RIMEDI AGLI ERRORI DI WINDOWS (vedi file DOC)

01) Il seguente file è danneggiato o mancante: COMMAND.COM...
Messaggio emesso da: IO.SYS
Tipo: grave
Questo messaggio si presenta all'avvio quando Windows 95 non trova più l'interprete dei comandi COMMAD.COM. Per esempio, questo messaggio viene presentato se il pc è stato avviato in modalità MS-DOS e al riavvio di Windows o alla chiusura del sistema viene riscontrato qualche errore. All'avvio della modalità MS-DOS, il file COMMAND.COM viene infatti rinominato COMMAND.W40, mentre al riavvio di Windows COMMAND.COM viene rinominato COMMAND.DOS:questo può dare luogo a un guasto. In definitiva, quando nessun file sa più qual è il suo nome o qual è la sua identità, il sistema emette il messaggio di errore appena descritto.Un altro motivo, sebbene meno frequente, di questo messaggio può essere la presenza di un file effettivamente danneggiato: se per esempio un virus ne ha alterato le dimensioni, il file COMMAND.COM non potrà essere caricato.Per recuperare il file mancante o danneggiato, avviate il PC con un dischetto di ripristino di Windows 95, che si spera abbiate provveduto a creare per tempo. Al prompt dei comandi di MS-DOS, immettete l'istruzione "sys a: c:". SYS.COM copierà così i file di sistema IO.SYS, MSDOS.SYS, DRVSPACE.BIN e COMMAND.COM dal disco rigido. Nella maggior parte dei casi, è tuttavia sufficiente copiare solo il file COMMAND.COM dal dischetto di ripristino all'unità di avvio.Per creare un disco di ripristino usate l'apposita opzione disponibile nella finestra di dialogo Installazione Applicazioni nel Pannello di Controllo di Windows 95.

................................................................................

02) Attenzione: Errore di configurazione o nel registro...
Messaggio emesso da: IO.SYS
Tipo:
fastidioso a fatale
Questo messaggio ambiguo e il conseguente suggerimento di avviare Windows in modalità "provvisoria" descrivono in modo solo approssimativo il vero motivo del problema.Se infatti si tratti di un errore del registro o di configurazione risulta evidente solo quando cercate di avviare il sistema in modalità provvisoria; ma, paradossalmente, proprio questo non è affatto possibile nel caso presente.L’opzione di avvio consigliata elimina l'errore, ma lo sostituisce con altri messaggi di errore.Windows sostiene di non essere in grado di trovare alcuni file e alla fine vi troverete al prompt del DOS.La perplessità è così completa, perché i file elencati non sono né difettosi né mancanti. La ragione di questo malinteso è di norma molto banale: poiché i percorsi indicati nella sezione [Paths] del file MSDOS.SYS non sono corretti, Windows non riesce più a trovare se stesso e quindi i file specificati, pertanto non riesce neanche a eseguirli o caricarli. Modificate il file MSDOS.SYS, controllando i percorsi:se questi sono corretti, Windows dovrebbe nuovamente funzionare senza problemi.

................................................................................

03) Impossibile trovare file della precedente versione di MS-DOS. Avvio MS-DOS fallito
Messaggio emesso da: IO.SYS
Tipo: informativo, fastidioso
Decidete di intraprendere un viaggio nel vecchio mondo d DOS, scegliendo l'opzione 8. Versione precedente di MS-DOS del Menu di Avvio di Microsoft Windows 95. Windows cercherà di esaudire il vostro desiderio nostalgico, ma ben presto vi comunicherà l'impossibilità di trovare i vecchi file. Imperterrito, proseguirà quindi con la propria procedura di avvio e vi ritroverete così nel gradevole, variopinto mondo di Windows.I motivi di questo comportamento possono essere due: nel pc non esiste più alcuna vecchia versione di DOS, perché questa non è mai stata disponibile o perché è stata successivamente cancellata; in alternativa, è possibile che manchino veramente uno o più file necessari per l'avvio della vecchia versione di DOS.l'opzione di avvio della vecchia versione di DOS viene sempre offerta dal menu di avvio se la sezione [Options] del file MSDOS.SYS di Windows contiene la riga "BootMulti=1", indipendentemente dall'effettiva esistenza o meno di tale versione.Se nel sistema è disponibile una versione precedente del DOS, per avviarla Windows 95 necessita dei file IO.DOS, MSDOS.DOS, CONFIG.DOS e AUTOEXEC.DOS, che devono trovarsi tutti nella directory principale dell'unità di avvio. Questi vecchi file di sistema di MS-DOS verranno rinominati all'avvio della versione precedente del sistema operativo. Da questo momento, nulla ostacolerà più il vostro viaggio nel passato.

................................................................................

04) Impossibile trovare un file di periferica necessario per eseguire Windows o un'applicazione di Windows...
Messaggio emesso da : VMM32.VXD
Tipo: fastidioso
A parte il fatto che l'avvio risulta più lento, questo messaggio è relativamente innocuo. Premendo un qualsiasi tasto, Windows proseguirà normalmente, senza ulteriori rimostranze. Responsabili di questo messaggio sono prevalentemente i device driver (" file di periferica") non più necessari, reperibili nella sezione [386ENH] del file SYSTEM.INI. Dopo aver avviato Windows, questo file può essere aperto con un editor di testi e la relativa voce può essere rimossa dalla sezione [386ENH]. Di qualsiasi voce di SYSTEM.INI si tratti, è possibile di volta in volta eliminare la penultima riga del messaggio di errore. Al successivo avvio di Windows 9X, questo messaggio non dovrebbe più apparire. In casi più rari, il database del registro di configurazione contiene voci che non consentono a Windows di avviare nulla: aprite allora l'editor del registro di configurazione (REGEDIT.EXE) e cercate la voce rifiutata, quindi cancellate quest'ultima o il codice corrispondente e riavviate Windows. Attenzione però: prima di sperimentare la cancellazione o la modifica di qualsiasi voce, create una copia di backup dell'intero database o del codice corrispondente, scegliendo il comando Esporta File del Registro di Configurazione dal menu Registro di Configurazione.

................................................................................

05) Una periferica è stata specificata più di una volta nel file SYSTEM.INI...
Messaggio emesso da:VMM32.VXD
Tipo: informativo

Analogamente a quanto osservato nel caso precedente, anche qui è stata rilevata una voce errata nel file SYSTEM.INI. Verificate se il device driver indicato come doppio appare veramente due volte nel file ed eventualmente cancellate la ripetizione.

................................................................................

06) Impossibile trovare il file SYSTEM.INI. Rieseguire l'installazione di Windows...
Messaggio emesso da: VMM32.VXD
Tipo: informativo, grave
Per una volta, un messaggio descrive esattamente la situazione. Il file SYSTEM.INI non è disponibile o non si trova nella directory di Windows. Se non possedete una copia di backup del file, dovrete creare un nuovo file SYSTEM.INI. Prima di procedere, cercate tuttavia un potenziale candidato alternativo nel disco rigido: molti programmi di installazione che effettuano modifiche nel file SYSTEM.INI generano una copia di riserva di quest’ultimo. Tali copie si trovano di norma nella directory di Windows e hanno solo una diversa estensione. Le estensioni utilizzate più frequentemente sono BAK, OLD, 000, ecc. Questi file con tutta probabilità non contengono le impostazioni più aggiornate, ma sono sempre meglio di niente. Se tali file non sono disponibili e se non possedete alcuna copia di backup, è necessaria una nuova installazione di Windows, nel corso della quale v’erra generato un file SYSTEM.INI funzionante senza problemi. Premendo un qualsiasi tasto, ravvio del sistema operativo non prosegue, ma viene semplicemente visualizzato il logo di chiusura del sistema. Il computer deve essere riavviato: quando apparirà il messaggio 'Avvio di Windows 95 in corso... , premete il tasto F8 per accedere al Menu di avvio di Microsoft Windows 95; scegliete quindi Prompt dei comandi con supporto di rete e cercate nella directory di Windows i possibili candidati sostitutivi del file mancante. Un evento speciale è correlato alla mancanza di un file SYSTEM.INI: se, eliminando o rinominando i file LOGOW.SYS e LOGOS.SYS, avete fatto in modo che alla chiusura di Windows vengano visualizzate solo le due righe anziché il logo, al successivo avvio non verrà presentato alcun messaggio che indica la mancanza del file SYSTEM.INI. Windows verrà eseguito apparentemente senza problemi, ma dopo un certo intervallo di tempo subirà un brusco arresto. Stranamente l'avviso che rivela l'irreperibilità del file SYSTEM.INI non apparirà più.

................................................................................

07) Errore durante l’accesso al registro di configurazione del sistema ….
Messaggio emesso da: SYSDM.CPL
Tipo: da grave a fatale
Il registro di configurazione si trova in questo caso veramente in cattive acque o addirittura non esiste più. All'avvio di Windows 95, di norma viene creata una copia di backup delle due parti principali del registro di configurazione, SYSTEM.DAT e USER.DAT. Se le copie SYSTEM.DA0 e USER.DA0 sono in buono stato Windows 95 riesce a ricostruire fedelmente il registro di configurazione. Se scegliete il pulsante "Recupera lo stato da backup e riavvia il sistema", i file di riserva con l'estensione DA0 verranno copiati rispettivamente in SYSTEM.DAT e in USER.DAT e il computer verrà riavviato. Tutte le modifiche che sono state apportate nel corso dell’ultima sessione di lavoro andranno perse. Se siete stati in grado di ripristinare il registro di configurazione in questo modo, non dovreste rimpiangere troppo a lungo le eventuali impostazioni che sono andate perdute: poteva andare molto peggio, come si vede dall'errore seguente.

08) Impossibile ripristinare il registro di configurazione. Errore su disco o..Messaggio emesso da: SYSDM.CPLTipo: fatale

Questo messaggio di Windows 95 significa che non sono disponibili copie di backup utilizzabili dei file SYSTEM.DAT/USER.DAT (ovvero del registro di configurazione), quindi che anche i file SYSTEM.DA0/USERDA0 sono in uno stato indefinibile. A questo punto, la questione decisiva è se voi abbiate provveduto a creare copie di backup del registro di configurazione; se non appartenete a quella categoria di fortunati che, a intervalli più o meno regolari, mettono al sicuro il database del registro di configurazione, non avete scampo: non vi rimane altro che installare nuovamente il sistema operativo. Se, tuttavia, siete stati abbastanza prudenti da conservare almeno una copia integra del registro di configurazione, sarete in grado (a seconda dell'età delle copie di backup e del metodo di sicurezza adottato) di ripristinare lo stato originario del sistema senza dover reinstallare Windows 95. (Ovviamente dovrete riavviare il sistema usando il solito disco di ripristino e quindi copiare i file USER. DAT e SYSTEM.DAT nella directory di Windows). Non ha importanza sostanziale se la copia di backup è stata registrata come file DAT da trasferire nella directory di Windows o come file REG da leggere con Regedit. Come mostra il prossimo messaggio di errore di Windows, la copia dei file DAT è tuttavia molto più semplice e sicura.

................................................................................

09) Impossibile importare il registro di configurazione ...
Messaggio emesso da: REGEDIT.EXE
Tipo: grave

Se Windows non può più essere avviato a causa degli errori del registro di configurazione e se non esiste una copia di backup dei file .DAT la versione DOS di REGEDIT.EXE può dare la salvezza. Naturalmente, la premessa è che esista un file di backup completo di tipo .REG, che potrebbe quindi essere letto con "REGEDIT /c copia.reg". Tuttavia, in pratica, Regedit usato in DOS, con la relativa memoria convenzionale esigua, si rivelerà spesso inadeguato. La lettura dei file .REG (di dimensioni consistenti) naufraga sovente in un messaggio di memoria insufficiente o, peggio ancora, arriva solo a una percentuale limitata del file o, ancora, termina con un blocco del sistema. È quindi meglio, in caso di errori del registro di configurazione, avviare Windows 95 in modalità provvisoria e leggere così il file di backup (usando il comando Importa File del Registro di Configurazione). Tuttavia, poiché Regedit in Windows non possiede la funzione "Crea' come in DOS (interruttore/c), anche questo metodo ha uno svantaggio: le voci errate verranno corrette solo se il file di backup possiede voci corrispondenti esatte; il codice difettoso che non ha l'equivalente nella copia di backup rimarrà immutato. Se perciò non riuscite a creare un "registro" funzionante con Regedit in modalità provvisoria, potete provare la seguente operazione: create una copia di backup di SYSTEM.DAT e USER.DAT quindi generate un nuovo registro di configurazione in DOS puro con regedit /C anche se questo vi riuscirà solo in parte e Regedit presenterà un qualche messaggio di errore; ignorate questo avviso, avviate Windows in modalità provvisoria e leggete ancora una volta i file di backup.

................................................................................

10) La destinazione non supporta i nomi di file lunghi...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo : fastidioso

Esistono due varianti di questo messaggio, di cui vi presentiamo la più seria, determinata dal tentativo di copiare file dal disco locale a un'unità di rete che non supporta i nomi di file lunghi. Il messaggio appare proprio in fase di trasferimento di dati su un pc con Windows 3.11. Il problema è banale, ma può diventare irritante se scegliete la modalità di copia automatica: Windows abbrevia infatti secondo la propria logica tutti i file da copiare, conformandoli alla convenzione 8+3. Se i file di destinazione vengono numerati, la loro successiva identificazione sarà notevolmente problematica. È in ogni caso preferibile assegnare a ciascun singolo file un nome breve che corrisponda alla numerazione originaria.

 

................................................................................

