat a causa dell'eccessiva distanza dall'auto.
9. Inserire la carta.
10. Reinserire la carta nel verso giusto.
11. Risvuotare la borsetta per cercare l'agenda con il PIN scritto sul retro della pagina di copertina.
12. Digitare il PIN.
13. Premere Cancel e digitare il PIN corretto.
14. Digitare l'importo desiderato.
15. Ricontrollare il trucco nello specchietto retrovisore.
16. Ritirare il contante e la ricevuta.
17. Svuotare ancora la borsetta per trovare il portafogli e riporci il contante.
18. Riporre la ricevuta insieme al blocchetto degli assegni.
19. Ricontrollare il trucco ancora una volta.
20. Ripartire e percorrere 2 metri.
21. Fare retromarcia fino al bancomat.
22. Ritirare la carta.
23. Risvuotare la borsa, trovare il portafogli e collocare la carta nell'apposito comparto.
24. Ricontrollare il trucco.
25. Riavviare il motore che nel frattempo si è spento.
26. Guidare per 5 o 6 chilometri.
27. Togliere il freno a mano.

By N.


Brevissimo corso maschilista su come si inviano i messaggi e-mail (e su come si selezionano i destinatari dalla rubrica).

In due versioni.

Per gli uomini:
1. Andare in Outlook/Netscape/Notes e fare clic su "Nuovo messaggio".
2. Scrivere il testo.
3. Fare clic sulla casella "A:" e selezionare i destinatari.
4. Fare clic sulla casella "CC:" e selezionare i destinatari in copia.
5. Fare clic su "Invia".

Per le donne:
1. Chiedere alla collega com'è fatta l'icona di Outlook/> Netscape/Notes.
2. Trovare la stessa icona sul desktop e fare doppio clic su di essa.
3. Rifare doppio clic, stavolta più veloce e vedrete che si apre...
4. Selezionare "Nuovo messaggio". In alto a sinistra... un po' più a sinistra... un po' più in alto... sì eccolo.
5. Bastava un clic solo, stavolta, ma comunque si è aperto un nuovo messaggio: chiudete il secondo che tanto non serve.
6. Iniziate scrivendo il testo del messaggio. E' come una macchina da scrivere, basta usare i tasti sulla tastiera.
7. Adesso riscrivetelo tutto anziché nella casella dell'oggetto in quella più grande sottostante.
8. Mettete un oggetto significativo. No, "Messaggio" non va bene, qualcosa di più significativo.
9. Adesso fate clic sul pulsante "A:"
10. No, non era il pulsante con la croce in alto a destra. Quello chiude il messaggio. Ripartite dal punto 4.
11. Dato l'elenco di destinatari scegliete CON MOLTA ATTENZIONE i nomi di quelli a cui volete inviare il Messaggio: Se un nome compare nella casella "A:" vuol dire che riceverà il messaggio. Se non compare, no. E' semplice.
12. Aggiungete anche i destinatari in copia, con lo stesso criterio usato al punto 11. Un destinatario in copia riceverà lo stesso messaggio...
13. Fate clic su Invia.
14. Se avete un modem da accendere è ora di farlo. In genere emetterà una serie di suoni strani. Non spegnetelo e non cercate di sintonizzarlo meglio: ha un solo canale e trasmette solo quello!
15. Quando segnala che il messaggio è stato inviato andate su "Posta inviata".
16. L'ultimo messaggio inviato è in cima alla lista. Doppio clic per aprirlo.
17. Dall'elenco dei destinatari identificate tutti quelli a cui avete mandato il messaggio e in realtà non avreste voluto.
18. Inviate una mail di scuse a tutti questi seguendo la stessa procedura a partire dal punto 4.

P.S. Anche se ci sono alcune eccezione per le donne.....

By N.


C'era una volta un uomo che, in gioventù, manifestò il desiderio di diventare un grande scrittore. Quando gli fu chiesto di specificare cosa volesse dire "grande scrittore", disse: - Voglio scrivere cose che tutto il mondo leggerà, cose alle quali il lettore reagirà ad un livello realmente emotivo, cose che faranno gridare, urlare, ululare di dolore e di rabbia! Quell'uomo ora lavora alla Microsoft e scrive i messaggi di errore.


CONSUMO DI ALCOOL. 
CAUSE, EFFETTI SECONDARI E POSSIBILI SOLUZIONI.


1.Sintomo: Piedi freddi e umidi.>
Causa: Hai afferrato il bicchiere secondo un angolo di presa non corretto.
Soluzione: Gira il bicchiere fino a che la parte aperta rimanga verso l'alto.

2.Sintomo: Piedi caldi e bagnati.
Causa: Ti sei pisciato addosso.
Soluzione: Vai ad asciugarti nel bagno più vicino.

