Windows 9x/Me
I suggerimenti sono stati presi da riviste di informatica, da newsletters o da siti web
perciò ogni diritto rimane al legittimo proprietario.

Installazione Rete per Windows95/98
http://www.fis.unipr.it/lca/pc/test/install95.html

Trucchi per Windows 9x, Windows XP: scarica qui

File host
http://www.mvps.org/winhelp2002/hosts.htm
Windows Vista = C:\WINDOWS\SYSTEM32\DRIVERS\ETC
Windows XP = C:\WINDOWS\SYSTEM32\DRIVERS\ETC
Windows 2K = C:\WINNT\SYSTEM32\DRIVERS\ETC
Win 98/ME = C:\WINDOWS

HostWall
Il progetto blocco HOSTS nasce dalla sempre maggior richiesta di blocchi per programmi che dialogano all'esterno, non che di pubblicità e siti poco affidabili...
Esiste un file su Windows che può essere usato per bloccare i banner provenienti dai server che vogliono spiarvi.
Quando vedete un banner della Double-Click il banner non proviene dal sito che state visitando, ma dai server della Double-Click.
Il trucco è costringere il vostro computer a non contattare i server della Double-Click facendogli credere che l'IP di questi sia 127.0.0.1, o meglio, fargli contattare 127.0.0.1 al posto dei server pubblicitari.
Ok, un po' di teoria.
Quando inserite un indirizzo nel browser la prima cosa che il vostro computer farà è cercare l'indirizzo IP equivalente. L'indirizzo IP di un sito è sempre un gruppo di quattro numeri che vanno da 0 a 255 separati da punti. Uno dei motivi è che è più facile ricordare un nome che una sequenza di numeri.
Windows usa un programma, Winsock, per gestire le richieste di accesso ad Internet dei vari software. Ogni qualvolta inserite il nome di un dominio questi, per velocizzare le operazioni, va a controllare sul file 'Hosts' (C:\Windows\Hosts in Win9x e C:\WinNT\System32\drivers\etc\Hosts in WinNT2000\XP\Vista\Win7) se questo ha un equivalente indirizzo IP memorizzato. Se sì vi porterà direttamente lì, altrimenti si collegherà al vostro ISP e chiederà a lui qual'è l'equivalente IP del dominio da voi richiesto.
L'idea è di far credere al computer che tutti questi server abbiano un solo IP cioè 127.0.0.1 che corrisponde al vostro computer. In altre parole direte ai software spyware che la pubblicità che cercano è sul vostro computer (l'IP 127.0.0.1 è sempre l'indirizzo del vostro computer). Non trovandola ci rinuncerà e voi avrete risparmiato risorse mentre le varie compagnie di marketing non sapranno mai del vostro passaggio.
Ecco come si fa:
Usando NotePad o un qualunque altro editor di testo create un file chiamato 'Hosts' (senza virgolette e senza estensioni) e scrivete l'IP del localhost (127.0.0.1) seguito dal nome del server che volete bloccato separati da due spazi.
Ad esempio:
127.0.0.1 ads.doubleclick.net
127.0.0.1 www.ads1.aureate.com
Per Windows 7 per poter salvare il file hosts bisogna cambiare le proprietà del file prima di modificarlo.
Selezionare il file /Pulsante destro/proprietà/sicurezza/modifica/selezionare il nome utente e spuntare tutto tranne autorizzazioni speciali.
Confermare.
Per chi non conoscesse ancora il progetto HostWall 1.0 disponibile qui
http://footballpessite.forumcommunity.net/?t=34095812
http://www.tv-sat.org/tutto-dreambox/showthread.php?t=14876
Non fa altro che sostituire il tuo file HOSTS con uno completo di indirizzi nocivi e quindi dal tuo browser non potrai accedere involontariamente su questi siti se verrai reindirizzato o ci finisci per caso, il file hosts blocca l'accesso a qualsiasi indirizzo abbia in lista è una protezione passiva utilizzata da molti antispyware compreso spybot "dal quale proviene la lista aggiornata".
Quindi prendiamo come partenza questo programmino, almeno si ha molti blocchi "pubblicitari" già pronti...
poi possiamo continuare a "aggiungere altri"... importante aggiungere dopo che si è usato il programma, visto che HostWall sostituisce il file e quindi tutte le modifiche fatte andrebbero perse...
Un'altra strada si può prendere seguendo gli aggiornamenti (anche scaricando il loro file hosts) da questo ottimo sito: Blocking Unwanted Parasites with a Hosts File (http://www.mvps.org/winhelp2002/hosts.htm)
Ora veniamo a quelli che possono servire per l'uso quotidiano:
Per bloccare le pubblicità in MSN (molto comodo):
127.0.0.1 localhost rad.msn.com
Per bloccare l'attivazione dei prodotti Adobe:
127.0.0.1 activate.adobe.com

Windows 7/Vista/XP   = C:\WINDOWS\SYSTEM32\DRIVERS\ETC
Windows 2K = C:\WINNT\SYSTEM32\DRIVERS\ETC

The actual location is defined by the following Registry key:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters\DataBasePath

Spegnere il computer con un semplice doppio click
Aprite il Notepad e scrivete:
"rundll32.exe shell32.dll,SHExitWindowsEx N" (senza virgolette).
Attenzione però che la lettera "N" DEVE essere un numero:
0 per LOGOFF (standbye)
1 per SHUTDOWN (spegnimento pc)
2 per REBOOT (riavvio pc)
4 per FORCE
8 per POWEROFF
Salvate il file con estensione .bat eil gioco è fatto.
Metodo alternativo
Sul desktop selezionate "Crea nuovo collegamento". Fate un collegamento al file "rundll.exe" che si trova in c:\windows, poi aprite le sue proprietà e scrivete al collegamento del file questo: "c:\windows\rundll.exe user.exe,exitwindows"

Un altro sistema per eliminare index.dat
Piattaforme : Windows 98
Ecco un altro sistema per eliminare il famoso file index.dat, eludendo la protezione di Windows (unico inconveniente la totale perdita dei file temporanei).
1) Con esplora risorse individuare la cartella Impostazioni locali/Temporary Internet Files
2) Trascinare la suddetta cartella sul Desktop
3) Riavviare il PC (Windows creerà di nuvo detta cartella, però di soli 34 kb e senza alcuna traccia dei vostri siti visitati)
4) Eliminare semplicemente la cartella sul desktop

Nascondere le periferiche in Risorse del computer
Piattaforme : Windows 2000 Windows 2003 Windows 95 Windows 98 Windows ME Windows NT Windows Xp
Premete Start -> Esegui... e digitate regedit.
Fate sempre molta attenziona mentre maneggiate il registro di sistema!
Cercate la seguente chiave:
HKEY_CURRENT_USER -> Software -> Microsoft -> Windows -> CurrentVersion -> Policies -> Explorer
Create o modificate il valore DWORD chiamato NoDrives e assegnategli 0 per vedere tutte le periferiche. Per nascondere una determinata periferica utilizzate i valori sottostanti. Ad esempio per nascondere la periferica F: assegnate a NoDrives il valore 32. Se invece volete nascondere sia la periferica F: che la A: utilizzate il valore 33 (A+F).
A: 1
B: 2
C: 4
D: 8
E: 16
F: 32
G: 64
H: 128
I: 256
J: 512
K: 1024
L: 2048
M: 4096
N: 8192
O: 16384
P: 32768
Q: 65536
R: 131072
S: 262144
T: 524288
U: 1048576
V: 2097152
W: 4194304
X: 8388608
Y: 16777216
Z: 33554432
TUTTI: 67108863

Nascondere i profili degli utenti
Piattaforme : Windows 98 Windows ME
Se avete impostato il vostro sistema in maniera multiutente, è possibile nascondere la pagina contenente tutti i profili degli utenti per impedire eventuali accessi di malintenzionati.
Premete Start -> Esegui... e digitate regedit.
Fate sempre molta attenzione mentre utilizzare il registro di sistema! La redazione non si assuma nessuna responsabilità per l'errato uso di queste informazioni.
Cercate le seguenti chiavi:
HKEY_CURRENT_USER -> Software -> Microsoft -> Windows -> CurrentVersion -> Policies -> System
e
HKEY_LOCAL_MACHINE -> Software -> Microsoft -> Windows -> CurrentVersion -> Policies -> System
In entrambe le chiavi aggiungete o modificate il valore DWORD chiamato NoProfilePage e impostatelo a 1 per restringere l'accesso alla pagina dei profili. Impostando il valore a 0 si ripristinano le impostazioni iniziali.
Può essere necessario riavviare il sistema perchè i cambiamenti abbiano effetto.

HOW TO: Rimuovere manualmente Windows 2000 e ripristinare Windows 95 o Windows 98
Sommario
In questo articolo viene descritto come rimuovere un aggiornamento a Windows 2000 e ripristinare Microsoft Windows 95 o Microsoft Windows 98.
NOTA: le procedure illustrate di seguito non rappresentano un metodo di recupero dell'installazione di Windows 95 o 98. Questa procedura richiede la reinstallazione di Windows 95 o Windows 98 e di tutti i programmi.
I seguenti argomenti sono presenti nella sezione "Informazioni" del presente articolo: • Il file system è FAT/FAT32 o NTFS? Se è NTFS, vedere la sezione "Rimozione delle unità NTFS".
• Per salvare i file, vedere la sezione "Ridenominazione delle cartelle".
• Se Windows è installato nella cartella Windows, vedere la sezione "Ridenominazione delle cartelle".
• È stato eseguito il backup di tutti i file. Vedere la sezione "Rimozione dei file di Windows 2000".
• Per liberare lo spazio necessario per l'installazione di Windows 95 o Windows 98, vedere la sezione "Come liberare spazio su disco".
Se è stato eseguito il backup di tutti i dati prima di installare Windows 2000 o se non è necessario salvare dati, è possibile riformattare il disco rigido del computer e reinstallare Windows 95 o Windows 98. Per riformattare il disco rigido, vedere la sezione "Rimozione delle unità NTFS" di questo articolo.
AVVISO: durante la formattazione del disco tutti i file e i dati vengono eliminati. Formattare il disco solo dopo avere eseguito il backup dei file che si desidera mantenere.
Identificazione del file system utilizzato
1. a. Fare doppio clic su Risorse del computer sul desktop.
b. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco desiderato, quindi scegliere Proprietà.
c. Cercare la voce File system.
NOTA: se sul disco viene utilizzato il file system NTFS, le opzioni disponibili per ripristinare Windows 95 o Windows 98 sono limitate. Questi sistemi operativi infatti non sono in grado di leggere o riconoscere NTFS, pertanto non è possibile convertire il disco in modo che utilizzi i file system FAT o FAT32. Sul disco di avvio utilizzato e sull'unità in cui si desidera installare Windows 95 o Windows 98 non è possibile utilizzare NTFS.
Microsoft non supporta soluzioni di terze parti per la conversione di NTFS al file system FAT o FAT32.
Se sull'unità viene utilizzato il file system FAT, è possibile installare qualsiasi sistema operativo. Se viene utilizzato il file system FAT32, è possibile installare Windows 95 OSR2 (OEM Service Release 2) o versioni successive.
2. Controllare la quantità di spazio disponibile sul disco. Controllare la documentazione di Windows 95 o Windows 98 per determinare la quantità di spazio su disco necessaria.
3. Creare o individuare un disco di avvio di Windows che contenga i driver dell'unità CD-ROM in modo che sia possibile accedere a tale unità del computer.
NOTA: se non si riesce ad accedere all'unità CD-ROM, potrebbe essere necessario copiare i file di installazione di Windows 95 o Windows 98 sul disco rigido locale. Questa operazione richiede ulteriore spazio su disco.
4. Avviare il computer utilizzando il disco di ripristino di Windows 98 o Windows 95. Verificare che sia possibile leggere l'unità CD-ROM ed eseguire il comando sys c: dal prompt dei comandi.
NOTA: questo comando consente di trasferire i file di avvio all'unità C e di copiare il settore di avvio. Dopo l'esecuzione di questo comando, non è più possibile avviare Windows 2000.
Ridenominazione delle cartelle
Se si installa Windows 95 o Windows 98 nella stessa unità di Windows 2000, sarà necessario ridenominare le cartelle indicate di seguito per evitare possibili conflitti in Windows 95 o 98.
NOTA: se il disco rigido viene riformattato, non è necessario ridenominare le cartelle. • Cartella Programmi. Al prompt dei comandi digitare ad esempio il seguente comando:
ren c:\progra~1 c:\files.old
• Cartella Windows. Digitare, ad esempio, il seguente comando al prompt di MS-DOS:
ren c:\windows c:\windows.200
Rimozione delle unità NTFS
Per rimuovere il file system NTFS, riformattare il disco rigido in modo da utilizzare il file system FAT o FAT32.
A tale scopo, è possibile utilizzare la Console di ripristino di emergenza disponibile sul CD di Windows 2000 se il computer supporta un CD di avvio oppure utilizzare i quattro dischi di avvio di Windows 2000. La riformattazione o la ripartizione di un disco comporta l'eliminazione dei relativi dati. Assicurarsi pertanto di eseguire il backup dei dati.
Per utilizzare la Console di ripristino di emergenza per riformattare un'unità, attenersi alla seguente procedura: 1. Avviare il computer utilizzando il CD di Windows 2000 o i dischi di avvio.
2. Quando viene visualizzata la schermata introduttiva, premere F10.
3. Nella Console di ripristino di emergenza scegliere l'installazione corretta, quindi accedere al sistema utilizzando la password di amministratore.
4. Digitare map, quindi premere INVIO.
5. Prendere nota dell'unità da riformattare.
NOTA: le lettere dell'unità indicate nella Console di ripristino di emergenza possono essere diverse da quelle di Windows 2000.
6. Digitare format x: /fs:fat32, dove x corrisponde alla lettera dell'unità da formattare e FAT32 è il file system da utilizzare.
7. Digitare y per confermare la scelta. Al termine del processo di formattazione, digitare exit per riavviare il computer.
Come liberare spazio su disco
Se lo spazio su disco è insufficiente, è possibile eliminare i file riportati di seguito e svuotare le seguenti cartelle: • Svuotare tutti i Cestini di Windows 2000.
• In Microsoft Internet Explorer eliminare tutti i file temporanei Internet e cancellare quelli della Cronologia.
• Eliminare i file Pagefile.sys e Hiberfil.sys.
Rimozione dei file di Windows 2000
I seguenti file nascosti si trovano nella directory principale dell'unità utilizzata per avviare il computer, solitamente l'unità C, ovvero la prima lettera di unità disponibile per i dischi rigidi. Per rimuovere i file di sistema di Windows 2000, attenersi alla seguente procedura: 1. Avviare Esplora risorse.
2. Scegliere Opzioni cartella dal menu Visualizza.
3. Nella scheda Visualizzazione fare clic su Mostra tutti i file, quindi scegliere OK.
4. Nella cartella principale dell'unità C o dell'unità di avvio, eliminare i file seguenti: • Boot.ini
• Ntbootdd.sys
• Ntdetect.com
• NTLDR
5. Nell'unità in cui è installato Windows 2000 eliminare, se presenti, i seguenti file: • Hiberfil.sys
• Pagefile.sys
6. Eliminare, se presenti, le seguenti cartelle: • Windows
• Programmi
• Documents and Settings
Esecuzione dell'installazione di Windows 98 o Windows 95
Per eseguire l'installazione di Windows, avviare il computer dal disco di avvio di Windows 98 o da un disco di avvio contenente i driver dell'unità CD-ROM. Una volta ottenuto l'accesso all'unità CD-ROM, digitare le seguenti righe e premere INVIO dopo ognuna di esse
sys c:
x:\setup.exe
dove x è la lettera dell'unità CD-ROM. Nel CD di Windows 95 o Windows 98 dovrebbe essere presente un file Setup.txt in cui viene spiegato come eseguire l'installazione. Ulteriori istruzioni per l'installazione sono reperibili nella Guida introduttiva fornita con Windows 95 o Windows 98.