11) Impossibile accedere a <XYZ>. Periferica non pronta.
Messaggio emesso da: KERNEL32.DLL
Tipo: da informativo a ingannevole
L'accesso negato può essere dovuto a diverse cause. Se nel lettore dei CDROM non è stato inserito alcun CD o nel drive dei floppy non è stato inserito alcun dischetto, il sistema logicamente avvisa l'utente che la periferica non è pronta. Il messaggio può tuttavia apparire anche se cercate di accedere a Risorse di rete: "Periferica non pronta" può significare che l'elaboratore indicato è stato spento o che la cartella che si desidera aprire è stata eliminata.

................................................................................

12) File DLL PERCORSO\NOME FILE.DLL non trovato.
Messaggio emesso da: KERNEL32.DLL
Tipo: grave
All'avvio di un programma applicativo, l'utente viene messo lapidariamente al corrente dell'impossibilità di trovare una libreria di programmi (DLL) necessaria al suo funzionamento. Le Dynamic Link Library (librerie di programmi) vengono chiamate da molte applicazioni per l'esecuzione delle più svariate funzioni del programma. Se uno di questi file manca o non viene trovato dall'applicazione, è naturale che il software non possa funzionare. La causa dell'inconveniente può essere un programma shareware che è stato installato senza le DLL occorrenti oppure un programma di disinstallazione eccessivamente zelante che ha cancellato per sbaglio queste DLL. Il problema principale consiste nel fatto che Windows comunica la mancanza di un file DLL, ma non indica dove questo dovrebbe trovarsi. Anche se, dopo aver eseguito la ricerca nell'intero disco rigido, constatate che effettivamente il file necessario non c'è da nessuna parte e riuscite a procurarvi altrove la DLL, vi manca ancora l'indicazione di dove inserirla. Per rispondere a questo interrogativo, dovete sapere se si tratta di una cosiddetta DLL condivisa (Shared DLL), ovvero di una libreria utilizzata da più programmi. Queste librerie si trovano di solito nella directory System o, più raramente, nella directory di Windows. Per il resto, la maggior parte delle applicazioni cercano i propri file DLL nella directory in cui sono stati installati gli altri file eseguibili. Potete anche provare ad ampliare il percorso DOS, in modo tale da indicare a Windows la strada per raggiungere le DLL. In questi casi, è tuttavia utile reinstallare il programma applicativo, cosicché i file DLL necessari vengano copiati automaticamente nel punto appropriato.

................................................................................

13) I seguenti file di sistema sono stati sostituti con delle versioni meno recenti.
Messaggio emesso da: MSGSRV32.EXE
Tipo: da fastidioso a grave
Anche questo messaggio dovuto a una certa confusione nella gestione delle DLL è piuttosto frequente: dopo l'installazione di un programma non più nuovissimo, Windows 95 rileva che una DLL di sistema datata potrebbe intralciare la libertà di funzionamento. Evidentemente il vecchio programma appena installato ha copiato la propria versione della DLL e quindi ha sovrascritto quella attuale. Potete solo provare a riavviare Windows e sperare nella promessa correzione automatica. Se questo metodo non funziona, estraete manualmente la DLL incriminata dal CD di installazione di Windows, mediante la seguente riga di comando (da digitare tutta di seguito): c:\>extrac /a d:\win95\win95_02.cab NOMEFILE .dllTenete presente che le DLL di sistema caricate nella versione di Windows in esecuzione non si lasciano sovrascrivere. Non potete pertanto trasferirle direttamente nella directory di destinazione (solitamente \Windows\System), ma dovete inizialmente posizionarle in qualche altro punto (nel nostro esempio ci troviamo nella directory root C:\). Dovrete quindi avviare il sistema con il comando Prompt dei comandi con supporto di rete, copiare la DLL nella directory appropriata e infine avviare Windows. Il funzionamento o meno del vecchio programma con questa versione attuale della DLL dipenderà comunque dalla buona sorte.

................................................................................

14) Risorse di memoria insufficienti per poter avviare l'applicazione
Messaggio emesso da: USER.EXE, KERNEL32.DLL
Tipo: informativo e grave
Se l'elaboratore è dorato di abbondante RAM e se avere riservato spazio sufficiente per il file di swap sul disco rigido, difficilmente incontrerete questo messaggio di errore. e invece avete definito voi la gestione della memoria virtuale e avete così ridotto eccessivamente le dimensioni massime del file di scambio, noterete che alcune applicazioni diventano molto lente e "ribelli", o addirittura non funzionano, subito prima che sia raggiunta la grandezza massima del file. Quando questo limite viene raggiunto, Windows comunica che la memoria è esaurita. A questo punto non vi rimane altro che cercare di chiudere le applicazioni aperte. Tuttavia, un file di swap pieno al 100 per cento può fatalmente comportare l'impossibilità di chiudere regolarmente un programma. La combinazione di tasti CTRL-ALT-CANC dovrebbe in questo caso consentire di chiudere forzatamente l'applicazione che non reagisce più anche se i dati andranno così irrimediabilmente persi. Finché disponete di abbondante spazio su disco, dovreste quindi affidare a Windows la gestione della memoria virtuale. Scegliere quindi il pulsante di opzione corrispondente nella finestra di dialogo Memoria Virtuale, aperta scegliendo il pulsante di comando omonimo nella scheda Prestazioni della finestra di dialogo Proprietà: Sistema, a sua volta aperta facendo click con il pulsante destro del mouse sull'icona Risorse del computer e scegliendo quindi Proprietà; in alternativa, scegliete il pulsante Avvio di Windows 95 e fate click su Impostazioni quindi su Pannello di controllo e infine sull'icona Sistema.

................................................................................

15) Impossibile completare questa operazione perché l'applicazione non risponde
Messaggio emesso da: KERNEL32 DLL
Tipo: ingannevole
Quando, a causa di un'acuta carenza di memoria o di altre risorse, un programma che gira in Windows reagisce con tale messaggio (nella schermata in alto alla colonna successiva), non potrete continuare a usarlo. Solo in rarissimi casi il programma riesce a riattivarsi. Per liberare le risorse di sistema bloccate e di conseguenza l'applicazione "in panne', è per lo più necessario il "colpo di grazia": premete CTRL-ALT-CANC e selezionate il processo o i processi indicati come inattivi; quindi scegliere il pulsante di comando Termina applicazione per liberare le risorse bloccate. Se cercate di accedere a un processo inattivo, in cui per esempio un blocco di testo copiato negli Appunti dall'applicazione bloccata doveva essere incollato in un'altra applicazione, riceverete l'informazione che il server è esaurito. Il termine server designa in questo caso l'applicazione di origine, per il momento inattiva, alla quale non è possibile accedere (essendo stato chiuso il processo sottostante). Il consiglio, riportato nel messaggio, di passare all'applicazione che ha causato il problema non ha senso e curiosamente non è neanche realizzabile.

................................................................................

16) Le risorse del sistema non sono sufficiente per una visualizzazione...
Messaggio emesso da: varie DLL e vari programmi
Tipo: grave
La memoria è una merce che tende a non bastare mai: chi pensa che 16 MB di ram siano una buona dotazione dovrebbe pensare che il solo sistema si appropria, a seconda dei driver installati, da 14 a 16 MB di memoria, cosicché un computer con 8 MB praticamente già all'avvio è indirizzato sul file di scambio. Prima o dopo anche il file di swap sarà troppo oberato, e allora Windows 95 comincerà a perdere colpi. Innanzitutto, ignorerà le immagini di sfondo ingorde di memoria. Se anche questo non basta, tutti i font nei programmi e nelle finestre di dialogo verranno sostituiti dai font standard di Windows. Infine, Windows negherà la visualizzazione delle schermate del DOS in modalità finestra, per risparmiare fino all'ultimo byte. Se la memoria nel pc in cui è in esecuzione Windows 95 è fortemente insufficiente e se lo spazio non basta neanche per eseguire lo swapping, Windows reagisce sovente con un messaggio in inglese> come per esempio "not enough space for arguments" . Messaggi non localizzati come questo (o come l'equivalente "Out of memory") segnalano frequentemente impostazioni errate della Memoria virtuale. Fino a quando è in grado almeno di eseguire lo swapping, Windows 95 parla solitamente in italiano. Se incontrate questo messaggio, dovreste innanzitutto creare più spazio per lo swapping. Forse avete un'altra partizione nella quale il file di scambio WIN386.SWP può meglio dispiegarsi, oppure potete alleggerire un Cestino troppo imponente. Naturalmente, non guasta mai aggiungere qualche MB di RAM.

................................................................................

17) A causa delle nuove caratteristiche di Windows 95 l'applicazione potrebbe non funzionare correttamente
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: innocuo
Se viene installato un programma DOS molto datato, il cui nome viene riconosciuto da Windows 95, all'avvio del programma appare un avviso che indica l'incompatibilità dell'applicazione. Nel nostro esempio, si tratta di Norton Commander, che naturalmente non è in grado di gestire i nomi di file lunghi. Potete tranquillamente ignorare questo messaggio e nasconderlo per sempre attivando la casella "Non visualizzare questo messaggio in futuro". Dovrete solo tenere presente che nelle operazioni sui file eseguite con questo programma i nomi lunghi andranno perduti.

................................................................................

18) La voce <XYZ> a cui il collegamento si riferisce è stata cancellata o spostata...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: informativo

Avete cercato di eseguire un collegamento il cui oggetto di destinazione (un file EXE o un documento) non esiste più. Windows inizia quindi subito a cercare il programma nell'intero disco rigido: la ricerca riuscirà solo se il programma è stato rinominato manualmente o è stato spostato in un altro punto dello stesso supporto dati. Anche qualora Windows trovi veramente il programma giusto, le impostazioni dell'applicazione nel registro di configurazione o nei file INI non corrisponderanno più alla realtà del disco rigido e il programma verrà interrotto con un messaggio di errore.

................................................................................

19) Questa modifica potrebbe influenzare una o più applicazioni registrate. Continuare?
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: informativo, ma impreciso
La Gestione Risorse registra tutte le directory menzionate nel Registro di Configurazione. Queste godono di una protezione particolare quando vengono rinominate, spostate o cancellate, per garantire le operazioni standard registrate del mouse (l'uso del doppio click e l'attivazione dei menu contestuali) nei file dell'utente. Se in fase di cancellazione o spostamento viene visualizzato il suddetto messaggio, saprete che con tale modifica rovinerete qualche operazione registrata sui file. È interessante notare la parola "potrebbe", che indica un modo non particolarmente logico per proteggere i programmi registrati: solo la cancellazione di cartelle significa infatti in ogni caso la perdita di un collegamento ai file. Di solito, se una cartella viene rinominata, Windows riconosce automaticamente tra le specifiche di file memorizzate dove dovrà essere cercato il programma da ora in poi. Diverso è il caso dello spostamento: se la directory rimane nella stessa unità, Windows sarà ancora in grado di rintracciare il programma; se invece viene spostata in un'altra unità, il collegamento andrà perso.

................................................................................

20) Modificando l'estensione, il file potrebbe diventare inutilizzabile.
Modificare l'estensione del file?Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: da informativo a fastidioso
Questo messaggio viene mostrato in linea di massima quando l'estensione registrata di un nome di file viene sostituita con una diversa. Appare pertanto prima dell'innocua modifica di un file DOC in un file TXT così come prima dell'alterazione di un file DLL o EXE di vitale importanza, che quindi non funzionerà più. I tipi di file non registrati possono essere modificati come si desidera.

 

................................................................................

21) Impossibile creare un collegamento qui. Creare un collegamento sul desktop?
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: informativo
Se cercate, per esempio, di creare un collegamento in un'unità di rete sulla quale non avete diritto di accesso per scrittura, riceverete questo messaggio. La creazione di un collegamento richiede (come lo spostamento o la copia di un file) il diritto di accesso per scrittura sull'unità di destinazione.

................................................................................

22) Specificare il nome del file - Un nome di file non può contenere...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: limitativo
Anche in Windows 95 valgono le regole vigenti nel vecchio DOS per l'assegnazione dei nomi di file, ad eccezione della lunghezza massima. Se per esempio indicate un nome di file costituito da un solo spazio vuoto, Windows presenta questo messaggio di errore. Lo stesso avviene se il nome contiene uno dei seguenti simboli :\/:*?"<>|

................................................................................

23) Impossibile eliminare <XYZ>: Accesso negato. Controllare che il disco non sia pieno...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: informativo
Potrete incontrare questo messaggio a ogni piè sospinto. La causa può essere un supporto dati protetto dalla scrittura oppure un tentativo di cancellazione su un unita CD. Questo messaggio impedisce anche di cancellare, rinominare o spostare i file aperti. Non tutti i file aperti godono di questa protezione dalla cancellazione: sono tutelati, tra gli altri, gli importanti file di sistema di Windows e i dati di alcune applicazioni Office. I file della maggior parte delle applicazioni e dei programmi accessori si lasciano invece cancellare o spostare a piacere.

................................................................................

24) La cartella contiene già una cartella di nome <XYZ>. sostituire i file della cartelle...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: ingannevole
Se cercate di copiare o spostare una cartella in un'altra directory che contiene già una cartella con lo stesso nome, viene presentato un messaggio di errore. A un primo sguardo, questo può sembrare banale; tuttavia, le opzioni offerte non corrispondono a quello che ci si potrebbe inizialmente immaginare: "Sì" e "Sì tutti" si differenziano in quanto con la prima opzione Windows 95 chiede conferma della sostituzione di ogni singolo file. Sia "No" sia 'Annulla" non solo chiudono la finestra di dialogo, ma interrompono anche l'operazione di copia o spostamento. Rimarrà deluso chi si aspetta che l'opzione "No" consenta di spostare o copiare tutti i file che non sono già presenti nella cartella di destinazione omonima a quella di partenza.

................................................................................