3.Sintomo: La parete di fronte è piena di luci.
Causa: Sei caduto di schiena.
Soluzione: Posiziona il tuo corpo a 90° rispetto al pavimento.

4.Sintomo: La bocca è piena di cenere di sigarette.
Causa: Sei caduto con la faccia in un portacenere.
Soluzione: Sputa tutto e sciacquati la bocca con un buon gintonic.

5.Sintomo: Il pavimento è torbido e sbiadito.
Causa: Stai guardando attraverso il bicchiere vuoto.
Soluzione: Riempi il bicchiere con un buon gintonic.

6.Sintomo: Il pavimento si sta movendo.
Causa: Ti stanno trascinando per terra.
Soluzione: Domanda per lo meno dove ti stanno portando.

7.Sintomo: Il riflesso della tua faccia ti guarda con insistenza dall'acqua.
Causa: Hai la testa nel cesso e stai cercando di vomitare.
Soluzione: Metti il dito (in gola).

8.Sintomo: Senti che la gente parla producendo un misterioso eco.
Causa: Stai tenendo il bicchiere sull'orecchio.
Soluzione: Smettila di fare il pagliaccio.

9.Sintomo: La discoteca si muove molto, la gente è vestita di bianco e la musica è molto ripetitiva.
Causa: Sei in ambulanza.
Soluzione: Non ti muovere: possibile coma etilico o congestione alcolica.

10.Sintomo: Tuo padre è molto strano e tutti i tuoi fratelli ti guardano con curiosità.
Causa: Hai sbagliato casa.
Soluzione: Domanda se per caso sanno dove abiti.

11.Sintomo: Un enorme fuoco di luce ti acceca la vista.
Causa: Sei per strada sbronzo...ed è già giorno.
Soluzione: Cappuccio, cornetto e una buona dormita.

IMPORTANTE
Non tenere per te queste informazioni: mandale a un amico, ti saprà ringraziare nei venerdì di fuoco


Moglie 1.0

L'anno scorso ho upgradato il mio programma da Fidanzata 7.0 a Moglie 1.0, e ho notato che il nuovo programma ha iniziato inaspettatamente un processo di produzione bambini che prende un sacco di spazio e riduce drasticamente le risorse di sistema. Naturalmente sulla brochure del programma tutto questo non era menzionato. Come se non bastasse, Moglie 1.0 si autoinstalla in tutti gli altri programmi, e si lancia da solo al momento dell'inizializzazione del sistema.Alcuni vecchi programmi come Pokerino serale 6.3, Bevuta con gli Amici 2.5 e Domenica allo Stadio 5.0 non funzionano più, inchiodando il sistema non appena vengono lanciati. A quanto pare non riesco neppure a tenere Moglie 1.0 in background mentre tento di lanciare i miei programmi preferiti. Avevo pensato di tornare a Fidanzata 7.0, ma non riesco a fare funzionare il programma di disinstallazione.
Potete aiutarmi?                    Cliente Disperato.

Supporto tecnico a Cliente disperato

Caro Cliente Disperato, il tuo è un problema comune a molti utenti è dovuto principalmente a un errore d'interpretazione. Molti upgradano da Fidanzata 7.0 a Moglie 1.0 con l'idea che Moglie 1.0 sia un programma di utility. In realtà, Moglie 1.0 è un vero e proprio sistema operativo, programmato dal suo inventore per governare tutte le altre applicazioni. E' praticamente impossibile rimuovere, cancellare o disinstallare Moglie 1.0 e tornare a Fidanzata 7.0; alcuni file nascosti rimarrebbero, infatti, nel sistema, facendo in modo che Fidanzata 7.0 emuli perfettamente Moglie 1.0. Alcuni hanno tentato di installare Fidanzata 8.0 o Moglie 2.0, ma si sono ritrovati con problemi ancora maggiori (confronta il manuale alla voce "Messaggio di errore: alimenti e assegni familiari"). Non ti resta che tenere Moglie 1.0 e far fronte alla situazione.Avendo installato anch'io Moglie 1.0, posso suggerirti di leggere l'intera sezione che riguarda i Problemi Generali di Coppia (PGC).Il segreto è di assumersi sempre e comunque la responsabilità per qualsiasi problema si presenti, a prescindere dalla causa che lo provochi. La miglior cosa da fare è lanciare dalla shell la routine C:\SCUSE.COM (è residente in memoria alta). In ogni caso, evita di abusare del comando Escape, altrimenti dovrai lanciare il comando Scuse prima ancora che il sistema riparta. Le cose andranno benissimo finchè ti prenderai la colpa di tutti i PGC. Moglie 1.0 è un programma ottimo, ma molto pesante; farai meglio ad acquistare del software addizionale per migliorarne le prestazioni.Abbiamo trovato buoni riscontri con Gioelleria 8.5 e con ShopOnLine5.0 Non installare MAI, per nessun motivo, Segretaria&Minigonna 3.3. Quest'ultimo è un programma non supportato da Moglie 1.0; non solo, può mettere in crash con danni irreparabili il sistema operativo, riparabili solo con Avvocati 6.3, programma costosissimo del tutto incomprensibile.