Salvataggio di tutti gli Account di accesso remoto
Per salvare le configurazioni:
Avviate REGEDIT (da Start=>Esegui)
Portatevi sulla seguente chiave:
HKEY_CURRENT_USER\RemoteAccess
Esportatela in un file di tipo .REG (da Registro..=>Esporta File..).
Per importare le configurazioni:
Basta fare doppio click sul file .REG appena creato.
Il file .REG lanciato anche su un altro pc, ricreerà gli account così come sono stati salvati

Installare Windows 98/ME dopo aver installato Windows XP
Premesso che qui si parlerà del boot di Windows XP e Millennium, tutto ciò che segue può essere valido, anche per altre combinazioni, del tipo Windows 2000 - con Windows 98 etc.
Si parte:
Di norma, si ha un' installazione esistente di XP su un Hard Disk e si vuole installare Millennium su un altro Hard Disk...
sfruttando il bootloader nativo di XP, che come è già noto, andremo in contro ad una catastrofe, in quanto , la nuova installazione non verrà riconosciuta.
Normalmente, la procedura per attivare ex-novo la voce per il nuovo SO nel bootloader é abbastanza semplice, e ve possiamo trovare ulteriori spiegazioni con una semplice ricerca sul WEB.
Il problema, nel ns. caso , riguarda l'Hard Disk nuovo.
La cosa migliore, intanto, é che all' atto dell 'installazione di Millennium si sia provveduto a staccare l' HD contenente XP e al suo posto, in posizione master, ci sia stato messo quello nuovo da preparare per l' installazione (ovviamente si può anche provvedere a un suo partizionamento, l' importante è che Millennium, venga installato nella prima partizione fisica).
La procedura, é in realtà più complessa di quanto si possa pensare, sempre a causa del fatto che ci sono di mezzo due HD e non solo due partizioni.
IMP. : formattare un floppy nuovo da XP (formattazione completa) e copiarci su NTLDR, NTDETECT.COM e BOOT.INI onde evitare spiacevoli sorprese in futuro... )
1) mettere l' HD con XP su slave e quello con Millennium su master (pena il mancato avvio del pc.)
2) avviare il PC, entrare nel bios e impostare HD1 come primo HD di boot (lasciando però la sequenza 1) floppy - 2) CD-ROM - 3) HD.
4) salvare con F10 e riavviare. Partirà XP
5) in XP copiare NTLDR - NTDETECT.COM nella root di Millennium (che da XP non sarà C: ma probabilmente F: o altro.)
6) editare il boot.ini come segue :
[boot loader]
timeout=30
default=multi(0)disk(0)rdisk(1)partition(1)\WINDOWS
[operating systems]
multi(0)disk(0)rdisk(1)partition(1)\WINDOWS="Microsoft Windows XP Professional" /fastdetect
C:\bootsect.dos="Millennium"
altrimenti, a fine lavoro, non riusciremo a far avviare Windows XP.
ma ATTENZIONE! il boot.ini originale va lasciato così come sta nella root di Windows XP !!
7) salvare il nuovo boot.ini nella root di Millennium insieme agli altri file di cui al punto 4
8) dal floppy originale di Millennium togliere tutto quello che non serve, diciamo che gli aspi non ci servono e li eliminiamo.
Sul floppy scompattare il file zip disponibile a questo indirizzo.
9) avviare il PC col floppy originale di Millennium (Imp: l'ORIGINALE di Windows Millenium) .
In fase di avvio, scegliere l'opzione senza supporto per cd-rom ed al prompt di A:\> digitare i seguenti comandi:
c: (invio)
cd c:\windows\command (invio)
copy debug.exe c:\ (invio) questo passaggio é opzionale, ma velocizza la procedura
cd\ (invio)
a:(invio)
bootsect.bat (invio)
a questo punto rispondere sempre "S" a tutte le opzioni tranne a quelle che invitano a leggere i txt ed a quella che ci chiede se usare SYS (totalmente inutile, perchè abbiamo usato il floppy originale di millennium)
alla fine ci troviamo ancora al prompt di A:\>
segue:
C: (invio)
attrib -r -h -s bootsect.dos (invio)
debug bootsect.dos (invio)
ora inserire i parametri per il debug:
L 100 2 0 1 (invio)
n bootsect.dos (invio)
rcx (invio)
200 (invio)
w (invio)
q (invio)
(il 2 nel primo parametro é la C )
10) siamo di nuovo a c:\>
copy bootsect.dos a:\ (invio)
Ctrl+alt+canc, togliere il floppy al volo a questo punto aprire il cassetto del cd-rom, infilarci il cd di XP, riavviare.
11) entrare in console di ripristino, premendo R e sarà a questo punto scopriamo che C:\windows non é più tale ma é diventato D:\windows ( )
quindi al prompt
D:\WINDOWS
digitare, dopo aver inserito il floppy su cui avevamo salvato il bootsect.dos:
copy a:\bootsect.dos d:\ (invio)
di seguito:
fixboot c: (invio)
confermare con S alla richiesta di scrivere un nuovo settore di avvio su C:
per finire : exit
togliere il CD ed al riavvio successivo , premere "canc" per accedere al BIOS e impostare HD0 (l' HD di Millennium) come HD primario (di boot) ... le altre voci è meglio restino invariate (1 per floppy, 2 per il CD-ROM, 3 per l' HD)
A questo punto, e solo a questo punto, comparirà il menù del boot-loader.
Spero di non aver tralasciato nulla.
Consigliato l'utilizzo di BOOT partition scaricabile dal sito winimage (http://www.wintricks.it/framer.php?url=http://www.winimage.com/bootpa25.zip) che si è rivelato essere un ottimo strumento per automatizzare alcune delle operazioni descritte, ed in alcuni casi, permette di sostituire la suddetta procedura. (ma non sempre).

Interessanti opzioni per il setup di Windows98
Quasi tutti noi ci siamo trovati di fronte a dover formattare il PC e reinstallare Windows98. Solitamente dopo aver formattato, richiamavamo il comando Setup dal CD di installazione e premevamo invio...
Tuttavia ci sono delle opzioni che una volta aggiunte al comando setup, attivano particolari funzioni oppure intervengono nell'operazione di installazione, modificando l'installazione del sistema operativo.
In inglese vengono chiamate switch ed eccovene un elenco:
/IS - fa in modo di non avviare lo ScanDisk
/IM - fa saltare il controllo della memoria
/ID - fa saltare il controllo dello spazio disponibile su disco
/IN - non fa avviare il modulo per l'impostazione della rete
/IQ - fa saltare il controllo dei file incrociati
/IL - con questa opzione si carica il driver del mouse Logitech e non quello standard Microsoft
/C - non fa caricare lo SmartDrive
/T:TMP - questa opzione pecifica la directory dove verranno copiati i file temporanei per l'installazione
/IE - evita la richiesta della creazione di un disco di emergenza
/IH - fa in modo di non controllare il registro di sistema
/IV - evita di visualizzare tutte le informazioni di presentazione che appaiono durante la fase d'installazione
/IW - fa saltare la visualizzazione del contratto di licenza d'uso
/NTLDR - fa saltare la diagnosi sulla presenza di un altro sistema operativo nel PC
/NM - fa saltare la procedura di verifica del processore installato.Pertanto con questa opzione e' possibile installare Windows 98 anche su sistemi che non dispongono dei requisiti specificati.
Questi comandi vanno aggiunti dopo Setup e possono essere utilizzati insieme. Es:
SETUP /IV /IW
Con questi switch si avvia l'installazione di Windows98 e si evitano di visualizzare tutte le informazioni di presentazione nonche' la visione del
contratto di licenza d'uso.

Messaggio di errore "Windows Socket Error"
All'avvio del pc compare il messaggio "Windows socket error (10048) on API bind". Il messaggio viene ripetutto più volte e alla fine termina riferendosi ad un errore di pagina non valida in ShellApi.exe. E' possibile rimuovere questo fastidioso messaggio?
Il primo messaggio deriva dall'interfaccia Winsock ("Windows socket error (10048) on API bind"), che predispone il protocollo TCP/IP e si occupa della connessione ad internet. Il messaggio indica che un certo indirizzo, composto da una combinazione di protocollo, numero di porta e indirizzo IP, viene utilizzato più volte. Winsock non può gestire questa situazione e segnala l'errore. Verificare per prima cosa che sul computer non siano in funzione due applicazioni server contemporaneamente. Questo errore infatti, si verifica, per esempio, quando si cerca di gestire contemporaneamente due applicazioni server FTP. In tal caso rimuovere  l'applicazione installata per ultima, che probabilmente è la causa dell'errore; si consideri che anche programmi di file sharing, quali Morpheus o E-Donkey, possono essere coinvolti. Se il problema non si risolve, verificare chon un buon programma di antivirus l'eventuale presenza di un virus di tipo trojan che si possa essere infiltrato nel sistema.

Come trasferire su un altro PC le impostazioni dell’interfaccia
E' possibile configurare Windows su diversi computer e fare in modo che tutti abbiano la stessa configurazione di colori e caratteri.
Ecco come procedere: Per avere su più sistemi la medesima configurazione dell’interfaccia grafica bisogna per prima cosa scegliere il PC che fungerà da base. Su questo PC si imposteranno aspetto, colori e caratteri secondo la configurazione comune desiderata.
Per fare questo, cliccate con il tasto destro sul Desktop, scegliete la voce Proprietà e la scheda Aspetto.
Qui potete scegliere i colori e i caratteri per i vari elementi dell’interfaccia di Windows. A questo punto cliccate sul pulsante Salva con nome e assegnate un nome a piacere alla combinazione da salvare. Adesso dovrete salvare la configurazione del sistema in un file.
Per questo, andate nel Registro di Sistema e selezionate la chiave
Hkey_Current_User\ControlPanel\Appearance, che contiene appunto la configurazione che avete prescelto.
Prima di fare questo, ricordatevi (è buona norma) di fare una copia del file del Registro di configurazione e attivate Esporta file del registro di configurazione. Assegnate un nome adatto al file, come ad esempio SchemaInt.
Ricordatevi che come Intervallo di esportazione, in basso, sia indicato Selezione, e che nel campo relativo compaia il percorso completo della chiave selezionata e non sia indicato (Tutto).
Questo file lo ricopierete su un dischetto. Adesso sarà possibile portare le impostazioni relative all'aspetto dell'interfaccia grafica su tutti gli altri sistemi Windows 98/Me. Vi basterà copiare il file in una cartella qualsiasi del relativo PC, selezionarlo in Esplora risorse e cliccare due volte su di esso. Confermate l'operazione nella finestra del messaggio di sicurezza che compare: la chiave verrà copiata integralmente, sostituendo quella corrispondente nel Registry di quel sistema.
Infine, richiamare anche qui la scheda relativa all’Aspetto e aprire l’elenco Combinazione: comparirà ora anche quella col nome assegnato in precedenza. Basterà attivarla, selezionandola, questa combinazione e dopo l’Ok finale il sistema avrà le impostazioni comuni desiderate. Potete ripetere l’operazione per ciascun PC.
Testato su Windows 98/ME.

Uno script per Defrag...
Uno dei problemi più comuni riguardo l'operazione di deframmentazione è il suo continuo riavvio dovuto alle applicazioni che girano in background e che, conseguentemente, scrivono sul disco provocando l'odioso messaggio:
"IL CONTENUTO DELL'UNITA' E' CAMBIATO, RIAVVIO IN CORSO".
Una possibile soluzione è far ripartire il PC in modalità provvisoria e poi rilanciare il DEFRAG...
Uno degli effetti collaterali di questa manovra è che in modalità provvisoria il PC riparte con una risoluzione di 640x480 e se le icone del nostro desktop erano così ordinatamente distribuite su di uno schermo con risoluzione superiore (800x600 o 1024x768), ce le ritroveremo tutte disordinate.
Esiste però una soluzione che salva capre e cavoli:
Aprite il Blocco Note (Notepad) e copiateci dentro queste istruzioni:
REGEDIT4
[HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Windows\
CurrentVersion\RunOnceEx]
"Flags"=dword:00000003
"Title"="Defrag at Startup"
[HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Windows\
CurrentVersion\RunOnceEx\Defrag]
"Cmd"="||DEFRAG.EXE /ALL"
poi salvate con nome "DEFRAG.REG" .
Quello che dovete fare ora è semplicissimo: fate doppio click sul file DEFRAG.REG appena creato e riavviate il PC.
Il computer ripartirà e avvierà la deframmentazione prima di caricare i programmi che le danno fastidio. Terminato il DEFRAG, potremo tranquillamente rimetterci a lavorare e gli avvii successivi saranno assolutamente normali. Attenzione: questo trucco funziona su Windows98.

Come trasferire su un altro pc le impostazioni dell’interfaccia
E' possibile configurare Windows su diversi computer e fare in modo che tutti abbiano la stessa configurazione di colori e caratteri. Ecco come procedere:
Per avere su più sistemi la medesima configurazione dell’interfaccia grafica bisogna per prima cosa scegliere il PC che fungerà da base.
Su questo PC si imposteranno aspetto, colori e caratteri secondo la configurazione comune desiderata. Per fare questo, cliccate con il tasto destro sul Desktop, scegliete la voce Proprietà e la scheda Aspetto. Qui potete scegliere i colori e i caratteri per i vari elementi dell’interfaccia di Windows.
A questo punto cliccate sul pulsante Salva con nome e assegnate un nome a piacere alla combinazione da salvare.
Adesso dovrete salvare la configurazione del sistema in un file. Per questo, andate nel Registro di Sistema e selezionate la chiave
Hkey_Current_User\ControlPanel\Appearance
che contiene appunto la configurazione che avete prescelto. Prima di fare questo, ricordatevi (è buona norma) di fare una copia del file del Registro di configurazione e attivate Esporta file del registro di configurazione. Assegnate un nome adatto al file, come ad esempio SchemaInt.
Ricordatevi che come Intervallo di esportazione, in basso, sia indicato Selezione, e che nel campo relativo compaia il percorso completo della chiave selezionata e non sia indicato (Tutto).
Questo file lo ricopierete su un dischetto. Adesso sarà possibile portare le impostazioni relative all'aspetto dell'interfaccia grafica su tutti gli altri sistemi Windows 98/Me. Vi basterà copiare il file in una cartella qualsiasi del relativo PC, selezionarlo in Esplora risorse e cliccare due volte su di esso. Confermate l'operazione nella finestra del
messaggio di sicurezza che compare: la chiave verrà copiata integralmente, sostituendo quella corrispondente nel Registry di quel sistema.
Infine, richiamare anche qui la scheda relativa all’Aspetto e aprire l’elenco Combinazione: comparirà ora anche quella col nome assegnato in precedenza.
Basterà attivarla, selezionandola, questa combinazione e dopo l’Ok finale il sistema avrà le impostazioni comuni desiderate.
Potete ripetere l’operazione per ciascun PC.