25) Il programma <XYZ> richiede una versione più nuova di Windows
Messaggio emesso da: SHELL.DLL
Tipo: curioso
Dietro a questo messaggio si nasconde un problema di tutt'altra specie: se per esempio, cerchiamo di avviare il file (difettoso) CALC.EXE (quello della calcolatrice). Windows non sa come comportassi con il file danneggiato, pertanto non gli rimane che affidarsi a una versione futura più intelligente. Il messaggio più comune in questi casi e: "<XYZ> non è un'applicazione Win32 accettata.

................................................................................

26) Il file <XYZ> non contiene icone. Scegliere un'icona dall'elenco...
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: innocuo
Non tutti i file EXE contengono icone specifiche. Se confermate il messaggio scegliendo OK, Windows "'vi presenta un file contenente icone. Naturalmente> potete scegliere qualsiasi file ICO o qualsiasi altro che contenga icone. Vere e proprie miniere di icone sono, tra gli altri, i file SHELL32.DLL o MORICONS.DLL.

................................................................................

27) L'unità contiene file in uso da Windows
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: informativo
Questo messaggio di errore viene visualizzato se cercare di formattare l'unità C: dal menu contestuale della Gestione Risorse. Forse vi tranquillizzerà sapere che Windows non possiede alcun meccanismo integrato di auto distruzione e che si rifiuta di eseguire anche l'istruzione "Format" impartita nella finestra del DOS. Se desiderate veramente formattare il disco rigido dovete avviare il pc in modalità MS-DOS pura.

................................................................................

28) Impossibile spostare o copiare l'oggetto in questa posizione...
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE o SHELL32.DLL
Tipo: limitativo
Alcuni oggetti di Windows esigono di essere lasciati dove si trovano: questo vale per esempio per tutti gli oggetti contenuti nelle Risorse del Computer e nell'ambiente di rete e per i componenti del Pannello di Controllo. Non abbiate timore di fare click su "Sì" e creare così un collegamento. A parte il simbolo di freccia sull'icona, il collegamento è funzionalmente identico alla chiamata diretta di un file EXE.

................................................................................

29) Impossibile trascinare un oggetto su un pulsante della barra delle applicazioni
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: limitativo
Questo messaggio di Windows appare se cercate di trascinare un file dalla Gestione Risorse a un'applicazione ridotta a icona nella barra delle applicazioni (per esempio un file PCA sull'icona di Paintshop Pro) questo limite è tanto più sorprendente in quanto l'analoga operazione non presenta problemi in Windows 3.1x.x. Come informa il messaggio potete trascinare il file e quindi attendere fino a quando l'applicazione ridotta a icona aperta come finestra rilasciando solo allora il pulsante del mouse nella finestra dell'applicazione.

................................................................................

30) Il percorso <XYZ> non esiste o non è una directory
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: ingannevole
Richiamando direttamente il file EXPLORER.EXE (ovvero la Gestione Risorse), è possibile specificare un percorso come parametro. Se il percorso indicato non esiste o se viene indicato un file anziché un percorso, Gestione Risorse presenta questo messaggio di errore. Nel secondo caso, il messaggio è inizialmente irritante, ma in definitiva si tratta solo di una richiesta di sintassi corretta.

 

................................................................................

31) La cartella superiore di quella aperta è il desktop. Ridurre a icona o ridimensionare le finestre aperte...
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: ingannevole
In Risorse del Computer per accedere al livello superiore, è possibile fare click sull'icona di cartella gialla accanto al campo che riporta l'unità o il nome della directory, oppure premere il tasto Backspace. Naturalmente, il tragitto all'interno di un'unità termina quando viene raggiunta la directory di massimo livello. Windows redarguisce allora l'utente con il suddetto messaggio di errore. Sopra il massimo livello (Risorse del Computer) esiste, tuttavia, un ulteriore livello Desktop raggiungibile solo aprendo la casella di riepilogo a discesa nella parte superiore sinistra della finestra Risorse del Computer

................................................................................

32) L'estensione <.XYZ> è già in uso dal tipo di file <XYZ>. Scegliere un'altra estensione
Messaggio emesso da: URL.DLL
Tipo: fastidioso
Questo messaggio di errore appare se cercate di ridefinire un'estensione di nome di file già registrata nella scheda Tipo File della finestra di dialogo Opzioni, richiamata con il comando Opzioni del menu Visualizza della Gestione Risorse. Talvolta può infatti essere utile associare esplicitamente a un'applicazione alternativa una determinata estensione che appartiene a un tipo di file insieme ad altre estensioni. Per esempio, i programmi di elaborazione della grafica prevedono svariati tipi di file, da BMP a GIF fino a JPG, PCX e WPG, ma voi potete determinare che i file BMP siano di norma aperti con Paint. Il metodo più semplice per compiere questa operazione senza vedere il messaggio di errore richiede solo una breve escursione nel registro di configurazione. Avviate Regedit e cancellate il valore della stringa "Standard" sotto HKEY_CLASSES_ROOT\bmp (o qualsiasi altra estensione per cui intendete definire un nuovo tipo di file): quando imposterete il nuovo tipo di file nella Gestione Risorse (nella scheda Tipo file della finestra di dialogo Opzioni, richiamata con il comando Opzioni del menu visualizza), il messaggio di errore vi verrà così risparmiato.

................................................................................

33) La connessione di <XYZ> a <XYZ> potrebbe essere utilizzata da un programma attivo...
Messaggio emesso da: MPRSERV.DLL
Tipo: informativo
Quando cercate di interrompere una connessione di rete (comando Disconnetti Unità di Rete del menu contestuale di Risorse di Rete) oppure allo spegnimento del pc, è possibile che venga presentato questo messaggio. Saprete così che nell'unità da disconnettere è ancora aperto un file. Cercate l'utente collegato e avvisatelo di chiudere tutti i file prima di rispondere "Sì" e procedere con la disconnessione dell’unità. In caso contrario non sarà più possibile memorizzare il file rimasto aperto, almeno non senza compiere giri tortuosi.

................................................................................

34) La directory <XYZ> è condivisa come <XYZ>. Se si rinomina o sposta la directory, questa non sarà più condivisa...
Messaggio emesso da: MSSHRUI.DLL
Tipo: innocuo
La condivisione di cartelle in Windows dipende dai nomi di cartelle indicati e dalla loro posizione nella struttura delle directory In caso di modifica di questi elementi, viene presentato il suddetto messaggio e il processo può bloccarsi. Praticamente, questa proprietà consente di interrompere la condivisione evitando il menu contestuale e di impostare anche più cartelle contemporaneamente. La condivisione viene in seguito comunque conservata.

................................................................................

35) Errore durante la condivisione della risorsa PRINTER$….
Messaggio emesso da: MSSHRUI.DLL
Tipo: curioso
Windows è contraddistinto da molte curiosità e stranezze. Un segreto di Windows 95 che quasi nessuno conosce è che, se la stampante locale è condivisa, anche la directory System di Windows 95 risulta condivisa. Il nome della condivisione è di norma "Printer$" e, a causa del simbolo di dollaro, non è riportato nell'elenco dei file degli altri utenti di rete. Tutti potranno tuttavia accedere alla directory System, connettendola manualmente con l'immissione del nome di UNC "\\<computer>\printer$". Questa condivisione segreta ha lo scopo di mettere automaticamente a disposizione degli altri utenti di Windows il driver stampante appropriato. La protezione dalla scrittura impedisce l'uso improprio di questa condivisione standard. Gli utenti di Windows che possiedono una stampante condivisa non dovranno pertanto lasciarsi tentare dall'idea spontanea di registrare nella directory System dati personali, che diventeranno in modo automatico pubblicamente accessibili. I messaggi di errore che fanno riferimento al nome di condivisione "Printer$" avvisano che un'altra risorsa sta per essere condivisa con questo nome o che la directory System sta per essere rinominata

................................................................................

36) Errore durante il caricamento del protocollo numero 1. Errore 38..
Messaggio emesso da: MSNP32.DLL
Tipo: informativo
Installando il Cliente per reti Microsoft, occorre specificare un nome di computer e un gruppo di lavoro, per l'identificazione del computer nella rete. Tale nome deve essere univoco, ovvero non possono esistere due computer con lo stesso nome all'interno di un gruppo di lavoro. Il riscontro dei nomi di computer doppi ha luogo solo dopo il riavvio dell'elaboratore o al successivo tentativo di accesso alla rete. Inizialmente potete scegliere un qualsiasi nome per il computer; accedere quindi alla rete Microsoft, riceverete eventualmente la comunicazione che il nome specificato esiste già e sarete invitati a cambiario. Se non lo farete, non potrete accedere alle stampanti o ai file condivisi del computer omonimo.

................................................................................

37) Errore durante la connessione di X: a <XYZ> - Impossibile trovare il computer...
Messaggio emesso da: MPRSERV.DLL
Tipo: informativo
Se desiderate connettere un'unità di rete, dovete indicare una lettera corrispondente a un'unità di rete libera, il nome del server e il nome della risorsa condivisa. Non è possibile condividere e quindi neanche connettere un intero computer. Informazioni sui nomi delle risorse condivise sono reperibili nell'elenco di Risorse di Rete o mediante il comando DOS "net view \\<computer>", dove <computer> rappresenta il nome del computer

................................................................................

38) Il computer non riceve alcuna risposta dal modem...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: informativo
Il modem è spento o non è collegato correttamente al pc. Windows cerca per alcuni secondi di inizializzare il modem: se non riceve risposta dal modem, presenta questo messaggio di errore. Se, nonostante il messaggio, il modem è acceso e collegato correttamente, dovreste provare a disinstallare e reinstallare il modem, avvalendovi dell'utility Nuovo Hardware del Pannello di Controllo.

................................................................................

39) Stato: Composizione in corso…
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: ingannevole
Se i messaggi "Composizione in corso... e "Disconnessione in corso... si susseguono a distanza di pochi secondi, non vuoi dire che il vostro modem è impazzito. Dopo alcuni tentativi di composizione del numero, si è semplicemente attivato il blocco della selezione del modem, prescritto dal servizio di telecomunicazioni locale per le omologazioni. Il blocco della selezione può essere disattivato in quasi tutti i modem mediante istruzioni non documentate. Per disattivare il blocco della selezione, compilate con l'ausilio di REGEDIT.EXE la stringa di inizializzazione del modem nel registro di configurazione, alla chiave "HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Service\Class\Modem\0000\Setting\Init" per impostare l'istruzione di disattivazione del blocco della selezione.

................................................................................

40) Mancata risposta da parte del computer selezionato per la connessione...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: ingannevole
Questa finestra di dialogo riflette la risposta del modem "No Carrier", che il modem presenta dopo un intervallo di tempo predefinito, qualora l'utente chiamato non risponda. I motivi possono essere vari: avete composto un numero sbagliato o incompleto, il modem non riconosce correttamente il segnale di linea occupata, la connessione non è riuscita perché i modem non sono compatibili, o ancora il computer della postazione remota veramente non risponde. Verificate il numero di telefono e accendete l'altoparlante del modem per sentire se veramente nessuno solleva il ricevitore all'altra estremità o se semplicemente il modem non riconosce il segnale di linea occupata. Se anche qualcuno risponde al numero, è opportuno seguire il consiglio di Windows e rimandare la connessione a un momento successivo.

 

................................................................................

41) Altra connessione di Accesso remoto attiva. Disconnettere l'altra...
Messaggio emesso da: PASAPI32.DLL
Tipo: informativo
Avete già aperto un'altra connessione di Accesso remoto che usa lo stesso modem. Poiché ciascun modem prevede una sola connessione alla volta, Windows non può fare altro che segnalare un errore. Chiudete la connessione in corso e avviate nuovamente la connessione di Accesso remoto.

................................................................................

42) Il modem è utilizzato da un'altra connessione di Accesso remoto...
Messaggio emesso da: RASAPI32.DLL
Tipo: limitativo, ingannevole
Questo messaggio di errore appare se Windows non riesce ad accedere all'interfaccia seriale, perché qualche altro programma se l'è accaparrata. Potrebbe trattarsi, per esempio, di una connessione in corso tramite Hyperterminal o un altro programma di emulazione di terminale. Nel caso dei consueti programmi di emulazione di terminale a 16 bit o per DOS, basta solo che si trovino, pur se inattivi, nella memoria: anche se non esistono connessioni effettuate con questi programmi, la porta risulta bloccata. Per poter accedere alla porta seriale con più programmi contemporaneamente, sono necessarie applicazioni che accedano all'interfaccia telefonica di Windows (TAPI). Tutti gli altri programmi di emulazione di terminale bloccano il modem fintanto che rimangono aperti. Un altro motivo, per quanto inverosimile, di questo messaggio è un file UNIMODEM.VXD difettoso (o mancante) nella directory System: questo file mette a disposizione il driver per le comunicazioni con il modem.

................................................................................

43) Impossibile aprire il sito Internet <XYZ>
Messaggio emesso da: browser
Tipo: ingannevole
Se improvvisamente il browser Internet non trova più nulla, il motivo non è assolutamente imputabile a Internet: nella maggior parte dei casi, i problemi sono molto più banali. Verificate se il browser non trova alcun sito o se piuttosto non si tratti di errore ortografico nell'indicazione dell'URL o se a fallire sia esclusivamente la connessione a un indirizzo speciale. Tra le ragioni più verosimili è da annoverare l'errata o la mancata connessione al provider. O forse la vostra indicazione del server dei nomi è andata perduta: senza un server dei nomi che trasformi indirizzi quali www.idg.it in indirizzi IP la connessione non può funzionare. Se siete connessi a Internet tramite Accesso remoto, potete controllare la voce corrispondente al server dei nomi nella finestra di dialogo impostazioni TCP/IP richiamata aprendo Accesso remoto, facendo click con il pulsante destro del mouse sull'icona corrispondente al provider; scegliendo Proprietà, quindi Tipi di Server e infine Impostazioni TCP/IP: Una fonte di errore sono i browser a 32 bit: per lavorare con essi occorre disporre di una connessione a 32 bit in Internet.