Il mouse del computer viene tradotto in diverse lingue, 'souris' in francese, 'raton' in spagnolo, 'maus' in tedesco. In italiano il mouse è rimasto mouse. Non lo sapevano gli americani della IBM quando hanno tradotto un manuale d'istruzioni.

"Le palle dei topi sono da oggi disponibili come parti di ricambio. Se il vostro topo ha difficoltà a funzionare correttamente, o funziona a scatti, è possibile che esso abbia bisogno di una palla di ricambio. A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, è sempre consigliabile che essa sia eseguita da un personale esperto. Prima di procedere, determinare di che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare ciò basta esaminare la sua parte inferiore. Le palle dei topi americani sono normalmente più grandi e più dure di quelle dei topi d'oltreoceano. La procedura di rimozione di una palla varia a seconda della marca del topo. La protezione delle palle dei topi d'oltreoceano può essere semplicemente fatta saltare via con un fermacarte, sulla protezione dei topi americani deve essere prima esercitata una rotazione in senso orario o antiorario. Normalmente le palle dei topi non si caricano di elettricità statica, ma è comunque meglio trattarle con cautela, così da evitare scariche impreviste. Una volta completata la sostituzione, il topo può essere utilizzato immediatamente. Si raccomanda al personale esperto di portare costantemente con sé un paio di palle di riserva, così da garantire la massima soddisfazione dei clienti. Nel caso in cui le palle di ricambio scarseggino, è possibile inviarne richiesta alla distribuzione centrale utilizzando i seguenti codici ..."


Un matematico non prendeva mai l'aereo perché aveva trovato troppo alta la probabilità che su un aereo ci fosse una bomba.
Un giorno un collega se lo trova accanto su un aereo; stupito gli chiede come mai aveva cambiato idea.
-Ho calcolato la probabilità che su un aereo ci siano due bombe: è praticamente nulla. - dice indicando una strana valigetta che tiene stretta tra le mani


Ti accorgi di essere schiavo di Internet, quando...
- ti alzi alle 3 del mattino per andare in bagno e prima di arrivarci ti fermi per vedere se sono arrivati dei messaggi per te...
- ti fai fare un tatuaggio che dice "questo corpo si vede meglio utilizzando Internet Explorer 4.x o superiore"...
- chiami i tuoi figli: Eudora, Mozilla, Opera...
- quando spegni il modem, ti prende un senso di vuoto, come quando lasci la tua ragazza...
- per tutto il viaggio in aereo hai tenuto il tuo portatile sulle ginocchia e il tuo bambino nello scomparto superiore...
- decidi di frequentare l'università per due o tre anni in più, solo per avere accesso gratuitamente ad Internet...
- quando qualcuno ti dice di avere  un modem 28800, gli ridi in faccia...
- incominci ad usare le "faccine" anche nella posta normale...
- ti si è rotto l'hard disk. Non ti sei connesso per più di due ore. Incominci ad avere le convulsioni. Prendi il telefono, componi il numero del tuo provider e cerchi di dialogare con il modem a fischi... e magari ci riesci...
- ti ritrovi a digitare .com dopo ogni punto
- quando vai in bagno, dici che vai a fare un download...
- quando ti presenti a qualcuno non dai il tuo nome ma il tuo UserId...
- tutti i tuoi amici hanno una @ nei loro nomi...
- il tuo gatto ha una sua "home page"...
- non chiami più tua madre... lei non ha un modem o l'e-mail...
- controlli la tua posta, ma un messaggio dice che non si sono nuovi messaggi... così la controlli di nuovo...
- la tua bolletta non arriva più in busta, ma in un pacco...
- quando devi prendere un taxi per tornare a casa dai come indirizzo: "http://www.viagaribaldi.45/"
- quando devi sorridere, inclini la testa di 90 gradi...


Tipico delle donne.....
LEI: Se morissi all'improvviso, ti risposeresti?
LUI: Ma che dici, tesoro? Certo che no!
LEI: No? Perché no? Non sei contento di essere sposato?
LUI: Beh, si... che c'entra...!?
LEI: C'entra! Tu voi dirmi che non ti risposeresti perché non apprezzi il matrimonio?
LUI: - silenzio avvilito -
LEI: E' così, vero? Tu non apprezzi il matrimonio! Allora non capisco perché mi hai sposata. Vuoi dirmi che è stato un errore?
LUI: Va bene, va bene, ok, mi risposerei, se ti può fare piacere...
LEI (con aria triste): Ah, ti risposeresti...
LUI: Beh, SI! Non parlavamo di questo?
LEI: E tu dormiresti con lei nel nostro letto?
LUI: E dove vuoi che la faccia dormire?
LEI: (con aria sempre più triste) E rimpiazzeresti le mie foto con le sue?
LUI: Penso di sì... certo...
LEI: (con aria terribilmente rabbuiata) E le lasceresti guidare la mia macchina ?!
LUI: Beh, no, lei non ha la patente...
LEI: - silenzio -
LUI: Oh cacchio!!