Spegnimento computer… ovvero quando il pc non vuole andare a dormire
Quello del computer che si rifiuta di spegnersi è un problema più diffuso di quanto si pensi!! Infatti, i problemi di arresto di Windows, quasi in ogni edizione, possono dipendere da tantissime ragioni.
A volerle raggruppare però, si può dire che questi problemi si manifestano principalmente in tre modi:
1. schermata nera e cursore lampeggiante,
2. visualizzazione della schermata “è ora possibile spegnere il computer”,
3. blocco del computer con la visualizzazione della schermata “spegnimento in corso”.
Tali problemi, come già detto, possono essere riconducibili a tutta una serie di ragioni: conflitto tra driver, programmi non chiusi correttamente, configurazione del BIOS sbagliata, scheda video configurata in maniera errata e altri ancora. Proviamo ad analizzare, una ad una, le varie cause.
Innanzitutto, verifichiamo la configurazione Bios e hardware. Se tali configurazioni sono a posto, evidentemente si tratta di un problema software. Per prima cosa, accertiamo che il nostro sistema sia aggiornato scaricando le patch necessarie al nostro sistema operativo dal sito http://v4.windowsupdate.microsoft.com/it/default.asp.
Il sistema è aggiornato ma, nonostante questo, il problema non è ancora risolto? Proviamo allora a fare in questo modo: tasto destro sul desktop, proprietà dello schermo e screen saver. Ora, clicchiamo sul tasto alimentazione, e andiamo sulla pagina APM dove metteremo un segno di spunta su "attiva supporto APM". Se poi il vostro sistema operativo è Windows Xp, il percorso da seguire è il seguente: tasto destro del mouse su un punto vuoto del del desktop, proprietà, scheda screensaver. Da qui poi, ciccare su ALIMENTAZIONE e, nella nuova finestra che apparirà, scegliere SOSPENSIONE dove andremo a mettere il segno di spunta su ATTIVA SOSPENSIONE. Il problema persiste? Proviamo ad entrare nel registro di sistema clicclando su START\ESEGUI e scrivendo, nell’apposita riga, REGEDIT: A questo punto, vai a HKEY_CURRENT_USER\CONTROL PANEL\DESKTOP.
Ora, bisogna creare delle nuove voci nel menù di destra: clicca col tasto destro e scegli NUOVO/STRINGA, quindi creiamo il valore Autoendtask e dai il valore 1. Crea ancora un’altra nuova voce e chiamala HungAppTimeout il cui valore deve essere, in questo caso, 1000; 2000 per WaitToKillAppTimeout. Ora proviamo a riavviare! Il pc si spegne? Se l’errore si ripete, potrebbe dipendere dalle tue applicazioni. Quindi, avviamo il computer in modalità provvisoria premendo F4 all’avvio. Proviamo ad arrestarlo per vedere se si spegne senza problemi. Se in questo caso non ci sono problemi, è chiaro che si tratta di un problema generato da Windows. Riavviamo ancora una volta il pc, clicchiamo di nuovo su START\ESEGUI e scriviamo il comando MSCONFIG e diamo invio. Si aprirà, in questo modo, l’ “Utilità di Configurazione di Sistema” dalla quale dovremo cliccare sulla scheda “GENERALE” e selezionare la voce “AVVIO SELETTIVO” togliendo il segno di spunta sull’ultima voce (cioè da CARICA ELEMENTI GRUPPO DI AVVIO). Se il problema è risolto, vuol dire che è dovuto a uno dei programmi caricati all’avvio di Windows. Adesso, per stabilire di quale programma si tratta, è necessario avviare nuovamente MSCONFIG, riabilitare la voce CARICA ELEMENTI GRUPPO DI AVVIO e andare nella scheda ESECUZIONE AUTOMATICA (o AVVIO in Windows Xp!!), e da qui deselezionare una ad una le voci dei programmi caricati all’avvio. Si tratta di un’operazione sicuramente molto lenta, ma garantisce un risultato quasi certo. Se invece si tratta di un problema di driver, occorre seguire le istruzioni seguenti:
• riavviare ancora una volta msconfig dal menù START\ESEGUI.
• Selezionare la voce di avvio selettivo e deselezionare le caselle relative ai file WIN.INI, SYSTEM.INI, AUTOEXEC.BAT E CONFIG.SYS che sono quei programmi che Windows usa per avviarsi. Se al riavvio il computer si spegne, occorrerà fare dei tentativi abilitando i file uno alla volta e quindi andando a cercare le voci che possono avere dato problemi. Ultima cosa,
per capire se si tratta di un problema dovuto ad un conflitto IRQ o ad una configurazione della scheda video non corretta, occorre andare su PANNELLO DI CONTROLLO \SISTEMA\GESTIONE PERIFERICHE. Adesso, bisogna selezionare la voce “PERIFERICHE DI SISTEMA” , cliccare due volte sulla scheda video e controllare i parametri IRQ, verificando che non ci siano conflitti. Se ce ne sono, disabilitare la voce “Usa parametri IRQ” dal bus PCI e riavviare. Un altro possibile controllo da effettuare consiste nel disabilitare l’istruzione NVRAM/ESCD da Pannello di controllo\sistema\gestione periferiche nella voce BIOS Plug and Play. Se poi queste soluzioni non hanno risolto il vostro problema, sul sito della Microsoft ci sono numerosi documenti dedicati a tali problemi e relativi ai diversi sistemi operativi. Eccovi i vari indirizzi: Windows ’95:
• Come risolvere i problemi relativi all’arresto del sistema in win95
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;145926 ).
• Come risolvere i problemi di shutdown (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;639329 ).
Windows ‘98
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;202633 ).
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;625174 ).
Windows ’98 S.E.
• Risoluzione dei problemi di arresto del sistema in Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;238096).
• Supplemento per l’arresto del sistema per Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;239887 ).
Windows 2000
Come risolvere i problemi relativi alle modalità standby e
sospensione e come arrestare il sistema in Win2000 (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;266169 ).
Windows Xp Pro e Home Edition
• Windows Xp si blocca durante l’arresto del sistema (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;307274 )
Se poi quello che vi serve è semplicemente un modo efficace e veloce per spegnere il vostro PC, ecco subito detto:
CHIUDERE VELOCEMENTE IL PC
Con questo rapido trucco potrete creare una semplice icona sul vostro desktop e chiudere così velocemente il vostro PC, senza ogni volta scegliere Start-Chiude Sessione etc etc... Per prima cosa cliccate su un punto del vostro schermo e con il tasto destro scegliete NUOVO- Collegamento. Vi apparirà una finestra e dentro scriveteci questo:
C:\WINDOWS\RUNDLL32.EXE user.exe,exitwindows
(potete fare anche un copia-incolla) Cliccate su Avanti. Vi apparirà ancora un'altra finestra con scritto dentro Rundll32.exe.
Cliccate su Fine. Se il procedimento e' stato corretto vi apparirà sul vostro desktop una piccola icona standard di Windows.
Non resta che personalizzarla: per prima cosa cliccateci sopra una volta e scegliete Rinomina. Potrete chiamarla ad esempio Exit. Poi potete addirittura cambiare icona: tasto destro, proprietà e scegliete Cambia Icona, personalizzandovela come vi pare. Ma non dimenticatevi la vera funzione di questa icona: basta cliccarci due volte ed spegnerete in un batter d'occhio il PC. Inoltre: se state lavorando a qualche documento, vi chiederà prima di salvare e poi chiudere...
ALTRO TRUCCHETTO PER SPEGNERE INVECE WINDOWS XP:
prendete il blocco note e incollateci dentro questo:
@echo off
shutdown -r –f -t 3
cls
questo serve a spegnerlo, salvate con nome (utilizzate le virgolette come da esempio) "uscita.bat" altrimenti il file verrà salvato come .txt, non utilizzate i nomi come exit perchè questo corrisponde a un comando e il sistema esegue prima i comandi suoi, quindi i nomi che volete assegnare ai batch devono essere diversi. Per riavviare il pc:
@echo off
shutdown -r
cls
e assegnate un nome tipo riavvio.bat
Per vedere le altre opzioni del comando digitate dal prompt di dos shutdown /?

Eliminare index.dat
Ecco un sistema per eliminare il famoso file index.dat, eludendo la protezione di Windows (unico inconveniente la totale perdita dei file temporanei).
1) Con esplora risorse individuare la cartella Impostazioni locali/Temporary Internet Files
2) Trascinare la suddetta cartella sul Desktop
3) Riavviare il PC (Windows creerà di nuovo detta cartella, però di soli 34 kb e senza alcuna traccia dei vostri siti visitati)
4) Eliminare semplicemente la cartella sul desktop

Impedire le modifiche alle impostazioni dello schermo
Aprire il registry ed andare alla voce: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies
Qui bisogna creare una nuova sottochiave che chiameremo System (sul menu: Modifica>Nuovo>Chiave)
All'interno di System creare il nuovo valore DWORD NoDispcPL e dare valore 1.
Dopo aver riavviato, ogni tentativo di accesso alle impostazioni del desktop sarà impedito

Salvataggio di tutti gli Account di accesso remoto Windows 9x-Me
Per salvare le configurazioni:
Avviate REGEDIT (da Start=>Esegui)
Portatevi sulla seguente chiave:
HKEY_CURRENT_USER\RemoteAccess
Esportatela in un file di tipo .REG (da Registro..=>Esporta File..).
Per importare le configurazioni:
Basta fare doppio click sul file .REG appena creato.
Il file .REG lanciato anche su un altro pc, ricreerà gli account così come sono stati salvati.

Inibire l'esecuzione dei programmi non standard
E' possibile inibire l'esecuzione dei programmi in cui non compaiono le icone sul desktop e nel menu avvio (ovvero tutti quei programmi definiti "non standard"). Per fare ciò è necessario apportare alcune modifiche al registro di configurazione.
Queste modifiche evitano che qualche programma, potenzialmente pericoloso per il Pc, introduca virus nel sistema operativo, modifichi il file system, corrompa il registro di configurazione, eccetera.
Procedere come segue:
1-attivare l'Editor del registro di configurazione(digitando Regedit in esegui)
2-cercare il percorso HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\Current Version\Policies\Explorer
3-Aprire la chiave EXPLORER e fare doppio clic su NO RUN
4-Sostituire 0 con 1 nel campo di valore nella finestra di dialogo
5-Fare clic su OK e chiudere l'editor
6-Riavviare Windows98
Dopo il riavvio il menu non mostrerà più la voce ESEGUI e sarà ancora attiva l'opzione APRI nel menu FILE, di esplora risorse, Risorse del computer e di qualsiasi menu di scelta rapida.

Come impedire le modifiche al desktop
Per impedire a chiunque usi il Pc di cambiare la configurazione del desktop, procedere come segue:
1- Attivare l'editor del registro (digitate Regedit in Eseui)
2- Ricercare la chiave HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows
\Policies\Explorer
3- Aprire la chiave Explorer e fare doppio clic su NO SAVE SETTINGS
4- Sostituire 0 con 1 nel campo VALORE della finestra di dialogo
5- Fare clic su OK e chiudere l'editor
6- Riavviare Windows98.
Ora anche se venissero cancellate icone, oppure inserite nuove voci nel menu di scelta rapida del pulsante Start, o modificata la disposizione delle icone, una volta riavviato Windows tutto tornerà come prima con grande disappunto del rompiscatole di turno che mette le mani sul vostro PC.

Windows 98 e Serial ATA
Ho acquistato un secondo disco fisso Maxtor Serial ATA da 120 Gb. Dopo l'installazione dell'unità, Windows 98 SE non vuole più saperne di ripartire, comunicandomi di non riconoscere il protocollo Serial ATA.
Purtroppo la compatibilità di Windows 98SE con il protocollo Serial ATA non è delle migliori. Puoi comunque provare a risolvere i problemi seguendo i passi qui riportati. Riavviare il computer ed entrare nel BIOS. Per farlo, premere il tasto CANC (DEL), prima che compaia il logo di Windows  che indica il caricamento del sistema operativo. Devi  ora attivare la Modalità Compatibile (Compatibility Mode), invece di quella di default (Enhanced Mode) per il controller S-ATA. Riavviare nuovamente il sistema e installare i driver del controller S-ATA, forniti in dotazione con la scheda madre, qualora il controller sia integrato o con il controller PCI. Per aggiornare i drive, in Gestione Periferiche - Altre periferiche clicchiamo con il tasto destro del mouse su controller PCI per archiviazione di massa (PCI Mass Storage controller) - Proprietà - Driver - Aggiorna e, nella relativa schermata, sfogliamo l'harddisk e indichiamo dove son memorizzati i drivers aggiornati.

Estrarre i dati dai files CAB
Il comando che permette di manipolare i file .cab è Extract, la cui sintassi è la seguente:
extract [/y] [/a] [/d] [/e] [/l location] cabinetfile.cab

Quali files eliminare per escludere WindowsXP in dual boot c
Vorrei provare Windows XP Professional in una partizione distinta del mio PC dove è anche installato Windows 98 II E.
Se in un secondo tempo volessi cancellare Windows XP, dove cercare e quali file dovrei eliminare per evitare il blocco di W98 al ravvio?
Per fare un lavoro pulito, basta cancellare ntdetect.com, ntdlr, pagefile.sys, hiberfile.sys e boot.ini che si trovano nella root di C:
(da Win98, chiaramente), riavviare con un dischetto di boot di Windows 98 SE e fare un "sys c:".

Installare 98/ME dopo XP
Con partizioni FAT32
Come installare anche Windows 98/ME in un PC dove gia' risiede Windows XP come unico Sistema Operativo, con le sole risorse a disposizione senza prodotti di terze parti.
Requisiti:
* XP installato in partizione C:\ FAT32 (al limite, FAT16); NO NTFS
* Una seconda partizione o secondo hard disk per l'installazione di 98/ME (sempre FAT32)
* Un dischetto floppy di avvio DOS Win98/ME, su cui va necessariamente copiato anche l'eseguibile DOS debug.exe, presente nella directory \windows\command di 98/ME o \windows\system32 di XP; se il disco che possediamo e' il disco di Ripristino di 98/ME, il file si trova gia' nell'archivio EBD.cab
* Consigliata impostazione BIOS per il boot in sequenza floppy\lettore CD\hard disk
Installazione di Win 98/ME:
* Avviare il PC da dischetto con la funzione di supporto CD-Rom
* Inserire il CD di 98/ME
* Al prompt di A:\ digitare: X:\Win98\Setup.exe (per Win98) o X:\Win9x\Setup.exe (per Win ME), dove X rappresenta la lettera del vostro lettore CD
* Vi verra' poco dopo proposta la directory di installazione C:\Windows.000: scegliere un percorso differente, riferendosi alla seconda partizione a al secondo disco (es: D:\Windows)
* Completare regolarmente l'installazione e avviare il sistema
Procedura di ripristino del gestore di boot di Windows XP:
* Creare un file di testo (.txt) con le seguenti voci nella seguente disposizione (copia/incolla):
L 100 2 0 1
N C:\BOOTSECT.DOS
R BX
0
R CX
200
W
Q
* Salvare il file, rinominarlo READ.SCR e salvarlo sul disco di avvio DOS
* Avviare il PC tramite disco di avvio, e digitare al prompt di A:\
DEBUG < READ.SCR (senza lo spazio fra < e READ, l'HTML non mi consente di postare correttamente)
Cio' per creare il bootsect.dos necessario per l'avvio di 98/ME. Il sopracitato file READ.SCR e' scaricabile anche gia' pronto da QUESTO INDIRIZZO. Se bootsect.dos fosse gia' presente, e si verificasse un errore, e' necessaro digitare
ATTRIB C:\BOOTSECT.DOS -S -H -R
e quindi ripetere il passaggio precedente.
* Se non gia' cosi' configurato, impostare da BIOS il PC per l'avvio tramite CD-Rom PRIMA dell'avvio tramite hard disk
* Eseguire il boot direttamente dal CD di XP
* Dopo le procedure di avvio, vi viene richiesto se eseguire una nuova installazione, o ripararne una gia' esistente
* Scegliere la riparazione; vi verra' poi richiesta la password di Administrator eventualmente inserita in fase di installazione di XP Pro (non presente in caso di XP Home, digitare Invio): se non la ricordate, non cominciate nemmeno tutta questa procedura
* Al prompt C:\windows digitare FIXBOOT e confermare
* A procedura terminata, estrarre il CD, digitare EXIT e confermare
Al successivo riavvio, se la procedura e' stata eseguita correttamente, il gestore di boot di XP vi proporra' la scelta fra XP stesso e Windows 98/ME.

Millennium con vecchie CPU
Se ne sarà accorto chi possiede un vecchio processore funzionante sotto i 150 Mhz: Windows Millennium Edition non ha simpatia per le CPU meno recenti, al punto di non consentire l'installazione quando rileva processori di livello inferiore a quello consigliato nella documentazione. Per la grande maggioranza degli utenti questo è abbastanza irrilevante, trattandosi di un limite che in pratica esclude solo i Pentium più datati, ma alcuni potrebbero scegliere di provare Millennium su un PC senza pretese, prima di aggiornare la configurazione hardware acquistando una CPU più potente. Se questo è il vostro caso, uno switch nascosto vi permetterà di aggirare il problema. Avviando la procedura di installazione dal prompt DOS, sarà sufficiente digitare il comando SETUP seguito da /NM perché Millennium faccia finta di non sapere che il vostro PC farà una fatica infernale a supportare il sistema operativo che state installando. Magra consolazione, ma intanto potrete dare un'occhiata e farvene un'idea.

Salvataggio di tutti gli Account di accesso remoto Windows 9x-Me
Per salvare le configurazioni:
Avviate REGEDIT (da Start=>Esegui)
Portatevi sulla seguente chiave:
HKEY_CURRENT_USER\RemoteAccess
Esportatela in un file di tipo .REG (da Registro..=>Esporta File..).
Per importare le configurazioni:
Basta fare doppio click sul file .REG appena creato.
Il file .REG lanciato anche su un altro pc, ricreerà gli account così come sono stati salvati.

Da quando ho installato la scheda di rete Windows 98 è molto lento a caricarsi.
Questo succede perché, nella fase di avvio, Windows cerca la rete e non trova nessun altro computer già operativo; ciò si manifesta con un apparente blocco momentaneo nella fase di avvio del sistema. Purtroppo a questo problema non c'è soluzione ma, è possibile ovviarlo selezionando le proprietà di Risorse del computer -> Gestione perieriche -> Proprietà della scheda di rete dove è possibile selezionare "Disattiva in questo profilo Hardware". Questa operazione, ovviamente, si può fare solo nel caso in cui la scheda di rete venga utilizzata saltuariamente. In alternativa è possibile creare una seconda configurazione di Windows senza scheda di rete. Per fare ciò basta selezionare le proprietà di Risorse del computer -> Profili Hardware e quindi copiare la Configurazione originale e rinominara, ad esempio, "senza rete". A questo punto è necessario riavviare il computer scegliendo, fra le due proposte, la configurazione appena creata. E' necessario, per ultimo, disattivare dalle proprietà della scheda di rete, la scheda stessa per il profilo Hardware corrente ("senza rete").
Con questo metodo avremo a disposizione due profili, uno predisposto per la rete locale e uno da utilizzarsi per il p.c. in modalità stand-alone.

Sfogliando risorse di rete, subito dopo l'avvio, i computer collegati appaiono con molto ritardo.
Questo accade perché all'avvio di una rete Microsoft Windows viene sempre eletto un Browse Master tra tutti i PC attivi. Il browse master è quel computer che possiede la lista contenente i nomi dei computer e relative risorse condivise, in modo che tutti i PC non debbano avere ognuno una propria lista. L'elezione del browse master viene vinta dai sistemi di classe "superiore", come sistemi NT o macchine Linux su cui gira Samba (un server smb). Tra sistemi Win9x, si può decidere manualmente quale sarà il browse master selezionando le proprietà di Risorse di rete del computer prescelto -> proprietà di Condivisione file e stampanti->Browse Master e, infine, sceglienso l'opzione Attivato. Se il computer eletto o impostato come Browse Master viene spento, avviene automaticamente una nuova rielezione con conseguente rallentamento. Se nessun Browse master fosse disponibile, non sarà possibile l'accesso alle risorse condivise.

All'avvio di Windows appare un messaggio di errore relativo al nome del computer.
Quando appare un messaggio relativo al nome del computer probabilmente il nome del computer è già stato usato per un altro PC. Ogni computer deve essere identificato da un nome univoco nella rete, e questo nome deve essere diverso dagli eventuali gruppi di lavoro.

All'avvio di Windows appare un messaggio di errore relativo all' indirizzo IP.
Controllare di non aver inserito indirizzi IP uguali su computer diversi.