................................................................................

44) Impossibile trovare la cartella di lavoro per questo programma ….
Messaggio emesso da : WINOA386.MOD
Tipo : innocuo
In un collegamento sul desktop è possibile tra l'altro definire anche una directory di lavoro standard per un'applicazione. Come puntualizza già chiaramente il programma WINOA386.MOD, questo messaggio stranamente appare solo nel caso di directory di lavoro impostare in modo errato per i collegamenti DOS. I programmi Windows ignorano in fase di avvio la cartella di lavoro eventualmente sbagliata o non più esistente: di norma, considerano in questo caso come directory di lavoro standard il Desktop. Per impostare questa cartella predefinita tanto per le applicazioni DOS quanto per le applicazioni Windows, basta semplicemente correggere la voce Directory di lavoro nella finestra Proprietà del collegamento.

................................................................................

45) Impossibile chiudere il programma automaticamente. Chiudere il programma utilizzando i comandi appropriati...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: fastidioso, ingannevole
Questo messaggio si presenta se cercate di chiudere la finestra di un programma che è stato avviato dal prompt dei comandi di MS-DOS. Se modificate per esempio un file con EDIT.COM e cercate quindi di chiudere la finestra senza prima uscire dall'editor, il messaggio vi avvisa del rischio di perdere i dati. Il messaggio appare tuttavia anche qualora un comando non sia stato ancora ultimato: per esempio, il tentativo di chiudere la finestra DOS dopo aver immesso "dir /P" (per visualizzare in una schermata alla volta il contenuto della directory attiva) produce questo messaggio, anche se non sussiste il rischio di perdere dati. Disattivando la casella di controllo Chiusura/Avvisa se attiva nella scheda Altre della finestra di dialogo Proprietà - Prompt di MS-DOS, è possibile evitare il messaggio: senza di esso, Windows potrà essere chiuso anche se vi sono programmi DOS aperti.

................................................................................

46) Chiudere l'applicazione prima di uscire da Windows
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: confuso (filosofico)
Non è necessario domandarsi se sia il caso di scegliere "OK", per chiudere prima l’applicazione e successivamente Windows, oppure "Annulli, per non chiudere né il programma né Windows: mentre vi lambiccate il cervello per sciogliere questo dubbio amletico, il prossimo messaggio è già in agguato. Saltate perciò al paragrafo seguente.

................................................................................

47) L'applicazione non risponde. Potrebbe essere occupata...
Messaggio emesso da: USER.EXE
Tipo: superfluo
A questo punto dovere veramente decidere che cosa fare. Termina Applicazione non solo chiude il documento, ma porta a compimento il processo di chiusura dell'applicazione. Questo significa che i dati non salvati con assoluta certezza, andranno persi.

................................................................................

48) Applicazione configurata per essere eseguita in modalità MS-DOS...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: informativo
Questo messaggio appare sempre quando viene fatto doppio click su qualche vecchio programma per DOS, per eseguirlo: il motivo del messaggio di errore è che nella finestra di dialogo Impostazioni Avanzate (richiamata scegliendo il pulsante Avanzate dalla scheda Programma della finestra di dialogo Proprietà dell'applicazione MS-DOS) è attivata la casella di controllo Modalità MS-DOS. All'avvio delle applicazioni in modalità MS-DOS, Windows viene chiuso, per essere automaticamente riavviato alla fine della sessione DOS. Questo messaggio può essere facilmente evitato: aprite mediante il menu contestuale la finestra Proprietà del file EXE o BAT in questione; fate click sulla scheda Programma e sul pulsante Avanzate; disattivate l'opzione Attiva i messaggi di avviso in modalità MS-DOS: senza questa opzione, il programma viene avviato in modalità MS-DOS senza l'avviso preliminare. In alternativa, disattivate la modalità MS-DOS, se preferite che il programma venga eseguito anche in Windows.

................................................................................

49) MMSYSTEM281 Impossibile eseguire questo file...
Messaggio emesso da: MMSYSTEM.DLL
Tipo: informativo
Avete cercato di riprodurre un file che il Lettore Multimediale MPLAYER.EXE non riconosce. Probabilmente per questo specifico tipo di file non è installato alcun driver MCI, oppure il file da aprire non è eseguibile dal Lettore multimediale. Per verificare se è installato un apposito driver, aprite il Pannello di Controllo, l'icona Multimedia, la scheda Avanzate e infine l'elenco Periferiche Media Control. Le periferiche eventualmente mancanti per audio MIDI, audio Wave o CD Audio possono essere installate con l'ausilio dell'utility Nuovo Hardware del Pannello di Controllo. Rispondete "No" alla domanda "Cercare un nuovo componente hardware?" e, nella finestra di dialogo successiva, fate un doppio click su Controller audio, video e gioco. Nell'elenco Produttori, cercate MCI Microsoft; nella casella destra, selezionate il driver mancante, per esempio Sequencer MIDI. Il nuovo driver installato entrerà in funzione solamente al successivo avvio del sistema.

................................................................................

50) Il registratore di suoni non è in grado di registrare o riprodurre suoni …
Messaggio emesso da: SNDREC32.EXE
Tipo: ingannevole
L'indicazione che il problema audio può essere risolto con l'utility Nuovo Hardware, è per lo più nient'altro che un pio desiderio di Windows 95 e quindi è di norma fuorviante. Anche in questo caso dovreste cercare nell'elenco Periferiche Media Control della scheda Avanzare della finestra di dialogo Proprietà - Multimedia se è installata una periferia audio Wave. Seguendo la procedura descritta nel suggerimento precedente, il driver audio Wave dovrebbe essere installabile nella maggior parte dei casi.

 

................................................................................

51) Spazio su disco dell’unità C esaurito
Messaggio emesso da: COMMDLC.DLL
Tipo: informativo
Con questo messaggio, Windows vi informa che il Cestino contiene ancora file che possono essere cancellati per liberare spazio. A volte il messaggio appare anche nel corso del lavoro, se il disco rigido è pieno: questo indica prevalentemente che i programmi cercano di creare file temporanei o copie di backup per cui non è disponibile spazio sufficiente. Eventualmente, potete ottenere spazio provvisorio svuotando il Cestino e riducendone la capacità (l'impostazione standard prevede il 10% della capacità del disco).

................................................................................

52) This program cannot be run in DOS mode...
Messaggio emesso da: vari programmi Windows
Tipo: ingannevole
Tutti i programmi Windows possono essere avviati dalla finestra DOS di Windows 95. Il messaggio in questione, che può variare in base al programma lanciato (per esempio "requires Microsoft Windows"), appare se cercate di eseguire un programma per Windows dal prompt del DOS, soltanto se per errore nelle proprietà del programma (finestra di dialogo Impostazioni Avanzate, aperta con il pulsante Avanzate della finestra di dialogo Proprietà del Programma) l'opzione "Impedisce ai programmi per MS-DOS di rilevare Windows" è attivata. In modalità MS-DOS a pieno schermo tutti i programmi Windows daranno ovviamente questo errore.

................................................................................

53) Memoria insufficiente per completare l'operazione...
Messaggio emesso da: vari programmi Windows
Tipo: ingannevole
A titolo di esempio, immaginate di aver avviato il Blocco Note da dischetto e di aver quindi estratto dall'unità il floppy; richiamando la funzione di guida dell'applicazione, apparirà il messaggio completamente senza senso che indica l'insufficienza della memoria. L'analogo tentativo con Poledit (chiamato da un'unità di rete che è stata quindi disconnessa) ha prodotto come esito un altro errore e l'arresto del programma. I messaggi possono variare o mancare del tutto. Se la funzione di guida fallisce in questo o in altro modo analogo, aprite un file selezionando un percorso valido con il comando Apri del menu File. Il caricamento può essere interrotto prima dell'effettiva esecuzione, purché Windows abbia definito una directory di lavoro valida per l'applicazione. Potrete quindi accedere alla guida dell'applicazione.

................................................................................

54) File troppo esteso per essere aperto. Utilizzare Wordpad...
Messaggio emesso da: NOTEPAD.EXE
Tipo: ingannevole
Questo messaggio appare in fase di caricamento di un documento con il Blocco Note se il file in questione è di dimensioni superiori a 63 KB. Il messaggio stesso suggerisce all'utente di utilizzare un altro editor di testi per intervenire sul documento. Se un file di dimensioni superiori a 63 KB viene incollato (tramite gli Appunti di Windows) all'interno di un documento aperto del Blocco Note il messaggio che comparirà è quello mostrato al punto precedente ("Memoria insufficiente...") In tale circostanza, non serve affatto chiudere altre applicazioni, ma solo a titolo precauzionale, aggiungere 8 megabyte di RAM per eventuali esigenze future.

................................................................................

55) Il file <XYZ> non appartiene alla guida dì Windows o è danneggiato
Messaggio emesso da: WINHLP32.EXE
Tipo: informativo, fastidioso
Tutti i file con l'estensione HLP ricevono un simbolo di file di guida di Windows e di norma vengono aperti con WINHLP32.EXE. Non è possibile determinare se si tratti di un file di guida "autentico", che contiene nell'intestazione come primo carattere un "flag" a forma di punto interrogativo come simbolo di riconoscimento e che quindi può essere aperto dalla funzione di guida di Windows. L'estensione HLP è valida anche per i file di guida del DOS, che non corrispondono al formato della guida Windows. Potete solo provare ad aprire il file con un editor di vostra scelta: solitamente il vecchio HELP.COM di MS-DOS è responsabile dei file di guida DOS

................................................................................

56) Questo programma ha eseguito un'operazione non valida e sarà terminato...
Messaggio emesso da: programmi di sistema e applicativi
Tipo: da grave a fatale
Contro gli arresti occasionali dei programmi non è stato ancora inventato alcun rimedio. Nessun sistema operativo è generalmente immune da errori di eccezione (accesso a indirizzi di memoria riservati), divisioni per zero o errori di stack (overflow dello stack interno). Tuttavia, con Windows potete quasi sempre ricorrere al pulsante di chiusura per eliminare dalla memoria un'applicazione senza provocare il blocco totale del sistema. Nondimeno, dopo tale operazione mettete sempre al sicuro tutti i file aperti, perché la libertà così ottenuta non è sempre affidabile: se pensate di poter continuare imperterriti a lavorare dopo una serie di blocchi di programmi, amate il rischio; poiché all'arresto di un programma fa sovente seguito un blocco irreparabile della Gestione Risorse, è più sicuro riavviare Windows. Se gli errori di questo genere nel vostro computer sono la norma, e se inoltre sono causati da programmi sempre diversi, dovreste dare ogni volta uno sguardo alla finestra Dettagli: se questa indica sempre lo stesso file dì sistema come modulo colpito, potete provare a estrarre nuovamente questo file dai file CAB del CD di installazione di Windows e sostituirlo. È, tuttavia, più verosimile che si tratti di SIMM di memoria difettosi o di impostazioni aggressive del BIOS. In un computer 486, potete definire a titolo di prova nel setup del BIOS da 1 a 2 stati di attesa (Waitstates, WS), in un Pentium potete impostare la temporizzazione della DRAM a un valore più elevato (da 60 a 70 ns). Se la finestra Dettagli riporta regolarmente "Errore di stack nel modulo <sconosciuto>", è di aiuto la ben conosciuta voce Stacks di CONFIG.SYS: non lesinate, ma provate a impostare questa configurazione a un valore compreso tra "stacks=32,512" e "stacks=64,512". Gli stack qui definiti vengono usati solo da driver e programmi a 16 bit. Se notate che gli errori di protezione si verificano prevalentemente in fase di swapping sul disco rigido, forse il problema risiede semplicemente in alcune aree difettose del disco: è allora consigliabile eseguire Scandisk in modalità di controllo Approfondito, con analisi della superficie del disco.

................................................................................

57) Disk I/O Error. Replace the disk and press any key
Messaggio emesso da: Settore di boot, Offset 186
Tipo: grave, ingannevole
Questo messaggio viene presentato, tra l'altro, quando cercate erroneamente di avviare il sistema da un dischetto sul quale non sono presenti file di sistema: solo in questo caso ha senso cambiare il supporto dati e premere un tasto. Se, invece, il messaggio appare in fase di avvio di Windows dal disco rigido, non servirà nè sostituire l'unità nè premere un tasto. Il vero motivo del blocco è un file IO.SYS mancante o difettoso. Eseguite quindi il boot del sistema da un dischetto di ripristino di Windows e, al prompt dei comandi, immettete l'istruzione "sys c:", dove "c:" è la lettera che designa l'unità disco di avvio. Dopo la riuscita trasmissione dei file di sistema, Windows dovrebbe nuovamente partire senza problemi.

................................................................................

58) Memoria convenzionale insufficiente per eseguire Windows. Aumentare la memoria convenzionale a disposizione e riprovare.
Messaggio emesso da: WIN.COM
Tipo: informativo
Questo messaggio è una vera rarità, perché per l'avvio di Windows bastano circa 260 KB di memoria convenzionale libera: al di sotto di questo livello, nulla può funzionare. In questo caso, eliminate qualche dispositivo o qualche altro driver dai file di avvio CONFIG.SYS e AUTOEXEC.BAT per liberare ulteriore memoria. Windows verrà sicuramente avviato, se avrà a disposizione più di 260 KB di memoria. Con una quantità così limitata di memoria convenzionale, non è tuttavia garantito il funzionamento perfetto, pertanto potrebbe succedere che, per esempio, il driver di rete risulti impossibile da caricare perché la memoria è insufficiente.

................................................................................