NOI INFORMATICI!!!!!

Un giovane ingegnere decide finalmente di prendersi una vacanza nel Mar dei Caraibi. Purtroppo però, un giorno la nave affonda e l`uomo si ritrova su di un`isola deserta.
Nessuna persona, nessun riferimento, niente di niente, solo banane e noci di cocco.
Dopo circa quattro mesi, mentre è disteso sulla spiaggia, stanco e disperato, vede una canoa, con a bordo la più bella e sensuale donna che abbia mai visto in vita sua, che sta remando verso di lui. Incredulo, l`ingegnere le chiede da dove arrivi e come abbia fatto ad arrivare fino a lì. - Vengo dall`altra parte dell`isola - risponde lei - e sono arrivata sull`isola dopo che la mia nave ha fatto naufragio.
- Sei stata veramente fortunata ad avere con te una barca - risponde l`ingegnere.
- Oh... questa? - replica la donna - l`ho fatta con materiali che ho trovato sull`isola: i remi sono i rami dell`albero della gomma, ho intrecciato la parte inferiore con i rami delle palme, ed i lati e la chiglia li ho fatti da un albero di eucalipto.
- Ma... ma è impossibile - balbetta lui - non avevi attrezzi a disposizione.
- Oh, quello non era un problema. Dall`altra parte dell`isola c`è un insolito strato di roccia alluvionale. Ho scoperto che dandogli fuoco e portandolo ad una certa temperatura, si trasforma in duttile ferro forgiabile. Ho usato quello per costruire gli attrezzi, e gli attrezzi per procurarmi il materiale per la barca.
Il ragazzo è sbalordito.
- Remiamo fino al mio posto - dice la donna. Così, dopo pochi minuti, attraccano ad un piccolo molo e, con fare da marinaio esperto, la donna lega la barca con una corda di canapa intrecciata, mentre l`ingegnere a momenti non cade in acqua dallo stupore. Infatti, oltre al molo, di fronte a lui c`è un sentiero in pietra che porta ad un delizioso bungalow dipinto in blu e bianco.
Una volta entrati, la donna dice con malizia: - Non è molto, ma io la chiamo casa. Perché non ci sediamo e prendiamo un drink?
- Oh no, grazie - risponde stizzito - non ne posso assolutamente più di altro latte di cocco!
- Ma non è cocco. Ho un alambicco! Cosa ne dici di una pina-colada?
Provando a nascondere il sempre maggiore stupore, ed imbarazzo, l`uomo accetta di buon grado. Quindi iniziano a parlare, ed una volta che si sono raccontati le loro storie la donna annuncia provocante: - Sto andando a mettermi qualcosa di più comodo. Perché non vai di là a
farti una doccia ed a raderti? C`è un rasoio nell armadietto.
Senza fare altre domande, l`uomo si reca nel bagno, dove oltre ad una doccia, trova anche il rasoio, fatto con un manico in osso e due superfici smerigliate tenute insieme e funzionanti grazie ad un qualche meccanismo.
- Questa donna e incredibile, meravigliosa. Chissa quale sarà la prossima sorpresa?
Quando ritorna, la donna è stesa sul letto, e non indossa nient`altro che dei fiori strategicamente posizionati, mentre nella stanza si spande il
profumo delle gardenie. Lei lo invita a sederle accanto.
- Dimmi - inizia lei avvicinandosi all ingegnere - siamo stati qui fuori per molto tempo. Tu sei stato solo, io sono stata sola. Sono sicura che
c`è qualcosa che vorresti fare adesso, e che non hai potuto fare per tutti questi mesi. Adesso puoi... - ed una luce brilla nei suoi occhi.
L`ingegnere non può credere a quello che sta sentendo. Il suo cuore comincia a battere forte, si sente veramente fortunato.
- Vuoi... vuoi dire che... dopo tutto questo tempo... vuoi dire... che posso realmente... controllare le mie e-mail da qui???


"Maresciallo, per fare un po' di spazio posso bruciare le pratiche vecchie?".
"Splendida idea, appuntato, ma prima faccia una fotocopia!".

Un uomo entra senza saperlo in un bar frequentato esclusivamente da gay e dopo essersene accorto si avvicina per ordinare qualcosa al banco e il barista gli chiede: 
- Un vermut chinato? 
L'uomo risponde: 
- No! Una Coca Cola in piedi e contro il muro...