In risorse di rete non si vedono tutti i computer presenti nella rete.
Assicurarsi per prima cosa che i computer in questione si siano avviati correttamente. Nel dubbio riavviarli e confermare la maschera con OK di richiesta Password di rete inserendo prima la eventuale password. Se questa maschera non dovesse apparire significa che il computer non è predisposto per l'accesso alla rete.
Assicurarsi che i computer siano raggiungibili utilizzando da Prompt di MS-Dos il comando PING seguito dall'indirizzo di un qualsiasi computer connesso in rete e funzionante. Se il computer non è raggiungibile non sarà possibile sfogliarlo dalle risorse di rete dagli altri PC. Selezionare risorse di rete e controllare se appare il nome del computer. Se non appare assicurarsi che in proprietà di Risorse di rete sia selezionata l'opzione "Condivisione di file e stampanti per reti Microsoft" e controllare che in Condivisione di file e stampanti siano attive entrambe le opzioni. Se invece in risorse di rete appare il computer occorre controllare di aver impostato lo stesso Gruppo di lavoro per tutti i PC.
Controllare che in proprietà di risorse di rete -> Proprietà TCP/IP -> Binding siano attivate le opzioni relative al Client per reti Microsoft e alla Condivisione file e stampanti per reti Microsoft.

All'avvio non appare la maschera di richiesta Password di rete.
Controllare in proprietà di risorse di rete di aver selezionato come accesso primario Client per reti Microsoft.

Non riesco ad accedere ad un altro computer che appare in Risorse di Rete.
Controllare che nel computer a cui si vuole accedere sia installato Condivisione file e stampanti per reti Microsoft, e assicurarsi di aver condiviso almeno una risorsa.

I computer non risultano raggiungibili dal programma PING
Per prima cosa assicurarsi di aver installato correttamente il protocollo TCP/IP su ogni computer della rete. Per fare ciò selezionare le proprietà di Risorse di rete, e controllare di aver impostato un indirizzo IP diverso per ogni computer, ma appartenenti tutti ad una stessa rete (es. 192.168.0.1, 192.168.0.2…). Controllare di aver installato i driver corretti per la scheda di rete preferendo i driver forniti a corredo con la scheda piuttosto che quelli di Windows. Se non si dispone deii driver della scheda si potranno scaricare dal sito del costruttore. Se la scheda è un clone senza marca, provare la soluzione classica del driver: Novell/Anthem-NE2000 compatibile. Controllare che non ci siano conflitti IRQ, DMA, I/O... . direttamente dalle proprietà di Pannello di Controllo -> Gestione periferiche. Se nella lista delle periferiche la scheda di rete è preceduta da un punto interrogativo giallo si tratta, probabilmente, di un conflitto di risorse. Potrebbe essere un problema relativo ai driver scelti scelti. Se invece il nome della scheda è preceduto da una croce rossa significa che è stata momentaneamente disattivata. Attivarla e riavviate il PC.
Controllare che in proprietà della vostra scheda di rete sia attivato il Binding con il protocollo TCP/IP.
Un uleriore casistica potrebbe eswser rappresentata da una scheda difettosa oppure dallo slot della mainboard difettoso (provare, in questo caso, a cambiare di posto alla scheda di rete tra gli slot della scheda madre).
Nel caso di una scheda ISA controllare, con le utility fornite a corredo, che le impostazioni di configurazione corrispondano effettivamente a quelle scelte da Windows. Controllare inoltre di non aver overcloccato troppo il bus ISA oltre gli 8.33Mhz.
Controllare che il cablaggio sia stato fatto in maniera corretta. In una rete 10Base-2 è necessario dotarsi di due terminatori. In alternativa è molto utile ridurre la rete a due soli PC e ingrandirla gradualmente. In caso di rete 10Base-T controllare di aver acceso l'Hub e che questo segnali attive le porte collegate. In caso di due PC senza Hub verificare di aver utilizzato un cavo di tipo Crossover.
Avviare Windows in modalità provvisoria con supporto di rete e controllare in proprietà di risorse del computer -> Gestione periferiche -> Schede di rete che il nome della scheda di rete non sia duplicato, se cos' fosse rimuoverli entrambi e reinstallate i driver, quindi riavviare e ricontrollare.
Provare a cancellare la sceda di rete e a reinstallarla.

Spoofing del MAC Address su Windows NT e su Windows 98/ME
Ecco un trucco che riguarda lo Spoofing del MAC Address su Windows NT.
Per aprire il Prompt, andare su Start -> Esegui e digitare "cmd.exe"
Digitare "ipconfig /all" e appuntare i MAC Address per ogni network adapter
Andare nuovamente su Start -> Esegui, quindi digitare "regedit", per accedere all'Editor di registro di sistema (consigliamo di avere una copia di backup affidabile del regedit, in quanto modificando registri in modo errato, si va a compromettere il funzionamento del sistema)
Individuare "HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMCurrentControlSetServices<network adapter>Parameters"; "<network adapter>" presenterà sottochiavi del tipo "xyz000".
Aprire ogni sottochiave, e determinare il tipo della propria scheda Ethernet, aprendo la chiave "DriverDesc"
Una volta in possesso del NIC corretto:
[a] Fare click su Modifica -> Nuovo -> Chiave
[b] Chiamare la nuova chiave "NetworkAddress", fare quindi click su OK
[c] Doppio click sulla nuova chiave "NetworkAddress"
[d] Inserire nel campo "Dati valore" il MAC Address desiderato, di 12 caratteri (escluso "-")
Riavviare il sistema
Verificare il nuovo MAC Address, mediante "ipconfig"

Eliminare dalla memoria le DLL non più in uso
Premessa: sovente Windows mantiene caricate in memoria le librerie DLL che costituiscono le varie applicazioni eseguite anche quando i programmi da cui
dipendono vengono chiusi. Questo fatto può rallentare il lavoro del nostro PC, perché va ad incidere sulla memoria RAM, aumentandone il carico di lavoro.
Vediamo come ovviare a questo problema.
Aprite il Registro di sistema e cercate la chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\ Windows\CurrentVersion\Explorer
Adesso create nuova sottochiave chiamandola "AlwaysUnloadDll" (senza gli apici)
Posizionatevi nel pannello di destra della nuova sottochiave appena creata e troverete una stringa denominata "Predefinito". Cliccateci due volte sopra ed
impostate il valore a 1.
Questa operazione "costringerà" Windows a non tenere le DLL in memoria dopo la chiusura delle applicazioni da cui esse dipendono.
Riavviate il PC per rendere operative le modifiche. Nota bene: questa modifica può essere applicata a patto che non facciate uso di applicazioni un po'
vecchie: infatti in questo caso l'operazione potrebbe generare alcuni errori e problemi di stabilità. Ma niente paura: se il PC comincia ad avere un
comportamento anomalo, tornate alla chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\ Windows\CurrentVersion\Explorer\AlwaysUnloadDll
e cambiate il valore da 1 a 0
Trucco testato su Windows98/200/Me/XP/NT.

Spegnimento computer… ovvero quando il pc non vuole andare a dormire
Quello del computer che si rifiuta di spegnersi è un problema più diffuso di quanto si pensi!! Infatti, i problemi di arresto di Windows, quasi in ogni
edizione, possono dipendere da tantissime ragioni.
A volerle raggruppare però, si può dire che questi problemi si manifestano principalmente in tre modi:
1. schermata nera e cursore lampeggiante,
2. visualizzazione della schermata “è ora possibile spegnere il computer”,
3. blocco del computer con la visualizzazione della schermata “spegnimento in corso”.
Tali problemi, come già detto, possono essere riconducibili a tutta una serie di ragioni: conflitto tra driver, programmi non chiusi correttamente,
configurazione del BIOS sbagliata, scheda video configurata in maniera errata e altri ancora. Proviamo ad analizzare, una ad una, le varie cause.
Innanzitutto, verifichiamo la configurazione Bios e hardware. Se tali configurazioni sono a posto, evidentemente si tratta di un problema software. Per prima
cosa, accertiamo che il nostro sistema sia aggiornato scaricando le patch necessarie al nostro sistema operativo dal sito
http://v4.windowsupdate.microsoft.com/it/default.asp.
Il sistema è aggiornato ma, nonostante questo, il problema non è ancora risolto? Proviamo allora a fare in questo modo: tasto destro sul desktop, proprietà
dello schermo e screen saver. Ora, clicchiamo sul tasto alimentazione, e andiamo sulla pagina APM dove metteremo un segno di spunta su "attiva supporto APM".
Se poi il vostro sistema operativo è Windows Xp, il percorso da seguire è il seguente: tasto destro del mouse su un punto vuoto del del desktop, proprietà,
scheda screensaver. Da qui poi, ciccare su ALIMENTAZIONE e, nella nuova finestra che apparirà, scegliere SOSPENSIONE dove andremo a mettere il segno di
spunta su ATTIVA SOSPENSIONE. Il problema persiste? Proviamo ad entrare nel registro di sistema clicclando su START\ESEGUI e scrivendo, nell’apposita riga,
REGEDIT: A questo punto, vai a HKEY_CURRENT_USER\CONTROL PANEL\DESKTOP.
Ora, bisogna creare delle nuove voci nel menù di destra: clicca col tasto destro e scegli NUOVO/STRINGA, quindi creiamo il valore Autoendtask e dai il valore
1. Crea ancora un’altra nuova voce e chiamala HungAppTimeout il cui valore deve essere, in questo caso, 1000; 2000 per WaitToKillAppTimeout. Ora proviamo a
riavviare! Il pc si spegne? Se l’errore si ripete, potrebbe dipendere dalle tue applicazioni. Quindi, avviamo il computer in modalità provvisoria premendo F4
all’avvio. Proviamo ad arrestarlo per vedere se si spegne senza problemi. Se in questo caso non ci sono problemi, è chiaro che si tratta di un problema
generato da Windows. Riavviamo ancora una volta il pc, clicchiamo di nuovo su START\ESEGUI e scriviamo il comando MSCONFIG e diamo invio. Si aprirà, in
questo modo, l’ “Utilità di Configurazione di Sistema” dalla quale dovremo cliccare sulla scheda “GENERALE” e selezionare la voce “AVVIO SELETTIVO” togliendo
il segno di spunta sull’ultima voce (cioè da CARICA ELEMENTI GRUPPO DI AVVIO). Se il problema è risolto, vuol dire che è dovuto a uno dei programmi caricati
all’avvio di Windows. Adesso, per stabilire di quale programma si tratta, è necessario avviare nuovamente MSCONFIG, riabilitare la voce CARICA ELEMENTI
GRUPPO DI AVVIO e andare nella scheda ESECUZIONE AUTOMATICA (o AVVIO in Windows Xp!!), e da qui deselezionare una ad una le voci dei programmi caricati
all’avvio. Si tratta di un’operazione sicuramente molto lenta, ma garantisce un risultato quasi certo. Se invece si tratta di un problema di driver, occorre
seguire le istruzioni seguenti:
• riavviare ancora una volta msconfig dal menù START\ESEGUI.
• Selezionare la voce di avvio selettivo e deselezionare le caselle relative ai file WIN.INI, SYSTEM.INI, AUTOEXEC.BAT E CONFIG.SYS che sono quei programmi
che Windows usa per avviarsi. Se al riavvio il computer si spegne, occorrerà fare dei tentativi abilitando i file uno alla volta e quindi andando a cercare
le voci che possono avere dato problemi. Ultima cosa, per capire se si tratta di un problema dovuto ad un conflitto IRQ o ad una configurazione della scheda
video non corretta, occorre andare su PANNELLO DI CONTROLLO \SISTEMA\GESTIONE PERIFERICHE. Adesso, bisogna selezionare la voce “PERIFERICHE DI SISTEMA” ,
cliccare due volte sulla scheda video e controllare i parametri IRQ, verificando che non ci siano conflitti. Se ce ne sono, disabilitare la voce “Usa
parametri IRQ” dal bus PCI e riavviare. Un altro possibile controllo da effettuare consiste nel disabilitare l’istruzione NVRAM/ESCD da Pannello di
controllo\sistema\gestione periferiche nella voce BIOS Plug and Play. Se poi queste soluzioni non hanno risolto il vostro problema, sul sito della Microsoft
ci sono numerosi documenti dedicati a tali problemi e relativi ai diversi sistemi operativi. Eccovi i vari indirizzi: Windows ’95:
• Come risolvere i problemi relativi all’arresto del sistema in win95 (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;145926 ).
• Come risolvere i problemi di shutdown (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;639329 ).
Windows ‘98
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;202633 ).
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;625174 ).
Windows ’98 S.E.
• Risoluzione dei problemi di arresto del sistema in Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;238096).
• Supplemento per l’arresto del sistema per Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;239887 ).
Windows 2000
Come risolvere i problemi relativi alle modalità standby e
sospensione e come arrestare il sistema in Win2000 (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;266169 ).
Windows Xp Pro e Home Edition
• Windows Xp si blocca durante l’arresto del sistema (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;307274 )
Se poi quello che vi serve è semplicemente un modo efficace e veloce per spegnere il vostro PC, ecco subito detto:
CHIUDERE VELOCEMENTE IL PC
Con questo rapido trucco potrete creare una semplice icona sul vostro desktop e chiudere così velocemente il vostro PC, senza ogni volta scegliere
Start-Chiude Sessione etc etc... Per prima cosa cliccate su un punto del vostro schermo e con il tasto destro scegliete NUOVO- Collegamento. Vi apparirà una
finestra e dentro scriveteci questo:
C:\WINDOWS\RUNDLL32.EXE user.exe,exitwindows
(potete fare anche un copia-incolla) Cliccate su Avanti. Vi apparirà ancora un'altra finestra con scritto dentro Rundll32.exe.
Cliccate su Fine. Se il procedimento e' stato corretto vi apparirà sul vostro desktop una piccola icona standard di Windows. Non resta che personalizzarla:
per prima cosa cliccateci sopra una volta e scegliete Rinomina. Potrete chiamarla ad esempio Exit. Poi potete addirittura cambiare icona: tasto destro,
proprietà e scegliete Cambia Icona, personalizzandovela come vi pare. Ma non dimenticatevi la vera funzione di questa icona: basta cliccarci due volte ed
spegnerete in un batter d'occhio il PC. Inoltre: se state lavorando a qualche documento, vi chiederà prima di salvare e poi chiudere...
ALTRO TRUCCHETTO PER SPEGNERE INVECE WINDOWS XP:
prendete il blocco note e incollateci dentro questo:
@echo off
shutdown -r –f -t 3
cls
questo serve a spegnerlo, salvate con nome (utilizzate le virgolette come da esempio) "uscita.bat" altrimenti il file verrà salvato come .txt, non utilizzate
i nomi come exit perchè questo corrisponde a un comando e il sistema esegue prima i comandi suoi, quindi i nomi che volete assegnare ai batch devono essere
diversi. Per riavviare il pc:
@echo off
shutdown -r
cls
e assegnate un nome tipo riavvio.bat
Per vedere le altre opzioni del comando digitate dal prompt di dos shutdown /?


Come impedire le modifiche al desktop
Per impedire a chiunque usi il Pc di cambiare la configurazione del desktop, procedere come segue:
1- Attivare l'editor del registro (digitate Regedit in Eseui)
2- Ricercare la chiave HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows
\Policies\Explorer
3- Aprire la chiave Explorer e fare doppio clic su NO SAVE SETTINGS
4- Sostituire 0 con 1 nel campo VALORE della finestra di dialogo
5- Fare clic su OK e chiudere l'editor
6- Riavviare Windows98.
Ora anche se venissero cancellate icone, oppure inserite nuove voci nel menu di scelta rapida del pulsante Start, o modificata la disposizione delle icone,
una volta riavviato Windows tutto tornerà come prima con grande disappunto del rompiscatole di turno che mette le mani sul vostro PC.

Eliminare index.dat
Ecco un sistema per eliminare il famoso file index.dat, eludendo la protezione di Windows (unico inconveniente la totale perdita dei file temporanei).
1) Con esplora risorse individuare la cartella Impostazioni locali/Temporary Internet Files
2) Trascinare la suddetta cartella sul Desktop
3) Riavviare il PC (Windows creerà di nuovo detta cartella, però di soli 34 kb e senza alcuna traccia dei vostri siti visitati)
4) Eliminare semplicemente la cartella sul desktop

Modificare il percorso di installazione di Windows 98 e Me
Windows di solito viene installato tramite un CD-ROM; per comodità è possibile copiare i file di installazione sul disco rigido. Windows cercherà comunque i
file da installare sul CD-ROM ed occorrerà quindi indicare la nuova cartella di origine modificando il Registro di configurazione.
E' sufficiente aprire il registro di configurazione (Start - Esegui - Regedit)e cercare la voce: Hkey_Local_Machine\Software\Microsoft\
Windows\CurrentVersion\Setup
Nella parte destra troverete la voce "SourcePath" nella quale è specificato il percorso di installazione di Windows. Cliccando due volte con il mouse su tale
voce, potrete modificare il percorso specificando quello dei file di Windows all'interno del disco rigido.

Disabilitare la rimozione di una Stampante
Sapete benissimo quanto sia facile rimuovere una stampante da Windows ...basta portarsi nel Pannello di controllo->Stampanti, selezionare la stampante e
premere sul tasto Delete(canc.).
Il problema nasce quando vogliamo evitare che "mani inesperte" rimuovano per errore la stampante dal sistema...
Step:1
-Avviate REGEDIT (da Start->Esegui)
-Portatevi sulla seguente chiave:
[HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\
Windows\CurrentVersion\
Policies\Explorer]
-Create un nuovo valore DWORD (o modificatelo se esistente..):
NoDeletePrinter
-Assegnategli il seguente valore:
1 (0 = disabled, 1 = enabled)
Step:2
Chiudete Regedit ed accedete a Windows come nuovo utente per rendere effettive le modifiche (...o riavviate il sistema).