59) Impossibile trovare un file di periferica necessario per eseguire Windows o un'applicazione di Windows...
Messaggio emesso da: VMM32.VXD
Tipo: grave, talvolta ingannevole
Questo messaggio di errore può apparire all'avvio di Windows. Se Windows rileva qual è il driver di periferica che è all'origine dell'errore, lo segnala. Il messaggio può avere innumerevoli cause, tutte accomunate da un problema con uno dei driver Verificate che nella sezione
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\VXD
del registro di configurazione sia riportato il driver indicato nel messaggio.

................................................................................

60) ATTENZIONE: Il computer potrebbe essere affetto da un virus...
Messaggio emesso da: SYSDM.CPL
Tipo: grave
Questo messaggio indica quasi sempre che un virus si è insinuato nel vostro pc. Appare quando il settore di boot del disco rigido risulta modificato. È seguito da una seconda finestra di dialogo che puntualizza che Windows verrà quindi avviato senza l'accesso al file a 32 bit, ovvero con il più lento accesso ai file a 16 bit, riconosciuto da MS-DOS. Se non avete installato subito prima dell'ultimo avvio del sistema un qualche programma che accede direttamente al disco rigido, per esempio un programma di gestione del boot, un programma di cifratura o un programma di gestione del disco rigido, dovreste con la massima urgenza individuare l'eventuale infezione del disco rigido mediante un programma antivirus. Il motivo principale di questo messaggio di Windows è la presenza dei virus del settore di boot Parity. Boot, Form e Ripper, molto diffusi.

 

................................................................................

61) Il file <XYZ> non è collegato correttamente ad un allineamento minore di 0x1000...
Messaggio emesso da: KERNEL32.DLL
Tipo: curioso
Quali programmi di Windows NT girano sotto Windows 95? Per gli utenti che possiedono e usano entrambi i sistemi, la questione è tutt'altro che banale. In molti casi se si cerca di eseguire un programma per Windows NT in Windows 95, l'illusione di poter adattare Windows 95 ricorrendo ad alcuni moduli NT crolla ben presto. KERNEL32.DLL risponde a tali tentativi con messaggi quasi sempre banali, di cui un esempio è l'accenno al collegamento non corretto "ad un allineamento". Ancora più significativo è il messaggio del kernel, che è altrettanto possibile incontrare, "Il programma specificato richiede una versione più aggiornata di Windows" (vedi il messaggio 25).

................................................................................

62) Una periferica collegata al sistema non è in funzione.
Messaggio emesso da: KERNEL32.DLL
Tipo: ingannevole
Questo messaggio può avere varie origini: compare, per esempio, se cercate di accedere a un'unità di rete, ma anche con relativa frequenza a seguito di operazioni di drag and drop con più file. In questo caso, è assolutamente fuorviante. Può comparire, bloccando il sistema, anche quando si cercano di caricare più documenti contemporaneamente con una stessa applicazione mediante drag and drop. Il problema in questo caso è imputabile a un limite inerente la lunghezza dei nomi di file indicati: se tale limite viene superato (a volte bastano pochi file, se il loro nome completo di percorso è molto lungo), appare questo messaggio. L'unica soluzione consiste nel trascinare un solo file alla volta.

................................................................................

63) Una periferica collegata al sistema non è in funzione
Messaggio emesso da: KERNEL32.DLL
Tipo: ingannevole, da fastidioso a grave
Se incontrate questo messaggio di errore, significa che una libreria DLL necessaria a un certo programma è disponibile e si trova anche nella posizione corretta all'interno della struttura delle directory; ma che questa, tuttavia, non contiene le funzioni previste dal programma dal quale è partita la chiamata. Questa è una conseguenza del noto groviglio di DLL che si intrecciano dopo l'installazione dei programmi software più disparati in un computer La causa di questo messaggio è che spesso programmi diversi condividono le stesse DLL che, al momento dell'installazione vengono per lo più sistemate in una stessa directory (Windows\System). Questo comportamento, di per sé logico, presenta uno svantaggio che ne limita l'efficacia: molti programmi richiedono una specifica versione di una certa DLL (più o meno aggiornata), pertanto quando vengono installati vanno a sostituire quella stessa DLL (già presente sul computer e già usata da altre applicazioni) con una sua variante. t'ultima applicazione installata funzionerà così senza problemi, mentre i programmi installati in precedenza in qualche caso, potrebbero non supportare quella specifica variante. Determinare la versione specifica di una libreria richiesta da un programma oppure la routine di installazione che ha sostituito una DLL comune con la propria può essere un'operazione lunga e complicata. Per ovviare a questo inconveniente può essere una buona idea, prima dell'installazione di ogni nuova applicazione eseguire una stampa dell'elenco delle DLL già installate in Windows/System (completo di tutti i dettagli relativi alle dimensioni dei file e alla loro data di creazione), da confrontare con quella dello stesso elenco ad installazione avvenuta. In caso di inconvenienti sarà più facile risalire al nome della DLL che potrebbe essere alla base del problema. Alcuni programmi al momento dell'installazione hanno la buona abitudine di chiedere all'utente il permesso di sovrascrivere. determinate DLL con altre più aggiornate o diverse. Annotare l'elenco delle DLL aggiornate potrà tornarvi utile in caso di guai.

................................................................................

64) Errore durante il caricamento di Explorer.exe. Reinstallare Windows.
Messaggio emesso da : KERNEL32.DLL
Tipo: grave
Questa finestra di dialogo che impone la scelta del pulsante OK viene prevalentemente visualizzata dopo un qualche messaggio che segnala la mancanza di una certa DLL. Le DLL mancanti o difettose possono avere un effetto profondo subito dopo l'avvio di Windows. Per esempio, una SHELL32.DLL danneggiata impedisce il caricamento dì Gestione Risorse (ovvero del file Explorer.exe). Solo in casi eccezionali è tuttavia necessario reinstallare completamente Windows: di norma, basta sostituire il file mancante o difettoso con una versione integra, da copiare nella directory appropriata. È possibile anche che lo stesso file Explorer.exe sia danneggiato. Se il problema non si risolve in questo modo, la re installazione di Windows è probabilmente il modo più rapido per ovviare all'errore. finché non sapete con precisione quale programma non trova la libreria (e Windows non si pronuncia a tale proposito), è difficile estirpare il male alla radice: il motivo dell'errore non necessariamente risiede in un programma; il problema può anche essere imputabile a un driver (VXD), richiamato da SYSTEM.INI o dal database del registro di configurazione. Prima di decidere di reinstallare Windows, vale la pena di dare uno sguardo alle aree "strategiche" del sistema. Disattivate transitoriamente i programmi contenuti nel gruppo Esecuzione automatica. Eliminate dal file WIN.INI le eventuali voci nelle righe " load= " e " run= " della sezione [Windows]. Cancellate Winstart.bat, se tale file esiste all'interno del percorso (Path). Disattivate infine temporaneamente il driver di dispositivo 'incriminato" nella sezione [386Enh] del SYSTEM.INI mediante l'inserimento di un punto e virgola (;) all'inizio della riga. Anche se riuscite a identificare ed eliminare con successo il potenziale responsabile del problema, non potrete evitare di riavviare ripetutamente il computer.

................................................................................

65) Errore del file <XYZ> del Pannello di Controllo.
Messaggio emesso da: SHELL32.DLL
Tipo: grave
All'avvio del Pannello di controllo, vengono caricati tutti i file CPL disponibili nella directory System di Windows. Se all'esecuzione del Pannello di Controllo appare il messaggio di errore in questione, la colpa potrebbe ricadere su un file CPL difettoso. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, manca semplicemente un file necessario per il file CPL, quale una DLL. o un driver VXD. Se non avete idea di dove questo potrebbe trovarsi, cancellate semplicemente il file CPL indicato nel messaggio e quindi installate nuovamente il componente del sistema o il file al quale il file CPL apparteneva. Attenzione: al suddetto messaggio segue di solito un blocco più o meno grave di Gestione Risorse.
66) Impossibile accedere alla cartella <XYZ>. E su un volume non disponibile o protetta da password.Messaggio emesso da: EXPLORER.EXETipo: innocuo
Finché non lavorate in rete questo messaggio di errore è nella maggior parte dei casi corretto: avete cercato di accedere a una cartella che non esiste più nell'unita specificata. In Risorse di Rete, invece, il messaggio di errore appare anche se cercate di accedere a un'unità non più connessa o non più disponibile.

................................................................................

67) Una delle finestre della shell è stata chiusa a causa di un errore interno...
Messaggio emesso da: EXPLORER.EXE
Tipo: grave
Questo messaggio deve essere preso seriamente: salvare al più presto i file ancora aperti e riavviate il sistema. E difficile determinare quale errore si nasconda dietro questo messaggio: può trattarsi del bug di un programma assolutamente innocuo, ma può anche preludere a un imminente blocco di Windows. Seguite quindi il consiglio giusto: riavviate il computer

................................................................................

68) Impossibile scrivere sul file di spooling della stampante...
Messaggio emesso da: GDI.EXE
Tipo: grave
Questo messaggio di errore (che blocca qualsiasi altra operazione) avvisa che il disco rigido è tanto pieno che Windows non trova più spazio sufficiente per creare il file di spooling temporaneo per il processo di stampa. In alcuni casi un blocco di sistema accompagna il fallimento dell'operazione di stampa. Cancellate dunque tutti i file che non vi occorrono, oppure impostate la directory dei file temporanei (SET TEMP= ...) su un'unità in cui sia ancora disponibile spazio sufficiente. Se Windows non si blocca dopo la visualizzazione del messaggio di GDI.EXE, di norma viene presentato un messaggio di errore relativamente impreciso dell'applicazione con la quale è stata avviata l'operazione di stampa. Il problema sorge ormai molto raramente, grazie alla gestione della memoria sostanzialmente migliorata di Windows, e solitamente è indice di un disco rigido veramente stracolmo.
69) Segnale di linea assente. Verificare che il modem sia connesso alla linea...Messaggio emesso da: RASAPI32.DLLTipo: informativo
Se il modem dipende da un centralino privato, l'opzione Attendi il segnale prima di comporre il numero (nella scheda Connessione della finestra di dialogo Proprietà; Modem, richiamata scegliendo l'icona Modem dal Pannello di Controllo) deve essere assolutamente disattivata. Windows invierà così prima della composizione del numero l'istruzione ATX3 al modem, consentendogli di selezionare il numero anche se non riceve il segnale di linea libera. Se il modem è collegato direttamente alla presa telefonica, il messaggio significa che il servizio di telecomunicazioni ha disattivato la linea o che il modem non è connesso correttamente alla linea: in questo caso, controllate il cablaggio.

................................................................................

70) Linea occupata. Riprovare.
Messaggio emesso da: RASAPI32 DLL
Tipo: informativo
È uno dei pochi messaggi veramente chiari: se Windows riceve dal modem il messaggio "Busy" (ovvero occupato), presenta questa finestra di dialogo. Riprovate più tardi. Se lavorate in un ufficio che richiede la composizione del prefisso "O" prima del numero per l'accesso alla rete locale, verificate di non aver scordato questo zero.

 

................................................................................

71) Impossibile avviare il programma in una finestra...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: limitativo
A seconda della scheda grafica e del relativo driver, determinati programmi, soprattutto i giochi, che esigono la modalità grafica ad alta risoluzione, non possono essere eseguiti in una finestra. Se la scheda grafica non supporta questo tipo di visualizzazione, viene presentata l'inequivocabile richiesta dell'emulatore DOS (WINOA386.MOD) di passare alla visualizzazione a schermo intero con la combinazione di tasti Alt-Invio. In generale, questo è consigliabile per tutte le applicazioni DOS in modalità grafica, anche se la scheda grafica prevede la visualizzazione in finestra.

................................................................................

72) Wrong DOS-Version (versione di DOS errata)
Messaggio emesso da: varie Utility MS-DOS
Tipo: da innocuo a grave
Se ricevete questo messaggio nella finestra di DOS, l'incidente non è tragico: evidentemente nell'elaboratore si trovano file eseguibili appartenenti a una versione più datata di DOS; questi non possono essere eseguiti in DOS 7 (Win 95): per usare tali programmi, occorre pertanto avviare il sistema nella vecchia versione di DOS oppure scomodare SETVER.EXE. Il messaggio deve invece impensierire qualora non risulti possibile eseguire utility disponibile in DOS 7, quale Format. In questo caso, la directory contenente i vecchi programmi si trova nell'istruzione Path prima delle cartelle \Windows e \Windows\Command: cambiate allora questa sequenza nel file AUTOEXEC.BAT, oppure cancellate completamente dal percorso la directory che reca disturbo.

................................................................................

73) Errore in scrittura dell'utilità del vecchio disco...
Messaggio emesso da: IFSMGR.VXD
Tipo: limitativo
Il file system a 32 bit controlla l'accesso al disco rigido, impedendo l'accesso diretto al disco tramite l'interrupt software 26: i programmi che richiedono questo accesso vengono quindi bloccati con questo messaggio. Tenete presente che l'accesso per scrittura non sarà ottenibile né rispondendo "Sì" né rispondendo "No": con 'No" chiudete solo il programma, mentre con "Sì" potrete procedere, ma senza la possibilità di scrivere sul disco. Se desiderate apportare modifiche sul disco rigido con un editor del disco, dovete avviare il sistema in modalità DOS pura

................................................................................