Aggiungere o togliere icone dal Pannello di controllo.
Un altro "tormentone" molto diffuso è quello che riguarda l’eliminazione delle icone indesiderate dal Pannello di controllo di Windows 98. Alcuni software a volte aggiungono le proprie icone in quest’area di Windows. Dopo l’eliminazione del programma, può capitare che alcune icone continuino ad essere visualizzate nel Pannello di controllo. La pressione del tasto "CANC" non porta all’effetto sperato ed è invece necessario applicare una procedura un po’ più laboriosa per liberarsi definitivamente delle icone superflue.
In primo luogo bisogna portarsi al Prompt di MS DOS quindi accedere alla cartella \WINDOWS\SYSTEM digitando il comando CD\WINDOWS\SYSTEM (supponendo, ovviamente, che Windows 98 sia installato nella cartella \WINDOWS).
Ogni icona visualizzata nel Pannello di controllo, è memorizzata nella cartella SYSTEM sotto forma di file con estensione .CPL: il comando DIR *.CPL consentirà di ottenerne la lista completa. Quelli mostrati in figura, sono i file CPL presenti "di serie" in Windows 98. Cercate di individuare, invece, i file CPL che causano la presenza delle icone indesiderate nel Pannello di controllo. Suggeriamo di provare a rinominare un singolo file CPL mediante il comando REN NOMEFILE.CPL NOMEFILE.BAK. A questo punto, provate ad accedere nuovamente al Pannello di controllo per verificare se l’icona della quale desiderate sbarazzarvi è sparita o meno. In caso affermativo, potrete provvedere all’eliminazione del file NOMEFILE.BAK; in caso contrario ripristinate il nome del file originario con il comando REN NOMEFILE.BAK NOMEFILE.CPL.

Risoluzione dei problemi relativi all'arresto del sistema in Windows 98

Identificativo articolo : 202633
Ultima modifica : martedì 18 ottobre 2005
Revisione : 3.1

Sommario

In questo articolo viene descritto come risolvere i problemi che possono verificarsi quando si tenta di arrestare e riavviare il computer.

Queste informazioni sono disponibili anche nella risoluzione guidata dei problemi relativi all'avvio e all'arresto del sistema di Windows 98. Si consiglia di utilizzare questa procedura guidata, di cui il presente articolo è solo un estratto a scopo di consultazione. Tale risoluzione guidata problemi è disponibile nella seguente pagina Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://support.microsoft.com/support/windows/tshoot (http://support.microsoft.com/?scid=http%3a%2f%2fsupport.microsoft.com%2fsupport%2fwindows%2ftshoot)
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
273746 (http://support.microsoft.com/kb/273746/) Risoluzione dei problemi arresto di Windows ME

Informazioni

I problemi di arresto del sistema in Windows 98 possono avere varie cause:
Driver di periferica incompatibili, danneggiati o in conflitto.
File audio associato all'uscita da Windows danneggiato.
Hardware danneggiato o non configurato correttamente.
Per risolvere questi problemi, effettuare le operazioni descritte di seguito nell'ordine in cui riportate, verificando dopo ciascun passaggio se il problema è stato risolto. Se il problema persiste, procedere al passaggio successivo.
1. Se è stato installato un nuovo componente hardware o software nel computer, rimuoverlo e verificare se il problema di arresto del sistema viene risolto. In caso affermativo, contattare il produttore del componente hardware o software.
2. Avviare il computer in modalità provvisoria, quindi arrestare il sistema. Se il computer non viene arrestato correttamente in modalità provvisoria, potrebbe trattarsi di un problema di compatibilità tra Windows 98 e il BIOS del computer. Per informazioni su come contattare il produttore dell'hardware, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base appropriato tra quelli riportati di seguito:
Le informazioni sul contatto con altri produttori incluse in questo articolo vengono fornite allo scopo di facilitare l'individuazione del supporto tecnico di cui l'utente ha necessità. Queste informazioni sono pertanto soggette a modifica senza preavviso. Microsoft non si assume alcuna responsabilità sull'accuratezza delle informazioni sul contatto con altri produttori.
Per informazioni su come contattare il produttore dell'hardware, fare clic sul numero dell'articolo appropriato della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
65416 (http://support.microsoft.com/kb/65416/) Elenco dei contatti relativi ai fornitori di terze parti di hardware e software, A-K

60781 (http://support.microsoft.com/kb/60781/) Elenco dei contatti relativi ai fornitori di terze parti di hardware e software, L-P

60782 (http://support.microsoft.com/kb/60782/) Elenco dei contatti relativi ai fornitori di terze parti di hardware e software, Q-Z

I prodotti di terze parti citati in questo articolo sono forniti da produttori indipendenti. Microsoft non rilascia alcuna garanzia implicita o esplicita relativa alle prestazioni o all'affidabilità di tali prodotti.
Determinare se il problema di arresto del sistema è causato da un comando o da un driver caricato automaticamente dal file Win.ini, System.ini, Autoexec.bat o Config.sys oppure se un programma contenuto nella cartella Esecuzione automatica è in conflitto con il processo di avvio. Per effettuare questa operazione, provare a risolvere il problema mediante un avvio parziale del sistema.

Per ulteriori informazioni su come risolvere i problemi mediante un avvio parziale, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
192926 (http://support.microsoft.com/kb/192926/) Risoluzione dei problemi mediante l'avvio parziale di Windows 98
Disabilitare alcuni driver di periferica. Alcuni dei driver di periferica più comuni che possono causare problemi sono quelli di schede audio, schede video e schede di rete. Disabilitare tutte le periferiche contenute nelle seguenti categorie:
Schede video
Controller disco floppy
Controller disco rigido
Tastiera
Mouse
Schede di rete
Slot PCMCIA
Porte
Controller SCSI
Controller audio, video e giochi
Per disabilitare driver di periferica:
a. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona Risorse del computer sul desktop, scegliere Proprietà dal menu di scelta rapida, quindi selezionare la scheda Gestione periferiche.
b. Fare doppio clic su un tipo di periferica, ad esempio Controller audio, video e giochi.
c. Fare clic su una delle periferiche elencate e scegliere il pulsante Proprietà.
d. Selezionare la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware.

Importante Tenere traccia delle periferiche disabilitate, in modo da poterle riabilitare in seguito.
e. Scegliere OK due volte e riavviare il computer.
Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a E, disabilitando però una periferica hardware diversa nel passaggio D. Per verificare la scheda video, fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig (senza le virgolette), scegliere OK, quindi Avanzate, selezionare la casella di controllo VGA 640x480x16 e scegliere OK. Se dopo avere disattivato la scheda audio, la scheda video e la scheda di rete il problema persiste, riattivare le periferiche ripetendo i passaggi da A ad E, deselezionando la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware al passaggio D, quindi procedere al passaggio successivo.

Nota Se non è possibile cambiare l'impostazione della scheda video seguendo la procedura illustrata in precedenza, cambiare il driver della scheda video in "VGA standard". Per effettuare questa operazione:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi Schermo.
2. Scegliere la scheda Impostazioni, quindi Avanzate, selezionare Scheda e scegliere Cambia.
3. Scegliere Avanti, fare clic su Visualizzare un elenco dei driver disponibili, permettendo di selezionare il driver desiderato e scegliere Avanti.
4. Scegliere Mostra tutte le periferiche, fare clic su Schede video standard nella casella del produttore e su VGA standard nella casella Modelli, quindi scegliere Avanti.
5. Scegliere , quindi Avanti, infine scegliere Fine.
6. Scegliere Chiudi, quindi nuovamente Chiudi, infine alla richiesta di riavviare il computer.
Se utilizzando l'impostazione VGA standard per la scheda video si risolve il problema, contattare il produttore della scheda video per verificare l'eventuale disponibilità di un driver aggiornato per Windows 98.

Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi dello schermo, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
127139 (http://support.microsoft.com/kb/127139/) Risoluzione dei problemi relativi al video in Windows
Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi relativi all'hardware e ai driver delle periferiche, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
133240 (http://support.microsoft.com/kb/133240/) Risoluzione dei problemi relativi ai conflitti tra periferiche con Gestione periferiche
Verificare se il problema di arresto del sistema è causato da file di driver di periferiche virtuali (vxd). Per effettuare questa operazione:
a. Riavviare il computer e tenere premuto CTRL finché non viene visualizzato il menu Esecuzione automatica di Windows 98.
b. Scegliere l'opzione Conferma passo-passo e premere INVIO.
c. Rispondere affermativamente alle seguenti richieste e negativamente a tutte le altre: - Caricare il driver di DoubleSpace? - Processare il Registro di configurazione? - DEVICE=C:\WINDOWS\HIMEM.SYS - DEVICE=C:\WINDOWS\IFSHLP.SYS - Caricare l'interfaccia grafica di Windows? - Caricare tutti i driver di Windows?
d. Dopo avere caricato tutti i driver di Windows, verrà chiesto di caricare tutti i file vxd statici, uno alla volta. Prendere nota di ogni file vxd statico e rispondere negativamente per impedirne il caricamento. Il seguente è un elenco parziale dei file vxd statici Microsoft:
   +---------------------------------------------------+
   | File vxd statico | Fornisce supporto per          |
   +---------------------------------------------------+
   | Vnetsup.vxd               | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Ndis.vxd                  | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Ndis2sup.vxd              | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Javasup.vxd               | Microsoft Java        |
   +---------------------------------------------------+
   | Vrtwd.386                 | Orologio              |
   +---------------------------------------------------+
   | Vfixd.vxd                 | Helper videotelefono  |
   +---------------------------------------------------+
   | Vnetbios.vxd              | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Vserver.vxd               | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Vredir.vxd                | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Dfs.vxd                   | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Ndiswan.vxd               | Rete Microsoft        |
   +---------------------------------------------------+
   | Msmouse.vxd               | Mouse Microsoft       |
   +---------------------------------------------------+
							
Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer si arresta correttamente, definire ulteriormente il problema ripetendo i passaggi da A a D, rispondendo affermativamente a uno solo dei file riportati nell'elenco precedente e riavviando il computer. Verificare ogni file riavviando il computer e rispondendo affermativamente a un file diverso ogni volta. Se il computer non viene arrestato correttamente, significa che il problema è relativo all'ultimo file vxd selezionato.

Controllare le proprietà del file vxd statico incompatibile per determinare a quale programma è associato. Disinstallare e reinstallare il programma per sostituire il file vxd con una nuova copia.

Per ulteriori informazioni sull'Utilità di configurazione di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
181966 (http://support.microsoft.com/kb/181966/) Impostazioni avanzate relative alla risoluzione dei problemi in Utilità Configurazione di sistema
Installare Windows 98 in una nuova cartella. Questo potrebbe rivelarsi il metodo più rapido per determinare se il problema è di natura hardware. Se dopo aver eseguito l'installazione in una nuova cartella si continuano a verificare problemi di arresto del sistema, contattare il produttore dell'hardware per ottenere un BIOS aggiornato o altri strumenti che consentano di risolvere il problema.

Per ulteriori informazioni sull'installazione di Windows 98 in una nuova cartella, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
193902 (http://support.microsoft.com/kb/193902/) Installazione di Windows 98 in una nuova cartella
3. Disabilitare l'arresto rapido. Per fare questo, attenersi alla seguente procedura:

a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, quindi Accessori, Utilità di sistema e fare clic su Microsoft System Information.
b. Scegliere Utilità di configurazione di sistema dal menu Strumenti.
c. Nella scheda Generale scegliere Avanzate.
d. Selezionare la casella di controllo Disabilita arresto rapido, scegliere OK, quindi di nuovo OK.
e. Quando viene chiesto di riavviare il computer, scegliere .
Per ulteriori informazioni sulla disattivazione dell'arresto rapido, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
187607 (http://support.microsoft.com/kb/187607/) Disabilitazione dell'arresto rapido in Windows 98
Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, procedere al passaggio successivo.
4. Verificare se il problema di arresto del sistema è causato da un file audio associato all'uscita da Windows danneggiato. Per effettuare questa operazione:
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Suoni.
b. Prendere nota del nome e del percorso del file audio di uscita da Windows, nella casella Eventi selezionare la voce relativa all'uscita da Windows e nella casella di riepilogo Nome selezionare Nessuno.
c. Scegliere OK, quindi riavviare il computer.
Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a C, ripristinando però il file audio originale associato all'uscita da Windows nel passaggio B, quindi procedere al passaggio successivo. Se il problema invece è stato risolto, significa che il file audio associato all'uscita da Windows è danneggiato e deve essere sostituito.
5. Determinare se il problema di arresto del sistema è causato dalla funzionalità di gestione avanzata del risparmio energetico, disabilitandola. Non tutti i computer dispongono di questa funzionalità. Per effettuare questa operazione:
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, fare doppio clic sull'icona Sistema e scegliere la scheda Gestione periferiche.
b. Fare doppio clic su Periferiche di sistema per espandere il ramo.
c. Fare doppio clic su Gestione avanzata del risparmio energetico nell'elenco delle periferiche, scegliere la scheda Impostazioni e selezionare le caselle di controllo Forza modalità APM 1.0 e Disattiva polling dello stato dell'alimentazione. Se tali impostazioni sono già abilitate, disabilitarle deselezionando la relativa casella di controllo.
d. Scegliere OK fino a tornare al Pannello di controllo, quindi riavviare il computer.
Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a D, deselezionando però le caselle di controllo Forza modalità APM 1.0 e Disattiva polling dello stato dell'alimentazione, quindi procedere al passaggio successivo.
6. Se si esegue Windows 98 Seconda Edizione e si verificano problemi relativi all'arresto del computer, vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
238096 (http://support.microsoft.com/kb/238096/) Risoluzione dei problemi di arresto del sistema in Windows 98 Seconda edizione

Risoluzione dei problemi arresto di Windows ME

Identificativo articolo :273746
Ultima modifica :venerdì 1 ottobre 2004
Revisione: 1.0

Sommario

In questo articolo vengono descritte le procedure per la risoluzione dei problemi che possono insorgere nella fase di arresto di Windows Millennium Edition (ME). Queste informazioni sono disponibili anche nella sezione della risoluzione dei problemi relativi all'avvio e all'arresto del sistema di Windows ME. Benché sia stato estratto questo articolo a scopo di consultazione, si consiglia comunque di utilizzare questa procedura guidata. La sezione della risoluzione dei problemi relativi all'avvio e all'arresto del sistema di Windows ME è disponibile nel sistema di Guida in linea e supporto tecnico o sul seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://support.microsoft.com/support/windows/tshoot/ (http://support.microsoft.com/?scid=http%3a%2f%2fsupport.microsoft.com%2fsupport%2fwindows%2ftshoot%2f)
NOTA: se si ricercano informazioni per la risoluzione dei problemi non citate in questo articolo, provare a eseguire una nuova ricerca nella Microsoft Knowledge Base utilizzando le parole chiave fornite nel seguente articolo:
242450 (http://support.microsoft.com/kb/242450/) Utilizzo delle parole chiave per eseguire query nella Microsoft Knowledge Base

Informazioni

I problemi di arresto del sistema in Windows ME possono essere causati dai seguenti elementi:
Driver di periferica incompatibili, danneggiati o in conflitto
File audio di uscita danneggiato
Hardware danneggiato o non configurato correttamente
Per risolvere questi problemi:
1. Determinare se uno dei programmi nella cartella di avvio è in conflitto con la procedura di avvio:
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig nella casella Apri, quindi scegliere OK.
b. Fare clic su Avvio selettivo, deselezionare la casella di controllo Carica elementi gruppo Esecuzione automatica, scegliere Applica, OK, quindi per riavviare il computer.
c. Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il sistema non si arresta correttamente, passare al punto 2. Se il computer si arresta correttamente, il problema è probabilmente causato da uno dei programmi di avvio. Per individuare il programma di avvio che causa il problema, continuare con il passaggio successivo.
d. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig nella casella Apri, quindi scegliere OK.
e. Nella scheda Esecuzione automatica selezionare una casella di controllo, scegliere OK e infine per riavviare il computer. Verificare se il programma a esecuzione automatica disattivato era la causa del problema. In caso contrario ripetere i passaggi da D a E, attivando però un programma diverso nel passaggio E. Se il computer non viene avviato correttamente, si avrà la conferma che l'ultimo programma a esecuzione automatica causa il problema.

NOTA: se disattivando i programmi a esecuzione automatica il problema non viene risolto, riattivarli ripetendo i passaggi da A a B, quindi selezionare la casella di controllo Carica elementi gruppo Esecuzione automatica.
2.Stabilire se il problema di chiusura della sessione è causato da un comando o da un driver caricato automaticamente dai file Win.ini o System.ini:
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig, quindi scegliere OK.
b. Fare clic su Avvio selettivo, quindi deselezionare le seguenti caselle di controllo:
Elabora il file Win.ini
Elabora il file System.ini

NOTA: se una di queste opzioni non è disponibile, il file in questione non contiene elementi da caricare.

c. Scegliere OK, quindi per riavviare il computer. Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a B, selezionando le caselle di controllo nel passaggio B e passare al punto 3.
3.Disabilitare alcuni driver di periferica. Alcuni driver di periferica più comuni che possono causare problemi sono i driver delle schede audio, delle schede video e delle schede di rete. Per disabilitare driver di periferica:
a. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona Risorse del computer, scegliere Proprietà, quindi fare clic sulla scheda Gestione periferiche.
b. Fare doppio clic su un tipo di periferica, ad esempio Controller audio, video e giochi, per espanderla.
c. Fare clic su una delle periferiche elencate e scegliere il pulsante Proprietà.
d. Selezionare la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware.

IMPORTANTE: tenere traccia delle periferiche disabilitate, in modo da poterle riabilitare in seguito.
e. Scegliere OK due volte e riavviare il computer.

Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a E, disabilitando un elemento diverso nel passaggio D. Per verificare la scheda video, fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig, scegliere OK, quindi Avanzate, selezionare la casella di controllo VGA 640x480x16 e scegliere OK. Se dopo avere disattivato la scheda audio, la scheda video e la scheda di rete il problema persiste, riattivare le periferiche ripetendo i passaggi da A a E, deselezionando la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware al passaggio D, quindi procedere al passaggio 4.

NOTA: se non è possibile cambiare la scheda video seguendo la procedura sopra descritta, impostare il driver VGA standard come descritto di seguito:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Schermo.
2. Scegliere la scheda Impostazioni, fare clic su Avanzate, selezionare Scheda e scegliere Cambia.
3. Scegliere Avanti, fare clic su Visualizzare un elenco dei driver disponibili, permettendo di selezionare il driver desiderato e scegliere Avanti.
4. Scegliere Mostra tutte le periferiche, fare clic su Schede video standard nella casella del produttore e su VGA standard nella casella Modelli, quindi scegliere Avanti.
5. Scegliere , quindi Avanti, infine scegliere Fine.
6. Scegliere Chiudi, quindi nuovamente Chiudi, infine alla richiesta di riavviare il computer.

Se utilizzando l'impostazione VGA standard per la scheda video si risolve il problema, contattare il produttore della scheda video per informazioni sulla disponibilità di un driver aggiornato per Windows ME. Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi relativi allo schermo, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
127139 (http://support.microsoft.com/kb/127139/) Risoluzione dei problemi relativi al video in Windows
4.Determinare se il problema di arresto del sistema è causato da un file audio di uscita danneggiato:
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Suoni e multimedia.
b. Prendere nota del nome e del percorso del file audio di uscita da Windows, fare clic su Esci da Windows nella casella Eventi sonori, quindi fare clic su Nessuno nella casella Nome.
c. Scegliere OK, quindi riavviare il computer.

Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a C, ripristinando il file audio originale di uscita da Windows nel passaggio B, quindi passare al punto 5. Se il problema si risolve, il file audio di uscita da Windows è danneggiato e deve essere sostituito. Per sostituire il file audio, ripristinare il file da una copia di backup o reinstallare il programma che fornisce il file audio.
5.Determinare se è la Gestione avanzata del risparmio energetico a causare il problema, disabilitandola:

NOTA: non tutti i computer dispongono di questa funzionalità. Se il computer non supporta la Gestione avanzata del risparmio energetico, ignorare questo passaggio. Se non si è certi che questa funzionalità sia supportata, attenersi alla seguente procedura per determinare se è elencata in Gestione periferiche oppure contattare il produttore dell'hardware.
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, Pannello di controllo, fare doppio clic su Sistema, quindi fare clic sulla scheda Gestione periferiche.
b. Fare doppio clic su Periferiche di sistema per espandere il ramo.
c. Fare doppio clic su Gestione avanzata del risparmio energetico nell'elenco delle periferiche, scegliere la scheda Impostazioni e selezionare le caselle di controllo Forza modalità APM 1.0 e Disattiva polling dello stato dell'alimentazione.
d. Scegliere OK fino a tornare al Pannello di controllo, quindi riavviare il computer.

Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non viene arrestato correttamente, ripetere i passaggi da A a D, deselezionando le caselle di controllo Forza modalità APM 1.0 e Disattiva polling dello stato dell'alimentazione, quindi procedere al passaggio 6.
6.Determinare se i problemi di arresto del sistema sono causati da driver di periferiche virtuali (vxd):
a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare msconfig, quindi scegliere OK.
b. Fare clic su Avvio selettivo, quindi deselezionare la casella di controllo Carica file VxD statici.
c. Scegliere OK, quindi per riavviare il computer. Verificare se il problema è stato risolto riavviando il computer. Se il computer non si arresta correttamente, ripetere i passaggi da A a C, selezionando le caselle di controllo nel passaggio C e passare al punto successivo. Di seguito viene fornito un elenco parziale dei file VxD statici Microsoft:
Nome del file vxd statico Fornisce supporto per
Vnetsup.vxd Reti Microsoft
Ndis.vxd Reti Microsoft
Ndis2sup.vxd Reti Microsoft
Javasup.vxd Supporto Java
Vrtwd.386 Clock
Vfixd.vxd Supporto Video Phone
Vnetbios.vxd Reti Microsoft
Vserver.vxd Reti Microsoft
Vredir.vxd Reti Microsoft
Dfs.vxd Reti Microsoft
Ndiswan.vxd Reti Microsoft
Msmouse.vxd Microsoft Mouse
Controllare le proprietà del file vxd statico incompatibile per determinare a quale programma è associato. Disinstallare e reinstallare il programma per sostituire il file vxd con una nuova copia. Per verificare le proprietà di un file, fare clic sul pulsante Start, scegliere Cerca, digitare il nome del file nella casella File o cartelle, quindi scegliere Cerca ora. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file che sarà visualizzato nella casella di riepilogo, quindi scegliere Proprietà.

Per ulteriori informazioni sull'utilità di configurazione di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
181966 (http://support.microsoft.com/kb/181966/) Impostazioni avanzate relative alla risoluzione dei problemi in Utilità Configurazione di sistema
7. Determinare se il problema è elencato nel file registro di avvio. Nel file registro (Bootlog.prv) è possibile trovare informazioni sui problemi che si verificano durante l'arresto del sistema. Il file Bootlog.prv è un file nascosto che si trova nella cartella principale dell'unità C. Se la configurazione di Windows è impostata per nascondere i file di sistema, attenersi alla seguente procedura per mostrare i file nascosti:
a. Sul desktop fare doppio clic su Risorse del computer.
b. Scegliere Opzioni cartella dal menu Strumenti.
c. Fare clic sulla scheda Visualizza.
d. Deselezionare la casella di controllo Nascondi i file protetti di sistema, quindi scegliere quando viene richiesto di confermare questa operazione.
e. Scegliere OK, quindi ripetere la ricerca del file Bootlog.prv.
Se ancora non è possibile trovare il file sul disco rigido, è possibile crearne uno nuovo:

a. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Chiudi sessione, Arresta il sistema e infine OK.
b. Se il computer non si spegne automaticamente, spegnerlo manualmente agendo sull'interruttore dell'alimentazione. Lasciare spento il computer per circa 15 secondi, quindi riaccenderlo.
c. Durante il riavvio del computer tenere premuto CTRL. Quando apparirà il menu di avvio di Windows, utilizzare FRECCIA SU e FRECCIA GIÙ per scegliere Con file registro (\BOOTLOG.TXT), quindi premere INVIO.
d. Dopo l'avvio di Windows fare clic sul pulsante Start, scegliere Chiudi sessione, Riavvia e infine OK.
Per esaminare il file registro di avvio:

a. Fare doppio clic su Risorse del computer, quindi sull'unità C e cercare il file Bootlog.prv.
b. Fare doppio clic sul file Bootlog.prv. Se viene chiesto di selezionare un programma per aprire il file, fare clic su WordPad, Blocco note o qualsiasi editor di testi dell'elenco.
c. Cercare le voci "Terminate=". Queste voci, poste in calce al file, possono fornire indicazioni utili sulle cause del problema. Se un processo avviato da una voce "Terminate=" viene completato nel modo corretto, il file contiene una corrispondente voce "EndTerminate=".
d. Controllare nell'ultima riga del file Bootlog.prv se si tratta di una delle voci seguenti:
Terminate=Query Drivers: Si tratta di un problema del gestore di memoria. È possibile che nel computer in uso siano presenti chip di memoria difettosi o file danneggiati. Potrebbe essere necessario reinstallare Windows.
Terminate=Reset Display: Provare a installare un driver della scheda video aggiornato.
Terminate=RIT: Potrebbe trattarsi di problemi di timer della scheda video o di un driver del mouse non aggiornato. Provare a installare driver aggiornati per queste periferiche.
Terminate=Win32: Un programma non viene chiuso nel modo corretto. Provare a chiudere tutti i programmi prima di uscire da Windows.

 

Risoluzione dei problemi di avvio di Windows Millennium Edition

Identificativo articolo : 273738
Ultima modifica : venerdì 1 ottobre 2004
Revisione : 1.0

Sommario

In questo articolo viene descritto come risolvere i problemi che possono causare l'arresto del computer o la visualizzazione di un messaggio di errore di "eccezione irreversibile" o di "VxD non valido".

Informazioni

Per risolvere questi problemi, utilizzare l'Utilità System Information (Msconfig.exe). Dopo avere riavviato il computer più volte, questo strumento consente infatti di isolare il file o la voce di registro specifica che causa il problema. Una volta individuato l'elemento alla base del problema, modificare il file o la chiave di registro corrispondente in modo da rimuovere la voce e ripristinare la modalità Avvio normale per Utilità Configurazione di sistema.

Per ulteriori informazioni su come eseguire un avvio parziale in Windows Me utilizzando l'Utilità Configurazione di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
267288 (http://support.microsoft.com/kb/267288/IT/)Come effettuare un avvio parziale in Windows Millennium Edition
In questo articolo sono illustrati i seguenti argomenti:
Avvio di Windows Me in modalità provvisoria
Windows Me non si avvia in modalità provvisoria
Windows Me viene avviato in modalità provvisoria
 

Avvio di Windows Me in modalità provvisoria

Se Windows Me non si avvia normalmente, provare ad avviare il computer in modalità provvisoria. Quando si avvia Windows Me in modalità provvisoria, molti driver di periferica di Windows Me sono disabilitati e viene utilizzato il driver video VGA standard.

Per avviare Windows Me in modalità provvisoria, tenere premuto CTRL durante il riavvio del computer, quindi scegliere Modalità provvisoria dal menu Esecuzione automatica di Windows Me.

Se non è possibile avviare Windows Me in modalità provvisoria, vedere la sezione "Windows Me non si avvia in modalità provvisoria" di seguito in questo articolo.

Se Windows Me viene avviato in modalità provvisoria, vedere la sezione "Windows Me viene avviato in modalità provvisoria" di seguito in questo articolo.

Windows Me non si avvia in modalità provvisoria

Di seguito sono riportate le possibili cause del mancato avvio di Windows Me in modalità provvisoria:
Il computer contiene un virus. Per ulteriori informazioni sui virus che possono infettare i computer, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
129972 (http://support.microsoft.com/kb/129972/) Description of Computer Viruses
Per ulteriori informazioni sui virus che possono infettare i computer, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese): Le impostazioni CMOS (Complementary Metal Oxide Semiconductor) per il computer potrebbero non essere corrette.

Verificare che le impostazioni CMOS siano corrette. Potrebbe essere necessario contattare il produttore del computer per verificare tali impostazioni.
Per ulteriori informazioni sui virus che possono infettare i computer, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese): Nel computer potrebbe esistere un conflitto hardware. I conflitti hardware possono riguardare le impostazioni del BIOS PCI, conflitti IRQ, porte COM ridondanti, ad esempio due porte COM1 oppure un modem interno impostato sulla stessa porta COM di una porta seriale esistente, e chip o moduli di memoria danneggiati.
Per ulteriori informazioni sui virus che possono infettare i computer, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese): Potrebbe essere necessario cambiare un'impostazione nel file Msdos.sys. Ad esempio, l'impostazione di Logo dovrebbe essere zero (0).
Per ulteriori informazioni sul file Msdos.sys, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
118579 (http://support.microsoft.com/kb/118579/IT/)Contenuto del file Msdos.sys di Windows
Se Windows Me continua a non avviarsi in modalità provvisoria, potrebbe trattarsi di un problema del Registro di sistema. Per diagnosticare l'esistenza di un problema del Registro di sistema, eseguire lo strumento Controllo del Registro (Scanreg.exe).
1. Riavviare il computer con il disco di ripristino di Windows ME inserito nell'unità disco floppy e scegliere l'opzione Avvio minimo.
2. Digitare scanreg /restore, quindi premere INVIO.
Lo strumento Controllo del Registro (Scanreg.exe) non è incluso nel disco di ripristino. Quando si avvia il computer utilizzando il disco di ripristino, la cartella in cui si trova lo strumento Controllo del Registro (C:\Windows\Command) viene aggiunta al percorso. Per ulteriori informazioni sullo strumento Controllo del Registro, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
183887 (http://support.microsoft.com/kb/183887/IT/)Descrizione dello strumento Controllo del Registro di Windows (Scanreg.exe)
Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione di un messaggio di errore che informa che il Registro di sistema è danneggiato a seguito dell'esecuzione dello strumento Controllo del Registro, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
186909 (http://support.microsoft.com/kb/186909/) Registry Checker Continues to Detect Registry Damage
Se Windows Me continua a non avviarsi in modalità provvisoria anche dopo avere utilizzato lo strumento Controllo del Registro, reinstallare Windows Me nella stessa cartella in cui è stato installato in origine.

Se dopo tale operazione continua a non essere possibile avviare Windows Me in modalità provvisoria, installare Windows Me in una nuova cartella vuota. In questo modo sarà possibile stabilire se il problema è causato da un residuo del precedente sistema operativo, ad esempio un'impostazione di configurazione, o se si tratta di un problema hardware.

Windows Me viene avviato in modalità provvisoria

Quando si avvia il sistema in modalità provvisoria, viene visualizzato l'argomento della Guida in linea relativo alla risoluzione dei problemi in modalità provvisoria. Per ulteriori informazioni su come utilizzare l'utilità di risoluzione dei problemi in modalità provvisoria, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
274155 (http://support.microsoft.com/kb/274155/) Description of the Safe Mode Troubleshooter
Se Windows Me si avvia in modalità provvisoria, attenersi alla procedura descritta di seguito per verificare se qualche periferica non viene caricata correttamente:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Fare clic su Avvio selettivo. NOTA: l'Utilità Configurazione di sistema (Msconfig.exe) non consente di disabilitare un file di sola lettura, sebbene si comporti come se lo consentisse. Per determinare se tale utilità abbia effettivamente sostituito il file che si sta cercando di disabilitare, aprire il file stesso. Se all'inizio del file è contenuto del testo simile a quello riportato di seguito, significa che l'Utilità Configurazione di sistema ha sostituito il file:
rem
rem *** NON MODIFICARE QUESTO FILE ***
rem
rem   Questo file è stato creato dall'Utilità Configurazione di sistema come
rem   segnaposto per il file SYSTEM.INI. Il file
rem   SYSTEM.INI effettivo è stato salvato con il nome di SYSTEM.TSH.
rem
3. : l'Utilità Configurazione di sistema (Msconfig.exe) non consente di disabilitare un file di sola lettura, sebbene si comporti come se lo consentisse. Per determinare se tale utilità abbia effettivamente sostituito il file che si sta cercando di disabilitare, aprire il file stesso. Se all'inizio del file è contenuto del testo simile a quello riportato di seguito, significa che l'Utilità Configurazione di sistema ha sostituito il file: Nella tabella che segue sono descritte quattro diverse opzioni di avvio e gli elementi che ciascuna di esse consente di verificare. Per utilizzare una determinata opzione di avvio, fare clic per deselezionare o selezionare la casella di controllo appropriata.
Avvio A Avvio B Avvio C Avvio D
Elabora il file System.ini No
Elabora il file Win.ini No
Carica VxD statici No
Carica elementi gruppo di avvio No
NOTA: se Windows Me non si avvia normalmente con nessuna delle opzioni di avvio descritte, vedere la sezione "Risoluzione dei problemi relativi ai driver in modalità protetta" di seguito in questo articolo.

Opzione di avvio A

Avviare il computer utilizzando l'opzione Avvio A. Se Windows Me si avvia normalmente con l'opzione A, il problema riguarda il file Win.ini. Per individuare la riga del file Win.ini in cui si è verificato il problema:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Fare clic su Elabora il file Win.ini nella scheda Generale per ripristinare il file originale.
3. Nella scheda Win.ini fare doppio clic sulla cartella Windows.
4. Deselezionare la casella di controllo load=, deselezionare la casella di controllo run=, quindi scegliere OK.
5. Alla richiesta di avvio del computer, scegliere .
Se Windows Me si avvia normalmente, il problema riguarda un programma TSR (residente in memoria) caricato dalla riga "run" o "load" nel file Win.ini. Contattare il produttore del programma per ulteriore assistenza.

Se Windows Me non si avvia normalmente con l'opzione A, provare con l'opzione di avvio B.

Opzione di avvio B

Se Windows Me si avvia normalmente con l'opzione B, il problema riguarda il file System.ini. Molto probabilmente il problema riguarda la sezione [386Enh] del file System.ini originale.

Per individuare la riga del file System.ini che causa il problema:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Fare clic su Elabora il file System.ini nella scheda Generale per ripristinare il file originale.
3. Nella cartella System.ini fare doppio clic sulla cartella 386Enh.
4. Fare clic per deselezionare ciascuna casella di controllo accanto a cui non sia riportato un indicatore di Windows.
Se Windows Me viene avviato normalmente, il problema è causato dal caricamento di un driver dalla cartella 386Enh.