74) Manca il file APPS. INF. Copiare il file...
Messaggio emesso da: PIFMGR.DLL
Tipo: ingannevole
Secondo i messaggi che fanno riferimento a file di sistema mancanti o difettosi (in questo caso APPS.INF), qualche applicazione ha già cercato il file in questione sul CD di installazione. Il suggerimento "Copiare..." è errato, in quanto presuppone che questo file sia disponibile sul CD con il nome specificato: in realtà, i file di Windows si nascondono in prevalenza all'interno di file CAB compressi e devono quindi essere estratti con Extract.exe al prompt del DOS. Nel nostro esempio con APPS.INF, il metodo più semplice per compiere questa operazione è il comando (da digitare di seguito su una sola riga):extract /a d:\win95\win95_02.cab apps.infl'interruttore /a determina che Extract cerchi il file indicato tra tutti i file CAB (WJN9S_02.CAB è il primo file CAB): non è pertanto necessario sapere in quale file CAB si trova il file cercato. Per trasferire APPS.INF nella cartella appropriata, in questo esempio dovete accedere alla directory \Windows\Inf prima di immettere l'istruzione Extract. In questo caso, D: è la lettera corrispondente all’unità CD.

................................................................................

75) Ulteriore memoria convenzionale necessaria per il programma...
Messaggio emesso da: WINOA386.MOD
Tipo: informativo
Per quanto ricco di memoria possa essere il vostro pc, può succedere che richiamando programmi DOS venga segnalata una penuria di memoria. Il problema deriva dal fatto che la memoria convenzionale fino a 640 KB viene in gran parte occupata dai driver o dal caricamento della shell del DOS prima ancora dell'avvio di Windows. Poiché Windows mette a disposizione dei programmi DOS una copia di quest'area di memoria, la finestra DOS può offrire sempre solo una quantità di memoria libera pari a quella che era rimasta disponibile prima dell'avvio di Windows. In queste circostanze, l'unico ausilio può essere fornito dall'ottimizzazione dei file di avvio con Memmaker (che, nel CD di Windows, si trova sotto \Other\Oldmsdos) oppure dal caricamento nella memoria alta mediante EMM386.EXE e le istruzioni Lh e Devicehigh. Raramente, le impostazioni della memoria nelle proprietà dei PIF sono errate: basta allora impostare il valore Memoria convenzionale su Automatica o aumentare nettamente tale valore, nella scheda Memoria della finestra di dialogo Proprietà.

................................................................................

76) Memoria insufficiente per eseguire l'applicazione o per completare l'operazione...
Messaggio emesso da: WlNOA386.MOD
Tipo: curioso, ingannevole
Questo messaggio è un esempio della scarsa competenza di Windows. Questo messaggio appare sia in caso di carenza di memoria, sia qualora il driver della scheda grafica abbia difficoltà a caricare i programmi DOS in una finestra. Nel nostro caso, tuttavia, non si è cercato di eseguire un'applicazione, né era aperta alcuna applicazione: il solo tentativo di eseguire a schermo intero una finestra DOS, in cui è selezionato un testo, ha dato origine al messaggio di errore. L'operazione in questione è in effetti tra quelle non consentite da Windows, ma il messaggio si è presentato inaspettatamente al posto di quello (più frequente e opportuno) che segnala all'utente che non è possibile passare da una modalità di visualizzazione all'altra quando c'è del testo selezionato.

................................................................................

77) Impossibile installare il tipo di carattere <XYZ> …
Messaggio emesso da: FONTEXT.DLL
Tipo: ingannevole
Questo messaggio viene visualizzato quando cercate di installare un nuovo carattere True Type. In teoria, è possibile che il File di font indicato sia veramente danneggiato: in questo caso deve essere sostituito. lì messaggio appare tuttavia anche quando con l'installazione del nuovo font viene superato il numero massimo consentito di font True Type, che dipende dalla lunghezza del nome di file dei font installati e si aggira intorno a 1.000 Font: in questo caso, non serve sostituire il file; per poter installare un nuovo font, dovrete prima cancellarne un altro. Se la cartella Fonts non si trova nella directory standard di Windows, può bastare anche spostarla, in tal modo viene ridotta la lunghezza del percorso specificato e di conseguenza aumenta il numero dei caratteri che Windows riesce a supportare.

................................................................................

78) Disco pieno.
Messaggio emesso da: applicazioni Varie
Tipo: innocuo
Con questo messaggio, l’applicazione vi avvisa che ha trovato troppo poco spazio sul disco rigido del vostro pc. Il file richiesto dall'utente verrà comunque aperto, cionondimeno l'avvertimento non deve essere ignorato perché se in seguito si cercherà di salvare il documento, il programma tornerà inesorabilmente a segnalare la situazione di emergenza a proposito dello spazio sul disco rigido, cosicché i frutti del lavoro svolto andranno persi.

................................................................................

79) Impossibile aprire il file <XYZ>. Verificare che un disco si trovi nell'unità specificata.
Messaggio emesso da: NOTEPAD.EXE
Tipo: ingannevole, limitativo
Alcune piccole applicazioni Windows caricano solo di norma un singolo file: se cercate di trascinare più file da una Finestra di Gestione risorse a questi programmi, otterrete messaggi di errore. Uno dei meno significativi è quello del Blocco Note, che fa riferimento a un dischetto mancante. Più file selezionati possono senz'altro essere caricati con il Blocco note o con programmi limitati analoghi, purché tali file siano registrati per il programma. Se per esempio il Blocco Note è responsabile dei file INI, selezionate un numero qualsiasi di file di questo tipo e scegliere dal menu contestuale il comando Apri: una copia distinta del Blocco Note verrà così aperta per ciascun file.

................................................................................

80) Impossibile accedere alla cartella <XYZ>
Messaggio emesso da: applicazioni OFFICE
Tipo: curioso, ingannevole
Nelle finestre di dialogo Apri e Salva con nome dei prodotti Microsoft Office 95, comparabili con Windows 95, si è insinuato uno strano errore: supponiamo che il vostro computer sia indicato nella rete Microsoft come "Maria" e che voi cerchiate di accedere a tale PC specifico non direttamente, bensì tramite Risorse di Rete; l'accesso vi vetta negato! Che si tratti di una schizofrenia delle finestre di dialogo Office è dimostrato dal fatto che con Gestione Risorse possono essere eseguite operazioni sui File di qualsiasi tipo anche in questo modo inconsueto.


TROUBLESHOOTING
WINDOWS STOP MESSAGES
http://aumha.org/a/stop.htm

STOP Messages literally mean Windows has stopped! These appear only in the NT-based operating systems: Win NT, Win 2000, Win XP, and Vista. Most are hardware issues. STOP messages are identified by an 8-digit hexadecimal number, but also commonly written in a shorthand notation; e.g., a STOP 0x0000000A may also be written Stop 0xA. Four additional 8-digit hex numbers may appear in parentheses, usually unique to your computer and the particular situation.

NOTE: Many users search this site for the word minidump which often accompanies these Stop Message errors. The fact that a memory minidump occurred tells you nothing except what you already know — that there was an error. It is the name of the error condition and its 8-digit number that help you determine the actual error condition.

If a message is listed below, but has no articles or explanation (nothing but its number and name), post a request on the AumHa Forums asking about it. STOP messages of this type are rare, obscure, and usually only of interest to programmers debugging their code. Real-life scenarios of a computer user encountering them are unlikely, so I’ve made it a lower priority to document them here; but we’ll be happy to address this in the Forum (which also will tip me off that I should add more to this present page).

General Troubleshooting of STOP Messages

If you can’t find a specific reference to your problem, running through the following checklist stands a good chance of resolving the problem for you. This checklist is also usually the best approach to troubleshooting some specific Stop messages, such as 0x0A and 0x50.

  1. Examine the “System” and “Application” logs in Event Viewer for other recent errors that might give further clues. To do this, launch EventVwr.msc from a Run box; or open “Administrative Tools” in the Control Panel then launch Event Viewer.
  2. If you’ve recently added new hardware, remove it and retest.
  3. Run hardware diagnostics supplied by the manufacturer.
  4. Make sure device drivers and system BIOS are up-to-date.
  5. However, if you’ve installed new drivers just before the problem appeared, try rolling them back to the older ones.
  6. Open the box and make sure all hardware is correctly installed, well seated, and solidly connected.
  7. Confirm that all of your hardware is on the Hardware Compatibility List. If some of it isn’t, then pay particular attention to the non-HCL hardware in your troubleshooting.
  8. Check for viruses.
  9. Investigate recently added software.
  10. Examine (and try disabling) BIOS memory options such as caching or shadowing.

NOTE: When a STOP message occurs, Windows can create a debug file for very detailed analysis. To do this, it needs a workspace equal to the amount of physical RAM you have installed. If you resize your Win XP pagefile minimum to less than the size of your physical RAM, you will get an advisory message that your system may not be able to create a debugging information file if a STOP error occurs. My advice is to go ahead with this change if you want, but simply remember the limitation so that you can change it back if you need to troubleshoot STOP messages. Some general troubleshooting principles are suggested in the Resource Kit for approaching STOP messages overall.


 

0x00000001: APC_INDEX_MISMATCH MSDN article
0x00000002: DEVICE_QUEUE_NOT_BUSY MSDN article
0x00000003: INVALID_AFFINITY_SET MSDN article
0x00000004: INVALID_DATA_ACCESS_TRAP
MSDN article

0x00000005: INVALID_PROCESS_ATTACH_ATTEMPT
(Click to consult the online MSDN article.)
Generally, use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above to troubleshoot this problem. A specific problem is known to exist with Win XP SP2 and Server 2003 in combination with certain antivirus programs, firewalls, and similar software; see the article linked below for details and current status of a fix from Microsoft.

0x00000006: INVALID_PROCESS_DETACH_ATTEMPT MSDN article
0x00000007: INVALID_SOFTWARE_INTERRUPT MSDN article
0x00000008: IRQL_NOT_DISPATCH_LEVEL MSDN article
0x00000009: IRQL_NOT_GREATER_OR_EQUAL
MSDN article

0x0000000A: IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL
(Click to consult the online MSDN article.)
Typically due to a bad driver, or faulty or incompatible hardware or software. Use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above. Technically, this error condition means that a kernel-mode process or driver tried to access a memory location to which it did not have permission, or at a kernel Interrupt ReQuest Level (IRQL) that was too high. (A kernel-mode process can access only other processes that have an IRQL lower than, or equal to, its own.)

0x0000000B: NO_EXCEPTION_HANDLING_SUPPORT MSDN article
0x0000000C: MAXIMUM_WAIT_OBJECTS_EXCEEDED MSDN article
0x0000000D: MUTEX_LEVEL_NUMBER_VIOLATION MSDN article
0x0000000E: NO_USER_MODE_CONTEXT MSDN article
0x0000000F: SPIN_LOCK_ALREADY_OWNED MSDN article
0x00000010: SPIN_LOCK_NOT_OWNED MSDN article
0x00000011: THREAD_NOT_MUTEX_OWNER
MSDN article

0x00000012: TRAP_CAUSE_UNKNOWN
(Click to consult the online MSDN article.)
By its very nature, this error means that the cause of the identified problem is unknown. Start with the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above. Read the MSDN article linked here. Especially try to track it down by noting the history of the problem, when it appeared, and what changes were made to the system since the problem first appeared, as well as noting what activity you are attempting at the time the error message appears.

0x00000013: EMPTY_THREAD_REAPER_LIST MSDN article
0x00000014: CREATE_DELETE_LOCK_NOT_LOCKED MSDN article
0x00000015: LAST_CHANCE_CALLED_FROM_KMODE MSDN article
0x00000016: CID_HANDLE_CREATION MSDN article
0x00000017: CID_HANDLE_DELETION MSDN article
0x00000018: REFERENCE_BY_POINTER
MSDN article

0x00000019: BAD_POOL_HEADER
(Click to consult the online MSDN article.)
A pool header issue is a problem with Windows memory allocation. Device driver issues are probably the msot common, but this can have diverse causes including bad sectors or other disk write issues, and problems with some routers. (By theory, RAM problems would be suspect for memory pool issues, but I haven’t been able to confirm this as a cause.)

0x0000001A: MEMORY_MANAGEMENT
(Click to consult the online MSDN article.)
This memory management error is usually hardware related. See the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above. If this occurs while installing Windows, also check the Windows system requirements including the amount of RAM and disk space required to load the operating system. If none of the above resolves the problem, see the MSDN article linked above for further steps.

0x0000001B: PFN_SHARE_COUNT MSDN article
0x0000001C: PFN_REFERENCE_COUNT MSDN article
0x0000001D: NO_SPIN_LOCK_AVAILABLE
MSDN article

0x0000001E: KMODE_EXCEPTION_NOT_HANDLED
(Click to consult the online MSDN article.)
The Windows kernel detected an illegal or unknown processor instruction. A Stop 0x1E condition can be caused by invalid memory and access violations similar to those that generate Stop 0xA errors. This default Windows error handler typically intercepts these problems if error-handling routines are not present in the code itself.

0x0000001F: SHARED_RESOURCE_CONV_ERROR MSDN article
0x00000020: KERNEL_APC_PENDING_DURING_EXIT MSDN article
0x00000021: QUOTA_UNDERFLOW MSDN article
0x00000022: FILE_SYSTEM
MSDN article

0x00000023: FAT_FILE_SYSTEM
(Click to consult the online MSDN article.)
A problem occurred within a read or write to a FAT16 or FAT32 file system drive. There may be a physical problem with the disk, or an Interrupt Request Packet (IRP) may be corrupted. Other common causes include heavy hard drive fragmentation, heavy file I/O, problems with some types of drive-mirroring software, or some antivirus software. I suggest running ChkDsk or ScanDisk as a first step; then disable all file system filters such as virus scanners, firewall software, or backup utilities. Check the file properties of FASTFAT.SYS to ensure it matches the current OS or SP version. Update all disk, tape backup, CD-ROM, or removable device drivers to the most current versions.

0x00000024: NTFS_FILE_SYSTEM
(Click to consult the online MSDN article.)
A problem occurred within NTFS.SYS, the driver file that allows the system to read and write to NTFS file system drives. There may be a physical problem with the disk, or an Interrupt Request Packet (IRP) may be corrupted. Other common causes include heavy hard drive fragmentation, heavy file I/O, problems with some types of drive-mirroring software, or some antivirus software. I suggest running ChkDsk or ScanDisk as a first step; then disable all file system filters such as virus scanners, firewall software, or backup utilities. Check the file properties of NTFS.SYS to ensure it matches the current OS or SP version. Update all disk, tape backup, CD-ROM, or removable device drivers to the most current versions.