Se Windows Me non viene avviato normalmente, fare clic per deselezionare le caselle di controllo restanti nella scheda System.ini, una per volta, partendo dalla cartella Boot. Riavviare il computer dopo avere deselezionato ciascuna casella di controllo. Quando il problema si ripresenta, significa che l'ultima casella di controllo selezionata sta caricando un driver che impedisce l'avvio corretto di Windows Me.

NOTA: se Windows Me viene avviato normalmente dopo aver deselezionato la casella di controllo display.drv=pnpdrvr.drv, esiste un problema con il driver video.

NOTA: quando è installato Adobe Type Manager (ATM), esso modifica il file SYSTEM.INI cambiando la riga SYSTEM.DRV e aggiungendo una nuova riga. Ad esempio:
[boot]
SYSTEM.DRV=ATMSYS.DRV
ATM.SYSTEM.DRV=SYSTEM.DRV
Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi video, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
127139 (http://support.microsoft.com/kb/127139/IT/)Risoluzione dei problemi video in Windows
Se Windows Me non si avvia normalmente con l'opzione B, provare con l'opzione di avvio C.

Opzione di avvio C

Se Windows Me viene avviato normalmente quando si utilizza l'opzione C, significa che esiste un problema con un driver di periferica virtuale statico (VxD) che viene caricato dalla seguente chiave di registro:
HKEY_Local_Machine\System\CurrentControlSet\Services\VxD
Per risolvere questo problema, vedere la sezione "Risoluzione dei problemi relativi ai driver di periferica virtuale statici" di seguito in questo articolo.

Se Windows Me non si avvia normalmente con l'opzione C, provare con l'opzione di avvio D.

Opzione di avvio D

Se Windows Me si avvia normalmente con l'opzione D, il problema riguarda un programma eseguito durante l'avvio. Per risolvere questo problema, vedere la sezione "Risoluzione dei problemi relativi alla cartella di avvio" di seguito in questo articolo.

Se continua a essere impossibile avviare Windows Me normalmente, dopo avere letto la sezione "Risoluzione dei problemi relativi alla cartella di avvio", passare alla sezione "Risoluzione dei problemi relativi ai driver in modalità protetta" di seguito in questo articolo.

Risoluzione dei problemi relativi ai driver di periferica virtuale statici

Il problema potrebbe essere causato da un driver o da un VxD che viene caricato dal Registro di sistema. Per determinare se è questa la causa del problema:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Selezionare Avvio selettivo, quindi deselezionare la casella di controllo Elabora file VxD statici.
3. Scegliere OK e riavviare il computer quando richiesto.
Se il problema viene risolto, la causa è un driver VxD statico caricato dal Registro di sistema. Per risolvere il problema, attenersi alla seguente procedura:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Nella scheda File VxD statici fare clic per deselezionare la prima casella di controllo dell'elenco.
3. Scegliere OK e riavviare il computer quando richiesto.
Se il problema non si ripresenta, ripetere i passaggi da 1 a 3, selezionando la successiva casella di controllo dell'elenco.

Se il problema si ripresenta, l'ultima casella di controllo selezionata fa sì che venga caricato il driver o il programma TSR che ne è la causa. Se il problema è correlato a uno dei file elencati di seguito, è molto probabile che si tratti di un problema della scheda di rete:
Vnetsup.vxd
Ndis.vxd
Vnetbios.vxd
Vredir.vxd
Dfs.vxd
Vserver.vxd
Ndiswan.vxd
Se la causa è un driver di scheda di rete, contattare il produttore della scheda per ottenere un driver aggiornato in grado di funzionare correttamente con Windows Me.

Se la causa del problema è un conflitto hardware, vedere la sezione "Risoluzione dei problemi relativi ai driver in modalità protetta" di seguito in questo articolo.

Risoluzione dei problemi relativi alla cartella di avvio

Il problema in questione può essere causato da un programma che viene eseguito all'avvio. Per individuare il programma che causa il problema, attenersi alla seguente procedura:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Fare clic sulla scheda Avvio, quindi fare clic per deselezionare ciascuna casella di controllo.
3. Scegliere OK e riavviare il computer quando richiesto.
Se il problema viene risolto:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Nella scheda Avvio fare clic per selezionare la prima casella di controllo dell'elenco.
3. Scegliere OK e riavviare il computer quando richiesto.
Se il problema non si ripresenta, ripetere i passaggi da 1 a 3, selezionando la successiva casella di controllo dell'elenco.

Se il problema si ripresenta, l'ultima casella di controllo selezionata fa sì che venga caricato un programma che impedisce il normale avvio di Windows Me. Contattare il produttore del programma per ulteriore assistenza.

Risoluzione dei problemi relativi a driver in modalità protetta

Il problema potrebbe riguardare un driver di Windows Me in modalità protetta. Per averne conferma, attenersi alla seguente procedura:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare msconfig nella finestra di dialogo Apri, quindi scegliere OK.
2. Nella scheda Generale fare clic su Avanzate.
3. In Impostazioni fare clic per selezionare la prima casella di controllo.
4. Scegliere OK, di nuovo OK e riavviare il computer quando richiesto.
Se il problema non è risolto, ripetere i passaggi da 1 a 4, selezionando la casella di controllo successiva nel passaggio 3. Se il problema si risolve, significa che è causato dall'ultima casella di controllo selezionata. Per ulteriori informazioni sulle impostazioni avanzate, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
181966 (http://support.microsoft.com/kb/181966/IT/)Impostazioni avanzate relative alla risoluzione dei problemi in Utilità Configurazione di sistema
Se il problema non viene risolto, disattivare i parametri IRQ del bus PCI in Windows. Per informazioni su come disabilitare i parametri IRQ del bus PCI, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
182628 (http://support.microsoft.com/kb/182628/IT/)Disattivazione dei parametri IRQ del bus PCI in Windows
Se il problema non è risolto, disabilitare le periferiche in Gestione periferiche:
1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, quindi Pannello di controllo.
2. Fare doppio clic su Sistema.
3. Nella scheda Gestione periferiche disabilitare tutte le periferiche presenti nelle seguenti sezioni:

Schede video
Controller disco floppy
Controller disco rigido
Tastiera
Mouse
Schede di rete
Porte
Slot PCMCIA
Controller SCSI
Controller audio, video e giochi

Per disabilitare una periferica in Gestione periferiche:
a. Fare doppio clic sulla sezione che contiene la periferica da disabilitare, fare clic sulla periferica, quindi scegliere Proprietà.
b. Nella scheda Generale selezionare la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware, quindi scegliere OK.
c. Riavviare il computer.
4. Se il problema viene risolto, abilitare le periferiche disattivate precedentemente e verificare che non vi siano conflitti di periferiche.

NOTA: Abilitare le periferiche nel seguente ordine:

a. Porte COM
b. Controller disco rigido
c. Controller disco floppy
d. Altre periferiche
Per abilitare una periferica e verificare l'esistenza di possibili conflitti:
a. Fare doppio clic sulla sezione che contiene la periferica da disabilitare, fare clic sulla periferica, quindi scegliere Proprietà.
b. Nella scheda Generale deselezionare la casella di controllo Disattiva in questo profilo hardware.
c. Nella scheda Risorse verificare che non esistano conflitti elencati in Elenco periferiche in conflitto. La scheda Risorse non è presente per tutte le periferiche.
d. Scegliere OK e riavviare il computer.
Nel caso di problemi con una periferica, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
133240 (http://support.microsoft.com/kb/133240/IT/)Risoluzione di conflitti di periferica con Gestione periferiche
Per ulteriori informazioni su come utilizzare l'utilità Ripristino configurazione di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (gli articoli con prefisso "Q" contengono informazioni in inglese):
267951 (http://support.microsoft.com/kb/267951/) Description of the System Restore Utility in Windows Millennium Edition

Anteprima dei formati che non appare.
Un problema molto comune tra gli utenti di Windows 98 è la mancata visualizzazione dell’anteprima delle immagini in Risorse del computer. Accedendo ad una cartella dalla shell di Windows 98 e selezionando un’immagine salvata nei più comuni formati (JPEG, GIF, TIFF, WMF, BMP sono solo alcuni esempi), di norma il sistema operativo ne mostra l’anteprima nella colonna di sinistra. Può accadere che, in seguito all’installazione di qualche software, si perda la speciale associazione – memorizzata nel registro di sistema di Windows 98 – che permette la visualizzazione dell’anteprima.
Per ripristinare agevolmente l’associazione relativa a tutti i principali formati grafici senza la necessità di dover intervenire manualmente sul registro di sistema, potete scaricare il file www.ilsoftware.it/servizi/dl/anteprima_9x.reg. Una volta prelevato, si dovrà fare doppio clic sul file REG ed acconsentire all’inserimento nel registro delle informazioni in esso contenute.
Anteprima.reg contiene il seguente testo:
REGEDIT4
[HKEY_CLASSES_ROOT\.art\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.bmp\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.dib\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.gif\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.jfif\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.jpe\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.jpeg\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.jpg\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.png\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.wmf\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.tif\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
[HKEY_CLASSES_ROOT\.tiff\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
@="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
Maggiori informazioni possono essere reperite sulla Knowledge Base di Microsoft all’indirizzo http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;IT;Q192573.

Anteprime non visualizzate in Esplora risorse
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;IT;Q192573)
Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I192573
IMPORTANTE: in questo articolo sono contenute informazioni su come modificare il Registro di configurazione. Prima di modificare il Registro di configurazione, assicurarsi di sapere come ripristinarlo in caso di problemi. Per informazioni su come eseguire questa operazione, vedere l'argomento della Guida relativo al ripristino del Registro di configurazione in Regedit.exe oppure l'argomento relativo al ripristino di una chiave del Registro di configurazione in Regedt32.exe.
Sintomi
Quando in Esplora risorse si fa clic su un'icona, è possibile che l'anteprima dell'immagine non venga visualizzata a sinistra del riquadro.
NOTA: le anteprime sono disponibili solo se l'opzione di visualizzazione come pagina Web è attivata per la cartella contenente il file immagine.
Cause
Questo problema si verifica se l'associazione file del tipo di file che si tenta di visualizzare in anteprima è stata modificata da un programma di terze parti.
Risoluzione
ATTENZIONE: l'errato utilizzo dell'Editor del Registro di configurazione può causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo dell'Editor del Registro di configurazione possano essere risolti. L'utilizzo dell'Editor del Registro è a rischio e pericolo dell'utente.
Per informazioni su come modificare il Registro di configurazione, vedere l'argomento della Guida "Modifica di chiavi e valori" nell'Editor del registro di configurazione (Regedit.exe) oppure gli argomenti relativi all'aggiunta e all'eliminazione di informazioni nel Registro di configurazione e alla modifica dei dati del Registro di configurazione in Regedt32.exe. Si raccomanda di eseguire una copia di backup del Registro di configurazione prima di modificarlo. Se si utilizzano Windows NT o Windows 2000 occorre inoltre aggiornare il disco di ripristino.
Per risolvere il problema, verificare che nella chiave di registro HKEY_CLASSES_ROOT\<tipo file> esistano le voci seguenti per il tipo di file che si desidera visualizzare in anteprima:
Chiave del Registro di configurazione: [HKEY_CLASSES_ROOT\<tipo file>\ShellEx]
Chiave del Registro di configurazione: [HKEY_CLASSES_ROOT\<tipo file>\ShellEx\{BB2E617C-0920-11d1-9A0B-00C04FC2D6C1}]
Valore: (Predefinito)="{7376D660-C583-11d0-A3A5-00C04FD706EC}"
Informazioni
I seguenti tipi di file utilizzano i valori di registro sopra riportati:
art
bmp
dib
gif
jfif
jpe
jpeg
jpg
png
wmf
Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione in anteprima, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito (informazioni in lingua inglese):
176882 (http://support.microsoft.com/kb/176882/) How to Enable Thumbnail View for Folders in Windows Explorer

Attivazione della visualizzazione dell'anteprima delle cartelle in Esplora risorse
(http://support.microsoft.com/kb/176882/)
NOTA: le informazioni contenute in questo articolo si applicano a Internet Explorer 5 solo se è stato installato il componente Aggiornamento desktop di Windows. Questo componente viene installato con Windows 98 o Internet Explorer 4. Per ulteriori informazioni su come aggiungere o rimuovere il componente Aggiornamento desktop di Windows, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
165695 (http://support.microsoft.com/kb/165695/) Aggiunta o rimozione di Aggiornamento desktop di Windows
Sommario
In questo articolo viene descritto come attivare la visualizzazione dell'anteprima delle cartelle in Esplora risorse.
Informazioni
Per attivare la visualizzazione dell'anteprima delle cartelle in Esplora risorse:
1. Se ancora non è stato installato, installare il componente Aggiornamento desktop di Windows.Per ulteriori informazioni su come installare il componente Aggiornamento desktop di Windows, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
165695 (http://support.microsoft.com/kb/165695/) Aggiunta o rimozione di Aggiornamento desktop di Windows
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella per la quale si desidera attivare la visualizzazione dell'anteprima, quindi scegliere Proprietà.
3. Selezionare la casella di controllo per attivare la visualizzazione dell'anteprima , quindi scegliere OK.
Per visualizzare il contenuto di una cartella utilizzando la visualizzazione dell'anteprima, aprire la cartella per la quale è attivata questa proprietà, quindi scegliere Anteprima dal menu Visualizza. I file di immagini presenti nella cartella vengono visualizzati come versioni in miniatura delle immagini reali nel riquadro a destra. È possibile visualizzare in anteprima i seguenti tipi di file:
bmp (file Windows Bitmap)
gif (file Graphic Interchange Format)
jpg, jpeg (file Joint Photographic Experts Group)
htm, html (file Hypertext Markup Language)
Potrebbe essere possibile visualizzare in anteprima altri tipi di file. I file per i quali non è possibile utilizzare questa modalità vengono visualizzati con le icone predefinite.

Impossibile trovare un file di periferica necessario per eseguire Windows o un'applicazione di Windows
Si tratta di errore estremamente comune che appare prima dell’ingresso in Windows 98. Il problema si presenta se nel registro di sistema di Windows oppure nel file SYSTEM.INI sono ancora presenti riferimenti a file VXD (vedere la precedente puntata della nostra rubrica) o a DLL ormai eliminate.
Windows 98 può visualizzare una serie di messaggi d’errore relativi ai file Vnetsup.vxd, Nwlink.vxd, Nwredir.vxd, Nscl.vxd, Vredir.vxd, Ndis.vxd, Ndis2sup.vxd, Vnetbios.vxd, Ndiswan.vxd ed opzionalmente Nwnp32.dll e Msnp32.dll, se qualcosa è andato storto durante la procedura d’installazione dei driver di una scheda di rete. Se si annulla l’operazione di copia dei file durante l’installazione di Accesso remoto, della scheda di rete o della VPN, al successivo riavvio del sistema si incapperà immediatamente in questi errori.
Per risolvere il problema, è sufficiente fare doppio clic sull’icona Installazione applicazioni contenuta nel Pannello di controllo, accedere alla scheda Installazione di Windows, selezionare Comunicazioni, cliccare sul pulsante Dettagli - quindi deselezionare la casella corrispondente ad Accesso remoto. Qualora venisse visualizzato un messaggio d’errore relativo al file Ndiswan.vxd, è necessario deselezionare solo la casella Rete privata virtuale.
A questo punto, dopo aver confermato l’eliminazione dei componenti, bisognerà riavviare Windows. Successivamente, sempre da Installazione applicazioni, si potrà provvedere nuovamente all’installazione di Accesso remoto e di Rete privata virtuale selezionando le rispettive caselle.
L’errore "Impossibile trovare un file di periferica necessario per eseguire Windows o un’applicazione di Windows" può comparire anche nel caso in cui nel registro di sistema o nel file SYSTEM.INI siano rimaste tracce relative a file VXD o DLL di applicazioni di terze parti già disinstallate. Per correggere il problema è necessario avviare l’Editor del registro di sistema (Start, Esegui..., REGEDIT) quindi portarsi in corrispondenza della chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\VxD. Al suo interno si troverà una lunga lista di sottochiavi: identificate quella relativa al file che viene dichiarato come mancante all’avvio di Windows 98 ed eliminatela. Prima di procedere alla cancellazione, suggeriamo caldamente di effettuare una copia di backup della singola chiave e dell’intero registro, ripristinabili in caso di problemi.
Se nel registro di sistema non si dovesse trovare alcunché, aprite il file SYSTEM.INI contenuto nella cartella d’installazione di Windows (es.: C:\WINDOWS).
In corrispondenza della sezione contrassegnata con [386Enh], possono essere presenti una serie di righe aventi il prefisso device=. Qualora, tra queste righe, ve ne fosse una facente riferimento al file VXD/DLL la cui assenza causa la visualizzazione del messaggio d’errore all’avvio del sistema operativo, provvedete a cancellarla salvando (menù File, Salva) le modifiche apportate al file system.ini. Anche in questo caso, è consigliabile effettuare a priori una copia di backup del file system.ini.

Problemi di spegnimento del personal computer in Windows 98
Le cause e le soluzioni. Tra le domande più gettonate ci sono sicuramente quelle relative all’impossibilità di spegnere in modo corretto un sistema basato su Windows 98. Nella maggior parte delle richieste d’aiuto dei lettori - pervenute sul forum de IlSoftware.it - non appena si ricorre all’uso del comando Start, Chiudi sessione, Arresta il sistema, il personal computer si blocca sul messaggio “Arresto del sistema in corso” senza terminare correttamente la procedura di spegnimento. All’avvio successivo, in genere, Scandisk, rilevando la chiusura anormale della precedente sessione di lavoro, visualizza un messaggio d’errore ed inizia ad effettuare l’analisi del disco fisso.
Questo tipo di problema può essere determinato da molteplici cause: un driver di periferica che non funziona correttamente, un conflitto nell’assegnazione delle risorse hardware, un programma residente in memoria, la funzionalità di risparmio energetico o quella di spegnimento veloce, un file audio danneggiato.
Per verificare se il problema sia determinato da un driver di periferica, è necessario portarsi in Pannello di controllo, Sistema, Gestione periferiche. Qui potreste essere informati circa un conflitto hardware. L’identificazione dell’eventuale driver malfunzionante è possibile anche applicando l’espediente che segue. Riavviate Windows 98 e, prima della schermata di boot, premete ripetutamente il tasto F8 sino alla comparsa del menù di avvio. Scegliete quindi la voce Conferma passo-passo e premete il tasto Invio rispondendo Sì ai messaggi Processare il registro di configurazione?, device=c:\windows\himem.sys, device=c:\windows\ifshelp.sys, Caricare l’interfaccia grafica di Windows e Caricare tutti i driver di Windows. A tutti gli altri messaggi si dovrà rispondere No.
Dopo il messaggio Caricare tutti i driver di Windows, sarà possibile evitare il caricamento di ogni singolo driver di periferica installato. Effettuate qualche prova tentando quindi un arresto del sistema: se il personal computer si spegnerà correttamente avrete così trovato la causa del problema. Effettuate più test in modo da avere la certezza del driver responsabile. Cercate quindi il driver “incriminato” sul vostro sistema e, dopo averlo trovato, visualizzatene la finestra delle proprietà (tasto destro, Proprietà) da Risorse del computer: in questo modo otterrete tutte le informazioni sul produttore e sulla versione del file.
Verificate quindi sul sito web del produttore o mediante una ricerca in Rete se siano disponibili versioni aggiornate del driver in grado di risolvere il problema.
Talvolta, il mancato spegnimento del personal computer in Windows 98 può essere determinato dalla presenza di un programma residente in memoria che interferisce con l’operazione di chiusura della sessione di lavoro. Questi programmi sono eseguiti in genere ad ogni avvio del sistema operativo (un esempio sono gli antivirus): per identificare un eventuale colpevole, è bene procedere - anche in questo caso - per tentativi. Il software MSCONFIG (avviabile da Start, Esegui - digitando MSCONFIG) restituisce, cliccando sulla scheda Esecuzione automatica, la lista delle applicazioni avviate all’accensione del personal computer, non appena si fa ingresso in Windows 98. E’ possibile provare a disattivarne alcune, a riavviare il sistema quindi a tentare un arresto. Se questo avverrà regolarmente, sarà a questo punto assai semplice determinare il programma che causa il problema.
Suggeriamo comunque anche l'uso di Autoruns (prelevabile dalla pagina http://www.ilsoftware.it/querydl.asp?ID=776 ), un programma gratuito decisamente più evoluto per l’individuazione dei programmi in esecuzione automatica (gli articoli ove parliamo di Autoruns: http://www.ilsoftware.it/cerca.asp?stringa=autoruns&dove=tutto ). Informazioni complete sull’identità di ogni singolo software eseguito all’avvio di Windows, possono essere reperite all’indirizzo http://computercops.biz/StartupList.html: digitando il nome del file nell’apposita casella di ricerca sarà possibile stabilire, tra l’altro, se trattasi di un componente malware.
Si tenga comunque presente che alcuni software antivirus possono interferire con la procedura di spegnimento se configurati per effettuare la scansione dell’unità floppy arresto di Windows (provate ad eliminare questo controllo dalle preferenze di configurazione del programma).
Il personal computer potrebbe non spegnersi anche a causa di un’errata impostazione del risparmio energetico. Dalla scheda Gestione periferiche (Pannello di controllo, Sistema), fate doppio clic su Gestione avanzata del risparmio energetico. In corrispondenza della voce Impostazioni, abilitate le opzioni Forza modalità APM 1.0 e Disattiva polling dello stato dell’alimentazione. Se, viceversa, le due opzioni sono già attivate, disabilitatele entrambe e riavviate in ogni caso il personal computer affinché le modifiche siano effettivamente applicate.
Se anche questo intervento non dovesse portare al risultato sperato, suggeriamo di tentare la disattivazione della modalità di arresto rapido. Per effettuare questa modifica, è sufficiente avviare MSCONFIG nel modo già visto, cliccare sul pulsante Avanzate (contenuto nella scheda Generale) e spuntare la casella Disabilita arresto rapido.
Talvolta, il mancato spegnimento del sistema può essere causato dal tentativo di riprodurre, da parte di Windows, un file sonoro danneggiato. E’ noto infatti che alla chiusura della sessione, Windows riproduce un file audio, liberamente personalizzabile. Da Pannello di controllo, Suoni, selezionate la voce Esci da Windows (menù Eventi). Dal menù a tendina Nome, selezionate Nessuno in modo da evitare la riproduzione di qualunque file e confermate la vostra scelta con OK.
Altre informazioni sulla risoluzione dei problemi collegati allo spegnimento del sistema, sono reperibili agli indirizzi http://support.microsoft.com/kb/q202633/ e http://support.microsoft.com/kb/q238096/. Sul sito del servizio Windows Update è inoltre disponibile una patch denominata "Windows 98 Second Edition shutdown supplement" che può rappresentare la carta vincente.

Dove si trova il numero seriale?
prima di formattare il vostro PC, per maggiore sicurezza potete copiarvi il numero seriale di Windows Millenium (oltre ricorrere alla licenza d'uso acquistata). Il percorso dove trovate il numero seriale e': "HKEY_LOCAL_MACHINE/SOFTWARE/Microsoft/WindowsNT/CurrentVersion e trovate, nel pannello a destra, la stringa ProductID, dove vedrete in chiaro il codice seriale del vostro PC. E' possibile anche trovare il codice in un percorso alternativo a WindowsNT, ma solo Windows

Problemi con più di 512 Mb di Ram
Le memorie diventano sempre meno costose, di conseguenza i pc dotati di 512 o più Mb di Ram non sono una rarità. Purtroppo con Windows ME si possono verificare dei problemi legati proprio all'aumento della quantità di RAM. Per impedire questo anomalo comportamento selezionare Start - Esegui e immettere il comando "system.ini" seguito da invio. Nel file che si apre, nella sezione [VCACHE] aggiungere la riga "MaxFileCache=524288"; salvare il file e riavviare il pc. In questo modo non dovrebbero verificarsi errore.

Cleaning the TEMP Directory
One thing that is often overlooked, and can have a negative affect on your computer's performance,
are all the files that are in the TEMP directory. I've had quite a few people ready to get new computers until this was cleaned.
These are easy to clean and slightly different in Win9x and Windows2000 or WindowsXP
Windows98
1. Open up a DOS prompt
2. CD \windows\temp (make sure you are in that directory before running the next line.
3. Run deltree /y *.*
4. CD \windows
5. Run del *.tmp (be very careful of the spelling) 
Windows2000 / WindowsXP
1. Go to C:\Documents and Settings\User_Name\Local Settings\Temp (where User_Name is replaced by the person who is logged in)
2. Delete all the files 

Turning off Numlock
By default, Win95 has the Numlock key turned ON
To have it be OFF, simply add the line:
numlock=off
to the CONFIG.SYS file.

No Network Logon Prompt
If you are not being prompted for a logon when starting Windows95,
and you need to be, there are some possible solutions:
1. Your password may be set to be blank
To correct this:
1. Open up the Control Panel
2. Open up Passwords
3. Click on Change Windows Password
4. Your Old Password is blank
5. Enter your password in the New Password and Confirm New Password boxes
2. Registry Setting
You may have an AutoLogon key set in the Registry which needs to be removed
1. Start Regedit
2. Go to HKEY_LOCAL_MACHINE \ Software \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Network \ Real Mode Net
3. If the key AutoLogon=x appears, delete it

Swapping the Mouse Buttons for Left Hand from the Command Line
If you want to swap the mouse buttons for a left handed person,  you can do this from the command line.
Win9x:
RUNDLL user.exe,SwapMouseButton
Win2000:
RUNDLL32 user32.dll,SwapMouseButton
To swap it back again to a right-hand mouse, you need to run the mouse icon from the Control Panel.

Control Panel CPL Files
The following are the files that display icons in the Control Panel.
The reside in the \WINDOWS\SYSTEM directory
They can be run individually by typing Control followed by the CPL file.
If you are missing any icons in the Control Panel, you want to make sure the CPL file is in the SYSTEM directory.
Access.cpl - Accessibility properties
Appwiz.cpl - Add/Remove Programs properties
Desk.cpl - Display properties
FindFast.cpl - FindFast (included with Microsoft Office for Windows 95)
Inetcpl.cpl - Internet properties
Intl.cpl - Regional Settings properties
Joy.cpl - Joystick properties
Main.cpl - Mouse properties
Mlcfg32.cpl - Microsoft Exchange Service properties
Mmsys.cpl - Multimedia properties
Modem.cpl - Modem properties
Netcpl.cpl - Network properties
Odbccp32.cpl - Data Sources (32-bit ODBC)
Password.cpl - Password properties
Sysdm.cpl - System properties
Themes.cpl - Desktop Themes (available with Microsoft Plus!)
TimeDate.cpl - Date/Time properties

Windows SUWIN Setup Error Codes
Microsoft has a Knowledge Base article at:
http://support.microsoft.com/support/kb/articles/q129/9/71.asp
which details all the SUWIN Setup Error Codes you might receive during an install of
Win95, Win98, Win98SE and Millennium

Installing WindowsME Without a Previous OS
You can install WindowsME without having a previous operating system installed. 
1. You just need to have a pervious version's CD available.
2. I recommend copying the source files to the hard drive and installing from there.
3. When you are prompted for a previous operating system, simply insert your 
Windows95/98 CD and browse to the directory where the source files are located.
4. You can then continue installing on a clean system without having to install a previous version.
5. This should save a lot of time in the event you need to reinstall WindowsME from scratch. 

Setup Switches
There are several switches that can be used when running SETUP
SETUP Switches
There are several switches available to use along with SETUP.
Some are undocumented.
filename Runs the particular INF file

/ID  Ignores the DIsk Space check
/IS  Ignores the routine System check
/IQ  Skips the test for cross-linked files
/IM  Skips the memory check
/IN  Runs setup without the Network Setup Module
/IW  Bypasses needing to read the License screen.Needs to be upper case when run within Windows (Undocumented).
/IP  Ignores Plug and Play (Undocumented)
/IR  By passes the checkin into the system CMOS. Useful for some combinations of motherboard and Award BIOS ver 4.50 P (Undocumented)
/D  If you do not want Setup to use your existing Windows configuration (such as your current Win.ini and System.ini files) use this switch (Undocumented)
/N  Allows setup to run without a mouse (Undocumented)
/NTLDR  Eliminates check for previous operating system.
/P Detection Switch Option String - Using a /P allows you to use an additional switch for viewing and setting some detection parameters. You can separate them with a semicolon (;). For example /P g=3;i;p.
* g=0 to 3 - This switch controls how verbose the built-in progress bar is. At maximum level (3), it shows all the resources of the detected devices along with the progress bar. This switch can help to identify which detection module causes a certain problem. The default is 0.
* b - This switch enables Prompt Before mode. It prompts you before a detection module is called so that you can step through each detection module manually and decide if you want to skip it. The default is disabled.
* i - This switch tells Setup not to report the existence of a Plug and Play BIOS. It is useful on systems that have a Plug and Play BIOS that is not reported in Machine.inf.
* p - This switch enables performance logging. It writes performance timing information to the DETLOG.TXT file.The default is disabled.
* f - This switch enables Clean Registry mode. It forces Detection to clean the root branch of the registry before starting. This switch is ignored when Setup is run in the Windows 95 graphical user interface (GUI). The default is disabled.

Installing Windows95 OEM SR2 over an existing version of Windows
Currently, you cannot install the new OEM version of Windows95 over and existing version of Windows (3.x or 95).
In order to get around this problem, simply rename any WIN.COM file on your hard drive and install normally.
This will let you keep you current Windows settings.
It will make things easier if the location of your new version is the same as your old one.
Note: You will not be able to convert to FAT32 using this procedure. For that you need to FDISK your hard drive.

Installing Windows95 and Ignoring Plug and Play
If you want to install Windows95 and have it not test for any Plug and Play devices,
simply add a /PI after the SETUP command.

Installing Win95 with no MSN or InBox Icons
If you want to install Windows95 and not have it create the MSN or Exchange InBox every time you need to create a setup INF file. Instructions for doing this can be found later in this section under Batch Install Program
Having created an INF file you want to use, add the following lines to remove both icons during installation:
* [msn.remove]
setup.ini,desktop,,%Setup_MSN_DESC%,MSNEXCH.EXE %Setup_MSN_DESC%
[Install]
UpdateINIs= msn.remove
DelReg=NoInbox_Icon
[strings]
Setup_MSN_DESC="Set Up The Microsoft Network"
[NoInbox_Icon]
HKLM,SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\explorer\Desktop\NameSpace\"{00020D76-0000-0000-C000-000000000046}" 

Upgrading Without a Previous Version of Windows Installed
If you purchased the upgrade version of Windows95 but don't have a previous version installed, normally you cannot install it.
If you need to install Windows 95 Upgrade on your computer and you no longer have Windows 3.1, you can simply create the following file on your hard disk:
WIN386.EXE and the Upgrade version will then install.
The easiest way to create this file is to type the following at the command prompt:
ECHO [some random characters] > WIN386.EXE

Another way to Upgrade without a Previous Version of Windows Installed
If you are a Windows 95 "UPGRADE" user and you must reinstall Windows 95 for any reason, you don't need to have a copy of Windows 3.x installed on your computer first. Just place the first Win 3.1 disk into your drive and during the install of Windows95 it will find the necessary files.

Increasing File Handles for DOS Programs
Previous versions of Windows used the files= line in the Config.sys file to increase file handles.
With WindowsME you need to edit the System.ini file
In the [386Enh] section, add the line:
PerVMFiles=xxx
where xxx is replaced by the number you want with a maximum of 225
You need to reboot the computer

Installing MS Backup
By default, WindowsME does not give you the option to install MS Backup.
However, this program is on the original CD in the \Add-ons\MSBackup directory 

Bypass Installation Processor Check
You can bypass the 150 MHz CPU speed test during Windows Me setup by using the /nm switch on the command line.
This is useful if your computer fails the test, or to install on a machine slower than 150 (don't try this unless you have at least 128 MB RAM).
Also remember that Microsoft's Tech Support doesn't have to help you with problems if your machine doesn't meet their requirements.

Automated WindowsME Installation
You can use the same Batch 2.0 (http://www.microsoft.com/windows/downloads/bin/W95BATCH20.EXE) program available by Microsoft for Windows95 and 98 to create a fully unattended installation of WindowsME. 

Creating a Support Information Button
1. Create or edit the OEMINFO.INI file in the \WINDOWS\SYSTEM folder
2. Enter or edit the lines,
3. [General]
Manufacturer=your favorite strings
Model=your favorite strings
[Support Information]
Line1="your favorite strings" (require double quotes)
Line2="your favorite strings>"
Line3="your favorite strings>"
etc.
4. Open System Properties dialog box, you'll see a Support Information button. Click on this will display the information you entered
Note from Bob: This can be extremely useful if you want to include support personnel and their phone numbers

Create (or replace) the Manufacture's logo in System Properties
1. Create a 210x105 pixels (max.) bitmap.
2. Save the file as OEMLOGO.BMP in Windows\System folder
3. When you open the System Properties box, you will see "Manufactured and supported by:" with your logo
Note from Bob: You need to have the OEMINFO.INI file in place noted above.

Determining Your Processor's Speed
You can also The tool can be accessed directly by executing WINREP.EXE
To find out how fast the processor is, while in Win95/98,
1. Go to Accessories / System Tools / System Information
2. Click on Tools
3. Select Windows Report Tool
4. Click on the blue Change System File Selections towards the bottom of the window
This will perform a short scan of your system files
Your processor speed, memory, hard drives will then show up
With it you can enter it the Product ID as well as what components you want to install. 

Determining Your Processor's Speed
You can also The tool can be accessed directly by executing WINREP.EXE
To find out how fast the processor is, while in Win95/98,
1. Go to Accessories / System Tools / System Information
2. Click on Tools
3. Select Windows Report Tool
4. Click on the blue Change System File Selections towards the bottom of the window
This will perform a short scan of your system files
Your processor speed, memory, hard drives will then show up

Deleting the TEMP Directory at Bootup
Normally your TEMP directory can fill with .tmp files, files left over from installs etc.
An easy way to delete it each time you boot is to add the following lines to your AUTOEXEC.BAT file:
@C:\WINDOWS\COMMAND\DelTree /Y C:\WINDOWS\Temp\

Batch Install Program
If you are re-installing Win95 and use the same settings and programs each time, there is a Batch Installation program in the Admin\Nettools\Netsetup directory on the CD or download it from Version 2.0 (http://www.microsoft.com/windows/downloads/bin/W95BATCH20.EXE)
You can specify what applications, network, protocol etc. to load when you install Win95. Save the file, then run SETUP FILENAME.INF when you re-install Win95. . You won't be prompted for much else