0x00000025: NPFS_FILE_SYSTEM MSDN article
0x00000026: CDFS_FILE_SYSTEM
MSDN article

0x00000027: RDR_FILE_SYSTEM
(Click to consult the online MSDN article.)
This is a rare and fairly obscure error condition. Memory management issues can be one cause, and adding additional RAM commonly will resolve this version of the problem. The articles below give the best information on troubleshooting and resolving the problem.

0x00000028: CORRUPT_ACCESS_TOKEN MSDN article
0x00000029: SECURITY_SYSTEM MSDN article
0x0000002A: INCONSISTENT_IRP MSDN article
0x0000002B: PANIC_STACK_SWITCH MSDN article
0x0000002C: PORT_DRIVER_INTERNAL MSDN article
0x0000002D: SCSI_DISK_DRIVER_INTERNAL
MSDN article

0x0000002E: DATA_BUS_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
This indicates a system memory parity error, typically caused by failed or defective RAM (including motherboard, Level 2 cache, or video memory), incompatible or mismatched memory hardware, or when a device driver attempts to access an address in the 0x8xxxxxxx range that does not exist (does not map to a physical address). It also can indicate hard disk damage caused by viruses or other problems.

0x0000002F: INSTRUCTION_BUS_ERROR MSDN article
0x00000030: SET_OF_INVALID_CONTEXT MSDN article
0x00000031: PHASE0_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000032: PHASE1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000033: UNEXPECTED_INITIALIZATION_CALL MSDN article
0x00000034: CACHE_MANAGER
MSDN article

0x00000035: NO_MORE_IRP_STACK_LOCATIONS
(Click to consult the online MSDN article.)
In theory, this is a driver or other software issue, which encounters a stack problem. (See the MSDN article linked here.) In practice, it has historically pointed to a driver problem and also occurs when RAM itself is flawed.

0x00000036: DEVICE_REFERENCE_COUNT_NOT_ZERO MSDN article
0x00000037: FLOPPY_INTERNAL_ERROR MSDN article
0x00000038: SERIAL_DRIVER_INTERNAL MSDN article
0x00000039: SYSTEM_EXIT_OWNED_MUTEX MSDN article
0x0000003A: SYSTEM_UNWIND_PREVIOUS_USER MSDN article
0x0000003B: SYSTEM_SERVICE_EXCEPTION MSDN article
0x0000003C: INTERRUPT_UNWIND_ATTEMPTED MSDN article
0x0000003D: INTERRUPT_EXCEPTION_NOT_HANDLED MSDN article
0x0000003E: MULTIPROCESSOR_CONFIGURATION_NOT_SUPPORTED
MSDN article

0x0000003F: NO_MORE_SYSTEM_PTES
(Click to consult the online MSDN article.)
Indicates one or more of the following problems: (1) The system Page Table Entries (PTEs) are depleted or fragmented due to the system performing a large number of input/output (I/O) actions. (2) A faulty device driver is not managing memory properly. (3) An application, such as a backup program, is improperly allocating large amounts of kernel memory. Remove any recently installed software (especially disk-intensive applications) and recently installed drivers.

0x00000040: TARGET_MDL_TOO_SMALL MSDN article
0x00000041: MUST_SUCCEED_POOL_EMPTY MSDN article
0x00000042: ATDISK_DRIVER_INTERNAL MSDN article
0x00000043: NO_SUCH_PARTITION
MSDN article

0x00000044: MULTIPLE_IRP_COMPLETE_REQUESTS
(Click to consult the online MSDN article.)
See the articles linked here for a technical discussion of what this error message means. In practice, it is usually a hardware driver issue.

0x00000045: INSUFFICIENT_SYSTEM_MAP_REGS MSDN article
0x00000046: DEREF_UNKNOWN_LOGON_SESSION MSDN article
0x00000047: REF_UNKNOWN_LOGON_SESSION MSDN article
0x00000048: CANCEL_STATE_IN_COMPLETED_IRP MSDN article
0x00000049: PAGE_FAULT_WITH_INTERRUPTS_OFF MSDN article
0x0000004A: IRQL_GT_ZERO_AT_SYSTEM_SERVICE MSDN article
0x0000004B: STREAMS_INTERNAL_ERROR MSDN article
0x0000004C: FATAL_UNHANDLED_HARD_ERROR MSDN article
0x0000004D: NO_PAGES_AVAILABLE
MSDN article

0x0000004E: PFN_LIST_CORRUPT
(Click to consult the online MSDN article.)
This indicates that the memory management Page File Number list is corrupted. Can be caused by corrupt physical RAM, or by drivers passing bad memory descriptor lists.

0x0000004F: NDIS_INTERNAL_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
This is a very rare error, indicating indicates an internal error in the Network Driver Interface Specification (NDIS) wrapper or an NDIS driver. Start by confirming that you have the best current driver for your network card. If that doesn’t resolve the issue, use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above.

0x00000050: PAGE_FAULT_IN_NONPAGED_AREA
(Click to consult the online MSDN article.)
Requested data was not in memory. An invalid system memory address was referenced. Defective memory (including main memory, L2 RAM cache, video RAM) or incompatible software (including remote control and antivirus software) might cause this Stop message, as may other hardware problems (e.g., incorrect SCSI termination or a flawed PCI card). Use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above.

0x00000051: REGISTRY_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
This indicates a Registry or Configuration Manager problem. An I/O error may have occurred while the Registry was trying to read one of its files (caused by hardware or file system problems). This message might also appear due to a memory management error (more common in earlier versions of Windows NT).

0x00000052: MAILSLOT_FILE_SYSTEM MSDN article
0x00000053: NO_BOOT_DEVICE MSDN article
0x00000054: LM_SERVER_INTERNAL_ERROR MSDN article
0x00000055: DATA_COHERENCY_EXCEPTION MSDN article
0x00000056: INSTRUCTION_COHERENCY_EXCEPTION MSDN article
0x00000057: XNS_INTERNAL_ERROR
MSDN article

0x00000058: FTDISK_INTERNAL_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
Indicates an inconsistency between pages in the primary and secondary data caches, e.g., if the system is booted from the wrong copy of a mirrored partition or if the primary drive fails a fault-tolerance set. If a reboot doesn’t resolve the problem, use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above. If this doesn’t identify the problem, restart your computer from the mirrored (secondary) system drive using a startup floppy disk, press F8 at the startup screen, and select the Last Known Good Configuration option.

0x00000059: PINBALL_FILE_SYSTEM MSDN article

0x0000005A: CRITICAL_SERVICE_FAILED
(Click to consult the online MSDN article.)
A critical service failed to initialize while starting the LastKnownGood control set. If this is the first time you have booted after installing new hardware, remove the hardware and boot again. Check the Hardware Compatibility List to verify that the hardware and its drivers are compatible with your version of Windows. If Windows is loaded and no new hardware has been installed, reboot with recovery options set to create a dump file. If the message recurs, press F8 and select the Last Known Good option when you reboot. If there is no Last Known Good configuration, try using the Emergency Repair Disk.

0x0000005B: SET_ENV_VAR_FAILED MSDN article
0x0000005C: HAL_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000005D: UNSUPPORTED_PROCESSOR MSDN article
0x0000005E: OBJECT_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000005F: SECURITY_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000060: PROCESS_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000061: HAL1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000062: OBJECT1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000063: SECURITY1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000064: SYMBOLIC_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000065: MEMORY1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000066: CACHE_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000067: CONFIG_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000068: FILE_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000069: IO1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000006A: LPC_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000006B: PROCESS1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000006C: REFMON_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000006D: SESSION1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x0000006E: SESSION2_INITIALIZATION_FAILED
MSDN article

0x0000006F: SESSION3_INITIALIZATION_FAILED
(Click to consult the online MSDN article.)
The process creation failure indicated by this error message can only happen during the fairly brief time that the Windows Executive is being initialized, which is during phase 4 of Windows startup. Typically there is a problem with a device driver or with a missing or corrupt system file used during Windows startup.

0x00000070: SESSION4_INITIALIZATION_FAILED
0x00000071: SESSION5_INITIALIZATION_FAILED
0x00000072: ASSIGN_DRIVE_LETTERS_FAILED
0x00000073: CONFIG_LIST_FAILED

0x00000074: BAD_SYSTEM_CONFIG_INFO
(Click to consult the online MSDN article.)
In theory, this means that system configuration information is corrupted, especially files essential to Windows startup. In practice it is often caused by RAM problems or other issues mentioned in the articles below.

0x00000075: CANNOT_WRITE_CONFIGURATION MSDN article

0x00000076: PROCESS_HAS_LOCKED_PAGES
(Click to consult the online MSDN article.)
This error message is caused by a driver failing to release locked pages after an I/O operation. The article linked here contain a method to track the problem if it recurs, and identify the problem driver. (The third parameter of the error message shows the number of locked pages.)

0x00000077: KERNEL_STACK_INPAGE_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
A page of kernel data requested from the pagefile could not be found or read into memory. This message also can indicate disk hardware failure, disk data corruption, or possible virus infection.

0x00000078: PHASE0_EXCEPTION MSDN article

0x00000079: MISMATCHED_HAL
(Click to consult the online MSDN article.)
The Hardware Abstraction Layer (HAL) and the kernel type for the computer do not match. This most often occurs when ACPI firmware settings are changed. For example, you might install Win XP on an x86-based computer with the firmware ACPI enable option enabled and later decide to disable it. This error can also result when mismatched single and multi-processor configuration files are copied to the system.

0x0000007A: KERNEL_DATA_INPAGE_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
A page of kernel data was not found in the pagefile and could not be read into memory. This might be due to incompatible disk or controller drivers, firmware, or hardware.

0x0000007B: INACCESSIBLE_BOOT_DEVICE
(Click to consult the online MSDN article.)
Windows lost access to the system partition or boot volume during the startup process. Typical causes: Installing incorrect device drivers when installing or upgrading storage adapter hardware, or a virus.

0x0000007C: BUGCODE_NDIS_DRIVER
0x0000007D: INSTALL_MORE_MEMORY
MSDN article

0x0000007E: SYSTEM_THREAD_EXCEPTION_NOT_HANDLED
(Click to consult the online MSDN article.)
A system thread generated an exception which the error handler did not catch. There are numerous individual causes for this problem, including hardware incompatibility, a faulty device driver or system service, or some software issues. Check Event Viewer (EventVwr.msc) for additional information.

0x1000007E: SYSTEM_THREAD_EXCEPTION_NOT_HANDLED_M
Essentially the same error as 0x7E above.

0x0000007F: UNEXPECTED_KERNEL_MODE_TRAP
(Click to consult the online MSDN article.)
One of three types of problems occurred in kernel-mode: (1) Hardware failures. (2) Software problems. (3) A bound trap (i.e., a condition that the kernel is not allowed to have or intercept). Hardware failures are the most common cause (many dozen KB articles exist for this error referencing specific hardware failures) and, of these, memory hardware failures are the most common.

0x00000080: NMI_HARDWARE_FAILURE
(Click to consult the online MSDN article.)
This general indication of a hardware failure is often quite difficult to pin down. Follow usual hardware troubleshooting protocols, in particular: Roll-back any recent hardware or driver changes; ensure that RAM sticks are matched and undamaged; check for viruses or hard drive damage; run ChkDsk to identify file system problems; ensure that all connections are sound inside the computer and all cards well-seated. In tough cases you may need to consult a professional shop for hardware diagnosis and repair.

0x00000081: SPIN_LOCK_INIT_FAILURE MSDN article
0x00000082: DFS_FILE_SYSTEM MSDN article
0x00000083: OFS_FILE_SYSTEM
0x00000084: RECOM_DRIVER MSDN article
0x00000085: SETUP_FAILURE MSDN article
0x00000086:
0x00000087:
0x00000088:
0x00000089:
0x0000008A:
0x0000008B: MBR_CHECKSUM_MISMATCH
0x0000008D:

0x0000008E: KERNEL_MODE_EXCEPTION_NOT_HANDLED
(Click to consult the online MSDN article.)
A kernel mode program generated an exception which the error handler didn’t catch. These are nearly always hardware compatibility issues (which sometimes means a driver issue or a need for a BIOS upgrade).

0x1000008E: KERNEL_MODE_EXCEPTION_NOT_HANDLED_M
(Click to consult the online MSDN article.)
Essentially the same error as 0x8E above.

0x0000008F: PP0_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000090: PP1_INITIALIZATION_FAILED MSDN article
0x00000091: WIN32K_INIT_OR_RIT_FAILURE MSDN article
0x00000092: UP_DRIVER_ON_MP_SYSTEM MSDN article
 

0x00000093: INVALID_KERNEL_HANDLE
(Click to consult the online MSDN article.)
This is a relatively rare error condition. Most documentation points to a driver problem — so check all hardware drivers starting with the most obvious, the video driver. Microsoft’s main page recommends general hardware troubleshooting, so use the General Troubleshooting of STOP Messages checklist above.

0x00000094: KERNEL_STACK_LOCKED_AT_EXIT MSDN article
0x00000095: PNP_INTERNAL_ERROR
0x00000096: INVALID_WORK_QUEUE_ITEM MSDN article #1 MSDN article #2
0x00000097: BOUND_IMAGE_UNSUPPORTED MSDN article
0x00000098: END_OF_NT_EVALUATION_PERIOD MSDN article
0x00000099: INVALID_REGION_OR_SEGMENT MSDN article
0x0000009A: SYSTEM_LICENSE_VIOLATION MSDN article
0x0000009B: UDFS_FILE_SYSTEM
MSDN article

0x0000009C: MACHINE_CHECK_EXCEPTION
(Click to consult the online MSDN article.)
This is a hardware issue: an unrecoverable hardware error has occurred. The parameters have different meanings depending on what type of CPU you have but, while diagnostic, rarely lead to a clear solution. Most commonly it results from overheating, from failed hardware (RAM, CPU, hardware bus, power supply, etc.), or from pushing hardware beyond its capabilities (e.g., overclocking a CPU).

0x0000009D:
0x0000009E:
MSDN article

0x0000009F: DRIVER_POWER_STATE_FAILURE
(Click to consult the online
Win XP Resource Kit article.)
A driver is in an inconsistent or invalid power state. Typically occurs during events that involve power state transitions, such as shutting down, or moving into or out of standby or hibernate mode.

0x000000A0: INTERNAL_POWER_ERROR
0x000000A1: PCI_BUS_DRIVER_INTERNAL
0x000000A2: MEMORY_IMAGE_CURRUPT
0x000000A3: ACPI_DRIVER_INTERNAL
0x000000A4: CNSS_FILE_SYSTEM_FILTER

0x000000A5: ACPI_BIOS_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
The cause of this message is always errors in the ACPI BIOS. Usually, nothing can be done at an operating system level to fix the problem. See the articles linked here for more details.

0x000000A6:
0x000000A7: BAD_EXHANDLE
0x000000A8:
0x000000A9:
0x000000AA:

0x000000AB: SESSION_HAS_VALID_POOL_ON_EXIT
(Click to consult the online MSDN article.)
This indicates that a session unload occurred while a session driver still held memory. Specifically, a session driver is not freeing its pool allocations prior to a session unload. This indicates a bug in win32k.sys, atmfd.dll, rdpdd.dll, or a video driver.

0x000000AC: HAL_MEMORY_ALLOCATION
0x000000AD:
0x000000AE:
0x000000AF:
0x000000B0:
0x000000B1:
0x000000B2:
0x000000B3:

0x000000B4: VIDEO_DRIVER_INIT_FAILURE
(Click to consult the online MSDN article.)
Windows was unable to enter graphics mode, because no video drivers were able to start. Commonly this is a video driver issue, or a hardware conflict with the video card. Reboot in Safe Mode (which uses a default VGA driver) and see if this resolves the problem. If so, try to correct the problem by disabling, removing, or rolling back the video driver.

0x000000B5:
0x000000B6:
0x000000B7:
 

0x000000B8: ATTEMPTED_SWITCH_FROM_DPC
These are generally hardware issues (which often means driver issues). The articles given below are provided more as examples of the types of situations that trigger this error, rather than concrete solutions. As a rule, be sure you have the latest Service Pack edition of your Windows operating system and are using the best device drivers and software versions. After that, do normal hardware troubleshooting for the device inplicated.

0x000000B9: CHIPSET_DETECTED_ERROR
0x000000BA: SESSION_HAS_VALID_VIEWS_ON_EXIT
0x000000BB: NETWORK_BOOT_INITIALIZATION_FAILED
0x000000BC: NETWORK_BOOT_DUPLICATE_ADDRESS
0x000000BD:
 

0x000000BE: ATTEMPTED_WRITE_TO_READONLY_MEMORY
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
A driver attempted to write to read-only memory. Commonly occurs after installing a faulty device driver, system service, or firmware. If a driver file is named in the error message, try to correct the problem by disabling, removing, or rolling back the driver.

0x000000BF: MUTEX_ALREADY_OWNED
0x000000C0:

0x000000C1: SPECIAL_POOL_DETECTED_MEMORY_CORRUPTION
(Click to consult the online MSDN article.)
A driver wrote to an invalid section of the special memory pool. You need a new driver!

0x000000C2: BAD_POOL_CALLER
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
A kernel-mode process or driver incorrectly attempted to perform memory operations. Typically, a faulty driver or buggy software causes this.

0x000000C3:

0x000000C4: DRIVER_VERIFIER_DETECTED_VIOLATION
(Click to consult the online MSDN article.)
This is the general bug check code for fatal errors that the Driver Verifier finds. The accompanying parameters are the parameters that are passed to KeBugCheckEx and displayed on a blue screen.

0x000000C5: DRIVER_CORRUPTED_EXPOOL
(Click to consult the online MSDN article.)
An attempt occurred to touch invalid memory at a process IRQL that is too high. This is almost always caused by drivers that have corrupted the system pool. If you’ve recently installed any new software, check to see if it’s properly installed; and check for updated drivers on the manufacturer’s web site.

0x000000C6: DRIVER_CAUGHT_MODIFYING_FREED_POOL
(Click to consult the online MSDN article.)
A driver tried to access a freed memory pool. Replace the driver.

0x000000C7: TIMER_OR_DPC_INVALID
(Click to consult the online MSDN article.)
A kernel timer or Delayed Procedure Call (DPC) was found somewhere in memory where it is not permitted. This is usually caused by a driver’s failure to cancel the timer or the DPC before freeing the memory in which the timer or DPC resides.

0x000000C8: IRQL_UNEXPECTED_VALUE

0x000000C9: DRIVER_VERIFIER_IOMANAGER_VIOLATION
(Click to consult the online MSDN article.)
As the title says, this signals a warning from one of the driver verifier I/O managers. See especially the article linked above for additional information.

0x000000CA: PNP_DETECTED_FATAL_ERROR

0x000000CB: DRIVER_LEFT_LOCKED_PAGES_IN_PROCESS
(Click to consult the online MSDN article.)
This is related to Stop Code 0x76. It appears instead of 0x76 if diagnostic tracking is enabled as described in the General Discussion article below. It indicates that a driver or the I/O manager failed to release locked pages after an I/O operation. Note the name of the problem driver on the blue error screen.

0x000000CC: PAGE_FAULT_IN_FREED_SPECIAL_POOL
0x000000CD: PAGE_FAULT_BEYOND_END_OF_ALLOCATION

0x000000CE: DRIVER_UNLOADED_WITHOUT_CANCELLING_PENDING_OPERATIONS
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
A driver failed to cancel pending operations before exiting. Commonly occurs after installing faulty drivers or system services.

0x000000CF: TERMINAL_SERVER_DRIVER_MADE_INCORRECT_MEMORY_REFERENCE
0x000000D0: DRIVER_CORRUPTED_MMPOOL

0x000000D1: DRIVER_IRQL_NOT_LESS_OR_EQUAL
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
The system attempted to access pageable memory using a kernel process IRQL that was too high. The most typical cause is a bad device driver (one that uses improper addresses). It can also be caused by caused by faulty or mismatched RAM, or a damaged pagefile.

0x000000D2: BUGCODE_ID_DRIVER
0x000000D3: DRIVER_PORTION_MUST_BE_NONPAGED
0x000000D4: SYSTEM_SCAN_AT_RAISED_IRQL_CAUGHT_IMPROPER_DRIVER_UNLOAD
0x000000D5: DRIVER_PAGE_FAULT_IN_FREED_SPECIAL_POOL
0x000000D6: DRIVER_PAGE_FAULT_BEYOND_END_OF_ALLOCATION
0x000000D7: DRIVER_UNMAPPING_INVALID_VIEW

0x000000D8: DRIVER_USED_EXCESSIVE_PTES
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
Typically occurs if your computer runs out of Page Table Entries (PTEs) due to a driver that requests large amounts of kernel memory.

0x000000D9: MUTEX_ALREADY_OWNED
0x000000DA: SYSTEM_PTE_MISUSE
0x000000DB: DRIVER_CORRUPTED_SYSPTES
0x000000DC: DRIVER_INVALID_STACK_ACCESS
0x000000DD:
0x000000DE: POOL_CORRUPTION_IN_FILE_AREA MSDN article KB 304208
0x000000DF: IMPERSONATING_WORKER_THREAD
0x000000E0: ACPI_BIOS_FATAL_ERROR
0x000000E1: WORKER_THREAD_RETURNED_AT_BAD_IRQL
0x000000E2: MANUALLY_INITIATED_CRASH

0x000000E3: RESOURCE_NOT_OWNED
(Click to consult the online MSDN article.)
Various failures involving the NTFS file system cause this condition, as explained in the individual articles below. (All documented causes involve actual bugs in Windows.)

0x000000E4:E5:
0x000000E6: DRIVER_VERIFIER_DMA_VIOLATION
0x000000E7: INVALID_FLOATING_POINT_STATE
0x000000E8: INVALID_CANCEL_OF_FILE_OPEN
0x000000E9: ACTIVE_EX_WORKER_THREAD_TERMINATION

0x000000EA: THREAD_STUCK_IN_DEVICE_DRIVER
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
A device driver problem has caused the system to pause indefinitely (hang). Typically, this is caused by a display driver waiting for the video hardware to enter an idle state. This might indicate a hardware problem with the video adapter, or a faulty video driver.

0x000000EB: DIRTY_MAPPED_PAGES_CONGESTION
0x000000EC: SESSION_HAS_VALID_SPECIAL_POOL_ON_EXIT

0x000000ED: UNMOUNTABLE_BOOT_VOLUME
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
The kernel mode I/O subsystem attempted to mount the boot volume and it failed. This error also might occur during an upgrade to Win XP on systems that use higher throughput ATA disks or controllers with incorrect cabling. In some cases, your system might appear to work normally after you restart.

0x000000EE:
0x000000EF: CRITICAL_PROCESS_DIED
0x000000F0:
0x000000F1: SCSI_VERIFIER_DETECTED_VIOLATION

0x000000F2: HARDWARE_INTERRUPT_STORM
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article.)
This error message appers if the kernel detects an interrupt storm i.e., when a level-interrupt-triggered device fails to release an IRQ. Usually, this is caused by a bad device driver. (See the link above for more details.)

0x000000F3: DISORDERLY_SHUTDOWN
(Click to consult the online MSDN article.)
A Windows shutdown failed due to lack of memory. Two avenues of troubleshooting: Treat it as any other “out of memory” problem and try to discover why virtual memory wasn’t able to support the system needs, and/or investigate whether a program (or, sometimes, a driver) is refusing to terminate and thus continuing to demand more memory pages that it is possible to provide.

0x000000F4: CRITICAL_OBJECT_TERMINATION
(Click to consult the online MSDN article.)
One of the many processes or threads crucial to system operation has unexpectedly exited or been terminated. As a result, the system can no longer function. Specific causes are many, and often best resolved by a careful history of the problem and the circumstances of the error message. One user, who experienced this on return from Standby mode on Win XP SP2, found the cause was that Windows was installed on a slave drive; compare KB 330100.

0x000000F5:
0x000000F6: PCI_VERIFIER_DETECTED_VIOLATION
0x000000F7: DRIVER_OVERRAN_STACK_BUFFER
0x000000F8: RAMDISK_BOOT_INITIALIZATION_FAILED
0x000000F9: DRIVER_RETURNED_STATUS_REPARSE_FOR_VOLUME_OPEN
0x000000FA:
0x000000FB:

0x000000FC: ATTEMPTED_EXECUTE_OF_NOEXECUTE_MEMORY

0x000000FD:

0x000000FE: BUGCODE_USB_DRIVER
(Click to consult the online MSDN article.)
Usually indicates a USB driver problem. Makes ure, though, that you have the latest Windows service pack installed.

0x000000FF:
0x1000007F: UNEXPECTED_KERNEL_MODE_TRAP_M
0x100000EA: THREAD_STUCK_IN_DEVICE_DRIVER_M

0xC000009A: STATUS_INSUFFICIENT_RESOURCES
The Windows kernel has allocated all of its allotted paged-pool memory.

0xC0000135: UNABLE_TO_LOCATE_DLL
Windows attempted to load a DLL file and encountered some error condition. Among the many possible causes are that the file is missing or damaged, or that there is Registry corruption.

0xC0000142: DLL Initialization Failure
Its instances all appear to indicate that an application failed to initialize properly. Usually this is traceable to a DLL initialization failure.

0xC0000218: UNKNOWN_HARD_ERROR
(Click to consult the online MSDN article.)
A necessary Registry hive file couldn’t be loaded. The file may be corrupt or missing (requiring either an Emergency Repair Disk or a Windows reinstallation). The Registry files may have been corrupted because of hard disk corruption or some other hardware problem. A driver may have corrupted the Registry data while loading into memory, or the memory where the Registry is loading may have a parity error (turn off the external cache and check the physical RAM).

0xC000021A: STATUS_SYSTEM_PROCESS_TERMINATED
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article, or see Windows 2000 Professional Resource Kit, p. 1561.)
This occurs when Windows switches into kernel mode and a user-mode subsystem, such as Winlogon or the Client Server Runtime Subsystem (CSRSS), is compromised. Security can no longer be guaranteed. Because Win XP can’t run without Winlogon or CSRSS, this is one of the few situations where the failure of a user-mode service can cause the system to stop responding. This Stop message also can occur as a result of malware infestation or when the computer is restarted after a system administrator has modified permissions so that the SYSTEM account no longer has adequate permissions to access system files and folders.

0xC0000221: STATUS_IMAGE_CHECKSUM_MISMATCH
(Click to consult the online Win XP Resource Kit article, or see Windows 2000 Professional Resource Kit, p. 1563.)
Indicates driver problems, system file problems, disk corruption problems (such as a damaged pagefile), or faulty memory hardware.

0xC0000244
 

0xC000026C
Usually indicates device driver problems.

0xDEADDEAD: MANUALLY_INITIATED_CRASH1
(Click to consult the online MSDN article.)
“It’s dead, Jim!” This Stop message indicates that the user deliberately initiated a crash dump from either the kernel debugger or the keyboard. Perhaps it goes without saying that you don’t ever want to see this error message unless you did it on purpose!